Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

cocorita17

cocorita17

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 30/11/-0001

11

Trenitalia 02/08/2011

Trenitalia: quella che...

Trenitalia Da un paio di giorni si è concluso il secondo ciclo da pendolare della mia vita e mi sento di dire: SPERO DI TROVARE UN NUOVO LAVORO VICINO A CASA, NON DICO DA RAGGIUNGERE A PIEDI MA, PER LO MENO, IN BICICLETTA. Doverosi ringraziamenti sono dovuti a Trenitalia e ai suoi utenti per le numerose gag che sono stati in grado di regalarmi in 3 anni e mezzo di onorata frequentazione sulla tratta Savignano sul Rubicone-Bologna. Si avvisano i lettori che ciò che state per leggere NON è frutto di fantasia: cose e fatti di seguito descritti sono realmente accaduti e le persone davvero esistite. TRENITALIA: QUELLA CHE... * LA SETTIMANA TIPO: - Lunedì: "questo treno viaggia con un ritardo di ( pausa di sospensione per aumentare la suspance!..)15 minuti, ci scusiamo per il disagio" (bhè, pensi clemente, è lunedì anche per il macchinista!) - Martedì e Mercoledì: "questo treno viaggia con un ritardo di 15 minuti, ci scusiamo per il disagio" (bhè, sbagliare è umano perseverare è diabolico!) - Giovedì: "...ritardo..5 minuti...scusiamo...disagio" (bhè, oggi va di lusso!) - Venerdì:"questo treno viaggia con un ritardo di 45 minuti, ci scusiamo per il dis......" (bhè, non ti scuso proprio per un benemerito bip, bip, bippppppp!) * Lo sciopero è sempre di venerdì * D'estate riduce il numero di carrozze, specialmente il venerdì, perchè tanto sono tutti in vacanza * Quando esce fumo dalla bocchetta del condizionatore non è il vagone che prende fuoco ma lo sbalzo termico (però i pompieri alla ...

La Residenza del Granduca-Fattoria Medicea, Monsummano Terme 22/06/2011

La Residenza del Granduca..e tua, se vuoi sentirsi un po' nobile

La Residenza del Granduca-Fattoria Medicea,  Monsummano Terme Dunque siamo rimasti al Dannatissimo (Capo) che mi rifila il paccone del mese e mi priva, ancora una volta, dell’immenso piacere del farmi una bella sportina degli affari miei almeno nel fine settimana, del gusto tipico di noi romagnoli di coltivare le nostre public relations e di godermi finalmente un po’ del mio divano, della mia immancabile copertina nonché dell’atroce palinsesto televisivo. E il tutto con una nonchalance mica da poco. Certo te fai presto a dire “c’è bisogno che vai a Monsummano Terme”, ma le trasferte di lavoro sono da organizzare. “Stai tranquilla, ci penso io! Intanto che te sei in viaggio!”..stai tranquilla?!?!.. classico preludio di notti passate sotto ai ponti, colazioni a base di pane secco e latte e cibo da mensa.Mi chiama mentre schivo le buche, i camion, i cantieri e gli omini che lavorano nei cantieri sul tratto peggiore di tutta l’ A1 e mi comunica: “Tutto fatto! Alloggerai alla Residenza del Granduca” e snocciola i dettagli del soggiorno. Annoto mentre penso all’ennesima bettola che si dota di un nome altisonante per invogliare i clienti a prenotare guardando le quasi sempre poco veritiere foto su Booking.com o giù di li. Lascio l’autostrada al casello di Montecatini Terme e seguo le indicazioni del navigatore. In 10 minuti scarsi arrivo a Monsummano Terme e mi perdo per l’area artigianale del paese. Ovviamente perché penso di avere un sistema GPS integrato migliore del mio Tom Tom: eppure dovrei ormai aver capito che una talpa addormentata ...

Monsummano Terme 14/06/2011

Monsummano Terme non è sulla Luna, è in Toscana!

Monsummano Terme E periodicamente arriva il paccone gigante! Bada, se si trattasse di regali da scartare di certo non mi lamenterei, qui però di regali non me ne fanno mai, anzi, non vedono l’ora di rifilarmi qualche carogna e, soprattutto, qualche fine settimana di lavoro. E nel modo più infido, di solito. Con domande del tipo: “Cosa fai nel Week end’” (la risposta tipo verrebbe censurata ma il concetto sarebbe quello di: “Una sporta degli affari miei!?!” solamente in una versione un po’ più volgare). Dannato Capo che non hai fatto un tubo tutto il giorno adesso cosa vuoi? Che sono le 17.48 e tra 2 minuti di orologio varcherò la soglia dell’ufficio perché non voglio perdere il treno anche questa sera e arrivare a casa alle 22.00 per colpa tua.... Ecco cosa c’è: un fine settimana di lavoro a Monsummano Terme! #z[@#!]*@# (imprecazione generica!) Dove?!?! A Monsummano Terme?!?! E già immaginavo lande deserte e paesaggi lunari da profondo Sud Italia. Non sono ignorante in geografia ma non immaginavo di certo che questo ameno paesino dal nome non proprio nordico si trovasse in Toscana e più esattamente in Valdinievole, più esattamente ancora a metà strada tra Firenze e Lucca e proprio per localizzarlo ancora più esattamente in provincia di Pistoia. Tralasciando i motivi che mi hanno spinto in terra toscana PARTIAMO DALLE COSE SERIE: Per quanto riguarda la gastronomia sono numerose le trattorie della zona che offrono i prodotti tipici della Toscana verace: buoni i crostini, ottima la ...

Piatti Unici 31/05/2011

Si fa presto a dire Sandwich!!

Piatti Unici In cucina sono una frana, anche se devo ammettere che riesco molto bene in 4 cose: 1) aprire lo sportello del congelatore; 2) estrarre busta di cibo precotto; 3) cuocerlo. La quarta è quella che mi riesce meglio: mangiarlo! La premessa è per farvi capire quanto poco pratica possa essere con i fornelli sebbene assolutamente un'amante delle cose sfiziose e gustose. Oggi vi voglio suggerire la preparazione di una delle poche cose che so cucinare (se di cucinare si tratta): i Club House Sandwiches. Il mio ragazzo, che è un buongustaio quasi quanto me, se li è trovati cucinati nel piatto insieme alle patatine fritte alla nostra prima cena romantica in cui io (secondo lui!) avrei dovuto cucinare....mi pareva giusto non illuderlo con leccornie che non mi competono!! E per fargli capire qual’è il mio stile. Capiamoci, non è che gli ho preparato un panino qualunque ma proprio un Club House Sandwich, il Re dei sandwich! Che se vogliamo dirla tutta, nei locali di tutta Europa a fine ‘800 furoreggiava e veniva considerato anche assai "trendy". Ci vuole davvero poco a prepararli (10minuti in tutto) e il risultato è garantito. ‘’’Ingredienti’’’ Non troverete le indicazioni delle quantità poiché non sono una cuoca provetta, per tutti gli ingredienti potete considerare: q.b. (quanto basta) Pane in cassetta (tipo toast americano con la fetta grande) Burro Pancetta o Bacon (che non sono esattamente la stessa cosa) tagliata a fette leggermente sostenute Fesa di tacchino tagliata a fette ...

Malizia Bagnoschiuma Energizzante Mora e Muschio 27/05/2011

Malizia: ogni bagno una delizia?!

Malizia Bagnoschiuma Energizzante Mora e Muschio La prima volta che mamma l'ha comprato al supermercato ero un po' scettica poiché avevo già utilizzato i deodoranti dello stesso marchio e non è che mi fossi trovata molto bene. Mamma, che è una brava casalinga, comunque, se n'è infischiata delle mie critiche e, valutata l'assoluta convenienza del rapporto quantità-prezzo, ha messo un paio di bottiglioni nel carrello (meno di € 2.00 per 1Lt di sapone!). Trattasi letteralmente di bottiglione anziché del ben più pratico flacone da 250 ml, che invece non viene prodotto (confezione minima da 500 ml). Le notevoli dimensioni della confezione costringe a riporre il prodotto nel mobiletto sotto al lavandino anzichè nel più pratico portasaponi del box doccia ma a parte questo piccolo "inconveniente" lavarsi con questo detergente è davvero piacevole. Il profumo è buono e intenso (un po' troppo intenso per essere del tutto naturale) e la consistenza è ottima, in questo modo versandolo sul palmo della mano rimane abbastanza compatto, senza inutili dispersioni. Anche usato sotto la doccia il sapone produce una gradevole e morbida schiuma. Lascia addosso una buona sensazione di pulito ma personalmente non posso usarlo per lungi periodi poichè tende a rendermi la pelle eccessivamente secca. Mi sento di dire che non ho avuto modo di apprezzare le proprietà rigeneranti di cui parla l'etichetta. Credo comunque che per l'uso quotidiano di chi ha la fortuna di non avere una pelle particolarmente sensibile possa essere un buon prodotto, ...

Danone Vitasnella Yogurt ai Frutti di Bosco in Pezzi 25/05/2011

Yogurt Vitasnella: in linea con la frutta

Danone Vitasnella Yogurt ai Frutti di Bosco in Pezzi Come al solito verso la fine di maggio incominciano le mie paranoie per la prova costume che inesorabilmente si avvicina e fallisce miseramente. Quest'anno (come tutti gli altri anni!) ho deciso di perdere qualche Kg in eccesso dandomi allo sport e ad un'alimentazione sana ed equilibrata così mi sono buttata a testare diversi tipi di yogurt. Tra tutti quelli provati, uno dei miei preferiti è certamente quello magro della Vitasnella ai frutti di bosco. Innanzitutto credo possa aiutarmi a raggiungere il mio scopo grazie al basso contenuto calorico, solo 66 per vasetto (in vendita in confezione da 2 vasetti da 125gr l'uno), cioè 53 per 100gr di prodotto, poi, elemento da non trascurare, ha un'alta percentuale di frutta al suo interno se paragonato con quella di altre marche. Per essere concreti: il prodotto contiene una preparazione di frutta in una percentuale del 17% mentre ad esempio Granarolo e Yomo dell' 8-10%, Parmalat intorno al 6-8% (cito solo queste 2 perchè al momento sono le 2 marche che ho al momento in frigorifero, ma nei giorni passati ho verificato la cosa anche con Activia e Coop). Trattandosi della linea Vitasnella credo sia inutile sottolineare che la percentuale di grassi è solo dello 0,1. Lo Yogurt si presenta come segue: la confezione è di un bel colore violetto che spicca quando si apre il frigorifero. Personalmente trovo apprezzabile il fatto che la Danone abbia deciso di eliminare il cartoncino del packaging che caratterizza quasi tutte le confezioni ...

Hotel Acquaseria, Ponte di Legno (BS) 20/05/2011

Hotel Acquaseria: a parte il nome tutto il resto è divertimento!

Hotel Acquaseria, Ponte di Legno (BS) Oggi vorrei parlarvi di un Hotel che mi ha colpita non poco durante il mio soggiorno e che, oggettivamente, è molto bello: l’Hotel Acquaseria di Ponte di Legno. Una premessa: io sono una cultrice della località (Ponte) e la frequento da molti anni; ho girato un po' di alberghi nel comprensorio e questo è decisamente il migliore a livello di struttura: nuovo, grande, spazi comuni belli (solo un po’ spoglia la grande hall, ma dipende dai gusti!), la SPA (bella, ma si paga a parte), colazione di buon livello, cena ancor miglior, personale gentile e cordiale. LA POSIZIONE L’Hotel Acquaseria****, sorge ad un’altitudine di 1258mt; il nuovo complesso è ubicato ai piedi dell'antico castello di Ponte di Legno a circa 750 mt dal centro del paese e a 500 mt dagli impianti di risalita del circuito Adamello Ski (Ponte di Legno-Temù-Tonale), questi ultimi sono raggiungibili anche con il servizio navetta gratuito dell’hotel (ad orari prestabiliti o da necessità, a seconda delle presenze di clienti in hotel). L’hotel rientra nel comprensorio della Val Camonica che tra le sue località più note comprende: Breno, Boario terme, Edolo, Temù e appunto Ponte di Legno. LE CARATTERISTICHE La bella e nuova struttura (che prevede anche una parte Residence che però non posso commentare dato che non l’ho vista) è stata inaugurata nel dicembre 2010 e quando vi sono stata ospite (gennaio) alcune finiture non erano ancora state completate, ma si trattava davvero di dettagli, come ad esempio un paio di ...

Hotel Il Canova, Sandrigo 18/05/2011

Hotel Il Canova: l'arte è di casa

Hotel Il Canova, Sandrigo Ho soggiornato in questo hotel 4 stelle in occasione di un viaggio di lavoro nel vicentino alla metà del mese di aprile. Da poco ero stata ospite presso un’ altra struttura della città che mi aveva davvero piacevolmente colpita (l'Hotel Vergilius, di cui trovate commento tra le mie opinioni) ma per esigenze di spostamento avevo bisogno di un hotel che si trovasse letteralmente dalla parte opposta di Vicenza e così eccomi arrivata al "Il Canova"! Oddio, detta così, con un semplice "eccomi arrivata!", sembra facile..ma non è stato proprio così. L'hotel è sì situato sull'arteria principale che collega il paese Sandrigo alla città di Vicenza ma non direttamente sulla strada bensì rientrante e celato da un distributore di carburante. Ci sono passata davanti con la macchina almeno un paio di volte senza scorgerlo prima di decidermi a chiedere informazioni....proprio al distributore davanti all'hotel! (va bhè, quando vado in giro devo sempre farmi riconoscere!). La struttura da fuori si presenta di un colore rosa antico con le finestre di un bel verde intenso, contrasto cromatico che mi è subito piaciuto. La presenza del colore verde è poi amplificata dall'edera che abbraccia un intero lato dell'albergo. Certo, essendo ormai in primavera l'edera era già di un bel verde acceso ma immagino che con l'arrivo dell'autunno o peggio dell'inverno prenderà un colorino cupo che gli farà perdere un po' di appeal. Le lunghe e penose traversie per trovare l'hotel non si sono invece ripetute per ...

Hotel Vergilius, Creazzo 17/05/2011

Hotel Vergilius...anche lui ne avrebbe decantato la bellezza!

Hotel Vergilius, Creazzo Ho soggiornato in questo hotel a 4 stelle in occasione di un viaggio di lavoro nella città di Vicenza all’inizio del 2011. L’albergo è leggermente decentrato rispetto al cuore della città ma poco importa, ve lo assicuro. Sono arrivata al tramonto e l’impressione e l’accoglienza che mi ha offerto la struttura è stata ottima fin dal momento in cui ho varcato la soglia del cancello che si apre sull’ampio parcheggio esterno (scoperto e gratuito). La struttura all'esterno è decisamente lineare e minimal, con i suoi mattoncini rossi che si stagliano nel contesto precollinare della città, tra i verdi campi del Golf Club e le splendide ville del Palladio (che si scorgono in lontananza). L’impostazione architettonica e funzionale dell’Hotel è evidente e, come mi spiegava il direttore, un simpatico e disponibilissimo signore toscano, particolare cura e attenzione è stata dedicata al benessere del cliente al momento della costruzione: sia nella concezione degli ambienti rilassanti e meditativi, sia nell’uso di soluzioni tecniche e materiali impiegati seguendo i principi della bioarchitettura. Gli intonaci in calce naturale, l’argilla dei mattoni, le pitture a base di solventi naturali, la scelta di colori, creano un’atmosfera rilassante e distesa. L’edificio è su più piani, tra loro collegati in una logica di autonomia funzionale e gestionale: il primo livello accoglie la SPA con la propria reception, la sala meeting e il ristorante, mentre i livelli superiori la reception dell’albergo ...

Chanel Rouge Allure n°14 Passion 15/05/2011

Chanel (Rouge Allure)..questa volta mi hai deluso

Chanel Rouge Allure n°14 Passion Sinceramente dopo aver investito € 25.00 per un rossetto ero certo di trovarmi davanti ad un prodotto superlativo o quanto meno eccellente. Sono invece rimasta un pochino delusa. Tornata a casa dalla profumeria contenta come una bambina la mattina di Natale non ho potuto trattenermi dalla prima, immediata prova (anche se ero in tuta da casa e sapevo che il massimo della mia vita mondana per la serata sarebbe stata davanti al pc a scrivere una relazione da presentare al mio responsabile la mattina successiva). Apro la confezione, clicco sul fondo dello stick (già questo "click" fighissimo mi aveva in parte ripagata dei 25.00€ spesi). Appoggio l'applicatore e inizio a colorare le labbra..."uhm..qui devo ripassarci perchè non scivola troppo bene e il colore non ha preso un granchè!", penso tra me e me. Squilla il telefono, rispondo, una cara amica che non sento da un po', telefonata da 30 minuti, chiudo! Torno in bagno dal mio rossettino per terminare l'operazione. Noto che dopo un pò di tempo a temperatura ambiente il rossetto scorre molto meglio e la riacquistata mordibezza ora gli da un tocco praticamente perfetto al primo passaggio. Ne deduco che la scarsa prestazione precedente era probabilmente dovuta al tempo passato all'aria gelida di Bologna in una freddo pomeriggio di gennaio che l'aveva reso più solido del dovuto. Rivaluto il mio prodotto. Ma sono già ad insultarlo nuovamente quando esco un pochino dal contorno labbra e provo a "cancellare" l'imperfezione prima con la ...

Il ritratto di Dorian Gray (Oscar Wilde) 13/05/2011

Il Ritratto di Dorian Gray e l'imprescindibilità di Oscar Wilde

Il ritratto di Dorian Gray (Oscar Wilde) Uno dei libri che più ho amato in assoluto e certamente piacerà anche da chi non ama particolarmente la lettura. Legato al gusto e allo stile dell'epoca ottocentesca a mio parere il linguaggio ricco e barocco ci regala emozioni uniche, facendoci immedesimare nel protagonista o, per lo meno, facendocene innamorare. Il fascino di Dorian Gray non rimane recluso alle pagine del libro ma viene esaltato fino ad una vera e propria celebrazione del culto della bellezza. Il messaggio che vuole inviarci Wilde è fin troppo evidente: nella vita non bisogna pensare all’arricchimento esteriore perché di esso non rimarrà nulla; la cosa più importante è cercare nell’animo valori, sentimenti indelebili che potremmo trasmettere a chi è vicino. Non bisogna però dimenticare che ognuno vive la propria vita facendo scelte e che proprio per queste ognuno è artefice del proprio destino. ...
Torna sopra