Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

paulpo6

paulpo6

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 09/10/2014

70

ASUS H81-PLUS 10/11/2014

C'è di meglio a meno

ASUS H81-PLUS Buonasera a tutti gli amici di ciao.it, vorrei descrivere la mia esperienza con questa scheda madre prodotta da ASUS, abbastanza economica, ma che mi ha colpito per qualità ed affidabilità, nello specifico si tratta del modello H81-Plus. La scheda si presenta con un bel PCB nero con l' aggiunta di dissipatori gialli, mentre gli slot per le RAM e quelli PCI sono in parte neri ed in parte gialli. Vediamo ora qualche aspetto tecnico, è progettata per l'utilizzo con processori Intel di quarta generazione con Socket 1150, quindi i7 / i5 / i3 / Pentium / Celeron, quindi CPU con un processo produttivo a 22nm. La scheda dispone di 2 soli slot per le memorie RAM, per un massimo installabile di memoria di 16gb, supportano ovviamente il DUAL CHANNEL. Troviamo una scheda video integrata che può arrivare a condividere con il sistema fino a 1024mb di memoria, la scheda purtroppo dispone della sola uscita RGB, non presenti quindi né una porta DVI né tanto meno una HDMI, cosa di non poco conto oggi visto che tutti gli schermi più moderni necessitano di almeno una delle due. Dal punto di vista della qualità delle immagini la scheda video integrata è discreta per un uso da ufficio, per il resto meglio affidarsi ad una soluzione dedicata. La parte audio è anch'essa integrata e gestita dal Realtek® ALC887 8-Canali High Definition. Sulla parte posteriore troviamo 2 porte USB con standard 3.0 e 8 di quelle 2.0. Poi ovviamente la porta LAN con chipset Realtek® 8111G. Per collegare i nostri Hard ...

Knockout Party (Wii) 09/11/2014

Gran divertimento

Knockout Party (Wii) Knockout Party è un gioco per la Wii che mi ha davvero ben impressionato. Non certamente per la grafica che trovo in tutta sincerità abbastanza brutta e troppo “giocattolosa”, ma in particolar modo per tutto le risate che ti riesce a far fare durante una partita, mi dimenticavo di specificare che le risate te le fai se sfidi qualche amico, infatti pensare di giocare ad un titolo come questo tutto da solo contro l’ IA, ti fa trascorrere qualche momento di divertimento ma non è la stessa cosa di giocarlo in multiplayer. Vediamo più nel dettaglio cosa è possibile fare, allora possiamo giocare ad esempio ad un moderno 1, 2, 3 Stella, in questa versione se non si è perfettamente fermi quando scatta la testa del clown si viene rispediti indietro da un potente getto d’acqua, vince chi per primo arriva alla linea del traguardo. C’è una rivisitazione del gioco del baseball nella quale, brandendo uno spazzolino si deve riuscire a colpire un avversario con degli oggetti. C’è la corsa dei sacchi o un’altra versione del tiro al bersaglio. Oltre questi giochi tanti altri che sono sbloccabili andando avanti nel gioco e guadagnando più punti possibili. Insomma davvero un passatempo divertente per affrontare con un bel divertimento queste serate invernali in compagnia di qualche amico. A me il giochino è davvero piaciuto molto.

Black Swan [Original Motion Picture Soundtrack] (Original Soundtrack/Film Score) 08/11/2014

Il lago dei cigni

Black Swan [Original Motion Picture Soundtrack] (Original Soundtrack/Film Score) Le musiche di questo cd sono state composte interamente da Clint Mansell chiamato a comporle per il film basato sul famosissimo balletto “Il lago dei cigni” del grande maestro Tchaikovsky. Mansell però ha dato il suo tocco unico con cambi, talvolta radicali, della musica, ne esce un opera di grande valore artistico che è il perfetto mix tra la grande musica classica e quel pizzico di modernità che era indispensabile per meglio integrarla ad un film di recente produzione come è Black Swan di Darren Aronofsky e che ha come interpreti le bellissimi e bravissime Natalie Portman e Mila Kunis. Il film racconta la storia di Nina Sayers brava ballerina di danza classica ma con un difficile rapporto con la madre che la tratta ancora come una bambina e che vede nella figlia la possibilità di far diventare realtà quello che era stato anche un suo sogno. Nina soffre per la troppa pressione e quando viene chiamata per interpretare il ruolo del cigno nel balletto Il lago dei cigni inizia a manifestare tutte le sue paure e le sue insicurezze tanto da avere frequenti allucinazioni. L’arrivo di un’altra ballerina, forse non brava come lei, ma molto sensuale e determinata la porteranno a gesti estremi… 1. "Gestol's Dream" 2. "Mother Me" 3. "The New Season" 4. "A Room of Her Own" 5. "A New Swan Queen" 6. "Lose Yourself" 7. "Cruel Mistress" 8. "Power, Seduction, Cries" 9. "The Double" 10. "Opposites Attract" 11. "Night of Terror" 12. "Stumbled Beginnings..." ...

Rio Lobo (Original Soundtrack) 07/11/2014

Un grande classico

Rio Lobo (Original Soundtrack) Rio Lobo è un film del genere western uscito nel 1970 e che ha come protagonista uno dei più grandi attori di tutti i tempi, John Wayne. Nel film John Wayne si è calato nel ruolo di un tenente nordista, Cord McNelly, che ha il compito di trovare ed arrestare gli autori di diverse rapine compiute ai danni di treni che trasportavano grosse somme di denaro destinate alle paghe dei lavoratori dell’ Unione. Il tenente li scova e li arresta ma non sarà contento fin quando non riuscirà anche a scoprire chi è la talpa dell’esercito che ha fornito tutte le informazioni necessarie ai due ladri. Il cd oggetto della recensione raccoglie tutte le musiche del film, composte per l’occasione da Jerry Goldsmith. Il cd è stato messo in vendita però solo nel 2001. Le musiche sono molto belle e ricalcano perfettamente lo stile western, sono quasi esclusivamente solo strumentali e ben si adattano ai momenti di battaglia e lotta presenti nella pellicola. 1. Captured 2. New Arrival/Unexpected Gun 3. A Good Teacher/Quiet Town/Cantina 4. Plans/The Raid 5. Scar/ Hang On A Minute/Finale 6. Main Title 7. A Good Teacher (Complete) 8. No Place To Go 9. Cordona's Capture 10. The Trade/Retribution/End Title

Ricordati di Me 07/11/2014

Ricordati di ascoltarlo

Ricordati di Me Ricordati di me è un film del 2003 diretto da Gabriele Muccino. Se non sbaglio lo hanno riproposto in tv proprio in questi giorni. La trama si sviluppa attorno alle vicende della famiglia Ristuccia, apparentemente una famiglia normale e come tante altre, ma che nasconde parecchi problemi al suo interno. Il marito, e padre, ha sempre avuto l’aspirazione di diventare scrittore e quel sogno, anche se adesso lavora come assicuratore, non è mai tramontato. La moglie è una donna infelice che vuole fare strada come attrice teatrale. Il figlio è pieno di paure, anche sentimentali, e si riscopre sempre più solo. La figlia apparentemente forte e disposta a tutto pur di entrare nel mondo dello spettacolo. In tutto questo a far crollare il castello che regge su turbamenti e paure ci pensa il ritorni di fiamma del padre per una vecchia fidanzata. La relazione tra i due sconvolgerà completamente, in un modo o nell'altro, la vita di tutti quanti i componenti della famiglia Ristuccia. Film che fa pensare molto e tratta temi piuttosto attuali, apprezzabilissime le musiche presenti nel film, a partire dalla colonna sonora, la cover di Almeno tu nell'universo cantata da Elisa (l’originale era cantata dalla grande Mia Martini). Canzone stupenda e dal testo tuttora molto attuale. Il cd oggetto della recensione è stato messo in commercio in ben due cd nel primo troviamo, oltre il brano già citato di Elisa, altri brani tutti attuali o quasi degli inizi del 2000, troviamo infatti le canzoni di Geri ...

Microsoft Wireless Controller CALL OF DUTY Edition (Microsoft Xbox One) 07/11/2014

Bello ma caro

Microsoft Wireless Controller CALL OF DUTY Edition (Microsoft Xbox One) Il Controller wireless Xbox One Call of Duty come si capisce abbastanza bene dal nome è un controller molto personalizzato ed ispirato alla serie di videogiochi di spara-tutto in prima persona . Il controller, che può anche essere usato collegandolo ad un pc sul quale è installato un sistema operativo della Microsoft, in particolare Windows 7 o l’ultimo Windows 8, quindi aumentandone di molto il raggio d’azione, si presenta di un bel colore grigio e di materiale gommato molto bello al tatto e che ne consente una ottima ergonomia e maneggevolezza. Le levette sono anch'esse di colore grigio e ricoperte da materiale gommato, la croce direzionale invece è metallica e di colore oro. I pulsanti ABXY, come quelli centrali, sono di un bel colore nero. Proprio al centro troviamo stampato il simbolo delle Sentinel di Call of Duty, ancora più sopra il logo della Xbox. Dal punto di vista della usabilità il controller è davvero ottimo, le levette hanno una bella resistenza ed anche dopo diverso tempo non perdono la loro efficacia, la crocetta direzionale è altrettanto efficiente, forse il materiale metallico un po’ troppo liscio in qualche frangente tende a fare poco attrito ma niente di davvero grave. Sicuramente un ottimo prodotto che però costa un po’ troppo, 65€ circa, e che non offre molto di più di un normale gamepad, sicuramente i fan di CoD lo adoreranno, tutti gli atri a mio avviso possono puntare ad un modello più anonimo ma anche più economico. ...

Repo Man (1984 Film) - Artisti Vari 06/11/2014

Un tuffo negli anni 80

Repo Man (1984 Film) - Artisti Vari Repo Man, il recuperatore è un film del 1984, diretto da Alex Cox, con Emilio Estevez ed Harry Dean Stanton. Il film è alquanto surreale, si parte da Otto Maddox che viene licenziato dal supermercato nel quale lavoro e che come se non bastasse tornato a casa scopre che i suoi genitori, consumatori abituali di marjuana, hanno donato tutte le sue cose ed i soldi ad una opera evangelista. Otto spiazzato se ne va di casa e trova lavoro come recuperatore di auto, da questo momento entrano in gioco le più disparate forze, FBI, CIA, alieni, predicatori e quant’altro. Film decisamente da prendere alla leggere per passarci qualche ora, migliore qualitativamente la scelta delle musiche che possiamo ascoltare nei vari momenti di proiezione del film, trpvamo ottimi brani della scena punk rock degli anni 80 come quelli di Iggy Pop, dei Black Flag o dei Circle Jerks. Insomma un condensato di buona musica, forse non adatto a tutti, ma non dispiace affatto. 1. Repo Man (Iggy Pop) 2. TV Party (Black Flag) 3. Institutionalized (Suicidal Tendencies) 4. Coup d'Etat (Circle Jerks) 5. El Clavo y la Cruz (The Plugz) 6. Pablo Picasso (Burning Sensations) 7. Let's Have a War (Fear) 8. When the Shit Hits the Fan (Circle Jerks) 9. Hombre Secreto (Secret Agent Man) (The Plugz) 10. Bad Man (Juicy Bananas) 11. Reel Ten (The Plugz)

Asus PU551LD-XO026G 06/11/2014

Buon prodotto

Asus PU551LD-XO026G Ho avuto di provare questo pc portatile della ASUS grazie ad un amico che lo ha acquistato abbastanza recentemente e che me lo ha prestato nei due giorni nei quali il mio era inutilizzabile. Il pc, sul quale è installato Windows 7, non so onestamente se lo abbia installato lui dopo aver provato Windows 8 o ce lo ha già preinstallato, monta un ottimo processore i7 a 2ghz, 4gb di RAM DDR3, una scheda video Nvidia GT820 versione mobile ed un Hard Disk da 500gb, non il massimo in quanto a capienza, anche solo da 1 Tera avrebbe fatto la differenza. Queste le caratteristiche principali, a queste si affiancano poi uno schermo HD, quindi con risoluzione da 1366 x 768 pixel (non il massimo), con diagonale da 15.6 pollici, un utilissimo lettore di card, una ottima webcam sempre con risoluzione HD, e poi la porta LAN, audio integrato e connessione Wi-Fi. Il portatile è a mio avviso ottimo, ottimo processore, buon quantitativo di RAM. Qualche piccola pecca c’è purtroppo, lo schermo pur essendo molto ben definito e con colori brillanti paga la risoluzione soltanto HD e non full HD, l’ Hard Disk, come avevo accennato, è un po’ sottodimensionato per le esigenze odierne che richiedono il salvataggio di un gran quantitativo di file anche di grandi dimensioni. Tutto sommato però non mi sento di esprimere un parere negativo su questo pc portatile, l’ho trovato veloce ed affidabile, anche con qualche piccolo giochino si è dimostrato valido e non ha manifestato il minimo problema, per circa ...

Zabriskie Point [Original Soundtrack] (Remastered/Original Soundtrack) 06/11/2014

Un inno alla libertà

Zabriskie Point [Original Soundtrack] (Remastered/Original Soundtrack) Zabriskie Point è un film del 1970 diretto dal grande maestro Michelangelo Antonioni. Il film racconta le storie di due giovani, Mark e Daria. Mark è uno studente al quale piace ribellarsi all'autorità, Daria lavora come segretaria part time e sembra avere una tresca con il suo capo. Per ragioni diversissime i due si incontrano un giorno nel deserto, lui alla guida di un piccolo aereo che ha rubato per tentare la fuga dalla polizia che lo crede autore di un omicidio, lei alla ricerca di una location pe runa nuova pubblicità dello studio dove lavora. Tra i due scoppierà la passione, questo idillio non durerà però molto… Film artisticamente molto notevole che non poteva non avere musiche altrettanto eccellenti. Antonioni scelse infatti di affidare la composizione della colonna sonora ai Pink Floyd, i lavori che gli furono però proposti dal gruppo non lo convinsero del tutto e preferì integrarne altre dei Kaleidoscope, dei Grateful Dead, di Patti Page. Il risultato è un cd di assoluto pregio e musica fantastica, il ritmo che accompagna le sequenze dell’amore di gruppo nel deserto è di grande effetto e mette in risalto l’idea di libertà che il regista voleva esprimere. Pink Floyd – Heart Beat, Pig Meat Kaleidoscope – Brother Mary Grateful Dead – Dark Star Pink Floyd – Crumbling Land Patti Page – Tennessee Waltz The Youngbloods – Sugar Babe Jerry Garcia – Love Scene Roscoe Holcomb – I Wish I Was a Single Girl Again Kaleidoscope – Mickey's Tune John Fahey – Dance of ...

Matrix Revolutions (Score) - Don Davis 05/11/2014

Pillola rossa o pillola blu?

Matrix Revolutions (Score) - Don Davis Matrix Revolutions è il terzo ed ultimo capitolo della saga fantascientifica che ha come protagonista Keanu Reeves nei panni di Neo, l’eletto. In questo episodio troviamo che Neo inizialmente si trova in una specie di limbo, sospeso tra il mondo reale e Matrix. Riuscirà ad uscirci solo grazie all’intervento in suo soccorso di Morpheus e Trinity. Quello che lo attende però non sarà una passeggiata, si trova costretto infatti ad affrontare il pericolo di una invasione di seppie, macchine comandate da una non meglio specificata tecnologia, e poi il sempre presente Smith. Il susseguirsi degli eventi, e la morte della sua amata Trinity, porteranno Neo a prendere un decisione finale inaspettata… Matrix è stata una delle saghe fantascientifiche più famose uscite negli ultimi anni, il primo capitolo, in particolar modo, ha avuto un successo eccezionale. Questo terzo capitolo cala un po’ ma resta di un buon livello, le musiche seguono un po’ la stessa parabola ma sono comunque abbastanza belle, sono per la maggior parte composte da Don Davis. L’ultima traccia contenuta nel cd è stata anche la base usata da due ginnaste per i loro esercizi alle Olimpiadi di Atene 2004. 1. "The Matrix Revolutions Main Title" by Don Davis – 1:21 2. "The Trainman Cometh" by Juno Reactor/Don Davis – 2:43 3. "Tetsujin" by Juno Reactor/Don Davis – 3:21 4. "In My Head" by Pale 3 – 3:46 5. "The Road to Sourceville" by Don Davis – 1:25 6. "Men in Metal" by Don Davis – 2:18 7. "Niobe's Run" by Don Davis – ...

Thrustmaster 2960623 USB Joystick PC / Mac 05/11/2014

Costa poco

Thrustmaster 2960623 USB Joystick PC / Mac Per giocare sul pc, principalmente con qualche gioco d’azione, sparatutto o simulazione di volo ho avuto l’occasione in questi giorni di provare questo joystick che mi ha prestato un amico, ho preferito provarlo prima di acquistarlo, anche se lui stesso mi ha consigliato di prenderlo visto che si tratta di un prodotto di buona qualità. Il joystick si collega al pc tramite la porta USB, ha una forma ergonomica molto molto comoda ed molto stabile, grazie alle ventose poste sul fondo. E’ dotato di ben 4 pulsanti, 3 axis e un trigger, poi c’è un utilissimo pulsante per il point of view che permette di cambiare facilmente visuale e non distrarsi durante le fasi di gioco. Sulla sinistra in basso c’è anche il Thumb throttle indispensabile ed utilissimo nei giochi di simulazione di volo, permette infatti di dosare benissimo la potenza. Pure per la breve esperienza devo dire che il prodotto in questione non è male, non mi ha convinto del tutto anche per la sensazione di poca robustezza che mi ha trasmesso, certo da un prodotto che costa poco meno di 15€ non è che mi aspettassi molto di più. Tutto sommato un acquisto che ci sta vista la spesa tutto sommato esigua.

ASUS H81M-E 05/11/2014

Per sistemi economici

ASUS H81M-E Buongiorno a tutti, vorrei descrivere la mia esperienza con questa scheda madre prodotta da ASUS, economica si, ma che mi ha favorevolmente colpito per efficienza e qualità, nello specifico si tratta del modello H81M-E, la M presente nel nome ci fa capire che è una scheda madre in formato micro ATX quindi adatta per piccoli sistemi, magari un bel HTPC da piazzare vicino al tv in salotto per gustarsi la visione di un film o una bella sfida con gli amici con all'ultimo videogioco disponibile. La scheda si presenta con un bel PCB nero con l' aggiunta di dissipatori di calore di colorazione oro molto belli da vedere, ma anche funzionali, e che rendono esteticamente la scheda un vero e proprio gioiellino. Dal punto di vista tecnico la scheda non è da meno, è progettata per l'utilizzo con processori Intel di quarta generazione con socket 1150, quindi i7 / i5 / i3 / Pentium / Celeron. La scheda dispone di 2 slot per le memorie RAM, per un massimo installabile di memoria di 16gb, è supportato il DUAL CHANNEL. Troviamo una scheda video integrata che può arrivare a condividere con il sistema fino a 1gb di memoria, la scheda dispone delle uscite DVI-D / RGB, assente purtroppo quella HDMI. Se non si hanno esigenze particolari o ci si accontenta di giocare con programmi non troppo esosi in fatto di risorse, in caso contrario è possibile installare una scheda video dedicata. La parte audio è anch’essa integrata e gestita dal Realtek® ALC887 8-Canali High Definition. Sulla parte ...

Song for Marion [Original Motion Picture Soundtrack] (Original Soundtrack) 04/11/2014

Niente di particolare

Song for Marion [Original Motion Picture Soundtrack] (Original Soundtrack) Una canzone per Marion (Song for Marion ) è un film drammatico del 2012 scritto, diretto, interpretato da Paul Andrew Williams, che ha per protagonisti Vanessa Redgrave, Terence Stamp e Gemma Arterton. La storia raccontata è quella del non più giovanissimo Arthur, uno scontroso e scorbutico pensionato che, nonostante le proteste, si lascia convincere dall'amata moglie Marion, malata terminale, ad entrare a far parte dell'anziano coro locale. Per uno come lui mai amante della vita sociale e restio ad intrattenere qualsiasi rapporto con gli altri sarà all'inizio una vera a propria tortura, ma con il passare dei giorni capirà che… Le musiche contenute nel cd sono principalmente del genere pop, non mi hanno convinto particolarmente e non è che ce ne sia una in particolare che mi piaccia più delle altre, orientatevi verso un altro cd. 1. Crazy - The OAP'z / Richard Scott / Gemma Arterton 2. Arthur - Laura Rossi 3. You Are The Sunshine of My Life - The OAP'z 4. Not Speaking - Laura Rossi 5. Ace of Spades - The OAP'z 6. Let's Talk About Sex - The OAP'z / Gemma Arterton 7. True Colours - The OAP'z / Vanessa Redgrave 8. I Don't Want You To Go - Laura Rossi 9. The Competition - Laura Rossi 10. Ain't Nobody - The OAP'z 11. I Did Miss You - Laura Rossi 12. Love Shack - The OAP'z 13. Lullaby - The OAP'z / Terence Stamp 14. End Credits - Laura Rossi

Snakebyte Nunchaku Wireless Black (Wii) 04/11/2014

Mai più senza

Snakebyte Nunchaku Wireless Black (Wii) Come forse molti di voi sapranno il nunchaku per la wii è un altro tipo di comando, un po’ diverso dal comando solito che conosciamo, il wiimote. La particolarità del Snakebyte Nunchaku Wireless Black (Wii) è che invece del pad ad 8 direzioni che può risultare difficoltoso da usare in certi frangenti, oltre al fatto che può non essere efficientissimo ad esempio su una rotazione a 360 gradi, dispone di una levetta molto comoda e due pulsanti aggiuntivi che in abbinamento alla forma ergonomica consentono molta più precisione e facilità d’uso. Il Nunchaku però può essere usato anche collegandolo al telecomando ed insieme possono essere usate contemporaneamente come due armi diverse in tanti giochi, Per esempio il telecomando Wii e il Nunchaku si trasformano nella spada e nello scudo in The Legend of Zelda. Se vi piace giocare a football, con Madden NFL 13 per esempio, potete muovere il quarterback col Nunchaku mentre lanciate la palla usando il telecomando Wii. Comodissimo. Un accessorio eccezionale che ho preso su amazon a meno di 20€.

Lolita [Sony Soundtrack] (Original Soundtrack) 04/11/2014

Ennio Morricone non delude mai

Lolita [Sony Soundtrack] (Original Soundtrack) Il cd oggetto di questa mia recensione è uscito nel 1997 quasi in contemporanea all’uscita del film diretto da Adrian Lyne, remake dell'omonimo film del 1962 di Stanley Kubrick. La storia raccontata si svolge negli Stati Uniti, New England, del 1947, un professore universitario parte dall’ Europa per ricoprire il posto di docente universitario in un college, per qualche strano evento si trova ad alloggiare per una intera estate nella casa di una vedova che vive insieme a sua figlia, chiamata amorevolmente Lolita. L’incontro con la giovane cambierà in tutto e per tutto la vita del professor Humbert. Si ritroverà sposato con la madre della giovane pur di starle vicino e poi, dopo la scomparsa della donna, ne diventerà l’amante. Il tema trattato dal film è alquanto “spinoso”, ma ne risulta comunque una opera di grande pregio, e tale opera non poteva che essere accompagnata da delle musiche altrettanto importanti. A comporle è stato chiamato uno dei più grandi compositori dell’ultimo secolo, Ennio Morricone. Il risultato è una colonna sonora fantastica e delle canzoni di livello altissimo che incantano con le loro melodie e ritmi talvolta lenti ed altre incombenti, dei veri capolavori che tutti apprezzeranno. 1. Lolita – 2:20 2. Love in the Morning – 3:36 3. Vera Lynn – I'm in the Mood for Love – 2:55 (Dorothy Fields – Jimmy McHugh) 4. Andy Russell – Amor – 2:56 (Ricardo Lopez Mendez, Gabriel Ruíz) 5. Take Me to Bed – 2:51 6. Lolita on Humbert's Lap – 3:34 7. Ella Fitzgerald ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra