Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

flyzmarco

flyzmarco

Autori che si fidano di me: 212 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

BUONI CONSIGLI ANCHE A PAGINA 2!! RIDUCETE IL COLORE O MEGLIO ANCORA IMPOSTATE LO SCHERMO IN BIANCO E NERO!!! E' UN VERO TOCCASANA PER GLI OCCHI E PER LO STRESS!!! Grazie staff per il premio di giugno! Sono un 33enne!! Benvenuti!! Ciao!!

Opinioni scritte

dal 12/08/2001

100

Mi vendo (bene) ma non sono in vendita (Lorenzo Cavalieri) 12/08/2017

Ottimi consigli su come trovare clienti e lavoro

Mi vendo (bene) ma non sono in vendita (Lorenzo Cavalieri) C'era una volta il posto sicuro e garantito; era sufficiente un titolo di studio, una specializzazione, che il piu' era fatto per trovare un lavoro che ti garantiva un reddito a vita. Ma i tempi cambiano e il concetto di fedeltà sta sempre piu' passando di moda, sia nelle relazioni sociali che in quelle lavorative. Proprio per questo per farsi strada è necessario metterci qualcosa di nuovo, distinguersi dalla massa, tutti i giorni. Esattamente come non è sufficiente fare un buon prodotto ma è necessario un buon marketing per venderlo, cosi da un punto di vista personale non basta ciò che siamo in grado di fare ma bisogna mettersi sulla piazza e trovare un lavoro o dei clienti, anzi, fare in modo di essere scelti. Non esiste piu il diritto al lavoro ma lavoriamo perchè qualcuno, imprenditore o cliente, ha scelto noi e non altri. Insomma, la parola d'ordine è competizione! Proprio per questo è necessario curare quello che a tutti gli effetti è il marketing personale per un dare un qualcosa in piu, farci apprezzare e farci ricordare in modo che il nostro nome sia associato a qualcosa di positivo. Non tutti i soggetti saranno interessati dal self marketing: nei posti di lavoro dove la competitività è bassa (come un impiegato pubblico) o alta visibilità (ad esempio siamo i farmacisti dell'unica farmacia della zona); in tutti gli altri casi è invece necessario stilare un piano, preoccuparsi di come gli altri ci vedono, curare non solo il nostro look ma anche i nostri profili online ...

Vorrei averlo fatto. I cinque rimpianti più grandi di chi è alla fine della vita (Bronnie Ware) 02/06/2017

Quali sono i principali rimpianti prima di morire?

Vorrei averlo fatto. I cinque rimpianti più grandi di chi è alla fine della vita (Bronnie Ware) Ho letto in due giorni questo libro di Bronnie Ware di circa 290 pagine e dal costo di circa 13 euro. Bronnie è una donna australiana che ha lavorato tra l'altro come badante e ha conosciuto molte persone piu o meno anziane e piu o meno vicine alla morte con le loro storie ed i loro rimpianti per quello che hanno o che non hanno fatto o per quello che sono o non sono state. L'affetto sincero che l'autrice provava verso quelle persone malate ha fatto in modo che loro le aprissero il cuore e si confidassero con lei. Lo stile narrativo è molto scorrevole e riesce a trasmettere tantissime e fortissime emozioni. L'idea geniale è stata quella di raccogliere queste storie in un libro, compresi i consigli che queste persone danno a Bronnie Ware per fare in modo che lei, quando sarà in punto di morte, possa evitare di provare rimpianti. Ne è venuto fuori un libro appassionante anche se a tratti un po' prolisso e forse un po' troppo autobiografico in cui l'autrice parla anche della sua vita oltre che del suo lavoro. Va sottolineato che nessuna di quelle persone rimpiange il non aver guadagnato una quantità sufficiente di denaro; in effetti è logico pensare che i beni materiali non ce li portiamo dietro e quindi in punto di morte essi perdano importanza (mentre nella vita di tutti i giorni di solito è una lotta continua a guadagnare e ad arricchirsi). Uno dei tanti problemi della società odierna è quello di aver nascosto la morte sotto il tappeto e quando questa arriva non sappiamo come ...

Beghelli Sfera Led 3,5W E14 08/05/2017

Le lampadine a fluorescenza sono pericolose per la salute?!

Beghelli Sfera Led 3,5W E14 Da diverso tempo le vecchie lampadine a incandescenza sono andate in pensione sostituite da lampadine energeticamente piu efficienti; il problema maggiore era l'alto consumo di corrente elettrica e l'alta dispersione di calore che causava un enorme spreco di energia e un certo riscaldamento degli ambienti (ottimo per l'inverno, pessimo per l'estate). Le lampadine si sono evolute e sono venuti in commercio vari tipi di prodotti caratterizzati da una maggiore efficienza energetica; tutto bene, quindi? No ,affatto. In commercio esistono lampadine piu economiche dei LED, come quelle a fluorescenza e quelle alogene. Inutile dire che per risparmiare forse troppe persone si sono buttate su queste ultime, sostituendo le vecchie lampadine ad incandescenza facendo del bene al proprio portafoglio e all'ambiente. Il punto è che le lampadine a fluorescenza contengono mercurio (dai 3 a 5 mg, sufficiente per dare danni) e se si rompono occorre seguire una procedura per evitare rischi: areare il locale, non usare aspirapolveri o scope, raccogliere il materiale utilizzando elementi rigidi senza toccare con le mani, riporre il materiale dentro contenitori ermetici (se vengono in contatto con i vestiti sarebbe meglio buttarli) e far smaltire il tutto. "Si vabbè, solo questo il problema? Tanto mica si rompono spesso"; in realtà oltre al mercurio il problema delle lampadine a fluorescenza riguarda l'emissione di radiazioni che sono di due tipi: elettromagnetica e UV ossia essenzialmente UV-B con ...

Siete pazzi a mangiarlo! (Christophe Brusset) 24/04/2017

L'incredibile e gigantesca truffa alimentare!

Siete pazzi a mangiarlo! (Christophe Brusset) Ho letto questo libro di circa 200 pagine tutto d'un fiato. Sappiamo tutti che le imprese, alimentari e non, hanno come obiettivo il profitto. Possiamo anche immaginare che l'etica non sia al primo posto. Ma credetemi, la realtà supera di gran lunga la fantasia. La colpa in verità è anche dei consumatori che a volte rinunciano alla qualità pur di comprare a prezzi bassi e non si rendono nemmeno conto di quello che ingurgiteranno e faranno ingurgitare ai loro figli (gelati compresi). Come si dice, "non si butta via niente" e questo motto è particolarmente vero per le industrie alimentari. Arriva un lotto di merce difettosa dalla Cina, dall'India o da qualsiasi altro posto?! Si badi bene che se i difetti fossero dipesi dal trasporto, ci sarebbe stato il rimborso assicurativo, ma purtroppo i prodotti "a volte" partono già "difettati" dai loro paesi di origine. E allora che si fa, si butta?! Ma proprio no. A parte che è strano vietare l'utilizzo di certe sostanze in Europa e poi importare certi prodotti dove l'utilizzo di queste sostanze è permesso, che si fa?! Semplice, si fa arrivare il prodotto in un paese europeo (dove i controlli sono piu blandi) e poi lo si importa da questo paese approfittando del fatto che le autorità di ciascun paese europeo tendono a non comunicare tra di loro e che non sempre è semplice capire documenti scritti in lingue diverse; prodotto cinese importato dalla Grecia diventa magicamente un prodotto europeo. Ma anche utilizzare la formula ambigua ...

MPS Spider 05/02/2017

Occhio alle truffe con le carte di pagamento

MPS Spider La carta spider è una carta di pagamento ricaricabile che costa 10 euro all'anno, durata 5 anni (con rinnovo automatico ed invio della carta nuova al domicilio del cliente) e che consente di effettuare pagamenti sia online che nei negozi fisici che effettuare prelievi di contante (dovunque sia accettato il circuito di pagamento Visa Electron). Il saldo massimo è di 10.000 euro e prima di effettuare qualsiasi transazione viene verificata la presenza dei soldi. I prelievi agli ATM di Banca MPS sono gratuiti, su altre banche ed in area U.E.M 2,10 euro, fuori area U.E.M. 4 euro; le ricariche costano 2,50 a sportello ed 1,00 se fatte tramite ATM utilizzando una carta MPS o l'internet banking. Uno dei grandi vantaggi di questa carta è che è usabile quasi come fosse un c/c con l'internet banking ed è utilizzabile per esempio per far bonifici e pagare bollettini (ma anche per ricaricare il cellulare). Tra l'altro per la sicurezza è attivabile il servizio "Stai al sicuro" che invia un SMS (gratuito) ogni volta che viene effettuato un bonifico, ricarica di cellulare o di carta prepagata ed il servizio "paschiavvisa" che al costo di 0,07 a SMS o gratis con email consente di impostare particolari eventi che danno luogo alla notifica (ad esempio se il saldo supera o è inferiore ad un certo importo, saldo con cadenza prefissata, ogni volta che c'è un certo tipo di movimento etc). Il grande vantaggio delle carte ricaribili è che è possibile ricaricare la carta solo per l'importo necessario ...

È facile smettere di fumare se sai come farlo (Allen Carr) 01/01/2017

Come liberare il fumatore dalla sua tossicodipendenza

È facile smettere di fumare se sai come farlo (Allen Carr) Non ho mai fumato e non ho nemmeno mai provato a fumare. Ho regalato questo libro che costa una decina di euro a mia sorella che invece, ama fumare (e non poco). Tuttavia, visto che lei non si decideva, ho deciso di leggere io questo libricino di 180 pagine e l'ho divorato in poche ore. Se prima di leggerlo c'erano una possibilità su mille che diventassi fumatore, ora le chances sono praticamente azzerate. L'autore Allen Carr è deceduto nel 2006 di cancro ai polmoni ma questo non significa che il suo metodo sia sbagliato ma che, quando fumi per anni anche 100 sigarette al giorno, se smetti ormai la tua salute ed il tuo organismo potrebbero essere irrimedialmente compromessi. Alla faccia di chi dice che dopo aver smesso, passati un tot di anni le probabilità di morte tra fumatori e non fumatori sono le stesse ed ammesso che sia vero dipende anche dalla qualità della vita che rimane da vivere (mio padre prendeva 4 pasticche al giorno per problemi vari); molti non sanno o fingono di non sapere che ci sono malattie che si sviluppano in modo asintomatico e quando i sintomi arrivano ormai è troppo tardi per rimediare ma non solo!! Puo' darsi che quando una certa malattia sia iniziata, nemmeno smettendo di avvelenarsi questa scompaia ma che continui a svilupparsi e a portare anche a tragiche conseguenze. No, non voglio fare del terrorismo psicologico che, dati alla mano, non aiuta affatto nè a smettere nè a non iniziare, anzi, pare che siano le multinazionali del tabacco a fare ...

Microsoft Xbox One S 03/12/2016

Vale la pena comprare la nuova One ed in generale, una console?!

Microsoft Xbox One S Sono stati scritti fiumi di parole sulla console di Microsoft e sullo scontro con l'eterna rivale Sony con la sua Playstation. Quale vale la pena acquistare?! Meglio il modello vecchio o nuovo?! Se guardiamo i dati delle vendite ci accorgiamo che la Playstation ha venduto di più della One ed il motivo è semplice: al di là del fatto che il marchio è probabilmente più conosciuto rispetto al brand della One, la console Microsoft è stata penalizzata da scelte "discutibili": l'estetica, l'obbligo di avere anche il kinect, accessorio che consente di impartire comandi vocali e che riconosce il movimento dei giocatori creando esperienze di gioco che vanno oltre l'uso del controller e che ha fatto aumentare il costo complessivo (100 euro in piu rispetto alla Playstation che non costringeva a comprare il loro accessorio simile ma inferiore al kinect, il "move"), ma soprattutto prestazioni inferiori nei giochi. Concentriamoci su questo punto: garantire la risoluzione FullHD in una scatoletta ha portato gli ingegneri di Sony ad accettare alcuni compromessi: una maggiore rumorosità causata dalle ventole dovuta alla maggiore produzione di calore. La scelta di Microsoft è stata piu' conservativa, probabilmente memori delle vecche Xbox che si erano bruciate, puntando a prestazioni un po' piu' basse, ma allo stesso tempo producendo meno calore e meno rumorosità (una decina di decibel in meno). In effetti ci sono persone che si sono lamentate per via del rumore e del calore della loro ...

Estathè 08/09/2016

Thè (e caffè) possibili cause dell'anemia

Estathè Si calcola che nel mondo ci siano, più o meno consapevolmente, un miliardo di persone affette da anemia causata da carenza di ferro. Quali sono i sintomi dell'anemia?! Tra gli altri, stanchezza, debolezza, difficoltà di concentrazione, respiro corto, dolore alla milza, basso calore del corpo e nei casi più gravi stato confusionale, sensazione di svenimento, sete, aspetto pallido. Ma cosa c'entra questa malattia con il thè (ed il caffè)? C'entra perchè bere thè (o caffè) entro un'ora prima, durante ed entro un'ora dopo la fine dei pasti riduce l'assorbimento di ferro dal 40% al 70%; l'abitudine di prendere il caffè (o il thè) dopo colazione, pranzo e cena è assolutamente deleteria per la salute e nonostante questo, è veramente molto diffusa! Parlando dell'estathè, è una bevanda molto conosciuta nel nostro paese, che costa poco ed ha un gran bel sapore (e non da ultimo, che provoca dipendenza); tuttavia pochi sanno che in un brik è contenuto l'equivalente in zucchero di ben nove bustine!! Questo causa un notevole picco glicemico, tutt'altro che salutare che oltre a fare ingrassare, alla lunga potrebbe favorire l'insorgere del diabete!!! Senza considerare il fatto che rende i denti di un ben poco irresistibile colore giallo. Insomma, anche se piace a grandi e piccini, i lati negativi di questa bevanda non possono essere trascurati.

Semì Olio di Semi di Girasole 01/09/2016

Come prevenire e contrastare i capelli bianchi

Semì Olio di Semi di Girasole Che tristezza quando spuntano i capelli bianchi!!! Da cosa deriva la comparsa piu o meno prematura dell'imbiancatura?! Ci possono essere vari fattori come genetica, patologie particolari, l'assunzione di alcuni medicinali, dieta carente, stress, sedentarietà e fumo. Io stesso, avendo da poco superato i 30 anni ho notato il comparire di alcuni capelli bianchi in testa e mi sono domandato se esistesse un modo naturale per contrastare questo problema (oltre ovviamente all'uso di uno shampoo naturale e non aggressivo). A questo punto bisogna domandarsi quali sono le sostanze che aiutano i capelli a non diventare bianchi. Ho scoperto con molta sorpresa che l'olio di semi di girasole ne contiene due davveri importanti: contiene infatti il rame (che serve a produrre il pigmento che dà il colore ai capelli) ed il selenio (utilizzando anche contro la caduta dei capelli, aiuta a combattere i radicali liberi e a produrre alcuni ormoni importanti per la salute dei capelli stessi). Altre sostanze importanti per la salute dei capelli (molte di queste sostanze sono già contenute nell'olio di semi di girasole) sono le vitamine A, B3, B5, B6, B12, C, E, gli acidi grassi omega 3, la biotina e l'inositolo. Un consiglio importante è ridurre l'uso del sale. Questa introduzione è importante per farvi capire quanto l'olio di semi di girasole, che costa circa 5 euro a litro ed è prodotto dalla spremitura della pianta del girasole sia un alimento che oltre ad essere importantissimo in caso di ...

Recupera una vista perfetta con lo yoga per gli occhi (Kazuhiro Nakagawa) 01/08/2016

Come recuperare la vista dicendo pure addio a lenti e occhiali

Recupera una vista perfetta con lo yoga per gli occhi (Kazuhiro Nakagawa) Qualche anno fa sono andato in un centro commerciale e tra le altre cose, ho deciso di fare una prova gratuita della vista: astigmatico, 8,25 per entrambi gli occhi. Il commesso mi disse: "vai da un oculista, fai dei test, torna qua con i risultati e ti daremo un paio di occhiali adatti a te". Non volevo arrendermi anche se non per motivi estetici. La scienza "ufficiale" ci dice che non c'è modo di recuperare la vista, che bisogna rassegnarsi a portare gli occhiali o le lenti a contatto e che solo il laser può risolvere i difetti visivi. Mi domandai "ma possibile che nessuno abbia provato a risolvere i problemi alla vista?". Vado in libreria, e per caso noto questo libro scritto da un dottore giapponese, tale Nakagawa (che a Tokyo ha un centro che si occupa di vista) e di come il suo metodo abbia fatto miracoli. Lui stesso dalla vista che aveva, 6/10, è riuscito a portarla a 12/10: davvero niente male! Ma qual'è il punto di partenza?! Il punto è che recentemente, con l'enorme diffusioni di schermi, siano essi smartphone, tablet, monitor, gli occhi sono costretti ad uno sforzo esagerato e questo a lungo termine danneggia la loro salute, anche per la presenza della famigerata "luce blu" che oltre ad alterare il ritmo sonno/veglia, danneggia la retina. Si badi bene che il dottore non è di per sè contrario alla chirurgia laser ma se le cattive abitudini proseguono allora la vista peggiorerà e saremo punto e a capo (un po' come lavare un cane ma continuare a tenerlo in una cuccia ...

Huawei Ascend Y360 18/07/2016

Cellulari: quanti controllano il livello sar prima dell'acquisto?

Huawei Ascend Y360 Quando mi sono messo alla ricerca di un nuovo smartphone, mi sono guardato intorno per trovare un telefono che mi entrasse agevolmente in tasca e che avesse un basso livello di sar (cioè di radiazioni)... Già, ma quanti sanno cos'è il sar? L'acronimo "sar" significa "specific absorption rate" (tasso di assorbimento specifico) ed esprime la misura di energia elettromagnetica assorbita dal corpo umano quando questo viene esposto all'azione di un campo elettromagnetico a radiofrequenza (RF), ossia è la quantità di energia elettromagnetica che viene assorbita nell'unità di tempo da un elemento di massa unitaria di un sistema biologico e viene misurata in W/kg (ossia Watt per chilogrammo). Negli Stati Uniti d'America il valore massimo di sar non può superare 1,6 watt per kg riferito ad un volume contenente 1 grammo di tessuto mentre nell'Unione Europea il valore massimo è fissato in 2 watt per kg riferito ad un volume contenente 10 grammi di tessuto; oltre a ciò le misurazioni vengono effettuate sia per la testa che per il corpo ed è per questo che possiamo trovare 4 valori di sar per ogni modello di telefonino (misurato alla testa e al corpo in un grammo di tessuto se seguiamo la legislazione USA e misurato alla testa e al corpo se seguiamo la legislazione UE). Non c'è bisogno di ricordare che più un cellulare emette radiazioni e più è dannoso per la salute, sebbene una potenza maggiore implica che "prende meglio"... Se avete controllato il livello di sar del vostro cellulare e ...

Elementi Di Primo Soccorso (Dvd) 13/07/2016

Come salvarsi la vita e salvarla agli altri

Elementi Di Primo Soccorso (Dvd) Gli incidenti, di qualsiasi tipo (compresi quelli domestici), causano ogni anno migliaia di morti nel nostro paese; è una vera e propria strage silenziosa, parzialmente risolvibile se tutti conoscessero almeno le basi del primo soccorso ed è per questo che ho deciso di comprare questo dvd, che costa circa una quindicina di euro. Il dvd è suddiviso in due parti: "procedure di emergenza" ed "incidenti all'aperto". La prima parte è a sua volta divisa in cinque parti: "intervento in caso di emergenza", "indagine primaria", "indagine secondaria", "rianimazione cardiopolmonare" e "trattamento di emorragie esterne ed abbondanti". La seconda parte è suddivisa in altre cinque sezioni, "malori provocati dal caldo", "disturbi legati al freddo", "annegamento", "traumi spinali" e "punture e morsi di animali velenosi". La durata del dvd è di circa 50 minuti (lingua disponibile solo italiana, no sottotitoli), pochi per diventare medici ma abbastanza per capire come comportarsi in certe situazioni di pericolo. Nel dvd viene detto chiaramente che quando succede qualcosa è necessario chiamare celermente e velocemente i soccorsi: nell'attesa è possibile compiere una serie di azioni che possono fare la differenza tra la vita e la morte del soggetto colpito (compresi se' stessi). La prima regola consiste nel guardarsi attorno prima di intervenire in quanto in certe circostanza come ad esempio in caso di acque agitate, buttarsi per salvare chi sta rischiando di annegare potrebbe causare la propria ...

Il tuo inglese senza errori 08/07/2016

Come migliorare molto il vostro inglese in modo semplice e rapido

Il tuo inglese senza errori Questo è un libro che non dovrebbe mancare a chiunque voglia imparare o migliorare il suo inglese, sia per studio che per lavoro o svago. Parliamoci chiaro: la conoscenza delle parole e della grammatica sono indispensabili per imparare una lingua; tuttavia il punto di vista di questo libro è diverso e molto più incisivo dei tipici testi a cui siamo abituati. L'approccio non è quello standard ma quello di una qualsiasi persona italiana alle prese con l'inglese: il testo infatti riporta circa 1800 errori tipici che un italiano fa usando questa lingua e questi errori derivano dalla tendenza di tradurre "letteralmente", seguendo la grammatica e la sintassi della lingua originaria, oltre ad utilizzare parole che suonano simili alle nostre (ma che possono avere un significato differente). Ho speso 12 euro all'epoca per l'acquisto di questo libro, in una fase in cui il mio livello di inglese era decisamente scarso, nonostante lo avessi studiato alle scuole superiori; poco dopo sono andato a studiare a Londra per tre settimane in una scuola privata ed i test di ingresso hanno confermato i notevoli progressi che questo libro mi ha permesso di raggiungere: da principiante ad upper intermediate (ossia ad un passo dal livello avanzato), livello che poi è stato confermato l'anno dopo in una scuola californiana. Il libro si compone di tre parti: le schede (ben 155) sugli errori piu frequenti, le appendici ed un indice analitico. All'inizio di ogni scheda sono riportati alcuni esempi di ...

Opera Mini 03/07/2016

Il browser che fa risparmiare sulla connessione dati

Opera Mini Purtroppo le offerte delle compagnie telefoniche non prevedono una connessione full flat come avviene nei contratti adsl domestici; questo significa che al raggiungimento della soglia dei dati (es. 5 gb in un mese) o di tempo (es. 20 ore al mese) occorre pagare un extra oppure la velocità del collegamento ad internet viene automaticamente ridotta (ai livelli delle connessioni 56kbps, decisamente pochi per le esigenze attuali). Fortunatamente Opera Mini viene incontro all'esigenza degli utenti che hanno questo genere di connessioni: in che modo?! Quando volete aprire una pagina web, i dati vengono prima inviati ai server di Opera che li comprimono e li rimandano al vostro terminale; a questo punto il browser provvederà a "scompattarli" e a visualizzarli, facendovi risparmiare cosi banda preziosa! Questa tecnologia (che gli autori hanno chiamato "turbo mode") influenza la velocità?! Quando c'è poca linea le pagine verranno aperte più velocemente, quando c'è molta linea invece l'apertura dei siti potrebbe richiedere qualche secondo in più (perchè prima i dati devono transitare per i server di Opera) ma niente di drammatico. Ci sono due livelli di compressione: "alto" ed "estremo"; con il primo attivato sono riuscito a risparmiare più del 50% del traffico dati mentre con il livello estremo si può ottenere persino di più (circa l'80%) ma a costo di rischiare che le pagine non vengano visualizzate correttamente; Ovviamente la compressione è valida solo per i dati che transitano ...

Racchetta fulmina-insetti 26/06/2016

Come uccidere le zanzare facilmente e velocemente

Racchetta fulmina-insetti Questa è una di quelle cose indispensabili che non devono mancare in casa e che migliorano la qualità del sonno e della vita. Di cosa parlo? Parlo della racchetta che uccide facilmente e velocemente le zanzare e piu in generale, gli insetti (come le mosche). A prima vista sembra una racchetta da tennis ma invece che colpire le palline, serve per colpire gli insetti e li uccide tramite una scossa elettrica dalle sue "corde"; mi vengono in mente soprattutto le zanzare che disturbano la quiete delle notti afosi estive e che non è semplice uccidere, specialmente quando siamo assonnati; ma una volta localizzato l'insetto (al limite è possibile anche smanacciare la racchetta alla cieca sperando di colpire l'odioso animaletto), solitamente tenendo premuto un pulsante, è sufficiente colpire l'insetto e non appena esso tocca le corde della racchetta, viene ucciso all'istante (si vede una o piu scintille e a volte si sente odore di bruciato) e, cosa altrettanto importante, senza sporcare i muri!!! Comodo non solo perchè non serve piu usare libri, giornali, riviste o le mani, ma anche perchè se l'insetto vola anche un metro sopra di voi, basta allungare il braccio e colpire l'odiosissimo animale! Il costo è di circa 10 euro e ce ne sono varie versioni, con pile (poco consigliabili) o ricaricabili tramite presa di corrente; di solito sono presenti delle sicure per bambini, questo significa che è necessario premere e tenere premuto un bottone per attivare la corrente nelle "corde" della ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra