Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

MorenoM

MorenoM

Autori che si fidano di me: 88 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

sono stato via per lavoro, cercherò di recuperare tutti!

Opinioni scritte

dal 17/05/2012

147

Dixan Liquido Classico Oro 20/11/2012

Buono anche se un po' costoso

Dixan Liquido Classico Oro Utilizziamo a casa questo detersivo liquido per il bucato da circa tre mesi, perché lo abbiamo trovato in offerta tre confezioni a sette euro e mezzo. Il flacone è indicato per 28 lavaggi, ma noi ne utilizziamo meno della quantità raccomandata con risultati che sono comunque più che buoni. Il flacone è molto pratico dotato di comoda maniglia e il tappo può essere usato come dosatore anche se io preferisco non farlo perché altrimenti poi il detersivo rimanente nel tappo cola giù per il flacone quando lo si richiude. E' un detersivo liquido e denso di colore azzurro molto inteso quasi blu che ha una profumazione abbastanza forte. La profumazione poi resta sui capi in modo persistente ma non fastidioso e trovo questo particolare piacevole perché anche se un capo è rimasto un po' nel cassetto quando lo si usa si ha la sensazione che sia appena stato lavato perché il profumo del detergente è ancora fresco. A prezzo pieno personalmente non lo comprerei, si trova a prezzi variabili tra i 3 e i 5 euro a seconda del supermercato, però in offerta lo considero un affare perché è efficace e soprattutto ha una buona profumazione. Per questi motivi è un prodotto che consiglio. Mi chiede le caratteristiche per un veicolo anche se il prodotto è un detersivo... Opinione pubblicata anche in altri siti

Vidal Docciacrema Extra Nutriente Jasmine e Karitè 19/11/2012

Ottimo per bagni rilassanti

Vidal Docciacrema Extra Nutriente Jasmine e Karitè La mia compagna ha acquistato questo bagnoschiuma della Vidal durante un offerta di questi prodotti. Il bagnoschiuma in questione è un detergente a base di burro di karitè e Jasmine, noti per le loro proprietà emollienti ed ammorbidenti nei confronti della pelle. Si nota subito che questo bagnoschiuma dal colore chiaro leggermente sabbia è molto cremoso, sembra quasi una crema per il corpo e non un bagnoschiuma. E' molto piacevole da utilizzare per questo motivo io lo trovo poco adatto ad una doccia veloce. E' infatti un prodotto che merita di essere massaggiato per utilizzarne tutte le proprietà e per una doccia veloce risulta sprecato. Consigliato invece secondo me per un bel bagno, specialmente per un bagno di coppia in cui si può sfruttare questo prodotto per un bel massaggio. Il profumo è molto dolce e buono e resta sulla pelle una fragranza molto buona. E' secondo me un ottimo prodotto della Vidal quindi mi sento di consigliarlo, ma non per docce veloci bensì per il bagno. Opinione pubblicata anche in altri siti

Vidal Wild Musk 19/11/2012

Ottimo bagnoschiuma della Vidal

Vidal Wild Musk Utilizzo questo bagnoschiuma perché è uno dei preferiti della mia compagna che lo acquista spesso. Compriamo la confezione da mezzo litro che è più comoda visto che in media facciamo una doccia a testa al giorno e in questo caso abbiamo un prodotto che costa circa due euro e mezzo, quindi abbordabile come prezzo. Mi piace molto la profumazione che non è troppo forte, ma delicata. Ha anche una funzione emolliente che ammorbidisce la pelle lasciandola morbida e profumata. Il potere detergente è secondo me molto buono perché ance se ho fatto una giornata in montaggio e sono sudato e sporco esco dalla doccia come nuovo. Non lo trovo particolarmente rinfrescante, infatti d'estate preferisco fare la doccia con altri prodotti che hanno un po' più di effetto "gelo" sulla pelle, però per l'inverno è ottimo. C'è anche la confezione da 250 ml che si trova ad un prezzo di circa 1,80 euro, ma secondo me è sconveniente. Noi ci troviamo molto bene e a me piace molto perciò è un prodotto che consiglio vivamente.

Giuliani Bioscalin Shampoo Fortificante Con Biogenina Capelli Deboli 16/11/2012

Come se non si fosse usato niente

Giuliani Bioscalin Shampoo Fortificante Con Biogenina Capelli Deboli Sarà per lo stress del lavoro o per il naturale corso delle cose, ma nell'ultimo anno ho perso non pochi capelli sulla nuca e adesso ho una piccola piazzetta un po' diradata. La mia compagna non si arrende e ci ha dato dentro con tutta una linea di prodotti che dovrebbero aiutare a rinforzare i capelli e arginarne la caduta. Bioscalin di Giuliani è una marca leader nel settore, per questo motivo mi ha comprato lo shampoo, il gel, le fiale e anche le capsule. Utilizzo questo shampoo praticamente tutti i giorni. Contiene il principio attivo chiamato cronobiogenina che dovrebbe avere un effetto ritardante sulla caduta del capello, rinforzandolo dal bulbo. Rallentando la caduta fa aumentare la percentuale di crescita dei capelli e contenendo anche taurina li rinforza. Per l'applicazione ne basta pochissimo, va massaggiato bene sui capelli e sul cuoi capelluto formando un po' di schiuma. Lo lascio quindi agire alcuni minuti come riportato anche sulla confezione, quindi risciacquo con abbondante acqua tiepida. Se devo essere sincero non abbiamo apprezzato grossi risultati, certo perdo meno capelli di prima, ma non li trovo molto più resistenti al tatto o vigorosi. Il prezzo poi è altino, costa sugli undici euro e si trova in genere in farmacia o in parafarmacia. Abbiamo trovato un supermercato che ne tiene a volte un po' di flaconi a 7,50 euro. Però per me il prezzo è alto. La mia compagna si ostina a comprarlo e io lo uso per non darle un dispiacere, ma secondo me non vale i soldi ...

Tupperware supermatterello 16/11/2012

Non credo sia indispensabile ma è utile

Tupperware supermatterello La mia compagna non ha mai avuto molta passione per i dolci, sebbene sia molto brava in cucina. Ogni volta si lamenta che le mancano gli attrezzi giusti e quindi le passa la voglia. Alcuni mesi fa mi è venuto male quando ho saputo che aveva fatto un altro ordine alla Tupperware, soprattutto per quanto riguarda i prezzi. Compreso nell'ultima spesa c'era questo Super Mattarello. Il mattarello in questione non è di quelli calssici in legno, ma è fatto della plastica Tupperware, è molto leggero e pratico nell'utilizzo. La particolarità è che all'interno è vuoto e può essere riempito con quello che si vuole. Una delle due impugnature ha infatti un vero e proprio tappo come se fosse il collo di una bottiglia e attraverso questo tappo può essere inserito qualsiasi liquido. Ci sono infatti ricette in cui magari la pasta che si sta preparando deve essere stesa a caldo o a freddo. Questo è per esempio il caso della pasta frolla che deve essere stesa ben fredda e rapidamente per evitare che riscaldandosi si sbricioli. La mia compagna quando prepara la pasta frolla prende l'acqua ben fredda, lasciata un po' in congelatore che formi dei piccoli ghiaccioli tipo granita e con un imbuto riempie questo mattarello. Il mattarello in questo modo è molto freddo e aiuta a stendere la pasta senza che questa si sbricioli durante il lavoro. Certo non è uno strumento indispensabile, con un po' di più di manualità non è necessario. Il prezzo è di circa 20 euro, che non sono pochi, c'è solo da sperare ...

Tupperware Stuzzichino 16/11/2012

Utile, ma si può vivere bene anche senza

Tupperware Stuzzichino Da circa un anno la mia compagna ha cominciato ad acquistare prodotti della Tupperware. Io ne ho sempre usati tanti perché mia mamma ne ha parecchi in casa, dai contenitori, agli utensili per cucina. Quello che blocca nell'acquisto dei prodotti Tupperware è certamente il prezzo, molto superiore alla norma per prodotti simili. Certo è che la qualità è indubbia e sono prodotti destinati a durare nel tempo, anche se credo che qualità sia un po' diminuita nel corso degli anni. La mia compagna ha acquistato questo prodotto della Tupperware, lo stuzzichino, nella primavera di quest'anno e noi lo usiamo parecchio. Ci piace infatti farci un'aperitivo o bere un bicchiere di vino quando alla sera torniamo a casa dal lavoro e ci piace accompagnare l'aperitivo con le olive. Il problema delle olive è compriamo barattoli grandi per risparmiare e ogni volta dobbiamo prenderne un po' con un cucchiaio e scolarle in un colino. Lo Stuzzichino della Tupperware nasce proprio per evitare questo e conservare in frigo, per servire agevolmente, prodotti conservati sott'olio e sott'aceto o in agrodolce. E' costituito di tre parti, una base che raccoglie il condimento, un inserto che per la forma ricorda un batticarne e il tappo sigillo. L'inserto ha la base forata e può essere sollevato. In questo modo le verdure in agrodolce o sott'aceto o sott'olio possono essere tolte dal condimento senza dover utilizzare ulteriori mezzi (cucchiai o colini). Può essere servito direttamente in tavole cosicché ...

Ristorante Toni Del Spin, Treviso 16/11/2012

Un altro ristorante tipico di Treviso che ha perso smalto

Ristorante Toni Del Spin, Treviso Sembra quasi una maledizione il fatto che ristoranti/osterie tipici quando sono all'apice del successo preferiscono la quantità alla qualità. Il Ristorante Toni dal Spin, che si trova nel centro storico di Treviso, rientra secondo me tra questi. E' sempre stata una delle osterie/trattorie più note per l'ampia scelta nel menù di piatti tipici della tradizione trevigiana. Però ho visto il cambiamento da quando ci andavo da piccolo con i miei ad adesso. Ci sono stato poche settimane fa con degli amici perché volevamo mangiare qualcosa di tipico della nostra terra. Il ristornate si trova dietro piazza dei Signori e, nonostante la sua discreta capienza (ottanta coperti circa) è necessario prenotare per tempo, soprattutto nei weekend, perché è sempre pieno. E' un ristorante molto adatto ai turisti perché si trovano molti piatti tipici fatti secondo le tradizioni nostrane. Un esempio è la zuppa di fagioli, i bigoli in salsa, le tagliatelle al sugo d'anatra, ma si trovano anche secondi molto particolari come la sopa coada con carne di piccione. Apprezzabili anche gli antipasti in cui in questa stagione trionfano i funghi, il radicchio e la soppressa. La scelta è quindi quella di piatti della tradizione trevigiana, ma, come dicevo, l'osteria con il tempo ha perso parte del suo smalto. Di questo magari non se ne rende conto un turista, ma un trevigiano che ci è stato anche in passato sì. Innanzitutto le porzioni sono andate diminuendo con il tempo mentre quello che è aumentato sono i ...

Osteria dalla Gigia, Treviso 16/11/2012

Nel tempo ha perso il suo fascino

Osteria dalla Gigia, Treviso L'Osteria della Gigia, per noi trevigiani, è sempre stata una tappa fissa del sabato pomeriggio. E' un'osteria tipica che principalmente però fa bar e dove si possono ancora trovare delle buonissime mozzarelle in carrozza. Si arriva facilmente all'osteria da Piazza dei Signori, prendendo la via compresa tra i negozi di Kelemata-Perlier e quello di Cappelletto Scarpe. Dopo una ventina di metri si trova di solito un grumo di gente che impedisce il passaggio: ecco siamo arrivati alla Gigia. particolarità del posto è di essere piccolissimo, è praticamente impossibile sedersi dentro (ci sono meno di dieci posti) anche perché al bancone c'è sempre la calca e il piccolissimo spazio (non credo superi i 20 metri quadrasti) si riempi di gente con in mano 1 o due euro per un cedro e una mozza. E' tipico passare dalla Gigia per un bicchiere di cedrata accompagnato da una mozzarella in carrozza con acciuga o con prosciutto. Il costo 1 euro per il bicchiere e un 1 euro per la mozzarella. La mozzarella è però in realtà mezza e il bicchiere non è neanche un sorso (è tipo uno da grappa o da limoncello). Negli anni secondo me ha perso moltissimo. Innanzitutto è difficile capire quando è aperto, quali sono gli orari perché spesso mi capita di passare e la sarracinesca è abbassata, poi c'è sempre molta calca e ci si spintona per avere un tramezzino o una mozzarella. Le porzioni sono comunque molto piccole, soprattutto per quanto riguarda le bibite. Credo che i titolari dovrebbero pensare ad una ...

Ristorante Pizzeria Piola, Treviso 16/11/2012

Tipica pizzeria per le pizze di classe

Ristorante Pizzeria Piola, Treviso La Piola è una nota pizzeria in centro a treviso che ha perso però nel tempo tutto il suo smalto. E' una delle pizzerie tipiche per le pizze di classe, accettano gruppi abbastanza grossi e si può fare baccano. Quando ero più giovane ho fatto almeno 4 pizze di classe in questa pizzeria, e la qualità stava già declinando, ora ne sento parlare anche peggio. La pizzeria è situata nel centro di Treviso, non ha parcheggi di fronte quindi è necessario parcheggiare vicino le mura e poi raggiungerla a piedi. Per grossi gruppi è necessario prenotare, altrimenti si riesce a trovare posto senza difficoltà. E' una pizzeria che offre comunque anche qualcosa di cucina come primi piatti e secondi, ma noi abbiamo sempre consumato la pizza. La qualità delle pizze non è molto elevata, la pasta tende ad essere gommosa e il condimento annacquato. I prezzi sono comunque nella media alta, si paga il fatto di essere in centro a Treviso pur non trovandosi in un paesaggio particolare. Un menù con pizza, una bibita, coperto e magari un dolce non viene meno di 20 euro, ma vista la qualità sono proprio eccessivi. Il personale è poi abituato ai gruppi di ragazzi e tende di conseguenza ad essere scortese e sbrigativo. Molto spesso le comande vengono sbagliate, soprattutto quelle delle bibite. L'ordinazione viene infatti presa tramite computerino e in caso di grossi gruppi è ovvio che possa esserci un po' di confusione. Sempre meglio però controllare il conto alla fine per non trovarsi tre birre in più di ...

Kodak Premiere Camera Case - custodia per fotocamera 16/11/2012

Elegante anche come regalo

Kodak Premiere Camera Case - custodia per fotocamera Adesso che ci stiamo avvicinando a Natale parte un periodo in cui penso a cosa regalare a tutte le persone a cui ho voglia di fare un regalo. Mi è venuta in mente questa custodia per fotocamere digitali della Kodak che ho regalato l'anno scorso ad una amica. Oggigiorno la maggior parte delle fotocamere e macchinette digitali non viene più venduta con la custodia e quindi questo rappresenta un acquisto a parte che di solito non viene fatto. Per questo motivo è facile trovare un amico o una amica che abbia una macchinetta nuova e non abbia però la custodia. Questa custodia della Kodak è abbastanza elegante e femminile. E' una custodia in pelle marrone, con il logo della Kodak su un angolino della stessa. Il logo è abbastanza sobrio e non si nota molto, perciò può secondo me essere abbinato a qualsiasi marca di fotocamera. E' una custodia piccolina, delle dimensioni di circa 11 centimetri per 5 per 3 che può quindi alloggiare solo fotocamere digitali compatte. quando è chiusa è molto simile ad una piccola pochette o portafoglio, così è anche elegante da portare in mano. Ha una comoda taschina in cui si può riporre una memoria o una batteria di riserva. la chiusura è molto semplice ed avviene grazie al risvolto magnetico. E' una custodia semirigida che si presta bene a proteggere la macchinetta dalla polvere, ma anche dagli urti accidentali e dall'acqua. Tuttavia, vista anche l'eleganza, è sconsigliabile regalarla ad una amica sportiva, ma è meglio indirizzarsi ...

Canon PowerShot A480 15/11/2012

Si può evitare perché c'è di meglio

Canon PowerShot A480 Ho utilizzato questa fotocamera un paio di mesi fa, prestata da mio fratello. Si tratta del modello di fotocamera digitale della Canon Powershot A480. Esteticamente è una macchinetta digitale molto simile a molte altre presenti sul mercato, è molto compatta e mio fratello l’ha acquistata nera anche se ne erano disponibili le versioni silver e blu. Ha un display a cristalli liquidi di 2,5”, non grandissimo, ma che permette di vedere bene le immagini prima di scattare la fotografia o far partire il filmato. Infatti, con questa macchinetta è possibile sia scattare fotografie con ben quindici modalità di scatto, sia girare filmati però non in alta definizione. Quello che non mi è piaciuto molto è lo zoom ottico che è solo un 3,3x dopo il quale entra in gioco lo zoom digitale che però rovina le immagini. Ho notato che con altre macchinette ottengo foto di paesaggi migliori, soprattutto se devo zoomare. Ha una tecnologia che permette il riconoscimento dei volti e dei sorrisi e questo aiuta la macchinetta a trovare il giusto fuoco quando la si utilizza. Personalmente la ritengo una cosa valida come no. Il problema più grosso che ho riscontrato sono i puntini rossi per le foto al crepuscolo. Se si attiva il flash si vedono bene solo le cose in primo piano, senza flash, anche se magari c’è sufficiente luce naturale, le foto vengono puntinate e si perdono i dettagli sia delle persone che delle cose sia in primo che in secondo piano. Altra cosa che per alcuni può essere ...

Immunologia, infezione, immunità (Gerald B. Pier, Jeffrey B. Lyczak, Lee M. Wetzler) 14/11/2012

Ottimo testo di studio

Immunologia, infezione, immunità (Gerald B. Pier, Jeffrey B. Lyczak, Lee M. Wetzler) Immunologia, Infezione, Immunità è un libro di testo molto specifico indicato per studenti di corsi di laurea come biologia, biotecnologie, biologia molecolare e medicina. Non è un libro di cui consiglio la lettura per svago, ma un testo su cui studiare i fondamenti del nostro sistema immunitario in modo molto specifico e approfondito. Questo libro è uno dei tanti di testi di studio che la mia compagna ha conservato dai tempi dell’università. E’ edito da Piccin e lei lo ha acquistato circa sei anni fa al prezzo di 58 euro. Questi testi tendono a costare abbastanza soprattutto per le immagini che contengono che spesso sono coperte da copyright. Il testo è suddiviso in sei parti, ciascuna delle quali affronta e approfondisce aspetti diversi del mondo dell’immunologia. La prima parte è intitolata La funziona e la composizione del sistema immunitario, è una parte di circa 100 pagine in cui vengono spiegati quali sono gli organi e le cellule coinvolte nella risposta immunitaria. Viene spiegata la differenza tra immunità innata e immunità acquisita e questo secondo concetto viene ben spiegato e approfondito nella seconda parte del libro. La parte seconda è tutta incentrata sugli anticorpi. Come sono strutturati chimicamente, quali sono le basi genetiche della produzione degli anticorpi, come intervengono gli anticorpi nella risposta immunitaria e come e da quali cellule vengono prodotti. La parte terza si intitola Immunità cellulare e spiega come rispondono ...

Creare siti web (Matthew MacDonald) 13/11/2012

Ottimo anche per chi mastica poco di informatica!

Creare siti web (Matthew MacDonald) Ecco una delle altre idee della mia compagna, imparare le basi e non solo per creare un sito web. Due anni fa ha perciò acquistato questo libro di Matthew MacDonald, intitolato appunto "Creare siti web". In realtà si tratta di un manuale vero e proprio edito dalla Hops Tecniche Nuove di Milano e facente parte di una collezione cosiddetta Missing Manual, cioè una collezione di manuali che possono aiutare anche chi ha poche competenze in aree fino a poco tempo fa di elezione per pochi esperti. Il manuale in questione è molto ben strutturato, è costituito da circa 600 pagine compreso l'indice ed è molto completo partendo fin dalle basi. L'autore, Matthew MacDonald (che non è quello dei panini) è un autore, sviluppatore e insegnante. Ha scritto decine di libri su questi argomenti ed è autore di altri due Missing Manual sempre editi da Tecniche Nuove Hops. Il manuale comincia con prima parte intitolata Benvenuti sul Web. In questa prima parte vengono spiegati i fondamenti della navigazione nel web, quindi cosa sono i browser e cosa sono i server, come pianificare il proprio sito, come scegliere il target, ecc. Si passa poi ad un capitolo molto più tecnico che spiega come creare una prima e semplice pagina web, spiegando cos'è il linguaggio XHTML, cosa sono i tag e come si usano. Nel terzo capitolo viene spiegato come pubblicare le pagine sul web e vengono quindi date importanti nozioni sul funzionamento del web hosting, sui nomi di dominio e su come scegliere uno ...

Diritto dell'ambiente (Francesco Marchello, Susy Serafini) 13/11/2012

Ottimo testo di studio per esame di Stato biologo

Diritto dell'ambiente (Francesco Marchello, Susy Serafini) Questo testo è stato acquistato dalla mia compagna circa 4 anni fa, quando ha sostenuto l'esame di Stato per l'abilitazione a svolgere la professione di biologo. Aveva infatti la necessità di studiare più approfonditamente le tematiche legate alla legislazione inerente la protezione dell'ambiente. Questo è un testo di studio molto completo e tuttavia non troppo lungo (ci sono 506 pagine di testo più i vari indici) ed è quindi possibile studiarlo anche in preparazione ad un esame senza aver seguito delle lezioni frontali. L'edizione acquistata dalla mia compagna è quella del Novembre 2008. Ci tengo a precisarlo perché trattando normative a livello europeo ed Italiano è necessario avere sempre l'edizione più aggiornata possibile ed è quindi un libro di testo che sconsiglio di acquistare usato. A inizio del 2009, quando la mia compagna lo ha acquistato, costava 30 euro, quindi credo che adesso costi qualcosina in più. Io ne ho letto alcuni capitoli perché li trovavo interessanti. Comunque la suddivisione in parti e capitoli è molto lineare e quindi risulta semplice individuare i punti di interesse nel caso non interessi leggere tutto il libro. Nella prima parte vengono illustrati i principi fondamentali della politica ambientale internazionale e comunitaria, lasciando spazio sia ai trattati internazionali sia a quelli della Comunità Europea. La seconda parte si concentra invece sulla protezione ambientale in Italia ed è costituita da un centinaio di pagine in cui ...

LG MB 4047 C 13/11/2012

Ottima marca, ma quello di mia cognata si è rotto dopo poco

LG MB 4047 C Questo fornetto a microonde è della sorella della mia compagna, che io chiamo amichevolmente cognata. Anche noi possediamo un forno a microonde LG, ma meno tecnologico e con funzioni molto più semplici. Questo modello della LG, l'LG MB 4047 C, è stato acquistato da mia cognata e suo marito poco dopo il matrimonio avvenuto a maggio dello scorso anno. Il microonde è stato acquistato ad agosto dell'anno scorso, ma da luglio non lo utilizzano più a causa sembrerebbe di un difetto. E' un forno a microonde molto immediato nell'utilizzo, la parte riservata ai comandi è fatta infatti di pulsanti rappresentati da icone che a loro volta rappresentano le varie funzioni del fornetto. Il fornetto può essere utilizzato come microonde oppure grill ed ha una potenza massima di 700 watt nel primo caso e di 600 watt nel secondo. Ha 5 livelli di potenza selezionabili tramite dei pratici pulsantini + e -, anche se io ritengo che le manopole siano sempre più immediate per la scelta sia del programma che della potenza. Ha ben sei programma di cottura e 4 di scongelamento, anche se alla fine a detta della cognata, si usano sempre gli stessi a meno che uno proprio non abbia la passione di usare il microonde anche per cucinare. Naturalmente c'è il timer e l'eventuale progresso del tempo di cottura viene seguito su un piccolo schermo digitale che a fornetto spento segna invece l'ora. La capacità di 20 litri ne limita un po' l'utilizzo perché ci entrano solo piatto o vaschette da ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra