Condividi questa pagina su

viola Status viola (Livello 4/10)

mtctrm

mtctrm

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 05/04/2006

80

Hotel Ladurnerhof, Merano 17/11/2009

Ladurnerhof - Merano

Hotel Ladurnerhof, Merano Durante la scorsa estate mi sono concesso qualche giorno in Alto Adige, alla ricerca di un po' di fresco (che poi non ho trovato, anzi!) ed ho pernottato al Residence ladurnerhof, a Merano. Si tratta di una splendida villa in stile Liberty, situata in una zona molto tranquilla della città, ma comunque comoda sia per raggiungere il centro e le terme che la stazione. La villa ha un aspetto molto ricercato, come quasi sempre in quei posti, ed al suo interno è divisa in piccoli appartamenti, che possono ospitare da 1 a 4/5 persone. L'ubicazione, come già detto, è molto comoda e anche bella: dietro la villa infatti c'è subito la collina che sale verso il paese di tirolo, ed i proprietari del Ladurnerhof la coltivano completramente a viti e mele, una vista decisamente rilassante! Nel mio caso ho soggiornato in un monolocale con piccolo cucinotto e bagno veramente spazioso. L'appartamento era dotato di tutto il necessario, la cucina piccola ma funzionale ed il bagno pulitissimo e veramente spazioso. All'interno rifiniture in legno in pieno stile tirolese e TV a schermo piatto con vasta scelta di canali italiani ed in lingua tedesca (per chi la capisce...). Nei pressi della villa, tutto l'occorrente: banca, supermercato ecc...e comunque il centro storico di Merano è veramente a due passi! E' bello calarsi in una realtà diversa ed immergersi nelle piccole botteghe sotto i portici (specialmente i panifici, decine di varietà di pane e di dolci, una goduria!) Per concludere, ...

Hotel Brignole, Genova 03/11/2009

Hotel Brignole - Genova

Hotel Brignole, Genova “Informiamo la gentile clientela che questo albergo sarà presto completamente ristrutturato e ammodernato”. Di sicuro ad un ospite che entra in un albergo questo genere di cartello non fa particolarmente piacere, tanto meno se poi la carta sul quale è scritto è assai ingiallita e invecchiata, testimonianza del fatto che il suddetto cartello è lì da molto tempo e che le promesse di ristrutturazione vanno avanti da molto tempo senza risultati concreti. Oppure sono solo una sorta di “giustificazione” per l’aspetto un po’ decadente dell’hotel.... Comunque, anche senza il cartello l’Hotel Brignole non sarebbe stato un gran che: pur godendo di un’ubicazione comoda (soprattutto per chi viaggia in treno, dato che si trova a soli 100 metri dalla stazione) l’albergo ha un che di vecchio ed in effetti avrebbe bisogno di un restyling! Nota dolente è anche trovare un parcheggio non a pagamento in zona: inesistenti! Sul sito dell’hotel si parla di una convenzione con un garage situato proprio di fianco all’albergo, ma di fatto questo risulta spesso pieno quindi non fateci troppo affidamento. In ogni caso il centro storico ed il porto sono facilmente raggiungibili a piedi con una passeggiata di 15 minuti che è anche utile per scoprire questa parte della città. L’ingresso è quasi nascosto, una piccola porticina con una scala che porta al 1° piano, dove c’è la hall. Le stanze si trovano ai tre piani superiori. Nulla da rimproverare allo staff, cortese e disponibile ad aiutare a ...

In generale 14/10/2009

Islanda, alla scoperta di una terra fantastica

In generale Da bambini nutriamo molti sogni, alcuni facilmente realizzabili, altri decisamente improbabili...c’è chi aspira a diventare un astronauta, chi un calciatore e chi, come me, ha sempre avuto il pallino dell’Islanda, anche quando in realtà non ne sapeva assolutamente nulla: chi lo sa, forse il vederla sulle pagine dell’atlante così sola, lontana da tutti gli altri paesi, isolata nel freddo oceano me l’ha fatta risultare simpatica e quasi bisognosa di protezione. Beh, dopo tanti anni, anni in cui il desiderio si era solo affievolito ma mai spento, sono riuscito a realizzare il mio sogno e a visitare l’Islanda! Cercherò di essere il più esauriente possibile, anche se le cose da dire sarebbero davvero moltissime.. 1° GIORNO Partenza dall’Italia. Da questo anno la compagnia aerea Iceland Express ha istituito un volo diretto Italia-Islanda con partenza (purtroppo solo una alla settimana) da Bologna. Volo completamente prenotato già molte settimane prima della partenza, quindi abbiamo dovuto necessariamente fare scalo a Londra e poi proseguire per Keflavik: con due voli low-cost abbiamo speso circa 450-500 euro a testa. Si arriva in Islanda intorno all’1 di notte, è buio, anche se all’orizzonte si vede un leggero chiarore: a luglio le ore di buio totale sono davvero pochissime, è una cosa strana e non sarà facile abituarci! 2° GIORNO Lo dedichiamo alla visita di Reykjavik. La capitale islandese è poco più di una piccola città italiana. Atmosfera tranquilla da paese di ...

Bed & Breakfast Campiello dell'Isola, Venezia 01/08/2009

Vera vita veneziana al B & B Campiello dell'Isola

Bed & Breakfast Campiello dell'Isola, Venezia Amo Venezia, e come sapete ogni occasione è buona per un weekend in laguna. Dalle mie recensioni capirete che il mio budget non è illimitato e quindi di solito mi rivolgo agli hotel ad una, massimo due stelle (pur di pernottare nel centro storico, altrimenti a Mestre ce ne sarebbero molti più accessibili). Ho fatto caso che tutti promettono di essere locali in stile tipico veneziano, arredati in maniera tipica ecc....ma cosa vuol dire questa tipicità?? Comunque, essendo rimasto spesso deluso, o non pienamente soddisfatto, dal rapporto qualità/prezzo degli hotel, l'anno scorso mi sono messo alla ricerca di qualcosa di diverso, un bed and breakfast dove assaporare di più la magia della quotidianità di Venezia. Delle molte offerte che ho ricevuto, devo essere onesto, molte avevano un prezzo spropositato. Altre erano veri e propri alberghi che si spacciavano per B & B...stavo per demordere quando ho ricevuto l'offerta del "Campiello dell'Isola". Il B & B trattasi in realtà di un piccolo appartamento situato al piano terreno (ma esente dall'acqua alta!) di una casa nel sestiere di S. Polo, a due passi dallo splendido Campo S. Giacomo dall'Orio. Laura, la gentilissima proprietaria, accoglie con cordialità e mostra la casa, composta da una sala/cucina, camera matrimoniale e bagno. La cucina è fornita di tutto l'occorente per la prima colazione, latte, biscotti, caffé, marmellate, merendine varie, un'abbondanza incredibile paragonata alle misere colazioni degli hotel. E volete ...

Hotel Alex, Venezia 01/06/2009

Hotel Alex, se proprio non potete farne a meno..

Hotel Alex, Venezia Fresco di ritorno da un weekend a Venezia, voglio scrivere una recensione riguardo all'hotel Alex, un albergo ad una stella situato nel sestiere di S. Polo a pochi passi da Campo dei Frari. Premessa: non sono un tipo esigente e nei miei precedenti soggiorni in laguna ho alloggiato spesso in hotel ad una stella (che ho anche provveduto a recensire). La posizione dell'hotel è assolutamente invidiabile. Centrale, comodo da raggiungere dalla stazione e da Piazzale Roma e vicino alla fermata del vaporetto di S. Tomà. Situato in una zona di passaggio ma comunque non chiassosa, e vicino a servizi essenziali come farmacia, supermercato, banca ecc.. La hall (e l'interno dell'hotel in genere) ha un'atmosfera anni 60, con un senso di vecchio e stantio, non una prima impressione favorevole, ma non sono uno che demorde, e in fondo non devo passare il mio tmpo nella hall! Le 11 camere sono disposte su 3 piani collegati da un'angusta scala. La mia stanza era una singola senza bagno, al costo di Euro 54.00 al giorno inclusa la "piccola colazione". Stanza esigua, con un letto ad una piazza e mezzo e arredi vecchi. Terrazzino con sedie sporche di escrementi di uccelli e vasi con piante secche. Lavello un po' incrostato e polvere sull'armadio, ma ancora non ero scoraggiato...L'analisi della stanza è proseguita con il letto: il copriletto vecchio rifinito, ma le lenzuola e le federe erano pulite e bianchissime. Lo stesso non si può dire per l'interno del cuscino di un rivoltante colore ...

Sacra di San Michele 20/01/2009

la Sacra di San Michele

Sacra di San Michele Il ponte dell'8 dicembre è stato una buona occasione per concedermi qualche giorno di vacanza alla scoperta di qualche angolo del nostro Paese ancora inesplorato. Purtroppo questi "angoli" sono ancora molti, ma un poco alla volta sto cercando di soddisfare la mia curiosità. Questa volta mi sono recato nella zona di Torino e, complice uno splendente quanto inaspettato sole, ne ho approfittato per visitare uno dei monumenti che, sulla carta, mi hanno più affascinato, la Sacra di S. Michele. Lo splendido complesso si trova esattamente sulla somma del monte Pirchiriano, a quasi 1.000 metri di altezza, in una posizione che permette di dominare dall'alto la valle di Susa, dalle vette alpine (innevate e splendenti), alla verdeggiante pianura padana. Raggiungere la Sacra è facile, se disponete di un'auto (altrimenti l'unica alternativa, non essendoci collegamenti con mezzi pubblici, è una faticosa risalita a piedi dal fondo valle!!): dall'uscita di Avigliana dell'autostrada per Bardonecchia, si prosegue per Giaveno e poi si trovano le indicazioni per la Sacra, che si raggiunge dopo alcuni chilometri di una strada decisamente panoramica. Il complesso è costituito dalla chiesa, dal monastero e dalle rovine delle altre costruzioni (il forno, la foresteria e la torre di avvistamento, detta della Bell'Alda). Si entra dallo scalone detto "dei morti", in quanto un tempo luogo di sepoltura, che si conclude con uno splendido portale scolpito su una terrazza dove c'è l'accesso alla ...

Priore, Asti 27/10/2008

Hotel Priore - Asti

Priore, Asti Ho soggiornato in questo albergo sabato scorso, dopo aver visitato il pomeriggio il salone del gusto di Torino. L'hotel è situato ad Asti in Corso Ferraris, in una zona centrale ma comunque facilmente raggiungibile in pochi minuti anche dalla stazione ferroviaria. Le impressioni. Dall'esterno l'hotel non spicca di certo per la sua bellezza, anzi l'aspetto dell'edificio sembra un po'trascurato, anche se in realtà si tratta di una costruzione abbastanza vecchia, nel senso buono del termine, mentre tutto intorno sorgono solo alti palazzi anonimi. L'ingresso è accogliente e ben tenuto, devo dire che il personale è molto cortese e disponibile. Unica pecca è che alle 13 la stanza non era ancora pronta e, avendo gli orari molto stretti, ho dovuto lasciare il bagaglio alla reception senza potermi nemmeno rinfrescare un po'..Mi hanno detto che in quei giorni avevano il tutto esaurito (e probabilmente non ci sono abituati, questo l'ho pensato io..) La mia camera è ospitata praticamente nel sotto tetto, si trattava di una camera doppia con due letti, abbastanza confortevoli, e con il bagno, piccolo ma con tutto l'occorrente (anche se la doccia era veramente minuscola). Posso solo rimproverare la presenza di una finestra che chiamerei più correttamente feritoia, minuscola che non dà luce, e il fatto che il tetto spiovente mi ha costretto a stare spesso gobbo se non volevo battere la testa. La colazione è stata la parte migliore: a parte l'offerta di cibo (varia ma non ...

La Villa Resort, Pieve a Nievole (PT) 26/09/2008

Un Locale "Poliedrico"

La Villa Resort, Pieve a Nievole (PT) Un locale poliedrico, di recente apertura e adatto a tutte le fasce di età. Non è facile trovare dei posti così, soprattutto nella mia zona, dove i locali non mancano ma sono tutti più o meno piccoli e comunque "ben definiti": o ristoranti, o pub, o discoteche...Bene, La Villa Resort invece unisce tutte queste tre cose e molto di più. La posizione è invidiabile, sulle pendici di un colle che sovrasta Montecatini Terme (anche se nel territorio comunale di Pieve a Nievole), consente anche uno splendido panorama soprattutto di sera. Ma voglio descrivervi per bene questo locale che ho definito "poliedrico". In realtà si tratta di un ristorante, ma anche di un pub, di una discoteca, di una piscina e presto (quando i lavori di adattamento di una precedente struttura saranno finiti) anche di un centro benessere-albergo. Sono quindi molte le opportunità che La Villa offre. D'estate è possibile concedersi una giornata in completo relax a bordo vasca, in un ambiente anche ricco di verde e molto elegante, per poi magari restare anche a cena al ristorante che è ospitato sia nella sala interna che a bordo piscina. Dopo cena il locale si trasforma in un ritrovo all'aperto dove è possibile fare una bevuta con gli amici con sottofondo musicale (per la verità la musica è assai bassa, questa è una piccola pecca), mentre in alcune serate sono offerti veri e propri spettacoli con cabarettisti e musicisti dal vivo. Il cibo offerto dal ristorante è ottimo, specialità è soprattutto il pesce. ...

Cuneo Hotel, Cuneo 23/09/2008

Cuneo Hotel

Cuneo Hotel, Cuneo Cuneo Hotel è una struttura a tre stelle ubicata nel centro della città, a pochi passi da piazza Galimberti, lo scenografico fulcro del centro di Cuneo. Pur essendo nel pieno centro della città, è in zona decisamente tranquilla, un po' perché Cuneo è di per sé una città assai quieta, ma anche perché l'albergo si trova in una traversa di Corso Nizza (Via Vittorio Amedeo II°) dove passano poche auto. In più la maggioranza delle stanze dà sul retro, ossia su un ampio cortile interno, condiviso con altri palazzi, in parte residenziali e in parte adibiti a uffici. L'hotel non è molto grande, sia la hall che la sala per la colazione sono piuttosto piccole, ma arredate in stile moderno con molto gusto a mio parere. Non fanno eccezione le camere, davvero minute (per intenderci, il letto occupa quasi l'intera stanza, l'armadio è a dir poco minimal..) e i bagni, anch'essi un po' piccoli...Niente da dire invece sulla pulizia e la disponibilità del personale. Basti pensare che avevo prenotato per quattro notti ma poi all'ultimo momento ho dovuto ridurre a tre e nessuno si è lamentato o mi ha chiesto niente in più.. Come vi dicevo la posizione dell'hotel è assai favorevole sia per la visita della città, che per eventuali spostamenti: è facilmente raggiungibile in auto (ma attenzione non dispone di parcheggio privato e nelle vie sottostanti non è sempre facile trovare parcheggio. In più un giorno a settimana viene effettuata la pulizia della strada e le auto devono essere ...

Torre del Moro, Città Sant' Angelo 17/09/2008

Hotel Torre del Moro

Torre del Moro, Città Sant' Angelo Ho pernottato presso l'hotel Torre del Moro per tre notti nello scorso mese di agosto, dopo aver soggiornato per quattro giorno all'hotel Le Ginestre di Roccacasale. Il mio tour dell'abruzzo ha previsto infatti due tappe, una nell'interno e una sulla costa, in modo da potermi spostare con più facilità. L'hotel in questione è situato sulle colline retrostanti la città di Montesilvano, nel comune di Città S. Angelo. E' piuttosto semplice raggiungerlo, soprattutto per chi arriva con l'autostrada: dopo il casello di Pescara Nord/Città S. Angelo si gira a destra e si seguono le indicazioni per Città S. Angelo. La strada inizia a salire per la collina, dopo circa 3/4 Km, in località Selva del Moro, si trova una piccola chiesetta: subito dopo si deve girare a destra. Questo incrocio è poco visibile, così come il cartello dell'hotel, per aiutarvi vi posso dire che c'è anche l'indicazione per raggiungere Atri. L'albergo è situato praticamente in cima ad un colle ed è contornato da un piacevole giardino ricco di piante. Il parcheggio è privato, peccato solamente che non vi siano abbastanza alberi per proteggere le auto dal sole che picchia tutto il giorno. Per la verità tutto l'edificio è sempre esposto al sole quindi le camere, anche se dotate tutte di aria condizionata, sono mediamente assai calde. L'interno dell'hotel si presenta bene, arredato con gusto in stile rustico con molti soprammobili, utensili e attrezzi della tradizione contadina locale. In un'altra ala è presente ...

Bominaco 16/09/2008

Tesori Nascosti a Bominaco

Bominaco A molti probabilmente questo piccolo paesino risulterà sconosciuto: è molto piccolo, nascosto tra i monti della provincia di L´Aquila e non fa nemmeno comune (è infatti compreso nel territorio di Caporciano). Sembra quasi impossibile ma Bominaco accoglie invece due dei principali monumenti medievali dell´Abruzzo, ossia la chiesa di S. Maria Assunta e il piccolo Oratorio di S. Pellegrino. Prima di descrivervi questi edifici, vi do alcune informazioni utili su come raggiungere Bominaco. In realtà non c´è molta scelta, l´unica differenza la fa la direzione in cui arrivate: se venite da sud (quindi da Navelli per intendersi) la migliore soluzione è quella di svoltare al bivio per Caporciano, superare il paese e proseguire altri 3 Km. fino alla deviazione per Bominaco. Se arrivate da nord, da L´Aquila quindi, è necessario dirigersi prima verso S. Demetrio ne´ Vestini e poi verso Fagnano Alto. Si arriva dopo alcuni km. a Bominaco. Il paese in sé è molto piccolo e sicuramente pittoresco: essendo situato in una posizione alquanto defilata ha conservato quel tocco di rurale e originario che spesso in altri borghi abruzzesi si è perso. Come detto, l´attrazione principale di Bominaco sono due chiese situate quasi una a ridosso dell´altra su un piccolo colle poco al di fuori del paese. Due chiese così vicine, ma così diverse nella loro struttura. Innanzitutto c´è da dire che le chiese non sono sempre aperte. per poterle visitare occorre rivolgersi ad una custode, il cui ...

Hotel Le Ginestre, Roccacasale 12/09/2008

Hotel Le Ginestre

Hotel Le Ginestre, Roccacasale Nel tentativo di mettervi al corrente sul mio viaggio alla scoperta dell'abruzzo, vi parlo oggi di uno degli hotel in cui ho pernottato: si tratta dell'Hotel Le Ginestre situato nel comune di Roccacasale (AQ). La struttura si trova sulla strada statale che da Sulmona porta a Popoli e Pescara, quindi in una zona decisamente poco turistica. In ogni caso la sua posizione è perfetta per chi come me ha la necessità di trovarsi in una posizione centrale rispetto ai luoghi che vuole visitare. L'hotel Le Ginestre è infatti a soli 2 km dall'uscita dell'Autostrada di Pratola Peligna, a 5 da Sulmona e comunque in posizione molto favorevole per raggiungere sia L'Aquila che la zona di Pescocostanzo, Scanno e il parco d'Abruzzo. Esteriormente l'hotel presenta anche un ampio parcheggio, per cui non vi sono problemi per posteggiare l'auto, e l'aspetto è decisamente invitante, moderno (infatti è di recente costruzione). L'ingresso all'hotel è accanto a quello del ristorante, infatti si tratta di hotel + ristorante, e la hall lascia intendere la struttura di una parte dell'albergo, fatta tipo a spirale in vetro e acciaio, un design davvero interessante e non molto consueto negli hotel italiani, spesso di vecchia costruzione. Sono presenti 23 camere disposte su due piani, una sala per congressi e pare anche una palestra (pare perché io l'ho cercata x curiosità e non l'ho trovata…ma non sono andato molto a fondo della faccenda!). La camera in cui ho dormito era una tripla (beh, eravamo in ...

Fortezza, Civitella del Tronto 31/08/2008

Civitella del Tronto, ai piedi della rocca

Fortezza, Civitella del Tronto Questa estate ho avuto modo di viaggiare parecchio in Italia, in particolare ho fatto un giro turistico in abruzzo, quindi cercherò di scrivere quante più opinioni a riguardo. Voglio partire descrivendovi il piccolo paesino di Civitella del Tronto, situato a circa 20 Km. da Teramo, quasi al confine con le Marche, quindi nell'estremo nord dell'Abruzzo. Devo dire che questa regione è davvero ricca di piccoli borghi davvero interessanti, ma questo è sicuramente quello che mi ha colpito di più, sia per la scenograficità della sua posizione che per la cura con cui è tenuto e presentato al turista. E di turisti ce ne erano molti, molti più di quelli che pensavo, grazie anche alla vicinanza alle coste adriatiche: Alba Adriatica, Giulianova e S. Benedetto del Tronto si trovano a 25/30 km. Io sono arrivato dalla strada statale che porta a Teramo, e devo dire che la prima vista del paese è d'impatto: lungo il tragitto viene nascosto dalle dolci colline abruzzesi, per poi rivelarsi inaspettatamente dopo una curva e lasciare davvero senza fiato. Civitella è arroccata lungo un fianco di una ripida collina ed è dominata dall'alto da un'enorme rocca, che si estende per tutta la lunghezza della collina. Il paese è davvero caratteristico, costruito tutto in pietra, con le piccole stradine in prevalenza pedonali perchè troppo strette per le auto, e conserva monumenti molto interessanti, come le chiese di S. Lorenzo e S. Francesco, antiche ma rimaneggiate in epoca barocca ed il ...

Derm 08/07/2008

un aiuto contro le zanzare

Derm Con l'arrivo della bella stagione (in realtà mi riferisco ad almeno un paio di mesi fa), ho riscoperto il piacere di dedicarmi a qualche attività all'aria aperta, come il giardinaggio, l'orto ecc..Pur non avendo grandi spazi per praticare queste attività, ho deciso di rimettere in sesto un piccolo pezzetto di terreno incolto dietro casa, piantandoci alcune piante ornamentali e alcune piante da orto, che da qualche tempo stanno dando degli ottimi frutti! Lo sforzo non è da poco e ovviamente ci vuole passione, ma consiglio a tutti questo hobby perché si ha così modo di passare tempo all'aria aperta, fare attività fisica e anche ottenere ortaggi e fiori non trattati con nessun tipo di veleno, quindi biologici (se si esclude ovviamente l'inquinamento della provinciale che passa proprio davanti casa ;-P). Comunque, non intendo divagare troppo, anche perché questo preambolo mi serve soltanto per dire come sono venuto a conoscenza dell'esistenza delle salviette antipuntura Vape Derm. Come ben sapete l'estate ci regala sempre la compagnia di sgradevoli e inutili insetti quali sono le zanzare: un tempo l'abbondanza di rondini, pipistrelli e altri volatili insettivori riusciva a limitarne l'espansione, ma adesso gli odiosi ronzanti sono quasi indisturbati, almeno in città. Passando abbastanza tempo all'aperto, su un terreno fino a poco tempo fa incolto e in alcuni punti ristagnante, potete quindi immaginare che le zanzare non mancano. I vecchi rimedi della nonna, come strusciarsi ...

Venezia 12/06/2008

VORREI CHE FOSSE LA MIA CITTA'..

Venezia E'difficile essere obiettivi quando si parla di qualcosa che si ama profondamente, quindi non ci proverò nemmeno, tanto so già che non ci riuscirei…Se dici Venezia, ai più viene in mente piazza S. Marco, Il carnevale, le gondole, a molti la scomodità, il cattivo odore, i turisti invadenti…Se dici Venezia a me, non posso far altro che ricordare e sognare, progettare un futuro che probabilmente non esisterà mai, un futuro in cui Venezia sarà la mia casa e il mio rifugio, un futuro di semplicità e serenità.. Sono stato diverse volte a Venezia, ma solo per pochi giorni, eppure ho capito subito che qualcosa mi lega a questa città, ho imparato ad amarla e a rispettarla, apprezzandone gli aspetti anche più nascosti e, forse, più autentici. Venezia, la Serenissima, la regina dell'Adriatico, un labirinto di strette calli che ad ogni angolo ti regalano la sorpresa di scoprire un'opera d'arte, la magia di un campiello deserto, la malinconia di una gondola solitaria in un remoto rio..Venezia è magia e poesia, è il peso di un passato floridissimo e l'incertezza di un futuro a rischio. Venezia è anche sporca, scomoda, abbandonata, ma è unica e, anche se fragile, eterna nella sua bellezza. E'contraddittoria: si sta spopolando ma si preferisce affittare gli appartamenti a turisti mordi e fuggi piuttosto che a chi ci vuole vivere davvero, si costruisce il mo.se., piuttosto che limitare il traffico di mezzi a motore nei canali, che con le loro onde destabilizzano gli edifici, si realizza il ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra