Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

Simon107

Simon107

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 06/08/2016

12

Simac Il Gelataio GC5000 11/08/2016

IL GELATAIO GC5000: il gelato facile e gustoso!

Simac Il Gelataio GC5000 Visto che siamo nel vivo del caldo e dell'estate un gelatino ci vuole proprio, e con la gelatiera IL GELATAIO GC5000 tutti i palati saranno soddisfatti. DATI TECNICI -3 funzioni: mescolare, lavorare e raffreddare. -peso: 4kg -dimensioni: 33 x 42 x 24,5 cm -capacità: 700g -cestello estraibile -voltaggio: 230 volt -wattaggio: 270 watt -5/6 porzioni per ogni lavorazione Non sarà di sicuro una gelatiera all'avanguardia, ma proprio per questo è facilissima da usare, e adatta a chiunque. Vi è un'unica manopola con 3 funzioni a seconda di ciò di cui si ha bisogno. Il gusto e la consistenza dei gelati, sorbetti o granite sono davvero ottimi e, molte volte, se si seguono le ricette con molta attenzione, anche più buoni di molte gelaterie o quant'altro. Il design non è eccezionale e, come si può intuire dai dati tecnici, risulta abbastanza ingombrante, quindi non sarà facile trovargli un posto fisso in cucina. Ma poco importa, quando si ha la qualità il resto viene meno. Ormai il gelato lo compro raramente da quando c'è ''Il Gelataio'' e devo dire che è una grande soddisfazione fare e degustare il proprio gelato, sapendo anche con certezza tutto ciò che abbiamo messo al suo interno. Prima di mettere il nostro composto ne il gelataio ricordatevi di bagnare con alcool un pezzo di scottex e inumidire la superficie esterna del cestello, così da evitare che si raffreddi troppo e si congeli. Ottima macchina, forse un pò costosa, ma ne vale la pena. RICETTA PRESA DA IL GELATAIO Gelato ...

Neophema splendida 10/08/2016

Parrocchetto Splendido (Neophema splendida)

Neophema splendida Il Neophema splendida, più comunemente chiamato con il nome di Parrocchetto Splendido, è uno dei pappagalli più appariscenti. La sua taglia si aggira attorno ai 19 cm, e il dimorfismo sessuale è evidente. Con un piumaggio base verde scuro e giallo, possiede una maschera facciale azzurro intenso nel maschio, mentre nella femmina quest'ultima risulta più chiara e meno estesa. Le ali sono bordate di azzurro tendente al blu, e nella femmina anche in questo caso i colori sono leggermente più sbiaditi e pallidi. Il petto è rosso nel maschio e verde nella femmina. In natura vive nelle lande desertiche e nelle secche boscaglie di acacia ed eucalipto, dove si muove solitario o in gruppi di pochi individui. Nelle regioni aride e desertiche assume l'acqua necessaria per la sopravvivenza dalla rugiada mattutina o masticando piante carnose come la calandrina. La stagione riproduttiva va da agosto a gennaio. E' diffuso in un vasto areale dell'Australia meridionale ed è una specie altamente a rischio. Per fortuna le catture non sono più un danno in quanto è abbastanza allevato in cattività, dove dà ottimi risultati riproduttivi e dove sono state selezionate diverse mutazioni tra cui quelle a petto bianco e quella a peto albicocca. Non è comunque facile da trovare, salvo da veri appassionati ed esperti in questo campo. E dobbiamo essere tali per poter allevare con successo questo bellissimo esemplare.

Parrocchetto Monaco (Myiopsitta monachus) 10/08/2016

Parrocchetto Monaco (Myopsitta monachus)

Parrocchetto Monaco (Myiopsitta monachus) Il genere Myopsitta include una sola specie, il Parrocchetto Monaco. Pappagallo molto diffuso e chiassoso è originario di una vasta area sud-orientale del Sudamerica che include Argentina, Brasile, Bolivia, Uruguay e Paraguay. Agile dalla colorazione verde chiaro, con fronte, petto e guance grigio chiaro, ventre sul giallo-verdino e remiganti e timoniere blu. La sua taglia si aggira attorno ai 30 cm. E' generalmente un pappagallo di pianura o collina, ama le foreste e i corsi d'acqua, e le boscaglie di acacia. In natura si nutrono prevalentemente di erbe prative, frutta, bacche, fiori, semi e larve e insetti. La vita da voliera è di facile riproduzione, bastano rami di dimensione diversa e che non occupino troppo lo spazio di volo. Tanta acqua perchè amano fare il bagno, soprattutto quando fa caldo e durante la riproduzione, e come alimentazione va bene un misto di semi per parrocchetti con l'aggiunta di pastoncino, osso di seppia, frutta, verdura e erbe prative. Il periodo riproduttivo inizia a ottobre e può portare a termine due covate in un solo anno. La femmina depone 5-8 uova che vengono incubate per circa 20 giorni. I piccoli si involano ed escono dal nido entro le 6 settimane dalla schiusa. Come pappagallo è molto docile e giocherellone. E' facile da allevare, infatti in cattività è molto diffuso e le nascite sono ad un ottimo livello. Magari non è adatto per iniziare ad addentrarsi nel mondo dei pappagalli, ma lo consiglio a chi ha già esperienze con altri volatili.

Corfù 09/08/2016

Corfù: una delle più belle e affascinanti isole Greche.

Corfù Corfù non è solo una meta ideale per una vacanza al mare ma vi darà la possibilità di immergervi nel suo passato e passeggiare tra la sua architettura unica frutto della commistione tra lo stile veneziano, quello francese e quello inglese oltre che allo stile bizantino delle chiese. Anche per quanto riguarda la vita mondana offre ai giovani molti locali nel lungomare principale dell'isola. Nel 2007 la città di Corfù è stata inclusa dall’Unesco nei siti patrimonio dell’Umanità ma anche i piccoli villaggi di pescatori non solo da meno. Il paesaggio non è mai monotono, gli ulivi lasciano il posto ai cipressi e viceversa lungo le stradine dell’isola, e la natura è molto affascinante. Inoltre, litorali unici e un clima caldo ma ventilato rendono le giornate di caldo piacevoli. La città di Paleokastritsa, ΠαλαιοκΠ±ÏƒÏ„Ïίτσα in greco, nome che richiama il piccolo e antico castello, riferito al vicino Angelokastro si trova lungo la costa occidentale dell’isola a 25 chilometri da Corfù. Paleokastritsa è una delle località più famose dell’isola, molto frequentata soprattutto per il suo mare pazzesco. La cittadina si affaccia su una suggestiva baia a forma di trifoglio ed è circondata da colline ricche di boschi e ulivi. Tantissime le spiagge, almeno una dozzina tra sabbiose e di ciottoli, alcune raggiungibili solamente in barca ma molte attrezzate con lettini e ombrelloni. Oltre alle numerose taverne, vi sono supermercati, negozi e molti bar. E’ facile raggiungere in auto ...

Bergen 09/08/2016

L'esempio perfetto di come l'uomo e la natura possano convivere!

Bergen Bergen è una grande città, ma con il fascino e l'atmosfera di un piccolo borgo. Una considerevole percentuale della popolazione di Bergen è composta da studenti, che danno alla città una ventata di allegria. Insieme all'offerta di musei, gallerie d'arte, eventi culturali e ristorazione, e ai paesaggi stupendi che spaziano dal mare alla montagna, Bergen è una città viva. Fondata più di 900 anni fa, ha le sue radici nell'era vichinga. Bergen è stata per diverse centinaia di anni un prosperoso centro di commercio tra la Norvegia e il resto d'Europa. Bryggen, ("il molo anseatico") è la traccia più evidente di quest'epoca, ed è oggi sede di molti dei ristoranti della città, pub, negozi di artigianato e musei storici. E' famosa soprattutto per le sette montagne che circondano il centro della città, il molo anseatico, il mercato del pesce, e uno dei più grandi eventi culturali della Norvegia, l'annuale Festival Internazionale. Le montagne spettacolari e i fiordi circostanti come Hardangerfjord e Sognefjord, vi lasceranno davvero senza parole, è incredibile come la natura abbia disegnato questi monumenti naturali straordinari. L’antico quartiere anseatico di Bryggen è stato inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell‘UNESCO e i suoi panorami vi posso assicurare che non si scordano facilmente. Si può scegliere un’infinità di escursioni, per ogni gusto: dalle scalate, al giro panoramico, ai giri nei musei, alla scelta di un percorso gastronomico, la scelta è davvero ampia e ...

Tromso 09/08/2016

Città ricca di cultura, storia e paesaggi mozzaffiato!

Tromso Una città artica moderna dove natura e cultura vanno a braccetto. Qui si può trovare un acquario e diversi musei, oltre al giardino botanico più a nord del mondo. Tromsø è il posto ideale per osservare lo spettacolare fenomeno dell'aurora boreale. Tromsø si trova a 350 kilometri a nord del Circolo Polare Artico ed è la più grande città della Norvegia del nord. La città è una destinazione popolare per quelli che vogliono vedere l'aurora boreale, con una stagione che va da settembre a marzo. Dal 20 maggio al 20 luglio invece, grazie al sole di mezzanotte che splende nei cieli, si può partecipare a varie attività tutto il giorno. Tra le altre cose, Tromsø ospita il Festival Internazionale del Cinema e il Festival Northern Light, due manifestazioni che attirano visitatori da tutto il mondo. Se la tua passione è l'outdoor, a due passi dal centro di Tromsø troverai una natura quasi incontaminata, che offre molte opportunità per attività come escursioni, pesca, safari alle balene, kayak o slitte trainate dai cani. La città è nota per la vivace vita notturna e la scelta di ristoranti specializzati negli ingredienti freschi della regione artica. Le oltre 100 nazionalità della comunità multi-culturale di Tromsø, fanno del loro meglio per stuzzicare i palati locali, e non mancano steakhouse e pizzerie. La città di Tromsø fu fondata circa 200 anni fa, ma i primi insediamenti umani in questa zona risalgono a migliaia di anni fa. Divenne ben presto il centro per i finimenti nella regione ...

Creta 09/08/2016

Creta: la fantastica isola del Mediterraneo.

Creta La fantastica isola di Creta e il suo maestoso Palazzo di Cnosso erano la dimora di quella che fu la grande civiltà minoica. Il suo fascino storico ma, soprattutto, le sue magnifiche spiagge di sabbia bianca finissima e il mare dagli splendidi colori turchesi, la rendono oggi una delle più belle isole del Mediterraneo. Lungo la costa settentrionale si trovano le spiagge più attrezzate mentre lungo la meridionale le più belle e selvagge. L’isola ha oltre mille chilometri di costa lungo la quale si trovano bellissime distese di sabbia bianca o rosa corallo, piccole baie rocciose e lingue di terra stupende. La costa settentrionale di Creta, come accennato prima, è la più accessibile e di conseguenza la più abitata e di valenza turistica. Qui si trovano le spiagge più conosciute perché facilmente raggiungibili dalle principali zone turistiche ma spesso non le più belle. I litorali della costa nord offrono al viaggiatore tutti i confort e una gamma di servizi che vanno dai locali agli sport acquatici. La costa meridionale di Creta, invece, è più selvaggia e incontaminata. Le spiagge sono generalmente difficili da raggiungere se non in barca, ma se deciderete di seguire i sentieri che attraversano gole selvagge e stradine impervie, una volta arrivati vedrete che, nella maggior parte dei casi, vale la fatica dell’impresa. Lungo il litorale meridionale troverete spiagge caraibiche e un mare cristallino che vi lasceranno senza fiato. La spiaggia di Vai è tra le più belle di Creta ed è ...

Fuerteventura 08/08/2016

Un posto fantastico! Natura e tanto divertimento. Il paradiso!

Fuerteventura Spiagge bianchissime o scurissime con una natura incontaminata e pazzesca. Fuerteventura, più che una destinazione, è uno state of mind. In questa isola vulcanica, la più vecchia delle Canarie, il tempo sembra non essere così importante come per il resto del mondo. Come detto, tanta natura per i più avventurosi. Ma anche spa e spiagge da favola per rilassarsi. È la destinazione ideale per chi vuole staccare da ritmi di vita frenetici, il posto giusto per ricaricarsi. Vulcani stupendi da poter visitare, i crateri dell'isola sono tutti inattivi, e da molto tempo, ma la credenza vuole che siano comunque fonte di linfa vitale. Basta sdraiarsi su una delle tante spiagge nere dell'isola per goderne. Il colore di baie come quella di Ajuy è dovuto ai granelli formati dai residui lavici arroventati dal sole. Il contrasto con il blu e l'azzurro dell'Oceano è di una suggestione unica. Il cielo è pazzesco. Siamo a sud ovest del Marocco, in mezzo all'Atlantico. La luce è così potente che qualunque cosa sembra più brillante rispetto al resto del mondo. Nonstante non ci sia una vegetazione lussureggiante non si ha l'impressione di attraversare una terra arida, tutt'altro. Le pendici brune dei vulcani sonnecchianti ospitano squarci di verde o di rosso acceso, a seconda del ciclo di vita delle piantagioni di aloe. Aloe che qui rappresenta una voce importante per il commercio locale. Per gli amanti dello sport qui è semplice tenersi in allenamento: tra surf, windsurf, kite e bicicletta non c'è ...

Honda Sh 125 08/08/2016

Combina in modo ottimo stile e praticità con grandi prestazioni!

Honda Sh 125 L’SH oltre ad avere un'ottima guida sulle strade cittadine si comporta bene anche fuori città, è stabile sia sul dritto che nelle curve. Il parabrezza ampio protegge bene, non male anche lo scudo. Sempre sicura e pronta la frenata grazie ai due freni a disco potenti e ben dosabili, con l’ABS come sicurezza in più. Ottimo anche il motore, che fuori città è in grado di percorrere più di 30 km con un litro. Le prestazioni sono più che sufficienti per cavarsela sulle statali, anche se la spinta, raggiunti gli 80 km/h, diminuisce parecchio. Il sistema Start&Stop funziona egregiamente, anche se le prime volte si resta disorientati dallo spegnimento del motore al semaforo; per fortuna il riavvio è sempre istantaneo. Il motore è al di sopra di ogni critica, sia per quanto riguarda i consumi sia per le prestazioni. Buone le sospensioni, il doppio ammortizzatore posteriore è tarato sul morbido e incassa abbastanza bene le buche e i dossi. Sullo stretto l’SH dà la sensazione di essere poco agile , specie nei passaggi più stretti, mentre sul bagnato si apprezza la presenza dell’ABS di serie: toglie tanti pensieri. Possiede un ampio vano portaoggetti sotto la sella e un bauletto molto spazioso. Comodissimo sia per il guidatore che per il passeggero, un sella davvero ottima. Esteriormente è veramente ben fatto, abbina in modo eccellente stile e praticità a prestazioni e funzionalità. ...

Microsoft Lumia 640 LTE 08/08/2016

Ottimo rapporto qualità/prezzo, ha tutto ciò di cui si ha bisogno

Microsoft Lumia 640 LTE Ottimo telefono, a mio puro avviso non vedo perché si debba acquistare un telefono spendendo cifre esorbitanti quando questo funziona quasi alla pari. La differenza è davvero minima, l'unica differenza considerevole è il prezzo. Poi la moda è un altro paio di maniche. Comparto telefonico eccellente, batteria ottima, il mio samsung si spegneva dopo 6 ore, questo dura, con un'attivà media, più di mezza giornata. Ottimo schermo, luminoso e leggibile anche alla luce del sole e dalla ottima risoluzione. La qualità costruttiva è molto buona, semplice ed efficace. La cover posteriore del telefono, un unico pezzo di policarbonate che contiene completamente il telefono e si chiude sui bordi dello schermo, ha un'estetica invidiabile. E' resistente, ben rifinita, e se si rompe può essere sostituita tutta con una decina di euro. Il sistema operativo funziona benissimo, l'interfaccia metro è pulita, ordinata ed efficiente, il sistema molto veloce e stabile. L'unica grande pecca è che lo store non è alla pari di apple ed andorid, infatti ci sono molte meno app rispetto a quest'ultimi, ma comunque l'essenziale si trova. E' veloce, anche con molti programmi aperti non rallenta. La fotocamera è ottima di giorno e anche con poca luce, di sera invece soffre molto. Fotografa comunque meglio di un vecchio iphone. Prezzo incredibilmente basso se paragoniamo le funzionalità e l'efficacia a telefoni di quasi mille euro. C'è tutto ciò di cui si ha bisogno in un telefono, veramente un ottimo prodotto. ...

Le api. Biologia, allevamento, prodotti (Alberto Contessi) 08/08/2016

Un manuale indispensabile per chi si avvicina al mondo delle api!

Le api. Biologia, allevamento, prodotti (Alberto Contessi) A mio parere un manuale indispensabile per chi vuole, o si sta avvicinando, al fantastico mondo delle api. C'è davvero tutto quello che bisogna sapere sulle api, non manca nulla. Il volume è diviso in tre parti: Biologia, Allevamento e i Prodotti delle api. Nella prima parte vi è una spiegazione affascinante alla portata di tutti, viene spiegata non solo l'anatomia, la morfologia e il ruolo di ogni singolo componente dell'alveare ma anche la biologia dell'alveare stesso. Davvero tutto ben spiegato, con foto e illustrazioni di alto livello per far capire ancora meglio i concetti. Vengono descritti in modo impressionante i compiti delle api all'interno dell'alveare e il loro sviluppo, la fisiologia sociale (davvero molto affascinante) e il rapporto delle api con l'ambiente (flora apistica, materie prime e avversità per le api). Nella seconda parte viene descritto in modo molto teorico tutto ciò che bisogna sapere sull'allevamento. Ritengo comunque, nonostante poco pratico, di alto livello l'importanza di questa parte all'interno del manuale. La terza parte (i prodotti delle api) vengono elencati e spiegati in modo molto esaustivo tutti i prodotti derivanti dalle api (Miele, polline, pappa reale, cera, propoli, veleno e sottoprodotti). Non manca poi la parte legislativa a carattere comunitario, nazionale e locale di interesse apistico. Un manuale davvero completo con foto e illustrazioni, a colori e in bianco e nero, e spiegazioni di alto livello. A mio avviso può essere ...

Pappagalli del mondo 08/08/2016

Ottimo Volume! Con molte illustrazioni e suggerimenti essenziali!

Pappagalli del mondo A mio parere è uno dei volumi più belli e completi che parla e spiega tutto sul mondo dei pappagalli. Riccamente illustrato, con suggeriment essenziali per quanto riguarda l'allevamento e facile da capire anche per i meno esperti. Dopo una breve introduzione vengono descritte in modo semplice e chiaro le tre grandi famiglie di pappgalli, alcuni cenni di morfologia e anatomia e le loro abitudini. Il volume racchiude tutte le specie riconosciute e classificate divise per aree: specie Afroasiatiche, Sudamericane e del Pacifico. Ritengo che le descrizioni e le spiegazioni delle varie specie siano molto esaustive, semplici e chiare, e correlate ad esse non mancano bellissime foto della maggiorparte degli esemplari utili per il loro riconoscimento. Dà dettagliate informazioni su habitat, comportamento in natura e distribuzione geografica. La parte dell'allevamento penso sia completa di tutto con spiegazioni e suggerimenti non solo essenziali, ma anche difficili da trovare altrove. A partire dagli alloggi e gli accessori, fino all'alimentazione e la riproduzione e l'allevamento dei piccoli, tutto davvero ottimamente spiegato e con delle utili illustrazioni. Non manca poi la parte delle malattie e patologie e della loro prevenzione, a mio avviso utilissa e di facile comprensione per tutti. Alla fine del volume, oltre alla documentazione e legislatura sulla tutela e salvaguardia dei pappagalli, vi sono l'indice dei nomi scientifici e l'indice dei nomi comuni per trovare con grande ...
Torna sopra