Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

hur41

hur41

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 30/11/-0001

53

7 km da Gerusalemme(Claudio Malaponti - Italia 2006) 01/03/2009

Un'incontro inconsueto

7 km da Gerusalemme(Claudio Malaponti - Italia 2006) Un film un po' strano questo ma che colpisce anche se non tutti naturalmente lo prenderanno allo stesso modo mentre per molti sarà un motivo di riflessione.. La trama Ambientato ai giorni nostri, un pubblicitario inizia a sentire degli strani sentimenti dentro di lui, così lascia il lavoro e decide di vivere di stenti e parte in aereo per Gerusalemme ed Hemmans per poter esplorare i luoghi dove ha vissuto Gesù, non sa perchè eppure prende quell'aereo dove ci sono dei pellegrini, bella la veduta della città dall'alto, il muro del pianto. Quell'uomo di nome Alessandro si trova nel deserto a visitare quei luoghi e mentre sta per entrare in un piccolo tempio incontra li davanti un altro signore che gli dice di essere li da tre anni e che prima viveva una vita tranquilla e ricca ma dopo un viaggio con dei pellegrini decide di rimanere li, gli mostra quel tempietto dicendo che li secondo gli studiosi è morto Gesù... Alessandro era diretto ad Hemmaus e così, a piedi, intraprende la strada per andarci, ma mentre la sta percorrendo un uomo lo segue, lui lo guarda e vede che somiglia a Gesù, i due parlano e questi rivela di essere proprio lui, Gesù, naturalmente Alessandro non gli crede ed inizia a chiedergli delle cose per convincersi non solo che quella persona sia chi dice ma anche della sua esistenza poiché anche di essa non era mai stato convinto, gli chiede persino di fargli vedere la madre morta anni prima, cosa che Gesù fa, ma nonostante ciò non è convinto, crede possa essere ...

Rise of Nations: Gold Edition (PC) 22/02/2009

La storia come la vuoi tu

Rise of Nations: Gold Edition (PC) Inizio la presentazione di questo videogioco dicendo che non è nuovo ma nonostante ciò conserva ancora la sua giocabilità per gli appassionati del genere, uscito dalla Microsoft nel 2007 e messo in commercio dalla Big Huge Games ad un prezzo abbastanza accessibile ed inoltre anche se vecchio funziona benissimo da windows98 in poi, vista compreso. Sulla copertina del gioco si evince l'età di gioco che va dai 12 anni in su ed una dicitura che rappresenta il gioco e dice ?un gioco di strategia in tempo reale creato da Bryan Reynolds, l'autore di civilization II?. Ma parliamo un po' del gioco in se stesso In esso vi è tutta l'evoluzione della storia dell'uomo dagli inizi fino ai giorni nostri e durante questa vengono attraversate le varie ere, le varie scoperte, le varie battaglie e chi gioca non è altro che chi decide le varie mosse, quindi si può letteralmente cambiare il corso della storia facendo si che risulti on come è stata in realtà ma come noi avremmo voluto che fosse stata, naturalmente non sempre si ci riesce poiché se si vuole vincere una battaglia a volte la si perde ed ecco che cambia il corso della storia. Si inizia dal 100.000 a.C. Con la nascita dell'homo sapiens per poi proseguire nelle varie ere fino ad arrivare al 2002. Inizialmente il gioco si presenta con una mappa nera tranne un punto dove puoi iniziare a metterci i tuoi uomini e mandarli in eplorazione per procurarsi il mangiare o vedere cosa c'è attorno e, man mano che la tua popolazione cresce puoi ...

Asus VW222S 16/02/2009

Un monitor intelligente

Asus VW222S La Asus è una compagnia cinese, infatti la sua sede è in Taiwan, molto nota per la produzione delle schede madri per pc, ma dopo avere iniziato con queste oggi produce anche schede video, cellulari, televisori, monitor, palmari, pc portatili ed è da poco iniziata la produzionedi ee PC cle la stessa ha presentato due anni fa ee Phone un telefono multimediale la cui produzione è iniziata proprio quest'anno. Fra i monitor che produce molto indovinata è la serie VW che presentano la nuova tecnologia ASCR con regolazione automatica del bianco con un alto rapporto di contrasto tale da poter essere guardati tranquillamente in piena luce, inoltre hanno anche un'alta risoluzione appartenente all' WSXGA+ che è quella raccomandata dalla Microsoft per Windows Vista, i primi due numeri nella sigla indicano i pollici dello schermo, parliamo ora di quello che interessa questa opi. Da quanto detto in precedenza se ne deduce che il VW222S è un 22 pollici, quindi abbastanza grande per un monitor, ma anche se il numero dei pollici è una parola ormai di uso comune forse non tutti sanno a cosa corrisponde, naturalmente il pollice si riferisce alla misura di lunghezza inglese dove un pollice corrisponde a 2,54 cm, i pollici usati per definire la grandezza di uno schermo sono la misura dello stesso in diagonale, quindi questo schermo, nella sua parte visiva misura in diagonale cm 56 che diviso 2,54 corrisponde appunto a 22pollici, inoltre questo schermo è un 16:9 che è uno standard dovuto alla ...

Genesis 1970-1975 - Genesis 09/02/2009

Cinque anni di musica

Genesis 1970-1975 - Genesis I Genesis fanno parte della musica rock mondiale, basta dire che durante la loro carriera hanno venduto qualcosa come 150 milioni di dischi, ma prima di dare un breve cenno sulla lorio carriera voglio parlarvi dell'ultimo cofanetto che hanno uscito e che ripercorre i primi anni della loro carriera, è il terzo cofanetto di questa serie e raccoglie i dischi usciti dal 1970 al 1975 rappresentanti quindi i primi cinque anni della loro carriera, cinque album in tutto registrati con la tecnologia SACD e sei DVD, uno per ogni album che raccolgono le canzoni degli album a cui si riferisce ed uno extra che raccoglie delle tracce canzoni inerent, a volte fatte solo per prova, oltre a delle interviste ed altro che vanno dal 1970 al 1975, naturalmente si tratta di materiale del tutto inedito. Manca il primo CD del gruppo ed intitolato "From Genesis To Revelation" che è passato quasi inosservato mentre iniza con l'album "Trepass" che è stato il secondo del gruppo ed il primo che li ha rivelati veramente per il grande successo avuto, successo continuato poi con gli altri album. Trespass 01) Looking For Someone 02) White Mountain 03) Visions Of Angels 04) Stagnation 05) Dusk 06) The Knife Nursery Cryme (uscito nel 1971 e contenente i brani seguenti) 1) The Musical Box 2) For Absent Friends 3) The Return Of The Giant Hogweed, 4) Seven Stones 5) Harlequin 6) Harold The Barrel 7) The Fountain Of Salmacis Foxtrot (uscito nel 1972 e contenente i brani ...

Non aprite quella porta - L'inizio (Dvd) 02/02/2009

Una casa da tenere lontano

Non aprite quella porta - L'inizio (Dvd) Senza farsi trarre in inganno dal titolo poiché questo è l'ultimo della serie e forse, a mio avviso, il meno bello anche se presenta delle scene abbastanza crude che potrebbero piacere agli appassionati del genere, io non disdico genere horror ma in questo forse mi sarei aspettato di più, non per le scene ma per la trama. Il cast Jordana Brewster, nata in Panama nel 1980 ma vissuta in Brasile è conosciuta sia per delle serie tv e sia per alcuni film come Annapolis che è il più famoso da lei interpretato oltre a questo. Taylor Handley, nato negli Stati Uniti nel 1984, questo è il suo quinto film oltre a due film tv ed a due telefilm che qui non sono arrivati Diora Baird, nata a Miami nel 1983 è anche modella, questo è il suo undicesimo lavoro cinematografico ed il più noto. Matthew Bomer, nato nel Texas nel 1974, questo il terzo film, altro conosciuto qui è mistero in volo, poi ha preso parte a delle serie televisive come La valle dei pini, Sentieri ed altre che non sono arrivate da noi. Cyia Batten, nata in America nel 1975 ha lavorato prevalentemente in tv nella serie CSI. Andrew Bryniarski, nato a Philadelphia nel 1969 dal pugilato è passato al cinema interpretando parti in molti film fra cui Pearl Harbor, Batman il ritorno, gli ultimi due di Non aprite quella porta ed altri. L.A. Calkins, nata nel Texas ha partecipato solo ad un paio di film Tim De Zarn, ha partecipato a cinque film fra cui quelli della serie di Spider-Man R. Lee Ermey, nato ...

Olympus E520 22/01/2009

Un buon compromesso

Olympus E520 Ormai le macchine fotografiche digitali stanno sostituendo quasi del tutto le vecchie care macchine col rullino, questo perchè la tecnologia elettronica con i suoi passi da giganti sta entrando dappertutto e poi perchè è anche avvantaggiata dalla grande quantità di opzioni che offrono anche le macchine alla portata di tutti mentre in quelle a rullino una macchinetta a basso costo e livello a malapena offrivano il flash incorporato quelle elettroniche offrono il flash, lo zoom, vari modi di ripresa, per non contare che la foto può essere vista subito sullo schermo LCD che di solito hanno nel lato posteriore e quindi se non piace può essere scattata di nuovo, inoltre altra cosa che non poteva esserci nelle macchine a rullino è la ripresa filmata, infatti qualsiasi macchina elettronica può fare anche dei brevi filmati con tanto di audio. Oggi le macchine digitali hanno fatto grandi passi avanti e così anche le reflex stanno per essere sostituite da queste poiché tutte le più importanti case di produzioni di macchine reflex le fanno digitali pur mantenendo le caratteristiche macchine reflex alle quali si aggiungono quelle della parte elettronica e fra queste ho scelto di parlare di quella che a mio parere è la più conveniente per il parametro qualità/prezzo e cioè la nuova Olympus E520. La cosa principale che distingue la tecnologia reflex da una normale macchina fotografica è il modo di inquadrare il soggetto da fotografare, mentre nelle normali macchine il mirino di ...

Epson EH-DM2 20/01/2009

Un videoproiettore compatto

Epson EH-DM2 Ognuno di noi penso abbia un proprio sogno nel cassetto, spesso anche più di uno ed io non sono da meno, anzi ne ho più di uno ed è proprio di uno di questi che voglio parlare in questa mia. Sono sempre stato un po' affascinato dei videoproiettori, forse perchè si avvicinano di più al modo di vedere i film nelle sale cinematografiche in quanto non hanno un proprio schermo come un classico televisore ma hanno una lampada che proietta le immagini su uno schermo proprio come al cinema fa il proiettore con la pellicola, quindi uno può gustarsi un film proprio come se si trovasse in una sala cinematografica, facendo lo schermo grande secondo le possibilità della stanza in cui lo si proietta e comunque sempre più grande di un qualsiasi televisore, ormai penso che questi oggetti siano conosciuti da tutti, io li ho un po' sempre seguiti senza mai riuscire ad acquistali, prima per i prezzi che erano alti per le mie tasche e poi perchè ingombranti e non avevo lo spazio dove metterlo, inoltre i primi erano a tre lampade di proiezione ognuna delle quali aveva il suo colore, proprio come in un tubo catodico vi sono i tre cannoncini con i tre colori, qui per chi non lo sapesse mi riferisco ai televisori normali che ormai sono usciti di produzione poiché l'ultima casa che li costruiva ne ha cessato la produzione proprio in questi giorni, infatti in quei televisori venivano "sparati" contro lo schermo i tre colori e li mescolandosi ci mostravano le immagini, non mi dilungo a spiegare il suo ...

Poesie personali 14/01/2009

Ricordando il primo incontro

Poesie personali Un giorno come tanti non guardavo che un paio di guanti ricordo il suono del cellulare intento ancora a guardare col pensiero a rispondere oppure lasciar squillare; rispondo, quasi senza pensare, domando chi fosse a parlare, ogni attimo eterno ad aspettare all'altro lato una tenera voce, la più soave e bella voce: la immaginavo mentre usciva la voce, a ogni gesto delle labbra la sua voce per un istante rimasi stordito e mi domandai avesse ardito richiedendomi chi col suo dito senza volerlo, avesse cucito ogni pezzetto di questo tessuto, non mettendo magari l'intento assoluto di fare il mio numero in quel momento chi fosse quella voce mi domandai, ho ancora nella mente come brontolai, e chissà quanto mi rimbomberai pronto, le dissi quasi automatico, otturai il microfono quasi per gioco rendendomene conto solo dopo un poco tanto ero preso da ciò che per me era un gioco ormai volevo sapere chi aveva il mio numero telefonico pronto sentii dall'altro lato del telefono era da tanto che prendo il telefono rifaccio il numero e poi lo elimino scusa, le dico, ma perchè lo fai e poi a parlare paura hai? mi rispondi che paura non hai perchè era solo per dire che hai ritrovato questo numero fra biglietti che hai e così volevi vedere di chi fosse mai non dico nulla per un po' e intanto penso cosa risponderò la risposta arriva quasi da sola dopo un po' ma subito le dico di non riagganciare io penso che non sia ...

Canon PIXMA MP540 18/12/2008

Una multifunzione completa ed economica

Canon PIXMA MP540 Ormai le normali stampanti stanno cedendo il passo alle multifunzione, infatti ne vengono prodotte sempre di più, anche se quelle che fungono da sola stampante continuano ad uscire, ma le cosiddette tutto in uno stanno invadendo veramente i negozi, ed il successo è giustificato da tante cose, dal prezzo innanzitutto perchè con meno di 100 euro puoi avere una stampante abbastanza buona e che fa tutto ciò che serve per un piccolo ufficio e per casa, poi la tecnologia, io personalmente preferisco quelle a getto d'inchiostro e per svariati motivi, sia perchè facile da sostituire le cartucce, sia perchè si possono trovare in commercio delle cartucce non originali che funzionano benissimo e costano meno rispetto alle originali, sia perchè si possono ricaricare comprando solo l'inchiostro ed in questo caso il prezzo di ogni singola ricarica è irrisorio ed infine non hanno nulla da invidiare alle lase come stampa poiché hanno raggiunto una perfetta resa dei colori, di contro le laser oltre a costare molto una singola ricarica hanno il toner costituito da una polverina finissima che a nostra insaputa può essere inalata e giungere ai polmoni con le conseguenze che tutti possiamo immaginare. Fra le tante multifunzioni ho scelto la Canon Pixma MP540, una delle ultime di questa marca ed anche se ad un prezzo non molto alto è abbastanza avanti nello svolgere il suo lavoro. La Canon nasce in Giappone nel 1937 come produttrice di macchine fotografiche e nel 1970inizi, sempre in Giappone, ...

Con la F 10/12/2008

Un Saluto Sincero (per il rientro)

Con la  F Modifico questa opi tramutandola in un saluto di rientro, mi ero cancellato ma il sito mi è mancato ed ho chiesto di rientrare...un grazie allo staff ed in particolare a chi mi ha aiutato con le sue parole Con questa mia voglio ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini, anche con un semplice saluto, in questo sito. Quel 18 luglio del 2005 quando mi sono iscritto al sito l'ho fatto un po' per alleviare la solitudine ed un po' per poter dialogare con coloro che sarebbero diventati amici, poiché ho visto il sito proprio quando avevo perduto gli amici più cari, perduto perchè io stesso ho voluto allontanare per mantenere la pace familiare. Io ho cercato di trattare il sito come è giusto che fosse, scrivendo qualcosa su dei prodotti poiché questo è il suo scopo principale e parlando con altri iscritti cercando di capire se dietro a quel nick c'erano delle persone affidabili o meno, certo difficile da capire poiché dietro lo schermo ci si può camuffare come si vuole. In questo periodo di permanenza ho incontrato anche qualcuno col quale ho avuto qualche disputa, sia per incomprensione sia per altro, ho visto che il sito non era proprio come me lo aspettavo, non rispecchiava in tutto ciò che prometteva, io non ho mai votato persone solo perchè mi venivano a chiedere di votarli, non ho mai dato voti alti solo perchè ero amico del tizio o solo perchè mi si chiedeva ma ho valutato le opi per quello che erano poiché penso sia questo lo scopo del sito. Ho capito che ...

Con la S 17/11/2008

Un caloroso saluto

Con la  S Con questa mia voglio ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini, anche con un semplice saluto, in questo sito. Quel 18 luglio del 2005 quando mi sono iscritto al sito l'ho fatto un po' per alleviare la solitudine ed un po' per poter dialogare con coloro che sarebbero diventati amici, poiché ho visto il sito proprio quando avevo perduto gli amici più cari, perduto perchè io stesso ho voluto allontanare per mantenere la pace familiare. Io ho cercato di trattare il sito come è giusto che fosse, scrivendo qualcosa su dei prodotti poiché questo è il suo scopo principale e parlando con altri iscritti cercando di capire se dietro a quel nick c'erano delle persone affidabili o meno, certo difficile da capire poiché dietro lo schermo ci si può camuffare come si vuole. In questo periodo di permanenza ho incontrato anche qualcuno col quale ho avuto qualche disputa, sia per incomprensione sia per altro, ho visto che il sito non era proprio come me lo aspettavo, non rispecchiava in tutto ciò che prometteva, io non ho mai votato persone solo perchè mi venivano a chiedere di votarli, non ho mai dato voti alti solo perchè ero amico del tizio o solo perchè mi si chiedeva ma ho valutato le opi per quello che erano poiché penso sia questo lo scopo del sito. Ho capito che all'interno di esso ci sono dei gruppetti di amici che si aiutano fra loro, ma io non voglio giudicare l'operato degli altri, io voglio giudicare solo il mio e credo che posso lasciare un giusto ricordo. Nel sito ...

Tuttoinchiostro.it 24/09/2008

Borsa porta CD Wallet da 512 posti

Tuttoinchiostro.it Volevo parlare della borsa porta cd da 512 posti, ma non avendola trovata anzichè chiederne l'inserimento la inserisco nel negozio dove è stata acquistata. Il negozio in questione nato come vendita di inchiostri e cartucce componibili, oggi assieme a quello che è il suo cavallo di battaglia (appunto gli inchiostri) vende anche molti articoli per pc e per ufficio compresi i pc stessi e devo dire che i prezzi sono abbastanza buoni. Passiamo all'articolo in questione..la borsa porta cd. Si sa oggi i cd ed i dvd in ogni casa non mancano...le riviste ne danno parecchi, addirittura quelle specializzate per computer ne danno più di uno a numero, per non parlare di quello che ognuno si fa per se dove registra i propri viaggi, le proprie foto ecc..gli stessi dvd vengono venduti in campane da 25, 50 o 100 e tutti senza custodia, quindi si ha l'imbarazzo di dove sistemarli..allora ecco che corrono al riparo le borse porta cd. Questa in particolare è una borsa da 512 posti, con fogli da 8 posti, 4 per lato di ogni singolo foglio. La borsa è in similpelle ed ha una maniglia per poterla trasportare e, se diventa pesante, ha anche una tracolla per trasportarla meglio a spalla come una borsa od un borsello anche se le dimensioni pur strette al minimo sono sempre quelle di quattro cd per pagina, due sopra e due sotto. La borsa in similpelle ha sul davanti una cerniera che racchiude una tasca dove poter mettere l'elenco del contenuto, poi si apre con una zip centrale che va da un ...

Tex Willer (Gianluigi Bonelli, Aurelio Galleppini) 13/09/2008

Tex compie 60 anni

Tex Willer (Gianluigi Bonelli, Aurelio Galleppini) Chi non conosce Tex Willer, penso nessuno, anche solo per averlo sentito nominare ma penso lo conoscono tutti. Tex è tra i fumetti italiani il più conosciuto e più longevo in assoluto, su di lui molto si è scritto, disegnato, fatto mostre, film ed altro e proprio questo mese esce il 575 e festeggia con esso i suoi 60 anni di uscita in edicola e per festeggiare l'occasione esce, sempre allo stesso prezzo di 2,70 euro il fumetto mensile con tutte le 116 pagine a colori (normalmente è in bianco e nero) ed in omaggio un libro di 100 pagine con un romanzo scritto da Gian Luigi Bonelli, fondatore dello storico personaggio, ed illustrato da Aldo Di Gennaro. Un po' di storia sul personaggio Il personaggio di Tex nel settembre del 1948 nel classico formato a strisce che allora andava molto, infatti molti fumetti allora erano pubblicati in quel modo (capitan Miki, Blek, Akim tanto per citarne alcuni), cioè un volumetto di 36 pagine con tre vignette per pagina. Il primo albo appartenente alla "collana del Tex" si intitola "Il totem misterioso" che si conclude in tre albi a strisce, qui inizia la seconda storia e così via. L'idea della realizzazione del personaggio viene a Gianluigi Bonelli che ne scrive le storie metre Aurelio Galeppini li disegna firmandosi come Galep, Tex è un personaggio un po' diverso dagli altri e sorse questo ne decreta il successo, nei primi albi ancora non si sapeva come dovevano intrecciare le storie, come definire il personaggio ed altre cose che si ...

Grandi Successi Originali - Neil Sedaka 05/09/2008

Canzoni per una dedica

Grandi Successi Originali - Neil Sedaka So che molto probabilmente questa mia opi non interesserà nessuno o almeno la maggior parte delle persone in quanto questo artista è, almeno in Italia, sconosciuto ai giovanissimi od alla maggior parte di loro, ma io penso che la nostra vita è fatta per la maggior parte di canzoni, queste ci accompagnano nei momenti belli e nei momenti meno belli e tutti i nostri ricordi sono legati quasi certamente ad una canzone come facesse da colonna sonora all'accaduto stesso, io di mio ho sempre pensato che le canzoni sono state la colonna sonora che ci accompagna lungo il cammino della nostra vita, io questo artista lo ricordo ancora quando cantava in italiano, lo ricordo quando cantava in inglese e come appassionato di musica, lo seguo un po' anche oggi ed in america ha ancora successo sia da solo che con la figlia. Breve cenni sulla sua vita L'artista nasce a Brooklyn, nello stato di New York il 13 maggio del 1939 e viene avviato alla musica ed in particolare al pianoforte da suo padre, poi all'età di quattordici anni incontra Howard Greenfield (compositore soprattutto di colonne sonore e vissuto dal 1936 al 1986) col quale forma un duo e due anni dopo i primi grandi successi, fra cui l'indimenticabile "Oh Carol", dedicata a Carole King. Poi inizia a cantare da solo accompagnandosi al pianoforte e da li un nutrito gruppo di successi che durano ancor oggi. Questa è una raccolta di una serie economica che stanno facendo dei vecchi artisti e, come gli altri di questa collana ...

Con la Q 04/07/2008

,.quando le canzoni parlano per noi..

Con la  Q Si, come dal titolo io considero le canzoni come la colonna sonora della nostra vita, in ogni momento di essa, sia bello che brutto c'è sempre una canzone e spesso pensiamo ad essa per pensare a quel momento. Per me la canzone di per se è quella che canta l'amore, certo vi sono altro genere, ma per me resta pur sempre quella perchè in alcune di esse vi sono delle parole, delle frasi che descrivono questo sentimento come io non saprei mai fare, certo sono frasi che magari a me dicono qualcosa e ad altri no perchè ognuno è legato a quelle che per lui rappresentano qualcosa di particolare. Io ne ho scelte alcune che potrei benissimo dedicare a colei che nella mia vita mi ha dato la cosa più bella che possa esserci, mi ha dato l'amore ed oltre ad avermelo dato mia ha fatto comprendere che cosa sia il vero amore perchè oggi so che questo grande amore esiste, prima lo immaginavo dai film, dai romanzi e da tutto ciò che parlava d'amore, oggi per mia fortuna so che esiste e posso continuare la mia vita che ogni giorno si tinge sempre più del colore dell'amore. Ho scelto delle canzoni che ho nella mia mente, canzoni che forse a molti non diranno nulla ma che io voglio dedicare a colei che è il mio angelo, a chi mi ha preso per mano portandomi per le strade rosee dell'amore. Ricordo una canzone che tempo fa cantava l'Equipe 84, come la maggior parte delle canzoni di allora era una cover di un brano inglese, la canzone diceva "apro gli occhi e ti penso..ed ho in mente te, io ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra