Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

aquarius717

aquarius717

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 04/04/2006

181

TELE2 Internet ADSL 10/01/2009

non c'è 2 senza 3

TELE2 Internet ADSL Per capire il titolo leggete le mie opi su Tiscali (Ti SCordi Avere LInea..) e Vodafone seguendo la semestrale (eh si ben 6 mesi in questo Bel Paese tra i più industrializzati.... per avere ADSL) disavventura tra i vari Internet Provider. Credo che per parlare di Tele2 e farvi capire lo stato di "lieve alterazione" ("inc....tura" non mi pare ducato da scrivere ma rende meglio) sia sufficiente copiarvi il testo della raccomandata mandata a Tele2 e per conoscenze al Garante del Mercato e della Concorrenza. Tele2 SpA Servizio Clienti Casella Postale 1022 San Pietro Lametino (CZ) e p.c. Garante della Concorrenza e del Mercato piazza Verdi 6/a 00198 Roma Oggetto : Risoluzione contratto per inadempimento Con la presente (stesso testo della racc. A/R in copia anche per il Garante dell'Authority nonché fax al vs numero verde) si comunica la risoluzione del contratto posto in essere telefonicamente in data 28.10.2008 al call center 800 921000 con l'operatrice XXXXX La richiesta era relativa a voce e ADSL; condizioni: no attivazione, modem in comodato gratuito, primi 12 mesi a 16,90Euro, successivi a 29,90 euro (ADSL flat rate e telefonate illimitate verso numerazione fissa con solo scatto alla risposta di 0,15cent) Il servizio voce è stato attivato in data 28.11.2008; per il servizio ADSL in data 16.12 2008 mi è stato comunicato che non era possibile in quanto Telecom (da cui mi sono staccata congiuntamente alla richiesta di attivazione con tele2 con ...

Il marchio di Giuda (James Rollins) 20/11/2008

uomo=97% batteri,fa crescere l'autostima!!!

Il marchio di Giuda (James Rollins) concordo in pieno con texascms. deludente!!! Penultimo libro di James Rollins. (ultimo è La città sepolta, che nel titolo ricorda La città perduta di Cussler....) in edizione rilegata della Editrice Nord a 18,60; ma credo anche in tascabile intorno ai 9 euro. troppi in ogni caso! Di questo autore mi sono piaciuti i primi (amazzonia e artico), poi via via è stata l'apoteosi dell'assurdo (vedasi opi su L'ordine del sole nero). Il solito gruppo della Sigma (i buoni made in USA) i cui agenti dai nomi assurdi (monk=monaco; painter=pittore; kat/cat=gatto, gray americano per l'inglese grey=grigio/tetro) e dalle ancora più assurde capacità (QI da Nobel in fisici da soldati che sanno uccidere a mani nude), la bella ed inquietante Seichan un tempo agente della Gilda (i cattivi) ora pare outsider redenta per amore del bel Gray che finita la storia con Sara (un tenente dei carabinieri con zio alto prelato in Vaticano, nonché spia) non pare insensibile alla bella assassina dalla pelle ambrata e dal passato oscuro. L'azione è molta, adrenalica; in effetti pare più la sceneggiatura di un film. E non a caso, l'ultimo Indiana Jones è tratto proprio dal suo romanzo sui teschi di cristallo. Si svolge tra Istanbul, Ankwor Wat (cambogia), un po' negli Usa e in Vaticano e nei mari asiatici con tanto di nave da crociera presa in ostaggio (ricorda un po' il sequestro Achille Lauro) e virus a non finire. anzi batteri. per chi ne capisce di chimica (io no) è una sagra!! per pagine e pagine ...

Il buon patriota (Joseph Kanon) 16/11/2008

cosa non faresti per sopravvivere?

Il buon patriota (Joseph Kanon) è la domanda che tutti si pongono nel libro cercandola come scusa per quello che sono stati costretti a fare durante il nazismo. Ammetto la mia ignoranza, non conoscevo l'autore. Ho trovato questo libro vagando tra gli scaffali della biblioteca, contrassegnato con bollino giallo (thriller, poliziesco, spy story), ne ho letto il retro e la trama mi è suonata familiare ma senza far scattare il ricordo di dove avessi già letto o sentito. È un libro del 2001, pubblicato in Italia nel 2002 da Mondadori, edizione tascabile Bestseller 7,80 euro, ecco cosa recita il retro: "Il reporter Jake Geismar si trova a Berlino alla fine della seconda guerra mondiale come corrispondente della CBS alla conferenza di Postdam, dove decideranno la sorte della Germania sconfitta. In realtà il suo desiderio è ritrovare Lena, la ragazza tedesca di cui era innamorato e che ha dovuto abbandonare all'inizio del conflitto. Quando nella parte di Berlino controllata dai russi viene trovato il cadavere di un soldato americano assassinato, Jake si rende conto che l'omicidio è legato in qualche modo a Emil, il marito di Lena, un matematico scomparso senza lasciare tracce." Scritto in modo abbastanza crudo e disincantato su politica, omicidi, scambi di prigionieri per segreti tecnologici e la frase ricorrente "in Germania quando credi di essere arrivare al peggio, c'è sempre di più"; così come le dura realtà toccate a Lena, moglie infelice di uno scienziato tedesco, amante del giornalista americano ...

ING Direct Conto Corrente Arancio 09/11/2008

il c/c che tiene le spese a ZERO

ING Direct Conto Corrente Arancio ho da anni il conto Arancio che è una forma di conto risparmio. occorre avere un c/c di appoggio e non ci puoi domiciliare utenze, avere bancomat, carte di credito. il vantaggio è che non costa nulla; manco i bolli statali e l'interesse è intorno al 4% (e 27% di ritenuta). l'altro giorno dopo parecchio non ci andavo entro sul sito per spostare dei soldi dal c/arancio al conto di appoggio e vedo che c'è anche conto corrente arancio. ci clicco su, scarico il prospetto informativo e me lo leggo con calma. davvero interessante. vi metto qui le condizioni. a zero costo: canone, spese scrittura, accredito stipendio/pensione, bonifico verso area Euro in uscita/in entrata, giroconto da altri c/c arancio o dal c/arancio (quello di risparmio), domiciliazione Rid e bollette, ricariche telefoniche, MAV/RAV, 10 assegni NT l'anno, alert by sms, estratto conto on line, blocco codici, riemissione carta e codici, chiusura conto. carta Visa oro (rilascio e anni successivi), Bancomat VPay (rilascio e anni successivi). con la VISA puoi prelevare a 2€ anche contanti dal circuito VISA, oppure con la VPay gratis da TUTTI i bancomat in Europa!!! anche tutti i servizi legati a queste due carte sono gratis: alert by sms, blocco e rinvio, estratto conto on line. EBBENE SI, tutto questo non costa nulla. anche vero che non si becca nulla. come ben specificato: tasso creditore 0%. ma tanto ormai il c/c è un servizio che si paga, mica ci si illude di cavarne manco un cappuccino e brioche al mese ...

Morte bianca (Paul Kemprecos, Clive Cussler) 09/11/2008

morte bianca? no la morte dell'avventura

Morte bianca (Paul Kemprecos, Clive Cussler) un altro romanzo del mitico Cussler scritto come i suoi più recenti a quattro mani con Paul Kemprecos. Dico mitico nel senso ambivalente: grande scrittore ma anche ahimé ormai solo un mito. ora sembra più che sforni cloni di se stesso. ha rinnovato i personaggi; non più Dirk Pitt, Al Giordino e Rudi Gann, ma tre cloni più giovani e ugualmente incredibili in alcune avventure. Un mix tra Indiana Jones quanto a cultura, James Bond per mezzi a disposizione e qualche altro super-eroe. ma il passaggio di consegne non è bastato per rinfrescare trame trite e ritrite. I supercattivoni con smanie di conquistatori del mondo (qui si parla di pesci mutanti, da cui il titolo "morte bianca" un pesce bianco fatto in laboratorio dal genetista pazzo) e il trio (qui sono Kurt e Joe) contro tutti, la bella di turno, qualche grande scienzato buono o un criminale pentito e un tuffo nel passato come incipit della storia. Spiacente Cussler, ma forse invece di scrivere le solite 400-500 pagine con stereotipate trame, dovrebbe rinverdire gli spunti. cambiare genere. non so. oppure ritirarsi con classe. Perchè davvero, il libro (rilegato LOnganesi 18,60euro; tascabile Tea 8,90euro) vale se è solo uno dei primi letti e tanto per passare il tempo di un viaggio in treno/aereo; attesa di un volo in ritardo o in spiaggia, ma nulla più. altrimenti direi proprio che non vale la pena. questa la sovracopertina: Kurt Austin e Joe Zavala, una coppia di agenti spericolati nel momento dell'azione ma ...

Executive 01/11/2008

un corriere che corre davvero

Executive Per una volta (vedasi le varie opi sui corrieri) ne ho trovato uno davvero OK. Ecco perché un giudizio così positivo, cioè obiettivamente Executive non ha fatto nulla di eccezionale ma solo il suo lavoro, solo che a confronto con le pessime esperienze mi è parso strepitoso. leggo le varie opi e vedo che vado controcorrente....ma per me è stato ottimo. Me ne sono servita per spedire un oggetto di arredo venduto su un sito gratuito di annunci (subito.it), stufa di ebay che costa un delirio, ma questa è un'altra opi. In realtà l'oggetto (un ingombrante appendiabiti da 180cm per 15kg) era da ritirarsi a casa, però l'unico contatto avuto è stato di un tipo a 500 km da casa che ha detto che se c'era un corriere si poteva fare. Così ho chiamato Executive che mi ha fatto il preventivo per telefono chiedendo le misure e il peso, nonché origine e destino. 40,34 euro. In pratica quasi il costo (50 euro) dell'appendiabiti, ma rispetto ai 90 e oltre euro di altri corriere andava bene. C'era la possibilità di far pagare con 4 euro in più la spedizione a destino. Ma l'acquirente mi ha fatto il bonifico per oggetto e corriere. Appena arrivato il bonifico ho chiamato Executive che ha fissato il ritiro per lo stesso pomeriggio entro le 18h. puntualissimo il camion con l'autista che mi ha fatto compilare le bolle di spedizione, incassato l'importo, lasciata la ricevuta di pagamento. La mattina dopo alle 11 il pacco era già arrivato. Incredibile! La spedizione è rintracciabile on line o al ...

Vodafone Station 25/10/2008

Life is NOT now

Vodafone Station leggendo le vari opi positive mi sorge un dubbio, sono sf....ortunata io con operatori??? leggasi mia opi di fine settembre su Tiscali. Piccolo riassunto per chi non conosce la saga. ho comprato una casa in cui sono rimaste le utenze. quindi linea Telecom intestata al venditore, ho fatto il giro dei vari operatori per ADSL+telefonate. dopo Tiscali (mi ha tenuto in ballo 3 mesi!!!) provo con Vodafone. faccio il contratto al call centre 800 190190 dicendo bene che la linea telecom è di X, la linea Vodafone sarà mia. tutto ok. facciamo la registrazione vocale con tanto di clausola che sono autorizzata da X alla portabilità del nr fisso Telecom in Vodafone. La signorina mi dice "entro 48h riceverà il nr di pratica con cui può accedere al call centre dedicato per lo stato di attivazione; entro 6gg riceve la Vodafone Station con modem e Internet key da usare gratis finché non passa con noi". perfetto. ..... passano 48h nessun sms con nr di pratica. li richiamo e quelli "qui facciamo solo nuovi contratti, chiami il 190"; chiamo il 190 "qui è solo per telefonia mobile, ADSL se ne occupa l'800 190190". la finiamo con sto rimbazare???? alla fine trovo uno che al 190 impietosito cerca con codice fiscale mio, del titolare Telecom, con nr fisso ma nulla. non risulta aperta nessuna pratica. ecco perchè non è arrivato l'sms. mi consiglia di rifare tutto all'800190190. richiamo, rifacciamo tutto. nessun sms e nessun corriere col kit. passano 8gg, telefono (ovvi i rimbalzi tra i vari ...

Tiscali Adsl free 2 Mega 05/10/2008

TI SCordi Avere LInea

Tiscali Adsl free 2 Mega opi su VOCE 7MB. non c'era come link, ma tanto credo sia lo stesso. Ecco cosa vuol dire TISCALI!! Non è una sigla qualunque è l'acronimo per TI SCordi Avere LInea. Vi racconto la mia disavventura. Da poco ho traslocato, ho chiesto al venditore di lasciarmi attaccate le utenze per poter fare solo il cambio intestazione contratto piuttosto che pagare un salasso di riallaccio. Lui aveva Telecom e poi in preselezione un altro operatore. A me occorre telefono ma molto di più ADSL per lavoro; ho chiamato il suo gestore e non aveva offerte interessanti. Dopo averli contattati tutti, ho scelto Tiscali. Attivazione gratis se si paga con carta di credito (per me l'american express è quasi la migliore amica…), scelto Voce 7mb: telefonate illimitate verso fissi pagando solo 0,12 alla risposta; 30 min vs cellulari ogni mese inclusi, ADSL flat rate con modem in wireless a 3Euro al mese di noleggio, costo 14,57 euro al mese fino al 31.12.2008; poi 23,57. perfetto. Spiego che l'intestatario linea Telecom è X, il titolare linea Tiscali sarò io e voglio staccarmi da Telecom. L'addetta molto gentilmente mi spiega che si fa tutto per telefono, serve la mia carta di cerdito, i nr di un documento mio, i codici fiscali mio e del titolare Telecom e ovvio il nr fisso. Mi assicura che in 20gg al massimo ho tutto che funziona. Era il 24 giugno. A metà luglio chiamo, loro "abbiamo un problema tecnico, stiamo risolvendo". OK A fine luglio, ancora nulla, richiamo "manca il fax con firme, senza ...

Derailed - Attrazione letale (Dvd) 17/08/2008

se perdi il treno, quanti guai...

Derailed - Attrazione letale (Dvd) un thriller un po' diverso per i vari colpi di scena. Charlie (Chris Owen) è un pubblicitario con una bella e giovane moglie infermiera e con una bambina in dialisi, sono già stati fatti vari trapianti di rene ma il suo organismo li rigetta. Sono 10 anni che risparmiano (hanno da parte 120.000$, due ipoteca sulla casa alla periferia di Chicago) per poter comprare il nuovo farmaco che promette miracoli in tema di rigetto, appena venga approvato dalla Food&Drug Administration. Lucinda è un'algida Jennifer Aniston con un marito agente di Borsa sempre fuori, lei si occupa di consulenza finanziaria o per dirla con le sue parole "raggiro i clienti"….. Lui perde il treno dei pendolari, prende quello successivo; l'incontro è inevitabile; c'è feeling, attrazione e ben presto i due si ritrovano in uno squallido e infido motel per la loro prima notte insieme. Primo colpo di scena: irrompe nella stanza un tetro e criminale Vincent Cassel (il marito regista e attore di Monica Bellocci); rapina i due, e poi violenta lei dopo aver picchiato a sangue lui. Al risveglio di lui, lei è ovviamente sotto shock, ma niente polizia, come spiegare al marito la situazione? Perderebbe l'affido della bambina in una causa di divorzio per adulterio. Secondo colpo di scena: il criminale si fa vivo con lui, chiedendo 20mila dollari per il silenzio; Charlie cede. Poi aumenta la posta: 100mila. Allora lui chiede aiuto ad un ragazzo di colore che lavora con lui e che ha un passato un po' violento; a ...

Se tu mi vedessi ora (Cecelia Ahern) 09/07/2008

Inseguendo i semi di tarassaco

Se tu mi vedessi ora (Cecelia Ahern) ho divorato e amato "scrivimi ancora" (mia opi di qualche giorno fa) e così ho letto anche il suo terzo libro "se tu mi vedessi ora" fedele nel titolo italiano all'originale "If you could see me now". e sono d'accordo con margherita123.... che delusioneeee!! è una storiella peina di buoni sentimenti, di morale semplice semplice, di "tutto è bene quel che finisce bene" anche se a volte bisogna scavare un po' per vedere dove stia il bene in situazioni che appaiono di dolore. La protagonista (Elisabeth) è una vecchia giovane arredatrice; giovane come anni (33) ma vecchia dentro. si veste di scuro,capelli raccolti,niente elargizioni ai colori nella sua vita: né nell'abbigliamento, né in senso lato. maniaca della pulizia (strofina e linda la casa 2 volte a settimana... acc! avessi il suo nr di cell... la chiamerei per casa mia!!!), si ritrova a crescere Luke (il nipote di 6 anni) in un clima quasi freddo e asettico, mai un abbraccio, un contatto umano, la casa è quella di un'adulta (i giocattoli possono stare solo nella camera del bimbo). poi Luke incontra Ivan. un amichetto immaginario, invisibile ma.... e qui il diverso di questo libro; Ivan non è come nel film "il mio amico Harvey" un enorme coniglio bianco (bellissimo film con James Stewart) o un bambino come in tutti i romanzi del genere ma un aitante giovanotto.... facile capire poi la trama romantica. e il finale non può che essere scontato: lui non esiste, non invecchia (ricorda un po' il primo Highlander in quelle ...

Scrivimi ancora (Cecelia Ahern) 07/07/2008

Dove finiscono gli arcobaleni.... inizia la Vita!

Scrivimi ancora (Cecelia Ahern) "Where rainbows end" questo è il titolo in originale; dove finiscono gli arcobaleni. e tutto sommato direi che è azzeccato, forse più dell'italiano "scrivimi ancora". però fa capire forse un po' troppo di come va a finire la storia. Leggo molto spesso e molti generi, questa giovanissima autrice (neanche 30enne e figlia del Premier irlandese) non la conoscevo. Ero in attesa di un volo (come quasi sempre in lieve ritardo...), nessun libro con me e così ho preso questo al dutyfree dell'aeroporto. un'edizione tascabile della Paperback a 7,99$ (circa lo stesso prezzo dell'edizione economica italiana). L'ho divorato. E' scritto in maniera davvero nuova. è una raccolta di bigliettini scambiati a scuola, poi sessioni di chat in msn, email che i due protagonisti (Rosie e Alex, dai 5 anni per tutto l'arco o quasi della loro vita) si scambiano. Non ci sono situazioni dirette di confronto; solo questi dialoghi tra loro e le persone che gravitano attorno; la sorella, i genitori di lei; il fratello di lui; i loro più cari amici; i figli che avranno... L'unica situazione di confronto diretto è la scena finale, commovente!! Tutta la loro vita viene narrata in questo modo, le loro paure, i loro sogni, i loro desideri, i loro progetti, i sogni infranti, i sentimenti, le arrabbiature, gli equivoci (cosa può provocare una lettera non letta....), il lavoro, il dolore, i lutti, tutto. E quando lei scrive di "un silenzio eloquente" è davvero toccante e vero. chi di noi non ha mai provato una ...

Come diventare buoni (Nick Hornby) 04/07/2008

come buttare un pomeriggio

Come diventare buoni (Nick Hornby) Ho appena finito questo libro della Tea (5,90euro) prestatomi da una conoscente che me l'ha spacciato per una sorta di bibbia in stile buonismo new age. Più per smettere di sentirlo lodare che per convinzione, mi sono presa il tascabile. l'ho finito in una mezza giornata (sono si e no 300pagine). uno strazio unico!!! raramente ho letto idiozie, banalità, luoghi comuni triti e ritriti, nonché insulsi, inconcludenti come questo concentrato di buonismo. Ho vagato poi sui commenti qui e su siti di libri e vedo che a parte qualcuno che lo stronca alla grande, il 90% lo elogia a pié sospinto. Magari verrò tacciata di arrivismo, di cinismo, ok. ma sono sincera. Ok ho una carriera non da poco, ok so che conduco una vita che la protagonista direbbe "bella e ricca e variata", e ok che non sono credente nel senso classico, ma pur con tutte queste premesse mi sento una persona buona e che si interessa del proprio prossimo; non calpesto nessuno, faccio beneficienza nei modi e nei luoghi che ritengo più opportuni, insomma ho una mia morale e una mia etica. quindi dovrei apprezzare questa opera che spinge a diventare buoni modificando certe nostre piccole azioni. invece non solo non ho trovato spunti da ridere (forse l'unico all'inizio quando lei comunica al marito che vuole il divorzio via cellulare da un parcheggio), ma neanche da riflettere. I personaggi non mi paiono granché scavati dentro, all'inizio accennati bene poi cristallizzati in macchiette quasi grottesche. Si salva solo ...

La regola di Machiavelli (Allan Folsom) 03/07/2008

Il Principe regna ancora?

La regola di Machiavelli (Allan Folsom) Di Folsom, lessi anni fa "Il giorno dopo domani" e "giorno di confessione"; adrenalici, coinvolgenti, da divorare. Anche questo non è male, si svolge a scansioni temporali che sono i titoli dei capitoli con tanto di ore e secondi. Si perchè tutta l'azione di svolge in circa 470 pagine dal 2 al 12 aprile. Il resto è epilogo che chiude parte delle situazioni. Il protagonista è un ex poliziotto americano rifugiatosi in Gran Bretagna e riciclatosi come architetto paesaggista, si ritrova coinvolto nel complotto dei complotti. prendendo spunto da un allegato al "Principe" di Machiavelli, trattato storico sull'ars politica. Adattissima la frase del grandé Niccolò (che sia un caso che ora il poliziotto si faccia chiamare Nicholas...?) ""ognuno vede quello che tu pari,pochi sentono quello che tu sei" Si dipana un'avventura ai limiti della fantapolitica con i soliti, triti, ritriti accenni al mondo ariano perfetto (in una sorta di catarsi la scena clou finale si svolge ad Auschwitz), allo scienziato pazzo ma geniale nella sua perversione e crudeltà, al genocidio di massa. Secondo me siamo davvero oltre ogni realismo; quello che poteva passare per un complotto e una strumentalizzazione del potere diviene puro esercizio di narrativa fine a sé stessa mirante a effetti speciali ma impossibili. I due protagonisti (l'ex poliziotto e il presidente USA che si trasforma in un mix tra MacGyver e Sherlock Holmes) sono poco credibili ma comunque passabili. Altri co-protagonisti (ovvio ...

Arco Cosmetici Le Fruttose Cera Epilatoria Idrosolubile alla Fragola 15/06/2008

Con la frutta belle e liscie!

Arco Cosmetici Le Fruttose Cera Epilatoria Idrosolubile alla Fragola stavolta di corsa senza il tempo per il classico appuntamento dall'estetista che con 80-90euro si occupa di togliere i cosidetti peli superflui (ma mi spiegate quali non lo sono??? specie sul corpo di una fanciulla) mentre mi rilasso ascoltando musica in stile new age e annusando gli incensi e una maschera tonificante sul viso. così in profumeria (una di quelle catene, Jolly) mi sono fatta tentare dall'idea della ceretta fai-da-me. ma l'idea di pentolini, bagnomaria, fornelletti e poi quell'odore di cera proprio non mi sconfinferavano. poi su uno scaffale una serie di bei barattoli di plastica trasparente con foto di frutti (limone, fragola, kiwi ecc), leggo bene per vedere di comprare qlc che davvero risponde al mio intento. ed ecco qui quello che volevo. Non la solita cera maleodorante, ma con un gradevole profumo fruttato per un risultato che va molto vicino a quello professionale. cioè il risultato c'è, solo che bisogna farselo da sole. sono barattoli da 350gr e la gelatina/cera contiene fruttosio,che aiuta a rendere la pelle ancora piu' setosa e levigata, evitando irritazioni fastidiose dopo il trattamento. Una ceretta estremamente pratica, da scaldare perche' e' sufficiente un microonde per portare il prodotto alla giusta temperatura,si toglie il coperchio e l'adesivo protettivo. alla max potenza per 1min o a 600watt per 1min30. si rimescola con una spatola in modo che abbia la giusta consistenza (come quella del miele) e si stende. io ho usato i bastoncini in legno ...

allposters.com 13/06/2008

un Degas a 15,50 euro

allposters.com sto arredando casa e mi serviva un insieme di stampe di quadri che per ovvi motivi non avrei potuto prendere in originale (sono nei musei tra parigi e londra e ny e non sono arsenio lupin....). girando nei vari negozi sia nelle suddette città o direttamente nei negozi dei musei avevano prezzi esorbitanti e poi c'era il problema di questo tubo rigido da far passare ai vari controlli in aeroporto. una collega poi mi ha detto "ma prova su allposter.com hanno di tutto" così ci ho fatto un giro. sbalorditivo!! oltre 500.000 posters tra foto, stampe. il sito (c'è anche il mirror in italiano www.allposters.it) è fatto benissimo. si carica in fretta nonostante le foto di ogni pagina. facile e intituitivo nella navigazione. fin dall'inizio in alto a dx appare un banner con l'offerta del giorno. in genere sconto al 20% sul prodotto non ivato, c'è un codice alfanumerico che poi inserisci a fine carrello e deducono il 20% dal costo. poi iva e spedizione. ma se fate come me che ci sono stata vari giorni per cercare tutto un giorno è apparso il banner dello sconto al 25%. bisogna mettere un ind.email e ti mandano il codice da usare nelle 24h successive. nessun inganno. tutto vero. vendono di tutto. dalle bellissime foto d'autore in bn alle stampe di quadri famosi. tutto diviso in varie sezioni e sottosezioni. c'è anche un motore di ricerca, ad es. metti Degas e ti appaiono tutti i suoi quadri disponibili in stampe e anche in varie misure. e' possibile anche far stampare su tela o ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra