Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

federache

federache

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 19/01/2006

68

Changeling (C. Eastwood - USA 2008) 12/11/2008

Changeling un film straordinario

Changeling (C. Eastwood - USA 2008) Ho assistito ieri sera alla prima di presentazione di Changeling al Teatro Verdi di Firenze. Diciamo che non era tra i miei programmi, ma poi un'amica con un biglietto in più mi ha girato l'invito e non ho potuto rifiutare. La versione presentata ieri sera era in lingua originale con i sottotitoli, tuttavia è stato forse un valore aggiunto, che mi ha consentito di apprezzare al massimo la grandiosa interpretazione di Angelina Jolie. Il film è diretto, come sempre magistralmente da Clint Eastwood, ed è scritto da J. Michael Straczynski. La storia, che si basa su una storia vera, presa da alcuni documenti ufficiali ritrovati sul "Caso Collins", si svolge nella Città degli Angeli, Los Angeles, alla fine degli anni 20. Angelina Jolie è Christine Collins, una madre lavoratrice per la compagnia telefonica, con un figlio di 9 anni, Walter Collins( il suo nome saràun fil rouge continuo in tutto il film), abbandonata dal marito al momento della nascita del figlio. Un sabato recandosi al lavoro per una richiesta di lavoro straordinario, lascia il figlio a casa promettendo di rientrare entro le ore 16. Al ritorno però non lo trova. Dopo vane ricerche contatta la polizia per la denuncia ma le dicono che prima di 24 ore non possono fare niente. Inizia una vicenda paradossale tra lei e il dipartimento di polizia di Los Angeles, noto per la corruzione e le connivenze con la malavita. Dopo alcuni mesi e forti pressioni da parte della stampa e del reverendo della chiesta ...

Mutuo Arancio 16/07/2008

Mutuo arancio sostituzione a tasso variabile

Mutuo Arancio Dunque ho contratto un mutuo ipotecario a 30 anni, presso l'istituto di credito per il quale lavoro. Devo dire che ho avuto tantissime facilitazioni, niente istruttoria, e un prefinanziamento ottenuto per il 100% del prezzo pagato per la casa...nessuno all'epoca me lo avrebbe concesso...purtroppo però oggi lo spread dell'1,25 è fuori mercato....Da buona dipendente ho provato a contrattare dato che anche il mio compagno lavora nel gruppo, ciè stato detto che non avrebbero potuto fare un piacere solo a noi, e quindi che avremmo dovuto attendere la contrattazione collettiva...ovviamente il tutto avrebbe comportato un'attesa non quantificabile. A bbiamo ringraziato e abbiamo iniziato la ricerca. Il mutuo più conveniente si è dimostrato subito quello di ING, in pratica con la surroga, la sostituzione avviene attraverso il meccanismo della portabilità del mutuo di cui all'art.8 del DL n.7/2007, convertito con modificazioni nella legge n.40/2007. In base a questa Legge l'importo erogabile deve essere uguale al debito residuo, quindi non c'è la possibilità di riottenere una liquidità superiore, ma dato che a noi questo non interessava, la possibilità ci è sembrata ottima. Lo spread è straordinario, passiamo allo 0,60%, rispetto all'1,25%, tuttavia abbiamo deciso di mantenere il tasso variabile perchè allo stato attuale delle cose i tassi oggi sono troppo alti ed avendo scelto una durata lunga, nelle dinamiche di lungo periodo credo che il variabile paghi sempre. Conti alla mano, ...

Leci Lisiterapia 29/05/2008

La miglior terapia contro gli accumuli di grasso

Leci Lisiterapia Dopo l'endermologie voglio parlarvi della lecilisi. Da circa 2 mesi ho infatti iniziato, sempre dalla mia dermatologa, questo tipo di trattamento, abbiamo deciso di optare per la lecilisi anzichè per la solita mesoterapia, poichè il mio problema non è molto esteso ma ben localizzato. Ho qualche piccolo cuscinetto con cellulite, nella zona sotto al sedere e nella parte alta della coscia. Che cos'è la lecilisi: E' un trattamento piuttosto recente con l'obiettivo di combattere le adiposità localizzate. Si tratta di inieizioni di lecitina di soia, una sostanza quindi naturale, con una buona attività lipolitica, quindi sciogli-grassi. In particolare è un suo componente, ovvero la fosfatidilcolina, che attraverso la siringa viene iniettata in profondità, nell'ipoderma dove ci sono i malefici depositi adiposi. La differenza con la meso sta nel fatto che mentre la prima non va così in profondità, la leci consiste in un'iniezione più profonda eseguita con aghi lunghi 2,5 cm, molto sottili che non provocano i classici lividi della meso Il risultato? Una lipolisi, ovvero scioglimento dei grassi mediante la trasformazione dei trigliceridi in acidi grassi e glicerolo. Su quali parti del corpo è possibile usare la lecilisi? Si può usare in qualunque parte del corpo, dove comunque ci sia un accumulo di grasso e quindi pancia, braccia, sotto-mento, e ovviamente cosce. . Cosa si sente? A differenza della mesoterapia, la lecilisi fa male, la mia dottoressa mi dice che ...

LPG System Endermologie 19/05/2008

Endermologie

LPG System Endermologie Da sempre ho l'abitudine di fare un pò di mesoterapia in Primavera per aiutare il drenaggio dei liquidi e migliorare, almeno un pò lo stato della mia cellulite, nonostante sia una taglia 40/42 è un problema che mi affligge da sempre. Quest'anno la mia dottoressa(dermatologa) che da sempre mi fa la meso, mi ha consigliato l'endermologie, pratica della quale non avevo mai sentito parlare. Avendo infatti un pò di atonia nei tessuti unita a cellulite(con la bimba ho pochissimo tempo per fare sport) ho deciso di programmare 14 sedute. Le ho pagate 40 euro a seduta , ma lo stesso trattamento fatto nel periodo estivo costa 60. Di cosa si tratta: L'LPG è innanzitutto un macchinario che nasce in Francia negli anni '70 per il trattamento delle ustioni, come riattivatore della rinascita della pelle. Il macchinario(che deve essere utilizzato da una persona abilitata e certificata, so che fanno corsi e corsi di aggiornamento) consiste in un massaggio con un rullo. Si tratta di una specie di aspirazione, molto delicata e per niente dolorosa: sollevando, arrotolando e srotolando la pelle che viene massaggiata in modo diverso a seconda del programma selezionato dall'operatore (che vede il programma attraverso il monitor della macchina) e in relazione alla patologia che andiamo a trattare, si dovrebbe ottenere un miglioramento soprattutto del sistema venoso e quindi a ruota anche della cellulite. All'inizio nel mio caso, visto il problema di ritenzione il massaggio è stato ...

Quality Hotel Bel Art, Barcellona 08/05/2008

Hotel Bel Art, la prima volta a Barcellona

Quality Hotel Bel Art, Barcellona Sono appena rientrata da 4 giorni di viaggio a Barcellona, la mia prima volta in questa città e la prima volta in assoluto in Spagna. Il viaggio faceva parte di un contest di lavoro, quindi era stato fissato da un'agenzia, non conosco il budget di spesa. Posso dire che volo+ 4 pernottamenti+guida+1 cena sono costati 900 euro. L'Hotel scelto dall'agenzia era appunto il Bel Art. Quando l'ho saputo, vedendo le poche foto disponibili online sono rimasta piuttosto delusa....sembrava bruttino e poco caratteristico. Inoltre c'erano tanti commenti su siti di prenotazione dei viaggi non proprio positivi. In realtà si è dimostrato un Hotel piacevole, anche se molto moderno e soprattutto ancora non finito(una facciata laterale è in ristrutturazione). L'Hotel si trova vicinissimo alla linea gialla della metropolitana, la fermata più vicina èAlfonso x, a 4 fermate da Passeg Gracia, e quindi abbastanza comodo per raggiungere il centro. Si trova invece a pochi passi dalla Sagrada Famiglia, raggiungibile tranquillamente a piedi. La facciata dell'hotel è piuttosto anonima, la hall, spaziosa e rinnovata da poco, tutti colori chiari ed immagini di elementi della natura alle pareti. Più avanti un salone piuttosto grande per le colazioni e due ascensori che portano ai 3 piani dell'hotel. La nostra camera era una tripla...in realtà una doppia nella quale era stata aggiunta una branda(non il max per la nostra bimba)....tutto sommato carina, mobili nuovi (le camere sono state rinnovate lo ...

Best Western Soave Hotel, San Bonifacio 02/04/2008

Best Western Soave, un buon hotel vicino a Verona

Best Western Soave Hotel, San Bonifacio Eccomi qua a parlare di questo Best Western nel quale ho soggiornato agli inizi di Marzo per la fiera di Transpotec a Verona. L'Hotel fa parte della categoria Best Western ed è classificato come 3 stelle. Io avevo prenotato una doppia uso singola, la stanza era piuttosto piccolina, ma comunque ben arredata e con televisore piatto e collegamento a sky(diversi canali gratuiti visibili a tutti). Il bagno invece di dimensioni medie con una bella doccia, unica pecca non c'era alcun campioncino di prodotti detergenti, ma solo 1 bustina pulisci scarpe ed una cuffia per capelli. Questo perchè ci sono dei dispenser nei quali però non c'era più il sapone. Una cosa carina che l'hotel mette a disposizione su richiesta è la possibilità di avere tè in camera gratis e per coloro che se lo sono dimenticato a casa spazzolino e dentifricio monouso, schiuma da barba e lametta(sempre gratis). L'Hotel si trova a San Bonifacio a 20 km da Verona, dalla quale è comunque ben collegato visto che è vicino all'autostrada ed alla strada provinciale. C'è un bel parcheggio all'aperto gratuito, ed un ristorante discreto con menù a prezzo fisso, mi sembra 15 euro. Ho letto che la specialità è il carrello di bolliti con salse e mostarde che costa 19 euro....noi eravamo al risparmio visto che non abbiamo il rimborso dei pasti e quindi siamo andate al mc donald. La hall è carina e molto probabilmente rinnovata da poco. Purtroppo, anche se pubblicizzato nel sito, attualmente la palestra non è ...

Biscottificio Antonio Mattei Cantuccini di Prato 26/03/2008

I più buoni cantuccini di Prato del mondo!!!

Biscottificio Antonio Mattei Cantuccini di Prato Lo ammetto...fino a due anni fa non avevo mai sentito parlare di questi biscotti.....Poi un servizio tv alle 13 a Gusto, la trasmissione culinaria che segue il TG5, mi aveva fatto conoscere i cosiddetti biscotti da Mattonella, del biscottificio Mattei di Prato. In realtà il servizio parlava del bar (dove non sono mai stata) che si trova accanto al biscottificio, dove è possibile degustare i cantuccini e bere caffè molto particolari.... Un pò di storia: Antonio Mattei,inizia l'attività nel suo pastificio artigianale nel 1858. Così apparentemente simili eppure così diversi dai cantuccini, in origine erano prodotti solo la domenica. Semplici gli ingredienti: farina, uova, mandorle, pinoli. Divenne presto un rituale delle feste per pratesi e non recarsi da «Mattonella» (affettuoso nomignolo probabilmente legato a una ristrutturazione del negozio durante la quale le pareti interne furono rivestite con un mosaico di mattonelle) ad acquistare i biscotti di Prato, magari misti ai bruttiboni come vuole la tradizione. Alla morte di Antonio, il laboratorio si trasformò in biscottificio e fu preso in gestione da Italia ed Ernesto Pandolfini. Furono introdotte nuove ricette ( ma vennero mantennero immutate le linee guida del fondatore relative ai cantuccini; linee guida rispettate ancora oggi). Il prossimo 29 Settembre 2008 il biscottificio Antonio Mattei celebrerà i 150 di storia. Il mio incontro con questi biscottini: Mi ero completamente dimenticata del servizio ...

Hotel Hilton Rome Airport 25/03/2008

La mia prima volta all'Hilton

Hotel Hilton Rome Airport Lo scorso Febbraio, e più precisamente dal 28 Febbraio al 3 Marzo ho soggiornato all'Hilton Garden Inn, poichè rientrava tra gli hotel convenzionati per gli espositori di Boat Show Roma. Come molti sapranno infatti la nuova Fiera Roma si trova molto vicina a Fiumicino, e quindi l'Hilton Garden Inn rappresenta una sistemazione molto comoda e poco distante dalla fiera. Per arrivare all'Hotel insieme al mio responsabile ci siamo persi all'interno dell'aereoporto di Roma, l'hotel è ben segnato ma si ha l'impressione di fare una sorta di giuncana....quando finalmente si arriva, ci si ritrova veramente molto vicini alle piste. Importante non confonderlo con l'Hilton Airport che è proprio all'interno del gate dell'aereporto... Il parcheggio dell'hotel è un pò una nota dolente, il costo è di ben 20 euro al giorno, nonostante sia all'aperto...purtroppo non ci sono alternative... Appena si entra c'è il desk, davanti il ritorante dell'hotel dove al mattino vengono servite le colazioni(buon assortimento, soprattutto di salati.....sui dolci si poteva fare qualcosa in più, soprattutto per chi ama la frutta ed i cereali. Non so invece come si mangi al ristorante perchè abbiamo cenato fuori tutte le sere. Molto carino l'angolo per la lettura, hanno infatti creato un finto caminetto che proietta l'immagine di una fiamma accesa sullo schermo di un plasma..spero solo che d'estate sostituiscano l'immagine. La mia camera era al piano terra, bagno con doccia molto curato, prodotti Neutrogena ...

Samsung SGH-D880 DuoS 13/02/2008

Il primo dual sim

Samsung SGH-D880 DuoS Aggiornamento del 20 Marzo Mia sorella ha scoperto che il cell non consente la ricezione e l'invio di mms...mi spiego meglio, la vodafone non lo fa configurare, dicono che non gli risulta nella lista dei cell ufficiali. La Samsung mi dice che il problema è della vodafone..... Insomma una bela palla, il telefono è super tecnologico e poi non ci si può nè navigare nè ricevere mms..... Spero che si aprano presto delle soluzioni........ Mia sorella da tempo cercava un telefonino con queste caratteristiche...ma in realtà fino ad oggi in commercio si trovavano adattori da applicare ai cellulari in modo da poter inserire la doppia sim... Questo telefonino della Samsung, presentato lo scorso Ottobre sul mercato coreano e da pochi mesi in Italia è in realtà una grande novità, poichè è il produttore stesso che offre la possibilità di acquistare un telefonino già predisposto ad ospitare la doppia sim. Sono riuscita a trovarlo per mia sorella ad un ottimo prezzo, quasi introvabile anche in rete: € 250,00. Il design è quello di tutti i cellulari della Samsung, grande schermo e tastiera nascosta alla quale s iaccede per scorrimento, solo leggermente più ingombrante. Le due sim sono ovviamente inserite nel retro del telefono, una accanto all'altra. La novità sta nel fatto che le due schede funzionano simultaneamente senza dover prescegliere la scheda da usare all'accensione del cellulare. Mentre quando si chiama o si manda un messaggio parte dalla sim che si è scleto essere ...

Voiello Sughi Pronti 24/12/2007

O'sugo, il più buon sugo pronto mai provato

Voiello Sughi Pronti Voiello nasce nel 1879 come piccola bottega artigiana a Torre Annunziata (Napoli), ma ormai da oltre 30 anni, precisamente dal 1973 (ma io non lo sapevo!!)è entrata a far parte del Gruppo Barilla pur mantenendo il proprio brand ed i propri tratti distintivi. Oggi però non vi parlo della pasta ma della nuova linea di sughi pronti, veramente eccezionale, che si discosta da tutti gli altri, per gusto e qualità, il sugo pronto della Voiello qualità Scarpariello. Come si presenta alla vista: colore rosso, gusto dolce (buono anche su un cucchiaino a crudo), profumo fresco e NON acido, come spesso sono i sughi pronti al pomodoro..... Il nome Scarpariello, che dà il nome ai nuovi sughi, è il pomodoro selezionato da Voiello dopo diversi anni di ricerche, test e degustazioni, tra oltre cinquanta diverse varietà. Lo scarpariello è un pomodoro diverso dagli altri: piccolo e gustoso, molto dolce e con bassa acidità......pensavo che fosse una qualità partenopea, e invece lo scarpariello è coltivato nelle campagne di Parma e Piacenza e lavorato negli stabilimenti attigui(già perchè nel barattolo ho visto che la sede della Voiello non è a Napoli ma a Parma). Le ricette sono tutte molto semplici :la ricetta tradizionale, quella con il peperoncino, quella con le zucchine e quella alle erbe profumate. Io ho provato la versione alle zucchine con le penne della Barilla, il risultato è stato ottimo, l'ha gradito sia il mio amore che la bimba, che è riuscita a mangiare anche i ...

I Secondi - Ricette 13/12/2007

Le "mie" finte lasagne

I Secondi - Ricette Questa ricettina, un pò lunga nella preparazione...da ottimi risultati e soprattutto è piuttosto inconsueta. Essendo totalmente a base di verdure è adatta ai vegetariani. Io l'ho trovata nel librettino di ricette che mi è stato regalato dall'Acetaia Paltrinieri, un'acetaia di Modena dalla quale acquisto l'aceto balsamico tradizionale. Le patate sono alla base della ricetta....piuttosto fondamentale che siano buone....io quando le ho, uso le mitiche patate rosse di Colfiorito che acquisto quando vado da mio padre.....e che reggono la cottura meglio di qualunque altra patata. La preparazione: Si comincia lessando 7/8 patate di dimensioni grandi e possibilmente regolari.....Mentre le patate sono a lessare si prende un mazzo di radicchio rosso, si taglia a listarelle, e dopo aver fatto un soffrittino di aglio e cipolla, si mette il radicchio a cuocere. Dopo pochi minuti è pronto, il tocco finale che prevede l'uso del balsamico ci dice di versare qualche goccia del prezioso aceto(preferibilmente un balsamico invecchiato almeno 10 anni), quindi si spenge e si mette da parte. In un altro tegame si mettono a scaldare pisellini e carotine..personalmente per far prima uso la confezione Bonduelle in tetrapak, sia per i pisellini che per le carotine. Quando sono pronti li tolgo dal fuoco e li metto da parte. Una volta che le patate sono cotte(vanno però lasciate un pò durette all'interno), vanno pelate e tagliate a fette di circa 1 cm. Si prende quindi una teglia da ...

Medicina Antroposofica 12/11/2007

La mimma e la medicina antroposofica

Medicina Antroposofica Mi sono avvicinata alla medicina alternativa seguendo il percorso di una bimba alla quale mia sorella fa da baby sitter. Purtroppo l'anno scorso la mia bimba Rachele ha sofferto molto di problemi respiratori che sono poi sfociati nel ricovero ospedaliero e nella conseguente decisione di farle una broncoscopia, che ha necessitato una anestesia generale.... Purtroppo a causa del nido, di una pediatra forse troppo incline a segnarle antibiotici a cortisone, la mimma nonostante abbia solo 3 anni ha già dovuto prendere un sacco di medicine....che tra l'altro, negli ultimi tempi non hanno più dato i risultati che davano agli inizi poichè lei si è assuefatta..... La scorsa settimana abbiamo quindi fatto la ns prima visita da quella che ho ribattezzato la pediatra "alternativa". L'impatto è stato ottimo, abbiamo parlato di Rachele, da quando stava nella pancia della mamma ad oggi, malattie, trascorsi, storia dei genitori.....insomma quasi 2 ore....poi la bimba è stata visitata.... Praticamente, abituata com'ero alle visite lampo della ns pediatra, 5 minuti e poi sotto ad un'altro, beh questa cosa è stata molto positiva.... E poi un'altra cosa da non sottovalutare, il costo...pensavo di spendere un sacco di soldi e invece mi ha chiesto 60 euro, il che di questi tempi è una cifra più che onesta... La medicina antroposofica non è un qualcosa da alchimisti o carbonari, riconosce infatti i progressi e le acquisizioni scientifiche della medicina tradizionale, così come l'obiettivo di ...

Ristorante Badia di Moscheta 29/08/2007

E dopo il trekking un buon tagliolino ai porcini!

Ristorante Badia di Moscheta Domenica scorsa, dopo molto tempo, abbiamo deciso di riorganizzare un piccolo trekking con nostra figlia. Era dai tempi del Verdon che non ci proponevamo qualcosa di un pò più impegnativo con Rachele in spalla. Dalle nostre parti, ovvero nel Mugello, e per la precisazione nell'Alto Mugello, superato il Passo del Giogo in direzione Firenzuola, abbiamo deciso di organizzare un trekking partendo da Badia di Moscheta. Si tratta di un ottimo punto di partenza per passeggiate più o meno impegnative, è infatti possibile fare il giro del Giogarello per una durata complessiva di 2 ore 30+il tempo del ritorno, il trekking de Le Serre 1 ora e 30 più la discesa, o addirittura decidere di partire da Grezzano per arrivare a piedi da Badia di Moscheta( 1 giornata da mattina a sera). Noi con la bimba di di 14 kg in spalla, abbiamo optato per Le Serre, dislivello di mt 300 perchè si parte a 600 mt, ovvero l'altitudine a Badia di Moscheta, per arrivare a 900 mt de Le Serre. In tutto tra andata e ritorno abbiamo impiegato circa 2 ore e 30 ma ovviamente avendo la mimma non abbiamo potuto tenere un passo regolare. Per pranzo avevamo ovviamente fissato il tavolo prima di partire per il trekking(prenotare è quasi indispensabile) alla Ristorante della Badia di Moscheta Abbiamo mangiato fuori, è attrezzato con pancali e grandi tavolate, il tutto sotto una tenda, anche se a noi è toccata la parte non coperta. Abbiamo evitato gli antipasti, che sono comunque affettati e crostini toscani, ...

nutella.it 28/08/2007

Nutella la mia panacea!

nutella.it Sulla Nutella e sul suo bellissimo sito proprio non potevo esimermi....la Nutella è un mito italiano, in teoria una semplice crema a base di nocciole e cacao, in pratica qualcosa di inimitabile che ha segnato il costume e le abitudini del nostro paese. Nata ormai oltre 40 anni fa, in realtà era una sorta di restyling di un prodotto già esistente, tal Supercrema . Il nome, furbescamente scelto per avere un appeal anche oltralpe nasce dalla semplice constatazione che in inglese nocciola si dice nut e in tedesco nuss, alla radice hanno attaccato un suffisso morbidoso come ella arrivando al nuovo nome Nutella®, registrato alla fine del 1963. Tutte queste info sono disponibili nella sezione SCOPRI NUTELLA , all'interno della quale si parla della storia, della comunicazione, della celebrazione artistica e infine le curiosità. Il sito è molto colorato, buon equilibrio tra testo ed immagini, c'è anche la possibilità di caricare lo spot e di vederlo. L'animazione è abbastanza presente ma non eccessiva, quindi non rallenta troppo. Credo che il sapore della Nutella non possa essere spiegato a parole, la Nutella ti riempie la bocca di buono, di dolce ma non stucchevole....ti fa venire voglia di pane caldo, ti fa tornare piccolo, ti consola quando serve, serve a trasgredire quando capita, fa tornare il sorriso quando le cose non vanno come dovrebbero. Personalmente l'ho scoperta piuttosto tardi, visto il regime alimentare restrittivo di mia mamma, sempre molto attenta a ciò che ...

Exquisa Fisique 21/08/2007

Una botta di energia per il mio metabolismo!

Exquisa Fisique Dopo la dieta della scorsa estate che mi ha consentito di perdere 10 kg, cerco di mantenere i risultati raggiunti, e devo dire che a distanza di 1 anno, ci sono riuscita senza troppi sforzi. Tra le varie cose che faccio, è ormai diventata un'abitudine quella di consumare quotidianamente Fisique, una sorta di probiotico di Exquisa. L'ho scoperto per caso al supermercato Coop vicino a casa mia, durante una promozione, mi ha incuriosita per quel "1 al giorno aiuta a bruciare i grassi". Ho voluto provare e da quel momento è diventato un rito quotidiano che non mi faccio mai mancare. Ne bevo una al mattino prima di colazione, ma in realtà se ne possono consumare anche 2 al giorno. Fisique, è una bevanda a base di latte e fermenti lattici vivi - con solo 0,1% di grassi. L'ingrediente misterioso è appunto il Principio Attivo Fisique che promette di attivare il metabolismo e farlo lavorare come si deve. Il Principio Attivo Fisique è composto da tre ingredienti del tutto naturali, quali l'estratto di tè verde, il calcio e le proteine del latte. Consumato quotidianamente, nell'ambito di un'alimentazione bilanciata il Principio Attivo Fisique promette di migliorare in maniera significativa il funzionamento del metabolismo, aiutando in modo naturale e semplice a bruciare i grassi. Ovviamente non posso misurare in maniera scientifica il Principio attivo ma posso dire che, nonostante non segua più la dieta, e mi limiti a stare un pò attenta, il peso non è salito neppure di ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra