Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

gallepao

gallepao

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 18/07/2000

41

domeniche ecologiche - 5 novembre 2000 04/11/2000

caccia al tesoro nella città

domeniche ecologiche - 5 novembre 2000 Vario il programma della domenica ecologica del 5 novembre, quando la città di Firenze sarà vietata alla circolazione del traffico privato dalle 10.30 alle 18.30 .Informazioni sono disponibili attraverso il numero verde istituito dal Comune in collaborazione con la Silfi: il numero è 800-865155 che sarà attivo per tutta la giornata di sabato 4 , fino alle 20. Intorno alle 11 di domenica 5 le stanze private del sindaco in Palazzo Vecchio si apriranno a circa trenta anziani dai Quartieri 1, 3 e 4) che potranno visitare la Sala di Clemente VII, farà da guida lo stesso sindaco Leonardo Domenici, Alle 10.30 partirà la caccia al tesoro organizzata dall’assessorato alla Cultura Aguzza la vista e scopri la città camminando. E’ un gioco che consiste nel rispondere ad una serie di domande, contenute in una scheda che tutti potranno ritirare nel Cortile della Dogana di Palazzo Vecchio dalle 10 alle 15; per trovare le risposte si dovranno osservare palazzi, torri, chiese e cercare stemmi, lapidi e iscrizioni. Le schede dovranno essere riconsegnate entro le 17: fra tutti coloro che avranno risposto esattamente a tutte le domande saranno estratti a sorte tre premi : una bicicletta, un binocolo e un contapassi. Sempre a cura dell’assessorato alla Cultura saranno eccezionalmente aperti l’Archivio storico del Comune e la biblioteca comunale di Palagio di Parte Guelfa. Aperti anche i musei comunali dalle 9 alle 14, con ingresso gratuito per i residenti a Firenze e nei Comuni dell’area ...

domeniche ecologiche - 5 novembre 2000 04/11/2000

caldarroste e musicisti trampolieri

domeniche ecologiche - 5 novembre 2000 nte le iniziative organizzate anche dai quartieri. Nel Quartiere 1 piazza Santo Spirito ospiterà la mostra di veicoli elettrici e alternativi. Il Quartiere 2 organizza una biciclettata che partirà da villa Arrivabene alle 10.30; alle 16.30 il cenacolo di Andrea del Sarto (via di San Salvi) ospiterà il concerto del Trio Farrenc dedicato alle musiche del Novecento: è il primo di tre appuntamenti con La voce delle donne, musica e poesia nella scrittura femminile. Il Quartiere 3, con la collaborazione di Confesercenti e associazione La Strada, in piazza Elia dalla Costa organizza al mattino una passeggiata-pedalata per le vie del quartiere con partenza ore 10, mentre nel pomeriggio, dalle 15, ci sarà un tavolo di informazione per la cura degli amici a quattro zampe, dimostrazioni dell’antico mestiere di impagliatore del vetro e caldarroste , vino e castagnaccio per tutti. Il Quartiere 4 in via Canova organizza il Mercato del libero scambio: dalle 10 alle 18 tutti potranno scambiarsi ogni tipo di oggetto. Per partecipare è sufficiente presentarsi un’ora prima, le autorizzazioni sono necessarie solo per i commercianti di professione. Infine il Quartiere 5: l’iniziativa si intitola Speriamo che non piova e si svolgerà in piazza Valdelsa e ai Giardini della Bizzaria. Alle 11 passeggiata in bicicletta e esibizione di musicisti trampolieri, nel pomeriggio teatro di burattini, per tutto il giorno mercatino artigianale. gallepao

domeniche ecologiche - 5 novembre 2000 04/11/2000

insistere sulle iniziative ,limitazioni e deroghe

domeniche ecologiche - 5 novembre 2000 limitazioni e deroghe Il 5 novembre domenica ecologica decise dal Comune di Firenze. e dalle 10.30 alle 18.30 tutti i veicoli privati a motore ,motorini compresi, non potranno circolare nelle aree definite Centro abitato di Firenze e Centro abitato del Galluzzo: in pratica, sulla massima parte dell’intero territorio comunale . Gli esoneri sono quelli tradizionali : veicoli elettrici e bus turistici, veicoli di Polizia, Forze armate, vigili del fuoco, mezzi di soccorso e del Quadrifoglio, guardia medica, pubbliche assistenze, di medici e infermieri in turno di reperibilità ,comprese associazioni e imprese di assistenza sanitaria e sociale per il Comune, al servizio di persone invalide (con contrassegno) dei lavoratori il cui turno montante o smontante coincida con la mancanza di trasporto pubblico l’autorizzazione è valida per 30 minuti al giorno,del personale in servizio di Polizia giudiziaria ,con tessera di appartenenza al relativo Corpo, delle auto della pubblica amministrazione per servizi essenziali o interessati alle manifestazioni organizzate o patrocinate dal Comune ,anche di privati o associazioni, dei fiorai per le consegne; per trasporto pasti o catering con autocertificazione,dei giornalisti con contrassegno;,degli istituti di vigilanza privata; di attività artigianali e non, provvisti di contrassegno arancione per la ztl , veicoli extra-provincia diretti o provenienti da autorimesse o alberghi; veicoli a seguito di manifestazioni sportive organizzatori, ...

Ghost 20/10/2000

Mangiare latticini e bere acqua minerale ricca di calcio

Ghost per la salute delle ossa. Oltre 3 milioni di italiani hanno le ossa malate e fragili, soffrono cioè di osteoporosi. In Europa e in America si contano ben 40 milioni di casi. Nel mondo un quarto di miliardo. Cifre peraltro destinate a crescere con l'invecchiamento della popolazione. Per lo più donne ultra cinquantenni (una su tre si ammala dopo la menopausa) con quote d'invalidità assai alte causate anche dalle frequenti fratture. Solo per il femore, in Italia se ne contano ogni anno 70 mila che occupano il 30% dei posti letto in ortopedia. Al sistema sanitario costano 1000 miliardi, ma l'aspetto più grave è che per i più anziani una frattura al femore equivale al crollo dell'autonomia: 30 su cento muoiono nel giro di un anno. Il 20 Ottobre 2000 è ,secondo l'OMS , la giornata mondiale contro l'osteoporosi a Firenze è in corso il 1° Congresso internazionale e il 1° Corso di formazione dal titolo "Il nostro amico scheletro Nutrizione e attività fisica per la salute delle ossa" .Organizzato con il contributo della società Acqua e Terme di Uliveto, il Congresso è coordinato dalla professoressa Brandi e dal professor Giovanni Caldarone, già noto come responsabile del Dipartimento di Medicina dello Sport del Comitato Olimpico Italiano.L'osteoporosi si manifesta soprattutto negli anziani ma si può prevenire secondo Maria Luisa Brandi, docente di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo all'Università di Firenze " la scienza ha ormai capito che l'osteoporosi è ...

A Firenze una città come si dice a misura d'uomo ma assediata da macchine ,motorini e dove l'inquinamento è altissimo ,esiste l'Associazione Città Ciclabile - andare in bici 20/10/2000

la manifestazione organizzata dall’associazione Città ciclabile

A Firenze  una città come si dice  a misura d'uomo ma assediata da macchine ,motorini e  dove l'inquinamento è altissimo ,esiste l'Associazione Città Ciclabile - andare in bici la città di Firenze punta sulle biciclette 21 22 ottobre terza edizione di Ciclicittà, la manifestazione organizzata dall’associazione Città ciclabile, si terrà sabato e domenica prossimi e settimana nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio, dalle 15 alle 19,30 e proseguirà domenica mattina con una biciclettata che partirà alle 10,30 da Piazz Signoria. Sarà l’occasione per parlare di tutti i temi legati all’uso della bicicletta ha spiegato il presidente dell’associazione Città ciclabile Renato Pompei. :mobilità pedonale, salute di chi vive e lavora in città, finanziamenti che la legge mette a disposizione per la viabilità ciclistica,ampliamento delle piste ciclabili, istituzione di zone in cui non si superino i 30km orari, estensione anche alle zone periferiche di aree pedonali in cui poter girare in bicicletta, pedalate per le vie del centro.Per l’occasione,ha anticipato il presidente dell'associazione Renato POmpei,verrà lanciato il progetto L’isola che non c’è, isole pedonali e ciclabili nei quartieri, vere e proprie parti della città chiuse al traffico motorizzato, spazi urbani non inquinati, per camminare, sostare e godersi la città senza rumore. L’assessore all’ambiente Vincenzo Bugliani-ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione forentina per le piste ciclabili, ricordando il percorso ciclabile che collegherà il Parco dei Renai con le con le Cascine. Il vicesindaco Cioni parla delle rastrelliere: La bicicletta spiega è il mezzo privilegiato da questa ...

Gli Incontri Internazionali di Firenze quest'anno s'intitolano La Rosa dei venti - La cinematografia femminile fino al 9 di ottobre con film e dibattiti 03/10/2000

registe da Turchia Tunisia e Iran

Gli Incontri Internazionali di Firenze  quest'anno s'intitolano La Rosa dei venti - La cinematografia femminile  fino al 9 di ottobre con film e  dibattiti Gli Incontri Internazionali di Firenze quest'anno s'intitolano La Rosa dei venti La sera del 3, presso il salone dell'SMS di Rifredi con una festa dedicata alle ospiti straniere si è aperta la XXII Edizione degli Incontri Internazionali di Cinema e Donne.La città di Firenze accoglierà Moufida Tlatli il 4 ottobre a Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento, dove la regista tunisina terrà una lezione di storia del cinema agli allievi delle scuole superiori della città.Con i suoi due film pregiatissimi I silenzi del palazzo e La stagione degli uomini, realizzati ciascuno con cinque anni di lavoro. Grande autrice tunisina considerata l'anima del cinema arabo perché dall'Egitto alla Siria, dal Marocco alla Tunisia ha montato tutti i maggiori successi degli ultimi quindici anni.Il suo cinema non indulge al lamento ma offre ritratti e racconti di vite femminili che legano il passato al presente con forza e positività. Dalla Turchia Yesim Ustaoglu, una giovane architetto affronta lapersecuzione dei curdi nel Il suo Viaggio verso il sole è la storia di una presa di coscienza che avviene attraverso l'amicizia di un giovane turco assolutamente "innocente" e spoliticizzato con un ragazzo curdo che, come lui, cerca fortuna a Istambul. Il tema ispiratore degli Incontri fiorentini, il rapporto delle donne con il cinema, è affrontato direttamente dall'iraniana Rakhshan Bani-Etemad in La signora di maggio. Protagonista del film è una regista di successo che lavora incessantemente, ...

AMEDEO TRIVISONNO. - è stato il più significativo artista molisano del secolo 30/09/2000

AMEDEO TRIVISONNO. CARTONI D’AFFRESCO (1927-1939)

AMEDEO TRIVISONNO. - è stato il più significativo artista molisano del secolo AMEDEO TRIVISONNO. CARTONI D’AFFRESCO (1927-1939) A cinque anni dalla sua scomparsa si possono cominciare a trarre i primi bilanci per quanto riguarda il riconoscimento della sua opera Nell’estate del 1998 la grande mostra (quasi 400 dipinti esposti) organizzata su Amedeo Trivisonno (Campobasso 1904 - Firenze 1995)organizzata dal Comune di Campobasso, insieme al convegno e una mostra documentaria ,organizzati dall’Archivio di Stato ,ha riacceso l'attenzione su un artista schivo, a cinque anni dalla sua scomparsa .Sulla scia di queste iniziative i figli hanno donato due nuclei di cartoni preparatori: alla città di Campobasso (1998), auspicati dallo stesso artista poco prima di morire, 16 disegni preparatori degli affreschi della Cattedrale (1933-1938), che dovrebbe costituire il primo nucleo del futuro Museo d’Arte Moderna della città. Il secondo gruppo di cartoni è stato donato al Museo d’Arte delle Generazioni Italiane del ‘900, inaugurato di recente e diretto da Giorgio Di Genova. Questi disegni si riferiscono al ciclo della chiesa di San Martino in Castelpetroso, Isernia (1977-78), uno dei molti lavori eseguiti a Firenze, per la committenza molisana. La mostra di Firenze vuole essere, in un certo senso, un collegamento ideale tra i luoghi nei quali ha vissuto Campobasso e Firenze. Amedeo Trivisonno , noto finora solo al pubblico degli specialisti, è recentemente fatto oggetto di un’attenta riscoperta da parte di studiosi, è stato il più significativo artista ...

AMEDEO TRIVISONNO. - è stato il più significativo artista molisano del secolo 30/09/2000

AMEDEO TRIVISONNO. CARTONI D’AFFRESCO (1927-1939)

AMEDEO TRIVISONNO. - è stato il più significativo artista molisano del secolo AMEDEO TRIVISONNO. CARTONI D’AFFRESCO (1927-1939) A cinque anni dalla sua scomparsa si possono cominciare a trarre i primi bilanci per quanto riguarda il riconoscimento della sua opera Nell’estate del 1998 la grande mostra (quasi 400 dipinti esposti) organizzata su Amedeo Trivisonno (Campobasso 1904 - Firenze 1995)organizzata dal Comune di Campobasso, insieme al convegno e una mostra documentaria ,organizzati dall’Archivio di Stato ,ha riacceso l'attenzione su un artista schivo, a cinque anni dalla sua scomparsa .Sulla scia di queste iniziative i figli hanno donato due nuclei di cartoni preparatori: alla città di Campobasso (1998), auspicati dallo stesso artista poco prima di morire, 16 disegni preparatori degli affreschi della Cattedrale (1933-1938), che dovrebbe costituire il primo nucleo del futuro Museo d’Arte Moderna della città. Il secondo gruppo di cartoni è stato donato al Museo d’Arte delle Generazioni Italiane del ‘900, inaugurato di recente e diretto da Giorgio Di Genova. Questi disegni si riferiscono al ciclo della chiesa di San Martino in Castelpetroso, Isernia (1977-78), uno dei molti lavori eseguiti a Firenze, per la committenza molisana. La mostra di Firenze vuole essere, in un certo senso, un collegamento ideale tra i luoghi nei quali ha vissuto Campobasso e Firenze. Amedeo Trivisonno , noto finora solo al pubblico degli specialisti, è recentemente fatto oggetto di un’attenta riscoperta da parte di studiosi, è stato il più significativo artista ...

Domeniche ecologiche - 1o Ottobre senz'auto ? 29/09/2000

Se Giove pluvio non ci mette lo zampino

Domeniche ecologiche - 1o Ottobre senz'auto ? Nei quartieri Fiorentini Degustazione e vendita dei prodotti biologici, mostra di veicoli elettrici, giochi per bambini nelle piazze, camminate nel verde e merenda all’aperto nel Parco di Villa di Rusciano, la sede dell’assessorato all’ambiente, che per l’occasione spalanca le sue porte a tutta la città. Una domenica all’insegna di ambiente e natura, in cui i cittadini sono invitati a lasciare a casa la propria macchina per riscoprire una città meno inquinata in cui passeggiare all’aperto tranquillamente, andare per mercatini, scoprire itinerari insoliti, giardini nascosti e altri segreti della città. Ecco le iniziative collaterali quartiere per quartiere : QUARTIERE 1 Piazza S. Croce dalle 10 alle 18, banchi delle Associazioni Ambientaliste e mostra dei veicoli ecologici; Piazza S. Spirito dalle 10 – 18, via alla prima giornata nazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione biologica. Per l’occasione è prevista l’esposizione e diffusione di materiale divulgativo, la degustazione vino, olio, miele, ortaggi biologici, rigorosamente certificati secondo la normativa vigente; Piazza Repubblica dalle 10-18, il WWF organizza Guardie delle foreste Tutela delle foreste e degli alberi secolari”; Piazza S. Croce ore 16 e 16.30 l’ AGT-Associazione Guide Turistiche organizza 2 visite guidate, dal tema “TRAFFICO: MONUMENTI ADDIO” per toccare con mano i danni derivati dal traffico, da piazza S.Croce a Piazza S. Ambrogio, con visita della chiesa; iscrizioni gratuite sul posto (presso ...

Domeniche ecologiche - 1o Ottobre senz'auto ? 29/09/2000

le principali iniziative

Domeniche ecologiche - 1o Ottobre senz'auto ? manifestazioni per il 1 ottobre ecodomenica dedicata ai temi dell’ambiente Tutto il territorio comunale chiuso al traffico privato dalle 10.30 alle 18.30,ci saranno tante manifestazioni organizzate nei quartieri, mentre le linee Ataf potenziate e il biglietto da 1.500 lire valido tutto il giorno, 110 agenti della polizia Municipale in servizio straordinario. Da segnalare la giornata dell’agricoltura e dell’alimentazione biologica in piazza Santa Croce, la visita ai monumenti feriti dall’inquinamento, la camminata ecologica da piazza Ferrucci a Santo Spirito, la colazione a villa di Rusciano, il mercato “Tutti vendono tutto” nel viale Canova, i giochi per i bambini in piazza Val d’Elsa e in San Niccolò, dove ci sarà anche un pranzo all’aperto in favore del Meyer,i dati dell’Arpat (l’agenzia per la tutela ambientale) sulle ecodomeniche della primavera scorsa dimostrano che la drastica riduzione dei veicoli privati in circolazione produce un abbassamento del benzene che va dal 40 al 70 per cento. .gallepao ...

Domeniche ecologiche - 1o Ottobre senz'auto ? 29/09/2000

. Dalle 10.30 alle 18.30 tutti i veicoli privati a motore ,motorini compresi

Domeniche ecologiche - 1o Ottobre senz'auto ? ECODOMENICA 1o OTTOBRE a Firenze ,il 5 novembre e il 3 dicembre, le due giornate senza auto saranno dedicate alla cultura e allo sport. Durerà l’intera giornata di domenica il divieto di circolazione per i mezzi privati il prossimo primo ottobre, prima delle tre domeniche ecologiche autunnali decise dal Comune di Firenze. Dalle 10.30 alle 18.30 tutti i veicoli privati a motore ,motorini compresi, non potranno circolare nelle aree del Centro abitato di Firenze e Centro abitato del Galluzzo: in pratica, sulla massima parte dell’intero territorio comunale ,lo stesso vietato quando scatta il blocco anti-inquinamento. Gli esoneri sono quelli tradizionali per alcune particolari categorie, ovvero: veicoli elettrici e bus turistici; veicoli di Polizia, Forze armate, vigili del fuoco, mezzi di soccorso e del Quadrifoglio; della guardia medica, delle pubbliche assistenze, di medici e infermieri in turno di reperibilità ,comprese associazioni e imprese di assistenza sanitaria e sociale per il Comune, al servizio di persone invalide (con contrassegno), dei lavoratori il cui turno montante o smontante coincida con la mancanza di trasporto pubblico (l’autorizzazione è valida per 30 minuti al giorno); del personale in servizio di Polizia giudiziaria (con tessera di appartenenza al relativo Corpo); delle auto della pubblica amministrazione per servizi essenziali o interessati alle manifestazioni organizzate o patrocinate dal Comune ,anche di privati o associazioni,; dei fiorai per ...

Palazzo Medici-Riccardi 29/09/2000

Troppo semplice l'angolo dei gomiti" mostra di Luca Alinari,

Palazzo Medici-Riccardi Dopo anni di mostre al Palazzo Reale di Milano, Ferrara, San Marino, Genova e al Lingotto di Torino Luca Alinari, fiorentino, arriva con la sua personale nella sua città e in un luogo prestigioso e carico di storia come Palazzo Medici Riccardi, Il suo esordio artistico si lega all'anno 1968 quando espone, per la prima volta, le sue opere alla galleria Inquadrature. Da allora ne ha fatta di strada .Come i suoi quadri la mostra ha un titolo un pò strano"Troppo semplice l'angolo dei gomiti" e si riferisce alla nuova fase artistica e di ricerca, un viaggio all'interno dei suoi 30 anni di carriera raccontato attraverso 50 opere dove le figure si muovono in modo surreale , sul fondo e nello spazio ,con gli ultimi i quadri rotondi ,disegnati come su stoffa rossa che da lontano ricordano certe stoffe cinesi e un certo calligrafismo giapponese .Biglietto di ingresso: intero Lire 8.000, comprensive della visita del percorso museale di Palazzo Medici Riccardi .gallepao ...

Galleria degli Uffizi 29/09/2000

Sono esposte opere molto celebri

Galleria degli Uffizi Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi la mostra CINQUE SECOLI DI DISEGNO VERONESE fino al 1 ottobre (ore 8.30 13.30 chiuso il lunedì.) Nelle collezioni grafiche degli Uffizi il nucleo dei disegni veneti occupa, sia per ampiezza di documentazione che per il livello qualitativo delle opere che lo compongono, una posizione di particolare rilievo, che forse è seconda solo ai disegni fiorentini .Questo,come spiega nella presentazione al catalogo della casa editrice Olschki, Annamaria Petrioli Tofani , direttore degli Uffizi ,scaturisce da motivazioni molto antiche, a cominciare dalla passione collezionistica e dalle scelte di gusto del cardinal Leopoldo dei Medici, fratello del granduca Ferdinando II , che a questo particolare settore aveva dedicato attenzione critica ed ingente impegno economico Ai fogli messi insieme nella seconda metà del secolo XVII da Leopoldo molti altri se ne sono aggiunti in seguito provenienti da raccolte come quelle di Emilio Santarelli e di Francesco Malvezzi, hanno apportato incrementi anche in settori più trascurati dell’entroterra veneto, fino a comporre un insieme collezionistico.Fino dagli anni 80 Gianvittorio Dillon ,cui la mostra è dedicata, suggerì di individuare i filoni del disegno veronese, e da quella felice intuizione e nata questa CINQUE SECOLI DI DISEGNO VERONESE curata da Sergio Marinelli, già direttore del Museo di Castelvecchio centrata sui rapporti, nei secoli, tra gli artisti veronesi e Firenze . Sono esposte opere molto ...

le corsie di sorpasso delle due carreggiate centrali del POnte all'Indiano saranno chiuse al traffico per un tratto di 120 metri - Avviso mportante per gli automobilisti ,sia per chi vive a Firenze 22/09/2000

Da venerdì 22 a partire dalle ore 22 e fino alle 17 di domenica 24,

le corsie di sorpasso delle due carreggiate centrali del POnte all'Indiano saranno chiuse al traffico per un tratto di 120 metri - Avviso  mportante per gli automobilisti ,sia per  chi vive  a Firenze Avviso mportante sia per chi vive a Firenze ,infatti è il secondo ponte sull'Arno ,insieme a quello della Vittoria che raccoglie il traffico che arriva con la superstrada Firenze e Pisa, Livorno . Da venerdì 22 a partire dalle ore 22 e fino alle 17 di domenica 24, le corsie di sorpasso delle due carreggiate centrali saranno chiuse al traffico per un tratto di 120 metri in corrispondenza delle torri. La parziale chiusura del Ponte è dovuta al complessivo intervento di manutenzione straordinaria che rimetterà in totale sicurezza l’opera a 23 anni dalla sua costruzione. Fra i lavori più urgenti, inclusi nel primo lotto (circa due miliardi di spesa), c’è il controllo e ripristino degli stralli (i cavi d’acciaio che sono la peculiarità del ponte) e di tutti gli elementi di carpenteria metallica. La chiusura prevista per questi due giorni e mezzo consentirà di intervenire anche sulla passerella pedonale, da cui devono essere eliminate le infiltrazioni d’acque e sostituiti tutti gli appoggi con verniciatura e ripristino delle lamiere corrose. Per evitare ingorghi la Polizia Municipale sarà concentrata soprattutto negli incroci, sia dal lato di via Pistoiese che dal lato Isolotto via Simone Martini. gallepao ...

7° EDIZIONE - una bella iniziativa per imparare a non sporcare 22/09/2000

Impegnarsi a far rispettare un minimo di educazione

7° EDIZIONE - una bella iniziativa per imparare a non sporcare 7° EDIZIONE Puliamo il Mondo 2000 - 23 e 24 settembre a Firenze Firenze spazzata e rastrellata dai fiorentini e francamente c'e n'è bisofgno . Sabato e domenica, in occasione della 7° edizione di Puliamo il Mondo, grandi e bambini potranno pulire la città. la manifestazione nasce dalla stretta collaborazione fra assessorato all’ambiente del Comune, Legambiente e Quadrifoglio Spa che fornisce l’equipaggiamento rastrelli, retini per la raccolta di oggetti, secchi e pinze per la raccolta di siringhe, guanti di pelle omologati. E' un’iniziativa positiva , educativa , utile dal punto di vista pratico per fare Firenze più pulita e per invitare le persone a imbrattare di meno le strade con cartacce e quant’altro, perché è più difficile e più imbarazzante sporcare dove è pulito . Legambiente vestirà anche i più piccini con cappelli, bandane e guanti, ognuno potrà scegliere la zona dove preferisce dare una mano; sono circa cinque i luoghi di ritrovo predisposti da Legambiente per sabato, mentre la domenica dalle 10 alle 13 sarà dedicata essenzialmente alla pulizia del torrente Mensola, fra Settignano, Poggio al Vento, Poggio Gherardo e il Ponte Mensola. I ritrovi sono due : il primo davanti alle scuole di Settignano, il secondo in località Ponte a Mensola. La giornata di sabato mattina sarà incentrata soprattutto sulla pulizia delle aree verdi in località Galluzzo, lungo il corso dei torrenti Ema e Greve, nelle aree verdi vicino a via Pistoiese e sugli argini del Mugnone a ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra