Condividi questa pagina su

arancione Status arancione (Livello 6/10)

little85

little85

Autori che si fidano di me: 83 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Opinioni scritte

dal 27/07/2016

225

Il bambino ombra (Carl-Johan Vallgren) 17/10/2017

UN'ASSENZA PESANTE COME UN MACIGNO...

Il bambino ombra (Carl-Johan Vallgren) PREMESSA Un'ombra, un'ombra inquietante sempre presente nella mente, nel cuore, intorno a te...Questo, credo sia quello che succede quando una persona scompare senza lasciare traccia di sé: anche quando qualcuno dei nostri familiari muore, si forma la stessa sensazione....ricordo per esempio quando mio padre in dimissioni dalle Molinette di Torino morì, mi rimase quasi l'idea che fosse sempre là, come se lo avessi dimenticato senza andare a prenderlo, come se dovesse telefonare da un momento all'altro... Figuriamoci dunque in caso di una scomparsa...tu sei lì per strada, ti giri e improvvisamente un bambino non c'è più, nessuno l'ha visto sentito incrociato e non si trova nessuna traccia! Un dramma che sconvolge per sempre una vita... AUTORE CARL-JOHAN VALLGREN, nato in Svezia nel 1964, ha vissuto qua e là per l'Europa, Madrid, Copenhagen, Berlino e oggi si è stabilito a Stoccolma con la moglie e i 3 figli. E' stato dapprima musicista, per esordire come scrittore nel 1987: nel 2002 ha vinto con Storia di un amore straordinario l'August Prize che è stato il miglior romanzo dell'anno, bestseller in molti paesi del mondo. Il 2015 con il romanzo Il bambino ombra vede il debutto di Vallgren nel trhiller: in particolare con esso inaugura una serie che ha come protagonista principale Danny Katz, figura complessa, informatico ed esperto in lingue straniere, ma anche ex spia. TITOLO IL BAMBINO OMBRA Mi ricordo al Palazzo dell'ONU di New York di avere visto un pezzo di muro con ...

Icaro (Deon Meyer) 13/10/2017

CADERE COME ICARO...

Icaro (Deon Meyer) PREMESSA Conosco il Sudafrica solo tramite i libri e in particolare le saghe avventurose di Willbur Smith che riportavano con la mente e con la fantasia all’inizio della storia moderna del Paese quando dall’Europa arrivarono i primi commercianti, i primi contadini dall’Olanda (o Boeri) che si spinsero nell’interno ricco e prosperoso, cacciando e scontrandosi con le popolazioni locali. Arrivarono poi anche gli Inglesi e in questo crogiuolo di razze, si arrivò alla terribile istituzione dell’apartheid, cioè alla segregazione razziale spietata e rigorosa che è finita con una lotta molto sanguinosa circa una ventina di anni fa, grazie a persone come Nelson Mandela o Desmond Tutu. Il nuovo Sudafrica, come dice l’autore e come ci fa capire dal suo libro, è ancora un paese pieno di problemi, ma i segni di una speranza ci sono e continuano a fiorire. AUTORE DEON MEYER (nato nel 1958 in Sudafrica), oggi vive a Durbanville con la famiglia. Uomo dalle molte passioni, la motocicletta, la musica, la letteratura, la cucina, il rugby, nel 2008 ha lasciato il lavoro per dedicarsi completamente alla scrittura. Al suo attivo ci sono già diversi romanzi come: -Safari di sangue -Tredici ore -Sette Giorni -Cobra -Icaro. E’ interessante leggere in alcune sue interviste come il suo parere sul Sudafrica sia estremamente positivo, nonostante riconosca la presenza di numerosi e gravi problemi come la povertà, l’AIDS, la criminalità. Rimane comunque un buon sviluppo economico con la conseguente ...

Prima del futuro (Carolyn Mackler, Jay Asher) 11/10/2017

SALTO … NEL FUTURO

Prima del futuro (Carolyn Mackler, Jay Asher) PREMESSA Immaginiamo...abbiamo un computer nuovo, un laptop fiammante appena acquistato ancora nella sua scatola di cartone...con ansia apriamo, agganciamo il filo e poi accendiamo, mettendo il codice della nostra rete wifi… Per vedere se funziona inseriamo nell' apposito spazio il nostro nome ed appare una pagina di facebook (oggi tutti sappiamo cos'è, anche se non utilizziamo il social) e cominciamo a guardare, ma c'è qualcosa di strano perché la foto che ci guarda dalla pagina è la nostra, eppure non siamo noi...siamo più...wow...più vecchi (!), qualche capello bianco, sguardo un po' meno vivace e qualche rughetta, per carità portata bene… Così guardiamo meglio e quello che leggiamo ci sconvolge: siamo noi, ma tra 15 anni ed allora più forte di tutto, lo sguardo scorre per vedere cosa ci sta capitando perché anche se stentiamo a credere a quello che vediamo, qualcosa ci attira magneticamente alla lettura… Questo è il tema del libro, la rottura di una barriera spazio-temporale che sconvolge due giovani vite che improvvisamente non sono più spontanee nelle loro decisioni e nelle scelte che fanno, quasi volessero compiacere quel mondo futuro che non sanno neppure se si realizzerà… A quel punto tutto diventa un problema: quale scelta prendere, come questa scelta influenzerà il futuro fino all'assurdo, quale panino sarà quello giusto... Il problema è di essere condizionati da una foto, da un like, da un commento...no, grazie| AUTORE Il libro è scritto a quattro mani, cioè ...

Progetto kinetics. Onda zeta (Patrick Hemstreet) 09/10/2017

L'ONDA DI DIO…

Progetto kinetics. Onda zeta (Patrick Hemstreet) PREMESSA Spaparanzata sul sofà sto guardando la televisione e poiché lo spettacolo che vedo, non mi piace proprio, cerco, contorcendomi disperatamente (tutto per non muovermi più di tanto), sopra,sotto, intorno a me il telecomando per cambiare il canale... Niente: non lo trovo e dovrei alzarmi...a quel punto sogno... sarebbe davvero forte pensare intensamente al telecomando ed allungare tranquillamente la mano per prenderlo mentre arriva verso di me ...Ma ancor più figo sarebbe pensare al numero del canale che si desidera e senza muovere neanche la mano veder cambiare la Tv fino ad arrivare al programma desiderato… Wow che forte la telecinesi! Ecco perché il libro Progetto Kinetics mi è piaciuto molto, perché ci presenta proprio la possibilità che questa capacità insita in ciascuno possa essere sviluppata... AUTORE PATRICK HEMSTREET : è una persona davvero poliedrica e la sua singolare biografia lo dimostra: è neuroingegnere, imprenditore, inventore, medico di guerra della Marina, comico stand up (il comico che da solo armato del microfono tiene la scena e tratta svariati argomenti, specie satira politica o religiosa) e attore. Attualmente vive in Texas a Houston con moglie e figli. The God Wave è il suo romanzo d'esordio ed ha avuto un grande successo. TITOLO PROGETTO KINETICS-ONDA ZETA Prima di tutto Kinetics in inglese significa cinetica, la cui definizione è: (dal diz. Treccani) -Parte della meccanica che studia fenomeni di moto, in relazione alla costituzione ...

Cosa ne pensate della recente pubblicità sul Buondi Motta ? Siete rimasti turbati o l’avete apprezzata ? Ritenete, in generale, che debbano esistere dei limiti all’ironia? 07/10/2017

TANTO RUMORE PER NULLA...ovvero la GUERRA DELLE MAMME PANCINE.

Cosa ne pensate della recente pubblicità sul Buondi Motta ? Siete rimasti turbati o l’avete apprezzata ? Ritenete, in generale, che debbano esistere dei limiti all’ironia? PREMESSA Sono appena tornata dopo un periodo di due mesi in UK da mio figlio dove quasi mi ero disintossicata dalle continue discussioni, dalle polemiche inutili, da tutte le parole che vengono dette o messe per iscritto, forse, o quasi certamente, per annullare i veri scandali di un Paese che ha perso credibilità all'estero e ha fatto perdere fiducia agli Italiani. Ebbene, appena tornata, leggo di questa polemica sul Buondì, o meglio non sul Buondì, ma sulla pubblicità che la Motta ha messo in onda. Scandalo Violenza Pianti Orrore...e chi più ne ha più ne metta… Ecco allora mi son voluta documentare perché anch'io a volte amo parlare e scrivere per il piacere di parlare e scrivere... DESCRIZIONE In un ambiente idilliaco, al mattino presto, su un prato enorme, tavola imbandita (come nelle case di tutti noi alle 7 o alle 8), una donna vestita perfettamente (come tutte noi a quell'ora) sta riempiendo una ciotola di fiori in mezzo al tavolo. Arriva saltellante e pimpante una bambina tirata a lucido, perfetta nei suoi lunghi capelli castani, che con molta nonchalance, parla come fanno tutti i bambini di quell'età: -Mamma, mamma, vorrei una colazione leggera ma decisamente invitante che possa coniugare la mia voglia di leggerezza e golosità-.(?) Sullo stesso stile ecco la madre-modella che risponde:- Non esiste una colazione così, cara, possa un asteroide colpirmi!- Intanto un asteroide la colpisce e l'annienta... E nello stesso modo col papà e il postino. LA ...

La strega (Camilla Läckberg) 04/10/2017

1671...IL PASSATO CHIAMA...

La strega (Camilla Läckberg) PREMESSA Una tragedia può lasciare una scia nell'ambiente in cui succede? Una traccia di orrore che si riverbera anche al di là del tempo dopo ben 30 anni? E a loro volta, questi fatti possono essere concatenati a qualcosa successo centinaia di anni prima? Come mi disse una volta una mia amica, una casa già al primo impatto ti dà un'immagine, ti lascia un'impressione che dipende da tutto quello che è successo in quel luogo, dal bene e soprattutto dal male...ma naturalmente c'è chi non crede a queste cose....eppure case nere, maledette, piene di rumori e voci per qualcosa che vi è successo, esistono e come...io ne sono fermamente convinta e lo è anche Camilla Lackberg che nel romanzo lega 3 storie che si concatenano in modo indissolubile. AUTORE CAMILLA LACKBERG (classe 1974) definita da The Indipendent -la rock star dei noir nordici- Dopo aver lavorato per anni nel marketing a Stoccolma, lascia il settore per dedicarsi completamente al suo hobby, cioè alla scrittura. I suoi romanzi si svolgono tutti nella cittadina di Fjallbacka in una delle isole dell'arcipelago svedese: qui si trovano i due protagonisti della storia, Patrick Hedstrom, uno dei poliziotti del paese, ed Erica Falck scrittrice, ma anche abilissima investigatrice. TITOLO LA STREGA Il romanzo ci presenta 3 casi concatenati: l'omicidio di Linnea contemporaneo e quello di Stella avvenuto 30 anni prima e i due con una forte connessione stabilita nelle ultime pagine, sono legati ad una caccia alle streghe ...

La bambina scomparsa (David J. Bell) 02/10/2017

SI PUO' SCOMPARIRE NEL NULLA?

La bambina scomparsa (David J. Bell) PREMESSA Sono una fedele seguace di serie come -Senza traccia- o -Cold Case- o ancora -Criminal Minds- e sempre mi colpisce l'osservazione che viene fatta dagli investigatori circa l'importanza delle prime 24/48 ore da un delitto, soprattutto se si tratta di una scomparsa o di un rapimento: le tracce devono essere fresche, i testimoni possono ancora ricordare qualcosa, le videocamere in giro per la città, come per esempio nei distributori, sono ancora integre e le registrazioni non vengono cancellate, le impressioni dei familiari, di compagni e amici, dei conoscenti sono vive e quindi possono aiutare molto nella ricerca. Ma dopo? Quando passa una settimana o un mese? E quando il mese diventa anno? E quando gli anni diventano ben 4? Chi può ancora sperare? AUTORE DAVID BELL (sull'autore ci sono pochissime notizie) è docente di letteratura inglese presso la Western Kentucky University. Ha pubblicato diversi thriller che gli hanno dato un buon successo in tutto il mondo. TITOLO LA BAMBINA SCOMPARSA: come al solito, il titolo itaiano non corrisponde a quello inglese, in questo caso -Cemetery Girl-, cioè -La ragazza del cimitero- con riferimento alla bambina che ogni tanto il padre di Catlin vede nella sua strada o nel cimitero, alla lapide messa per la figlia e che gli servirà per trovare delle tracce importantissime. Il titolo italiano è corrispondente solo in parte al contenuto, in quanto Caitlin, la scomparsa, non è affatto una bambina, ma una ragazza, per la precisione ...

Il simpatizzante (Thanh Nguyen Viet) 29/09/2017

SONO UNA SPIA DORMIENTE...

Il simpatizzante (Thanh Nguyen Viet) PREMESSA Simpatizzante, partecipante, aderente, fautore, fan, tifoso, partigiano..., colui che insomma ha un'idea, ci crede, la professa e si muove di conseguenza esprimendosi in proposito, scrivendo vivendo, ma se la -cosa- di cui si è fautori, non è una squadra di calcio o un cantante, tutto si complica ...E se la tua fede risulta così evidente e forte, come le tue capacità di fingere per essa , e se ti viene chiesto di entrare dall'altra parte, quella avversa per passare informazioni e notizie, lo faresti? E se ci fosse anche una guerra con prigionieri e torturati, con un odio mortale tra le due parti, e se ti venisse chiesto di continuare ancora perchè il tuo dovere è quello, anche se ormai tu non ne puoi più? AUTORE VIET THANH NGUYEN , nato nel 1971, si è trasferito con la famiglia dopo la caduta di Saigon nel 1975 negli Usa, precisamente in California. Dopo la laurea, è diventato docente alla University of Southern California a Los Angeles. Nel 2015 è uscito il suo primo romanzo, Il simpatizzante appunto, che ha avuto molto successo e gli è valso il Premio Pulitzer nell'ambito della Narrativa. Nguyen si distingue in quanto fortemente impegnato per diffondere e proteggere la cultura vietnamita cercando di coinvolgere al massimo i Vietnamiti dispersi dalla diaspora del 1975. TITOLO IL SIMPATIZZANTE. Il titolo si riferisce al protagonista, chiamato genericamente Il Capitano che però è qualcosa di più di un simpatizzante: di origine mista (bianca e vietnamita), è un ...

Groenlandia 26/09/2017

GREENLAND, ANOTHER WORLD

Groenlandia PREMESSA Ho insegnato Geografia per 40 anni, sono una grande lettrice e credevo di conoscere qualcosa dell'isola pIù grande del mondo, più di 2 milioni di kmq, ma la sorpresa incontenibile, la bellezza, la magia ma anche l'asprezza e la durezza di una natura delle origini, mi hanno preso affascinato colpito...da quando partiti da Reykyavik con un aereo di piccole dimensioni che non volava molto alto, ho cominciato a vedere le sue coste e poi, ghiaccio, ghiaccio, ghiaccio, un'immensità... soprattutto quando abbiamo lasciato le coste e abbiamo attraversato l'interno per arrivare alla costa occidentale, là dove è nata la capitale Nuuk. La stessa impressione, in un altro senso, mi aveva colpito sorvolando l'Australia nel viaggio di ritorno dalla Nuova Zelanda verso Singapore: qui il ghiaccio, là il classico deserto color ocra e marrone, sabbia e roccia: quale imressione? L'impressione di un'immensità inimmaginabile in cui l'uomo sente di perdersi... SCONTRO DI CULTURE Quello che subito mi ha colpito, già scendendo a Nuuk, è lo scontro di culture che si presenta nell'isola, lo stesso che avevo vissuto in Cina nel 2002: là nella trasformazione dal comunismo maoista a quello che potrei definire -comunismo capitalista- (anche se è un controsenso), cancellate le vecchie religioni o trasformate in fantasmi e persi i veri valori comunisti, mi è sembrato che la gente fosse persa, presa solo dal nuovo valore assoluto: i soldi e i simboli quali cellulari e sigarette, sigarette, ...

Groenlandese 25/09/2017

GRUNLANDSHUND, IL CANE DA SLITTA

Groenlandese PREMESSA Sono appena tornata dalla Groenlandia di cui mi sono veramente innamorata...natura ancora incontaminata, ghiaccio e ghiacciai, mare di un blu incredibile solcato da una miriade di icebergs di tutte le dimensioni, rocce, pochissime piante salvo muschi e licheni, animali come balene, lepri polari, foche, bue muschiato, caribù e (anche se non ne ho visti) l'ombra un po' inquietante dell' orso polare...E poi incommensurabile e pacificante, l'aurora boreale, sì perchè essendo già alla fine dell'estate con diverse ore di buio è possibile vederla anche in questa stagione: dal nostro stesso albergo sulla Disko Bay, vicino ad un allevamento di cani da slitta bellamente addormentati all'aperto, ma pronti ad ululare al primo rumore sospetto, in contemporanea con il levarsi tra piccole nubi di una luna quasi piena e sull'orizzonte del mare ancora qualche traccia del giorno morente, eccola splendida a muoversi lassù, naturalmente un po' velata per la luce ma lì pronta, quasi testimonianza di un patto ancora presente tra uomo e Dio... Trionfa poi la presenza di un grande numero di cani e questo particolarmente a Ilulissat dove ci sono intere zone che circondano la piccola città riservate agli allevamenti: nel silenzio della sera o anche nella notte, è facile sentire un ululare continuo, credo molto simile a quello dei lupi, per qualcosa che a noi sfugge....è sorta la Luna, sono passati degli estranei, c'è stato un rumore insolito... I cani vivono in zone non cintate, dormono in ...

Guardiani della Galassia Vol.2 (Dvd) 22/09/2017

IL PASSATO BUSSA ALLA PORTA...

Guardiani della Galassia Vol.2 (Dvd) PREMESSA Potrei cantare come la ben nota Gigliola Cinquetti “Non ho l'età” perchè, giovanissima di 65 anni, pensavo di non essere adatta a film come Guardiani della Galassia, 1 o 2 che sia, al massimo avrei potuto fermarmi ad eroi che ho letto nella mia dolce adolescenza come Nembo Kid (rinominato Superman) e naturalmente il grande eroe cittadino, cioè Batman. Ed invece, trascinata da mio figlio (incondizionato fan) dopo il primo, ho visto anche il Guardiani della Galassia Vol.2 e....,meraviglia delle meraviglie, ne sono stata affascinata... L'ho seguito con piacere e senza dormire, come a volte mi capita se la storia non mi interessa più di tanto e devo dire che lo ritengo davvero piacevole. Cosa penso? Be', penso che sarebbe davvero fenomenale avere a disposizione persone così a difesa della nostra povera Terra: un guardiano, protettore, tutor, difensore, amico non si rifiuta mai e di questi tempi dominati da tanti piccoli o grandi guerrafondai, vedi Kim Yong Un o Trump, da terroristi organizzati o casual, da siccità e uragani, non sarebbe certo male ricevere un aiuto di questo tipo... REGISTA JAMES GUNN (classe 1966, Usa) regista, produttore, sceneggiatore, attore e musicista, dopo un periodo in cui ha svolto soprattutto l'attività di cantante, è passato alla regia, ma il successo gli è arrivato con Guardiani della Galassia 1 e 2. TITOLO Il titolo col numero 2 ci indica chiaramente che si tratta di un sequel, cioè il secondo episodio della serie de I Guardiani della ...

Dracula Untold (G. Shore - USA 2014) 22/09/2017

UNTOLD...MAI RACCONTATO

Dracula Untold (G. Shore - USA 2014) PREMESSA In una delle mie passeggiate inglesi, precisamente a Whitby (North Yorkshire) ho ammirato sulla collina che campeggia sul porto i resti ancora splendidi dell'Abbazia soppressa all'epoca della Riforma di Enrico VIII: proprio lì, all'aperto ho assistito ad una recita riguardante il Dracula di Bram Stoker.... Successivamente, mi sono riletta il famoso libro dell'autore inglese ed ho capito che proprio lì ha immaginato di veder arrivare la bara di Dracula ripiena della terra del suo castello e proprio lì avrebbe fatto la sua prima vittima. Mi sono poi posta molte domande: Stoker si è inventato tutto di sana pianta? O nella storia è esistito qualcosa che ha dato adito alla leggenda del famoso conte assetato di sangue e immortale? E a quale terra e a quale periodo risale (se esiste) una base reale? DRACULA nella realtà Il nome Dracula ci porta immediatamente alla Romania dove è vissuto effettivamente un personaggio storico con questo nome che ha dato poi origine alla leggenda: egli abitava per la precisione la regione centrale della Transilvania, terra di nebbie misteri vampiri e castelli, circondata dai Carpazi: qui campeggia ancora oggi un castello che viene appunto definito -castello di Dracula-. Vlad detto Tepes cioè L'Impalatore, fu voivoda, regnante, della Romania in 3 periodi diversi quando in quelle terre i Turchi la facevano da padroni. Vlad sarebbe nato a Sighisoara nel 1431, figlio di Vlad detto dracul (Il Drago) anch'egli sovrano della Romania. Il padre ...

The Visit (Dvd) 19/09/2017

CHI CI HA INVITATO?

The Visit (Dvd) PREMESSA “Non ti telefono, spendo troppo: basta una mail o un sms” “Ma...scusa...a me piacerebbe sentire la tua voce...sarei più tranquilla!” “Ti ho detto che faccio così e basta! Ciao!” Quante volte ho sentito questa solfa in tutte le salse, per fortuna non da mio figlio che preferisce una telefonata e dire due parole piuttosto che un sms o una mail anonima. Ma molte mie amiche che hanno magari il figlio che lavora lontano, si trovano in questa penosa situazione: niente telefono...ordine tassativo! Voglio chiarire che non si tratta di essere retro, di non sopportare la modernità, ma semplicemente di preferire un contatto più diretto, più umano e, insomma, parliamoci chiaro, di vincere l’ansia (che tutte noi mamme abbiamo) di sapere che lì dall’altra parte c’è (c’è per davvero) lui o lei! Proprio su questo si basa il film di Shyamalan che mi ha catturato in modo incredibile e mi ha riconfermata nella mia idea di cui sopra!!! Vedere per credere... REGISTA MANOJ NELLIYATTU SHAMALAYAN (nato nel 1970 in India) è un regista, produttore, attore e sceneggiatore statunitense: comincia a lavorare in proprio a partire dal 1998 e dopo i primi lavori, ottiene immediatamente un grande successo a livello mondiale con film quali: -The sixth sense (Il sesto senso) 1998 -Unbreakable (Il predestinato) 2000 -Signs 2002 -The village 2004 -Lady in the water 2006 - The happening (E venne il giorno) 2008 -After Earth 2013 -The visit 2015 -Split 2016 TITOLO THE VISIT: il titolo molto ...

L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande (Deborah Install) 14/09/2017

IMPROVVISAMENTE...UN ROBOT IN GIARDINO...

L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande (Deborah Install) PREMESSA Ti alzi al mattino e ti lasci il tempo, anche solo 5 minuti per berti un caffè (abbastanza forte) per darti la carica, ti prendi la tazza calda e te lo sorseggi con passione davanti alla finestra: guardi….guardi intorno il cielo sereno o nuvolo, le persone che passano magari correndo per il ritardo e lanci anche uno sguardo al tuo giardino o a cosa c’è sul marciapiede davanti alla tua porta. Lo sguardo ti corre intorno e poi vedi con la coda dell’occhio qualcosa di -fuori posto-...qualcosa appoggiato o sdraiato contro il tronco dell’albero di fronte. Cos’è? Sei curioso? Perchè è lì? Da lontano ti sembra quasi una persona accasciata, ma è decisamente anomala...allora non resisti, appoggi la tazza che dimentichi ed esci: eccolo lì ...un robottino molto rozzo, quasi preistorico per i tempi che ormai corrono...un cosino strano che alza gli occhi e che ti guarda e che da quel momento tu senti legato a te...per sempre… un vero amore a prima vista! AUTORE DEBORAH INSTALL: inglese, vive a Birmingham e lavora come copywriter. Il suo esordio come scrittrice, proprio -L’incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande- (l’idea le è nata quando ha avuto il suo primo figlio) è stato un successo fulminante e le ha dato di colpo la fama. TITOLO L’INCREDIBILE VIAGGIO DI UN PICCOLO ROBOT DAL CUORE GRANDE. Il titolo originale era più corto e certamente più incisivo cioè – A Robot in the garden- che punta direttamente all’inizio della storia, cioè al ritrovamento di un ...

Valhalla Rising (Dvd) 11/09/2017

OLTRE LO SPAZIO E IL TEMPO….

Valhalla Rising (Dvd) "Quando andrà via questa fitta nebbia?". PREMESSA Un eroe-antieroe, insomma un uomo che vorrebbe solo vivere libero e affrontare la sua strada attraverso le forze della natura...un uomo che però è ostacolato e stuzzicato e tirato dentro alla violenza, come se ad essa fosse impossibile resistere. Insomma One Eye, il protagonista del film, è il simbolo stesso dell’Epica, con la E maiuscola: egli è infatti, e nello stesso tempo, uomo, eroe e semidio o dio stesso come mormorano i marinai della nave spaventati dalla sua presenza. One Eye deve realizzare il suo destino, seguirà la sua strada, quella che ogni tanto, gli appare come presagio divino in una serie di flash rosso sangue... REGISTA NICOLA WINDING REFN, REGISTA DI CULTO, accostato molte volte come portata, al suo compatriota Lar von Trier, ha studiato negli Usa, ma ha cominciato a lavorare dopo il ritorno in Danimarca e i suoi film hanno subito avuto un certo successo. Prima di tutto, è ricordato per la sua Trilogia sul Pusher: 1-Pusher, l’Inizio 2-Pusher II- Sangue sulle mie mani 3-Pusher III -L’Angelo della Morte. Ad essi seguono altri film altrettanto famosi: -Bronson -Valhalla Rising – Regno di sangue -Drive -Solo Dio perdona -The Neon Demon. TITOLO VALHALLA RISING- REGNO DEL SANGUE Per comprendere appieno il significato del titolo, è necessario prima di tutto concentrarsi su quello originale, mentre l’aggiunta italiana (Regno del sangue), secondo me, come al solito, ha ben poco valore. Quindi, Valhalla ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra