Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

alexvers

alexvers

Autori che si fidano di me: 233 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

FORSE

Opinioni scritte

dal 02/09/2009

174

Attraverso il fuoco (Robert Crais) 24/04/2012

Attraverso il fuoco

Attraverso il fuoco (Robert Crais) Un regalo inaspettato e che mi ha fatto estremo piacere. Un libro lo accetto sempre molto volentieri ed in particolare quando si tratta di uno dei miei autori preferiti. Ho iniziato la lettura curioso e con aspettative molto alte. Un romanzo appassionante e particolare. Una lettura che ho portato a termine in breve tempo. Titolo: Attraverso il fuoco Autore: Crais Robert Anno di pubblicazione: 2009 Numero di pagine: 308 Traduzione in italiano a cura di: Raffo A. Editore: Mondadori Collana: Omnibus Genere: Thriller ATTRAVERSO IL FUOCO Il passato diventa presente... Un vecchio caso ritorna di grande attualità per il detective Elvis Cole. Un caso chiuso torna ad attanagliarlo da vicino, un suo vecchio cliente alla quale il detective assicurò la libertà grazie ad un eccellente lavoro investigativo torna ad essere motivo di preoccupazione. Dopo qualche anno dalla chiusura del caso alcuni fatti sembrano ricordurre il suo cliente ai misfatti avvenuti anni prima. Le prove raccolte in maniera inconfutabile dal detective "numero 1" vengono rimesse in discussione ed esplode un vero e proprio "caso" che vede coinvolta la polizia locale inizialmente e "sfere più alte" successivamente. Alcune testimonianze portate in tribunale sembrano divenute inattendibili. Il detective si vede attaccato dalle autorità che lo accusano di aver svolto un lavoro superficiale e di aver scagionato un individuo colpevole con un lavoro "non troppo pulito". Le famiglie delle ...

Il collezionista di ossa (Jeffery Deaver) 28/02/2012

Il collezionista di ossa

Il collezionista di ossa (Jeffery Deaver) Titolo: Il collezionista di ossa Titolo originale: The bone collector Un'indagine di Lincoln Rhyme Genere: Thriller (?) Autore: Jeffery Deaver Traduzione in italiano a cura di: Stefano Massaron Editore: Bur Rizzoli Anno di pubblicazione: 1998 Numero di pagine: 441 Il collezionista di ossa Il "sosco823" – così verrà chiamato dalla polizia il "sospetto sconosciuto" che semina panico e morte alle sue spalle. Il suo primo malefatto coinvolge due persone, un uomo ed una donna che usciti dall'aereoporto decidono di prendere un taxi per il loro spostamento, ma questo spostamento non li porterà dove vogliono bensì in un luogo buio e silenzioso, dove nessuno può vedere o sentire. L'uomo verrà sepolto vivo vicino alla ferrovia, al di fuori del suolo solo il suo avambraccio e la mano con l'indice privo di tutta la carne, solo le osse sono rimaste di questo dito, che porta un anello. La donna invece, viene accomagnata in uno scantinato, sottoterrà e viene immobilizzata su una sedia di fronte ad un sfiatatoio di capore rovente. La sua fine si preannuncia delle peggiori; finirà proprio in questo modo.... Sarà l'agente Amelia Sachs a ritrovare la prima scena del crimine, notando un braccio che esce dal terreno. L'agente non è preparata per questo tipo di situazione e decide drasticamente di chiudere tutte le strade vicine e di bloccare il traffico ferroviario, il risultato sarà un bella tirata di orecchie da parte del suo superiore. Solo successivamente l'agente verrà ...

Con la O 13/01/2012

Organizzazione O Orgoglio

Con la  O ORGANIZZAZIONE? Qual'è l'unica vera organizzazione? Quella che c'era, c'è e ci sarà ed è capeggiata da un coniglio che raglia nel buio e non è in grado di parlare direttamente con le persone. Il burattinaio che trama nell'ombra e che muove i fili delle sue inconsapevoli marionette. Lo stesso burattinaio che, durante la giornata, va a caccia di nuove reclute, nuovi adepti da proteggere con i suoi lunghi e caldi tentacoli. L'organizzazione che riesce a creare un circolo cliccante così ampio da sembrare del tutto normale. L'organizzazione nella quale fanno parte solo adepti dal valore spicciolo, circa un quarto di euro...a volte anche meno. La parte SANA, ONESTA, SINCERA e LEALE (il cosiddetto branco), è così deplorevole da valutare indistintamente, obiettivamente come prevede un regolamento e non per reciprocità o per adescare/reclutare. Indipendentemente da tutto ma secondo un regolamento, in modo univoco. Molti componenti del sopracitato branco scrivono eccellentemente ma non hanno mai avuto diamanti, forse perchè dipende da un metodo di assegnazione che non tutti conoscono. Del resto questi adepti sono impegnatissimi a scrivere a tutto spiano per il famoso quartino e non si rendono conto che esiste un regolamento, non leggono tale e non pensano nemmeno di farlo. La cosa che di più conta è spargere liquame in ogni dove indistintamente da chi non si schiera nell'organizzazione stessa. Insultano, minacciano, calunniano e mentono, inventano e pubblicano e ...

Con la U 13/01/2012

Umh..............

Con la  U Da oltre due anni sono presente su ciao.it Possono essere tanti oppure sembrare pochi …. dipende. PERO' RICORDO Ricordo alcuni utenti DAVVERO MERITEVOLI che oggi non sono più presenti per un motivo o per l'altro. - Ricordo l**aa*b … un opinionista con i fiocchi, in grado di scrivere opinioni sentite e impeccabili, spesso meritevole di diamante per quanto mi riguarda rappresentava una “punta” sana del sito …....... SPARITO - Ricordo m***-66 e super****o, oggi ancora iscritti ma non più presenti sul sito probabilmente per motivi che hanno molto a che vedere con la discutibile gestione del nostro bene amato staff. Utenti sinceri, schietti e con una ottima capacità di scrittura. SPARITI...... - Ricordo roe***a, un utente tanto sincero quanto schietto, meritevole non solo per l'ottima capacità di opinionare …...FATTO SPARIRE - Ricordo p***a** altro ottimo utente che ha “peccato” di schiettezza e onestà SPARITO -Ricordo ic****4* utente che davvero meritava ogni tipo di lode, persona di indubbio spessore e di sicura lealtà ma non solo …......... SPARITO RICORDO altri utenti che oggi non sono più presenti oppure lo sono di meno............SPARITI Ognuno per motivi tanto discutibili quanto inspiegabili. Accusato di copiare da se stesso e quindi bannato............... .MAHHHH Altri utenti che non ho menzionato non me ne vogliano ma per loro alexvers ha e avrà sempre stima e rispetto. IN COMPENSO Oggi spadroneggiano il sito utenti dagli dubbi valori. Utenti ...

Sintra 19/12/2011

Sintra .... le nuvole

Sintra AGOSTO 2011.......... Come ho già avuto modo di esternare in altre opinioni, quest'anno abbiamo trascorso le vacanze in Portogallo. Abbiamo visitato l'Algarve la regione più meridionale dello Stato, un tratto (quello costiero) dell'Alentejo ed infine abbiamo trascorso qualche nella capitale portoghese Lisbona. In quest'ultimo frangente, avendo noleggiato un'automobile, non potevamo mancare una visita in giornata all'incantata ed incantevole cittadina di Sintra. SINTRA Tra l'antico ed il fiabesco. Tra la storia e le nuvole. Un luogo favoloso ed un ricordo che non svanirà mai. La città di Sintra è ubicata nel distretto di Lisbona, a nord-ovest rispetto alla capitale, poco distante dall'oceano Atlantico e posizionata su un tratto di territorio collinare e roccioso. Noi abbiamo raggiunto la città di Sintra in automobile in circa 40 minuti di strada. E' raggiungibile e ben collegata anche da mezzi pubblici. Appena arrivati ci siamo resi conto essere una metà ambita dai turisti, c'è un grande caos nella parte "bassa" per la ricerca del parcheggio. Noi siamo stati fortunati, lo abbiamo trovato in pochi minuti, i parcheggio sono rigorosamente a pagamento anche se non costano cifre esorbitanti come è facile pensare. Parcheggiata l'automobile abbiamo cominciato la nostra camminata nella zona centrale della cittadina. In questa tratto la città si presenta trafficata e abbastanza caotica. La parte bassa presenta però anche un centro storico decisamente caratteristico. ...

Algarve 18/11/2011

Algarve, senza tempo...

Algarve Agosto 2011... Come ho già esternato in altre opinioni quest'anno abbiamo trascorso le nostre ferie in Portogallo. Atterrati a Lisbona abbiamo ritirato l'automobile in affitto ed abbiamo girovagato prevalentemente nelle due regioni più a sud dello stato. Queste due regioni sono l'Algarve che è la regione più meridionale del Portogallo, si affaccia a sud ed a ovest sull'oceano Atlantico, ad est confina con la Spagna tramite anche confini naturali, a nord invece trova il confine interamente con l'Alentejo. Altra regione che si estende per tutta la larghezza del Portogallo e di dimensioni decisamente più ampie. Scendendo da Lisbona verso l'Algarve abbiamo attraversato il Parco de la Costa Vicentina godendo di panorami splendidi e spiagge mozzafiato nella quale ci siamo fermati a godere di paesaggi meravigliosi, di un oceano tanto puro quanto freddo. Spiagge incontaminate di sabbia finissima, decine di metri ed ancora decine di metri di spiagge deserte ed incantevoli. La nostra strada è però proseguita fino alla città di Loulè dove avevamo prenotato la nostra sistemazione alberghiera, e da Loulè abbiamo visitato l’Algarve. Algarve Le città e le bellezze naturali senza tempo La regione dell’Algarve è la più famosa del Portogallo, deve questa fama in quanto è la regione più turistica. Il suo clima è sempre bello anche se spesso soffia un vento abbastanza fastidioso. Nei giorni in cui siamo stati in questa regione abbiamo notato differenti tipi di paesaggi; naturali o ...

Il carnefice (Francesca Bertuzzi) 04/11/2011

Il Carnefice

Il carnefice (Francesca Bertuzzi) Titolo: Il cernefice Autore: Francesca Bertuzzi Numero di pagine: 281 Genere: romanzo thriller Editore: Newton Compton Editori Anno di pubblicazione: 2011 Ultimamente mi sono stati regalati diversi libri di vario genere. Diversi gialli che ho letto in breve tempo considerando anche lo spessore sia fisico che di contenuti. Ho avuto la fortuna anche di ricevere delle letture che mi hanno appassionato, qualcosa di Robert Crais ad esempio. Qualcos'altro di più impegnativo e altro ancora ai miei gusti illeggibile. Comunque sia, questo romanzo di Francesca Bertuzzi mi ha suscitato molto interesse fin da subito. Vuoi per il titolo molto “forte” oppure per il fatto che me ne avevano parlato bene ed avevo letto su internet altrettanto. Di certo non conoscevo assolutamente l'autrice Francesca Bertuzzi quindi era indubbiamente un terno al lotto. Ho tenuto questo romanzo tra gli ultimi da leggere tra quelli regalatami proprio perchè mi ero creato un'attesa …. Leggendo il sunto mi ero incuriosito ancor maggiormente trovando tracce di trama che rispecchiavano le mie preferenze e pareva avere esattamente le caratteristiche adeguate per incontrare i miei gusti letterari. Purtroppo non è andata come speravo.... IL CARNEFICE Il passato che ritorna e diviene presente... La giovane protagonista del romanzo Danny è una piacevole ed introversa ragazza di colore che lavora come barista in un piccolo paese di provincia. Un giorno tornando verso casa viene avvicinata da un uomo forte ...

Vado al massimo - Vasco Rossi 06/10/2011

Vado al Massimo

Vado al massimo - Vasco Rossi VADO AL MASSIMO Vado al massimo è il quinto album in studio di Vasco Rossi. Uscito nel 1982, successivamente a ...Ma cosa vuoi che sia una canzone nel 1978, ... Non siamo mica gli americani nel 1979 ... Colpa d'Alfredo nel 1980 e Siamo solo Noi nel 1981. Questo album consacra definitivamente il giovane rocker di Zocca. Successivamente pubblicherà Bollicine nel 1983 e successivamente molto altro ancora. Un periodo quello iniziale molto fertile per Vasco Rossi; un album ogni anno ma questo Vado al Massimo sarà quello che gli consentirà di fare un salto oltre il muro della celebrità, da qui in avanti il Vasco sarà ricordato per essere il numero uno indiscusso del rock italiano. Le canzoni Sono ancora in coma - 2 minuti e 58 (voto 7/10) Canzone rappresentativa del "vecchio" Vasco. Quello di quasi trent'anni fa, quel Vasco che svegliandosi la mattina faceva una doccia gelata, ma che non serviva a niente ed era ancora in coma. Una canzone relativamente breve, meno di tre minuti, ma decisamente incalzante per il ritmo sfrenato ed il testo senza mezzi termini. Ritmo alto, canzone e musica veloce che portano l'ascoltatore in trance, un turbinio di note musicali senza tregua che accompagnano un testo sopra le righe. Canzone travolgente. ......... Cosa ti fai - 2 minuti e 48 (voto 7/10) Nessuna svolta rispetto alla precedente canzone a testimoniare che il Vasco di quegli anni era proprio così, era indiscutibilmente irrefrenabile. Altra canzone breve (anche questa sotto ...

Loule Jardim Hotel, Loulé 01/10/2011

Jardim Hotel a Loulè

Loule Jardim Hotel, Loulé ..... agosto 2011 ... Eccomi di nuovo a raccontare una sistemazione di cui ci siamo serviti quest'anno nel nostro tour del Portogallo. La costa meridionale "Algarve" era certamente una tappa imperdibile.. Infatti abbiamo trascorso qualche giorno in questo hotel utilizzandolo come base per i nostri spostamenti. JARDIM HOTEL A LOULE' Classificato 3*** stelle Ubicato nella città di Loulè in Praça Manuel de Arriaga 25 Scelta, prenotazione ed arrivo. I motivi della scelta, la prenotazione on-line e l'arrivo in loco La scelta di questa struttura è stata dettata principalmente da un fattore geografico, ovvero l'ubicazione in posizione centrale rispetto all'Algarve. La città di Loulè si trova nell'immediato entroterra, a nord rispetto alla principale città Faro, in posizione centrale . Non era per noi indispensabile la vicinanza al mare (o meglio all'oceano) considerando le intenzioni di gironzolare per tutta la costa. E così abbiamo fatto, considerato che la larghezza del Portogallo dalla costa ovest alla Spagna è di circa 180 chilometri ci è risultato abbastanza agevole. Una volta scelta la città che ci appariva migliore geograficamente abbiamo sviluppato una ricerca delle varie strutture e questa, sulla carta, ci è sembrata la migliore per rapporto qualità/prezzo, nonché consone alle nostre esigenze. Abbiamo prenotato on-line direttamente dal sito dell'hotel lasciando il numero di carta di credito ma senza che venisse addebitato nulla; il pagamento lo abbiamo ...

Turim Europa, Lisbona 23/09/2011

Turim Europa a Lisbona

Turim Europa, Lisbona ...agosto 2011... Come ho già scritto in una mia precedente opinione quest'anno abbiamo trascorso le nostre ferie in Portogallo. Abbiamo visitato tutta la costa sud (il famoso Algarve) e siamo risaliti attraversando l'Alentejo costeggiando l'oceano atlantico gustando scorci e tramonti semplicemente meravigliosi. Il punto finale del nostro tour portoghese è stata la capitale Lisbona; dove abbiamo trascorso quattro giorni visitando la città nonché la incantata Sintra. I quattro giorno (e tre notti) li abbiamo trascorsi al Turim Europa Hotel 4**** stelle Ubicazione ed il nostro arrivo L'hotel è ubicato in Rua Sao Sebastiao da Pedreira 19. In una zona non lontana dal centro raggiungibile a piedi in una decina di minuti (da non sottovalutare però che Lisbona è tutto un sali e scendi essendo ubicata su modesti colli, di conseguenza potrebbe risultare fastidioso spostarsi a piedi, noi abbiamo preferito la metropolitana anche se non è il massimo come rete, è abbastanza limitata e non permettere di raggiungere zone semi-centrali per la quale è obbligatorio l'utilizzo dell'autobus, esempio lampante è la zona in cui sono ubicati la Torre di Belem ed il Monumento des descobrimentos ). Vicinissimo alla Avenida Libertade, una strada di forte passaggio (strada principale) dove è possibile prendere gli autobus in qualsiasi direzione della città; una specifica molto utile riguardo alle linee autobus è che proprio da Avenue Libertade (distante circa 100 metri dall'hotel) vi è ...

Oceanario di Lisbona 19/09/2011

Oceanàrio de Lisboa

Oceanario di Lisbona Le vacanze sono finite …... Ma qualcosa di bello rimane sempre da qualsiasi viaggio..... Quest'anno Portogallo.... girovagando per tutto l'Algarve ed infine risalendo siamo giunti alla capitale portoghese Lisbona. Per la verità non mi aspettavo molto dalla città di Lisbona ma è stato piacevole trascorrerci qualche giorno. Diverse opere attraggono l'attenzione del turista, lo storico Castello di St. Jorge, l'affascinante (soprattutto di sera) Torre di Belem, il rievocativo Monumento des Descobrimentos ed altre attrazioni “storiche” …. anche i più moderni ponti hanno attratto la nostra curiosità. Li abbiamo percorsi entrambi, il “Ponte del 25 aprile” lo abbiamo percorso in direzione Cabo Espichel mentre il più fomoso Ponte “Vasco de Gama” lo abbiamo percorso da sud verso la città di Lisbona. Abbiamo girovagato per la città qualche giorno oltre ad aver visitato l'incantata ed incantevole città di Sintra. Tra le varie attrazioni di Lisbona non abbiamo mancato un giro all'Oceanario … Oceanario di Lisbona L'Oceanario di Lisbona si trova sul pontile dei boschi nel Parco delle Nazioni. Per raggiungere l'Oceanario di Lisbona ci sono diversi modi. In auto è facilmente raggiungibile dal centro della città oppure da fuori percorrendo il Ponte Vasco de Gama. In autobus con diverse linee. In barca considerando che la struttura si trova direttamente sulla foce del fiume Tago poco prima della sua foce nell'oceano atlantico. E' raggiungibile anche in metropolitana molto ...

L'uomo a rovescio (Fred Vargas) 25/07/2011

L'uomo a rovescio

L'uomo a rovescio (Fred Vargas) Altra lettura gratuita. Libro che mi è stato regalato qualche mese fa e ho deciso di leggere solo adesso in quanto non ero particolarmente attratto. Non avevo ancora letto nulla di Fred Vargas e non conoscevo il suo stile se non per sentito dire (ne avevo sentito parlare bene) e devo ammettere di aver conosciuto un ottimo scrittore. Titolo: L'uomo a rovescio Autore: Fred Vargas Traduzione in italiano: Y. Melaouah Numero di pagine: 328 Genere:Thriller/noir Editore: Einaudi Anno di pubblicazione: 2008 "L'UOMO A ROVESCIO" di FRED VARGAS Licantropia e lupo mannaro nell'antica Francia centromeridionale Un'antica credenza della Francia centromeridionale tramandava l'esistenza della mai comprovata licantropia e del lupo mannaro. Si diceva che esistesse la possibilità che qualche uomo si trasformasse in lupo mannaro. Questo uomo aveva un segno distintivo: la mancanza di peli su tutto il corpo .... un uomo completamente glabro ma che in compenso i peli li aveva al suo interno ... da qui nacque l'uomo a rovescio. In passato per smascherare i licantropi l'usanza era tanto concreta quanto brutale: il presunto "uomo a rovescio" veniva squartato dalla gola fino ai testicoli mostrando così i peli al suo interno. Questi licantropi erano formalmente malvisti dalla società in quanto durante la notte, dopo la trasformazione, aggredivano le pecore dei pastori dei villaggi; senza pietà le squartavano con gli affilati denti e ne lasciavano solo il cadavere. Su questa base ...

Sanguisughe. Le pensioni scandalo che ci prosciugano le tasche (Mario Giordano) 15/07/2011

Sanguisughe

Sanguisughe. Le pensioni scandalo che ci prosciugano le tasche (Mario Giordano) SCANDALOSO Mario Giordano: Sanguisughe. Le pensioni scandalo che ci prosciugano le tasche! Non un semplice libro. Non un qualunque scritto ma un vero e proprio concentrato di "ingiuste giustizie" e non solo. L'autore Mario Giordano non racconta ma riporta i dati scandalosi delle pensioni italiane. Ricordate il buon sistema retributivo? Chi, nel 1996, ha già maturato almeno diciotto anni di contributi rientra nel sistema retributivo ... circa l'80% di copertura tra ultimo reddito e prima pensione per i lavoratori dipendenti, circa il 65/70% di copertura per i lavoratori autonomi. Conoscete il sistema contributivo? Chi ha iniziato a lavorare dopo il 1996 rientra in questo regime previdenziale. Copertura circa il 50% per i dipendenti e solo il 30/35% per i lavoratori autonomi. Nel mezzo il regime previdenziale misto.... Chi, nel 1996, ha già maturato anni di contributi ma meno di diciotto rientra in questo sistema. Senza dubbio chi inizia a lavorare dopo il 1996 è svantaggiato, fortemente svantaggiato e quindi il nostro gentile governo incentiva i giovani a farsi una forma individuale di pensione per integrare l'irrisoria pensione che l'INPS erogherà. Ecco quindi che nascono i P.I.P. con forti agevolazioni fiscali sotto forma di deduzione (abbattimento dell'imponibile IPREF) per chi decide di accantonare in fondi pensione. Ma non solo; anno 2007 riforma Maroni... trattamento di fine rapporto sotto forma non di liquidazione ma a fine attività ...

Abisso (Lincoln Child) 11/07/2011

Abisso

Abisso (Lincoln Child) Lincoln Child, ne avevo sentito parlare bene ma non avevo ancora letto niente di suo. Non credo nemmeno avrei comprato qualche suo scritto ma questo mi è stato regalato ed in breve ho letto tutto il volume in un sol fiato. Titolo: Abisso Autore: Lincoln Child Traduzione in italiano a cura di: L. Tarenzi Numero di pagine: 432 Genere: Thriller Editore: Rizzoli Anno di pubblicazione: 2008 (prima edizione) Clive Cussler: “Un’avventura sottomarina senza uguali, con un finale sensazionale.” [ ABISSO di LINCOLN CHILD ] Sotto le gelide acque groenlandesi ....... molto in profondità. La storia del romanzo è quantomeno avveniristica ed improntata su avvenimenti che non possono essere circoscritti in un ambiente attuale se non solo per i luoghi. Ci troviamo, infatti, nei mari della Groenlandia e diverse centinaia di metri di profondità. Sul fondale oceanico è stata impiantata una futuristica base dedita alla scavo ed al recupero di un qualcosa di veramente importante e che potrebbe cambiare le sorti dell'intera umanità. Ufficialmente la base è stata costruita dal governo degli Stati Uniti d'America con l'obiettivo di "riscoprire" la città favolosa di Atlantide; in realtà si tratta di un progetto segretissimo, il governo statunitense scava per arrivare alla "Moho" ovvero uno strato sotto la crosta terrestre da cui arrivano segnali indecifrabili di energia sconosciuta. Si crede sia energia aliena depositata da forma di vite intellettualmente superiori alla ...

Dragon (Clive Cussler) 11/06/2011

Dragon

Dragon (Clive Cussler) Dragon - La minaccia viene dal Giappone! Un inquietante ipotesi fantapolitica, un thriller mozzafiato. Ancora un romanzo di Clive Cussler. Regalatomi non ho perso tempo conoscendo l'autore e mi sono immerso nella lettura ....... Titolo: DRAGON Autore: CLIVE CUSSLER Pagine: 525 Genere: Romanzo d'avventura Anno di pubblicazione: 1993 Editore: TeaDue Traduzione in italiano a cura di: O. Fiordelli, S. Fiori Tom Clancy - Leggere un romanzo di Clive Cussler è coome ricevere una visita dal vostro migliore amico. [ DRAGON DI CLIVE CUSSLER ] Il retroscena di questo romanzo di Clive Cussler è prettamente storico. Inizialmente ci si trova di fronte all'atto che ha devastato il Giappone durante a seconda guerra mondiale, infatti ci si trova di fronte ad Enola-gay che sgancia la bomba atomica; il romanzo si apre con una missione statunitense che dovrebbe portare questa conclusione ma le cose non vanno esattamente come preventivato dai vertici politici U.S.A. L'aereo che trasporta l'atomica non riesce a portare a termine la complicata e sconvolgente missione finendo nel peggiore dei modi; non raggiunge l'obiettivo in quanto precipita anzitempo finendo sul un tratto di fondale oceanico non lontano da un'isola giapponese, l'isola di Sosaki che successivamente diverrà sede dell'organizzazione di un potente e crudele uomo giapponese. Hideki Suma mago della finanza, ricchissimo uomo d'affari dai principi discutibili ma altrettanto chiari; determinato a voler ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra