Condividi questa pagina su

blu Status blu (Livello 3/10)

alehellgirl

alehellgirl

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 31/01/2007

68

Una bambina e gli spettri (Torey L. Hayden) 18/03/2009

La voce silenziosa di una bambina vittima di violenze

Una bambina e gli spettri (Torey L. Hayden) Premetto che adoro leggere per imparare e per apprendere nuove conoscenze. Premetto, inoltre, che ho un amore immenso per le letture riguardanti la psicologia e le storie vere. Ho scelto di leggere questo libro un po' per caso. Un giorno, dovendo fare un ordine da un sito con un'amica, ho iniziato a cercare un testo che parlasse di biografie o di testimonianze, magari a sfondo psicologico... e bam! Mi sono ritrovata con la recesione di questa storia davanti agli occhi. Mi sono bastate le prime due-tre righe per decidere di comprarlo (tra l'altro ha un prezzo stracciato per il valore di questo volume!) . La storia è abbastanza semplice: una giovane donna, che da sempre è affascinata dalla sindrome di mutismo elettivo, lavora in una clinica, dove occupa un ruolo di grande rilievo... Fino al giorno che, vedendo un annuncio per una supplenza in una scuola per bambini "malati mentalmente", decide, dopo il colloquio, di lasciare il suo attuale lavoro per trasferirsi in una cittadina dimenticata da dio e intraprendere una nuova avventura... Fin da subito si dedica con amore ai quattro bambini che compongono la sua aula, anche se la sua attenzione è diretta all'unica femminuccia. Quest'ultima infatti, vittima di violenze sessuali, sembra vivere in un suo mondo: a scuola non parla, assume una postura super scorretta (è talmente gobba che quasi arriva a toccare con la fronte il banco, una volta seduta) mentre a casa sembra essere il completo opposto... Saranno la pazienza e l'affetto ...

Lies for the Liars - Used (The) 11/06/2007

Grandiosi e Unici,The Used

Sepolcri-Sonetti (Ugo Foscolo) 10/06/2007

Dolce e profondo Foscolo

Sono morto ieri (Alexandra Marinina) 27/05/2007

Sono morto ieri

Panasonic KXTG 1102 FRS 04/04/2007

Gioiellino PANASONIC

The Black Parade - My Chemical Romance 12/03/2007

Sono tornati.. E l'hanno fatto con stile!

The Black Parade - My Chemical Romance I MCR,più conosciuti come My Chemical Romance,sono tornati con un album che spacca. Intitolato "The Black Parade" è completamente diverso dal suo precedente,uscito qualche annetto fa. Intanto i 5 ragazzi dal NJ sono maturati ed è cresciuto e si è arricchito anche il loro sound. Più sfumature,più grinta e dei testi sempre più spettacolari: ecco la ricetta per fare un disco di successo come questo che è già n° 1 nella classifica UK. Ricoperto di influenze musicali provenienti dal passato come Queen e Pink Floyd è stato anticipato dal brano "We Are The Black Parade" presentato agli scorsi MTv VMA 2006. Le prime note ricordano una marcia ma poi,dopo qualche istante,il ritmo aumenta e veniamo immersi nel punk rock dal quale non riusciamo più a sfuggire. Ma parliamo della traccia con la quale viene aperto il disco: "The End". Di breve durata (solamente 1.53 minuti) troviamo il cantante Gerard pronto a narrarci la morte del protagonista del CD,ovvero "The Patient". Probabilmente la canzone che rappresenta perfettamente il cambiamento è "Mama". Infatti colpisce il sound spettacolare che riuscirebbe a far cantere chiunque. L'ultima novità riguarda la produzione,dove troviamo Rob Cavallo che tutti conoscerete perchè si è occupato dei Green Day per il loro successo "American Idiot". Un album complesso che probabilmente a molti non piacerà subito ma.. Lasciatevi conquistare dai My Chemical Romance! {PRESA DAL MIO SITO DI RECENSIONI= www.lmfrecensioni.altervista.org} ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra