Condividi questa pagina su

blu Status blu (Livello 3/10)

Patatina06

Patatina06

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 02/08/2006

47

In generale 29/01/2007

Honfleur....vita da pittori

In generale Che importa che sia mattina presto?! Al Bistro des Artistes di Honfleur, le petit café noir, il caffè ristretto nero tanto caro ai francesi, non si conosce nemmeno. Qui, da tempo immemorabile, la colazione prevede un corroborante sorso di Calvados o di vin blanc limé, il vino bianco con limonata. Un bicchiere poi un altro e un altro ancora fanno torcere lo stomaco ma illuminano lo spirito. Le nove:è il momento giusto, per il viaggiatore di passaggio come me, di concersi una sosta al bar. L'atmosfera è calda e accogliente ma soprattutto gioiosa. E' una delizia ascoltare gli avventori abituali, presi come sono a celebrare con toni rocamboleschi ed evocativi la pittura, dall'Ottocento anima e storia di Honfleur. Sono discrosi legati al Cubismo, al Fauvismo, al Preimpressionismo; i frequantatori si proclamano discendenti di Boudin, il primo ad aver captato la particolare luce della Normandia, sua terra natale. Due parole ancora su Toulouse Lautrec e per i pittori è venuta l'ora di piantare i loro cavalletti sui moli del Vieux bassin o di aprire le serrande delle loro gallerie. A Honfleur ci sono davvero tantissimi artisti attirati dalla luce nordica e cangiante che muta con le maree, e dalla possibilità di fare affari, dal momento che i ricchi parigini vengono qui a cercare sollievo dalla vita metropolitana. Il passato di Honfleur chiede di rivivere e talvolta ci riesce, come per esempio, all'Absinthe, un albergo ristorante ricavato nell'antica sede delle guardie ...

Sydney 28/01/2007

SIDNEY

Sydney Lo sguardo spazia libero sulla città: a nordi si distinguono le sagome inconfondibili del "Vecchio attaccapanni", il Sidney Harbour Bridge, dell' Opera House e dei grattacieli del Circular Quay. A est i Royal Botanic Gardens, le villette a schiera di epoca vittoriana di Paddington, le bettole risorte a nuova vita di King Cross e , in lontananza, Bondi Beach, la spiaggia più famosa. A ovest l'attenzione si focalizza sull'incantevole Darling Harbour con i suoi NEGOZI, ristoranti, il Sidney Aquarium e il vasto Fish Market, dove un pasto a base di pesce freschissimo e aragosta non supera i 25 euro! Infine a Sud si ergono le sagome del Queen Victoria Building (trasformato in un moderno centro commerciale), dell'università, dell'aereoporto e del leggendario stadio di Sydney Cricket Ground. Vi starete chiedendo in quale pazzesco punto io mi trovi per poter vedere tutto ciò... Non sono su una nuvola ma sulla Sidney Tower & Skytour alta ben 250 metri! Solo da quassù si può capire la bellezza di questa città, dispersa tra un'infinità di baie, canali e fiordi che si compenetrano con l'onnipresente verde dei suoi giardini e parchi, dei suoi quartieri trafficati e delle avvenieristiche costruzioni. A Sidney ho avuto la netta sensazione di essere in una METROPOLI ma di starci bene: servizi efficienti, tanto spazio verde a disposizione, innumerevoli possibilità di svago e socializzazione fra gente aperta e cordiale. Per visitare la città il modo migliore è prendere i mezzi ...

Zanzibar 17/01/2007

ZANZIBAR viaggio nel paese di Freddy Mercury

Zanzibar Come d'abitudine vi racconto i miei viaggi riportandovi pagine di una sorta di diario che porto sempre con me.....una librettino consumato e rovinato, che ha fatto il giro del mondo e che mi accompagna praticamente dal mio primo viaggio.. Un vecchio sambuco scivola silenzioso lasciando a poppavia il lungomare di Shangani Street e i giardini di Forodhani, sempre animati dai colori del calar del sole. Superata la punta di Ras Shangani, l'imbarcazione prende il largo, con la prua verso il sole, ormai basso all'orizzonte. Seduti sulla spiaggia osserviamo quello che pare un quadretto d'altri tempi ma che qui a Zanzibar è storia di tutti i giorni. Ogni sera, infatti, dal vecchio porto prendono il mare gli enormi dhow, i sambuchi, ancora rigorosamente a vela nel rispetto delle antiche tradizioni marinare swahili. Arrivare nell'isola di Unguja, com'è chiamata Zanzibar in kiswahili, equivale a compiere un tuffo nel passato perchè in pochi altri luoghi come questo il respiro della storia e delle tradizioni è tanto forte! Qui è facile lasciarsi ammaliare, basta saper leggere fra le pieghe di una terra ricca di fascino, camminare fra i vicoli stretti di Stone Town (città natale di Freddy Mercury), la parte vecchia della capitale che si chiama Zanzibar, come l'isola, ammirando gli stupefacenti decori dei portali delle case, elemento che un tempo indicava lo status sociale. E' sufficiente fare un giro fra le numerose botteghe che vendono oggetti d'artigianato....(come potete ...

Amicizia 11/01/2007

L'amicizia...

Amicizia Vi voglio scrivere una "metafora" sull'amicizia che scrissi il 1^ anno di liceo... L'amicizia è come un ALBERO: cresce pian piano.. all'inizio è giovane, fragile e vulnerabile basta un alito di vento per piegarla, ma se ha salde radici non si spezza! Passa il tempo... Cresce sempre più... le sue radici affondano nella terra e, se incontrano una pietra, la superano senza difficoltà! Col tempo l'albero invecchia, ma difficilmente muore! Solo una grave malattia che lo logora da tanto tempo che lo corrode in profondità, può far cessare la vita dell'albero.... può far cessare un' AMICIZIA! E' solo una cosa scritta da una ragazzina piena di sogni.....ma spero vi sia piaciuta! ...

Dicembre 2006 10/01/2007

SOTTO MASSIMA SORVEGLIANZA

Dicembre 2006 Carte d'identità elettroniche, banche dati informatizzate, radar mobili, metaldetector, rilevatori di esplosivi, telecamere. La tecnologia è sempre più al servizio del cittadino, ma anche delle forze dell'ordine e di aziende spregiudicate che sulla privacy e le tecnologie per la sicurezza costruiscono business miliardari. A piedi e sulle strade, in banca, nei supermercati, dai Blockbuster, in metropolitana, nei parchi, nelle stazioni, nei posteggi dei taxi..... ITALIANI SORVEGLIATI SPECIALI E così, in nome della sicurezza, la privacy può attendere. Diventeremo Orwellandia????? Diventeremo come JIm Carrey, attori incoscienti dentro un grande Truman Show???? Non è detto, ma a guardare cosa accade già oggi negli Stati Uniti c'è di che preoccuparsi. Addirittura negli States, causa la loro straordinaria capacità di trasformare tutto in show, vengono assegnati i Big Brothers Awards, i "riconoscimenti" per quelle organizzazioni che si sono distinte nella violazione della privacy elettronica e telematica. Negli ultimi anni è finito sotto accusa il programma dell'Fbi che permette di leggere tutte le e-mail che vengono inviate e ricevute dagli utenti di internet. Oppure ChoicePoint cha ha fatto della raccolta di dati personali sui consumatori il suo business!! Arrivando poi a vendere i propri archivi a poliziotti, società di marketing e funzionari degli uffici elettorali, sempre a caccia di profili dettagliati e abitudini quotidiane di milioni e milioni di potenziali ...

Acqui Terme 17/12/2006

ACQUI TERME

Acqui Terme La storia di Acqui come città termale inzia molto lontano: antico centro in val Bormida, posto fra le colline dell' Alto Monferrato nella provincia di Alessandria, era già conosciuta in età pre-romana con il nome di "Aquae Statiellae" grazie alla naturale risorsa delle prestigiose fonti termali. I principali bacini termali di Acqui sono due: il LAGO DELLE ANTICHE TERME, alimentato da acqua salso-bromo-sulfurea ed il FONTATINO DELL'ACQUA MARCIA da dove sgorga acqua sulfurea. L'acqua ipertermale della fontana marmorea chiamata "la Bollente" raggiunge addirittura la temperatura di 75° !! Le acque e i fanghi hanno proprietà curative indiscusse soprattutto per quanto concerne la riabilitazione respiratoria e motoria, l'idroginnastica vascolare, le nebulizzazioni e tutti i trattamenti legati a problemi di tipo reumatico ed artritico. Ma ad Acqui è anche possibile usufruire di trattamenti estetici, per la bellezza del viso e del corpo. Per gli amanti dello sport esistono numerose strutture attrezzate, dai CAMPI DA TENNIS a quelli da BOCCE, dalle PISCINE alle PALESTRE.. Tante sono anche le iniziative organizzate all'insegna della ricerca e del recupero delle tradizioni: sagre paesane, rassegne musicali.. Il territorio coniuga il fascino del paesaggio dolce delle colline con quello dell'appennino, di modesta altitudine, ma assai suggestivi. La vicinanza del mare esercita, poi, la sua influenza, soprattutto per il clima. La lunga storia della città porta ancora oggi i propri ...

Con pesce 12/12/2006

ZUPPA DI PESCE con molluschi e crostacei

Con pesce Per 6 persone occorrono: -1 scorfano -1 rombo -1 gallinella -1 rana pescatrice -300 gr di seppioline -300 gr di cozze -300 gr di vongole -6 scampi -6 gamberoni -1 bicchiere di vino bianco -1 limone -1 cipolla -1 spicchio d'aglio -mezzo bicchiere di olio extravergine -5 pomodorini -1 peperone rosso -1 mazzetto di odori freschi (carote,cipolle,sedano) -prezzemolo Pulite il pesce e con le teste di rombo, gallinella , scorfano e rana pescatrice preparate un brodo aggiungendo un mazzetto di aromi. Tagliate il tronco di pesci puliti in 6 parti. Mettete sul fuoco una casseruola con l'olio d'oliva extravergine, i pomodotini schiacciati con una forchetta, un pizzico di peperoncino, il limone tagliato a metà. Fate rosolare il tutto e bagnate con il vino bianco. Unite quindi il brodo di pesce e fate bollire. Dopo pochi minuti aggiungete il pesce tagliato, che deve cuocere per circa 10 minuti.....aggiustando eventualmente il sale. Infine servite la zuppa accompagnata da crostini di pane. Buon Appetito...e buone feste a tutti!!

Yucatán, Leuuwarden 11/12/2006

Alla scoperta dello Yucatan

Yucatán, Leuuwarden Nuvole grigie cariche di pioggia corrono veloci nel cielo, mentre percorro la CARRATERA (strada) in direzione di Merida, la famosa Città Bianca, capitale dello stato messicano dello Yucatan, ricca di testimonianze storiche ed architettoniche. Il nastro d'asfalto è un lungo rettilineo che affonda le radici nella caratteristica bassa selva yucatena e la vegetazione è in netto contrasto con il rosso cupo della terra e con i vasti appezzamenti della MILPA (coltivazioni di mais) che i CAMPESINOS, eredi dei Maya, coltivano sguendo ritmi e tradizioni ancestrali. E' sera quando arrivo all'Hacienda San José Cholul, antica fattoria a nord di Merida, dove si coltiva l'agave, che è stata trasformata in una lussuosa residenza turistica di una quindicina di abitazioni. Il sole del mattino fa brillare il verde giardino, il rosso e il giallo dei fiori,l'azzurro del cielo, l'ocra della terra....tutto ciò rende magico il mio risveglio,addolcito anche dalla colazione preparata dalla padrona a base di TORTILLAS e caffè yucateco. Frammenti di una vita dimenticata dai turisti frettolosi, ma indispendabili per comprendere l'anima semplice di questa terra che ha molto da offrire, a iniziare dalla Riserva Naturale di Celestun, situata in un tratto di costa dove nidificano più di 500 specie di uccelli. Lo scenario non lascia dubbi: qui IL TURISMO è SOLO AGLI ALBORI! Le spiagge solitarie,le lagune e il mare pulito sono un paradiso per gli appassionati del sole e del "dolce far niente" come ...

Casio Exilim EX-Z700 27/11/2006

CASIO EXILIM EX-Z700

Casio Exilim EX-Z700 Degna rappresentante della sontuosa serie Exilim di Casio, l'Exilim Zoom EX-Z700 completa la gamma del costruttore, proponendo ai fotografi di ogni livello un apparecchio dalle prestazioni strabilianti e dal look molto raffinato.Munita di un sensore CCD di 7.2 megapixel, di uno zoom ottico 3x e di uno stabilizzatore d'immagine con tecnologia "Anti Shake DSP" di Casio, l'Exilim Zoom EX-Z700 permette di lasciare campo aperto alla propria ispirazione, per realizzare delle splendide foto, eliminando gli effetti di sfuocato dovuti ai movimenti del soggetto o alla mano del fotografo. Molto rapida, l'Exilim Zoom EX-Z700 dispone inoltre di un tempo di latenza allo scatto di solli 7 ms, per non lasciarsi scappare l'istante preciso, e immortalare tutti i soggetti desiderati. Il suo grande display LCD di 2.7" di diagonale, molto luminoso (1200 cd/m2) offre un confort visivo ottimale per l'inquadratura e la verifica di tutte le realizzazioni. Ideale per i fotografi debuttanti, l'Exilim Zoom EX-Z700 propone una modalit` BESTSHOT che comprende ben 37 pre-regolazioni, corrispondenti alla maggior parte delle situazioni di scatto, permettendo così di adattare le regolazioni della fotocamera in un batter d'occhio secondo le esigenze del momento. La funzione Auto Framing si rivela un alleato prezioso per tutti gli scatti, permettendo di conservare il soggetto sempre al centro dell'inquadratura, per dei risultati perfettti. E per variare il piacere, perchè non realizzare di tanto in ...

Novembre 2006 19/11/2006

LA VITA IN APPALTO

Novembre 2006 In principio fu il personal trainer per la cura del fisico: un mestiere nato dall'esigenza di apparire sempre in forma e sempre giovani in una società in cui l'immagine è (quasi ) tutto. Poi fu la volta del personal shopper, un vero e proprio consulente per gli acquisti, un'idea nata in seguito alla scoperta che per molta gente (esclusa la sottoscitta...) il tanto mitizzato shopping non è affatto un piacere......anzi è fonte di stress! Si rivolge a persone di passaggio nel Paese, turisti o uomini d'affari, che, non conoscendo la mappa dello shopping cittadino, preferiscono farsi guidare da esperti del settore nella caccia a capi d'abbigliamento esclusivi e a oggetti d'antiquariato. Il servizio è disponibile in agenzie specializzate o nei più importanti alberghi delle grandi città, che mettono a disposizione consulenti specializzati che parlano più lingue, sanno comportarsi con garbo, hanno un occhio infallibile per le taglie, conoscono ogni negozio della città e soprattutto sono sempre aggiornati sulle ultime tendenze. Insomma una figura professionale in ascesa, molto ambita da neolaureati particolarmente estrosi. Il punto però è un altro: in origine il personal shopper era una figura di consulenza, non un surrugato, nel senso che era comunque scontata la presenza del cliente al momento dello shopping. Invece, ultimamente, le cose stanno prendendo una piega diversa: il personal shopper si sostituisce al cliente, non dà solo consigli, ma scieglie ...

Trolltunet, Lapponia 09/11/2006

LAPPONIA....UN VIAGGIO ORIGINALE

Trolltunet, Lapponia Che idea quella di andare a passare le vacanze invernali in Lapponia.....una terra di tenebre, brividi di freddo, gelo intenso che penetra nelle ossa...una terra che da sempre ha proclamato il ghiaccio re della natura. Chi ce lo fa fare quando potremmo rifugiarci nell'abbraccio delle onde di un mare tropicale?!? Forse il fatto che la Lapponia, terra dei Sami, è anche luogo di deliziose sorprese, di emozioni idimenticabili!! Soprattutto se la si scopre,come ho fatto io, in Febbraio, quando la notte polare cede il passo alla luce. JOKKMOKK, la prima tappa del mio itinerario nella Lapponia svedese, è una delle città più fredde della Scandinavia. C'è da crederci: il termometro scende a -20,-30,-40...un freddo disumano!! Simile a una cattedrale di ghiaccio Jokkmokk è in fermento parchè da tutta la Lapponia sono arrivati i Sami (gli allevatori di renne) per partecipare al tradizionale mercato che fanno ogni anno. Tre sono i giorni di festa e celebrazioni folcloristiche durante i quali si vedono per strada persone con volti dagli zigomi prominenti e occhi a mandorla e, come per incanto, sbucano dalle foreste le slitte trainate dalle renne, cariche di pelli, pelliccie, tappeti, sculture.... Mentre si ammira, si vende, si mercanteggia le sopracciglia si coprono di ghiaccio, i piedi si intorpidiscono, il freddo PUNGE ma tuttavia si dimentica presto il disagio al contatto con il calore umano che si diffonde quando i Sami tornano dopo un anno passato nell'isolamento. Bevono, si ...

Con la A 22/10/2006

Dimmi che acqua bevi e ti dirò chi sei

Con la  A L'acqua..dicono sia il nuovo petrolio,certamente è già un grande business. O una grande tragedia, a seconda se si guardi dal Nord o dal Sud del mondo, dove 1,2 miliardi di persone, il 20% dell'umanità, non ne possiede per una vita "normale". Nel 2025 la Terra ospiterà crica 8 miliardi di persone che avranno bisogno di molta acqua, almeno il 20% in più rispetto al consumo attuale, mentre la disponibilità idrica pro capite calerà a 5.100 metri cubi. L'acqua sta assumendo un valore politico ben superiore a quello del petrolio: si fanno guerre, si spostano confini, si firmano trattati internazionali.. Tutto questo per dire che l'acqua è niente più che una risorsa naturale limitata, soggetta a scarsità, e come tale obbedisce alle leggi ferree dell'economia di mercato per un giro d'affari di svariate centiania di miliardi di euro. Una tendenza, questa, legata soprattutto alla privatizzazione della distribuzione dell'acqua, in Europa ormai normalità. E siccome "mercato" significa anche e soprattutto BUSINESS, i cui gusti e vezzi si diffondono nel resto della società facendosi senso e consumo comune, eccoci all'acqua trasformata in oggetto di culto. E dunque: menù delle acque nei ristoranti alla moda delle capitali europee, corsi di degustazione, water bar , bottiglie griffate da designer... Un fenomeno che coinvolge shopping, marketing e cultura, fagocitato dalla scarsità dell'oro blu che ne alza il prezzo e quindi il simbolismo. Sono finiti i tempi in cui al supermercato si ...

The Day After Tomorrow-L'alba del giorno dopo (Dvd) 12/10/2006

The day after tomorrow..catastrofe di ghiaccio

The Day After Tomorrow-L'alba del giorno dopo (Dvd) E' sempre più difficile distinguere realtà,fantasia,desiderio e paura. Nella società in cui viviamo....una sorta di civiltà dell'immagine e della virtualità...questi 4 meccanismi della psiche si sono intrecciati a tal punto da rendere difficile individuarli e distinguerli nel vita di tutti i giorni. Mi è capitato di leggere lo sconvolgente, e discutibile, rapporto di un gruppo di esperti della NASA che prevodo, entro 1 secolo, una rivoluzione climatica che, l'accrescersi dell'effetto serra e il conseguente aumento della temperatura e del volume delle acque del pianeta , diluirà i benefici "temperanti" della corrente del Golfo portando la banchisa polare e gli iceberg fino alla latuìitudine di New York e di Lisbona. Una NUOVA ERA GLACIALE insomma! Dopo aver appreso queste notizie a dir poco sconcertanti ho visto il kolossal The Day after Tomorrow (l'alba del giorno dopo) per la regia di Robert Emmerich, un veterano del genere fantacatastrofico (vedi Indipendence Day e Godzilla). Il film racconta di un paleoclimatologo (scienziato che studia l'evoluzione del tempo meteorologico nel lontano passato), il professor Jack Hall (interpretato da Dennis Quaid), autore di un modello matematico che prevede l'avvento di una nuova era glaciale. Solo che i tempi della sua ipotesi non coincidono con la realtà: il BREAK-POINT , invece di verificarsi a fine secolo, si manifesta all'improvviso in ogni parte del mondo con diluvi, mareggiate, esondazioni, tornado, terremoti di impressionante ...

Cotognata 12/10/2006

Un dolce antico..la cotognata!

Cotognata Il Cotogno..la Mela d'oro del giardino delle Esperidi della mitologia greca,era rinomata già allora per il suo profumo e le sue virtù medicinali assai prima di acquistare fama in cucina. I latini ed i medici del Medioevo lo conoscevano per i suoi rimedi anti-diarroici dovuti alla presenza di pectina e sostanze tanniniche. Mangiare una mela cotogna cruda è una missione impossibile in quanto ha una polpa molto dura e pietrosa. Se volete preparare la pasta di Cotogno..(comunemente detta cotognata)..seguite queste istruzioni: -pelare le mele e tagliarle a fette -cuocerle col pari peso di zucchero e un bicchiere d'acqua, fino a ridurle ad una consistenza pastosa,quasi dura. -interrompere la cottura quando le mele con lo zucchero non si attaccano più alla pentola o alla spatola... (se sono rimasti dei grumi si può passare al mixer). -raffreddare la pasta su un pezzo di marmo o in una teglia da forno; quindi tagliare la cotognata in strisce o quadratini a piacimento. Avvolgere i singoli pezzi in carta da forno e conservarli in luogo fresco o frigo, in un contenitore sottovuoto. Partendo dalle mele in un paio d'ore si ottiene l'impasto e dopo qualche giorno (a seconda dell'umidità del clima) la cotognata si indurisce e si può tagliare per la conservazione. Ottimo come snack per grandi e bambini, è efficacie anche per chi pratica sport.... ...

Nissan Murano 07/10/2006

NISSAN MURANO....suv di classe

Nissan Murano Agilità e potenza,eleganza e funzionalità, comfort e prestazioni caratterizzano la Nissan Murano, vera alternativa alle berline di lusso oggi presenti sul mercato. Dopo aver riscosso ampio consenso negli Usa, dove in circa 2 anni ha venduto 100.000 modelli, è presente sul mercato italiano con un potente motore a benzina interamente in alluminio da 3.5 cc con 24 valvole e 234 cv per una velocità intorno ai 200 chilomentri allora. La Murano è stata disegnata in California ma, come ricorda il nome, sembra uscire dalla bottega di un abile artigiano del vetro: flessuosa, filante e armoniosa. Look unico nel suo genere, integra il massimo della tecnologia Nissan disponibile al momento, il che la rende estremamente sicura!! Ha 6 airbag, anteriori frontali e laterali e posteriori a tendina, impianto frenante ABS, Cruise control e doppi fari allo xeno che migliorano la visibilità notturna. A ciò si deve aggiungere l'esclusiva telecamera che si atiiva in retromarcia e permette un'ottima visione anche della parte bassa del veicolo. Sedili in pelle, 5 posti comodi, 10 diverse regolazioni x la posizione di guida, compreso lo spostamento della pedaliera e dello sterzo, navigatore satellitare, impianto CD Hi-Fi Bose con oltre 200w di potenza, tetto apribile, vetri posteriori oscurati, climatizzatore, apertura del lunotto posteriore separata dal portellone.....il tutto di SERIE!!!!!!!!! Questo gioiellino, costruito su telaio monoscocca, garantisce un comportamento eccellente su strada: ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra