Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

Zompo

Zompo

Autori che si fidano di me: 75 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Opinioni scritte

dal 23/07/2016

426

Source Code (Blu-ray) 27/07/2017

Thriller mozzafiato!

Source Code (Blu-ray) Questo è uno di quei thriller che ho apprezzato, forse perchè anche dotato di una componente fantascientifica, ma soprattutto perchè capace di teere la suspence per lungo tempo Il protagonista è Colter Stevens, veterano di guerra, che si ritrova su un treno senza ricordare nulla e i documenti di un certo Sean nella tasca, in pochi minuti c'è una forte esplosione che distrugge tutto. Lui si risveglia e una ufficiale lo informa che è in missione per scoprire chi ha causato quest'attentato e, in breve, si ritroverà sul treno per indagare e avrà sempre otto minuti di tempo. Tutto funziona alla perfezione in questo film fantascientifico, ma anche ricco di suspence e sentimenti umani. La regia riesce con calibrate alchimie a realizzare tutto alla perfezione facendomi palpitare dall'inizio alla fine per la soluzione del mistero, nel frattempo centellinandomi le informazioni fantascientifiche che spiegano la presenza di Colter in questa sorta di loop temporale e lasciando spazio anche per un doppio colpo di scena finale. Il cast all'altezza è guidato da un ottimo protagonista capace di investire molto su questo personaggio sia dal punto di vista umano che attoriale. Sono molteplici i piani di lettura di questo film e, per questo motivo, l'ho visto più di una volta; se nella prima visione si resta abbagliati dalla tensione narrativa e dalla suspence per il risvolto finale, nelle successive visioni si possono avviare riflessioni interessanti sulla vita e sulle sue possibilità, ...

Il Grinch (Blu-Ray) 27/07/2017

Il Grinch di Carrey

Il Grinch (Blu-Ray) Jim Carrey è uno dei miei attori preferiti, ma anche uno dei piu sottovalutati del cinema hollywdiano, basta vedere le sue opere per capire la cura con cui scelga i soggetti e di come li realizzi, anche se si tratta spesso di semplici commedie o film d'animazione. In questo film è il Grinch, un omuncolo verde che vive ai margini del paesino di Chinoso, cibandosi degli scarti di questa società; tuttavia viene invitato dalla piccola Linda Lou a partecipare al Natale che i cittadini stanno preparando. Il Grinch accetta con riluttanza, ma quando si vede tutta quella vacua felicità rivive i suoi traumi infantili e decide di rubare tutti i doni con albero incluso. Jim è meraviglioso nei panni del Grinch, pur sotto quintali di trucco si riesce perfettamente a riconoscere nelle sue movenze uniche e, soprattutto, nelle espressioni facciali che lo hanno reso famoso. Non servirebbe nemmeno una sceneggiatura, ma basterebbe la sua mimica per avere un film piu che valido perchè p cosi espressivo che non ervono le parole per farmi ridere. Aldilà di questo il grinch di Carrey è un personaggio ricco di sfaccettature e significati che invita alla riflessione profonda sul Natale e significato, senza perdersi in falsi moralismi, ma solo invitandoci a far emergere i veri valori. Ed è proprio a questo che mi riferivo ad inizio opinione, ossia alla scelta di Carrey di soggetti sempre interessanti, ricchi di spunti riflessivi e mai banali. Ron Howard costruisce intorno a lui un mondo ...

Hungover Games - Giochi Mortali (Dvd) 25/07/2017

Parodia della Parodia!

Hungover Games - Giochi Mortali (Dvd) Questo film risponde ad un arduo quesito: ma si può parodiare un film già di per sè comico come una Notte da leoni? La risposta del regista è si, quella del pubblico ni. Non ne sono rimasto entusiasta e non ho ben capito il senso di parodiare un film ad alto tasso di comicità. Il film, inizialmente ricalca proprio la trama di "una notte da leoni" (in inglese Hungover) e poi i tre protagonisti si troveranno in un futuro parallelo dove si è perso il futuro sposo, proprio come in quel film, solo che in questo dovranno superare una serie di prove e distretti per trovarlo e ognuno di questi è una parodia di altri film famosi. Non amo il genere parodistico che troppo spesso sfocia nel farsesco, sono rari i registi capaci di realizzare una parodia ben fatta; Stolberg, in particolare, ha sbagliato di grosso ricalcando alla perfezione i passi di un film commedia di gran successo e perdendo alla grande nel confronto proprio perchè ha seguito per grandi passi proprio tutta la trama nel film. Questo mi ha davvero disturbato. E nella storia copiata passo passo ha poi inserito delle gag, la maggior parte delle quali rasentano lo squallido, su tanti film famosi di questo periodo. Onestamente sono state rare le mie risate, ma immagino che qualche adolescente sbomballato avrebbe potuto trovarne qualcuna divertente, ma per il resto del genere umano molte potrebbero risultare addirittura offensive. Mi spiace per i quattro protagonisti perchè sembrano proprio dei ragazzi in gamba, ...

Entrapment (Blu-ray) 25/07/2017

Dietro le curve di CAtherine...

Entrapment (Blu-ray) Questo è uno dei film di fine millennio che ho visto e rivisto senza che brilli per originalità o per riflessioni, ma solo perchè il film scorre piacevolmente e non si può fare a meno di notare le curve della Jones in tutina aderente... Tra Gin Baker e McDouglas nasce un sodalizio che li porterà a compiere una serie di furti danarosi e spettacolari... Questo è uno di quei film ben riusciti senza che brilli per nessuna caratteristica particolare, ma solo perchè la coppia dei protagonisti funziona bene sullo schermo e riesce a dare così il giusto tocco di credibilità ad una storia che è davvero poco credibile, come tutte le storie di questo genere. Ma Connery e Zeta-Jones si dimostrano due attori di grande calibro capaci di realizzare due personaggi altamente credibili e instaurare subito un rapporto quasi simbiotico che tracina lo spettatore, il regista se ne accorge e punta tutto su loro due lasciando molto filo alla storia e facendo scorrere il resto con un risultato che conquista il pubblico e riesce a farsi seguire con piacere. La sceneggiatura ha una storia molto prevedibile, che si sa bene dove andrà a parare ed è praticamente la copia di tanti altri film del genere. I colpi seguono lo stile della classica americanata con scene impossibili che si susseguono, begli effetti speciali, ma davvero poco credibili come spesso accade in questo genere, fortunatamente le curve della protagonista distraggono l'attenzione e rendono il tutto più interessante. Tutto ...

Cosi' E' La Vita (Dvd) 24/07/2017

Il tramonto del trio

Cosi' E' La Vita (Dvd) Questo è il film che segna il declino del trio di comici che rappresenta un pò tutta italia dalla Sicilia fino al Nord. io li ho seguito fin dall'inizio, ma già dal loro sbarco al cinema ero un pò perplesso su quanto ancora avessero da dare al mondo dello spettacolo, forse non tanti capiranno, ma la loro esplosione è stato l'inzio della loro fine. Non per criticare il film che scorre piacevolmente e ha anche qualche bella battuta, ma non entusiasma come il primo e c'è una certa malinconia permea l'aria di questo film. E questa malinconia non abbandonerà più i lavori dei tre trascinandoli verso un comodo atterraggio dagli allori. La colpa è del Trio che vive un pò di rendita del duro lavoro fatto nei primi tempi e dei personaggi creati scrupolosamente agli inizi, ma , dopo il successo, non riescono a creare niente di nuovo e hanno sempre dappresso una Marina Massironi che crea un senso di continuità alle loro storie, ma anche di ripetitività e non entusiasma. Anche il titolo un pò banale mostra una certa sufficienza e tracotanza nel loro successo esplosivo nel momento in cui tutto cio che si tocca è oro e non c'è piu bisogno d'impegnarsi. Mediocre ...

Need for Speed (Blu-Ray) 24/07/2017

Tanto fumo, ma poco arrosto!

Need for Speed (Blu-Ray) Dopo l'enorme successo di FAst and furious si sono moltiplicati i film che parlano di auto da corsa e i produttori cercano disperatamente soggetti. E così si è trasposto uno dei videogiochi di più grande successo, certo che i tanti fan, come me, sarebbero corso a vederlo, anzhe se era una ciofeca. Ed è proprio mediocre. Il protagonsita è Tobey, proprietario disastrato di un'officina che fa il colpaccio modificando l'auto di Dino, pilota ricco e viziato. Tobey è molto più capace, così viene sfidato in una corsa nella quale, per colpa di Dino, un suo caro amico muore, ma a finire in carcere proprio Tobey. Appena esce la vendetta scorre nelle sue vene e andrà a cercare Dino per sfidarlo in un'importante gara clandestina. Questo film non mi ha entusiasmato, troppa azione e poca sostanza. Tuttavia è d'obbligo fare un'analisi obiettiva per chiunque voglia approcciarsi al film perchè questo è uno di quei film che mette al centro del film le auto da corsa e i giovani normali. Non è il solito film eccessivo ed esagerato con personaggi stereotipati, ma un mondo di corse clandestine fatto da gente normale, ragazzi normali e macchine di lusso modificate all'uopo. io sarò rimasto un pò deluso proprio perchè forse avrei preferito un pò piu di storia e non sono un vero fan di questo auto di lusso nè delle corse; come la maggior parte di coloro che guardano film come fast and furious e cercano più americanate da un film. Forse proprio per questo non è stato un gran successo, ...

Scream 4 (Blu-ray) 24/07/2017

La saga continua...

Scream 4 (Blu-ray) Il terzo film aveva chiiuso la trilogia, ma Douglas Adams ci ha insegnato che una trilogia può essere composta da 5 libru, qundi aspettiamocene anche un altro! Il film racconta quello che succede ai protagonisti dieci anni dopo la cattura dell'assassino, Sidney scrive un libro sulle vicende ecosì torna nella sua città per la presentazione, ma troverà un nuovo killer ad aspettarla e tormentarla il film non tradisce i fan della serie, anzi li premia raccontandoci ancora di questi ragazzi sopravvissuti ad un terribile killer e degli eventi che si sono succeduti, bei personaggi ai quali ci siamo affezionati; dopo ci farà ancora preoccupare per loro con l'arrivo del nuovo killer seriale pronto a massacrarli. In questa quarta saga il film si auto-celebra citando molto spesso il primo della serie Scelta tutto sommato azzeccata per una saga che non aveva nient'altro da dire e che dà un'ultimo assaggio ai fan che perdonano ogni pecca di questo lavoro di fine stagione. Capisco che per chi non ha visto i capitoli precedenti potrebbe risultare una visione davvero scadente. ...

Trespass (Dvd) 24/07/2017

Solito Cage!

Trespass (Dvd) Ancora mi capita di guardare i film di Nicolas Cage, ma dovrei smetterla perchè va sempre peggio, non è mai stato un gran attore, ma ormai la sua carriera sta tramontando. Soprattutto se fa film come questo. Trespass è il classico thriller con rapina dentro casa che non lascia davvero adito a sorprese nè originalità perchè ormai è stato proprio detto tutto sull'argomento così Cage e Schumacher si riducono a fare un film di bassa qualità pur di andare all'incasso dei loro assegni, svendendo la loro professionalità. il ruolo che interpreta Cage è di quelli classici e ridicoli che solo Hollywood sa realizzare, ossia il classico ricco da famiglia benestante con famiglia e problemi a seguito e che lui interpreta con la solita espressione drammatica facendoci percepire che anche i milionari non vivono una vita felice, tuttavia il motivo è che sia la sua unica espressione facciale, così tutti i suoi film devono per forza virare verso un dramma. Stavolta il dramma del rapimento e dell'invasione casalinga è reale; tuttavia non si vede nessun lampo di genialità nè originalità in una storia trita e ritrita che ci propone solo le stesse paure casalinghe, ma con un attore poco credibile come Cage in un ruolo nel quale risulta facile identificarsi per la maggior parte degli spettatori (io non traffico diamanti, quindi perchè dovrebbe coinvolgermi questo film). L'unica cosa che salva questo mediocre film è la presenza della superba Kidman che non si spiega come si sia fatta ...

Il favoloso mondo di Amelie (Blu-ray) 23/07/2017

Un mondo da favola!

Il favoloso mondo di Amelie (Blu-ray) Ricordo che con questo film per la prima volta il cinema francese mi conquistò, così cominciai ad interessarmi a qualcosa di diverso dal solito cinema hollywoodiano e scoprii tanto. Tutto cominciò con Amelie. La protagonista è Amelie, una ragazza francese di provincia che cresce con un padre originale e senza madre; quando si trasferisce a Parigi trova un cofanetto di ricordi nella casa che ha affittato, così prova a rintracciare il proprietario, ci riesce e lo rende felice. Da quel giorno portare felicità sarà la sua missione. Jeunet resuscita un genere che era stato dichiarato morto e relegato all'infanzia, il genere fantastico con una sceneggiatura ricca di fantasia e genialità. La forza di questa storia è proprio una sceneggiatura ricchissima di trovate originali e interessanti con la quale ci si sarebbe potuto ricavare tanti film mediocri, invece se ne è fatto un bellissimo e coinvolgente film. Audrey Tatou incarna alla perfezione il ruolo di una ragazza straordinaria e che fa cose incredibili nell'ordinarietà di tutti i giorni, calamitando a sè tutti i personaggi più improbabili che si possano immaginare. A me questo film è piaciuto tantissimo la prima volta che l'ho visto, mi ha incantato, emozionato, fatto sognare e l'ho rivisto diverse volte con piacere; ma la prima volta non sarà facile da dimenticare. Quando è uscito ero ancora un ragazzo, ma consiglio davvero di vederlo ancora oggi a tutti quelli che vogliono far uscire fuori il bambino che c'è in ...

Scusate il Ritardo (Dvd) 23/07/2017

Pretenzioso

Scusate il Ritardo (Dvd) Massimo Troisi ha sempre goduto di grande fama, ma io non sono mai riuscito ad apprezzarlo come artista nè come regista. Quando era al top, io ero un bambino, ma anche rivederlo in seguito non mi divertita affatto, forse perchè il suo stile umorista melodrammatico è più adatto ai napoletani. E nella sua seconda regia dà il "peggio" di sè perchè si ritaglia un film intorno a lui e dà la sua impostazione a tutta la storia. Lui è un personaggio disperato senza lavoro e senz'amore si strugge per una ragazza, mentre il suo amico Tonino si strugge per un amore finito ed è pronto al suicidio; non sembrano proprio le premesse per una commedia, ma è una commedia melodrammatica in stile Troisi che ci fa vedere situazioni disperate e esagerate tutte in cadenza napoletana. Immagino che qualcuno la possa trovare divertente, ma non io. Forse lo prendo troppo sul serio, ma è lui che crea un personaggio melodrammatico e filosofico all'ennesima potenza ingurgitando buona parte della trama con le sue elucubrazioni sulla vita e sul mondo. Insomma, io proprio non ci vede niente d'interessante e, soprattutto, ben poco da ridere. opi gia da me pubblicata da altri siti

Colpi di Fulmine (N. Parenti - Italia 2012) 22/07/2017

Qualche risata non guasta!

Colpi di Fulmine (N. Parenti - Italia 2012) Non sono amante della commedia italiana perchè troppo spesso sfocia in film senza idee e con una comicità volgare; questo non esimia dalle tante pecche del genere, ma riesce anche a cogliere lo spirito di questi tempi e regalare qualche risata. Il film si divide in due storie. La prima racconta dello psichiatra Alberto Belli che scappa dal fallimento travestendosi da prete in un paesino di montagna del trentino, dove però s'innamora di una marescialla; mentre il secondo parla di un ambasciatore di nome Ermete che s'innamora di una pescivendola, tuttavia il gap sociale li distanzia, così chiede aiuto a Nando, autista romano che gli insegna i modi del coatto. Le scarsissime aspettative che alimenta ogni opera di Parenti rende questo film piacevole e soddisfacente perchè, stranamente, si eleva di un gradino rispetto alla commedia regalandoci qualche risata e una trama decente, sebbene divisa in due parti. Parenti e il suo cast colgono il senso dei tempi in due commedie dal gusto prettamente sentimentale dove si raccontano due amori tra persone troppe diverse e impossibili, ma che i tempi ci rendono più facili da credere. Tra le due ho preferito la seconda storia, quella con Lillo e Greg, la cui comicità apprezzo più di quella di De Sica, protagonista del primo racconto. Ho apprezzato l'impegno di Parenti, tuttavia i personaggi di questa commedia non si discostano dal solito stile macchiettistico ed esagerato che raggiunge alcuni apici un pò fastidiosi e anche qualche ...

A.I. Intelligenza Artificiale (Dvd) 21/07/2017

il pinocchio di Spielberg

A.I. Intelligenza Artificiale (Dvd) Non sono mai stato un'amante di Spielberg, tuttavia, alla fine, mi ritrovo a vedere le sue produzione, nonostante non mi entusiasmino. Anche questa non è stata elettrizzante. Il protagonista è David, un bambino robot di ultima generazione capace di amare che viene assegnato ad una famiglia il cui figlio è ibernato in attesa di una cura per la sua malattia. I due cominciano ad affezionarsi a David, ma quando il vero figlio torna a casa le cose cambiano e ben presto decideranno di abbandonarlo nel bosco. Una storia surreale e sognatrice, come solitamente sono quelle di Spielberg che non ha voluto adeguarsi ai tempi ed ha portato sempre avanti le sue idee, la sua poetica; una costanza apprezzabile, ma non basta buttarsi sul genere fantascientifico per rinnovarsi, infatti qui l'unica cosa straordinaria è il fatto che siamo in un futuro in cui i robot riescono ad avere un'intelligenza apri a quella umana, ma se si toglie questo singolo fattore la storia si riduce a una delle classiche storie fantastiche dello stile di Spielberg. Io sono arrivato con fatica alla fine, mia moglie si è addormentata a metà e io per un piccolo pezzo, perchè il film si dilunga eccessivamente ed esagera nella retorica. Per lunghi tratti la noia prevale. E non è deltutto originale perchè buona parte della storia e delle idee del film si rifanno alla storia di Pinocchio, tanto che questo David lo si potrebbe definire come una versione futuristica di Pinocchio, magari non è identico nella storia, ...

Il signore delle mosche (William Golding) 21/07/2017

L'isola dei ragazzi

Il signore delle mosche (William Golding) Questo è uno dei romanzi capolavoro che tutti dovrebbero leggere e sul quale si possono trarre innumerevoli riflessioni, sebbene sia un romanzo di ragazzi. Il libro narra le vicende di un gruppo di ragazzi trasportati da un aereo durante la guerra che precipita su un'isola deserta. I ragazzi si organizzano rapidamente e ognuno comincia ad occupare i ruoli di una tribù in miniatura. Golding realizza un romanzo senza tempo ed è davvero un maestro nell'immaginare le dinamiche di un gruppo di ragazzi che si perdono su un'isola deserta, tuttavia invece di disperarsi o abbandonarsi al gioco, riescono ad organizzarsi in una primitiva struttura sociale, proprio come gli adulti. E anche fra loro sorgono rivalità e vere e proprie guerre per il potere. Mette i brividi vedere come Golding non dia alcuna speranza di pace all'umanità, trasferendo anche alle nuove generazioni una brama di potere che sfocia in violenza, proprio come nei più grandi, un'analisi impietosa della natura umana che, a mio parere, corrisponde a verità. Sebbene non ci sia più stata una terza guerra mondiale, non si può certo dire che l'umanità sia in pace, ma che le guerre di combattono in posti diversi, in modi diversi e in luoghi diversi: ci son sempre guerre e, anche le nazioni che sembrano condurre un'esistenza pacifica hanno enormi eserciti pronti ad attaccare i più deboli. D'altronde se il ricco Occidente riesce a mantenere questi standard di vita è proprio grazie alla sua egemonia militare che ...

Affari di Famiglia (Dvd) 21/07/2017

Affari di famiglia

Affari di Famiglia (Dvd) Questo interessante film d'azione l'ho guardato con piacere tempo fa. Il protagonista è Jesse, un ex-soldato diventato uno dei migliori sicari della Lousiana, che viene incarcerato col fratello, in quale viene ucciso. Jesse decide allora di collaborare con la polizia per uscire dal carcere, così va a lavorare Lutin, il pericoloso malvivente che la polizia vuole arrestare. E così mettono la sua famiglia al sicuro, ma non è tutto cosi facile.... La cose positive del film sono una regia attenta a ricreare l'ambiente criminale e tutte le sue derivazioni rendendo altamente credibile la storia ed una sceneggiatura appropriata con uno storia abbastanza intricata e protagonisti attenti nell'interpretare i propri ruoli. Sono questi i fatto che me lo han fatto seguire e mi ha fatto superare le mie remore sul genere azione, infatti le scene d'azione sono un pò stucchevoli, lente e noiose. Tuttavia credo che tutto sommato ho avuto una visione soddisfacente, che probabilmente avrebbe entusiasmato gli amanti del genere. Consigliato. Il dvd è tutto sommato soddisfacente perchè contiene soprattutto un dietro le quinte con interviste ai protagonisti e sfiziosi restroscena sul set, anche se di breve durata. Oltre a questo solo le scene tagliate, cosa poco interessante.

A Bug's Life (Dvd) 20/07/2017

Formiche contro cavallette

A Bug's Life (Dvd) Questo è uno dei film d'animazione che mi han fatto vedere i miei amici amanti del genere, ma devo dire che non mi ha proprio entusiasmato perchè chiaramente infantile. Il film ci racconta la vita di un gruppo formiche che si approvigionano di cibo per l'inverno, ma che si scontrano con un gruppo di cavallette fino a far nascere una era e propria guerra. La storia è molto semplice e lineare e si direziona fin da subito verso il classico lieto fine in stile disneyano, forse è questa la cosa che più mi ha infastidito rendendomelo noioso fin dal principio. D'altro canto il film ha anche notevoli pregi soprattutto per quanto riguarda le tecniche di animazione davvero evolute e all'avanguardia che rendono il film scorrevole e piacevole da vedere. Fortunatamente c'è anche qualche simpatica gag ironica durante la storia che mi ha reso l'approdo al finale meno noioso, tuttavia resto della mia convinzione che sia un prodotto più direzionato verso un pubblico infantile che adulto. Ecco perchè lo consiglio solo ai più piccoli. Anche gli extra del dvd sono proprio minimi. +++opi gia da me pubblicata su altri siti+++
Visualizza altre opinioni Torna sopra