Condividi questa pagina su

viola Status viola (Livello 4/10)

RIPLEY68

RIPLEY68

Autori che si fidano di me: 6 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Opinioni scritte

dal 02/04/2007

109

Qual è il vostro film preferito in assoluto? Perché? 18/10/2017

La signora della porta accanto

Qual è il vostro film preferito in assoluto? Perché? Era il 1983, autunno mi sembra di ricordare, e una sera, in seconda serata, nella mia cameretta, nel mio televisore 14 pollici, rigorosamente in bianco e nero, su un canale privato, ho iniziato a guardare questo film: La Femme d'à cotè, ho scoperto in seguito che era stato tradotto in italiano con "LA SIGNORA DELLA PORTA ACCANTO". Mi sono sempre piaciuti i film, tanto, ma questo film, che cominciava con una ambulanza che corre con le sirene accese e con una signora inquadrata in primo piano che si rivolge iniziando a raccontare la storia direttamente allo spettatore, mi ha subito coinvolto. Non avevo mai visto un inizio del genere e sono rimasta incollata alla tv fino alla fine. Un film, per me bellissimo, con questa storia di amor fou, con due protagonisti affascinanti come Gerard Depardieu e la bellissima Fanny Ardant (moglie del regista: Truffaut). Tutto il film è pieno di frasi, citazioni, scene che sono indimenticabili. La trama racconta di Mathilde e Bernard, che anni prima erano stati innamorati perdutamente, e che il caso, molto tempo dopo, fa rincontrare, in una città diversa, come vicini di casa, quando entrambi faticosamente si sono ricostruiti ognuno una propria vita con dei nuovi compagni. Non vado oltre a raccontarvi il film, anche se è un film del 1981, se non l’avete visto, non voglio rovinarvi la visione, raccontandovelo. Se non l’avete mai visto spero di avervi incuriosito. Questo film per me è stato importantissimo, come gia’ detto il cinema mi è sempre ...

Hotel Tre Santi, Treviso 07/09/2017

Pernottare a treviso

Hotel Tre Santi, Treviso Ho pernottato in questo hotel, il Tre Santi in via Postumia 25 a Treviso, in occasione del Home Festival che vedeva il concerto dei Duran Duran. L'albergo si trova un po' fuori citta', comunque essendo Treviso piccola, il centro si trova solo a 2 km, per cui comodo anche per chi desiderasse visitarla, mentre per noi è stata un'ottima scelta in quanto, avendo l'auto, non abbiamo avuto nessun problema di parcheggio disponibile gratuitamente proprio di fronte all'hotel. Il prezzo della camera è stato veramente economico, 53 euro per una doppia con colazione compresa. Il posto è particolare, cosi come il gestore, nell'atrio dell'albergo sono appesi i suoi quadri (che sono anche in vendita...almeno un cartello avverte di questo), in una mensola a fianco della reception ci sono varie riviste con articoli che lo descrivono come artista e raffigurano sue rappresentazioni.... un personaggio!. La nostra camera aveva arredi un po' datati, molto anni 70/80 e si vede il tocco eccentrico del titolare, da noi c'era una pedanina leopardata di fronte all'ingresso del bagno e un quadro con una foto palesemente sfuocata sopra la testata del letto.... Pulizia accettabile, bagno in camera un po' piccolo con la vasca e senza doccia, questa è l'unico neo in quanto non troppo comoda e soprattutto scivolosa. In bagno anche il phon. La colazione continentale servita già dalle 7 del mattino con brioche calda e caffe' presso il bar della struttura. A disposizione anche il wi.fi gratuito in tutto ...

Meliconi Facile GUM BODY 28/07/2017

è facile e universale ma dopo 4 anni lo butti

Meliconi Facile GUM BODY ho comprato circa 4 anni fa questo telecomando universale per tv della Meliconi, perchè il mio telecomando philips è rovinosamente caduto e si è spaccata la scheda interna....(ebbene si l'ho aperto), non contenta l'ho anche portato da un amico ma niente circuito stampato andato. Allora compro questo prodotto con un bel retro in guscio di gomma protettivo (vedrai che anche se cade...questo rimbalza), un telecomando universale della Meliconi, dal nome FACILE GUM BODY, ed in effetti la configurazioni è stata molto facile, semplice e veloce. Funzionamento perfetto..... fino a qualche mese fa, quando è iniziato il problema. Infatti un poco alla volta il guscio (gum body) che riveste il retro del prodotto ha iniziato ad essere appiccicoso. il problema è andato sempre peggiorando. La plastica si sgretola, e non bastasse l'appiccicaticcio, sporca pure. Il divano, purtroppo color crema, si è macchiato di nero, cosi come il tappetino sul tavolino in sala. Insomma oggi presa dalla disperazione ho tentato l'operazione di pulizia e rimozione totale del guscio nel retro. Insomma....il risultato non è dei migliori, la gomma si è tolta parzialmente e comunque il prodotto è rimasto come intriso di questa materia che incolla e sporca le mani.....in definitiva è inutilizzabile e da buttare Andro' a comprare un altro telecomando universale, dopo solo 4 anni un prodotto non dovrebbe sgretolarsi, dispiace perchè funziona ma ogni volta bisogna lavarsi le mani e non si sa dove appoggiarlo.. Questo ...

BVH Hotel, Bene Vagienna 27/07/2017

Una delle poche cose positive della giornata

BVH Hotel, Bene Vagienna Ho soggiornato in questo Hotel, il 15 luglio scorso, è devo dire che è stata un'ottima esperienza. L'albergo è un tre stelle, si trova un po' fuori dal paesino di Bene Vagienna (cuneo) per cui la zona è silenziosa. La camera al secondo piano, raggiungibile anche con l'ascensore, era bella, spaziosa, pulita, cosi come il bagno con una bella doccia larga. Wi fi gratuito e disponibile in tutta la struttura, aria condizionata (che con il caldo che era, ha fatto molto comodo), la tv con sky intrattenimento a disposizione. Parcheggio gratuito possibile antistante la struttura ma anche al coperto nei sotterranei da dove si accede con l'ascensore direttamente alle camere. Personale efficiente e disponibile, ci ha dato anche ottime indicazioni per la nostra meta. La reception aperta fino alle 23 circa, noi abbiamo avvertito che saremmo rientrate piuì' tardi e con la card di accesso alla stanza non abbiamo avuto nessun problema, si puo' entrare sia dall'ingresso secondario che direttamente dal parcheggio sotterraneo. Ho visto che hanno al loro interno anche un ristorante che pero' non abbiamo utilizzato visto che la nostra metà per tutta la giornata era il Collisioni Festival di Barolo che dista circa una ventina di minuti di auto. Ottimo il prezzo è stato di 50 euro per la notte, sempre approfittando di offerte e sconti sui vari siti di prenotazione, senza pero' la colazione. L'hotel è stata una delle due cose positive del week end, l'altra è stata la bravura di Carmen Consoli, Max ...

Collisioni Festival 2017 18/07/2017

COLLISIONI FESTIVAL 15 LUGLIO 2017

Collisioni Festival 2017 Anche oggi guardando nel web, nessuno che parla di disorganizzazione del festival, ma solo ad osannare e "pompare" questo evento. Alcuni commenti negativi li ho trovati solo un sito di un giornale on line di Cuneo e della gente esasperata che ha vissuto come me l'esperienza di essere a Barolo il 15 luglio scorso. Mi scuso per la lunghezza dello mia recensione/sfogo ma mi sento molto presa in giro, soprattutto da alcune risposte date sui social e anche al sito di cuneo dagli organizzatori del festival che minimizzano le difficoltà che ci sono state sabato, facendoci passare come uno sparuto gruppetto di persone che si lamentano, rispetto alla stragrande maggioranza ....addirittura 30000 persone, felici e contente. Ma gli organizzatori erano a Barolo? In mezzo ai noi poveri pigiati? Oppure con l’accredito erano nelle loro aree riservate, con i loro accessi riservati ecc… Ma stiamo scherzando! un'organizzazione dovrebbe, se vuole migliorarsi, raccogliere e cercare di comprendere le rimostranze dei partecipanti. Sabato scorso c’era una folla incredibile, tanto che una buona parte delle persone con biglietto non è neanche riuscita ad entrare all'area. Io me ne sono andata da Barolo, prima della fine del concerto, con la sensazione di un'organizzazione ingorda interessata solo ed ESCLUSIVAMENTE a vendere (biglietti di ingresso al paese, al concerto, consumazioni, degustazioni ecc... tutto pur di per ripianare le spese che avrà sicuramente sostenuto)…. mi sono sentita presa in ...

Ahr Hotel Villa Alighieri, Stra 10/07/2017

per una notte è un buon posto

Ahr Hotel Villa Alighieri, Stra Ho soggiornato in questo hotel per una notte, e devo subito dire che il rapporto qualità prezzo è buono. Per una tripla abbiamo pagato 66 euro colazione compresa, per cui ottimo. L'hotel si trova a Stra, in via Dante 13, ed è un tre stelle. A disposizione gratuitamente degli ospiti ha alcuni servizi come il parcheggio (con possibilità sia all'esterno che nel cortile di pertinenza dell'albergo), il Wi-fi libero in tutta la struttura, reception aperta praticamente sempre con un portiere notturno (se si rientra tardi c'e anche la possibilità di accedere, senza aspettare il portiere, utilizzando la chiave della camera da inserire in una feritoia posta all'esterno). La pulizia in camera è buona, i materassi sono comodi... almeno quello matrimoniale, il letto singolo un po' meno. In camera però l'arredamento è obsoleto e sembra "giunto ormai a fine corsa", inoltre ci sono una serie di cartelli di divieto dappertutto: attaccato alle ante dell'armadio c'è NON APRIRE, in una parete c'è un cartello che vieta di tirare una tenda ... che pero' non c'è già più....qualcuno ha provveduto a toglierla!, nella porta finestra del balcone c'è scritto NON APRIRE!!, la tv , una volta accesa, riporta la scritta NESSUN SEGNALE e .... non si vede nessun canale. Comunque un po' in tutto l'hotel si possono notare segnali che .....c'è bisogno di una ristrutturazione... al nostro rientro l'ascensore ha smesso di funzionare .... per fortuna prima che si chiudessero le porte... La colazione, che è servita ...

Sebastião Salgado. Genesis. Ediz. inglese 03/07/2017

Un capolavoro della fotografia

Sebastião Salgado. Genesis. Ediz. inglese Ho acquistato questo libro fotografico, presa da un impellente bisogno di avere queste meravigliose fotografie a portata di mano, per guardarle e riguardarle tutte le volte che mi assale il desiderio di ammirare questi capolavori. Ho visto la mostra fotografica "GENESI" di Salgado e di conseguenza ho acquistato il libro, ho preso la versione inglese in quanto quella italiana esaurita da tempo. Genesi è l’ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado, il più importante fotografo documentarista del nostro tempo. Le fotografie hanno l'obiettivo di sottolineare la necessità di salvaguardare il nostro pianeta, di cambiare il nostro stile di vita, di assumere nuovi comportamenti più rispettosi della natura e di quanto ci circonda per riuscire a preservare il nostro futuro. Questo libro è il frutto di vari viaggi effettuati da Sebastiao Salgado nei luoghi piu' remoti della Terra e per realizzarlo ha impegnato ben 8 anni della sua vita. 32 viaggi in posti che vanno dalla foresta dell’Amazzonia, all’Indonesia, alla Nuova Guinea, al Congo, ai ghiacciai dell’Antartide, all'Alaska, in America, in Africa, in Cile e nelle steppe della Siberia, alla Penisola della Kamcatka....solo per citarne alcuni. Il mondo come era, il mondo come è diventato, il nostro pianeta visto come risorsa magnifica da contemplare, conoscere, amare e soprattutto preservare. Oltre 200 immagini, rigorosamente in bianco e nero, che vedono il fotografo ritrarre, paesaggi, animali, popolazioni che non sono ancora state ...

Album di famiglia. Gli anni Cinquanta nelle fotografie di Antonello Trombadori (Duccio Trombadori) 03/07/2017

Un libro bello, interessante, curioso ..... vero!

Album di famiglia. Gli anni Cinquanta nelle fotografie di Antonello Trombadori (Duccio Trombadori) Il libro: “Album di famiglia. Gli anni Cinquanta nelle fotografie di Antonello Trombadori" mi è stato regalato ed è stato un dono che ho veramente apprezzato. Questo libro fotografico raccoglie immagini dall’archivio privato di Antonello Trombadori ed è stato curato dal figlio Duccio. Foto scattate dal 1948 fino al 1955. Un po' di informazioni su Antonello Trombadori (1917-1993) è stato un antifascista, protagonista della Resistenza romana, giornalista, parlamentare, letterato, critico d’arte e collaborò anche alla realizzazione di molti film come ad esempio Europa 51 di Roberto Rossellini. Possiamo vedere immagini che ritraggono personaggi sia del mondo dell’arte che della politica come Picasso, Pablo Neruda, Luchino Visconti, Alberto Moravia, Elsa Morante, Renato Guttuso, Giorgio Morandi, Giuseppe Ungaretti, Palmiro Togliatti, Norberto Bobbio, solo per citarne alcuni. Tutte foto scattate in momenti non ufficiali ma informali, attimi di convivialità, di amicizia. Si vede Picasso in viaggio a Firenze che si fa fotografare davanti a Ponte Vecchio e con il cinghiale della Fontana del Porcellino (foto che chiunque si sia recato a Firenze ha fatto!!!). Ancora in un altro capitolo c’è Pablo Neruda, il poeta durante il suo viaggio lungo l’Italia, a pranzo in un’osteria o davanti ad un panorama di Napoli, oppure Giorgio Morandi e Giuseppe Ungaretti con altri artisti a pranzo alla Biennale di Venezia del 1952. Le foto tra amici durante il matrimonio di Guttuso nel 1950. In copertina ...

Bar da Niki, Pellestrina 22/06/2017

Ottimo pranzo e gentilezza sull'Isola di Pellestrina

Bar da Niki, Pellestrina Parto subito col dichiarare che siamo capitate sull'isola di Pellestrina per caso. A Chioggia all'Isola dell'Unione abbiamo visto un cartello che pubblicizzava il servizio taxi per questa Isola e non conoscendola siamo andate. Partiamo da Chioggia verso le 11,00 e in 15 minuti ci siamo, ci accordiamo con il comandante della barca-taxi per venerci a riprendere per le 16. Programma giretto dell'isola, pranzo e altro giro per digerire fino al rientro. Verso le 12 cominciamo a cercare cibo, guardiamo in internet e vediamo che le zone ristoro dell'isola sono veramente pochissimi, andiamo alla ricerca dei ristorante e iniziamo a chiedere se ci "sfamano", vediamo i posti veramente stipati, ma ingenuamente penso ...."siamo solo in 2 .... vuoi che un posticino non si trovi???.... Errore!!!!, non prenotare il ristorante in questa isola è un grandissimo ERRORE!!! Abbiamo chiesto in tutti i luoghi e quando chiedi e ti vedi praticamente ridere in faccia non e' piacevole per niente! Anche alla Coop che qui ha un piccolo supermercato, ci hanno chiuso le porte....erano le 13 fine orario. Per fortuna in Via Busetti 47 di fianco alla piazza del Duomo e vicinissimo all'attracco del nostro taxi, abbiamo trovato il Bar Trattoria Cicchetteria da Niki. Che era pieno ma il ragazzo al bancone e' stato piu' che gentile e ci ha dato una possibilita': "se telefonate o ripassate tra una mezz'ora molto probabilmente c'e' posto", e cosi e' stato. Alle 14 eravamo sedute in questo locale che ha alcuni ...

Imola 20/06/2017

Imola merita una visita

Imola Voglio scrivervi della mia città, sono nata ed abito ad Imola. Non voglio tediarvi con nozioni storiche ecc.. c'è una pagina wikipedia molto ma molto dettagliata. Ma mi piacerebbe darvi alcune info per permettervi di organizzarvi una bella giornata con la visita dei monumenti piu' importanti e le curiosità (magari luoghi meno noti ma che meritano la visione). Imola si trova in Emilia Romagna, provincia di Bologna (dista 35km dal capoluogo di regione) ma è Romagna (il dialetto, le tradizioni, la cucina...tutte sono riconducibili a quella parte di regione). La posizione della città è ottima: è vicina a Bologna, a 50 km c'è Ravenna quindi tutti i lidi ravvenati e ferraresi infatti anche Ferrara si trova a una 70 di km, a 80 km c'è Rimini, la Riviera Romagnola piu' famosa è molto vicina. Se decidete di organizzare una visita alla mia città i monumernti che non dovete perdervi sono: - la meravigliosa Rocca Sforzesca, conservata perfettamente, con il fossato (vuoto) esterno. E' visitabile e all'interno c'è anche un bel museo con armature e reperti d'epoca. Il panorama da sopra ai Torrioni, dove c'è il camminamento è veramente suggestivo; - il duomo di San Cassiano, stile barocco, con un bel campanile, purtroppo non sempre è aperto per la visita. - il campanile di Santa Maria in Regola (è il piu' vecchio di Imola risale al 1000-1100 d.c.) c'è solo una posizione da cui è possibile vederlo, in quanto si trova proprio in mezzo ai palazzi. La chiesa si trova in via Cosimo Morelli ma per ...

Hotel Caldin's, Chioggia 20/06/2017

un week end a Chioggia

Hotel Caldin's, Chioggia Il week end scorso sono stata a Chioggia, città che avevo visto molto velocemente, un paio di anni fa in inverno e mi era piaciuta molto, praticamente era deserta molto tranquilla con questi canali e ponti che ricordano Venezia, un bel ricordo. In questo periodo ormai estivo è sempre, ovviamente, una bella città ma scordatevi il deserto...è pienissima. L'hotel Calvin's, nel quale abbiamo dormito una notte, si trova in ottima posizione Piazzale Pieratolo 30 è vicinissimo al centro raggiungibile facilmente a piedi (veramente due passi e sei gia' nella via principale), in piu la nostra camera aveva un bell'affaccio sul duomo e sul canale con le barchette. La via è molto stretta e costeggia il canale ed e' chiusa quindi un po' di "destrezza" nella guida dell'auto è richiesta soprattutto nella manovra di inversione di marcia altrimenti... La nostra camera era pulita, bella ampia (un matrimoniale e un lettino), con tv, bollitore con infusi, phon, bagno con doccia e l'indispensabile condizionatore (che abbiamo fatto funzionare tutta notte). Le varie camere sono poste in un edificio diverso dalla reception dell'hotel (neanche 50 m) dotato di ascensore, per cui il personale al check in consegna il blocco delle chiavi (porta di ingresso condominio, porta di ingresso alle stanze, porta della stanza....un po di peso da portare in giro). Il personale è gentile anche se un po' svanito, vi spiego anche il motivo della mia affermazione: davanti all'hotel ci sono solo 2 posti auto segnalati ...

Hotel Ristorante Conca Azzurra, Colico Olgiasca 09/06/2017

Lago di Como ad Olgiasca un soggiorno indimenticabile

Hotel Ristorante Conca Azzurra, Colico Olgiasca L'Hotel Ristorante Conca Azzurra si trova in una posizione bellissima ad Olgiasca, una piccola frazione di Colico, sul lago di Como in via per l'Abbazia di Piona 28. Abbiamo soggiornato durante il ponte del 2 giugno. Ci si arriva procedendo sula strada provinciale 72 del lago di como si devia per il piccolo paesino, dove a circa 800 metri, si trova l'albergo. La nostra camera si trovava nella dependance, chiamarla camera è riduttivo, è un piccolo appartamento con soppalco, cucina attrezzata, frigorifero con acqua, bollitore con tisane, the e caffe, tv a schermo piatto, divano, bagno con phon, al piano superiore la camera con letto matrimoniale e un letto singolo. C'e' anche un terrazzino arredato con un piccolo tavolo e 2 sedie per godersi il panorama che è mozzafiato, e dalla camera è ancora piu' bello. La ristrutturazione e' recente e l'arredamento è nuovo e ricercato. Pulizia perfetta. Soggiornando qui si ha la possibilità di usufruire anche dell'ampio giardino che affaccia sul lago ci sono anche delle sdraio a disposizione. La frazione è piccolina e la zona è tranquilla e silenziosa. La colazione servita fino alle 10, e' abbondante con spremuta di arancia che puoi farti da solo, uova sode, ampia scelta di succhi di frutta, affettati, formaggio, yogurt, brioches, torte fatte in casa, crostate insomma di tutto e di più. Se qualcosa finisce puoi chiedere e ti viene subito portato. Il costo della stanza e' di 120 euro a notte. L'albergo è anche un ristorante, abbiamo deciso ...

La Scarzuola, Montegabbione 08/06/2017

Da vedere, un luogo magico e imperdibile!!!

La Scarzuola, Montegabbione La Scarzuola, è per me un luogo magico e lo è anche per la presenza del proprietario, che fa anche da guida, e che contribuisce in grandissima parte a rendere la visita imperdibile. Questo sito si trova in Umbria, vicino al paesino di Montegiove, nel comune di Montegabbione (Terni). Viene chiamata la città buzziniana o città ideale. E’ un ex-convento francescano acquistato in rovina negli anni ’50 dello scorso secolo, da un famoso architetto dell’epoca Tomaso Buzzi che decise di costruire un complesso architettonico ispirato ai suoi sogni, alle sue visioni, per potersi "svestire" dalla maschera e dagli schemi del suo lavoro e costruire realizzare le sue fantasie. Il luogo deve il suo nome al fatto che la costruzione del convento avvenne intorno a quello che era stato un giaciglio di San Francesco che per riposarsi si era disteso sulla scarza (una pianta palustre). Il luogo è segnalato, all’uscita dell’autostrada Fabro sulla A1, con le indicazioni stradali marroni quelle per le attrazioni/monumenti, ma anche nel navigatore è indicato come luogo di interesse. Una volta superata la frazione di Montegiove (molto particolare e anche questa merita una visita), si prosegue per qualche km e si arriva alla deviazione su una strada “bianca” di circa 2 km. Strada sterrata e non asfaltata, abbastanza stretta, ma percorribile a bassa velocità e con la dovuta cautela, alcune buche ma tutto sommato affrontabile e accettabile. Noi abbiamo un auto bassa e con calma non abbiamo avuto ...

Biennale di Venezia 30/05/2017

57° biennale di Venezia....si deve assolutamente andare

Biennale di Venezia La biennale di Arte moderna è un evento che non bisogna assolutamente perdere, che si svolge ogni 2 anni quest'anno è iniziata il 13 maggio e finirà il 26 novembre 2017. Questa importantissima mostra internazionale d'arte contemporanea è giunta alla 57esima edizione, è stata intitolata VIVA ARTE VIVA, e vede la partecipazione di 85 nazioni. E' allestita a Venezia negli storici Padiglioni ai Giardini, alle Corderie dell'Arsenale e alcuni sono sparsi per la città. Ci sono 3 stati che sono presenti per la prima volta: Antigua e Barbuda, Kiribati, Nigeria. La bellezza delle opere esposte sta ovviamente negli occhi di chi guarda, l'arte moderna puo' piacere o meno, comunque non si discute: il bello o meno è una questione soggettiva, per cui non darò giudizi e/o impressioni che comunque sarebbero personalI e magari anche non condivisibili, ma vorrei darvi informazioni utili per potervi muovere al meglio e sfruttare il tempo della visita. La mostra è grandissima e in una sola giornata è una "sfacchinata" (comunque ne vale la pena). L'ideale è dedicare almeno due giornate alla visita. ORARIO DI APERTURA E TIPOLOGIA E COSTO DEI BIGLIETTI L'orario di apertura della biennale è il seguente: Giardini e Arsenale - Orario 10.00 – 18.00. Fino al 30 settembre venerdì e sabato apertura prolungata della sede dell’Arsenale fino alle ore 20.00. Chiuso il lunedì (escluso lunedì 14 agosto, 4 settembre, 30 ottobre e 20 novembre). Le biglietterie sono presenti sia ai Giardini, all'Arsenale ma ...

Ristorante Taverna Cestia, Roma 30/05/2017

un ristorante che non mi delude mai

Ristorante Taverna Cestia, Roma Ho mangiato in questo ristorante in occasione della Race for The cure, la passeggiata di 5 km per la raccolta fondi contro il tumore al seno che si svolge ogni anno nel mese di maggio a Roma. Il ristorante Taverna Cestia si trova in via della Piramide Cestia 67 a Roma non lontano dal Circo Massimo (circa un chilometro, forse un po' di piu' a piedi) dove si svolgeva la manifestazione. Conosco il posto perché ho già mangiato parecchie volte, durante le mie visite a Roma, e oltre ad avere un'ottima cucina, ha anche un ottimo staff rapido, veloce e molto cortese... anche in questa occasione ci hanno trovato posto nonostante non avessimo prenotato e ci fosse il locale pieno (lungo il percorso tutti gli altri ristoranti ci avevano "rifiutate"). Il ristorante offre piatti sia carne che pesce e soprattutto piatti tipici della cucina romana, ma anche la pizza. Tutto molto buono, nell'ultima occasione, ho mangiato dei classicissimi bucatini all'amatriciana (ottimi e abbondanti), ma in altre occasioni avevo assaggiato anche altre specialità come i tagliolini cacio e pepe, anche la pizza mi era piaciuta. Il locale è ampio, in inverno abbiamo mangiato anche al piano superiore, mentre l'ultima volta abbiamo mangiato all'esterno. Si trova vicinissimo alla Piramide Cestia per cui anche con i mezzi pubblici è facilmente raggiungibile: fermata della metro PIRAMIDE e c'e' anche la Stazione Ostiense non troppo lontano. Il prezzo piu' che onesto in una città turistica come Roma, in 5 abbiamo ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra