Condividi questa pagina su

argento Status argento (Livello 8/10)

ariel270

ariel270

Autori che si fidano di me: 348 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Lola ringrazia i suoi lettori :-)

Opinioni scritte

dal 08/01/2001

594

Per sempre tuo (Daniel Glattauer) 08/11/2017

Per sempre tuo, che ti piaccia o no

Per sempre tuo (Daniel Glattauer) Due anni fa, in seguito al consiglio di un'amica di Ciao, ho scoperto lo scrittore austriaco Daniel Glattauer. L'autore ha raggiunto una grande popolarità con il romanzo "Le ho mai raccontato del vento del nord" e con il successivo "La settima onda", che ne rappresenta la conclusione. Il libro che ha dato la notorietà a Glattauer narra la storia di Emma e Leo, due persone che si conoscono casualmente via mail e instaurano un rapporto virtuale molto stretto e coinvolgente. "Le ho mai raccontato del vento del nord" presenta alcuni limiti, ma all'epoca mi aveva coinvolto e così, quando pochi giorni fa in biblioteca mi sono imbattuta in un altro libro di Glattauer, ho deciso di leggerlo. Si tratta di "Per sempre tuo", pubblicato da Feltrinelli nell'autunno del 2012. Anche la copertina, pur essendo molto semplice, ha attirato subito la mia attenzione perché raffigura una grossa chiave infilata in una toppa. Insomma questa immagine, unita al titolo "Per sempre tuo" che sembra quasi una minaccia più che una promessa, mi hanno convinta a portarmi a casa il volumetto che ho terminato in pochi giorni. Fin dalla prima pagina ho fatto così la conoscenza dei due personaggi principali: Judith ed Hannes. UN INCONTRO CASUALE La vicenda è ambientata a Vienna e i due protagonisti si incontrano per caso in un supermercato. In realtà si scontrano facendo la spesa e Judith viene quasi travolta da questo architetto quarantenne, dal sorriso smagliante. Hannes si scusa per averle ...

Terapia di coppia per amanti (Diego De Silva) 19/10/2017

Terapia clandestina

Terapia di coppia per amanti (Diego De Silva) . Ho scoperto lo scrittore napoletano Diego De Silva anni fa, leggendo il suo romanzo "Non avevo capito niente", che ha per protagonista il suo più azzeccato personaggio: l'avvocato Vincenzo Malinconico. La lettura è stata una piacevolissima sorpresa e da allora ho affrontato altri libri di De Silva, prediligendo sempre le avventure di Malinconico, professionista di scarso successo, ma intelligente e arguto, con una vita lavorativa e privata piuttosto imprevedibile. Chi ama questo personaggio potrà aggiornarsi sulle sue ultime vicissitudini leggendo il romanzo "Divorziare con stile", pubblicato da Einaudi e disponibile dalla scorsa primavera. L'autore però non si è limitato a narrarci le vicende di Vincenzo e si è cimentato con generi diversi. Ho incontrato personalmente lo scrittore tre volte: la prima alcuni anni fa, in occasione della presentazione del suo romanzo "Mancarsi"e due volte negli ultimi mesi, in cui ha presentato il già citato "Divorziare con stile" e "Terapia di coppia per amanti". Quest'ultimo è un romanzo pubblicato da Einaudi nel 2015 e non ha nulla a che fare col personaggio di Malinconico, ma racconta l'amore clandestino tra Modesto e Viviana. I due, entrambi sposati e con figli, si trovano a vivere un rapporto da amanti, con tutte le complicazioni del caso. Ho conosciuto il libro, ancora prima di leggerlo, dalla voce dello stesso De Silva e di un'attrice, che nella presentazione a cui ho partecipato ne hanno letto e commentato dei brani. ...

Per questo mi chiamo Giovanni (Luigi Garlando) 04/08/2017

La lezione di Giovanni

Per questo mi chiamo Giovanni (Luigi Garlando) Ho scoperto il giornalista e scrittore Luigi Garlando più o meno un anno fa, grazie ai preziosi consigli di un'insegnante di lettere. Prima di allora non avevo mai sentito nominare questo autore, ma ho appreso in seguito alla segnalazione che Garlando è un giornalista sportivo milanese, noto in particolare ai lettori della Gazzetta dello Sport. Garlando ha esordito nella narrativa nel 2001 con "La vita è una bomba"e ha proseguito il suo percorso con altri 19 romanzi, prevalentemente per ragazzi, fino al recentissimo "Io e il Papu", pubblicato da Rizzoli nel 2017. Il primo romanzo che ho letto di questo autore è stato "Camilla che odiava la politica", che mi aveva colpito in modo positivo e infatti l'avevo recensito su Ciao, poco dopo averlo terminato. Il libro narra la storia di Camilla, una bambina il cui padre, politico importante, si era suicidato per essere stato coinvolto ingiustamente in una complessa vicenda giudiziaria. Parlare ai più giovani del rapporto tra la politica e la corruzione in modo chiaro e accessibile non è semplice: soprattutto non è facile spiegare che politica non è sinonimo di corruzione e malaffare, ma dovrebbe essere una cosa ben diversa. Garldando però è dotato di un particolare talento: ha scritto vari libri dedicati ai ragazzini e ha dimostrato di saper affrontare temi molto complessi, in modo comprensibile e mai noioso. CHI ERA GIOVANNI Incuriosita da questo approccio coraggioso, ho affrontato un secondo libro di Garlando, dal ...

Una lunga estate crudele (Alessia Gazzola) 29/07/2017

Alice e l'attore scomparso

Una lunga estate crudele (Alessia Gazzola) In passato ho già scritto su Ciao di Alessia Gazzola, una giovane scrittrice che ha creato il personaggio di Alice Allevi, specializzanda in medicina legale. La Gazzola ho ottenuto un buon successo negli ultimi anni e alle vicende della sua eroina si è ispirata una fiction di Rai 1 intitolata "L'allieva", andata in onda nei mesi scorsi. LE INCHIESTE DI ALICE Alice Allevi è un giovane medico che si sta specializzando in medicina legale. Anche la sua autrice è medico legale e dalle proprie esperienze ha attinto materiale interessante per una serie di romanzi. Alice è una ragazza intelligente e volenterosa, ma ha anche una certa tendenza a mettersi nei pasticci. Si impegna, ma è un po' distratta e incappa in memorabili gaffes. Quando però capita nell'istituto in cui lavora qualche caso che la appassiona in particolare, non resiste alla tentazione di indagare personalmente. Nel suo lavoro capita naturalmente di imbattersi in casi di omicidio. Al medico legale spetta solo lo svolgimento dei necessari esami sul cadavere, ma Alice è curiosa e finisce per andare oltre. Le capita così di conoscere un poliziotto che apprezza il suo fiuto e la sua sensibilità e finisce per coinvolgerla, in modo informale, in alcune indagini. Seguire le vicende di Alice non vuol dire solo imbattersi in alcuni misteri su cui fare luce: per la nostra allieva è molto importante la vita sentimentale.. Nel primo romanzo della serie a lei dedicata Alice non è molto ottimista sulle sue possibilità di ...

Still Alice (AA. VV. - USA 2014) 12/07/2017

Alice non esiste più

Still Alice (AA. VV. - USA 2014) "Still Alice" è un bellissimo film americano, arrivato nelle sale italiane all'inizio del 2015. All'epoca avevo letto pareri molto lusinghieri sull'interpretazione dell'attrice protagonista, Julianne Moore, quindi ero abbastanza curiosa di vederlo. In effetti è una storia che non lascia indifferenti: vi racconto qualcosa di questa donna molto speciale. ALICE PRIMA E DOPO Alice Howland festeggia il suo cinquantesimo compleanno al ristorante con il marito e i figli. La donna ha tutti i motivi per festeggiare: è tutt'ora affascinante, nonostante il tempo che passa, ha un matrimonio felice e tre figli a cui è molto legata. L'unico piccolo neo nella sua situazione familiare è il rapporto con la figlia minore, che cerca senza molte prospettive di fare l'attrice. La madre preferirebbe che la ragazza frequentasse il college per avere un futuro, ma non riesce a convincerla. A parte questo Alice è una donna con una situazione invidiabile: ha una bella famiglia ed è una docente universitaria affermata. Ben presto però la protagonista si accorge di avere qualche difficoltà. Si dimentica di alcune cose che dovrebbe conoscere bene e questi vuoti di memoria cominciano a crearle qualche problema. Alice tiene lezioni e i suoi allievi notano qualche stranezza nel suo comportamento: sono incertezze imbarazzanti per una docente di fama. Un giorno poi la donna va a correre per tenersi in forma, come è abituata a fare, ma ad un certo punto non riesce più a capire dove si ...

opinioni.it 03/05/2017

Incentivi cercasi

opinioni.it Da pochi mesi sono approdata su Opinioni.it. Conoscevo già il sito di fama e lo avevo visitato qualche tempo fa, ma all'epoca non mi ero iscritta perché non mi aveva convinto. Successivamente ho letto una recensione che invece mi ha spinto a fare un tentativo: così mi sono registrata e ho cominciato a scrivere su quel portale. Anche in questo caso ho rispettato una regola che seguo da sempre e ho atteso il primo pagamento prima di recensire il sito, in modo da fornire un'opinione completa e ponderata. Proprio ieri mi è arrivato l'accredito, quindi eccomi a raccontare la mia nuova esperienza su Opinioni.it. LE PRINCIPALI REGOLE Iscriversi è molto semplice, non è neppure necessario completare tutto il profilo: si potrà integrare successivamente. Una volta scelto un nick e comunicato un indirizzo di posta elettronica, si può iniziare a scrivere. Le opinioni possono riguardare vari settori: viaggi, tecnologia, negozi, prodotti alimentari, cosmesi,libri, cinema e altro. La loro lunghezza minima deve essere di 600 caratteri, altrimenti non si ha diritto ad alcun compenso. Lo staff valuta le opinioni una per una e ne autorizza la pubblicazione se idonee. Quindi noi le scriviamo e inizialmente non sono visibili, ma ci risultano in attesa di controllo. Se autorizzate divengono accessibili a tutti: questo può accadere il giorno stesso in cui le abbiamo scritte, o qualche giorno dopo. Le opinioni devono essere originali, si possono allegare fotografie se si vuole, ma non ...

Purina One Indoor Formula 19/03/2017

Il primo kit di Lola

Purina One Indoor Formula Più volte su Ciao ho raccontato della mia collaborazione con siti che consentono di testare gratuitamente prodotti di ottime marche, per farli anche conoscere alle persone che frequento. Nel corso degli anni ho provato detergenti per la casa, ammorbidenti, cioccolato, merendine...ma non avevo mai partecipato a campagne che riguardassero prodotti per animali. Infatti in passato avevo avuto dei gatti, ma da qualche anno ne ero sprovvista, perché per motivi di organizzazione familiare avevamo deciso che fosse opportuno aspettare, prima di adottare una nuova bestiola. Tuttavia le cose ultimamente sono cambiate e la scorsa estate la mia famiglia si è arricchita di un nuovo componente. Infatti nel mese di agosto è arrivata Lola, una gattina dolce, vivace e curiosa che oggi vi presento ufficialmente. Lola è molto intraprendente: nonostante la giovane età si è messa in testa di aderire direttamente a qualche comunità che le permetta di testare validi prodotti per mici. La sua determinazione è stata premiata: nel mese di gennaio è stata selezionata insieme ad altri 2399 gatti in tutta Italia per testare i prodotti Purina ONE BIFENSIS. Io le ho fornito assistenza per alcune questioni formali, ma la vera protagonista di questa opinione è lei. A febbraio è arrivato il kit tanto atteso, direttamente da Purina. Abbiamo ricevuto uno scatolone contenente: 4 confezioni da 800 g. di Purina ONE BIFENSIS 10 confezioni da 50 g. di Purina ONE BIFENSIS da distribuire 1 confezione di ...

Dash Ecodosi Pods 3in1 12/03/2017

Pratiche e profumatissime

Dash Ecodosi Pods 3in1 Durante le scorse settimane sono stata selezionata per un nuovo progetto del Club dei Desideri, di cui faccio parte da qualche anno e di cui vi ho già parlato su Ciao. Grazie a questa dinamica comunità ho potuto testare gratuitamente dei prodotti, farli conoscere alle persone che frequento e raccogliere le loro opinioni in merito. Il progetto in corso riguarda l'abbinamento tra Dash PODs 3in1 e Lenor ammorbidente concentrato Oro e Fiori di Vaniglia, per ottenere i migliori risultati col nostro bucato. Insieme a migliaia di altre persone ho ricevuto un kit contenente questi prodotti, sia per uso personale sia sotto forma di campioni da fornire ad amici e conoscenti, per far loro provare detersivo e ammorbidente. In questa opinione vi parlerò in particolare della mia esperienza con Dash PODs, mentre dell'ammorbidente scriverò in altra occasione. UN MODO PIU' COMODO DI FARE IL BUCATO Prima di conoscere questo prodotto usavo esclusivamente detersivi liquidi, che richiedono di essere dosati per ogni lavaggio. Ho sperimentato varie marche, perché mi diverto a provare sempre qualcosa di nuovo, quindi ho sviluppato una certa esperienza in merito. Con Dash PODs 3in1 abbiamo a disposizione un detersivo già diviso in dosi preconfezionate, che basta inserire nel cestello insieme ai capi da lavare. E' sufficiente una sola POD per ogni lavaggio. Secondo il materiale informativo che ci è stato inviato con il kit, solo in caso di eccessiva durezza dell'acqua o di carichi ...

Il Turista (Massimo Carlotto) 18/01/2017

Sulle tracce del Turista

Il Turista (Massimo Carlotto) Dopo un lungo periodo di silenzio eccomi di nuovo a voi! In questi mesi vi ho letto e commentato, ma per vari motivi non ho scritto nulla. Ho testato vari prodotti, ho collezionato spunti per nuove opinioni, ma ho sempre rinviato la stesura vera e propria. Molti anni di presenza assidua su Ciao cominciano evidentemente a farsi sentire, ma non ho mai pensato di lasciarvi definitivamente. Così in questo freddo mese di gennaio ho smesso di rinviare e ho pensato di scrivere qualcosa: naturalmente la scelta è caduta su un libro! Durante il periodo natalizio in casa sono arrivati nuovi romanzi, quindi oggi ve ne presento uno molto recente: "Il Turista". L'AUTORE "Il Turista" è un romanzo del 2016 scritto da Massimo Carlotto, autore che conosco bene e di cui vi ho parlato in varie occasioni. Carlotto ha debuttato nella narrativa negli anni Novanta con "Il Fuggiasco" ed è diventato uno dei più importanti scrittori italiani del genere noir. La sua fama è legata principalmente al personaggio dell'Alligatore, un investigatore privato fuori dagli schemi che, insieme agli inseparabili amici e collaboratori Max e Beniamino, affronta e risolve brillantemente i casi che gli vengono sottoposti. Questo romanzo però non ha nulla a che vedere col personaggio dell'Alligatore, il protagonista è invece un inedito serial killer detto appunto "il Turista". IL KILLER Il Turista è un individuo insospettabile, che è ormai tristemente noto alla cronaca per i suoi delitti ...

Camilla che odiava la politica (Luigi Garlando) 27/03/2016

Anche voi odiate la politica?

Camilla che odiava la politica (Luigi Garlando) Ho scoperto il romanzo "Camilla che odiava la politica" qualche settimana fa, grazie al consiglio di un'insegnante. Prima non avevo mai sentito nominare questo libro, pubblicato nel 2008 e neppure il suo autore, Luigi Garlando. Ho appreso nel frattempo che Garlando è un giornalista sportivo milanese, che dal 2001 è diventato anche scrittore. Ha esordito con "La vita è una bomba"e ha proseguito il suo percorso narrativo con altri 19 romanzi, prevalentemente per ragazzi, fino a "L'estate che conobbi il Che", del 2015. . "Camilla che odiava la politica", di cui vi parlo oggi, è un testo consigliato a partire dai dieci anni, ma l'ho letto ugualmente con interesse e non lo considero semplicemente un libro per bambini, come vi spiegherò in seguito. Prima comunque preferisco presentarvi la simpatica protagonista del romanzo: siete pronti a conoscerla? UNA RAGAZZINA, TANTI PROBLEMI Camilla ha dodici anni, una mamma e un fratellino minore che sta per iniziare la scuola primaria. La ragazzina vive in un paese che si chiama Paludate, frequenta la scuola e gioca a pallavolo. Sembrerebbe un'adolescente come tante, ma alle spalle Camilla ha una storia drammatica. Infatti da sei anni ha perso il suo papà, l'adorato Roby. Il padre era un ingegnere, ma ad un certo punto della sua vita si era appassionato alla politica ed era diventato in tempi brevi sindaco di Paludate. Roberto Pelissier era un uomo molto amato dalla comunità: giovane, entusiasta, aperto alle idee altrui aveva ...

Sanremo 2016. Quali i punti forti e deboli del festival di quest'anno e quali gli album che non vedete l'ora di acquistare e rencensire? 23/02/2016

Ariel sulle tracce dei vip!

Sanremo 2016. Quali i punti forti e deboli del festival di quest'anno e quali gli album che non vedete l'ora di acquistare e rencensire? Oggi mi accingo a fare qualcosa di nuovo: scrivo le mie impressioni su un tema che è anche l'argomento di attualità proposto dallo staff. Non ho mai partecipato a questo tipo di competizione e in genere non prendo parte alle gare su Ciao. In passato mi è capitato di scrivere 3 o 4 volte sul "prodotto della settimana", ma sull'argomento di attualità mai. In alcune occasioni avevo valutato la possibilità di farlo, ma poi per vari motivi avevo rinunciato, Oggi faccio un'eccezione perché ho vissuto il Festival di Sanremo molto da vicino. Infatti tra l'undici e il quattordici febbraio mi trovavo proprio nella città dei fiori, che comunque conosco bene da anni, quindi ho toccato con mano come Sanremo ha vissuto l'evento. Per questo motivo ho pensato di raccontarvi la mia esperienza, oltre a valutare la manifestazione vera e propria. In questa opinione dunque prima vi parlerò dell'atmosfera che si respirava in città nei giorni scorsi, poi esprimerò le mie impressioni sul Festival e sugli artisti che hanno partecipato. Le foto che vedrete sono state scattate con lo smartphone nei giorni scorsi lungo le strade di Sanremo, per darvi un'idea della situazione. Siete pronti per questo piccolo viaggio? Allora seguitemi! L'ATMOSFERA IN CITTA' Il tempo non era dei migliori nelle giornate festivaliere: variabilità e pioggia hanno caratterizzato la scorsa settimana, anche se la temperatura era mite. Naturalmente i maligni ne hanno attribuito la colpa alla canzone "Finalmente piove" di ...

Il Papà di Giovanna (P. Avati - Italia 2008) 11/01/2016

Un padre indimenticabile

Il Papà di Giovanna (P. Avati - Italia 2008) "Il papà di Giovanna" è un film del 2008, che ho visto solo qualche anno dopo. Quando era arrivato nelle sale ne avevo sentito parlare molto bene, le recensioni mi avevano incuriosito e quindi avevo deciso di vederlo prima o poi. La vicenda narrata mi aveva colpito molto, proprio di recente mi è tornata in mente perché ho avuto occasione di discuterne con alcuni amici e ho pensato quindi di suggerirvi la visione di questo interessante film scritto e diretto da Pupi Avati. UNA FAMIGLIA ATIPICA I personaggi principali di questa dolorosa vicenda sono Giovanna e suo padre Michele. Giovanna è una ragazza dall'aspetto dimesso e oppressa da un serio disagio psichico. Il padre la ama più di ogni altra cosa, vive in sua funzione e la protegge come una chioccia. La madre, giovane e bellissima, invece è molto più distaccata e sembra quasi vergognarsi di questa figlia così poco riuscita. Giovanna si innamora di uno studente che frequenta il suo stesso istituto e scambia la semplice cortesia del giovane per un reale interesse nei suoi confronti. Il padre, che insegna in quella scuola, cerca di favorire i contatti tra i due, perché desidera che la figlia sia felice e possa avere normali amicizie e magari anche un amore adolescenziale, come tutte le sue coetanee. Michele arriva addirittura a forzare la situazione, illudendosi di potere veramente far nascere una relazione tra il suo allievo e Giovanna. Purtroppo il ragazzo in realtà si interessa ad un'amica molto attraente della ...

Le cose che sai di me (Clara Sánchez) 03/01/2016

La linea sottile che separa verità e finzione

Le cose che sai di me (Clara Sánchez) Alcuni anni fa, precisamente alla fine del 2011, avevo scoperto la scrittrice spagnola Clara Sanchez, leggendo il suo primo romanzo di successo: "il profumo delle foglie di limone". Il libro mi era piaciuto molto e dopo pochi giorni lo avevo recensito su Ciao. Mi ero ripromessa all'epoca di leggere altri romanzi della Sanchez e infatti in questi giorni ho appena terminato"Le cose che sai di me", pubblicato da Garzanti. Anche questo romanzo mi ha colpito e ho pensato di inaugurare il nuovo anno raccontandovi le mie impressioni. LA REGINA DELLE PASSERELLE Nel primo libro che avevo letto della Sanchez i personaggi principali erano due: a capitoli alterni raccontavano in prima persona quanto stava loro accadendo. In "Le cose che sai di me"invece la protagonista assoluta è Patricia, una modella di successo. In comune con Sandra del "Profumo delle foglie di limone" l'indossatrice ha di appartenere alla stessa fascia d'età e il fatto di trovarsi ad un punto cruciale della sua vita. La modella è una ventisettenne che sembra baciata dalla fortuna: è bellissima, si è affermata sulle passerelle in giovane età e può permettersi un alto tenore di vita. Ha sposato Elias, un pittore che ama follemente e la sua vita è molto stimolante, perché a causa del suo lavoro può girare il mondo e frequentare persone interessanti. Patricia è consapevole di essere una privilegiata e quindi ritiene doveroso occuparsi delle persone a lei più care. Grazie ai suoi guadagni può sostenere i genitori che ...

amazon.it 11/12/2015

Che dire, mi ha conquistato!

amazon.it Siamo ormai quasi alla fine del 2015 e si avvicina il periodo natalizio. In questi giorni si comincia a pensare ai doni da porre sotto l'albero e per alcune persone questa scadenza è veramente stressante. Comunque, indipendentemente dal fatto che piaccia o no occuparsi dei regali a parenti e amici, questo è il periodo ideale per parlare di shopping, perché difficilmente riusciamo a sottrarci a questa tradizione. Personalmente andare in giro per negozi o mercatini mi diverte, ma anch'io da qualche tempo faccio acquisti online, quando mi conviene. Il primo sito che ho utilizzato a questo scopo è stato il colosso Amazon. Come saprete questa azienda è nata a metà anni Novanta negli Stati Uniti e ha quindi una tradizione solidissima. Amazon.it ha esordito alla fine del 2010, mentre un anno dopo si inaugurava il primo centro di distribuzione italiano, a Castel San Giovanni, nella zona di Piacenza. IL PRIMO IMPATTO Il mio primo acquisto su Amazon è avvenuto alcuni anni fa, grazie a un concorso. Sono iscritta a vari panel e comunità virtuali che mi permettono di testare prodotti gratuitamente. Grazie a uno di questi siti avevo vinto una gara e mi era stato inviato come premio un buono da 20 euro per acquistare su Amazon. Entusiasta della cosa ho finalmente aperto un account su questo sito, di cui tanto avevo sentito parlare. La registrazione è stata molto semplice, ho dato un 'occhiata al vasto catalogo e mi sono orientata su alcuni libri che ho ordinato senza quasi ...

Cucine da Incubo 2, Sky 03/12/2015

Dalle stalle alle stelle

Cucine da Incubo 2, Sky "Cucine da incubo" è un programma televisivo trasmesso per la prima volta nella primavera del 2013 su Fox Life, e successivamente proposto anche su Cielo. L'ho scoperto proprio su questo canale, mentre curiosavo per scoprire se per caso in televisione ci fosse qualcosa di nuovo e interessante da seguire. Mi sono così imbattuta in Antonino Cannavacciuolo, cuoco affermato e ormai anche divo televisivo, che all'epoca non conoscevo affatto. LO CHEF IN MISSIONE Cannavacciuolo è un cuoco quarantenne, nato in provincia di Napoli, che dirige da anni il ristorante Villa Crespi, nella bella località di Orta San Giulio, in provincia di Novara. Lo chef è il protagonista di questo curioso programma, che ha lo scopo di risollevare le sorti di ristoranti in crisi. In ogni puntata infatti il buon Canavacciuolo parte in missione, per fare da consulente a un ristoratore che non riesce a gestire in modo soddisfacente la sua attività. Il cuoco valuta l'aspetto del locale, l'arredamento, la qualità della cucina, l'atteggiamento dello staff, il comportamento nei confronti della clientela e studia in poco tempo una strategia per rilanciare il locale. La cosa che mi ha sempre colpito in ogni puntata è il livello iniziale disastroso dei vari ristoranti. Cannavacciuolo arriva e si trova di fronte scenari veramente da incubo: arredamenti dozzinali, cucine disordinate e mal gestite, menu raffazzonati, dipendenti litigiosi, proprietari stressati, clienti disgustati. Non lavoro nel settore, ma ho ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra