Condividi questa pagina su

arancione Status arancione (Livello 6/10)

gina71

gina71

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 10/05/2006

73

Saving Grace 30/06/2008

Ho una lettera scarlatta sul petto?

Saving Grace Lo so, nutro una passione sfrenata per i telefilm che passano a tarda notte, ma che ci posso fare? ;) Ho scoperto per caso questa serie dopo una puntata di The Closer, e me ne sono innamorata immediatamente. I personaggi Grace Hanadarko (Holly Hunter) è un detective della squadra omicidi di Oklahoma City, con una vita un po' incasinata, ricca di tresche amorose con vari personaggi che lavorano con lei o che semplicemente incontra dopo una serata trascorsa al bar, guida una Porche e veste country, con jeans, stivali e giacche in pelle. Beve e fuma incessantemente, ma non è una ragazza, è una donna matura, vittima delle ingiustizie della vita. Grace ha perso la sorella ed il padre nell'attentato di Oklahoma City. Nella prima puntata, avrà una grossa svolta nella sua vita e dopo uno spaventoso incidente, dove un uomo misterioso viene ucciso, incontrerà il suo angelo personale Earl ( Leon Rippy), pronto a redimere la pecora nera e a calmare i suoi bollenti spiriti. Earl è un personaggio strano, con un look molto rock, un cinquantenne con pancetta che mastica tabacco e che precipita nella vita di Grace proprio quando lei si trova nelle situazioni più imbarazzanti. Ma il detective è un osso duro, non riesce a lasciare la propria condizioni e seguire le regole dell'angelo e di Dio, arrivando a scontrarsi anche fisicamente con Earl. Continua ad intrecciare relazioni sessuali con il suo collega Ham (Kenny Johnson), l'altro collega Butch (Bayley Chase), il ...

Barcellona 26/05/2008

Ma la Movida che cos'è?

Barcellona Ho impiegato un po' di tempo a scrivere questa recensione, un po' per il lavoro un po' perchè questa città non mi ha entusiasmato come le altre che ho visitato, ma questa è una mia opinione personale e come sempre mi diletterò nella descrizione dei posti visitati. Chiedo scusa anticipatamente per la lunghezza dell'opinione, ma non si può descrivere una città come un prodotto commerciale ;) Partenza! L'arrivo a Girona è previsto per le 16,35, il volo è in perfetto orario, la temperatura è un po' freddina, vento e cielo instabile caratterizzano il cielo spagnolo. Il viaggio procede verso Barcellona con l'autobus che per 1 ora e 15 ci consenterà di ammirare un paesaggio quasi deserto, poche case, solo la lunga autostrada, almeno fin quando arriviamo alle porte della città dove sono situate grosse fabbriche e ciminiere, che preannunciano l'arrivo in città. Il paesaggio periferico è simile a quello di molte altre grandi città, ovvero enormi edifici dove si addensa un alto grado di popolazione, per poi dirigersi verso il centro, dove si incontrano palazzi un po' più datati ed i primi segni di architettura non moderna e almeno diversificata. L'arrivo dell'autobus è indicato presso la Stazione del nord, situata verso il centro ed il passaggio si fa più interessante quando intravvediamo la Placas de Toros Monumental (in ristrutturazione, con la classica forma tonda e di mattoncini rossi). In lontananza svetta la Torre Agbar, un enorme cetriolo (a me sembra più una ...

Pupa Easy Blush 24/05/2008

Ma che carino!

Pupa Easy Blush Durante una delle mie solite incursioni in profumeria che solitamente durano più di un'ora visto che devo ammirare tutte le novità in fatto di trucchi, mi sono fermata davanti all'espositore di Pupa per vedere se era presente un ombretto viola per la mia amica. Ovviamente non c'era, ma sono rimasta immediatamente attratta da un nuovo prodotto che ha suscitato fin da subito la mia curiosità prettamente femminile. Un nuovo blush? Ma nuovo nuovo, diverso dai soliti, quelli con le confezioni piatte, con il fard compastto ed il pennellino. Praticamente quelli che mi rendono completamente impedita nell'applicazione, e che, siccome ne metto sempre troppo, mi fanno sembrare una Matrioska.... Ma vado a descrivervi brevemente il prodotto. LA CONFEZIONE Splendida, un piccolo gioiellino comodo da portare anche in borsetta (come se tutto il resto non bastasse ;)). Una piccola scatolina cilindrica in plastica con il tappo color argento, mentre la parte sottostante, quella che racchiude il prodotto, è trasparente, per permettere la visione del colore. Una volta aperto il tappo, è facile notare la piccola spugnetta che praticamente viene passata sulle gote, rilasciando il blush in una dose ottimale (almeno per me che sono un disastro!). Basta picchiettare et voilà il gioco è fatto! IL BLUSH Esistono 2 varianti di tonalità: 1 virante al rosa, per un incarnato più chiaro (più chiaro del mio è già caso da patologo!) 1 virante al mattone, per una pelle più scura Il ...

Vincci Condal Mar, Barcellona 06/05/2008

Un hotel vinccente!

Vincci Condal Mar, Barcellona Dopo aver valutato diverse possibilità di alloggio disponibili in rete, abbiamo scelto questo albergo per la nostra vacanza barcellonese, attirati dall'offerta per 4 notti e soprattutto dalle fotografie che lo rendevano particolarmente interessante. L'hotel Vincci Condal mar fa parte della catena spagnola Vincci hoteles, situata in varie zone del paese e del mondo, ed è ubicato in periferia, nella zona del Forum a poche centinaia di metri dalla Spiaggi Mar Bella. E' facilmente raggiungibile dal Centro con la linea 4 (gialla) della Metropolitana, fermata Selva de Mar. L'hotel è di recente costruzione, un ovale di vetro, che dall'esterno si dimostra immediatamente una forma creativa e di design. Le porte d'entrata scorrevoli sono in vetro e lasciano intravvedere lo stile moderno e minimal dell'hotel, con accostamenti di legno scuro a colori accesi come il verde ed il rosso. A metà struttura si possono ammirare gli enormi lampadari ovali che scendono dal decimo piano dell'hotel alternandosi delicatamente. La hall è di facile accesso, situata al lato opposto del piccolo bar, molto intimo e perfetto per un aperitivo. Le receptionist ci accolgono con il sorriso ed in pochi minuti sbrigano tutte le pratiche (ovviamente parlando solo spagnolo!), offrendoci indicazioni preziose e la chiave elettronica per la camera. L'hotel dispone di molti servizi, tra le quali una piscina sul tetto dell'edificio, un bar esterno vicino alla piscina, una sala fitness, 3 sale convegni ...

Ryanair Ltd. (Fr) 02/05/2008

L'autobus volante

Ryanair Ltd. (Fr) Mi ero ripromessa di prendere Ryanair solo se avessi dovuto viaggiare verso mete poco servite dagli aerei, ma era l'unica possibilità offerta per poter volare su Barcellona, senza dovermi macinare parecchi chilometri di strada per arrivare in aeroporto. Il biglietto si può fare online sul sito ryanair.com, ed è possibile spuntare anche un buon prezzo sul volo. Io ho pagato per andata e ritorno con bagaglio e assicurazione un totale di 100 euro a persona. E' possibile effettuare anche il ceck in online (solo se si porta il bagaglio a mano) ed evitare la coda all'imbarco, anche perchè non ci sono posti assegnati e quindi la gente si ammassa per arrivare prima ad accapparrarsi un sedile. Sinceramente non amo questo metodo, preferisco trovarmi il mio posto ed evitare inutili parapiglie per sedermi a bordo. Ho visto delle scene in cui le persone diventano centometriste per stare nei primi posti, sgomitando nella fila ed accellerando il passo fino a diventare paonazzi per lo sforzo. Il pregio di questa compagnia è di volare nei tempi prestabiliti e di arrivare anche in anticipo. A me invece al ritorno, è capitato di avere un'ora di ritardo senza che ci fosse nessuno (nemmeno un piccolo avviso sul monitor) a fornire indicazioni in merito. Per fortuna non faccio parte dei centometristi e quindi sono rimasta ad attendere sulle comode poltroncine dell'aeroporto, mentre il resto della fila è rimasto in piedi per più di un'ora e mezza. Una volta a bordo, l'aereo appare ...

Frosch Detergente all'aceto 24/04/2008

Non solo per l'insalata!

Frosch Detergente all'aceto Conscia del fatto che ogni essere umano possa dare il proprio contributo per restituire alla terra il maltolto o comunque fare il possibile per preservare un minimo di integrità del nostro pianeta, ho deciso di acquistare questi prodotti altamente biodegradabili e con componenti naturali già da molto tempo, istigata anche da una famiglia sempre rispettosa della natura. Ed è proprio per questo che vorrei portarvi a conoscere la linea Frosch, biodegradabile al 98 % , con prodotti che soddisfano ogni casalinga per le pulizie essenziali di ogni dimora. Normalmente quando giriamo tra gli scaffali dei supermercati troviamo un'enorme offerta di detersivi per qualsiasi necessità, ma ben sappiamo che la natura ci aiuta con componenti semplici e naturali che potrebbero sostituire molti detergenti. L'aceto è proprio uno di questi, con la sua alta capacità disinfettante, disincrostante e pure lucidante. Il detergente Frosch all'aceto, può essere un valido sostituito di tutti quei prodotti che utilizziamo per la cucina, il bagno ed i pavimenti, in quanto la sua capacità pulente è molto alta. L'unica pecca è quella dell'odore, che non tutti riescono a tollerare. Personalmente non lo trovo sgradevole, anzi, molte volte considero più artificiosi e nausenti altri tipi di profumi che sono la componente di molti prodotti per la pulizia. La confezione è molto pratica, in plastica morbida, contiene un litro di prodotto, che fuoriesce da un pratico beccuccio a scatto di colore verde. ...

Irina Palm (S. Garbarski - 2007) 26/03/2008

Una donna talentuosa

Irina Palm (S. Garbarski - 2007) Ho sempre amato il cinema inglese, così al di fuori dai normali canoni, senza effetti speciali, ma ricco di sentimenti e completamente in bilico tra comicità e malinconia. E questa descrizione si adatta perfettamente a questa pellicola del 2007, interpretata dalla bravissima Marianne Faithfull, famosa cantante folk londinese (soprattutto per la travagliata relazione avuta con Mick Jagger). La trama Maggie vive nelle campagne attorno a Londra e come ogni giorno va a trovare il nipotino gravemente malato all'ospedale in centro città. Ha una malattia rara, ed il dottore prospetta alla famiglia una cura sperimentale, ma in Australia, e per il viaggio e l'alloggio servono soldi, molti soldi. La famiglia vive in ristrettezze economiche, si vede sfumare come per incanto la possibilità di guarire il piccolo Ollie. Ma Maggie non si da per vinta, si reca in città alla ricerca di un prestito, ma come succede nella realtà, si trova di fronte molte porte chiuse e cinici spietati che però non le fanno perdere la voglia di trovare un impiego. E così dopo un lungo vagabondare, nota un cartello affisso ad una vetrina di un night club di Soho, dove cercano hostess. La prestazione non è quella che crede lei, deve masturbare gli uomini attraverso un buco, dove non può essere vista. Solo il fatto di guadagnare molti soldi, la farà desistere dal suo imbarazzo e ad accettare il lavoro nel locale di Miki, l'affascinante proprietario. Le prestazioni sono inizialmente un po' goffe e ...

Zuccari Aloevolution Body Pump Deodorant 15/03/2008

Un deodorante? No, un anti odorante!

Zuccari Aloevolution Body Pump Deodorant Ho eletto Zuccari a sponsor ufficiale per la mia fornitura di prodotti naturali, dopo aver provato una molteplice gamma di articoli realizzati questa ditta. Uno di questi, a parer mio strepitoso, è il nuovo anti odorante spray, che non contiene nemmeno un grammo di acqua aggiunta, basandosi invece sulla miscela di tre componenti che agiscono in completa sinergia: l'allume di potassio, l'aloe vera ed il tè verde. L'anti odorante è contenuto in una boccetta con erogatore spray da 200 ml senza gas, molto affusolata, con la scritta arancione che risalta perfettamente sullo sfondo bianco. Sul retro vendono riportate tutte le caratteristiche di questo prodotto, dagli ingredienti (INCI) ai test clinici effettuati. 0 % di acqua Zuccari informa che l'acqua a livello cosmetico disidrata, in quanto una volta passata sull'epidermide asporta i minerali dello strato libidico che la protegge e la mantiene idratata, andando ad inaridirla. In effetti una volta applicato il prodotto, la sensazione è quella di una freschezza che dura nel tempo. Leggendo il bugiardino allegato, la ditta sottolinea il fatto che molte aziende usano l'acqua come ingrediente principale per via del costo irrisorio e per la nulla difficoltà di lavorazione. Allume di potassio E' facile trovarlo in erboristeria ed oggi anche al supermercato sotto forma di sasso da passare nelle zone dove la sudorazione è intensa, io l'ho sempre chiamato sasso magico. E' un prodotto salino di origine vulcanica con la ...

Dexter (J. Manos - 2006) 13/03/2008

Il Codice di Harry

Dexter (J. Manos - 2006) Cit. Se adesso avessi un cuore, si spezzerebbe... Ho appena terminato di vederte la prima stagione di questa serie che mi ha veramente entusiasmato ed ho sentito il bisogno di condividere questa esperienza. Da subito ho trovato la sigla molto inquietante, si vedono scene in primo piano che raccontano un po' la routine del protagonista, da quando si taglia radendosi, con il sangue che scorre sul mento, al cibo che prepara per la colazione, una bistecca al sangue, l'uovo che viene tagliato con il coltello e lascia intravvedere il tuorlo che scorre liquido, una zanzara che succhia sangue da una mano ed un filo interdentale arrotolato sulle dita. Chi è Dexter? Dexter è un perito ematologo della polizia di Miami, chiamato dalle autorità per far luce sulle macchie e schizzi di sangue che caratterizzano gli efferati omicidi della città. Dexter nasconde una doppia vita, la scelta lavorativa non è accaduta per puro caso, ma prettamente voluta per tacciare la sua sete di sangue, aumentata nel tempo e lentamente placata da un genitore attento. Le sue vittime infatti sono quelle persone che in un modo o nell'altro sono riuscite a sfuggire alla giustizia. Le pene che infligge però non sono dettate dalla vendetta ne tanto meno dalla giustizia, solo da un reale bisogno che non riesce a sopprimere. Sin da piccolo infatti, ha sempre avuto istinti omicidi, lanciando particolari segnali al padre adottivo Harry, che accorgendosi dell'anormalità di questo piccolo killer, ...

Vileda Scopa Elettrica Ricaricabile 116714 03/03/2008

Swishhh....la mia nuova scopa!

Vileda Scopa Elettrica Ricaricabile 116714 Eccola qui la mia nuova scopa elettrica che mi aspetta trepidante per le pulizie! E' stato un gradito dono da parte di mia madre, che l'ha regalata alle sue figliuole dopo averla provata personalmente. Ed il giudizio di mamma è insindacabile, visto che a casa sua se si apparecchia sul pavimento si può fare a meno di usare i piatti ;)) L'inizio.... La scopa è racchiusa in una scatola di cartone poco ingombrante, con la rappresentazione fotografica del prodotto. Una volta aperta e tolte le protezioni di polistirolo, bisogna provvedere al montaggio, in quanto viene venduta smontata. La confezione contiene: 1 unità principale, ovvero la base della scopa, dotata di spazzola rotante 3 tubi in alluminio che formano il manico 1 cassetto per la raccolta dello sporco, da inserire nell'unità principale 1 manico da innestare sul tubo, quello che servirà poi per piegare il manico stesso durante le pulizie 1 impugnatura superiore 1 presa del caricatore 1 cassetto per la raccolta dello sporco ...l'intermezzo... Come già detto, la scopa è da montare, ma non è difficile. I tubi hanno un facile innesto ed una volta pronto il manico, bisogna fare attenzione che la parte da inserire nel piccolo tubo uscente dall'unità principale sia orientata verso il basso, in modo tale da incastrarla perfettamente. Il manico completo è completamente orientabile, appropriato per raggiungere spazi difficili. La scopa è pronta per essere caricata; la prima volta l'operazione deve ...

Remington S9000 25/02/2008

Vai col liscio!

Remington S9000 Per domare la mia chioma leonina ho chiesto a mio marito un piccolo regalino, una piastra per capelli utile a mettere in piega la massa enorme che mi ritrovo in testa... E così si è presentato con questa novità della Remington, con un bel design accattivante, comoda da impugnare e soprattutto un portento per i capelli! 'Come si presenta La piastra è contenuta in una scatola di cartone, dove trovano alloggio anche la custodia in teflon che servirà ad ospitarla ed il libretto delle istruzioni, indispensabile per i primi usi. Si presenta con una bella veste elegante e sottile, colore nero opaco, con il filo molto lungo e presa tedesca. Sul fianco ha un meccanismo per bloccarla quando non si usa ed il pulsante d'accensione. Sul dorso invece si trovano i pulsanti per regolare il calore, da 1 a 10, il display per la temperatura ed il vano che contiene l'acqua, in quanto modellatore con getto di vapore. La piastra è uno degli ultimi ritrovati in tecnologia, con rivestimento in ceramica e carbonio simildiamante con Teflon, che è proprio un'esclusiva della Remington. Anche la commessa del negozio ha confermato la superiorità di questo prodotto rispetto ad altri più pubblicizzati. Ha un sistema di idratazione, in quanto è dotata di un serbatoio d'acqua che contiene nanoparticelle di argento. E' possibile vedere attraverso una piccola finestrella delle piccole palline di colore grigio. Come detto sul dorso dispone di un display digitale di colore blu, dove si ...

Zuccari Olio del Re 22/02/2008

Bello essere Re!

Zuccari Olio del Re Da molto tempo sono fissata con l'aromaterapia, affidandomi a Zuccari per la scelta degli oli essenziali. L'ampia gamma di prodotti a disposizione mi ha fatto rimanere titubante in un primo momento, non sapendo scegliere l'olio adatto a me in un periodo in cui ero stressata e pure raffreddata. Così l'erborista mi ha fatto conoscere l'Olio del Re, una preziosa miscela di oli essenziali a base di piante orientali e nonostante il primo approccio sia stato un po' fantozziano, l'ho eletto prodotto dell'anno nella mia particolare classifica. L'olio si presenta in una boccettina di vetro da 15 ml, con tappo dosatore in plastica morbida, che deve essere schiacciato per la fuoriuscita del liquido, dosando perfettamente le gocce di prodotto. Attorno alla boccetta, un cartoncino colorato, con delle indicazioni generiche per l'uso del prodotto, mentre all'interno si trova un bel libretto che ci indica i possibili usi del prodotto in maniera molto dettagliata. Le virtù di questo olio sono incredibili, me ne sono accorta seguendo le indicazioni fornite dalla ditta, riuscendo a migliorare la mia situazione fisica e psicologica in pochissimo tempo. All'apertura della boccetta, il prodotto si presenta con un forte profumo di menta, molto balsamico, e nell'atto di versarlo appare denso e con un colore giallino chiaro. L'Olio del re ha un potere immediato di stimolare e riattivare le vie aeree, si capirà immediatamente appoggiando la boccetta al naso: il profumo che sale dalle ...

Collistar Contorno Occhi Antirughe 20/02/2008

Sgonfia solo i borselli....

Collistar Contorno Occhi Antirughe Durante un'incursione in profumeria ho trovato il Trattamento Contorno Occhi della Collistar e dopo aver letto ben bene la confezione e conoscendo l'azienda in questione ho deciso di acquistarlo alla "modica" cifra di 20 euro. Ho comperato questo filler, ben consapevole che non avrebbe fatto miracoli, ma avrebbe sicuramente aumentato la mia autostima. Il prodotto in questione è un decongestionante e antirughe per la zona perioculare, adatto a ridurre borse e occhiaie e spianare le piccole rughette che si formano in questa zona. Premetto che ho sempre trattato l'area con svariati prodotti senza trovare quello perfetto, l'unica cosa che funziona veramente è il classico cubetto di ghiaccio, ma non posso ridurmi a sostare tutti i giorni davanti al freezer ;) Il tubetto, lungo e stretto, è contenuto in una scatola di cartone di color bianco con le scritte in verde, come molte altre linee della Collistar, ed ha un tappino a beccuccio dove il prodotto viene dosato perfettamente. La quantità di filler contenuta è di 15 ml. Al primo impatto la crema si presenta densa ed una volta applicata sull'occhio è pure fresca. Di norma la applico in piccole dosi sulle zone da trattare, per poi picchiettarla dolcemente su tutta la zona perioculare. Al primo impatto si nota una freschezza generale ed un senso di distensione della pelle, come se la crema stesse lavorando sull'occhio fin dalla prima applicazione. Il filler lascia un alone di unto, bisogna farlo asciugare prima di ...

altri luoghi in Friuli Venezia Giulia 15/02/2008

On The Road

altri luoghi in Friuli Venezia Giulia La macchina percorre lentamente la strada che ci porterà in Friuli, i finestrini sono lindi per l'occasione, dovremmo catturare moltissimi particolari in poco tempo, lasciare che ogni dettaglio rimanga perfettamente incastonato nella nostra mente. Il nostro viaggio inizia da Longarone, ultimo baluardo del territorio veneto prima di entrare in Friuli Venezia Giulia, attraversando i luoghi del disastro che colpì questa tranquilla cittadina nel lontano 1963, quando per una terribile frana, il lago si riempì di macerie, tanto da tracimare e capitolare nella valle sottostante. Attraversiamo il Piave, con un greto praticamente asciutto, e procediamo nella direzione di Erto, il paese fantasma dello scrittore Mauro Corona, attraversando una strada ripida e ricca di gallerie che lasciano intravvedere le alte mura della diga e quello che una volta fu il letto del lago. Adesso non c'è più, cumuli di terra hanno preso il suo posto, lasciando a noi passanti un senso di sconforto e inquietudine. Ci sono dei parcheggi per poter ammirare questo panorama desolato e spettrale, ma decidiamo di oltrepassare, di non fare della nostra visita una sciocca foto ricordo. Percorrendo la tortuosa strada, continuiamo a guardare verso il fondovalle per poter intravvedere le prime acque del lago, basse e di un colore verde intenso, tipico delle acque montane. Ed ecco sbucare il piccolo paese di Erto, fiero sulle coste che sovrastano il lago, ma abbandonato a se stesso. Le case bellissime stanno ...

Hotel Ramandolo, Udine 12/02/2008

Una gita friulana

Hotel Ramandolo, Udine In occasione di una recente gita in Friuli e più precisamente nella città di Udine, ho soggiornato presso l'Hotel Ramandolo, situato nei pressi del Polo medico ospedaliero e a soli 20 minuti a piedi dal centro. Cercavo qualcosa di accessibile economicamente e facilmente raggiungibile, senza dover girare in macchina per ore ed ore. Ed effettivamente, per raggiungerlo, occorre solo seguire le indicazioni per l'ospedale. La struttura è imponente, come la scritta, si nota facilmente dalla strada; ha a disposizione un bel parcheggio, molto utile in città. L'albergo comprende anche un bar tabaccheria ed un ristorante, quindi è molto trafficato sia di giorno che di sera. La Hall è separata da una porta a vetri ed è molto intima ed accogliente. Al nostro arrivo ci accoglie una bellissima ragazza, molto gentile, che raccoglie i documenti e ci fornisce una chiave elettronica per la nostra stanza. Ci accompagna un ragazzo che poco prima lavorava al banco bar, illustrandoci l'utilizzo della card: basta appoggiarla all'entrata, sull'apposito rilevatore, e poi inserirla nel vano indicato ed usufruire dei servizi disponibili, come luce e riscaldamento. E' possibile anche inserire la scritta di non disturbo. Subito la stanza ci appare piccolina, ma molto elegante e curata in ogni dettaglio. I mobili sono nuovi, moderni, di un gradevole colore marrone scuro con intarsi neri. Alle pareti, colorate con un candido avorio, ci sono delle lampade ultramoderne, in metallo e vetro ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra