Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

dpfrancesco

dpfrancesco

Autori che si fidano di me: 27 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

...................................................

Opinioni scritte

dal 06/10/2000

174

Vedes Baufix Fustino Costruzioni Meccano Legno 07/02/2013

Costruzioni in legno interamente made in Gemany

Vedes Baufix Fustino Costruzioni Meccano Legno Un giocattolo di costruzioni, composto di pezzi in legno unibili tra loro mediante viti e bulloni in materiale plastico. Questa la proposta di Baufix. Adatto allo sviluppo delle abilità motorie, della coordinazione dei movimenti e della creatività, questo giocattolo adatto a bambini da 3 anni in avanti è interamente realizzato in Germania con legni proveniente da alberi a veloceri crescita, come acero o faggio, e rifiniti con vernici all’acqua (quindi non tossiche e adatte al contatto con i bambini) ed eco-friendly. Le proposte sono svariate, kit che indirizzano verso la costruzione di oggetti mirati come le macchine da corsa, l’aereo e lo scooter, o ancora la gru e le macchine di lavorazione, oppure kit che lasciano libera la creatività del costruttore. Ogni scatola contiene, oltre agli attrezzi necessari per la costruzione (cacciavite e chiave inglese insieme), istruzioni chiare, solo immagini, senza parole, così che la costruzione possa risultare estremamente semplice. I bambini, trasportati dalla creatività faranno il resto, realizzando le più disparate creazioni; i papà invece non sapranno desistere nel cimentarsi a costruire un qualche oggetto tornado, sebbene per pochi minuti, quel bambino che tanti anni prima giocava nella sua cameretta a realizzare le più veloci astronavi intergalattiche o i più invincibili aerei da guerra. Ciao

Hotel Piandineve, Passo Tonale 22/01/2013

Se effettuassero una opportuna manutenzione.....

Hotel Piandineve, Passo Tonale Sono stato presso questo hotel nei primi di gennaio, approfittando di una promozione "scoperta" da amici. Non conoscevo l'hotel ma, guardando dal sito e vedendo le 4 stelle, mi sono fidato e ho prenotato. L'hotel ha dimensioni notevoli, con un numero di camere che si agira attorno alle 100-120 e, vedendolo dall'esterno, suscita molta ammirazione, sia per il "disegno" che per la posizione, proprio sotto la pista nera che arriva dal ghiacciaio del Tonale. Si tratta però di una struttura costruita negli anni ottanta e che, a causa della gestione poco attenta da parte dei proprietari/concessionari, manca di una manutenzione come si deve. Le camere infatti hanno infissi molto vecchi, da dove si insinuano spifferi provenienti dall'esterno; scuroni che non si chioudono a dovere, letti che a volte mancano delle doghe di sostegno o coperte con rammendi anche sommari. Il bagno è notevolmente di vecchia data. piastrelle e sanitari datati, una doccia che è appena sufficiente, in termini di dimensioni, per un adulto. Anche le parti comuni, sebbene meglio tenute, suscitano le stesse perplessità, con divani vecchi, una sala da pranzo con tavoloni lunghi che non vedevo da anni. Se però considero il prezzo che ho pagato e, guardando dal sito, il prezzo intero che di listino viene praticato (65euro a notte in regime di pensione completa per gli adulti), tutto sommato non risulta eccessivamente caro. In effetti il mangiare oltre che essere abbondante (svariati antipasti a buffet, tre primi e ...

Piccolo blu e piccolo giallo (Leo Lionni) 17/06/2012

Belllissimo libro per bambini.

Piccolo blu e piccolo giallo (Leo Lionni) Piccolo blu e piccolo giallo adorano giocare insieme. Ma quando si abbracciano diventano verdi. Un classico della letteratura dell'infanzia L’incontro con le opere di Leo Lionni è stata proprio grazie a “Piccolo giallo, piccolo blu”. Ricordo che ero ad un incontro del nido di mio figlio, un progetto per l’approccio dei genitori ai libri d’infanzia. Occorreva scegliere tra tanti libri, quello che pensavamo potesse essere il libro adatto per i nostri piccoli. Avevo notato questo libro ma lo avevo subito scartato in quanto “….. non c’era nulla, o quasi, da leggere….”; destino vuole che quello è stato e sarà uno dei libri più letti, anzi interpretati, di casa nostra. [Casa piccolo blu] La narrazione della storia è affidata a poche frasi di 5-6 parole al massimo per pagina, il resto è solo colore. Pagine con sfondi di diversi colori su cui vengono rappresentati i personaggi come macchie di colore. Un libro che consente al lettore, o al narratore per i bambini più piccini, di raccontare la storia ogni volta in modo diverso, approfondendo alcuni concetti e tralasciandone altri, in maniera tale che la storia sia ogni volta un pochino diversa, per il piacere non solo di chi ascolta ma anche di chi racconta. La storia. Piccolo blu e piccolo giallo sono i classici “migliori amici”, ma non delle persone normali, sono due macchie di colore. Insieme si divertono a giocare, correre e saltare insieme agli altri amichetti al parco o a scuola. Un giorno piccolo blu rimane solo a casa ...

Casio Collection LDF-50-7EF 12/06/2012

Design e funzionalità per Casio

Casio Collection LDF-50-7EF Mi ha subito colpito questoorologio originale nel design; ho subito pensato di regalarlo alla mia lei. Si tratta di un orologio dallo stile retrò ma con colori moderni e accattivanti. Un Casio fuori dal normale. Molto comodo il cinturino in resina morbida. Dotato di pannello elettroluminescente per vedere al buio il visore. Non male la possibilità di gestire un secondo fuso orario per chi ha la possibilità (beato oui/lei) di viaggiare. Molto interessante anche la possibilità di gestire un allarme giornaliero. Vuoi ricordarti di una qualunque cosa ogni giorno alla stessa ora senza impostare ogni volta la cosa? Ecco la funzione in questo LDF-50. L'immancabile cronometro al centesimo di secondo, con il massimo tempo rilevabile pari a 24 ore. Impermeabile; è possibile portare l'orologio in acqua fino alla ragguardevole profondità di 50 metri, quindi più della normale necessità. ...

Pezzettino (Leo Lionni) 12/06/2012

Pezzettino in cerca di se stesso

Pezzettino (Leo Lionni) Il Pezzettino di Leo Lionni (pubblicato da Babalibri); è la storia di un piccolo pezzo, un quadratino arancio che sta cercando la propria identità. Sentiva di non essere “completo” di non essere in grado, da solo, di affrontare le difficoltà (della vita). Andava vagando chiedendo a chiunque incontrasse: “sono per caso un tuo pezzetto” senza però riuscire a trovare di chi fosse parte, insomma senza trovare se stesso. Solo dopo saggi consigli e un caso fortuito cercato e voluto con forza riesce a capire che anche lui è fatto di tanti pezzetti e che non aveva bisogno di essere parte di qualcun’altro. Leo Lionni stupisce ancora per la capacità di raccontare e proporre allo stesso tempo proporre temi di riflessione per grandi e piccini. Dulcis in fundo l’idea di Lionni si tramuta in una input per un gioco creativo da proporre ai nostri bambini; ci siamo cimentati anche noi in questo cammino e abbiamo realizzato non solo alcuni personaggi di Pezzettino, ma anche altri ideati da noi. Buona lettura e buon divertimento

Avventure nel bosco. 20 storie con radici (Elena Accati) 15/05/2012

Vuoi conoscere la natura? Ecco come fare

Avventure nel bosco. 20 storie con radici (Elena Accati) A volte i dei libri passano in mano più per caso che per scelta. E’ il caso di questo bel libro di Elena Accati, illustrato da Anna Curti. Imparare a conoscere i segreti del bosco, amare gli alberi capire come vivono, come si riproducono, come si nutrono, ma non solo, capire le differenze tra un abete e un pino (a proposito, voi le sapete?), capire a cosa servono le radici e come sono fatte, il tutto divertendosi, grazie alla maestria nella narrazione di Elena Accati, scritttrice e anche docente alla facoltà di Agraria di Torino. I venti racconti di cui è composto il libro, sono ambientati per lo più a Bariola, una piccola frazione nel biellese; e i due protagonisti principali (nonno Angelo e il nipotino Jacopo) trascorrono giornate per i boschi della Valle Cervo, spesso in compagnia dei due fratellini Stefano e Riccardo Avventure che permettono di conoscere, di imparare e di apprezzare la natura e le piante; perchè proprio grazie alle storie raccontate, il lettore e chi ascolta, potranno apprezzare le complete spiegazioni su questi magnifici padroni dei boschi: gli alberi. Adatto sia ad un pubblico adulto che di bambini, le oltre 250 pagine riusciranno a catturare l’attenzione di chi scoprirà, leggendolo, che amare la natura e soprattutto rispettarlo, significa consegnare al futuro un tesoro prezioso e fondamentale. Le illustrazioni di Anna curti sono da un lato estremamente esplicative nel mostrare le piante di cui si tratta nei vari capitoli, sia nel complesso che ...

Un bambino perbenino (Babette Cole) 07/05/2012

Un bambino perbenino - Babette Cole

Un bambino perbenino (Babette Cole) Un bambino che, a discapito del titolo, proprio perbenino non è affatto, anzi è un vero combina guai, una peste in tutti i sensi. Una storia raccontata e soprattutto disegnata con ironica maestria dalla autrice e disegnatrice inglese Babette Cole, propone la storia di un bambino che ne combina di tutti i colori, dentro e fuori casa. Pochi i testi, ma belli e divertenti le illustrazioni che li accompagnano, o meglio i disegni ad acquarello che mostrano in tante divertenti sfaccettature le marachelle raccontate. Originale e bella l'idea di illustrare con acquarelli, introducendo così i bambini a questa tecnica del colore e del disegno, tecnica che tra l'altro risulta semplice da insegnare anche ai più piccini. Edito da EMME EDIZIONI Titolo originale: The bad good manners book Costo: io l'ho pagato 10,30€ Adatto a bambini a partire da 3 anni in avanti

A sbagliare le storie (Gianni Rodari) 07/05/2012

Con Gianni Rodari "A sbagliare le storie"

A sbagliare le storie (Gianni Rodari) Magistrale rivisitazione della classica fiaba dei fratelli Grimm a cura di Gianni Rodari e con le illustrazioni di Alessandro Sanna. La fiaba di Cappuccetto rosso, la conoscono anche i sassi: C'era una volta una bambina che viveva in una bella casetta vicino al bosco ed indossava sempre una mantellina con il cappuccio di colore rosso, così tutti i vicini la chiamavano Cappuccetto Rosso…….. Evidentemente però un po’ per volontà un po’ per noia qualcuno non ne vuole sapere di raccontarla nel modo giusto e così il cappuccio da rosso diventa giallo, il lupo diventa una giraffa, il cestino con le vettovaglie per la nonna diventa la salsa di pomodoro. Il nonno nono riesce assolutamente a ricordarsi la storia corretta e la bambina, che ascolta, deve continuamente intervenire per correggerlo. Molto belle le illustrazioni fuse a volte con il testo della storia; sgargianti i colori utilizzati Ho letto questo libro più e più volte e ad ogni lettura le risate non mancano. Anche questo libro lo abbiamo conosciuto grazie alla biblioteca della nostra città, ma alla fine ci siamo convinti ad acquistare l’edizione tascabile, più economica. Edito da Emme Anno di uscita 2009 Prezzo: 14.50

Eden Village Amphoras, Sharm el Sheikh 07/05/2012

Bel villaggio in un posto splendido

Eden Village Amphoras, Sharm el Sheikh Eccomi qua, dopo qualche settimana di decompressione dal viaggio e quindi a mente fredda, sono a raccontarvi la mia esperienza all’Eden Village Amphoras a Sharm el-Sheikh. Dopo diversi anni di tentativi siano finalmente riusciti a coronare il desiderio di trascorrere una settimana a prendere la tintarella e ad ammirare gli splendidi pesci colorati. Ho prenotato il viaggio con un buon margine di anticipo e per questo motivo sono riuscito a spuntare degli sconti per i bambini (uno gratis e l’altro al 50%). Il periodo scelto, Pasqua, non era ovviamente dei più economici; nel complesso la spesa si è aggirata intorno ai 2.700 euro, tutto compreso. LA PARTENZA. Partenza da Ancona il mertedì 3 aprile. Contrordine, a due settimane dalla partenza ci richiama l’agenzia per comunicarci che i voli da Ancona sono stati tutti annullati e, se accetteremo, dovremo partire da Bologna la domenica precedente; quindi partenza domenica 1 e rientro domenica 8 aprile. Cominciamo bene! Volo landing alle 8.10 del mattino, quindi arrivo a Bologna alle 6 del mattino, prenotazione già effettuata per il parcheggio P4 nei pressi dell’aeroporto, ritiro dei visti per l’ingresso in Egitto (anche questi compresi nella spesa), check in e decollo. La durata del volo è di circa 3 ore e 30 minuti con atterraggio all’aeroporto di Sharm. L’ARRIVO A SHARM Appena scesi dall’aereo si viene colpiti dal caldo che già ad Aprile si fa ben sentire. Si viene instradati dagli operatori Eden verso le consuete file ...

L'albero delle fiabe. Storie tenere di Roberto Piumini (Roberto Piumini) 01/05/2012

Splendida raccolta di fiabe di Roberto Piumini

L'albero delle fiabe. Storie tenere di Roberto Piumini (Roberto Piumini) Si tratta di una raccolta di fiabe scritte da Roberto Piumini. Prima di parlare del libro un paio di riflessioni sull'autore. Scoperto per caso durante una delle attività di approfondimento realizzate dalla scuola d'infanzia, abbiamo imparato ad apprezzarlo per le storie ben scritte in maniera chiara e comprensibile per i bambini. Roberto Piumini, laurea in Pedagogia, ha conseguito non pochi riconoscimenti e premi durante la sua carriera di scrittore di libri per bambini. Ha inoltre collaborato negli anni novanta con la RAI, scrivendo i testi per la trasmissione per bambini "L'albero azzurro". Torniamo al nostro libro, o meglio alla nostra raccolta di fiabe. Piumini ha realizzato tre raccolte "L'albero delle fiabe": - Storie tenere - Storie divertenti - Storie curiose Visto che la nostra biblioteca possiede solo la prima delle due raccolte, quanto di seguito fa direttamente riferimento a tale opera di Piumini. Si tratta di 15 racconti con tanti protagonisti del mondo animale: orsi, rane, bruchi, lumache. Tutti i racconti sono sapientemente diretti dall'autore. Il libro è dotato di belle illustrazioni, storie scritte con caratteri piuttosto grandi e seguendo a volte anche un ordine un po' sparso tra le pagine in modo da rendere anche più divertente e varia la lettura. Le storie sono facili da seguire e i bambini certamente non si perderanno nella lettura; frasi ben congeniate e ben strutturate, tali da essere di stimolo per la fervida fantasia dei bambini. Il tomo è ben ...

Quali sono le mete ideali per le vostre vacanze di Pasqua? 23/03/2012

Anticipo di mare a Pasqua

Quali sono le mete ideali per le vostre vacanze di Pasqua? Natale con i tuoi, Pasqua chi vuoi Il detto mi pare reciti questo e allora io, preso alla lettera, quest'anno me ne vado al mare. Destinazione Sharm, in una (spero) bella struttura del Tour operator Eden dal nome Anphoras. Cosa mi aspetto Dalla vacanza mi aspetto un po di relax crogiuolato al sole dell'Africa; mi aspetto di vedere un mare cristallino tempestato di quei diamanti tipici del mare egiziano che si chiamano pesci (magari vedo anche Nemo con la Dori.......). Con cosa invece avrò a che fare Probabilmente invece le aspettative verranno in parte deluse dalla cucina che non sarà come mi aspetto (noi italiani in questo siamo maestri), dai familiari che sicuramente avranno a che ridire su qualche aspetto della vacanza (per non parlare della moglie.....). Ma alla fine chi se ne frega. Sarò in vacanza, staccherò dal tram tram quotidiano e, pancia all'aria, mi godrò il sole di Sharm, nella speranza di non prendersi quelgi imbarazzi di stomaco che colpiscono noi europei i quei luoghi (e malgrado questo continuiamo ad andarci). Al mio ritorno troverete certamente tra le mie opinioni quella che decanterà gli aspetti positivi della vacanza e quella che affosserà l'operatore turistico o la struttura per gli aspetti negativi, nella speranza che il bilancio vada sempre ed ampiamente positivo. Insomma storia di una normale vacanza con parenti e amici. Alla prossima opinione ...

Hape Mari In Tempesta 27/02/2012

Per non perdere il carico in mare occorre attenzione....

Hape Mari In Tempesta Giocattolo certamente educativo, che sensibilizza la manualità e la ricerca dell'equilibrio nel bambino. Si tratta di caricare sul veliero le merci che sono ancora a terra; nel farlo però occorre prestare attenzione perchè non distribuendo in carico la nave si ribalterà, lasciando cadere tutto il suo carico. Realizzata interamente in bambù, un legno a veloce ricrescita e quindi sensibile all'ambiente grazie al mancato sfruttamento di piantagioni di legno vergine, colorato con vernici completamente all'acqua per evitare qualunque tipo di problema di contatto con i bambini. E' possiible fare partecipare da minimo 2 ad un massimo di 6 giocatori. Il prezzo, per un gioco di questo genere è anche abbordabile; 30 euro (mi pare) per un acquisto fatto presso quello che ormai considero il mio negozio di fiducia, ovvero Orso Poeta giocattli (www.orsopoetagiocattoli.it).

Kidsonroof 10/02/2012

Giochi ecosostenibili per lo sviluppo di creatività e immaginazio

Kidsonroof Prendi 1/3 di creatività, 1/3 di immaginazione, 1/3 si approccio sostenibile del prodotto, mescola insieme ed ecco Kidsonroof, un modo per giocare in linea però con la sostenibilità ambientale. I prodotti che Kidsonroof propone sono oggetti semplici e innovativi, che non reprimono ma esaltano la fantasia e l’immaginazione dei bambini permettendo loro di esprimere tutto il potenziale creativo fondamentale nel loro percorso naturale. La ecosostenibilità è l’altro punto fermo di questi articoli, in quanto i giocattoli sono realizzati in cartone riciclato e riciclabile, senza però nulla togliere alla robustezza del prodotto finito, che rimane ben solido e adatto alle “sollecitazioni” dei bambini più vivaci. Ecco allora le casette in cartone; alte 105cm diventa un vero e proprio “rifugio” per un posto tutto a dimensione di bambino. Un gioco di ruolo sempre divertente per rivivere in piccolo le esperienze familiari. La casetta è oltretutto personalizzabile in quanto può essere colorata o dipinta a piacimento. Quanto poi ci si stanca di giocare, basta ripiegarla per riporla in attesa di nuove fantastiche avventure, lasciando posto ad altri giochi. Ancora la casetta portatile per le bambole, sempre realizzata in cartone e disponibile in diversi colori. Si compone di 8 stanze e un sottotetto. La struttura esterna, grazie alle diverse aperture, permette ai bambini di accedere all’interno per accomodare le bambole di casa. Tra l’altro questa casetta può essere facilmente trasportata in ...

Hape Cucina Accogliente 30/01/2012

Cucina in legno HAPE

Hape Cucina Accogliente Ho trovato questo prodotto cercando su Ciao una opinione per "casa delle bambole" e, visto che possiedo una di queste cucine per case delle bambole, ho deciso di dedicare qualche minuto per scrivere una opinione. Si tratta come dicevo di uno dei tanti accessori che Hape, produttore di giocattoli tedesco, ha realizzato per la sua casa delle bambole (chiamata Sunshine). E' composta di una cucina (i mobili per intenderci) in due pezzi con lavabo e piano cottura, un frigorifero del tipo free-standing che si apre e chiude, un tavolo con 4 sedie e un servizio per 4 persone, per un totale di 29 pezzi. Tutti i componenti sono realizzati in legno, un valore intrinseco in più che giustifica i 40 euro del costo. Molto belli i colori atossici perchè naturali. Personalmente l'ho acquistato in internet, nel sito www.orsopoetagiocattoli.it

Eitech Meccano C74 19/01/2012

Eitech a energia solare

Eitech Meccano C74 Ci abbiamo preso gusto. Le costruzioni sono l’ultima fissazione di casa. Dopo aver sperimentato le creazioni Lego (Serie Pirati, City, Guerre stellari), per Natale siamo approdati, tramite il sito di Orso Poeta (www.orsopoetagiocattoli.it per chi volesse verificare), alle costruzioni metalliche Eitech. Dopo aver realizzato i primi tre modellini, siamo voluti passare a qualche cosa di motorizzato. E allora via di nuovo sul sito Orso Poeta alla ricerca di un nuovo modello. Siamo quindi arrivati all’acquisto del prodotto “Costruzioni metalliche – Veicoli volanti solari”, anche se nella scatola viene identificato come Construction 74 Solar Powered construction Set. Si tratta di un kit completo composto di 300 pezzi da assemblare, per lo più in metallo (acciaio inox, per intenderci). All’interno della confezione, gli elementi sono ben suddivisi per tipologia: staffe, viti, bulloni, scorrevoli. Ovviamente, essendo un veicolo elettrico, non manca il motore. Il bello di questo giocattolo però è dovuto al fatto che l’energia elettrica necessaria non è ottenuta dalle solite batterie usa e getta o, nella migliore delle ipotesi, ricaricabili, bensì da un vero e proprio pannello solare capace di sviluppare una tensione pari a 0,5V, necessaria per fare girare il rotore su cui il pannello stesso è alloggiato. La confezione comprende tra l’altro gli attrezzi per il montaggio: cacciavite e chiavi inglesi. La costruzione dei modelli è semplice; spiegata passo passo da un libretto di ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra