Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

ipip

ipip

Autori che si fidano di me: 164 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Opinioni scritte

dal 05/07/2013

411

WOW Gospel 2006 - Artisti Vari 19/01/2016

WOW Gospel 2006 - Artisti Vari

WOW Gospel 2006 - Artisti Vari WOW GOSPEL 2006 Praticamente e senza giri di parole lunghe è la continuazione sempre in doppio CD della compilation che ho recensito precedentemente (WOW Gospel 2005) che porta il nome di "WOW Gospel 2006". La costante sta nell'organizzazione e nella concezione di musiche gospel che apparentemente non hanno niente di gospel infatti viene sdoganato il genere come quello da chiesa, corale e di voci bianche: voci energiche e canzoni prevalentemente pop che potrebbero andare in onda senza problemi su MTV. Musicalità forte con una presa di coscienza alta che non fa trasparire niente se non energia e purezza. I brani non annoiano e sono tutti diversi pur essendo legati da un obiettivo comune. Compilation consigliata a tutti. SCALETTA CANZONI 1.: Glorify Him - Hobbs, Darwin 2.: Do You Know Him - Sapp, Marvin 3.: No Way - GA 4.: Let Go (The Godson Concept) - Sheard, Kierra "KiKi" 5.: Set Me Free - Butler, Myron 6.: Gonna Lift Your Name - Anointed 7.: God Didn't Give Up - Haddon, Deitrick 8.: Save Me - Mary Mary 9.: Purified - Winans, CeCe 10.: I Will Find a Way - Hammond, Fred 11.: God Is Able - Norful, Smokie 12.: I Hear You Say - Rosario, JoAnn 13.: We Must Priase - Moss, J 14.: I Speak Life - Lawrence, Donald 15.: Without You - Mullen, Nicole C. 16.: The Only One - Neal, Antonio 1.: I Call You Faithful - McClurkin, Donnie 2.: Lift Him Up - Walker, Hezekiah 3.: Great Is the Lord - Clark-Cole, Dorinda 4.: Since Jesus Came - ...

WOW Gospel 2005 - Artisti Vari 18/01/2016

WOW Gospel 2005 - Artisti Vari

WOW Gospel 2005 - Artisti Vari WOW GOSPEL 2005 Poco cambia dalla mia recensione di prima nel senso positivo e non come ripetizione perché questo doppio CD "WOW Gospel 2005" è appunto una raccolta di musica gospel tendenzialmente moderna che non ha niente a che fare con i canti da chiesa che intendiamo noi ma più di canzoni quasi dance e R'NB che con basi registrate divertono e fanno tenere il tempo. In questo preciso caso sono raccolte le migliori del 2005 e ne esistono anche versioni degli altri anni, come ho scritto per WOW 1s dico anche per questo che la capacità organizzativa è molto simile dalle classiche rossa e blu del festivalbar. SCALETTA CANZONI 1.: Celebrate (He Lives) - Hammond, Fred 2.: God Is Good - Haddon, Deitrick 3.: You Don't Know - Sheard, Kierra "KiKi" 4.: God Will Take Care - Ted & Sheri 5.: Hallelujah Praise - Winans, CeCe 6.: Healed - Lawrence, Donald 7.: Because of Who You Are - Yoh'e, Vicki 8.: 'Tis So Sweet - Norman, Shea 9.: We Need a Word from the Lord - Winans, Vickie 10.: In Your Name - Kee, John P. 11.: Make Me Over - Tonex, Make Me Over - Tonex & The Peculiar People 12.: Take My Life - Jakes, T.D. 13.: In the Presence of a King - Lawrence, Donald & the Tri City Singers 14.: The Prayer - Adams, Yolanda 15.: You Cover Me - Walker, Hezekiah 16.: Sweet Spirit - Twenty One O Three, Sweet Spirit - 21:03 1.: Can't Nobody - Norful, Smokie 2.: Again I Say Rejoice - Israel & New Breed 3.: The Presence of the Lord Is Here - Cage, ...

Wow Gospel #1s (30 Of The Greatest Gospel Hits Ever!) - Artisti Vari 18/01/2016

Wow Gospel #1s (30 Of The Greatest Gospel Hits Ever!)

