Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

bigetta

bigetta

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 13/10/2003

60

Booking. com 04/09/2010

auriga e sei subito in viale regina margherita

Booking. com Il giorno dopo Ferragosto, quindi il 16/08/2010 ero a Riccione per trascorrere una giornata all'Aquafan. La sera dopo scivoli, piscina, sole eravamo stanchissimi, abbiamo così deciso di non partire subito (casa a Latina) e di trovare un posto (4 persone) per dormire la notte, Tanto che non lo trovi sulla riviera romagnola! Fu così che iniziò la nostra mission impossile! Cominciamo a navigare sul we e a chiamare innumerevoli hotel , dalle 2 alle 5 stelle!! Niente. "No signora è pieno", "signora se vuole domani", "Il 16? No tutto pieno...". OK. Ed ora? Ci fermiamo a Riccione all'info point dove una gentilissima signora cerca di trovarci qualcosa sul suo comune. Nulla. Solo un bed e breakfast alla modica cifra di 80 euro a notte a persona. Ad un certo punto mi ricordo che prima di partire avevo preso un numero di un residence dal we, avendo visto le recensioni su booking.com... rimini residence... Proviamo. Erano le 19.30 del 16/08. Risponde il centro prenotazioni perchè hanno diversi residence in città. "Si abbiamo un'appartamento da 4 in viale regina margherita..." Wow, non ci potevamo credere. "Fra 10 minuti siamo lì"."Perfetto vi faccio aspettare solo 5 minuti". Arriviamo lì. Purtroppo non ci sono parcheggi dell'hotel, ma uno convenzionato e custodito lì vicino. L'Auriga residence, 3 stelle, è una moderna palazzina, ristrutturata, al centro di Rimini, proprio sulla passeggiata, sopra il loro ristorante/bar Auriga, aperto 24 ore su 24. L'entrata non è una hall ...

La grotta azzurra 23/08/2010

costosa mia grotta azzurra!

La grotta azzurra A Capri non poteva mancare la visita alla grotta azzurra... Ho visitato questo splendore sabato 21 agosto, due giorni fa, in una giornata caldissima, con mare piatto. Lo dico perchè se fosse stato mosso, non credo che la visita avrei potuta farla, in quanto per entrare in grotta, su delle barchette piccolissime (4 posti) ci si deve sdraiare, altrimenti si sbatte la testa sulle rocce. Un pò di storia dal sito del comune di Anacapri: ""La Grotta Azzurra, ovvero una delle attrazioni più famose dell'Isola di Capri. Posta in corrispondenza della villa imperiale di Damecuta, che la sovrasta, questa spettacolare cavità naturale era conosciuta fin dai tempi dei romani, anche se, contrariamente alla leggenda diffusa, non vi è alcun canale sotterraneo che colleghi la villa alla grotta. Tuttavia, non mancano i segni del passaggio dei romani, che nella Grotta Azzurra hanno lasciato una piattaforma di cemento che fungeva da approdo interno, oltre che delle statue di divinità pagane ritrovate sul fondo (una di Poseidone, l'altra che rappresenta un tritone, sono entrambe conservate nel Museo della Certosa di San Giacomo). Si racconta che l'imperatore Tiberio ne fece suo ninfeo personale. Per molti anni la grotta è stata come dimenticata dagli abitanti dell'isola, anche per una diceria popolare che la voleva abitata da spiriti maligni. Fu scoperta, o meglio riscoperta, il 18 aprile del 1826 dal pittore tedesco August Kopisch e dall'amico Ernst Fries, accompagnati dal pescatore ...

Ristorante Il Tarì, Amalfi (SA) 22/08/2010

Tarì tradizione antica e prezzi modici

Ristorante Il Tarì, Amalfi (SA) Nel centro di Amalfi a meno di 100 metri dalla piazza e dal Duomo, il Ristorante il Tarì è un piccolo ambiente accogliente e ospitale con posti solo dentro. Una cucina semplice e gustosa, attenta alla sostanza e alla qualità, la cui specialità sono gli "scialatelli", una pasta all'uovo lunga fatta a mano. Da mangiare rigorosamente con il loro pesce fresco, se vi piace. Il locale è un pò vecchiotto, è stato aperto negli anni 70 e credo abbia avuto poche ristrutturazioni, ma è centrale ed ha prezzi modici. Un antipasto misto mare, scialatelli al pesce, acqua, falanghina, caffè, 25 euro, compreso coperto (che non si dovrebbe pagare più). Il mio ragazzo invece ho preso una pizza margherita, che era abbastanza buona. Per i turisti ci sono menù light a pranzo, un piatto unico dai 7 euro in sù. Per la cena c'è più offerta. Purtroppo ci sono posti a sedere solo dentro, forse una trentina e non c'era l'aria condizionata accesa anche se non era caldissimo. I camerieri son gentili, veloci e offrono il limoncello. E' convenzionato con molti hotel e lo sconto lo fanno davvero (con Hotel Aurora, il 10%). Ve lo consiglio! Per prenotare, il che è consigliato, dato che accoglie gruppi turistici, chiamate il num. Tel. +39 089 871832 Sito: http://www.amalfiristorantetari.it

Hotel Aurora, Amalfi 22/08/2010

...vicino al porticciolo l'Aurora, buon 3 stelle.

Hotel Aurora, Amalfi Appena tornata dalla fantastica costiera amalfitana! Una vacanza di tre giorni e due notti presso l'Hotel Aurora, un discreto 3 stelle situato verso la fine del centro di Amalfi, dietro al porticciolo. Vorrei premettere che è la prima volta che alloggio sulla costiera, quindi non sò quali sono i prezzi delle matrimoniali nel periodo di alta stagione. La mia camera, con vista interna, ossia aprendo la finestra ci si trova davanti un bel muro, aveva il prezzo di 175.00 euro a persona per due notti, compresa di prima colazione a buffet. Lo stile è prettamente amalfitano, letto in ferro battuto, pareti bianche e fresche, armadio a due ante, frigobar, bagno con doccia e phon e una piccolissima finestrella. Purtoppo la camera non aveva l'aria condizionata, ma solamente un piccolo ventilatore...in questi giorni c'è stato un gran caldo e girava qualche zanzara. Una pecca a mio avviso: il frigobar aveva delle bibite, che il secondo giorno non hanno provveduto a sostituire, quindi siamo rimasti senza acqua la notte. Sia aranciata, che coca cola invece erano scadute da febbraio 2010. Colazione: era a buffet con servizio dalle 7.30 alle 10.00 in punto (alle 10.00 tolgono tutto). Caffè, cappuccino, cioccolata, nutella in vaschetta (pochissime), ciambellone, cereali, cornetti, panini, biscotti, succo di frutta, formaggio e prosciutto, fette biscottate. La colazione viene fatta sul balconcino con vista mare! Staff: lo staff è cortese, disponibile, dà informazioni riguardo ad ...

Yashica Digital EZ 7032 29/08/2008

Poco prezzo per un'ottima qualità

Yashica Digital EZ 7032 Fantastica macchinetta fotografica che il mio ragazzo ha vinto e che abbiamo usato in viaggio in Spagna. La Yashica Ez-Digital 7032 è una macchinetta compatta digitale con il corpo interamente in metallo, con 7 Megapixel di risoluzione e molto semplice da usare. Il design di questa fotocamera è studiato per chi non vuole rinunciare ad acquistare un prodotto alla moda. Lo zoom ottico della Yashica Ez-Digital 7032 è un 3x e la sensibilità giunge fino ai 1000 ISO. La Yashica offre la possibilità di girare piccoli video con sonoro, in formato VGA. La fotocamera è molto leggera. Si ricarica con il suo carcicabatterie, quindi evitiamo il problema batterie. Usandola tutto il giorno si scarica ovviamente. Nella scatola Nella scatola ho trovato: una custodia molto carina per la macchinetta stessa; il certificato di garanzia; guida istruzioni; cd installante per il programma che ti permette di fare video (tipo movie maker); caricabatterie; cavetti. Caratteristiche tecniche: Marca Yashica Modello Ez-digital 7032 Peso [g] 125 grammi Tipo sensore Ccd Tipo batteria Batt. li-ion np40 Megapixel 7.1 Risoluzione massima [pixel] 2576x1932, 2048x1536, 1600x1200 Compensazione esposizione -2.0 - +2.0 ev Zoom Ottico (fasce filtro) Da 3x a 3.9x Zoom ottico (35mm equivalente) [mm] 35-105 Dimensione Display [pollici] 2.5" Tipo Memoria Secure digital Anti -shaking high iso ...

Casa Battló de Gaudí, Barcellona 29/08/2008

Niente linee rette

Casa Battló de Gaudí, Barcellona Quando due anni fa sono stata a Barcellona non ho fatto in tempo a visitare questo brillante esempio del Modernismo catalano, casa Battlò, e mi ero promessa di farlo se fossi tornata in questa città. Le promesse le mantengo sempre a me stessa ed eccomi qui! Meraviglia! STORIA L'opera venne commissionata a Gaudí dalla benestante famiglia Batlló e i guadagni ottenuti dalla sua realizzazione li destinò per il grande progetto: la Sagrada Familia. I materiali più conosciuti del Modernismo sono presenti in questo edificio. Gaudí coprì tutta la facciata ed i tetti della Casa Batlló con ceramica di colori formando i suoi classici mosaici. La casa Batlló è uno degli edifici più belli del quartiere barcellonese di Eixample. Si tratta dell'abitazione della famiglia Batllò trasformata da Gaudì tra il 1904 e il 1906 e rappresentante una delle sue opere più vivaci. La facciata è decorata con elementi molto particolari come i delicati colori dei mosaici che le danno particolari effetti cromatici che cambiano a seconda della luce. Il tetto ondulato invece, è coperto di "scaglie" ed ha le sembianze di un drago senza testa né coda. Nel suo interno spicca l'interesse di Gaudí per le opere artigianali. HOW MUCH? Come scriverò più avanti, il prezzo per l'entrata è un pò altino, 16 euro, per una visita che apporssivamente dura 1 ora. All'entrata vengono forniti dei sistemi audio, una specia di telefono gigante, dove si compone sulla tastierina il numero della stanza che si sta ...

Tossa de Mar 28/08/2008

Vicina alla conosciuta LLoret, molto più carina

Tossa de Mar Sono stata per un giorno in questa fantastica cittadina a pochi km da lloret de mar dove invece ho soggiornato per una settimana. Non ci sono locali per giovani, ma molti ristorantini e tante viuzze con tipici negozietti. Quindi potrebbe essere una valida alternativa a chi vorrebbe vivere un pò le notti scatenate di lloret ma senza esagerare, soggiornando a tossa, che è molto più tranquilla, con un mare molto bello e anche qualcosina di culturalmente valido da vedere. Non credo che d'inverno ci sia molta vita, credo sia per lo èiù un posto per pescatori, ma è decisamente un posto fantastico, ricorda un pò i paesini che stanno sul lago di Garda, molto particolari, tipici, pieni zeppi di gente ad ogni ora del giorno. Insomma un posto tranquillo adatto a tutti. Le mura che circondano il centro storico sono l'unico esempio di paese fortificato medievale ancora visibile in tutta la Costa Brava. Le mura attuali sono il risultato di una ricostruzione fatta nel 1387 e che serviva per difendere la città dai pirati mori. Ci sono tre grandi torri cilindriche: del Codolar, de las Horas e de Joanàs. C'è una zona più antica e una più turistica, quest'ultima è con una vasta offerta di hotel, ristoranti e bar. Il turismo di Tossa è più sofisticato ed è una visita quasi obbligata. Per arrivare Se arrivate in auto dall'aeroporto di Girona, per arrivare a Tossa de Mar dovete prendere l'autostrada è uscire alla Salida N°8 (Aeroport de Cassà). Da qui seguite le indicazioni per ...

Hotel Don Juan, Lloret de Mar, Lloret de Mar 27/08/2008

La porta è aperta?

Hotel Don Juan, Lloret de Mar, Lloret de Mar Sapevo cosa avrei trovato a Lloret de mar e vorrei premettere che sono abituata al caos, al casino, alle discoteche, e che sono partita sapendo che non avrei trovato un ambiente chic, ma nemmeno la porcheria. Ma andiamo con ordine. * Arrivando* L'hotel Don Juan è stato selezionato dall'agenzia viaggi perchè era quello più grande, che faceva il prezzo migliore (rapporto qualità prezzo), selezionato dai tour operator, adatto ad una clientela poco formale...ok! Abbiamo pagato (con lo sconto perchè eravamo tanti) circa 60 euro a notte con la mezza pensione (cena). Arriviamo al Don Juan la sera tardi, erano circa le 22.30. E' il primo hotel che si vede arrivando, perchè è davvero enorme, di notte fa tutto un altro effetto, tutto illuminato, colorato, "sembra bello!"..le ultime parole famose. Entrando c'è un enorme spazio e la reception si trova sulla destra del corridoio. Salta subito all'occhio che è abbastanza vecchio l'arredamento, ma ce lo aspettavamo. Diamo il foglio della prenotazione al tizio (tutti parlano bene o male italiano) che ci dà le chiavi senza nemmeno prendere i nostri documenti (mah) e ci dà dei foglietti blu con scritta la stanza che per loro è come un documento per girare nell'hotel. Ci avviamo verso l'ascensore, ce ne sono tre al piano terra, anche questo non ispira molta fiducia. Escono dei ragazzi mezzi ubriachi, cominciamo bene! Terzo piano: l'ansia cresce, come sarà questa stanza? Uscendo dal corridoio notiamo come faccia schifo per ...

Air China (Ca) 16/08/2008

Air China: questa musica l'ho già sentita

Air China (Ca) Ho viaggiato con questa compagnia un'unica volta (A/R) questo mese da Fiumicino per andare a Pechino. Avevo un posto in classe economica, potevo portare 20 kg di valigia più il bagaglio a mano. Con prenotazione fatta online mi sono recata al check in, tutto è andato liscio e in modo veloce sia all'andata che al ritorno. Dico questo perchè spesso invece ho avuto problemi. Il volo è stato puntuale sia all'andata che al ritorno, 10 ore per la tratta diretta Pechino Roma e viceversa. I sedili sono abbastanza comodi anche se non si possono tirare indietro più di tanto quindi 10 ore risultano comunque pesanti in quella situazione e non c'è nemmeno il poggiapiedi che in altri aerei ho trovato. Al ritorno poi il mio ragazzo aveva il sedile che non si metteva in posizione start (dritta) così all'atterraggio è rimasto un pò sdraiato! Ogni fila di sedili aveva 10 posti a sedere, al centro c'era un maxischermo che faceva vedere la tratta aerea, quanto manca, a che velocità si è, ecc e per qualche ora ha passato un film (cinese) in inglese con i sottotitoli in cinese che potevi ascoltare con le cuffiette al tuo sedile. Il film era vecchio, tipo anni 70, abbastenza brutto, avrebbero potuto far passare qualche americanata cinematografica di uno o due anni fa, ma credo amino i loro film. Se il film non ti garba puoi passare le 10 ore con la radio, visto che non puoi usare i tuoi dispositivi elettronici. Peccato però che dopo 10 canzoni ti sembra di aver già ascoltato quelle ...

Pechino 16/08/2008

Pechino " fast food" - visita in due 2 gg e 1/2

Pechino NIhao! Sono stata a Pechino dal 03 al 6 Agosto 2008 (come precedente opinione sull'hotel New Otani). Direte voi, cosi poco????!! Si, perchè ho vinto questo lungo weekend con un concorso, quindi come dicono a Roma, "cotta e magnata". Non avrei mai pensato che fosse una città cosi strana nel senso buono del termine. E' difficile per me spiegare le sensazioni che ho provato nel visitala, spesso contrastanti. E' tecnologicamente avanti a noi, almeno è quello che sembra nelle strade principali, ma cosi indietro per alcune cose. Ma andiamo con ordine. Si parte.... Partenza 02 Agosto da Fiumicino con Air China, la compagnia di bandiera cinese. Buon aereo, buon volo, ma cibo buno per loro, pessimo per noi (io e il mio ragazzo). Abbiamo cenato due volte nel giro di 6 ore durante la tratta, quando l'odore di cibo era ancora fra noi. Pollo e riso, vegatali e riso, tè...per carità tutto servito in modo impeccabile, ma a me proprio non piaceva nulla! Vi racconto del viaggio in aereo perchè, fra cibo e hostess cinese, potevo dire di essre già arrivata a Pechino. L'aeroporto L'aeroporto di Pechino è qualcosa di starordinario, rimani a bocca aperta. E' gigante, ci sono addetti ai lavori dappertutto quindi non c'è bisogno di cercare qualcuno per le informazioni, tutti sono a disposizione, a volte anche troppo. Per esempio: al bagno stavo lavando le mani quando una tizia si avvicina con un pò di carta e mi fa cenno di asciugarle!!! Addirittura ti passano la carta! Stessa ...

Hotel New Otani Chang Fu Gong, Beijing 16/08/2008

5 stelle a Pechino: New Otani Chang fu gong

Hotel New Otani Chang Fu Gong, Beijing Eccomi dopo tanto con una nuova opinione! Sono stata diciamo in letargo per un pò...spero che a qualcuno siano utili le mie prossime opinioni. Sono stata in questo Hotel dal 03 al 06 Agosto 2008, praticamente qualche giorno prima dell'inizio dei Giochi Olimpici. L'hotel è un fantastico 5 stelle e si trova in una zona abbastanza centrale, zona Chaoyang. Il quartiere offre una vita notturna e una serie di affollatissimi centri commerciali. La camera E' un 5 stelle quindi i servizi che offre sono molti: per quanto riguarda le camere esse hanno una connessione Internet Wireless, possibilità di canali tematici, TV via cavo, giornale gratuito la mattina (in inglese), a richiesta biancheria da letto ipoallergenica. Io ho alloggiato in una standard quindi la camera, sebbene ordinata e pulita (pulizie due volte al giorno), rimaneva un pò asettica e con un arredamento un pò datato. Però la stanza è molto grande e presenta all'entrata una cabina armadio, con cassaforte, accappatoio nuovo e ciabattine nuove (che mi sono riportata). Subito dopo un angolo bar compreso di bollitore per il tè e il caffè e tutto l'occorrente. Due bottigliette d'acqua al giorno sono gratuite (cosi ti lavi i denti, visto che l'acqua non è potabile). L'aria condizionata non manca ovviamente, ci sono poi le tende oscuranti alle finestre, cosi di giorno non si scalda la stanza; c'è il telefono diretto compreso di foglio illustrativo per le tariffe mondiali. Il letto era comodissimo, le lenzuole ...

Canevaworld (Lazise - Vr) 28/08/2007

Ci vuole sedere!

Canevaworld (Lazise - Vr) Estate 2007: precisamente 22 agosto. Il tempo fa schifo qui sul lago di Garda, è nuvoloso e in costume fa freschetto, ma ormai siamo qui a sfidare gli scivoli. Io personalmente non sò nuotare, quindi evito la piscina quando è piena di gente. Ma gli scivoli no, sono tutti miei. Come si presenta questo parco acquatico....beh niente a che vedere con l'Aquafundi Riccione, che è molto più curato, ma andiamo con calma. Il Canevaworld resort si trova a Lazise, sul lago di Garda, e ingloba: Aquaparadise, il parco acquatico, Movieland, il parco cinematografico, e due ristoranti a tema. Ho visitato personalmente il parco acquatico, Movieland e un ristorante a tema (opinione precedente). Il parcheggio per il parco è unico per tutte le attrattive, e costa 3.00 euro. Si attraversa un sottopassaggio per attraversare la strada, ed eccoci qui all'entrata. Poca fila, per fortuna, ed eccoci qui a pagare. Il biglietto costa 21.00 euro per un parco, ma se avete intenzione di visitarne due, tipo Movieland, fate il biglietto unico per due parchi. Se li visitate entrambi in un giorno (ma ve lo sconsiglio, chiudono alle 19 non fareste in tempo), il biglietto è di 27 euro. Invece due parchi in due giorni (anche non consecutivi) p di 33.00 euro (risparmiate un pò). La cosa che mi è piaciuta e che non ha l'Aquafun di Riccione (il paragone è d'obbligo), è la chiavetta dove carichi i soldi (tipo quella negli uffici) in modo da non dover ogni volta andare nell'armadietto. Ha un costo ...

Trattoria da Oscar (Valeggio sul Mincio) 28/08/2007

Da Oscar...mezza coca cola

Trattoria da Oscar (Valeggio sul Mincio) Sono capitata la settimana scorsa (sabato sera) in questa trattoria. Sono passata di lì e siccome avevamo fame e gli altri ristoranti dopo le 22 non ti facevano mangiare, Oscar era la trattoria giusta. Si trova a Valeggio sul Mincio, un paese carino che ho visitato però di fretta, perché ero andata a visitare il bellissimo Parco Sigurtà. Non ho mangiato all'interno della trattoria, ma fuori perché faceva caldo, ma sembrava un bel posto. I camerieri sono gentili, ma sopra alla trattoria c'è l'hotel Bastia e ospiti c'erano un po' di tipi strani che mangiavano lì con noi, alcuni dei quali facevano un po' di rumori di bocca (digerivano…). Non era molto carino, ma non era colpa del ristorante. Un neo però c'è. Ordiniamo da bere e la ragazza ci dice che coca cola non c'è più, poi torna dicendo che forse le è rimasta una mezza. Io non so come si usa da quelle parti, da me non così. Credevamo si trattasse della bottiglietta piccola, invece va al tavolo accanto dove c'erano dei tizi che erano andati via, e prende la loro bottiglia di coca cola che era avanzata. La mia faccia rimane alquanto sbalordita, il mio ragazzo ci ride sopra, ma il locale perde tutti i punti che aveva acquistato. Prendiamo gli antipasti, un normale prosciutto e melone, io petto d'oca. Poi i primi, a Valeggio sembrano essere buoni i tortellini, perché in giro c'erano molti cartelli che nominavano questa pasta. Tortellini gratinati al forno, io tortellini di zucca. Buoni, ma niente di che. Il secondo: ...

Caffè zero 28/08/2007

Cafè zero: che divino!

Caffè zero Premetto che a me le granite non fanno impazzire...ma devo dire che questo cafè zero è favoloso! In realtà dentro c'è anche del latte che lo rende molto gustoso! Viene venduto come se fosse un gelato, lo trovate dentro un bicchiere, come in foto, stile cafè americano e una cannuccia, che in realtà vi serve a ben poco all'inziio, finchè non si scongela un pò, altrimenti dovete mangiarlo con il cucchiaino. La quantità è abbastanza, io che sono lenta, ci metto almeno un quarto d'ora a finirlo. E' disponibile in tre gusti: Espresso, Cappuccino e Mokaccino. io preferisco il mokaccino, ma sono buoni tutti e tre. I costi: dipende. L'ho preso in varie zone del Lago di Garda ed ognuno faceva un prezzo suo. A Gardaland 2.80 euro, a circa 40 km l'ho pagato 2.40 € in un bar di Verona 2.50 € Siccome ancora non è in forte circolazione, non sò quale sia il suo reale prezzo. Purtroppo infatti non lo trovate in tutti i bar, chi lo ha mette fuori un cartello (tipo per segnalare la novità) dell'Algida. In questi giorni ho una voglia matta di "lui" ma non si trova, uffa! Non è stato pubblicizzato molto, ma noi italiani che chiediamo al bar 5 tipi di caffè diversi al bancone, saremo sicuramente contenti di questa novità. Quindi provatelo in tanti, cosi lo diffondono subito!

Lazise 28/08/2007

Cuore del sud del Lago di Garda

Lazise Lazise un paesino sulla sponda sud orientale del lago di Garda ed è contenuta nelle sue mura medioevali. Ci sono stata la settimana scorsa, quindi la penultima di Agosto e devo dire che è molto frequentata. Visitando gli altri paesini la sera, non ho trovato tanta gente in giro come a Lazise. In sette giorni Lazise l'ho girata bene visto è molto piccola. Quello che mi ha affascinato di più è senza dubbio il movimento di gente, soprattutto ragazzi. Non mi aspettavo ce ne fossero cosi tanti, e diciamo che il paese offre abbastanza svaghi per noi under 30, che ci annoiamo subito. Appena si arriva al quasi centro di Lazise, una bella rotonda ci attende con la scritta "benvenuti a Lazise". Noto che la strada verso il lago è chiusa al traffico, ci sono i parcheggi e epoi le mura, quindi si entra nel centro storico, rigorosamente a traffico limitato. I parcheggi costano 0.70 l'ora fino a mezzanotte, ma nel weekend questi in prossimità del centro finiscono subito e allora bisogna tornare indietro dove ci sono altri parcheggi a pagamento, molto più esosi, mi sembra euro 1.80 la prima ora e 1 euro le successive! Dopo il parcheggio cosa si fa? La passeggiata! Si entra nel centro storico e si rimane affascinati dalle viette piene di negozietti carini, dai souvenir ai classici negozi con le più rinomate marche. I ristoranti sono veramente tanti, ed è sempre difficile sceglierli quando non sai come si mangia. A Lazise è pieno i tedeschi, più loro che italiani, e si fermano ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra