Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

Stelladellasenna01

Stelladellasenna01

Autori che si fidano di me: 4 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

E' che difficilmente capita che io non abbia nulla da dire... :))

Opinioni scritte

dal 05/10/2010

10

Guam Classico 22/02/2011

Io non voglio la cellulite!

Guam Classico Settimana scorsa, mentre mi mettevo una qualsiasi crema corpo idratante dopo la doccia, ho notato una cosa orribile: CELLULITE SULLE COSCE! Poca, quasi impercettibile, ma c'era. C'è. L'ho vista. Esiste. Dramma: io non ho mai avuto la cellulite e, che ve lo dico a fare, nemmeno la voglio. Ho fatto una ricerchina in internet e ho scoperto che, tra le cose funzionanti, c'è il Somatoline, sconsigliato però a chi, come me, ha problemi di tiroide e i Fanghi d'alga Guam. Sono andata in erboristeria e ho spiegato il problema, specificando che io non ho problemi di ritenzione idrica, anzi. L'erborista mi ha dato la crema Duo anticellulite e i Fanghi d'alga, tutto Guam. Specificando di non usarli tutti e due nella stessa giornata e che i fanghi, la prima settimana, van fatti 4 volte. Poi a giorni alterni e infine una volta a settimana. Sono tornata a casa e mi sono spalmata i fanghi sulle cosce. Non pochi è, che la parte va coperta per bene. Poi mi sono accartocciata nel domopack che neanche un panino e ho aspettato 45 minuti. I primi minuti tutto bene. Dopo una decina ho cominciato a sentire del pizzicore. Ok, ero stata avvisata. Dopo 20 minuti pensavo di andare a fuoco. Solo il prezzo dei fanghi mi ha impedito di correre sotto la doccia e lavare via tutto. Così ho resistito. Ah non ve l'ho detto? Son 60 euro circa... Il giorno dopo non ero psicologicamente in grado di ripetere l'esperienza. Quindi ho evitato. Ma due giorni dopo eccomi di nuovo trasformata in panino. Ho ...

Pupa Fondotinta Antitraccia 30/11/2010

Ero scettica, lo ammetto

Pupa Fondotinta Antitraccia La mia collega, settimana scorsa, sapendo che devo comprare un fondotinta, mi ha portato un campione di Pupa antitraccia. Io ho storto il naso. Non sono un'amante dei prodotti Pupa che, per quello che è la mia esperienza, "non colorano" molto. Però se me l'ha consigliato, quantomeno, vale la pena di dare una possibilità e cosi sabato sera ho aperto il mio campioncino. Comincio col dire che ne serve pochissimo e si stende facilmente. Pausa. Io faccio sempre qualche minuto di pausa quando metto il fondotinta, cosi si asciuga per bene e riesco a vedere l'effetto colore definitivo. Asciuga in pochissimo tempo, copre i difetti e non lascia l'"effetto patina" che sa di finto. Tutt'altro. L'effetto finale è naturale, i difettini sono coperti e il colorito è acceso. Aggiungo che sono uscita presto, sono andata in pizzeria e infine a ballare. Al ritorno l'effetto era quasi come quando sono uscita (dico quasi perchè sono realista e so che l'effetto non può essere identico). Sono andata in profumeria per comprarlo... 20 eurini e la confezione non è nemmeno molto grande. Ma vabbè...

Comprovendolibri.it 22/11/2010

C'era una volta una casa piena di libri che andava svuotata...

Comprovendolibri.it Per vari motivi sono costretta a "svuotare" la libreria. Pardon, le librerie. Buttare i libri non se ne parla. Un po' sono stati regalati alla biblioteca. Però diciamoci la verità, qualche euro in più in tasca non fa schifo a nessuno e un giorno, gironzolando nel magico mondo del world wide web ho scoperto www.comprovendolibri.it. Nel menu dell'home page è spiegato il funzionamento del sito, domande & risposte (sia per chi acquista che per chio vende), la ricerca dei libri, il download di comunicazioni e newsletter, un forum a disposizione degli utenti e il link ai feedback, dove con la user o l'indirizzo mail si può vedere un giudizio sull'utente di nostro interesse. La registrazione è completamente gratuita, in più, con un sms, si diventa utenti verificati. L'interfaccia è semplicissima: - i tuoi dati - il tuo profilo - contatti - titoli - forum - segnalazioni I dati, il profilo e i contatti penso non abbiano bisogno di considerazioni...ma se passiamo ai titoli: - inserisci il titolo che vuoi vendere Categoria, titolo, autore, editore, anno, note, note del venditore, isbn, fotografia e prezzo Una volta compilati i campi (non sono obbligatori) e dato l'ok, il vostro libro apparirà nella vostra pagina personale, nelle ricerche degli utenti, ecc. ecc. Cliccando su un libro in vendita si apre un form per la richiesta di informazioni aggiuntive, l'acquisto vero e proprio, ..., in quel momento venditore e compratore sono in contatto diretto, via mail, e si metteranno ...

Sogni d'Oro Tisana rilassante 19/11/2010

Ma pensa te che rilassa davvero...

Sogni d'Oro Tisana rilassante Partiamo dal presupposto che io non sono un'amante delle tisane, io bevo caffè. In quantità spropositata, tra le altre cose. Però il mese scorso ho passato, per diversi motivi, una brutta settimana: dormivo male, avevo un po' d'ansia e la lacrima facile (sottolineo: a me non era mai capitata una roba simile). Ero al supermercato che gironzolavo quando mi son trovata nel settore the, camomille, tisane e simili. Leggo Sogni d'oro e leggo anche rilassante, due parole che in quella settimana mi han fatta sognare. Leggo la composizione: passiflora, camomilla e melissa. Ora, io non ne so nulla, non conosco le piante, le erbe e le loro proprietà (camomilla a parte, s'intende) ma la mia collega dice che è un mix davvero rilassante. In ogni caso costa poco più di due euro e, sicuramente, male non fa, quindi la compro. La sera, a casa televisione, divano, copertina (si, fa vecchietta, ma chevvedevodire, stavo male è...) e proviamo questa tisana! La scatola contiene 20 bustine, prepararla è semplicissimo: acqua bollente, 5 minuti in infusione ed è fatta. Io l'ho bevuta senza zucchero (non mi piace lo zucchero nelle bevande) e devo dire che non è male. Il risultato? Stavo guardando "senza traccia" che finisce alle 23.30 e credo di essermi persa l'ultima mezz'ora abbondante. Poi sono andata a nanna e ho dormito fino alla mattina successiva. Non ha risolto i miei problemi di quella settimana atroce ma mi ha regalato qualche ora di completa tranquillità... quindi adesso, ogni ...

Ryanair Ltd. (Fr) 16/11/2010

Grazie al Sig. Ryan...week end fuori porta a go-go!

Ryanair Ltd. (Fr) C'era una volta l'Alitalia, un volo Milano-Alghero costava almeno 500.000 lire (si... in lire!) a persona, il volo durava 45 minuti circa e ti davano un quotidiano, uno snack, le caramelle, le salviettine per le mani e chissà che altro. Poi il volo Milano-Alghero è stato Air-one, pagavi la metà e ti davano solo una bibita. E' passato ancora qualche anno, il volo Milano-Alghero non è più da Linate ma da Orio al Serio, in volo ti rompono le scatole proponendoti cose a pagamento, ma il biglietto, andata e ritorno, lo paghi dai 10 euro in su, a seconda del momento della prenotazione, periodo di viaggio, voli, disponibilità e... chissà che altro. Io abito a un quarto d'ora dall'aeroporto di Orio al Serio, quindi capirete anche la comodità (ok, ok... questa è soggettiva). Sono stata ad Alghero, Roma, Dublino, Siviglia, Valencia, Londra, Madrid, Brindisi... (non è che posso fare l'elenco) e non ho mai speso più di 70 euro, tra andata e ritorno. Dublino addirittura prevedeva i voli GRATIS, o quasi: ho pagato 0,1 cent di andata e altrettanto di ritorno, ma credo sia per la transazione. Ehi, ci sono stata per davvero, a Dublino, non è che mi hanno dato un aereo giocattolo! I loro voli durano circa un quarto d'ora in più degli altri sulla carta, giusto per non essere mai (o quasi) in ritardo, ma io penso che, a certe cifre, ci si possa anche accontentare. La "pecca", se poprio la vogliamo trovare, sta nei cambi di prenotazioni...costano uno sproposito! Oltre ad essere impossibile ...

Yaz 16/11/2010

Yaz invece di Yasminelle?

Yaz Dopo l'incubo Yasminelle (come da mia precedente opinione), il ginecologo mi ha prescritto Yaz, dicendo: "se anche con questa ti viene la depressione interrompila immediatamente e scordati gli anticoncezionali". Vado in farmacia e per 15,50 euro (si, è cara) prendo il pacchettino "miracoloso" (???). A differenza della maggior parte delle pillole anticoncezionali, che prevedono 21 pastiglie + 7 giorni di pausa, questa contiene 24 pillole rosa (con principio attivo) + 4 pillole bianche (placebo). Chiaramente si può evitare l'assunzione delle placebo, ma aiutano a non dimenticare pillole e non fare errori con la pausa.. Internet dice che Yasminelle e Yaz sono la stessa identica cosa, cambia solo il modo di assunzione. Ma il ginecologo mi aveva consigliato di cominciare Yaz il primo giorno di mestruo... nel mio caso, dato che ero andata da lui nella settimana di sospensione, ho cominciato Yaz dopo la settimana di pausa di Yasminelle, "mi raccomando, per 15 giorni prendi altre precauzioni"...ecco, viste queste premesse e, dato che io, del mio ginecologo, mi fido, non credo siano proprio uguali uguali... (se fossero state uguali uguali il potere contraccettivo non doveva venir meno, no?) E insomma, il lunedi ho cominciato con la prima pastiglietta. La differenza con yasminelle io l'ho vista subito: non mi sono riempita di brufoli dolorosi e sottopelle! Le prime due settimane son trascorse in completa tranquillità. Ieri è iniziata la temuta terza settimana (Yasminelle, proprio ...

Yasminelle 29/10/2010

Un incubo

Yasminelle Partiamo dal presupposto che la pillola anticoncezionale non è uno scherzo, gli effetti variano da donna a donna (che quel che va bene per me magari ad un altra non va bene, e viceversa) e le scelte vanno fatte SEMPRE E COMUNQUE su consiglio del ginecologo. Per questo motivo non consiglio o sconsiglio il prodotto, semplicemente DIPENDE. Consiglio invece sempre e comunque un consulto ginecologico. Ho cominciato a prendere Yasminelle a settembre. Al ginecologo, la pillola, l'ho chiesta io, puramente come anticoncezionale. Durante i primi giorni di assunzione mi sono riempita di brufoli... ma grandi, fastidiosi e sottopelle. Ho avuto un po' di spotting, ma nulla di che (ed ero anche stata avvisata quindi...). Il vero dramma è stata la settimana di sospensione: piangevo senza motivo e riuscivo ad ingigantire ogni piccolezza. Per intenderci: ho pianto perhcè non riuscivo a cacciare una mosca fuori di casa!!! Su consiglio del ginecologo ho preso un secondo blister. E qui, se possibile, è andata ancora peggio, a parte i brufoli che c'erano ancora ma più piccoli. Il dramma, stavolta, si è svolto la settimana precedente la sospensione. Se il primo mese piangevo, il secondo ero in depressione completa. Per intenderci: io ho capito perchè la gente ammazza. No, non ho avuto alcun tipo di istinto omicida, tranquilli. Però non riuscivo a vedere nulla al di la del mio pensiero, altri punti di vista erano inesistenti, la mia visione del mondo (nera nera) era quella corretta... dopo ...

Graffi in paradiso. La vita e i tempi di Janis Joplin (Alice Echols) 12/10/2010

Volevo vivere nella S. Francisco di fine anni '60

Graffi in paradiso. La vita e i tempi di Janis Joplin (Alice Echols) Biografia di Janis Joplin, scritta in modo molto scorrevole, completa di fotografie e testimonianze di “chi c’era”: la casa, la famiglia, il liceo, l’università, San Francisco, il flower power, la beat generation, i Big Brother e…Janis.. Janis e la sua pazza vita, con le sue insicurezze e le sue paure, la sua voce pazzesca, i concerti, gli incontri che le hanno cambiato la vita, le influenze musicali e non, le droghe, l'alcool e il sesso. Io ci ho messo un sacco a finire il libro. Mica per altro, ma io non volevo che finisse. Mi sono completamente immersa nella San Francisco degli anni ’60…ecco, se qualcuno mi chiedesse in che periodo avrei voluto vivere io risponderei “la fine degli anni ’60, a San Francisco” Ps. Parte di questa opinione l’ho scritta anche su anobii

Majestic DVX-480USB 11/10/2010

Economico e legge tutto!

Majestic DVX-480USB A casa ho un dvd-recorder samsung (pagato circa 200 euro un paio d’anni fa) che però, al cambio tv (una samsung, ma tant’è) ha smesso completamente di funzionare. Con l’arrivo del freddo aumenta il numero di dvd e dvx che uno guarda (magari spaparanzato sul divano), pensavo giusto a questo quando, al supermercato, vedo il dvx 480 majestic in offerta a 24,99 euro. Lo compro (che per 25 euro posso rischiare) e, dato che non resisto, appena a casa apro la confezione: il lettore è piccolo (Dimensioni: 22.5 (L) x 25.5 (P) x 3.8 (H) cm), leggero e nero; all’accensione si illumina co i led blu (fashion, non c’è che dire). Ecco, magari le scritte sul display le avrei fatte blu invece che arancio-giallognolo-triste, ma non si può avere tutto. Incluso c’è anche il telecomando, le batterie e il cavo rgb. Collego alla tv con i cavi rgb (se l’avete potete usare anche la scart – non inclusa - ) e inserisco un dvd…funziona! Provo con un dvx… funziona! E’ il momento della chiavetta USB (ne ho provate 4: da 1Gb, 2Gb, 4Gb e 8Gb) funzionano tutte con film in diversi formati. L’hard disk esterno da 30Gb quello no, non funziona… ma non mi pare un dramma. La qualità audio/video non è per nulla male (chiaro non è la qualità cinematografica, ma stiamo parlando di un lettore da meno di 25 euro!) Dopo aver visto qualche film lo posso dire: è stato un affare!

Mangia, prega, ama - Eat, pray, love (R. Murphy - USA 2010) 05/10/2010

Mangia, prega, ama (la fine del film!)

Mangia, prega, ama - Eat, pray, love (R. Murphy - USA 2010) C’è Julia Roberts, c’è Javier Bardem e (felicità delle ragazze italiane) c’è anche Luca Argentero. C’è New York, la nostra bella Italia e anche il fascino esotico indiano e balinese. Gli ingredienti per un pasto completo di tutto rispetto non mancano, son le dosi ad essere sballate. La storia è la solita: lui e lei si lasciano, lei si mette con un giovane (che ultimamente è di moda) e infine parte alla ricerca di se stessa. Si inizia dall’Italia: case che vanno in pezzi, dolce far niente, cibo e sesso (ma non era l’amore? Ah no, quello è a Bali). Prendete gli stereotipi sull’Italia e i suoi abitanti (anche se non ricordo il mandolino), mescolate, e avrete la prima parte del film (quella del mangia). Ma il percorso si fa spirituale, è ora di pregare: si vola in India. Strade sterrate, taxi puzzolenti e mucche per la strada. Il santone è una santona, che però vive in un attico della grande mela e gli adepti pregano in stanze con l’aria condizionata. Non mi è ancora chiaro a cosa sia servito, tutto questo pregare e lavare i pavimenti inginocchiati a terra. Si è mangiato (tanto), pregato, ci si è purificati (?) e tutto è pronto per una nuova vita, a Bali. Tra un santone (anche qui?), un giro in bici e un cocktail party con tanto di tuffo in piscina (senza vestiti, che il nudo ci sta sempre) è ora di crederci…è ora di innamorarsi! E pensa un po’, l’amore vero è quello che nemmeno veniva considerato. Quello più lontano dal modo di vivere, eccetera eccetera eccetera…tanto lo ...
Torna sopra