Wow Gospel #1s (30 Of The Greatest Gospel Hits Ever!) - Artisti Vari WOW GOSPEL #1S - 30 OF THE GREATEST GOSPEL HITS EVER! Compilation di musica gospel? Eccola qui ma non vi preoccupate e/o pensate di essere pazzi se pensate che si avvicini molto alle classiche rosse e blu del festivalbar infatti le canzoni all'interno sono più vicine al pop romantico e commerciale che al gospel religioso da chiesa che (almeno io) è presente nell'immaginario collettivo. Canzoni veloci ed energiche che caratterizzano tutti questi due CD dove sono inclusi artisti vari da tutte le più svariate parti del pianeta. Sono molto attratta da questi lavori dato che di primo acchitto sembrano dei flop commerciali senza eguali ma se li ascolti ti accorgi che hanno una vera anima e non è male, neanche un pò :) SCALETTA CANZONI 1.: Brighter Day - Franklin, Kirk 2.: Shackles (Praise You) - Mary Mary 3.: No, Never - Sheard, Kierra "KiKi" 4.: Set Me Free - Butler, Myron & Levi 5.: No Way - Tribbett, Tye & G.A. 6.: Heaven Knows - Haddon, Deitrick 7.: You Know Me - Huff, George 8.: God Has Not 4Got - Tonex 9.: We Must Praise - Moss, J 10.: Hallelujah Praise - Winans, CeCe 11.: Never Seen the Righteous - Lawrence, Donald & the Tri City Singers 12.: Let the Praise Begin - Hammond, Fred & Radical for Christ 13.: Glorify Him - Hobbs, Darwin 14.: Shake Yourself Loose - Winans, Vickie 15.: If We Pray - Anointed 16.: The Battle - Walker, Hezekiah & the Love Fellowship Crusade Choir 1.: The Blessing of Abraham - Lawrence, Donald & the ...

Gospel Anthems - Artisti Vari 18/01/2016

Gospel Anthems - Artisti Vari

Gospel Anthems - Artisti Vari GOSPEL ANTHEMS - ARTISTI VARI Inizio alcune opinione prelevate dalla categoria musicale gospel che possono risultare strane e stravaganti dal punto di vista di una recensione dato che il genere non è così popolare. "Gospel Anthems" è una raccolta in unico CD delle migliori composizioni del genere in chiave classica e neoclassica dove passiamo da produzioni molto il là nel tempo a musiche molto religiose che richiamano in maniera molto diretta le canzoni da chiesa fino a brani quasi pop. In "Gospel Anthems" la particolarità più forte sta proprio nella varietà che non manca neanche un minuto e anche se ci sono svariate canzone diverse artisticamente fra loro non ci si annoia mai. Non solo i brani più celebri che ci potremmo aspettare da una raccolta del genere come "Happy day" fanno da cavaliera a questo greatest hits, ma anche quelli meno conosciuti. SCALETTA CANZONI 1.: This Little Light of Mine 2.: Rock My Soul 3.: Oh Happy Day 4.: Amazing Grace 5.: That's the Way God Planned It 6.: The Force Behind the Power 7.: Oh How I Love Jesus 8.: I Couldn't Hear Nobody Pray 9.: People Get Ready 10.: A Change Is Gonna Come 11.: Amen 12.: His Eye Is on the Sparrow 13.: Every Time I Feel the Spirit 14.: Swing Low, Sweet Chariot 15.: Were You There? 16.: Jesus Loves Me This I Know Alla prossima :)

11th Van Cliburn International Piano Competition: Maxim Philippov & Antonio Pompa-Baldi 18/01/2016

11th Van Cliburn International Piano Competition

11th Van Cliburn International Piano Competition: Maxim Philippov & Antonio Pompa-Baldi 11th VAN CLIBURN INTERNATIONAL PIANO COMPETITION Maxim Philippov e Antonio Pompa Baldi hanno creato un mostro ma nel senso pù positivo del termine infatti con questa undicesima competizione di piano di Van Cliburn hanno dato il meglio di se. La questione è molto semplice infatti il disco è organizzato da una quindicina di tracce circa dove si reinterpretano e a volte prendono proprio per sperimentazioni delle chicce e meno di autori famosissimi come Chopin, Poulenc, Scriabin ed altri. Il tutto rigorosamente in piano e pianoforte ma l'atmosfera, credetemi, non annoia di certo e per chi è amante del genere credo che sia un acquisto obbligato. Antonio Pompa Baldi è veramente bravissimo ad unire rischio di tributo con tradizione senza cadere in incidenti diplomatici musicali che fanno clamore e riesce ad inventare qualcosa di nuovo, nuovissimo e stupendo. SCALETTA CANZONI 01 Napoli, suite for piano, FP 40 02 Piano Sonata No. 2 in B flat minor, Op. 35, CT. 202 03 Piano Sonata No. 4 in F sharp major, Op. 30 04 Etudes (4) for piano, Op. 2 05 Prelude for piano No.12 in C major, Op. 32/1 06 Prelude for piano No.3 in B flat major, Op. 23/2 07 Prelude for piano No.15 in E minor, Op. 32/4 08 relude for piano No.16 in G major, Op. 32/5 09 Prelude for piano No.17 in F minor, Op. 32/6 10 Prelude for piano No.18 in F major, Op. 32/7 11 Prelude for piano No.19 in A minor, Op. 32/8 12 Prelude for piano No.22 in B major, Op. 32/11 13 Prelude for ...

Albéniz: Ibéria; Navarra; Suite Española 17/01/2016

Albéniz: Ibéria; Navarra; Suite Española

Albéniz: Ibéria; Navarra; Suite Española ALBENIZ: IBERIA E NAVARRA - SUITE ESPANOLA Quasi il massimo del voto per un doppio disco di musica strumentale altamente di qualità questa del massimo compositore Iberico ( o uno di essi) Issac Albeniz. In particolare parlo della famosissima suite Spagnola, Iberia e Navarra per più di due ore di musica. Non ci sarebbe altro da dire sennò che queste tre composizioni epiche e grandi anche solo singolarmente messe insieme generano molto traffico musicale infatti non si assomigliano neanche poi tanto ma unite (si fa per dire) si completano e creano MAGIA. Non è possibile dire niente di male sul compositore e sulla reinterpretazione che è delicata e sottile anche se ha arie importanti e quasi cupe in certi passaggi. Questo disco come molti di questo genere da una parte è ribelle nel modo concertistico ma mantiene una tradizione innata che solo il talento e la passione possono farla manifestare: non ci sono mezzi termini...è fantastico! SCALETTA CANZONI 01 Iberia Suite, for piano, B. 47 02 Navarra, for piano in A flat major, B. 49 03 Suite española No. 1, for piano, Op. 47, B. 7 Alla prossima :) ...

Albéniz: Ibéria 16/01/2016

Albéniz: Ibéria

Albéniz: Ibéria IBERIA DI ALBENIZ Questa volta Jean-Francois Heisser ha creato un vero e proprio concept album tutto rigorosamente e tradizionalmente strumentale incentrato sull'opera di IBERIA di Albeniz infatti in questo lavoro unico oltre che di bravura ma anche di fatto nel senso che potrebbe e/o è di fatto una canzone unica ci sono stati divisi meticolosamente una dozzina di passaggi con un ritmo ed una causale diversa che a volte fanno perfino ridere ma cerco di spiegarmi meglio: IBERIA è come se fosse una colonna sonora di un film con una storia centrale non assente che ha dodici precise scene che una senza l'altra non potrebbero esistere e riescono a finire perfino sull'esilarante ma comunque con una certa fermezza. Un disco che è difficile sul serio a spiegare a parole e andrebbe ascoltate e, non esagero, insegnato e fatto ascoltare anche nella scuole. SCALETTA CANZONI 01. Evocación, in A flat minor 02. El Puerto, in D flat major 03. El Corpus en Sevilla (Fóte-Dieu à Seville), in F sharp minor 04. Rondeña, in D major 05. Almería, in G major 06. Triana, in F sharp minor 07. El Albaicín, in B flat minor 08. El Polo, in F minor 09. Lavapiés, in D flat major 10. Málaga, in B flat major 11. Jerez, in A minor/E Phrygian 12. Eritaña, in E flat major Alla prossima :)

Albéniz: Evocación 16/01/2016

Albéniz: Evocación

Albéniz: Evocación EVOCACION di ALBENIZ Un album stupendo e molto vario anche nella sua delicatezza essendo molto minimale ed incentrato nella chitarra acustica e classica: parlo di "Evocacion di Albeniz" editato nel 2010 ed opera notevole dell'orchestra Lieske Spindler Guitars ed ancora più precisamente di Wulfin Lieske che ripercorre in maniera trascendentale e quasi mistica canzoni e passaggi dei grandi Isaac Albeniz ed Emilio Pujol. Qui è segnata come opera anche su musica da camera ma non sono molto d'accordo dato che vedo di più "Evocacion" come un disco strumentale di soft jazz e ambient ma assolutamente non da camera (per jazz intendo non il genere generale ma alcune sfumature). Quasi due ore di musica clama che mi da serenità e registrata veramente molto bene (anche questo riesce a rilassarmi e non è poco ahahah). Per finire cito gli assaggi più o meno diretti che sembrano quasi scontati alla tradizione musicale iberica che danno un tocco di magnetismo. SCALETTA CANZONI 01 Iberia Suite for piano, B. 47, Book 1 02 Iberia Suite for piano, B. 47, Book 1 03 Iberia Suite for piano, B. 47, Book 3 04 Sous le palmier, tango flamenco for piano in E flat major 05 Tango Espagnol (Piece No. 3 for guitar) 06 Mallorca, barcarola for piano in F sharp minor, Op. 202, B. 41 07 Cantos de España, pieces (5) for piano, Op. 232, B. 44 08 Recuerdos de viaje, pieces (7) for piano, Op. 71, B. 18 09 Cantos de España, pieces (5) for piano, Op. 232, B. 44 10 ...

Antonio de Cabezón: Obras de Musica 13/01/2016

Antonio de Cabezón: Obras de Musica

Antonio de Cabezón: Obras de Musica OMBRAS DE MUSICA su ANTONIO DE CABEZON Ancora un altro tributo doveroso ad Antonio Cabezon e questa volta non in maniera minimale in sole tastiere ma senza entrare in troppi sfarzi anche con una lirica dolce e consueta oltre che violini e delicati archi non troppo contemporanei. Tutto il merito di quest interpretazione va ad una orchestra ed in particolare alla Doulce Memoire ed al direttore Denis Raisin Dadre. Se vogliamo proprio vedere il pelo nell'uovo a differenza dalla precedente in questa raccolta ci sono anche altri compositori tributati oltre all'immenso Antonio de Cabezon quali per esempio Verdelot, Lassus e Willaert ma non solo. Un lavoro sempre strutturato in poche arie ma divise quasi come un disco pop dove comunque i cambiamenti si sentono in maniera repentina, un disco più brioso e colorato ma sempre contenuto che lo si può notare in differenza anche dal fatto che ci sono in alcune parti le stesse identiche tracce ma si fa molta fatica a riconoscerle ...insomma....un buonissimo disco :) SCALETTA CANZONI 01 Ultimi miei suspiri (after Verdelot) 02 Ultimi mei sospiri, madrigal for 6 voices 03 Diferencias sobre el Canto de La dama le demanda 04 Je prens en gre la dure mort, for 4 voices (attributed) 05 Je pres en grey, for keyboard (after Crecquillon or Clemens non Papa) 06 Pour un Plaisir for organ 08 Divisions on Susanna un jour 09 Duuiensela 10 Dont vient cela, belle, je vous supply, chanson for 4 voices 11 ...

Antonio de Cabezón: Music for Keyboard 11/01/2016

Antonio de Cabezón: Music for Keyboard

Antonio de Cabezón: Music for Keyboard MUSIC FOR KEYBOARD su ANTONIO DE CABEZON "Music for keyboard" è quello che sembra e di conseguenza quello che vuole sembrare: un disco suonato su tastiera, ora di tastiere ce ne sono un mondo e quindi non parlando di pianoforti possiamo spaziare quasi all'illusione che ci siano altri strumenti diversi a suonare ma non è così: questa è la magia di questo disco e della sua geniale mente (italiana) che è Enrico Baiano. Disco registrato a Pisa e quindi 100% Italiano e basato sulle musiche di Antonio de Cabezon: interpretazioni che in certi passaggi cambiano completamente gli originali ma che mi entusiasmano personalmente. Un disco completamente strumentale che non stanca mai ed organizzato quasi come un disco pop: WOW ! Mi sono sentita di premiare questo autore anche un pochino condizionata dal fatto che è italiano (e di solito tendo a non essere patriottica) perché tra le note non posso non notare il talento anche in una composizione calma e ferrea infatti sono presenti pezzi molto sperimentali ma altri fedelissimi alla linea. Buonissimo disco :) SCALETTA CANZONI 01 Pisne me pulvenir, for keyboard (after Crequillon) 02 Susana, for keyboard (after Lassus) 03 Tiento sobre Ad Dominum cum tribularer, for keyboard 04 Un gay bergier, for keyboard (after Crequillon) 05 Tiento VII del quarto tono, for keyboard 06 Ancol que col partire, for organ 07 Diferencias sobre la Pavana Italiana, for keyboard 08 Ultimi miei suspiri (after Verdelot) 09 Je pres en grey, ...

Anton Rubinstein: Piano Music (1871-1890) 09/01/2016

Anton Rubinstein: Piano Music (1871-1890)

Anton Rubinstein: Piano Music (1871-1890) PIANO MUSIC (1871-1890) su ANTON RUBINSTEIN IDEM CON PATATE sull'opinione precedente dato che stiamo parlando dello stesso esecutore sullo stesso autore anche se i lavori e le arie sono diverse ma per chi non avesse letto o non si fosse imbattuto nella precedente cerco di riassumere brevemente: Secondo me la musica classica è una grandissima fonte dove attingere emozioni ma non è detto che ogni musica classica sia perfette perché è pieno zeppo di interpretazioni e queste sono a volte scarse e di basso livello: in questo caso ho scoperto il musicista Joseph Banowetz che secondo me è validissimo e con il suo solo piano riesce ad interpretare benissimo canzoni molto alte e famose in questo panorama. Questo disco comprende due grandissimi lavori di Anton Rubinstein tra l'871 e l'890 e la fa divinamente con un minimalismo ed un enfasi spettacolari: suoni precisi, sottili e sobri fanno venire LA PELLE D'OCA. Ovvio che la musica classica deve piace prima sennò risulta essere "la solita solfa" di più di un'ora :) SCALETTA CANZONI 01 Theme and Variations, for piano in G major, Op. 88 02 Akrostichon No. 2, pieces (5) for piano, Op. 114 Alla prossima :)

Anton Rubinstein: Piano Music (1852-1894) 08/01/2016

Anton Rubinstein: Piano Music (1852-1894)

Anton Rubinstein: Piano Music (1852-1894) PIANO MUSIC su ANTON RUBINSTEIN (1852-1894) Per qualcuno la musica classica potrebbe essere una solfa tutta uguale come anche le intere suite e interpretazioni di pianoforte: che noia ! :) Io invece come avrete capito sono contraria completamente a questo qualunquismo e, per esempio, al contrario della mediocrità del disco di cui ho scritto prima (Anton Arensky) di questo nutro grande passione anche se capisco che per chi non mastica questo genere potrebbe essere in sostanza la stessa cosa. Nello specifico il musicista in questo disco è Joseph Banowetz che con il suo pianoforte incanta la mia attenzione. Vero che Rubinstein è più appassionante di suo ma il gioco è tutta un'altra cosa infatti le ritmiche sono stupende e la sensazione è quella di ascoltare una traccia e voler che non finisca mai. Cinque grandi arie con ognuna la loro personalità ma con un filo logico interessantemente unitario rendono "Piano Music" un viaggio sobrio ma colorato. Veramente un bel lavoro :) SCALETTA CANZONI 01 Sérénade Russe, for piano in B minor (for an album in memory of Bellini) 02 Melodies (2) for piano, Op. 3 03 Souvenir de Dresde, pieces (6) for piano, Op. 118 04 Pieces (2) for piano, Op. 26 05 Akrostichon (No. 1), for piano ("Laura"), Op. 37 Alla prossima :)

Anton Arensky: Piano Music 07/01/2016

Anton Arensky: Piano Music

Anton Arensky: Piano Music PIANO MUSIC su ANTON ARENSKY Un disco nella media per essere un tributo ad Anton Arensky che ha sempre provato ma è anche riuscito nello sdoganare le leggi della musica classica. "Piano Music" è un disco sulle composizioni di Anton Arensky prodotto e suonato da Adam Neiman ed è completamente di pianoforte suonato per quello molto bene ma ho già detto in pasato che nella musica classica ma anche in tutta la musica il suonare non equivale a dare tutto perché ci vuole passione e sentimento. In questo album non ne vedo troppa comunque il disco dura poco più di un'ora e ci sono una ventina di tracce che compongono in generale 4 grandi lavori del maestro che potete leggere sotto. In definitiva non è un disco assolutamente da buttare via ma mi aspettavo di più! PS. molto bella la cover di un disegno in pittura che ricorda un paesaggio / costruzione russi. Non tanto per l'originalità ma perché solitamente le copertine di questo genere lasciano molto a desiderare perché piatte e povere. SCALETTA CANZONI 01 Pieces (6) for piano, Op. 53 02 Quatre Etudes Op. 41 03 Études (12), for piano, Op. 74 04 Esquisses (6) for piano, Op. 52 ("Près de la mer") Alla prossima :)

Anthology of Piano Music by Russian and Soviet Composers, Part 1 Vol. 4 06/01/2016

Anthology of Piano Music by Russian and Soviet Composers, Pt 1 V4

Anthology of Piano Music by Russian and Soviet Composers, Part 1 Vol. 4 ANTHOLOGY OF PIANO MUSIC BY RUSSIAN AND SOVIET COMPOSERS Che sia un'antologia non lo metto in dubbio ma non la trovo così eccezionale questa "Anthology of piano Music by russian and Soviet Composers" di cui è anche solo il quarto volume di una prima parte: questo fa pensare che il lavoro è immenso ed infinito. Pezzi ed arie di solo piano che secondo me in parte annoiano perché non hanno originalità dei musicisti Alexei Grots, Mikhail Turpanov, Nikita Mndoyant, Sergey Kuznetsov e Vasily Salnikov tassativamente russi e sovietici che ripercorrono e reinterpretano (come è noto e classico nella musica classica e rigorosamente strumentale) pezzi sempre di autori russi e sovietici come ad esempio Denisov, Butsko ma anche Vustin, Boiko e Volkonsky solo per dirne alcuni. Disco diviso alla grande in nove arie diverse tra loro per una durata che supera di pochi minuti i 60. Per quanto alla Pipi (parlo in terza persona per sentirmi più importante ahahah) piaccia moltissimo la musica strumentale e classica ed il pianoforte, lei ha sentito pezzi migliori con più originalità: questo non toglie comunque la bravura dei musicisti. SCALETTA CANZONI 01 Variations 1961, for piano 02 Musica stricta, for piano 03 Partita, for piano 04 Lamento, for piano 05 Pieces (2), for piano 06 Cypriot Sketches, for piano 07 Sonatina for piano 08 Poem, for piano 09 Chaconne for piano Alla prossima :)

Annie Gosfield: Lightning Slingers & Dead Ringers 04/01/2016

Annie Gosfield: Lightning Slingers & Dead Ringers

Annie Gosfield: Lightning Slingers & Dead Ringers Lightning Slingers & Dead Ringers Album in EP di Annie Gosfied con quattro tracce che formano sonorità originalissime e all'avanguardia non tanto per i suoni elettronici ma più che altro per l'alchimia generata in essi e per le tantissime combinazioni. Comprendo fino alla fine che l'ascolto di un disco del genere possa essere difficile ma intanto puntualizzo che non siamo davanti a musica classica come potrebbe sembrare ma neanche ad ambient: immaginatevi un laboratorio musicale dove le idee escono quasi a caso e dove nulla è scritto ma il registratore è sempre acceso. Ecco, questo è questo disco dove la musica si impadronisce anche dei musicisti oltre che della scena e tra suoni strani e dottrine stempiate il piano ne è quasi padrone. Un disco a mio avviso eccellente per l'idea che non ha un'idea principale in quanto ne ha milioni e che anche se dura soltanto poco più di venti muniti è una vera perla musicale: non esistono pezzi migliori e peggiori ma solo passaggi che piacciono o non piacciono. Consigliatissimo per chi non ha regole ma soprattutto per chi non si aspetta niente di già deciso ed ama decidere al momento: anche questa è la musica, per fortuna ! SCALETTA CANZONI 01 Lightning Slingers and Dead Ringers, for piano & sampling keyboard 02 Brooklyn, October 5, 1941, for piano with baseballs & catcher's mitt Alla prossima :)
Visualizza altre opinioni Torna sopra