Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

michael_88

michael_88

Autori che si fidano di me: 109 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Opinioni scritte

dal 17/01/2012

400

HP X1200 H6E99AA 26/11/2017

Mouse economico e funzionale

HP X1200 H6E99AA Ho comprato questo mouse lo scorso agosto (2017), visto che l'altro ha deciso di abbandonarmi dopo parecchi anni di onorato servizio. Sono andato diretto su questo marchio ed in particolare su questo modello (denominato x1200 H6E99AA), poiché un po' di tempo prima lo ha comprato pure mia sorella, e ne è rimasta particolarmente soddisfatta. Sono andato a comprarlo in una nota catena di negozi di elettronica del mio comune, al prezzo di 9,99 euro. I colori disponmibili erano tre: porpora, blu e nero, come quello che ho comprato io. Il mouse possiede un cavo abbastanza lungo, così risulta particolarmente adatto per essere utilizzato in posizioni non vicini al chase del computer, senza rinunciare alla comodità del suo movimento, per poterlo utilizzare alla perfezione. Inoltre la forma, arrotondata si adatta alla peffezione al palmo della nostra mano, senza stancarla eccessivamente. La velocità e la precisione inoltre sono del tutto soddisfacenti. Per installarlo basta semplicemente collegare il cavo alla presa USB del nostro computer, attende una manciata di secondi e risulta subito pronto all'uso. Lo consiglio vivamente a chi vuole un prodotto economico (a meno di dieci euro dubito veramente si possano trovare altri prodotti similati) ed allo stesso tempo durevole e di qualità.

Electrolux PB 64 V Bianco 01/11/2016

Piano cottura REX

Electrolux PB 64 V Bianco Questo piano cottura, marchiato Rex, è presente nella cucina di casa nostra ormai da un paio d'anni, con buone soddisfazioni avute. Unica piccola precisazione che mi sento in dovere di fare sta nella differenza di colore fra il colore in nostro possesso, ovvero argento, con quello indicato in foto, che non è niente altro che la variante di colore bianco smaltata, mentre le altre caratteristiche rimangono le medesime. Si tratta di un piano cottura a quattro fori, e nella parte frontale sono presenti le quattro manopole per l'accensione de la regolazione dei fuochi. Si tratta di un prodotto moderno, in cui l'accensione del fuoco avviene in modo automatico, con la creazione della scintilla per l'accensione in modo autonomo, senza ricorrere all'ausilio di accendini o oggetti vari. Fino ad ora non ci ha creato nessun tipo di problema, continuando a funzionare egregiamente, sempre al primo colpo (a differenza di altre testimonianze che ho avuto modo di raccogliere, dove l'accensione automatica, dopo un periodo si rompe, con il risultato di dover spendere delle cifre altissime per la sostituzione del pezzo). Inoltre, vi è da segnalare la particolare sensibilità delle manopole di regolazione della sua intensità, sempre svolta con la massima precisione. Nel complesso i materiali con cui è costruito li reputo molto resistenti e durevoli nel tempo. Infatti, prima di tutto non abbiamo notato nessun tipo di scheggiatura del basamento, e nemmeno di deturpazione, nonostante ...

Amour Toujours [ZYX] - Gigi D'Agostino 01/11/2016

Amour Toujours

Amour Toujours [ZYX] - Gigi D'Agostino L'album di Gigi D'Agostino, dal titolo "L'Amour Toujour" è uscito nel 1999. Si tratta indubbiamente di uno degli artisti di spicco per quanto riguarda la dance italiana, soprattutto per quanto riguarda gli anni '90, fino ad arrivare ai primi anni 2000. Questo album, per quanto riguarda la sua carriera e discografia, risulta essere molto particolare, perché abbraccia sonorità molto più radiofoniche rispetto ai suoi brani del passato, che erano strumentali e molto melodici, e rientravano nel filone progressive, che esplose una manciata di anni prima. "L'Amour Toujour" si compone di due cd ben distinti fra di loro: il primo intitolato "Chansons for The Heart", e rappresenta al meglio il nuovo percorso dell'artista, come vi spiegavo prima, riconoscendo un filone più pop e radiofonico; mentre il secondo cd è intitolato " Beats Fot The Feet", ed è caratterizzato da sonorità molto più martellanti, e vicini a territori techno, pur rimanendo su uno stile commerciale. il primo cd si compone di dodici brani, e vi troviamo alcuni fra i suoi più grandi successi della fine anni '90 e primissimi anni 2000, come "Another Way", "Elisir", "passion", caratterizzati da ampie parti cantate, ritornelli freschi ed immediati ed arrangiamenti elettronici che non risultano mai essere troppo martellanti. Fra i brani interamente strumentali vi segnalo "L'Amour" e "Music", che anche in questo caso risultano essere melodici e con arrangiamenti abbastanza soft. Il secondo cd si compone ...

Il Festino Di Gigi De Martino - Artisti Vari 27/09/2015

Compilation Festino di Gigi di Martino

Il Festino Di Gigi De Martino - Artisti Vari La compilation intitolata “ Il Festino di Gigi De Martino” a maggio del 2011, ed è stata pubblicata da Universal. Gigi de Martino, è un dj e produttore torinese, e sebbene non risulti fra i nomi più conosciuti della scena dance italiana, personalmente dal punto di vista musicale, lo conosco seguo da parecchi anni, quando a partire dal 2005, cominciò a produrre alcuni brani per l'etichetta torinese Bliss Corporation, caratterizzati da uno stile house-elettronico, sotto lo pseudonimo di Phat Pixel, con forti contaminazioni ed influenze per quanto riguarda il mondo dei suoni dei videogiochi anni'80, denominata appunto “8bit”. Dopo varie collaborazioni e cambi di etichette, esce questa compilation formata da venti brani, in cui troviamo, praticamente nella totalità dei brani, produzioni firmata a suo nome, collaborazioni e remix di vario tipo. Lo stile predominante della compilation, abbandona completamente l'elettronica degli inizi, per avventurarsi verso uno suono puramente house, con l'inclusione di elementi folcloristici. Ne è un esempio un brano, che all'epoca ricevette un discreto riscontro sia nelle compilation specializzate che in varie discoteche, dal titolo “Il Canto Della Sirena”, costruito attorno ad un sample preso da una vecchia canzone colombiana, creando un brano singolare, a metà strada fra la latin-house e la commerciale. L'intera compilation gira tutta su questo binomio fra musica house e sample latini ed africani. Intreccio molto particolare, quello di ...

Hot Party Classics Box - Artisti Vari 14/09/2015

Hot Party Classics - 40 anni di musica dance

Hot Party Classics Box - Artisti Vari La compilation “Hot Party Classics” è uscita a dicembre del 2009. Del tutto soddisfatto dalle classiche uscite firmate Hot Party, ad uscita stagionale, in cui vengono raccolte le hits del periodo, risulta essere altrettanto interessante questa raccolta minuziosa di musica dance degli ultimi quarant'anni, che si compone di ben 4 cd, in cui rispettivamente sono selezionati brani degli anni '70, '80, '90, e 2000. Il primo cd, riassume l'essenza della disco music degli anni '70, principale tendenza di quel periodo. Brani che più o meno ricalcano tutti il medesimo stile musicale, caratterizzato oltre che da parti vocali notevoli, da arrangiamenti per la maggior parte suonati dal vivo, con strumenti e percussioni vere. Impossibile non ricordare alcuni brani che sono diventati dei veri e propri classici, come Abba “Dancing Queen”, Glory Gayner “I Will Survive” o ancora “Chic “Le Freak”, piuttosto che Village People “YMCA”, divenuta un vero e proprio inno a feste di qualsiasi natura. Il secondo cd, ci porta direttamente negli anni 80. Si tratta in questo caso di un cd che presenta una varietà leggermente più ampia rispetto a prima: infatti brani come Buggles “Video Killed The Radio Star” ricordano più da vicino lo stile della decade precedente, mentre brani come The Human League “Don't You Want Me”, o Orchestral Manoeuvres In The Dark "Enola Gay"o ancora Soft Cell “Tainded Love” riassumono l'essenza di uno stile formato da sintetizzatori e batterie elettroniche, il tutto amalgamato ...

The Looks - Mstrfrkt 14/09/2015

The Looks

The Looks - Mstrfrkt “The Looks” è l'album d'esordio del progetto canadese Mstrkrft, che a dispetto di quanto possa risultare impronunciabile il nome a prima vista, in realtà il nome deriverebbe dalla parola Masterkraft” a cui sono state eliminate le vocali, creando indubbiamente un nome più d'impatto! The Looks, è uscito nel 2007, e le sue sonorità si inseriscono perfettamente in un determinato filone di musica elettronica su cui rientrano altri artisti di quel periodo, fra cui Digitalism (i migliori in assoluto dal mio punto di vista), Justice, Boys Noize, Simina Mobile Disco e tanti altri, il cui filo conduttore comune era l'utilizzo di sintetizzatori molto aggressivi e distorti. In questo album, che si compone di nove brani, si ritrovano esattamente questi elementi. Riff ripetitivi suonati col sintetizzatori e continuamente distorti e saturati si ritrovano in ogni brano, sopra una base molto lineare suonata da batterie elettroniche. Le parti vocali, dove presenti, sono sempre ridotte all'osso, come per esempio in “Easy :Love”. “Whenever you want me / Whenever you need me / If you wanna love me / Baby I’m easy”. Risultano essere anch'esse fortemente manipolate e robotiche, il che fa ricordare lo stile retro' anni '80 ma, senza andare così lontano nel tempo, ricorda altre band quali i Daft Punk. La costruzione di ogni brano, risulta essere fin troppo basilare e semplice. Se si ascolta ogni brano infatti, si nota come in fin dei conti, ognuno sia costruito intorno ad un riff di ...

Oi Oi Oi Remixed - Boys Noize 13/09/2015

Oi Oi Oi remix album

Oi Oi Oi Remixed - Boys Noize Il remix album di OiOiOi, del tedesco Boys Noize, è uscito nel 2008. L'album d'esordio, uscito nel 2007, si identificò in un particolar stile a metà strada fra elettronica, house e techno, per un uso massiccio di distorsioni. Caratteristica, che proprio in quel periodo, fu intrapresa da molti altri artisti, fra cui cito Digitalism (il miglior progetto in assoluto per quanto riguarda questo stile), ma anche Justice, Simian Mobile Disco e tanti altri... Questo album di remix, è composto da nove brani, e ricalca lo stile dell'omonimo album, ma non solo: infatti accentua ulteriormente la distorsione e la saturazione del suono, messo sempre volutamente in primo piano. Gli episodi più rilevanti e classici da segnalare sono in primis “& Down” (Siriusmo vs Boys Noize rmx), “Let's Buys Happiness” (Proxy rmx), in cui è presente un continuo intreccio di riff distorti, pungenti e ruvidi. Ma non mancano anche altre sperimentazioni positive de ben riuscite, come nel caso del brano “Oh!” (A Trak remix), dove viene aggiunto alla classica distorsione, un elemento funk che ricalca lo stile house francese. Molto particolare ed con un risultato alquanto caotico invece è il caso di “The Battery” Dj Maxximus 8 Ball refix, dove la velocità del brano è rallentata a dismisura, e le atmosfere che va a creare sono alquanto nevrotiche, simili a quelle di una fonderia. Non mancano anche in questa edizione le brevi parti vocali, ovviamente sempre manipolate fino a farle diventare robotiche, come nel caso ...

Villa Delle Rose 2010 - Artisti Vari 09/09/2015

Compilation Villa Della Rose 2010

Villa Delle Rose 2010 - Artisti Vari La compilation Villa Delle Rose è uscita nell'estate del 2010, ed è stata pubblicata dalla Energy Production. Il nome della compilation, ovviamente risulta essere strettamente legato al noto locale situato lungo la riviera romagnola, ed è noto per essere un locale particolarmente raffinato anche dal punto di vista della selezione musicale. Caratteristica che ovviamente si ritrova pari pari anche all'interno della compilation, che si compone di un piccolo e ricercato cofanetto in cartoncino lucido di due cd, dove il primo cd è intitolato “House Club”, ed ovviamente si trovano brani dal sapore caratteristico house, mentre il secondo è intitolato “Lounge Bar”, e troviamo brani molto più tranquilli e rilassanti. Il primo cd si compone di undici brani, e risulta essere molto particolare e singolare. Nonostante al suo interno si trovano nomi abbastanza commerciali, in quasi tutti i casi, sono stati scelti ed inserite le versioni remix dei relativi brani, in modo tale da creare un certo distacco rispetto alla normale versione radiofonica. Per esempio, per quanto riguarda Denis Ferrer “Hey Hey” la versione è quella di Dim Chris, mentre Rudeejay “Follow Your Heart” la versione è quella di Rivaz. Non mancano comunque brani originali che già per se spiccano per la loro personalità club oriented, come James Talk “Forever” oppure Oda Main “Inside”. Se il primo cd mostrava un lato prettamente notturno, completamente opposto risulta essere il secondo cd. Dieci brani nella maggior parte ...

Oi Oi Oi - Boys Noize 09/09/2015

Boys Noize "Oi Oi Oi"

Oi Oi Oi - Boys Noize OiOiOi è l'album d'esordio del tedesco Alex Ridha, in arte Boys Noize, uscito nel 2007. Sebbene non abbia avuto molta popolarità nel nostro paese, Alex è riuscito nel cosiddetto circuito pop, avendo avuto l'occasione di collaborare con molti artisti r'nb o comunque mainstream, quali Black Eyed Peas, Scissor Sisters, Kelis e tanti altri. OiOiOi, si compone di tredici brani, che ricalcano una delle tendenze musicali presenti in quel periodo, che amo definire l'epoca elettronica per eccellenza. Fonde infatti uno stile tipicamente house-elettronico, con parecchia influenze provenienti dal decennio '80, e caratterizzato da un uso massiccio di distorsioni sui sintetizzatori utilizzati. Infatti, in quel periodo uscirono allo scoperto parecchi progetti che presentavano queste caratteristiche, fra cui vi cito Digitalism, (in assoluto i miei preferiti), ma anche Justice, Simian Mobile Disco, e tanti altri. Basta infatti ascoltare brani come “& Down”, “Oh!”, “Arcade Robot” per notare questa forte tendenza nell'usare distorsioni, sempre messe in primo piano, e come elemento portante di ogni brano, il tutto intervallato da continue pause, ripartenze e riff sovrapposti e cambiati di tonalità. Le parti vocali sono praticamente sempre assenti, tranne in qualche sporadico caso, come per esempio in “Superfresh”, in cui si presenta ridotta minimi termini, della durata di una parola o poco più, ed anch'essa manipolata fino all'esasperazione, fino a farla trasformare in una voce ...

L' Amour Toujours II - Gigi D'Agostino 08/09/2015

Gigi D'Agostino - L' Amour Toujours II

L' Amour Toujours II - Gigi D'Agostino L'Amour Toujur II è un album dell'italiano Gigi D'Agostino, uscito nel 2004. Si tratta indubbiamente uno degli artisti nostrani più prolifici per quanto riguarda la musica da discoteca, per tutti gli anni '90, fino ai primi del 2000. Infatti, nel corso degli anni, ha pubblicato frequentemente sia album che compilation, che seppure al suo interno risultassero nomi di artisti differenti, nella maggior parte dei casi, si trattava di pseudonimi che riconducevano in ogni caso sempre all'artista D'Agostino. Questo album, che si divide in due cd separati, è caratterizzato dalle tipiche sonorità dance italiane dei primi anni 2000. Fattore leggermente in controtendenza se si considera che proprio in quel periodo stavano prendendo piede sempre più sonorità tendenti verso la house e l'elettronica. Ma chi segue questo artista, ha poi notato che negli anni a seguire intraprenderà un percorso musicale che ben poco aveva a che fare con le sonorità che andavano per la maggiore. All'interno de L'Amour Toujour II, seppure si possa inquadrare nel classico filone italo-dance, vi sono presenti parecchi brani di spessore e che si lasciano ascoltare senza troppa difficoltà. Partendo dai classici brani cantati, caratterizzate dal solito incontro-scontro fra ritmiche piuttosto marcate e parti vocali molto leggere e soavi, come in “Wellfare”, “Together In A Dream”, “Summer Of Energy” (realizzata in collaborazione con i Datura), “The Rain”, o la rivisitazione di “Amour Toujour”, o la ...

Hot Party Spring 2009 - Artisti Vari 06/09/2015

Hot Party Spring 2009

Hot Party Spring 2009 - Artisti Vari L'edizione spring 2009 della serie di compilation firmate Hot Party, è uscita a marzo del 2009. Classica caratteristica presente anche nei volumi usciti in quegli anni, è quella che si presenta in due cd separati, dove nel primo vi sono brani più vicini al pop, nel secondo alla house. Nel primo cd, in cui possiamo trovare ventuno brani, sebbene dovrebbe essere quello più pop oriented, contiene ugualmente parecchi brani molto vicini a territori più danzerecci. Ciò è dovuto alla tendenza, che stava nascendo proprio in quel periodo, di ritornare ad includere molti elementi di musica dance, nei brani pop. Alcuni esempi molto diretti possono essere Lady Gaga “Just Dance”, Katy Perry “Hot'n'Caold”, The Killers “Human”, Quest'ultimo è il più evidente cambio di direzione delle sonorità della band, un tempo conosciuti per il loro stile indie rock. Altri validi brani sono Empire Of The Sun “Walking On A Dream”, colorata di un synth pop anni '80, e White Lies “Too Lose My Life”, che ricorda molto da vicino atmosfere cupe e fumose come i Joy Division. Il secondo cd, classica caratteristica riscontrabile anche nei volumi precedenti, è ideale per alzare il nostro stereo a tutto volume! Inoltre, a differenza del primo cd, dove le traccie erano completamente separate le une dalle altre, in questo caso abbiamo a che fare con un flusso musicale unico, ovvero brani mixati l'uno dopo l'altro. Vi sono presenti al suo interno ventuno brani, fra cui spiccano in ordine alcuni remix di brani ...

Globalunderground - Digweed John Los Angeles - Artisti Vari 02/09/2015

GlobalUnderground 019

Globalunderground - Digweed John Los Angeles - Artisti Vari Una delle raccolte più significative per gli amanti delle sonorità 'club oriented', anche se probabilmente non risulta essere fra le più conosciute nel nostro paese, è la serie firmata “Global Underground”. Il titolo, prende spunto dall'omonima etichetta discografica inglese fondata nel 1996 a Londra. Una serie di compilation, della cadenza di un paio ogni anno, ininterrottamente dal 1996 fino al 2010, per poi prendersi una piccola pausa, con l'uscita di un nuovo volume nel 2014, ognuna delle quali risulta essere ambientata in una località del mondo diversa, e selezionata-mixata dai più importanti djs di quel periodo, fra cui figurano Pauk Oakenfold, Denny Tenaglia, Sasha, John Digweed. E proprio il dj londinese John Digweed, classe 1967, firma il mix numero 19, ambientato a Los Angeles. Un doppio cd, formato ognuno da undici brani, molto lunghi (infatti si parte da 4-5 minuti fino ad arrivare a 9 minuti), in cui si riunisce l'essenza e la purezza della musica elettronica. Nella maggior parte brani interamente strumentali, dei lunghi viaggi musicali, piuttosto ipnotici, come nel caso di Electric Tease - "Your Lovin, oppure Bipath – "Paranoize” in cui la parte ritmica si fonde alla perfezione con melodie spaziali ed avvolgenti, senza tralasciare altri espidosi come Teimoso feat Shelly Preston – "Riding”, oppure Roland Klinkenberg - "Inner Laugh"in cui si sentono delle forti contaminazioni tribali. Altri brani infine, caratterizzati da dei brevissimi riff di arpeggi, possono ...

Magic Hour - Scissor Sisters 31/08/2015

Magic Hour

Magic Hour - Scissor Sisters “Magic Hour” è il quarto album in studio della band newyorkese Scissor Sisters, uscito nel 2012. Per chi li conosceva dagli esordi, e la maggior parte presumo li conosca a partire dal 2006, in cui uscì I don't Feel Like Dancing, notò già a partire dall'uscita di Fire With Fire, del 2010,un certo cambiamento di sonorità, continuando ad attingere in parte dagli anni '80, ma con uno stile dance.rock più attuale. Con l'uscita di questo nuovo lavoro, si rafforza uno stile improntato con i piedi ai giorni nostri. Hanno collaborato infatti a quest'album alcuni produttori come Stuart Price (già al lavoro negli anni passati con artisti come Madonna), ma anche Alex Ridha, Pharrell Williams e Calvin Harris. Già proprio Calvin Harris ha prodotto il primo singolo estratto, ovvero “Only The Horses”, con un stile che in quel periodo si riconosceva a chilometri di distanza, vedi l'uso di certi arrangiamenti e tastiere. Si tratta di un brano dance-pop, che seppure orecchiabile e molto gradevole all'ascolto, può lasciare leggermente dubbiosi dal fatto che si tratti di un brano degli Scissor Sisters. Infatti, se provate ad ascoltarvi alcuni brani di Rihanna e Kelis, sempre di quel periodo, noterete nell'utilizzo dei suoni moltissime analogie. Altro brano molto simile, che calca questo nuovo volto dance commerciale del gruppo è anche “Self Control”, che sembra richiamare alcune sonorità house degli anni '90, per via della tastiera di sottofondo. Ed il resto dell'album prosegue con altri brani ...

Gabry Ponte Present Dance Vol 2 - Artisti Vari 30/08/2015

Dance & Love vol. 2

Gabry Ponte Present Dance Vol 2 - Artisti Vari Il secondo volume della serie di compilation dal titolo “Dance & Love” è uscito nel 2010. Il marchio Dance & Love è stato creato alcuni anni fa da Gabry Ponte, produttore e dj abbastanza conosciuto nel nostro paese, sia per quanto riguarda la carriera da solista, oltre che per essere stato a cavallo fra la fine degli anni '90 e i primi del 2000 nella band Eiffel 65. Con questo marchio vengono prodotte e pubblicati brani di musica dance ed house. Questo secondo volume, include al suo interno quindici brani, in cui vi sono produzioni e remix composti dallo stesso Ponte che da altri membri del suo team di produzione. Lo stile in generale, si ispira a piene mani dalle tendenze dance ed elettroniche commerciali di quel periodo. Tuttavia il risultato in generale lo trovo assai semplice ed ha quell'aria di già sentito. I brani migliori, i più orecchiabili dal punto di vista dell'arrangiamento sono in primis sicuramente –Gabry Ponte vs. Spoonface “Love 2 Party (Paki & Jaro Yellow Mix)”; ed La Miss “Something I Should Know (Gabry Ponte Summer Mix)”, in cui viene una un'interessante parte cantata, molto solare ed orecchiabile, con un ritornello che rimane in testa fin dai primi ascolti, unita ad un arrangiamento non troppo pungente, formato da un groove ed un riff di chitarra coinvolgenti. Di sicuro non si tratta del massimo dell'originalità, visto che questi elementi e suoni molto ma molto simili mi è capitato già di sentirli in parecchi altri brani commerciali di quel ...

Collegamento Mentale Vol 5 - Artisti Vari 30/08/2015

Collegamento Mentale 5

Collegamento Mentale Vol 5 - Artisti Vari Il quinto ed ultimo volume di questa serie di compilation dal titolo 'Collegamento Mentale' è uscito negli ultimi mesi del 2000. Come nei precedenti casi tutti i brani sono stati selezionati dal dj Tony H, personaggio che a cavallo fra la fine degli anni '90 e i primi del 2000 era abbastanza noto fra i giovanissimi, visto che lavorò per emittenti radiofoniche nazionali come Radio Deejay e Radio Italia Network. IL genere che troviamo in linea di massima all'interno di questa compilation è quello techno-trance, come di consueto sia per questo dj, che per quanto riguarda i precedenti volumi usciti. Fra i venti brani che vi troviamo al suo interno, saltano subito all'attenzione dei brani molto lineari e caratterizzati da bassi ruvidi, taglienti e distorti, come nel caso del brano d'apertura Ratty Sunrise “Here I Am”, o Cosmic Commando “Heartbreak “, o ancora DJ Vortex & Arpa's Dream “Crazy”. Caso leggermente a se invece è quello di DJ Gollum & DJ Yanni pres. Shithead “Shithead”, caratterizzato da un tipico suono ripreso dalla techno dei primissimi anni '90, e che curiosamente questo brano “ Shithead” fu riproposto pochi anni dopo con un altro nome, ma con uno stile praticamente uguale. Fra i brani che preferisco in assoluto vi segnalo quelli di musica trance, come ATB feat. York “The Fields Of Love”, che reputo uno dei migliori rappresentanti di questo genere, caratterizato da un connubio particolare fra chitarra e sintetizzatori, un mix unico e sognante. Altri brani degni ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra