Condividi questa pagina su

oro Status oro (Livello 9/10)

fabgirl

fabgirl

Autori che si fidano di me: 363 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

"Purezza è intelligenza, è nutrirsi bene per pensare illuminato" da Il Piccolo Principe. Dal mio cuore "Buon Natale e Felice Anno Nuovo, a tutti Voi".

Opinioni scritte

dal 16/03/2006

996

Buone feste con il metodo sticazzi. Tecniche di sopravvivenza alle festività (Carla Ferguson Barberini) 22/12/2014

Buone feste con il metodo sticazzi...

Buone feste con il metodo sticazzi. Tecniche di sopravvivenza alle festività (Carla Ferguson Barberini) Buone feste con il metodo sticazzi. Tecniche di sopravvivenza alle festività. Carla Ferguson Barberini. Aliberti Freestyle. Aliberti Editore. E’, forse, l’unico libro che mi sarebbe piaciuto scrivere, e non esagero, né tanto meno voglio essere melodrammatica, perché sicuramente non è questo il genere di lettura a cui appartiene il libro, e io non sono la persona che rientra in una simile categoria! “Oggi è Natale. Ma domani è un altro giorno. – Rossella O’Hara feat. Metodo Sticazzi”. Attenzione! E’ il libro perfetto per chi come me ama il Natale, ma che purtroppo – spesso e volentieri – incontra sul proprio cammino, le persone “sbagliate”, o meglio quelle che sono in “calore Natalizio”! Chi è l’autrice? Sorpresa! Pacco di Natale! Carla Ferguson Barberini non esiste, o meglio, non è una sola persona, ma un team di giornalisti/scrittori che si sono firmati con questo pseudonimo, che è a parere mio, anche fin troppo azzeccato! Buone feste con il metodo sticazzi. Tecniche di sopravvivenza alle festività. E’ un piccolo e divertente manuale, che contiene degli ottimi consigli per sopravvivere sì al periodo natalizio - che io adoro letteralmente - ma allo stesso tempo anche di godere di tutti i suoi risvolti positivi! Sempre con stile, ovviamente! E’ diviso in 5 sezioni: Arriva… sta arrivando; La Vigilia; Natale Festa della Famiglia; Santo Stefano; Capodanno e Primo dell’Anno; L’Epifania tutte le feste porta via (e meno male). Quindi, direi che è davvero completo. Per potere ...

Giuliano Tartufi Specialità a Base di Burro e Tartufo Bianco 22/12/2014

Giuliano Tartufi Specialità a Base di Burro e Tartufo Bianco...

Giuliano Tartufi Specialità a Base di Burro e Tartufo Bianco Giuliano Tartufi Specialità a Base di Burro e Tartufo Bianco è una dei quelle specialità che non manca mai nella mia dispensa. E’ stata una piacevole scoperta che risale ad alcuni anni fa, grazie ad un corso di cucina a cui ho partecipato. Lo chef lo utilizzava con abile maestria, tant’è che me ne sono innamorata da subito, ed ora è uno dei miei tanti piccoli segreti in cucina! La Specialità a Base di Burro e Tartufo Bianco prodotta da Giuliano Tartufi mi piace, perché oltre ad essere squisita, è un prodotto 100% Made in Italy. I suoi ingredienti sono semplici: 93,5% di Crema di burro di Origine Italiana, 5% di Tartufo bianchetto della specie del Tuber borchii Vitt. di Origine Italiana, 0,5% di Tartufo Bianco della specie Tuber magnatum Pico di Origine Italiana, aromi. Si tratta quindi di una specialità con vero tartufo, certo ci sono anche gli aromi, ma questi sono necessari perché il suo profumo è assai volatile. La Specialità a Base di Burro e Tartufo Bianco è una crema, morbida, profumata, dal gusto delicato, che io letteralmente adoro, e che utilizzo in tutte quelle ricette dove usare il tartufo al naturale – per i miei gusti – è eccessivo, mentre questa è perfetta! Ad esempio la considero ottima da spalmare sui crostini di pane e formaggio, o sui crostoni di polenta. E’ perfetta per condire, e rendere gustoso e sciccoso, anche un semplice piatto di pasta in bianco. E’ ovvio poi che si sposa a meraviglia con i ravioli, i tortelli, i cannelloni, le tagliatelle e le ...

Le verdure d'inverno 21/12/2014

Le verdure d'inverno... ricette creative, sane, economiche!

Le verdure d'inverno Le verdure d'inverno. I colori della cucina. Alice cucina. Sitcom Editore. L’ho acquistato in edicola, appena è uscito, alcuni anni fa, precisamente a novembre del 2010, appena finito di stampare. L’ho pagato 9 Euro e 90 Centesimi, soldi che li vale tutti, soprattutto se si ha una naturale passione per la cucina nostrana, che porta al consumo di prodotti locali, e al cibo vero, autentico, che è una cosa di cui vado particolarmente fiera! Le verdure d'inverno. E’ semplicissimo da consultare. E’ diviso in 5 sezioni: I protagonisti; Antipasti; Primi; Secondi; Contorni. Ogni ricetta è affiancata da una bellissima foto. Tempi di preparazione, tempi di cottura, ingredienti e quantità, fasi di preparazione, tutto viene riportato in modo semplice ed esaustivo. L’ouverture è “A colpo d’occhio”, un indice iconografico delle ricette. Pratico, che colpisce nel vero senso della parola, e che mostra quali delizie per il palato è possibile preparare, anche se non si è dei provetti chef! Basta un pizzico d’impegno e tanta voglia, ovviamente, di sperimentare! La cosa importante? Non trascurare mai la qualità degli ingredienti. I protagonisti? Semplice! Sono i cavolfiori, in tutte le varietà, dai bianchi ai violetti. Poi ci sono le verze, con le loro foglie grinzose, dal verde all’azzurrato. Seguono i broccoli, i finocchi, e i radicchi rossi, tra cui i precoci e i tardivi, globosi, allungati… E per ultimi, ma sicuramente non meno importanti, le loro altezze i “carciofi”, con o senza ...

Lamù - La ragazza dello spazio 09 (Dvd) 20/12/2014

Lamù - La ragazza dello spazio 09

Lamù - La ragazza dello spazio 09 (Dvd) Lamù - La ragazza dello spazio 9 Dvd - Yamato Video. Fa parte della mia preziosissima collezione, che fortunatamente sono riuscita a completare, grazie anche all’aiuto del mio edicolante di fiducia che, sapendo quando io ci tenessi, mi ha tenuto da parte tutte le uscite! E’ un anime tratto dal manga di Rumiko Takahashi, la regia, al momento, è ancora di Mamoru Oshii. Lamù è una ragazza speciale, perchè è un extra-terrestre. Se ne va in giro svolazzando, e indossa quasi sempre un bikini tigrato, ad eccezione di quando è a scuola, allora ha la classica divisa di liceale giapponese. Ha due simpatici cornetti sulla testa, i capelli lunghi e verdi, gli occhi blu e, oltre a volare, ha il potere di dare delle terribili scariche elettriche ad alto voltaggio. E’ innamorata del liceale terrestre Ataru Moroboshi, un dongiovanni incallito alquanto sfigato, ma incredibilmente forte e agile, riuscendo a sopravvivere tutte le volte non solo alle incredibili scosse elettriche di Lamù, ma anche agli attacchi incendiari del suo cuginetto, il piccolo Ten… Lamù - La ragazza dello spazio 9 Dvd, contiene 4 episodi, dal 55 al 58, che sono ovviamente uno più spassoso dell’altro: 55-La rivolta dei personaggi; 56-Arriva Hanawa Sensei; 57-Il mostro acquatico; 58-Ataru in pericolo. 55- La rivolta dei personaggi: cosa succede se all’improvviso, mentre Ataru e i suoi amici sono nella biblioteca della scuola, i personaggi dei libri, per cause sconosciute, prendono vita?... 56- Arriva Hanawa Sensei: al ...

Fritti e frittelle 20/12/2014

Fritti & frittelle… difficile resistere, e perché mai?

Fritti e frittelle Fritti & frittelle. I colori della cucina. Alice Cucina. Sitcom Editore. Una tentazione a cui non ho saputo resistere. Un libro piccolo, che ho pagato solo 9 Euro e 90 Centesimi, ma con una raccolta di ricette - una più invitante e tentatrice dell’altra – che non poteva assolutamente mancare nella mia libreria culinaria in cucina! Ormai ce l’ho dal 2010, quasi lo conosco a memoria; così posso anche dire che, seppure alcune ricette abbiano lo stesso titolo di quelle riportate in “Sua maestà il fritto – I quaderni – Alice Cucina”, sono comunque ben diverse, ma altrettanto appetitose! Fritti & frittelle. E’ semplicissimo, come del resto posso dire di tutti i manuali di questa raccolta che ho nella mia collezione. E’ diviso in 5 sezioni: Fritto ok, Classici; Creativi; Sfizi; Dolci. Si apre con l’indice iconografico “I fritti a colpo d’occhio”, che permette una visione completa e succulenta delle varie delizie proposte, e si chiude con l’indice alfabetico: dalla A di “Arancini di carne e piselli” alla Zeta di “Zeppole di San Giuseppe”! Fritto Ok è la sintesi perfetta delle poche regole a cui bisogna attenersi per ottenere un fritto sì ricco e gustoso, ma anche salutare. Classici. Come i fiori di zucca ripieni, i carciofi alla giuda, le olive all’ascolana, il fritto di paranza, le cotolette alla milanese… Creativi. Ecco le chips di zucchine con lo yogurt, i fagottini di salvia, il frittino di patate e porri, i bombolotti di formaggio… Sfizi. Immancabili le pallotole di ...

Tutto fitness. Il tuo personal trainer (Sabrina Leone) 20/12/2014

Tutto fitness. Il tuo personal trainer…quasi!

Tutto fitness. Il tuo personal trainer (Sabrina Leone) Tutto fitness. Il tuo personal trainer. Sabrina Leone. Giunti Demetra Editore. E’ il mio manuale di fitness, indispensabile per potermi allenare a casa, da sola. L’ho acquistato in libreria, alcuni anni fa. Mi correggo, la mia edizione è del 2005, quindi è molti anni fa. Il prezzo di copertina è 14 Euro e 50 Centesimi. Li è valsi, e tuttora li vale tutti, anche molto di più! Soprattutto se si considera che al mese, il minimo abbonamento in palestra, oggi costa minimo il triplo! Inoltre si è sempre vincolati con i tempi, e bisogna fare i salti mortali per potere incastrare tutto! Tutto fitness. Il tuo personal trainer. E’ un ottimo manuale, adatto a tutti. Si presenta diviso in 6 sezioni: Fitness perché; Allenamento e obiettivi; La palestra in casa; Gli esercizi; I programmi personalizzati; Le discipline del fitness. Fitness perché. L’importanza dell’allenamento, di quanto si pratica l’attività fisica, la respirazione, il consumo delle calorie, la digestione e perfino gli integratori. Viene tutto spiegato in modo semplice, così da evitare quegli errori grossolani che si commettono all’inizio. Allenamento e obiettivi. Aiuta a capire quali possono essere alla nostra portata, e come raggiungerli, dalla respirazione al rilassamento. La palestra in casa. Quale abbigliamento indossare e quali attrezzi comprare, per avere un piccolo centro fitness personale! Gli esercizi. Questi sono divisi in base al livello di preparazione: principiante, intermedio, e avanzato. Inoltre sono ...

L'Erbolario - Papavero Soave Acqua di Profumo 20/12/2014

L'Erbolario - Papavero Soave Acqua di Profumo

L'Erbolario - Papavero Soave Acqua di Profumo “L'Erbolario - Papavero Soave - Acqua di Profumo: E attraverso i papaveri danzanti / alla mia anima arrivava / una brezza che con tocco / soave la cullava – John Keats”. Non credo che ci siano parole o versi migliori di questi, per potere cogliere l’essenza del meraviglioso e fresco profumo dei Petali di Papavero, della Davana delle Indie, del Gelsomino d’acqua, e della Prunella! E’ un profumo che ricorda l’estate, e adesso siamo in pieno inverno, ma a me piace lo stesso. Anzi lo apprezzo ancora di più, perché quando piove, oppure quando c’è la nebbia, o semplicemente nessun raggio di sole riesce a passare la coltre di nuvole sopra di me, io sento la necessità di indossare un profumo come questo, che ricordi che presto arriverà la bella stagione, e le giornate non saranno così corte come adesso! Per fortuna che c’è il Natale! Papavero Soave Acqua di Profumo, di cui possiedo il flacone da 100 millilitri, l’ho acquistato in erboristeria, e l’ho pagato 27 Euro. Al momento dell’acquisto, era disponibile anche la versione da 50 millilitri, al costo di 21 Euro e 50 Centesimi, ma io ho preferito la prima, perché anche se non lo indosso tutti i giorni – mi piace variare in base al mio umore - adoro spruzzarmene molto, anche negli ambienti dove vivo. Tengo a precisare che questo profumo, come la maggior parte di quelli che ho avuto modo di provare de L’Erbolario, non è nauseante, e soprattutto non è così forte da farsi sentire nel raggio di chilometri e chilometri, pertanto ne posso ...

Erbamea Caffè Verde - Tisana biologica 19/12/2014

Erbamea Caffè Verde - Tisana biologica

Erbamea Caffè Verde - Tisana biologica Erbamea Caffè Verde - Tisana biologica. E’ un vero e proprio integratore alimentare. Lo acquisto in erboristeria. La confezione è da 20 bustine, la pago 6 Euro. Mi piace perché è fatta con ingredienti tutti certificati biologici, di cui il 40% è di semi verdi - non tostati - di Caffè, un altro 40% è di foglie di Tè verde, e un buon 15% è di foglie di Menta piperita, il resto è aroma naturale di Arancio. Non contiene altro! Erbamea Caffè Verde - Tisana biologica, la considero una delle migliori, nel suo genere perché, per quel che ne so, il caffè verde stimola naturalmente il metabolismo energetico, il tè verde invece ha effetti antiossidanti, la menta piperita aiuta la digestione, mentre l’aroma naturale di arancio, la rende gradevole, senza il bisogno di dolcificarla. Nelle istruzioni, riportate sia sulla confezione che sul sito stesso “http://www.erbamea.it/ita/index.php/cellulitelinea/caffe-verde”, se ne consiglia l’assunzione di una o due tazze nell’arco della giornata, lontano dai pasti. Credo che questo sia il suo corretto utilizzo; ma si sa, ognuno è libero di fare ciò che più ritiene opportuno per il proprio benessere! Così, a torto o a ragione, a me piace berla dopo mangiato, a colazione e a pranzo, raramente a cena, almeno che non ci sia in programma un evento per cui bisogna che io sia in ottima forma, e soprattutto sveglia! Erbamea Caffè Verde - Tisana biologica non la considero un rimedio miracoloso per un pasto esageratamente abbondante! Bisogna però essere ...

Frittate & omelette 19/12/2014

Frittate & omelette e poi quiches, crêpes, tortini…

Frittate & omelette Frittate & omelette. I colori della cucina. Alice Cucina. Sitcom Editore. E’ un piccolo libro che ho acquistato un paio di anni fa, precisamente nel febbraio del 2011, appena uscito, fresco di stampa, in edicola. L’ho pagato 9 Euro e 90 Centesimi. E’ una guida - per me che sono golosa di uova, e che mi piace cucinarle in tutti i modi possibili - assolutamente indispensabile! Frittate & omelette. E’ una preziosa raccolta, che contiene le migliori ricette per preparare e cucinare le uova, con tanta fantasia, così da poterle gustare a colazione, a pranzo, o a cena! E’ diviso in 7 sezioni: A colpo d’occhio; Per fare la frittata; Frittate e omelette; Con la pasta c’è più gusto; Spizzichi e bocconi; Extended play; Sempre uova sono (le altre cotture). A colpo d’occhio. E’ l’indice, non il solito, perché è fatto con le icone delle ricette e i loro titoli. Quindi a colpo d’occhio mi permette di scegliere e individuare quella che mi interessa preparare. Per fare la frittata. I trucchi e i segreti per prepararle senza errori, in modo facile e divertente, sia le frittate nostrane che le omelette. Frittate e omelette. Zucca, cipollotti, sarde, pinoli e uvetta, patate, capperi e olive, asparagi, pomodoro, guanciale e porri, sono gli ingredienti per preparare le 9 squisite ricette di questa sezione, da gustare anche con gli occhi! Con la pasta c’è più gusto. Spaghetti, tagliolini, penne, bucatini, con cottura in padella o al forno. Sono le mie specialità per i pranzi al sacco, o per le ...

Fare il pane con la macchina del pane (Cathy Ytak) 19/12/2014

Fare il pane con la macchina del pane...

Fare il pane con la macchina del pane (Cathy Ytak) Fare il pane. E’ uno dei migliori libri, che ho trovato in edicola, non solo di ricette, ma anche astuzie e consigli per preparare delle squisite e fragranti forme classiche, rustiche o perfino insolite, con la macchina del pane, di cui io sono una grandissima fan, tant’è che nel corso degli anni, ne ho regalate un bel po’! Le ricette sono di Caty Ytak, mentre le bellissime foto sono firmate da David Japy. Se non sbaglio, credo di averlo pagato, in offerta, solo 4 Euro e 90 Centesimi. Fare il pane. E’ un libro fantastico perché fornisce tutti i consigli necessari per utilizzare al meglio la propria macchina del pane. E’ diviso in 7 sezioni: Macchina del pane, istruzioni; I pani base; I pani rustici; I pani per la colazione; I pani per cambiare; I pani per picnic e buffet; I pani per la merenda. Macchina del pane, istruzioni. Ovvero quello di cui si ha veramente bisogno per poterla usare con successo, per qualsiasi preparazione. Il corretto dosaggio farina/acqua, gli ingredienti e la conservazione… I pani base: da quello bianco alla baguette; I pani rustici: dal “pane ai cereali” al “pane con farina di mais”; I pani per la colazione: dal “pane viennese” al “pane alla mela e crusca”; I pani per cambiare: dal “pane alle patate e aglio” al “pane arrotolato al papavero”; I pani per picnic e buffet: dai “panini al latte belgi” alla “baguette ripiena di champignon, aglio e prezzemolo”; I pani per la merenda: dal “pane alle mele, noce di cocco e uvetta” al “cramique”. Ogni ricetta ...

I menu di Natale 18/12/2014

I menù di Natale: regionali, chic e home!

I menu di Natale I menu di Natale. I colori della cucina. Alice Cucina. Sitcom Editore. E’ un libricino che ho acquistato in edicola, molti anni fa. Prezzo di copertina 9 Euro e 90 Centesimi. Un piccolo investimento culinario, come io amo definirlo, poiché mi piace cucinare e mangiare, e adoro tutte le feste, anche se la mia preferita, ovviamente dopo il mio compleanno, è il Natale! I menù di Natale è diviso in 4 sezioni: Menù vigilia; Menù Natale; Menù cenone; E’ qui la festa? A sua volta in ogni sezione, è possibile scegliere tre alternative diverse - Regionale, Chic, e Home - per l’antipasto, il primo, il secondo, e il dolce. Dal “Capitone fritto al limone” della Campania allo “Zelten” del Trentino Alto Adige, dalle “Frittatine all’erba cipollina” alla “Crostata di frolla”, dalle “Capesante all’extra vergine” alle “Mele al forno”, c’è solo l’imbarazzo della scelta, e si possono ovviamente creare, un’infinità di menù diversi, personalizzabili in base ai propri gusti! Per ogni ricetta sono riportate tutte le informazioni necessarie, quali la regione, i tempi di preparazione, i tempi di cottura, gli ingredienti, il numero di persone, e ovviamente le fasi di lavorazione descritte in modo semplice ma dettagliate. E per completare, posta a fronte di ognuna, una splendida foto a colori del piatto finale! Nelle ultime pagine, presenta due indici: A colpo d’occhio, e i Menù dalla A alla Z. Il primo, come si può facilmente dedurre, è composto dalle icone delle stesse ricette con i relativi ...

