Condividi questa pagina su

viola Status viola (Livello 4/10)

Noisette1984

Noisette1984

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 16/07/2013

69

Cattivissimo Me 2 (P. Coffin - USA 2013) 04/11/2013

Un film divertente e...pieno di Minion!!!!

Cattivissimo Me 2 (P. Coffin - USA 2013) Cattivissimo me 2 Avendo già visto il primo 'capitolo' alcuni anni fa (2010), io, il mio ragazzo e sua sorella, abbiamo deciso di andare al cinema a vedere Cattivissimo me 2 (titolo originale Despicable me 2, e ci siamo divertiti parecchio. Il film vede nuovamente protagonista Gru, ormai ex cattivo e padre adottivo di tre scatenate bimbe (Margo, Edith e Agnes), sempre coadiuvato dai simpaticissimi e stravaganti Minions, esserini gialli gran lavoratori e dai comportamenti infantili. La sua vita scorre tranquilla fino al giorno in cui viene letteralmente rapito da Lucy Wilde, agente della A.V.L. (Lega Anti Cattivi in italiano), la quale lo conduce al quartier generale dell'organizzazione, dove il direttore, lo stravagante Silas Caprachiappa (mai nome fu più ridicolo...soprattutto per i Minions), lo incarica di trovare, all'interno del centro commerciale, il responsabile del furto del siero PX41 (che trasforma ogni creatura buona in esseri malvagi di colore viola). Inizierà così un'esilarante avventura fra Minions viola, cattivi messicani, polli da difesa, e tante risate. Nel corso del film, Gru si innamorerà di Lucy e forse troverà finalmente una mamma alla piccola e tenera Agnes... Curiosità *Le voci italiane dei protagonisti sono quelle del celebre comico ed imitatore Max Giusti (Gru), della cantante Arisa (Lucy Wilde) e del bravissimo Neri Marcoré (El Macho, il cattivo messicano). *Il Minion vestito da governante intento a fare le pulizie è un chiaro riferimento al film ...

Megamind (Dvd) 31/10/2013

Un cattivo davvero cattivo....O no?

Megamind (Dvd) Introduzione Amo molto il cinema, e tra i film che preferisco ci sono quelli di animazione, in quanto mi permettono talvolta di trascorrere ore piacevoli e spensierate. Una delle ultime pellicole che mi è capitato di vedere in DVD è stata '"Megamind"': devo ammettere che prima di iniziare la visione ero alquanto scettica, in quanto pensavo si trattasse di un film poco interessante, visto l'argomento...ma mi son dovuta ricredere...e quante risate mi sono fatta!! Il film Megamind è un alieno mandato sulla Terra dai suoi genitori quando era ancora un bimbo, per sfuggire alla distruzione del suo pianeta da parte di un buco nero. Suo unico compagno di viaggio sarà un pesciolino in una boccia di nome Minion, che avrà lo scopo di proteggerlo. Ma anche un altro bambino vola nello spazio in direzione delle Terra: i due si trovano compagni di scuola (o come dice Megamind "sciula") e diventano presto rivali. Dopo tanti anni, Megamind è il criminale numero uno di Metro City, vive in carcere per i numerosi ergastoli che gli sono stati inflitti, mentre l'altro bambino è diventato Metro Man, il supereroe buono (simpatica parodia di Superman, ma anche di Elvis Presley); i due si sfidano continuamente, e Megamind rapisce spesso un'amica di Metro Man, Roxanne Ritchi: proprio in una di queste occasioni, il cattivo dal testone blu riesce a sconfiggere ed uccidere Metro Man (grazie al rame, che questo dice essere il suo punto debole..), ottenendo cosi finalmente il controllo sulla ...

Scooby doo e i misteri d'oriente (Dvd) 29/10/2013

Un banale Scooby-Doo, solo per bambini

Scooby doo e i misteri d'oriente (Dvd) Introduzione Poichè in passato ero un amante dei cartoni animati di Scooby Doo, mi piace ogni tanto vedere qualche suo film.. Cosi ho scelto di guardare Scooby Doo e i Misteri d'Oriente, visto che la sorella del mio ragazzo ne possiede il DVD. E devo dire che non mi è piaciuto molto come altre pellicole del genere: questa si discosta dalla classica trama a cui ci ha abituato la serie tv; non ci saranno da risolvere misteri, gli unici protagonisti sono Scooby e Shaggy, e la banale storia servirà per dare spunto a dei racconti. Trama del Film Il film inizia con Shaggy e Scooby Doo che trovano lavoro come assaggiatori di corte (impiego azzeccatissimo a causa della loro ingordigia). Qui devono mangiare un intero banchetto, ma finiscono per divorare tutto e non lasciare nulla al visir che li condanna a morte. Per questo vengono inseguiti dalle guardie e finiscono col nascondersi nell'harem del sovrano, Shaggy si veste da donna e per caso il Califfo decide di prenderlo in moglie,così il nostro simpatico amico racconta delle storie al re per distoglierlo dai suoi propositi matrimoniali La prima storia (più lunga e interessante dell'altra) racconta di un principe orientale che deve cercare moglie e di suo padre, insidiato da un malvagio consigliere. Nel corso della vicenda ci sarà l'incontro con il solito genio della lampada (in questo caso saranno due, Yogi e Bubu, cosa un po' assurda e surreale) e il tutto si concluderà col classico lieto fine. La seconda storia ci parla di ...

L'amico ritrovato (Fred Uhlman) 25/10/2013

Un'amicizia oltre le barriere "razziali"

L'amico ritrovato (Fred Uhlman) Introduzione Essendo un'appassionata lettrice, posseggo molti volumi; un giorno, rovistando tra gli scomparti della mia libreria, nascosto tra altri, ho trovato un volumetto che quasi non ricordavo più di avere: '"L'amico ritrovato'" di Fred Uhlman. Incuriosita, e vista la brevità del romanzo, ho deciso di leggerlo, scoprendo una storia piacevole e a tratti triste. Il libro Il libro, ambientato nella Stoccarda dei primi anni Trenta, narra la nascita della grande amicizia, sui banchi di scuola, tra due sedicenni: Hans, figlio di un medico ebreo, e Konradin, nobile appartenente a una delle casate più prestigiose di Germania, i von Hohenfels. Inizialmente, i due sono inseparabili, trascorrono molto tempo insieme, soprattutto a casa di Hans. Ma poi qualcosa cambia: il nazismo sta dilagando, i sentimenti antisemiti prendono sempre più piede, e il legame tra i due giovani sembrerà indebolirsi. Hans lo capisce nel momento in cui vede che Konradin lo invita a casa sua solo quando i genitori sono assenti, e, una sera a teatro, in cui l'ebreo viene quasi totalmente ignorato dall'amico "ariano". Konradin, pressato dalle domande di Hans rivela la verità: sua madre detesta gli ebrei, ed è fermamente contraria alla loro amicizia. Da allora nulla sarà come prima, e i due ragazzi si allontaneranno sempre più. Anche a scuola la situazione diventa pesante per Hans: molti suoi compagni lo ignorano, altri lo deridono e insultano per le sue origini ebree. Persino i professori perdono ...

Wall-e (Dvd) 23/10/2013

Salviamo il pianeta terra con i teneri Wall-e ed Eve

Wall-e (Dvd) Introduzione Fin da bambina mi sono sempre piaciuti i film di animazione, in particolare quelli della Walt Disney e della Pixar. Uno tra i più belli che ho avuto modo di vedere è stato "'Wall-e"', del 2008, che mi ha fatto ridere e commuovere come pochi altri, ma anche riflettere per le tematiche che affronta. Il film Il film, del 2008, è prodotto dalla vincente accoppiata Disney-Pixar, ed è stato distribuito in Italia alla fine dello stesso anno (mentre è del 2009 la versione in DVD). Wall-e (acronimo di "'Waste Allocation Load Lifter - Earth Class"', in italiano "'Sollevatore terrestre di carichi di rifiuti"') è un simpatico e tenero robot, rimasto l'unico abitante della Terra, che, da ben sette secoli, passa le sue giornate compattando e raccogliendo rifiuti per pulire il pianeta; questo è ben diverso da come lo conosciamo noi: colmo di inquinamento e rifiuti, con l'aria irrespirabile e frequenti tempeste di sabbia che hanno costretto l'umanità ad abbandonarlo. Unica compagnia di Wall-e è uno scarafaggio muto di nome Hal, ma un giorno, atterra un'astronave che deposita un robot femmina di nome Eve ("'Extraterrestrial Vegetative Evaluator"', Esaminatore di Vegetazione Extraterrestre); Wall-e è molto felice di questo arrivo, ma, quando porta a casa Eve e le mostra una piantina verde, lei la prende, la inserisce dentro di sè e si disattiva aspettando che vengano a riprenderla. Quando l'astronave ritorna, Wall-e, che non vuol lasciare Eve, si aggrappa alla navicella e ...

La mano (Henning Mankell) 23/10/2013

Non comprate quella casa....Potreste avere brutte sorprese!

La mano (Henning Mankell) Introduzione Ho sempre amato la letteratura gialla e, girovagando in libreria, la mia attenzione è caduta su un libricino dalla copertina rossa: """La mano""', dello scrittore svedese Henning Mankell. Incuriosita dal titolo e dall'ambientazione non usuale (la fredda Svezia), ed incoraggiata dal prezzo non eccessivo (all'incirca 12 euro), ho deciso di acquistarlo...mai scelta fu più azzeccata! Il libro Protagonista del testo è l'ispettore Kurt Wallander (già al centro di una serie di altre opere dell'autore, tra cui "'Assassino senza volto"', "'I cani di Riga"', "'L'uomo inquieto"'): ormai stanco della sua vita e del suo lavoro nella tranquilla cittadina di Ystad, è deciso a comprare una casa in campagna in cui andare a vivere, magari con un cane. Il suo collega Martinsson gli propone di vedere una casa a Loderup, proprietà di un suo vecchio zio ormai in un istituto per anziani, che lo ha incaricato della vendita. Wallander rimane positivamente colpito dalla perlustrazione della casa e del giardino; è intenzionato a comprarla e sta per chiamare l'amico...ma inciampa in qualcosa che non avrebbe dovuto esserci: lo scheletro di una mano umana! Dal ritrovamento del reperto e del relativo corpo di donna (ma non sarà l'unico) inizia un'indagine avvincente, con una conclusione inaspettata e tutta da scoprire. Caratteristiche del testo Questo libro, molto scorrevole e veloce da leggere, è scritto con un linguaggio molto semplice e comprensibile; è suddiviso in 26 brevi ...

Creative ZEN 8 GB 21/10/2013

Il mio inseparabile lettore Mp3...ed è subito musica!

Creative ZEN 8 GB INTRODUZIONE Sono una grande appassionata di musica, e amo ascoltarla anche fuori casa: quando esco nella mia borsa non manca mai il mio lettore mp3 Creative Zen 8 Gb. Lo posseggo da alcuni anni e non mi ha mai dato problemi, garantendomi un'ottima qualità di ascolto. IL LETTORE MP3 Questo lettore, di colore nero, presenta dimensioni ridotte (55X83X12) e un ampio display lcd da 2,5'' che, se acceso, ha uno sfondo rosso. Le scritte appaiono in posizione orizzontale, con i tasti sulla destra (per un mancino non è comodo); è abbastanza sottile, mentre il retro è nero opaco, con tre cerchi concentrici in rilievo, e la scritta Zen in centro (non molto leggibile). L'accensione avviene facendo scorrere verso il basso la "levetta" posta sul lato destro (tirandola verso l'alto si avrà invece il blocco dei tasti). Sulla parte frontale, a fianco del display ci sono i vari tasti di comando. In alto c'è il tasto Return (che permette di tornare alla schermata precedente), a lato del quale si trova il tasto Menu. Sotto troviamo i pulsanti direzionali per scorrere i vari menu (tantissimi, tra cui, per la musica, artisti, album, brani, ecc), e, al centro di essi, vi è il quello di selezione. In basso, infine, vediamo il tasto "Shortcut" (che rimanda al menu precedente, ma che avvia anche la riproduzione casuale) e il Play/Pause, per far partire o interrompere un brano. Questo lettore ha 8 Gb di memoria, espandibili tramite scheda Sd (fino a 32 Gb), sufficienti per immagazzinare ...

Bosch 1000 Classixx 5 20/10/2013

La mia pratica "Boschina" :-)

Bosch 1000 Classixx 5 Introduzione Da due anni vivo sola e una delle prime cose che ho fatto nella nuova casa è stata quella di acquistare una lavatrice, indispensabile per il lavaggio dei panni. Così un po' per caso ho trovato questo modello in offerta, e, attirata dalla qualità del marchio Bosch ho deciso di comprarlo, e devo dire che si è trattata di una buona scelta. Nella vecchia casa, con i miei genitori, avevamo una lavatrice di marchio italiano (Sangiorgio) che però aveva numerosi problemi, tra cui il malfunzionamento della centrifuga: ogni volta che toglievamo i panni dalla lavatrice infatti grondavano acqua e, nonostante mille strizzature, per asciugarli ci volevano giorni interi...avevamo pensato di farla riparare, ma, con l'approssimarsi del trasloco, ho preferito aspettare e comprarne poi una nuova. La lavatrice L'elettrodomestico ha dimensioni nella media (85X60X56), ed è molto semplice da utilizzare. Sulla parte frontale in alto troviamo i vari comandi e lo sportello per i detersivi ed additivi. Nel dettaglio, sulla destra vi è la manopola per selezionare le varie temperature e i programmi di lavaggio: """lana, delicati, sintetici, resistenti/colorati""". La capienza massima è di cinque kg, non molto ma per me è sufficiente. Procedendo verso sinistra, a fianco della manopola si trovano i vari led che segnano le fasi di lavaggio: il lavaggio vero e proprio, il risciacquo e la centrifugazione. Una volta che il processo è terminato, il led della centrifugazione lampeggerà, ...

Scooby-Doo e la leggenda del Fantosauro (Dvd) 17/10/2013

Scooby-Doo e il "Fantosauro" non si era ancora visto!

Scooby-Doo e la leggenda del Fantosauro (Dvd) La sorella del mio fidanzato ama molto i dvd di animazione e possiede diversi film di Scooby-Doo nella sua collezione, tra cui Scooby-Doo e la leggenda del Fantosauro. Così ho deciso di vederlo per curiosità e perché quando ero piccolina spesso guardavo la serie tv. Il film Questo film è recente ed è uscito in dvd nel 2011. La storia inizia con Shaggy (uno dei due 'fifoni', insieme al famoso cane che dà il titolo alla serie) che è dal dottore e non smette di gridare. I suoi compagni raccontano che nell'ultima avventura si è spaventato e non ha più smesso di urlare da allora; il medico lo guarisce ma gli dice che non potrà più prendere parte ad avventure spaventose a causa della sua sensibilità. Così i suoi compagni, non sapendo cosa fare, decidono di trascorrere un rilassante periodo in una Spa in una tranquilla cittadina. Qui, per caso, si imbattono nel Fantosauro e una lunga serie di misteri che ancora una volta dovranno risolvere. Non vi dico altro per non rovinare la sorpresa, se non che l'intellettuale Vilma sarà preda di una cotta quasi adolescenziale per un giovane archeologo incontrato sul posto; questo la distrarrà dalla risoluzione dal caso, mentre Shaggy sarà ipnotizzato e diventerà coraggioso ogni volta che verrà pronunciata una certa parola. In questi momenti ci saranno quindi dei simpatici siparietti e Scooby-Doo (il simpatico cane parlante del gruppo) cercherà buffamente di scoprire la parola "magica" senza però riuscirci. Conclusione Il film dura 72 ...

Spiderwick - Le Cronache (Dvd) 15/10/2013

Lo strano caso di Arthur Spiderwick

Spiderwick - Le Cronache (Dvd) Sistemando casa, il mio ragazzo ha trovato alcuni vecchi dvd, e insieme ne abbiamo guardato qualcuno, giusto per rinfrescare la memoria e divertirci un pò. Uno di questi è '"Spiderwick Le Cronache"', un film fantasy del 2008, di Mark Waters, ispirato alla celebre saga omonima, scritta da Holly Black. Il film Jared, Simon e Mallory sono tre fratelli che si trasferiscono a vivere nella casa del prozio Arthur Spiderwick, a causa della separazione dei loro genitori e del nuovo lavoro della mamma. Inizialmente scettico, Jared sarà accusato di strane sparizioni che avvengono nella casa; arrabbiato, decide di indagare, e scoprirà una soffitta misteriosa, in cui è custodito un libro molto particolare: '"Guida pratica di Arthur Spiderwick al Mondo Fantastico che Vi Circonda"'. Il testo, scritto dal prozio misteriosamente scomparso, reca un messaggio che avverte di non aprire per nessuna ragione il volume. Inutile dire che Jared, incuriosito, leggerà l'intero testo, mettendo in serio pericolo l'incolumità sua e dei suoi cari....infatti il libro è ricercato bramosamente dall'orco Murgarath e dalle sue schiere di Goblin, per ottenere i poteri magici della consocenza, che gli consentirebbero di governare l'intero mondo incantato dei boschi circostanti la casa. Insieme al fratello e alla sorella, e con l'aiuto di strani personaggi quali il custode del libro Giangoccetto, e una sorta di maiale mangiauccelli, Jared riuscirà ad avere la meglio sui nemici e a riportare la pace nel bosco. ...

E l'eco rispose (Khaled Hosseini) 14/10/2013

Come un legame d'affetto può superare ogni ostacolo

E l'eco rispose (Khaled Hosseini) INTRODUZIONE Avendo già letto i due precedenti romanzi di Khaled Hosseini, ("Il cacciatore di aquiloni" e "Mille splendidi soli"), appena ho visto in libreria la sua ultima fatica, intitolata "E l'eco rispose" (in lingua originale "And the mountains echoed"), ho deciso di leggerlo, e non ne sono rimasta delusa. LA TRAMA Abdullah e Pari sono due fratellini che vivono nel villaggio immaginario di Shadbagh, nell'Afghanistan degli anni '50. Un giorno il padre, Sabur, decide di partire con Pari per Kabul; Abdullah li segue, contro la volontà del padre, e, una volta nella capitale, avviene qualcosa che separerà per sempre i due fratelli: Pari viene data in adozione ad una coppia facoltosa (presso cui lavora lo zio dei bimbi), mentre Abdullah torna col padre al suo villaggio natale. Passano gli anni, i fratelli crescono, mettono su famiglia, in Afghanistan scoppia la guerra; Pari vive in Francia, a Parigi, e diventa insegnante, Abdullah apre un ristorante negli Stati Uniti. Sembra che siano destinati a non incontrarsi mai più, ma la vita ha in serbo molte sorprese. Un giorno, Pari, ormai anziana, riceve la telefonata di un medico greco che abita nella casa dove lei era cresciuta con la famiglia adottiva, che le rivela l'esistenza di una missiva che racconta tutta la verità sulla vicenda. La donna scopre cosi di essere stata adottata, e di avere un fratello di cui quasi non ricordava l'esistenza (anche se un inspiegabile senso di vuoto l'aveva sempre accompagnata), e di cui ...

Elvis è vivo! Un'indagine sulle «strane morti» dei divi (Massimo Polidoro) 13/10/2013

Otto morti celebri che fanno discutere

Elvis è vivo! Un'indagine sulle «strane morti» dei divi (Massimo Polidoro) INTRODUZIONE Amo molto leggere e conoscere cose nuove, se poi si tratta di un po' di mistero ben venga.. :-) Ultimamente mi è capitato di leggere "Elvis è vivo", un saggio di Massimo Polidoro su otto casi di morti celebri e poco chiare. Si tratta di un volume che avevo visto in libreria molti anni fa, e che mi ero ripromessa di acquistare, ma poi non ho mai avuto occasione (è pressoché diventato introvabile). Qualche mese fa, navigando su Amazon, mi è capitato di trovarlo, e ne ho approfittato per ordinarlo, ricevendolo in pochissimi giorni. Inutile dire che l'ho divorato in brevissimo tempo... IL LIBRO '"Elvis è vivo"' è un testo, suddiviso in otto parti, ognuna delle quali dedicata alla vita e alla morte misteriosa di una celebrità della musica o dello spettacolo: troviamo la storia di Marylin Monroe, Luigi Tenco, Jim Morrison, Bruce Lee, Pier Paolo Pasolini, Elvis Presley, John Lennon e Kurt Cobain...più una breve appendice riguardo alla presunta morte del famoso ''Beatle" Paul McCartney. Questi casi hanno tutti una spiegazione ufficiale, ma alcuni elementi lasciano adito a dubbi: ad esempio, Marilyn Monroe è davvero morta per overdose di barbiturici (farmaci antidepressivi) oppure è rimasta vittima di un complotto? Elvis è davvero morto o ha inscenato il tutto per sfuggire ad una vita di eccessi e droghe? Questi ed altri interessanti enigmi vengono esposti con chiarezza e con un linguaggio semplice adatto a tutti dall'autore (uno dei massimi esperti italiani di ...

Segnali Dal Futuro (Dvd) 09/10/2013

Un 'catastrofico' film di fantascienza

Segnali Dal Futuro (Dvd) Introduzione La sorella del mio ragazzo possiede una vasta collezione di dvd, e talvolta ce ne presta volentieri qualcuno che ritiene particolarmente carino; ultimamente ci ha consigliato Segnali dal futuro, interpretato dall'attore statunitense Nicolas Cage. Il mio ragazzo l'aveva già visto ed era ansioso di farlo vedere anche a me. Accidenti a lui...non è il mio genere di film :-) Il film La pellicola inizia nel lontano 1959, in una scuola elementare americana; per la festa d'inaugurazione, i bambini sono invitati dall'insegnante a creare dei disegni su come immaginano il futuro; tali opere verranno inserite in una capsula del tempo, che verrà sotterrata di fronte alla scuola, per poi essere riaperta 50 anni dopo. Ogni bambino disegna missili, macchine fantascientifiche e altri aggeggi futuristici...tutti tranne Lucinda, la quale trascrive sul suo foglio una serie ossessiva ed incomprensibile di numeri. Nel 2009 la capsula viene dissotterrata e riaperta, e i fogli vengono distribuiti ai nuovi studenti. Caso vuole che il foglio di Lucinda finisca nelle mani di Caleb, un bambino figlio di un famoso professore di astrofisica (Nicolas Cage); il padre, incuriosito da tutti quei numeri, riesce casualmente a decifrarne il senso e ne rimane sconvolto. I numeri, apparentemente senza logica, sono invece previsioni di date e coordinate dei luoghi di tragedie, poi realmente avvenute nei decenni precedenti (tra cui l'11 settembre 2001 e un incendio in cui morì la moglie del ...

I Sospiri del Mio Cuore (DVD) 08/10/2013

L'importanza di seguire i propri sogni

I Sospiri del Mio Cuore (DVD) Con il mio fidanzato amiamo spesso guardare qualche film insieme, magari durante serate in cui fuori piove e non si ha voglia di uscire. L'ultimo film che abbiamo visto è "I sospiri del mio cuore" di Hayao Miyazaki; se all'inizio ero un po' titubante (si tratta di un film d'animazione), guardarlo mi ha fatto cambiare idea. Risultato: mi sto appassionando ai film di Miyazaki.... IL FILM "I sospiri del mio cuore" è un film d'animazione risalente al 1995 anno in cui ha ottenuto un grande successo in Giappone; in Italia è uscito invece nel 2011 (presentato durante il celebre Lucca Comics), ed è stato scritto da uno dei più grandi autori di anime giapponesi, Hayao Miyazaki (suoi sono "Il castello errante di Howl", "Porco Rosso" e molti altri). La storia narra le vicende di Shizuku, una ragazzina studentessa delle scuole medie, grande appassionata di romanzi. Spesso si reca in biblioteca per prendere in prestito dei volumi e, casualmente, si accorge che molti di essi sono stati letti anche da un certo Amasawa; questo la fa fantasticare su chi possa essere questo misterioso personaggio. Un giorno, seguendo un gatto paffuto incontrato sul treno, si ritrova in un negozio d'antiquariato gestito da un simpatico vecchietto, che le mostrerà alcune meraviglie, tra cui una statua di gatto antropomorfa, chiamata Baron. Dopo qualche giorno, Shizuku conosce, sempre grazie al gatto "vagabondo" Seiji, il nipote del vecchietto del negozio; scoprirà così che si tratta dell'Amasawa lettore di ...

Storie di fantasmi. Ediz. integrale 06/10/2013

La storia della letteratura mondiale in cento storie da brivido

Storie di fantasmi. Ediz. integrale Io e il mio fidanzato amiamo molto leggere insieme soprattutto nel letto la sera; dopo vari romanzi (tra cui "Lo hobbit" di J.R.R. Tolkien) abbiamo deciso di puntare su una raccolta di racconti brevi, non troppo impegnativi da seguire. Curiosando su Internet ci siamo imbattuti su "Storie di Fantasmi", una raccolta edita dalla Newton & Compoton (serie Mammut), un libro non facilmente reperibile: noi l'abbiamo acquistato tramite Amazon.it a circa 8 euro (il prezzo di copertina è di 10 euro). Il libro "Storie di fantasmi" si compone di cento racconti, scritti dal XVIII secolo ad oggi: si va da autori poco noti a pilastri della letteratura mondiale quali Daniel Defoe (autore di "Robinson Crusoe") a Mark Twain, da Emile Zola ad Edgar Allan Poe ed Oscar Wilde (col celeberrimo "Fantasma di Canterville"); nel caso di questi scrittori molto noti, le storie proposte sono inedite o poco conosciute, al di là delle opere più famose. Alcuni racconti sono molto brevi, ma ve ne sono alcuni che durano anche venti o trenta pagine (un esempio è "La camera a sud-ovest" di Mary Wilkins Freeman, scritta nel 1905 e lungo circa 18 pagine). Non trattandosi di un romanzo, il libro non ha una trama logica: perciò sarà il lettore a decidere in che ordine leggere le varie storie; io e il mio ragazzo, ad esempio, "saltavamo" da un punto all'altro del volume, leggendo una storia all'inizio e magari una alla fine. Vi è comunque un filo conduttore per tutte le storie: case e castelli infestate, fantasmi ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra