Condividi questa pagina su

viola Status viola (Livello 4/10)

Tibbest

Tibbest

Autori che si fidano di me: 11 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Una delle mie passioni è sempre stata giocare ai videogiochi, qui consiglio cosa è stato per me valido e cosa non lo è stato

Opinioni scritte

dal 01/03/2015

60

Il Natale é nell'aria. Regione che vai, usanze che trovi! Raccontateci come si trascorrono le festività di Natale nella vostra regione o città e i vostri MUST HAVE natalizi! 19/12/2015

Natale al Lavoro

Il Natale é nell'aria. Regione che vai, usanze che trovi! Raccontateci come si trascorrono le festività di Natale nella vostra regione o città e i vostri MUST HAVE natalizi! Inizio a scrivere questa opinione facendo una solenne premessa: non sono credente, perciò valuterò il natale esclusivamente in maniera oggettiva. LA MIA STORIA: Da quando ero bambino devo il natale come occasione di ritrovo, di tranquillità in famiglia e, soprattutto, per ricevere i regali (spesso deludenti perché a parte i regali dei miei, ricevevo vestiti :( ). Dopo qualche tempo, arrivato all' adolescenza, ho cominciato a lavorare al ristorante dei miei. Questo implica che non potevo festeggiare alcuna ricorrenza, specialmente il natale. Il lavoro ormai è al primo posto, prima di tutto, ovviamente a parte la famiglia. dopo qualche tempo, guardandomi attorno, vedo che i bambini si accorgono sempre prima che è tutta una favola quella di babbo natale e quindi non gli importa molto della festa in se ma dei regali piu che altro. Io studio ancora perciò vedo il periodo natalizio anche come riposo scolastico anche se ogni volta ci imbottiscono di compiti e studio :( Casa mia è sgombra di decorazioni natalizie, non mi importa un granché di avere roba intorno che poi dovrò togliere. I miei parenti, invece, non potrebbero farne a meno IL MIO PAESE: Nella mia "città" il natale è ormai una cosa formale, bella festività percarità, ma non ha più un valore come, che so, 30 40 anni fa. Ora il natale è semplicemente un occasione per vedersi con i parenti e fare shopping a iosa. La gente addobba sempre la parte frontale di casa con l' immancabile albero e luci in po' dappertutto e se ci ...

Final Fantasy: Type-0 (PS4) 17/11/2015

Un po' si e un po' no (per me)

Final Fantasy: Type-0 (PS4) Premetto che, nonostante non abbia giocato molte ore a questo capitolo (perché non ce l'ho fatta tanta era la noia), non sono un appassionato dei Final Fantasy in generale. LE MIE IMPRESSIONI A CALDO: Questo titolo si presenta molto bene, pur essendo un titolo originariamente per Playstation Portable (PSP), ha una veste grafica soddisfacente. Certamente si vede che è palesemente una remastered, texture inguardabili, modelli poligonali molto basilari e legnosità a parte questo gioco pare apparire molto degnamente nel parco titoli PS4. Giocando le prime ore di gioco ci si rende conto che il gioco è molto complesso e articolato in tutti i sensi. P.S.: Ho aspettato 20 minuti di filmato prima di giocare con il gamepad in mano che si è disattivato 3 volte per il risparmio energetico (da me impostato) prima di utilizzarlo! LA TRAMA: Questo titolo non pecca di certo sulla trama che è molto ricca ma al contempo forse fin troppo complessa e inaccessibile ai più, compreso il sottoscritto. Mondi fantastici, tanti personaggi, realtà parallele, mostri, calendari alternativi, guerre su larga scala, linguaggio non in italiano ma solo sottotitolato (l' ultima c'entra poco) sono tutti fattori che si danno in pasto al giocatore troppo presto e tutti assieme creandogli confusione, una confusione che a lungo andare rimane se non si capisce la trama fin dal'inizio. Per queste motivazioni andate a cercala su Wikipedia, io non la so spiegare a dovere (non ci ho capito nulla o quasi). Quel che ...

Dead Island (PC) 29/08/2015

RPG sugli zombie molto fallouttaro!

Dead Island (PC) Sono passati diversi anni dall'uscita di questo gioco, e anch'io, ho lasciato passare il tempo giocandoci per diverso tempo. All' inizio ero estremamente diffidente del genere Zombie Apocalypse perchè ormai è sempre la stessa solfa trita e ritrita e solo UN gioco è riuscito a svecchiare questo genere... ma questo è un altro gioco... Comunque, tornando a Dead island, il gioco inizialmente si presentò come un gioco next gen (per l'epoca che uscì) ed effettivamente lo era. Io l' ho provato nel 2013, ovvero a 2 anni di distanza dall' uscita ufficiale. Lo provai su PC, a mio avviso la miglior piattaforma (se ben costruita) di giochi multipiattafrma. All'inizio ci ritroviamo in un hotel in cui dobbiamo prendere confidenza con i comandi e le funzioni che può svolgere il protagonista. A proposito del protagonista, sarà possibile sceglierlo tra quattro personaggi con caratteristiche diverse di approccio. Il gioco si struttura in base a cosa facciamo a livello di quest, sarà una nostra scelta infatti (dopo il tutorial) capire cosa fare e se lo vogliamo fare, ovviamente seguendo il filo logico della questline principale. Questo da la possibilità di poter giocare in cooperativa fino ad un massimo di quattro giocatori online, offrendoci la possibilità di rendere il gioco più un multiplayer che un single player. Il gameplay è generalmente incentrato sul combattimento e la costruzione di armi (che saranno moltissime e divertenti da provare) con lo scopo di uccidere più zombie possibili. ...

Vacanze: online o offline? Siete super high-tech e non riuscite a privarvi della tecnologia neanche al mare oppure per voi vacanza significa essere completamente disconnessi dal resto del mondo? 17/08/2015

Vacanze offline se necessario

Vacanze: online o offline? Siete super high-tech e non riuscite a privarvi della tecnologia neanche al mare oppure per voi vacanza significa essere completamente disconnessi dal resto del mondo? Le vacanze dovrebbero servire a distaccarsi da tutto ciò che riguarda lo stress e la quotidianità della vita, ciò però non significa staccare la spina a tutto e a tutti. Se per qualche tipo di necessità si ha bisogno di internet per qualcosa di importante come la posta elettronica o un tipo di contatto come quello che si ha con skype e simili, allora avere una connessione é necessario. Quando però non si é particolarmente avvezzi ad avere stimoli a connettersi allora a quel punto è meglio lasciare perdere internet e leggersi un libro piuttosto che leggere online per esempio. Le mie esperienze in vacanza sono state molteplici ma quasi tutte "offline" e guarda caso non ne ho sentito troppo la mancanza. C'è da dire però che una vacanza con la V maiuscola non la faccio da quasi dieci anni, quando internet si c'era ma non tanto quanto oggi (velocità e uso). Ora, se dovessi andare in vacanza, cercherei subito una linea wi-fi come primissima cosa perché mi ritengo dipendente da internet. Ad ogni modo, se potete, non connettetevi anche in vacanza!

Fottetevi tutti! La vita e il rock di Pino Scotto (Cristiano Canali) 13/08/2015

Fottetevi tutti!

Fottetevi tutti! La vita e il rock di Pino Scotto (Cristiano Canali) Premessa: non ho finito di leggerlo tutto! Ho voluto scrivere però lo stesso un' opinione dato che sono un' appassionato della musica rock e del personaggio di Pino Scotto. Il libro é suddiviso in 2 Macro capitoli in cui nel primo si approfondisce la storia di Pino Scotto e, nel secondo, lui come musicista. É un libro che racchiude un' intervista in cui l' intervistatore dialoga con Pino e gli fa domande. Giuseppe Scotto di Carlo o semplicemente Pino Scotto, é nato a Monte di Procida, paesino in provincia di Napoli da cui é "scappato" all' età di 17 anni per inseguire un sogno: fare Musica con la M maiuscola (come lui dice). Mentre insegue il suo sogno dovrà fare moltissimi sacrifici: Militare per 2 anni ed in seguito i famosissimi* 35 anni in fabbrica per mantenersi economicamente. Ha avuto a che fare con molta gente nella sua vita che gli ha offerto soldoni per mostrarsi nei vari Sanremo, Festivalbar ecc... Ma lui ha sempre rifiutato grazie alla sua dignità e incorruttibilità. Ora, a 65 anni, continua il suo sogno facendo album, concerti, progetti per il terzo mondo e conducendo Database, programma su Rock TV che ha molto successo e critiche non intelligenti a mio avviso. Un libro adatto a chi vuole approfondire il personaggio di Pino Scotto sia come persona, sia come musicista.

Sleeping Dogs (Limited Edition) (PC) 12/08/2015

GTA a Hong Kong (ma più originale)

Sleeping Dogs (Limited Edition) (PC) Ho acquistato Sleeping Dogs dopo 3 anni dall' uscita per diffidenza da parte mia nel genere gangstar/action di questo gioco dato che é un genere che GTA ha quasi il monopolio assieme a saints row. Ho visto il gioco in sconto e l'ho preso. Gameplay variegato, storia accattivante e ambientazione suggestiva che danno al gioco un valore che non ci si aspetta da un genere di questo tipo essendoci abituati alla solita solfa all' americana. 20 ore di gioco solo per la campagna principale è molte altre dedicate alle missioni secondarie, rendendo il gioco molto longevo. Il combat sistem é ispirato a Batman Arkham City ma ne prende i lati migliori rendendolo coerente dalla influenza delle arti marziali che ci sono in quei paesi orientali. Graficamente é buono ma essendo della old gen non ci si può aspettare chissà cosa. Il protagonista é ben caratterizzato anche per la trama principale dato che é mezzo poliziotto mezzo mafioso. Ci sono diversi personaggi secondari e tutti bene o male son ben caratterizzati. Purtoppo non ha goduto di un grande successo, é infatti passato in sordina diventando un flop commerciale. Comunque se volete passare molte ore di divertimento questo gioco fa per voi.

Sapphire Radeon HD 7850 AMD Radeon HD 7850 1 GB GDDR5 PCI Express 3.0 x16 08/08/2015

Un prodotto valido, ma non per la totalità della next gen

Sapphire Radeon HD 7850 AMD Radeon HD 7850 1 GB GDDR5 PCI Express 3.0 x16 Questo prodotto mi ha soddisfatto in primis per il rapporto qualità-prezzo, secondariamente per la doppia ventola che riesce a raffreddare a dovere ed, in questo modo, riuscire a overclocckarla. Per moltissimi titoli usciti prima del 2015 è ottima, non si verificano quasi mai problematiche gravi di framerate e, se messa in crossfire con un'altra, riuscirà a tenere testa almeno fino alla fine del 2016 per varietà di giochi. Non sarà certo performante al massimo, ma è validissima per il gaming (non pretenzioso). È molto grande, quindi serve una scheda madre molto spaziosa per poterne ospitare 2. La AMD fa prodotti con rapporto qualità prezzo ottimi e, per via di concorrenza contro Nvidia graphics vince per via appunto di prezzo. I connettori sono in rame e questo è un bene, dato che questo materiale è secondo all'oro. Sapphire Radeon HD 7850 OC è la proposta custom del noto produttore taiwanese basata su core Pitcairn. Questa scheda ha frequenze di funzionamento pari a 920 MHz per la GPU e 1250 MHz - 5000 MHz effettivi - per la memoria (2 GB GDDR5, bus 256-bit), frequenze rispettivamente superiori di 60 MHz e 50 MHz rispetto alla scheda di riferimento. Sapphire ha adottato un dissipatore con due ventole, lo stesso della sua HD 7850 "liscia", a differenza di quello a ventola singola previsto da AMD. Questo modello, sul fronte dell'alimentazione e delle connessioni, non si discosta da quello reference. Troviamo quindi un connettore PCIe da 6 pin per far funzionare la scheda e ...

Assassin's Creed III (PS3) 04/08/2015

Deludente

Assassin's Creed III (PS3) Molti comprarono Assassin's creed 3 al lancio, me compreso. Nelle prime ore di gioco sembrava un buon titolo e la rivoluzione americana sembrava un buon pretesto, ma così non è stato. L'ambientazione peggiore che abbia mai visto in un' Assassin's Creed, città talmente simili da sembrare identiche, senza una netta distinzione. Personaggio principale dal carisma piatto che non fa vedere nulla del suo carattere. Una trama senza mordente una volta che Connor diventa adulto. Questa volta Ubisoft è riuscita a toccare il fondo. I lati positivi sono pochi e trascurabili: buona grafica, pochi personaggi sono riusciti a distinguersi ed il gameplay è stato corretto e marginalmente migliorato. La longevità del titolo si attesta sulle 12-13 ore escluse le missioni secondarie che lo farebbero durare sulle 20 ore circa. Sommariamente è un titolo che non consiglio anche ai fan della saga per via dello scarsissimo livello narrativo e della mancanza di carisma del personaggio. Unica vera nota positiva sono le battaglie navali. Vi assicuro che i bug sono moltissimi (al day one). Differente dai titoli precedenti, è il sistema economico presente in Assassin's Creed III, incentrato sullo sviluppo e lo sfruttamento della tenuta di Davenport. Ratonhnhaké:ton, che utilizza questo luogo come sua abitazione, nel corso della sua vita si imbatte in particolari cittadini, che invita ad insediarsi all'interno dei possedimenti della tenuta. Grazie alla generosità dell'Assassino, gli uomini incontrati ...

Battlefield 4 (PS4) 03/08/2015

Grafica... e il resto?

Battlefield 4 (PS4) Il brand di Battlefield è sempre stato avvantaggiato dalla controparte Call of duty sotto l'aspetto grafico, ma per il resto? Certamente è importante il livello tecnico in un videogioco ma non fondamentalmente serve per DIVERTIRSI. Esatto, questo gioco è tutt'altro che divertente, Multiplayer macchinosamente tattico e che costringe senza se e senza ma a giocare in squadra. Il single player è una cosa orrenda ed inutile per il gioco in se dato che ormai, da tempo, la componente in singolo è secondaria al multiplayer. Meglio non parlare del livello narrativo, sarebbe inutile. Molti miei amici si ritrovano a giocare a battlefield 4 ogn sera ed è bello fra amici, ma con il resto del mondo? Ve lo dico io: un casino. Perchè tra lingue diverse non si capisce nulla e di conseguenza non si riesce a cooperare tra i giocatori. Detto questo, sconsiglio vivamente questo gioco. Io l'ho provato per pc in digitale e devo dire che non è assolutamente un gioco leggero. La tecnologia Frostbite 3 è pensata per ottenere prestazioni soddisfacenti anche su console. Se si parla di requisiti raccomandati, invece, ecco che si va su componenti di alto livello, visto che viene richiesta una CPU a 6 core nel caso di AMD e una CPU a 4 core nel caso di Intel. 3 GB di memoria video nella configurazione raccomandata, anche se le schede video (AMD Radeon HD 7870 e Nvidia Geforce GTX 660) non dispongono di un quantitativo di memoria così ampio. Non è indifferente neanche la dotazione richiesta in termini di ...

Assassin's Creed 2 (PS3) 29/07/2015

Rinascimento italiano.

Assassin's Creed 2 (PS3) Quando lo acquistai non ero molto fiducioso di questo titolo e l'ho giocato senza guardare le recensioni (tutte rivelatesi positive). Fu un'autentica sorpresa che si evolveva man mano che lo giocavo, il protagonista, Ezio Auditore da Firenze, è stato uno dei personaggi che più ho amato nel mondo dei videogiochi, ma non per caso. Infatti il carisma di questo personaggio è uno, a mio parere, tra i più riusciti di tutti i tempi. La narrativa di questo gioco è stupenda, con un ritmo lineare ma che tiene incollati allo schermo. Il gameplay riprende sia i pregi, sia i difetti di Assassin's Creed (1). La grafica non è male essendo un open world ma si poteva fare di meglio. Il doppiaggio italiano è ben realizzato ma lo si poteva rendere più realistico (per quell'epoca) Tutto sommato è un gioco consigliatissimo a tutti quelli che apprezzano la storia è gli open world.

Libri vs E-Book. In un’era dove la tecnologia è ovunque, anche la lettura si evolve. E voi cosa porterete sotto l’ombrellone: il buon vecchio libro in cellulosa o il vostro nuovo kindle? 19/07/2015

La storia del cartaceo non morirà presto

Libri vs E-Book. In un’era dove la tecnologia è ovunque, anche la lettura si evolve. E voi cosa porterete sotto l’ombrellone: il buon vecchio libro in cellulosa o il vostro nuovo kindle? I libri sono spesso una fonte di cultura che ha segnato ere con u loro insegnamenti e storie. Il cartaceo non é stato di certo il primo formato per la scrittura ma è certamente il più diffuso che c'è dall' invenzione della stampa in poi è tutt' ora è il formato più utilizzato. Invece, gli E-Book, esistono da qualche anno e sono diventati un ottimo mezzo per leggere in modo "tascabile" che viene sfruttato persino in qualche scuola per il suo pratico utilizzo. Non si può paragonare la meraviglia di una collezione di libri su uno scaffale con una semplice raccolta dati di un E-Book. Credo che sia puramente una scelta da basare su 2 concetti: praticità o tradizione? Io, personalmente, preferisco la praticità di un oggetto multimediale ovvero un tablet su cui fare più cose nello stesso dispositivo. Un supporto come un Kindle per esempio è perfetto per leggere ma non è multimediale. Che dire, la tecnologia si trasforma sempre per far diventare la vita più semplice ma purtroppo, essendoci ancora tanta gente non avvezza alle nuove tecnologie, penso che il cartaceo ci sarà ancora per molto.

Mortal Kombat X (PS4) 20/05/2015

Netherealm fa ancora centro

Mortal Kombat X (PS4) Dopo più di vent' anni di distanza dal primo Mortal Kombat e dopo qualche anno dal fallimento della Midway, casa produttrice della maggior parte dei titoli Mortal Kombat, le redini del brand sono passate in mano ai Netherealm studios che, con il reboot " Mortal Kombat" del 2011, hanno saputo fare resuscitare il brand che stava per sprofondare nei giochi di serie B. Ora, con questo Mortal Kombat X i Netherealm hanno saputo creare un ottimo titolo, solido, con molti contenuti e con un gameplay che non delude. Partiamo con il dire che il gameplay é stato suddiviso in 3 stili per ogni combattente, rendendolo vario e longevo. Il combattimento é stato reso molto tecnico e solo manovrabile fluidamente solo per esperti. Graficamente é molto buono anche se tutto sommato non è stato utilizzato un engine molto moderno (Unreal engine 3). Il comparto sonoro é ottimo con il doppiaggio italiano che tutti gli appassionati speravano che si rivelasse, ovvero un buon doppiaggio. Che dire, se siete appassionati di Mortal Kombat, questo titolo non ve lo dovete lasciare scappare.

Mattel Uno 14/05/2015

Il pretesto é buono ma il fine per niente

Mattel Uno Mi sono ritrovato a giocare ad UNO in compagnia di alcuni miei compagni di classe. Innanzitutto il numero delle carte é sufficientemente buono da poter consentire un numero di giocatori che fa coinvolgere molte persone. É divertente e quindi perché criticarlo? Semplice: rende le persone aggressive e competitive all' inverosimile creando mini alleanze per fregare l' avversario. Se per un errore però si perde facendo vincere uno degli avversari si viene criticati (nel mio caso molto pesantemente). Per il resto però se si gioca in famiglia forse si riesce a godersi un po' il gioco senza cadere in un linguaggio scurrile. Tutto sommato però è un gioco godibile e adrenalinico senza troppe regole complicate. Lo stile colorato e giocoso aiuta per quanto riguarda l' atmosfera del gioco. Costa poco e offre molte ore di "divertimento" (guerra spietata).

Assassin's Creed (PS3) 10/05/2015

Storia e finzione vanno a braccetto.

Assassin's Creed (PS3) Assassin's creed è un titolo che per me ha cambiato il modo di vedere la storia. Questo gioco offre un ambientazione ricca di fascino che riproduce il medioriente medievale con cura e magnificenza,l'atmosfera cupa di Acri, il misticismo di Gerusalemme e il calore quasi palpabile di Damasco. Vi è, tra queste tre città esplorabili anche Masyaf, il villaggio in cui soggiornano gli Assassini. Il protagonista, Altaïr Ibn La Ahad, è silenzioso e allo stesso tempo carismatico. Vediamo durante il gioco l'evoluzione di questo personaggio (no spoiler). La trama è molto carina anche se sviluppata in modo non eccezionale. Infatti il più grande difetto di questo titolo è la ripetitività che si fa sentire dopo qualche ora di gioco. I difetti sono numerosi (IA che non convince, bugs, ripetitivo, e contenutisticamente povero), ma i pregi riescono a non farlo crollare e a riportarlo ad una valutazione positiva seppur non eccellente. La grafica è ottima, l'atmosfera è splendida, il sonoro è altalenante.

Far Cry 4 (PS4) 08/05/2015

Buon titolo, ma.....

Far Cry 4 (PS4) Questo titolo non si sarebbe dovuto chiamare far cry 4, ma far cry 3.5, dato che meccaniche, tipo di trama e carisma di alcuni personaggi hanno preso a piene mani da far cry 3. Questo gioco è stato per me come un deja vu. Detto ciò, però, questo titolo merita comunque perché in fin dei conti è parte di un brand e nei brand, si sa, si tende a dire " squadra che vince non si cambia " e per questo non ci vedo nulla di male. Il gioco offre un' ambientazione mistica e sensazionale, con moltissimi obbiettivi secondari ma con personaggi che hanno meno impatto rispetto al predecessore. I lati negativi riguardano più che altro, a mio parere, l'effetto deja vu e qualche problemino tecnico trascurabile. È un titolo con un impatto grafico eccezionale e con sonoro ben realizzato. Questa volta la trama potrà leggermente variare grazie alle nostre scelte.
Visualizza altre opinioni Torna sopra