Può succedere anche a te (Dvd) 18/12/2014

Può succedere anche a te...

Può succedere anche a te (Dvd) Può succedere anche a te – Dvd. L’ho acquistato diverso tempo fa, grazie ad una strepitosa offerta presso il negozio dove di solito mi rifornisco. L’ho pagato solo 7 Euro e 99 Centesimi. Certo, non si tratta della versione Blu-ray, altrimenti il costo sarebbe stato sicuramente maggiore. E’ il dvd classico, che a parere mio, se si possiede un buon lettore, e un discreto Tv - come nel mio caso - non se ne differenzia poi tantissimo! Il dvd è ottimo, sia per quanto riguarda l’audio che il video. Presenta un menù semplice ed intuitivo, che permette ovviamente di selezionare la lingua, i sottotitoli, il film, le scene, e gli extra features. L’audio: italiano dolby surround, spagnolo dolby surround, inglese 5.1 (dolby digital), e inglese dolby surround. I sottotitoli sono disponibili in italiano, inglese, portoghese, e spagnolo. Il film: un poliziotto di New York, Charlie Lang interpretato da Nicolas Cage, lascia come mancia alla cameriera Yvonne Biasi, la bravissima Bridget Fonda, la metà di un biglietto della lotteria, che si rivela quello vincente. Lui mantiene ovviamente la promessa, e le dà la metà della vincita. Purtroppo non è dello stesso parere l'avida moglie, Muriel Lang alias Rosie Perez, che gli fa causa… Le scene, sono numerate da 1 a 24: 1-Start; 2-I had a dream; 3-New lunch a place; 4-The rip; 5-Tv; 6-Something to tell her; 7-A promise is a a promise; 8-The right a thing; 9-Media darlings; 10-A smooth sychophant; 11-Charlie the hero; 12-Bravery citation; ...

L'Arca Di Noe' (Dvd) 18/12/2014

L'Arca Di Noè

L'Arca Di Noe' (Dvd) L'Arca Di Noè è un simpatico e originale film di Juan Pablo Buscarini. La produzione è argentina, del 2007. Purtroppo me lo sono perso al cinema, così, dopo tanti anni - ormai l’avevo anche dimenticato - mi è capitata la fortuita occasione per potere acquistare almeno il dvd, grazie ad un’asta di beneficenza organizzata da mia sorella. Adesso, fa parte della mia piccola collezione, e ne sono davvero soddisfatta, anche perché l’ho avuto per una cifra davvero irrisoria, solo 4 Euro, e tra l’altro era ancora perfettamente sigillato, quindi nuovo! L'Arca Di Noè Dvd è più o meno come tanti altri dvd, sarebbe a dire che presenta il solito menù col quale è possibile selezione la lingua, i sottotitoli, il film, le scene, i credits, e lo speciale. La qualità, sia del video che dell’audio, è ottima, anche se non si tratta della versione Blu-ray, direi che è affidabile. Il film: Dio, pur essendo profondamente deluso dal genere umano, vuole dare un'ultima possibilità di riscatto all’uomo, e affida a Noè l’importante incarico di costruire un'arca, sulla quale saranno ospitati la sua famiglia, e una coppia, maschio e femmina, di ogni specie animale, così alla fine del diluvio, il mondo potrà essere nuovamente ripopolato. La vita a bordo dell'arca però non è così facile, sia per gli uomini che per gli animali… Grazie alla semplicità del menù, posso selezionare le diverse scene, che sono numerate da 1 a 12. L’audio è in inglese, italiano e spagnolo. I sottotitoli sono in italiano, e in ...

Sua maestà il fritto 17/12/2014

Sua maestà il fritto: il manuale per una frittura a regola d'arte

Sua maestà il fritto Sua maestà il fritto. I Quaderni – Alice Cucina. Bimestrale nr 12 del 2013. E’ entrato a fare parte della mia fornita libreria culinaria, l’anno scorso, appena è uscito in edicola. L’ho pagato solo 4 Euro e 50 Centesimi, un piccolo investimento – tra l’altro ben riuscito – per me che amo cucinare e mangiare bene, e purtroppo non ho molto tempo per potere seguire dei veri e propri corsi di cucina. Sua maestà il fritto. C’è tanta polemica intorno a questa goduria per il palato! Molti lo bocciano senza alcuna pietà, altri ne fanno una specie di filosofia di vita. Io lo adoro, ma con moderazione, come ogni cosa, del resto, ça va sans dire! E questo manuale - perché così mi piace trattarlo, ben oltre al “solito” ricettario - è lo strumento ideale per potere realizzare e gustare un fritto perfetto. E’ quasi come avere a disposizione un personal “Chef” a domicilio, che indica passo dopo passo, step by step, tutti i passaggi per fare una frittura a regola d’arte! E’ diviso in 10 sezioni: Scuola di cucina; Qualche sfizio per iniziare; Pasta di pane; Riso e mais; Verdure; Patate; Formaggio; Carne; Pesce; Per finire in dolcezza. Tutti i trucchi e i segreti per friggere bene e in modo salutare, dagli strumenti adatti per questo tipo di cottura, ai grassi più indicati in base al loro punto di fumo. E soprattutto, quali temperature rispettare a seconda degli alimenti, della loro consistenza, del taglio e delle dimensioni! Sua maestà il fritto. E’ anche una bellissima raccolta di ...

L'Erbolario - Camelia Profumo 17/12/2014

L'Erbolario - Camelia il mio nuovo e seducente Profumo!

L'Erbolario - Camelia Profumo Ho acquistato, di recente, il nuovo profumo de L’Erbolario Camelia, in Erboristeria. Ho scelto il flacone spray da 100 millilitri, perché era sicuramente molto più conveniente, avendolo pagato solo 27 Euro, mentre la versione da 50 millilitri costava 21 Euro e 50 Centesimi. Il raffinato profumo della Camelia, associato alle calde note dell’Elemi e dell’Ambra, a cui dà un tocco esotico la Fava Tonka, mi ha conquistato subito, appena l’ho “annusato”, per me è stato amore a prima sentore! E poi, lo confesso, mi sono lasciata conquistare anche dalla sua elegante confezione “edizione limitata”. Infatti, a dare un tocco di eleganza al già distinto flacone, c’è anche una camelia in miniatura, in tessuto. Tutto ovviamente, è racchiuso in una doppia scatola, quella commerciale esterna, e quella da “collezione” all’interno (v. foto allegate). Indossarlo per me è un vero piacere, perché è fresco, caldo, armonioso, e seducente. Allo stesso tempo però, si dimostra discreto, sarebbe a dire che si avverte, ma non in modo invasivo, quindi risulta essere piacevole sia per me, che per le persone che mi sono accanto. Lo indosso subito dopo la doccia. Sono sufficienti un po’ di spruzzatine in quelli che io definisco i miei punti caldi: sui polsi, nell’incavo dei gomiti e delle ginocchia, e all’altezza della tiroide. Lascio asciugare, e quindi mi vesto, così non corro il rischio di macchiare gli abiti, e soprattutto questi non si impregnano troppo, cosa che quando succede, a me non piace ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra