Condividi questa pagina su

bianco Status bianco (Livello 1/10)

Wattia97

Wattia97

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 15/10/2017

16

Chiedimi se sono felice 12/11/2017

Chiedimi se sono felice: il miglior film del trio

Chiedimi se sono felice è il migliore perchè è semplice ma riesce ad interessare lo spettatore e a tenerlo incollato alla TV fino alla fine. Raccontata nell'ordine giusto, riesce nella sua semplicità ad essere un bel film, grazie anche alle numerose gag che lo condiscono. Un film così bello che è entrato nella storia della comicità italiana (e, forse, mondiale). Veramente un film memorabile, di cui, tutti si ricordano almeno una gag (anche perchè vengono riproposte molto spesso negli spettacoli). Si vede proprio che c'è passione nel fare questo film, in una trama che non si ferma mai, non ci sono mai scene noiose, pure dove si perde tempo, non da assolutamente fastidio. Quindi, un cast molto interessato a fare di questo film un grande successo che, del resto, è stato

Mucche alla riscossa (Disney) 11/11/2017

Mucche alla Riscossa: un film stranamente bello

Mucche alla riscossa (Disney) Fa parte del rinascimento Disney a tutti gli effetti, però l'ho trovato strano rispetto ai film di quel periodo: non è bellissimo e magico come i suoi contemporanei, è carino, con belle trovate e si ride tantissimo. La trama è anche interessante, ma non entusiasma come i grandi successi di Hercules o Mulan. I personaggi, anche qua, hanno una profonda caratterizzazione ed hanno un ruolo più o meno importante nel film ma, come ho già detto, questo film non attirare l'attenzione come gli altri ed infatti è poco famoso. Però, almeno una volta nella vita, consiglio di vederlo, perchè è assolutamente godibile. è molto western, anche se sarebbe meglio definirlo un diverso western perchè la storia non si basa sui cowboys ma sulle mucche. Quindi, si, diverte, ma io mi ricordo più dei personaggi che della storia, in realtà, per far capire quant'è stato bello sto film, secondo me ...

Le Follie dell' Imperatore (PS) 10/11/2017

Le follie dell'imperatore: come ingrassare un filmone

Le Follie dell' Imperatore (PS) Ora spiego: il film, già di per sè, aveva una trama, un'ironia e un'avventura molto originale. Nel gioco, tutto questo, viene elevato all'ennesima potenza: pozioni da usare durante il gioco che cambiano la forma di Kuzco, Kronk e Yzma sono boss originalissimi e speciali. Ogni personaggio del film (e intendo tutti, anche quelli che non ti aspetti) hanno un ruolo, più o meno, importante nel gioco. Il livello di nosense va oltre ogni limite, si ride, diventa avvincente (soprattutto nei livelli per arrivare alle catacombe). La grafica cubica non sa molto di vecchio perchè ricorda, all'incirca, quella del cartone. Le mosse di Kuzco sono meglio di ciò che mi aspettassi, per non parlare delle varietà di mosse che si aggiungono nelle sue trasformazioni: una tartaruga che gareggia contro Kronk in velocità è uno scontro che non dimenticherò mai.

Hercules (PS) 10/11/2017

Hercules: un buon gioco per l'epoca, carino ai giorni nostri

Hercules (PS) Che dire di questo prodotto: un vero cult dell'epoca in cui è uscito. Un vero must per gli appassionati dei giochi un po' datati (anche se non proprio tra i retrò). Anche chi non è totalmente appassionato di giochi vecchi, può divertirsi con questo gioco in cui tutto, per quell'epoca, è stato fatto al meglio, sia grafica che gameplay. Una buona alternanza di livelli in 2D a livelli in "3D" in cui ti sposti solo a destra, sinistra o acceleri. Inoltre, non si sono limitati a creare un gioco speedrun, ma hanno aggiunto anche delle cosucce come la raccolta vasi o le lettere per formare il nome del gioco (e del protagonista). Non serve a nulla, ma rimane una sfida interessante per platinare il gioco. Il gioco è fedele alla trama, ma i combattimenti coi boss finali sono i più emozionanti e ci sono tutti, perfino quei nemici che nel cartone vengono visti di fretta. Per non parlare dei tipi di spada disponibili. Molti livelli sono simili, ma sono alternati a livelli completamente unici per non far provare monotonia al giocatore

Plants vs. Zombies (PC) 29/10/2017

Divertente ma odioso

Plants vs. Zombies (PC) è un gioco di per sè molto semplice, ma se si perde, molto spesso, è odioso perchè è questione della velocità delle piante/zombie che si usano e che, non sempre si ha il tempo, o proprio non si può intervenire e si perde senza che si possa reagire prontamente. è chiaro che è un gioco basato sulla strategia, ma, ad esempio, con la nebbia, la mia strategia va un po' a caso, se non posso vedere quali zombie arrivano. Il giardino Zen non mi sembra molto utile, a meno che, non si facciano crescere le piante solo per venderle. Non ho capito il senso di far crescere l'albero della saggezza, perchè, si, ti dà consigli, ma che spariscono dopo poco e che sicuramente, almeno io, mi dimentico. La modalità avventure sembra lunga, ma appena finisce, mi ha dato la sensazione di averlo finito troppo in fretta (in effetti, finire il gioco in 1-2 giorni è un po' poco).

Assassin's Creed III (PC) 21/10/2017

Temo per i capitoli successivi di questo gioco

Assassin's Creed III (PC) Mentre la grafica è migliorata tantissimo, non si può dire lo stesso del gioco: spero vivamente che i prossimi capitoli siano migliori, perchè questo gioco l'ho trovato noioso e poco interessante da seguire solo perchè la storia di Desmund mi ha appassionato da subito. Ha solo questo grande difetto: noia. Nei capitoli precedenti, c'era molta più leggerezza nelle cose da fare, capisco che si cerca sempre di proporre sempre cose nuove, ma se questo è il risultato, preferivo rifare le stesse cose che si facevano nei capitoli precedenti, cambiando solo epoca e personaggi. E poi, ho notato che c'è stato un incremento pazzesco di guardie che quindi si urtano improvvisamente e sono talmente tante che, di conseguenze, si fa prima a riavviare il ricordo perchè, soprattutto all'inizio, non puoi fisicamente ucciderle tutte. E quindi, come dicevo, temo per i capitoli successivi, perchè questa bella saga sta peggiorando sempre di più tra gameplay e trama legata al periodo storico. L'unica trama sempre accattivante è quella di Desmund

Assassin's Creed Revelations (PC) 19/10/2017

Bello, ma non a livello dei precedenti

Assassin's Creed Revelations (PC) Il mio vero voto è 3 stelle e mezza, per la precisione. I difetti di questo gioco sono tutti logici e giustificati, però, ad Ezio si poteva dare qualche anno in meno (ma forse è per coincidenze storiche). Ezio, poi, con la vecchiaia è cambiato forse troppo di carattere (ho capito che con l'età si matura, ma lui mi sembra esagerato, quasi un'altra persona). Le sincronizzazioni, poi sono veramente impossibili (secondo me, sono usate troppo le syncro "non uccidere", "non farti notare" e simili per essere un gioco basato su assassini). La parte con Desmond è l'inferno in un videogioco ma, per fortuna, ci sono molti checkpoint che contribuiscono a non farti bruciare il gioco per la rabbia. Mi spiace anche di non aver visto delle cosine in parallelo come, ad esempio, in Brotherhood c'erano i seguaci di Romolo, Leonardo e molti altri. Quindi, la mappa sembra molto deserta e nemmeno le zone rosse erano segnalate

Assassin's Creed: Brotherhood (PC) 18/10/2017

Tutto molto bello (o quasi)

Assassin's Creed: Brotherhood (PC) Che dire: la trama è fatta bene (d'altronde, lo è stata fin dall'inizio), il gioco è molto semplice, se non in alcuni punti: uno dei tesori di Romolo è quasi impossibile da raggiungere perchè è troppo nascosto (anche rispetto agli altri tesori): bisogna scivolare lungo le pareti e se si sbaglia, si deve ricominciare daccapo il percorso. Un altro difetto è manovrare la macchina volante di Leonardo, veramente ingestibile con una mira molto difficile da controllare. E poi, solo perchè devo colpire il carro, non vuol dire che i cavalli devono essere ignifughi: impegnandomi al meglio, sono riuscito spesso a colpire i cavalli, ma non prendevano fuoco, solo perchè il bersaglio era il carro. Per il resto, la storia è geniale, poi ambientata in Italia, ma di cosa stiamo a parlare. Complimenti, spero che anche i capitoli successivi non siano da meno

Assassin's Creed 2 (PC) 15/10/2017

Avrei messo 5 stelle, se non fosse che...

Assassin's Creed 2 (PC) Ma veramente non posso continuare il gioco se non ho raccolto 30 pagine del codice? Mi starebbe anche bene se in tutte le città che ho sbloccato mi mostrasse dov'è quest'ultima pagina. Esatto, me ne manca solo una, eppure in nessuna mappa viene segnata. Ho zoommato, sono andato in lungo e in largo per tutte le città, ma di quest'ultima pag, neanche l'ombra. Per il resto, è bellissimo, ed ha risolto il problema del primo: ora è quasi impossibile morire. è rimasto ancora, purtroppo, il problema del focus su un nemico, che molto spesso ce l'ho davanti e penso me l'abbia focussato, ma in realtà non lo colpisce finchè non viene colpito Ezio. Un altro difettuccio, è che, arrampicandosi troppo velocemente, molto spesso, Ezio si mette a saltare dalla parte opposta e, considerando che la maggior parte delle volte in cui questo capita è mentre sono inseguito dalle guardie, ovviamente

Dragon ball z Budokai Tenkaichi 2 (PS2) 15/10/2017

Bello, ma migliorabile

Dragon ball z Budokai Tenkaichi 2 (PS2) è come il 3, ma con un grosso difetto: se il personaggio si trova vicino ad un muro e la telecamera è girata verso il muro, inizia a laggare tutto improvvisamente, finchè la telecamera non viene girata o se il personaggio si sposta. Le mosse sono quasi uguali al 3, se non che, per alcuni personaggi sono ancora più ripetitive e ci sono meno animazioni (quindi, molto più spesso del suo sequel, la mossa si riduce nel lanciare una sfera grossa più grossa, lo stesso difetto di Xenoverse, ma meno abusato). Da come ho scritto, potrebbe sembrare che preferisco il 3 al 2, ma non del tutto: ci sono delle What If saga e la modalità bellissima della scalata verso Balzar che, inspiegabilmente, non viene più riproposta nel 3, ma al suo posto, c'è solo n'è una simile. Quindi, in conclusione, questo è un gioco strano: ha più problemi rispetto al 3 di quanto uno si aspettasse (come quel lag orribile), ma ha anche una modalità di combattimenti speciali migliori del 3

Life Is Strange (PS4) 15/10/2017

La Perfezione

Life Is Strange (PS4) Che dire di questo gioco? è bello, fine. Più che un gioco, è un film interattivo, ma la trama è talmente immersiva e coinvolgente che è iniziato a piacermi fin da subito. Ho messo difficoltà facile solo perchè c'è un quicktime event che ha alzato improvvisamente il livello di difficoltà nullo di tutto il gioco improvvisamente. Ma, è bello, non saprei cos'altro dire, ma devo almeno scrivere 120 parole, e non saprei cos'altro aggiungere: storia appassionante, col potere di tornare indietro nel tempo, ansia del finale (che io ho scelto entrambi perchè sono veramente bruttissimi entrambi in senso buono). Per non parlare delle musiche mai fuori luogo. La perfezione in sè di questo gioco porta, di conseguenza, lo sclero di aver scoperto che il suo prequel non è ancora finito e quindi spero di vederlo presto completo, perchè questa storia è degna di scrittori molto in gamba, complimenti

Rocket League Collector's Edition (PS4) 15/10/2017

Bello ma Sclero

Rocket League Collector's Edition (PS4) Fa sclerare peggio di un rage game: bellissimo, per carità, ma bisogna essere degli assurdi cecchini per beccare la palla che ha la fisica di un pallone da beach volley che non segue mai una fisica precisa, qualsiasi palla sia. E (anche se questo non dipende totalmente dal gioco), com'è possibile che ogni volta, nelle competitive, becco sempre un team scarso e, invece, nelle partite normali, a volte, mi capitano anche team forti? La cosa peggiore di questa cosa è che se nelle competitive dici di arrenderti, tutto il tuo team deve essere d'accordo e se non lo è, non esci subito, ma se insisti, vieni bannato dall'online, il che andrebbe bene se non fosse anche che vieni bannato dalle amichevoli (non competitive). Le skin delle macchine, poi sono troppo belle. In conclusione, io lo semplificherei

Deadpool (PS3) 15/10/2017

Fedele al Personaggio, ma...

Deadpool (PS3) Come dicevo, fedele al personaggio di Deadpool (rispetto al film, almeno). Un personaggio con grande autoironia, pronto a prendersi gioco dei più grandi clichè senza alcun limite. L'unico difetto che ho trovato è stata la monotonia: il gioco colpisce subito per il suo carattere dissacrante, ma poi scade nella monotonia, anche se, non saprei immaginarmelo meglio. Le missioni non sono nulla di speciale e ti stufi subito per la loro grossa banalità: combatti un certo numero di nemici, cosa che in un gioco del genere, non mi sarei mai aspettato, visto che dovrebbe prendere in giro tutti i clichè. E mi è piaciuto il fatto che il gioco non puntasse sulla trama, forse perchè sapeva di non poterla fare bellissima, ma ha più puntato (giustamente) su questo bel personaggio. Aspetto con ansia il sequel, tanto quanto quello del film

Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi 3 (PS2) 15/10/2017

Forse il miglior gioco di dragonball

Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi 3 (PS2) Non so neanche se riesco a stare in così tante parole come richieste da questo sito: non c'è molto da dire, è bello, sotto ogni aspetto: le mosse rispecchiano bene l'anime. Se vogliamo trovare proprio i due unici difetti, sono le animazioni di mosse molto simili e gli attacchi di personaggi diversi sono uguali ad altri senza alcun motivo logico (a parte, forse, l'epoca in cui è stato prodotto). Un pregio che non ha Xenoverse, ma questo ce l'ha, alcuni attacchi fisici non si possono evitare e poi qui si puntava molto sulle animazioni, c'era molto più spettacolo, insomma, che non si riduceva a lanciare la sfera grossa più grossa contro il nemico. Un altro difettuccio è solo il fatto che re Cold e Future Gohan sono quasi impossibili da sbloccare. Però, se mettiamo il tutto su una bilancia, rimane il miglior gioco di dragonball della storia, perchè i pochi difetti sono più che compensati dai pregi

Resident Evil: Revelations (PS3) 15/10/2017

Semplicemente Perfetto

Resident Evil: Revelations (PS3) Dico semplicemente perfetto, proprio perchè è questo sia il problema che il pregio: il gioco si presenta come un normalissimo sparatutto contro gli zombie, in cui, dopo pochi tentativi, si riesce a finire il gioco e non c'entra il livello di difficoltà, ma proprio le azioni in sè semplici che si compiono. I potenziamenti sono sempre chiari e, non so se dipende da come uno usa la sua arma o se è importante solo quanto è forte l'arma in sè. Le missioni, forse, sono il tasto dolente: non c'è una vera e propria missione, se non ripetere pressochè ciò che hai già fatto nella storia (problema risolto col 2). Però, alla fine, ci sta, nel senso che è ciò che tutti si aspettano da ogni Resident Evil moderno. La trama sempre affascinante che trascina bene il giocatore (me), come in tutti i nuovi Resident Evil (tranne il 7)
Visualizza altre opinioni Torna sopra