Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

rays98

rays98

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 20/03/2010

10

Brioche 07/04/2010

Brioche soffice

Brioche Senza nulla togliere alle briche industriali, preferisco di gran lunga quelle fatte in casa che ogni tanto faccio una volta a settimana e poi ripongo in sacchetti salvafragranza in cui si mantengono tutta la settimana. La colazione diventa così più piacevole. é una buona ricetta anche per le feste di grandi e bambini. Ingredienti: 1 kg di farina 150g di zucchero 3 uova ½ litro di latte caldo 2 cubetti di lievito da 25 g ¼ di burro 1 scorza grattata di limone 1 pizzico di sale 1 fialetta di essenza per brioshe. Facoltativa ( vedere nei negozi specializzati in prodotti dolciari) Disporre la farina a fontana e sbriciolare dentro il lievito. Versare nella fontana lo zucchero, l’essenza, il limone grattato, il burro sciolto, le uova e il pizzico di sale. Versare man mano, al centro, il latte caldo ed impastare con le mani, fino a formare un panetto liscio e soffice. Spolverizzarlo con un po’ di farina e riporlo in una terrina molto grande ed inciderlo con una croce. Lasciarlo crescere per un paio d’ore, coperto, e reimpastarlo per sgonfiarlo. Lasciar ricrescere nuovamente ( questa volta ci impiegherà meno tempo). Formare tanti piccoli panetti oppure dividere l’impasto in tre parti, stenderlo arrotolandolo e formare una treccia con le tre code. Ricoprire la teglia del forno con carta-forno e stendervi sopra al treccia o i panetti. Cuocere per 35/40 minuti a 180° in forno non preriscaldato. Sfornare, lasciar raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo. ...

Filumena Marturano (Eduardo De Filippo) 07/04/2010

Una commedia moderna

Filumena Marturano (Eduardo De Filippo) La scena della commedia si apre su Filumena, un ex prostituta , che fingendosi moribonda costringe Domenico, suo convivente da molti anni, colui che l'ha sotratta dall'inferno delle case chiuse, a sposarla. Filumena ha vissuto molti anni davanti a quest uomo donando tutta se stessa, ma lui ricco borghese l'ha sempre esclusa dalla sua vita e nascosta all' alta società che avrebbe giudicato il loro legame. Filumena è portata a quest inganno estremo perchè Domenico sta per sposare una giovinetta, cassiera della sua pasticceria, ignorando tutti gli anni trascorsi con Filumena. L'uomo è furioso e Filumena gli rivela la vera ragione del suo gesto: dare un cognome legittimo ai suoi tre figli, cresciuti lontani dalla madre e ignari della verità. Domenico vuole annullare il matrimonio e così Filumena gli rivela che uno dei tre figli è suo ma non ha intenzione di dirgli quale. Bellissima è la scena in cui lei gli ritorna la mille lire (gigante) con cui lui gli aveva pagato quel rapporto fecondo. Strappa però un lembo da quella mille lire in cui c'è la data che potrebbe rivelare l'identità del figlio. Il matrimonio è annullato ma comincia la metamorfosi di Domenico. Il vecchio don giovanni è tormentato all'idea di essere padre e cerca in ogni modo di scoprire chi possa essere suo figlio, tra i tre. Nel frattempo Filumena si è ricongiunta ai suoi ragazzi, rivelando di essere la loro madre. Domenico rassegnato capisce di non poter arrivare alla verità se non attraverso Filumena, e così ...

Babà napoletano 07/04/2010

Babà facile facile

Babà napoletano Ognuno pensa che fare il babà sia un’impresa ….. In realtà è un dolce molto semplice e sicuramente ecomico . Passiamo agli ingredienti: 300 g di farina tipo manitoba 2 pezzi di lievito di birra da 25g 2 cucchiai di zucchero 5 uova 100g di burro Ruoto da Babà odulato imburrato da diametro 28 oppure miniconi tronchi in alluminio per babà piccolini Per la bagna: 1 l di acqua 400g di zucchero Rhum assoluto a piacere, secondo il gusto Scorza di limone 2 bustine di vanillina Per guarnire ( può essere servito anche senza guarnire): Gelatina incolore ( consiglio quella della Pan degli Angeli che è molto semplice da preparare) Panna montata o crema pasticciera Amarene sciroppate o fragoline Mettere in una terrina la farina e fare un incavo al centro, dove sbriciolarci il lievito. Aggiungere le uova, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero. Mescolare il tutto con una frusta elettrica a spirale. L’impasto dovrà risultare duro, ma non troppo, e dovrà attaccarsi alle spirali come una palla. Se invece dovesse risultare liquido e non si attacca, forse perché le uova troppo grandi, basterà aggiungere 1 cucchiaio di farina. Quando l’impasto si attacca, è pronto per essere versato nel ruoto imburrato o nei conetti di alluminio. In quest’ultimo caso versare l’impasto solo per 1/3 della loro capacità per permettere la crescita. Lasciare crescere finchè l’impasto non avrà raggiunto il bordo del ruoto. Quando questo accadrà rimescolare con il cucchiaio per farlo ...

Torta paradiso 07/04/2010

Torta Paradiso

Torta paradiso 100 g di farina 100g di fecola di patate 4 uova 200g di burro a temperatura ambiente 200g di zucchero 1 scorza di limone grattata 1 pizzico di sale 1 fialetta di essenza al limone della Pan degli Angeli 1 bustina di lievito in polvere Zucchero a velo per guarnire Preriscaldare il forno ed imburrare una tortiera di diametro 28. Mettere in una terrina lo zucchero e le uova e il pizzico di sale . Mescolare con una frusta elettrica fino a che il composto risulti chiaro e spumoso. Aggiungere il burro, l’essenza e il limone grattato e sempre mescolando 1 cucchiaio alla volta di fecola e farina. Infine aggiungere la bustina di lievito e mescolare ben bene. Versare nella teglia imburrata e infornare a 180° per 25/30 minuti. Sfornare, lasciar raffreddare e passarlo in un vassoio. Spolverizzare di zucchero a velo quando è ben freddo. Per chi preferisce i dolci composti, è possibile farcire questo dolce con una crema semplicissima fatta di 250ml di panna montata, 2 bustine di vanillina, 200g di mascarpone e 200g di zucchero a velo. Mescolare con la frusta elettrica il mascarpone, la vanillina e lo zucchero. Incorporare la panna montata e mescolare ben bene. Si può sostituire il mascarpone con la philadelfia, se preferite una crema più leggera. Tagliare il dolce a metà e farcire. ...

Profitteroli 07/04/2010

Profitteroli al cioccolato

Profitteroli Una vera delizia che piace veramente a tutti. Qui propongo una ricetta di facile e pratica esecuzione, perchè richiede l'uso di bignè da riempire già pronti all'uso, che si vendono in tutti i supermercati, in quanto è meglio non accingersi nella preparazione di quelli fatti in casa perchè la riuscita non sempre è assicurata. Ingredienti: 30/35 bignè 250 g di cioccolato fondente puro 2 cucchiai di farina 500ml di latte 5 cucchiai di zucchero 4 cucchiai di cacao 50g di burro 4 fogli di colla di pesce rhum o strega o altro liquore a piacere panna montata per riempire i bignè Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il burro. Lasciare ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda. Far bollire il latte. Mescolare zucchero, farina e cacao e aggiungere il latte caldo a filo, sempre mescolando per non far formare i grumi. Aggiungere la cioccolata e il burro e la colla di pesce strizzata. Mescolare ben bene il tutto e lasciare raffreddare, mescolando di tanto in tanto per non far formare la pellicola. Riempire i bignè con la panna montata e passarli uno ad uno nella crema di cioccolato e riporli man mano in un vassoio fino a formare una piramide. Infine per guarnire spolverizzare con un po' di cacao in polvere e formare tanti ciuffetti di cioccolato lungo il bordo. Tenere 15 minuti in freezer e poi passare in frigo.

Crostata di frutta 07/04/2010

Crostata di frutta

Crostata di frutta Questo dolce è molto freco ed adatto sopratutto d'estate. Per la pasta frolla: 500g di farina 200g zucchero 200g burro 3 uova 1 buccia di limone grattata 1pizzico di sale 1 cucchiaino di miele o confettura di albicocca ½ bustina di pan degli angeli Per la crema pasticciera: 500ml di latte 7 cucchiai di zucchero 4 tuorli di uovo 4 cucchiai pieni di farina Buccia di limone o un bicchierino di limoncello 2 bustine di vanillina Per guarnire: Frutta di stagione a piacere Fogli di gelatina Pan degli Angeli Marmellata di albicocche per ricoprire lo strato di pasta frolla (serve per isolare la frolla dalla crema) Preparazione: Sbucciare la frutta e tagliarla a fettine. Preparare la crema pasticciera: scaldare il latte in un pentolino. Mettere in una pentola lo zucchero e i tuorli d’uovo e sbattere lo zabaione. Aggiungere un cucchiaio alla volta di farina e quando il miscuglio risulterà troppo duro stemperare con il latte caldo. Procedere fino ad aggiungere tutta la farina. Mescolare ben bene e aggiungere il resto del latte. Dopo, cuocere sul fuoco lento mescolando sempre, fino a che la crema si addensa. A fine cottura risulteranno dei grumi ma sono solo grumi di cottura che mescolando ben bene andranno via. Lasciare raffreddare. Preparare la pasta frolla mescolando tutti gli ingredienti velocemente. Dopodichè lasciar riposare in frigo per un’oretta. Stendere un disco per ricoprire una tortiera da crostata da diametro 30. Stendere sul fondo ...

Crostata di mele 06/04/2010

Crostata di mele

Crostata di mele Questa crostata è ottima, soprattutto davanti ad un buon bicchierino di vin santo. Per la pasta frolla: 500g di farina 200g zucchero 200g burro 3 uova 1 buccia di limone grattata 1pizzico di sale 1 cucchiaino di miele o confettura di albicocca ½ bustina di pan degli angeli Per la crema pasticciera: 500ml di latte 7 cucchiai di zucchero 4 tuorli di uovo 4 cucchiai pieni di farina Buccia di limone o un bicchierino di limoncello 2 bustine di vanillina Per il ripieno: 6/7 mele annurche Zucchero Liquore a scelta per macerare le mele Marmellata di albicocche per ricoprire lo strato Preparazione: Sbucciare le mele e tagliarle a fettine. Riporle a strati in una terrina, ricoprendo ogni strato con lo zucchero e bagnando con il liquore. Lasciare macerare per un paio d’ore. Al momento dell’utilizzo scolarle ben bene. Preparare la crema pasticciera: scaldare il latte in un pentolino. Mettere in una pentola lo zucchero e i tuorli d’uovo e sbattere lo zabaione. Aggiungere un cucchiaio alla volta di farina e quando il miscuglio risulterà troppo duro stemperare con il latte caldo. Procedere fino ad aggiungere tutta la farina. Mescolare ben bene e aggiungere il resto del latte. Dopo, cuocere sul fuoco lento mescolando sempre, fino a che la crema si addensa. A fine cottura risulteranno dei grumi ma sono solo grumi di cottura che mescolando ben bene andranno via. Lasciare raffreddare. Preparare la pasta frolla mescolando tutti gli ingredienti ...

prestifatto allo yogurt 29/03/2010

Prestifatto allo Yogurt

prestifatto allo yogurt Questo è un dolce asciutto molto veloce e pratico da preparare, perchè non serve nemmeno la bilancia in quanto il vasetto di yogurt fa da misurino. A colazione con il latte è una delizia. Ingredienti: 1 yogurt a frutta o come si desidera 3 misurini di farina 2 misurini di zucchero 1 misurino di olio 3 uova 1 bustina di lievito pan degli angeli zucchero a velo per guarnire Preparazione: Versare in un contenitore a ciotola lo yogurt e risciacquare il vasetto e asciugarlo, perchè servirà da misurino. Aggiungere allo yogurt lo zucchero e le uova e mescolare con la frutta elettrica o il mixer, fino a raggiungere un composto chiaro e spumoso. Aggiungere un vasetto alla volta di farina e l'olio. Infine aggiungere il lievito e mescolare ben bene il tutto. Versare in una teglia imburrata e mettere in forno preriscaldato, per 35 minuti a 180°. Sfornare e lasciare raffreddare. Passare in un vassoio e spolverizzare con zucchero a velo.

Philips HR 7620 Daily 26/03/2010

Robot Philips HR 7620

Philips HR 7620 Daily Leggendo un po' in giro mi sono resa conto che in effetti non è un prodotto entusiasmante. Premetto che io non l'ho comprato ma mi è stato regalato per il matrimonio. In effetti forse non lo consiglierei per chi cerca qualcosa di molto competitivo. Come pregi è molto pratico e facile da riporre, inoltre ha delle ventose che si attaccano al piano di lavoro. il difetto più grande è che è poco capiente, ad esempio riesco a fare GIUSTO GIUSTO un impasto per torta da 500G di farina, e con qualche difficoltà perchè devo fare attenzione che non esca da fuori. L'ho usato si e no una quindicina di volte, e ho già la sensazione che il motore mi stia abbandonando, perchè se l'ho tengo acceso un po' in più comincia a puzzare. tuttavia non posso dire che sia un totale disastro anche perchè a Natale mi ha permesso di fare una maionese a regola d'arte e ho ricevuto i complimenti di tutti gli invitati. é molto comodo inoltre per grattuggiare il formaggio e tritare o affettare le verdure. Anche la panna montata risulta molto soda e non si smonta. Questa per il momento è la mia esperienza. In effetti vale il suo prezzo, perchè è sicuramente migliore dei robot più commerciali ed economici, anchè perchè fatto di una buona plastica resistente. Sicuramente non è però paragonabile ai robot più competitivi che hanno un' efficienza diversa. Lo consiglio a chi vuol comprare un robot senza spendere troppo e affidarsi sicuramente ad un buon marchio. Lo sconsiglio a chi cerca sempre il top! ...

Torta Caprese ischitana 24/03/2010

Torta caprese ischitana

Torta Caprese ischitana La prima volta che ho mangiato questa torta pensavo che al centro ci fosse uno strato di cioccolato, in realtà è la sofficità di questa torta a renderla un po' umida. é una delizia per il palato... Ma passiamo al dunque. Ingredienti: 400g di mandorle tostate con la pellicina 250 g di cioccolato fondente ( io di solito uso il perugina) 200g di burro 6 uova 1 cucchiaio di Pan degli Angeli o lievito simile zucchero a velo per guarnire Operazioni preliminari: preriscaldare il forno a 180 gradi. Imburrare una teglia e spolverizzarla con la farina. Preparazione: Tritare le mandorle. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il burro. Montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Continuando a montare con il mixer o la frusta elettrica, aggiungere al composto il cioccolato fuso con il burro, le mandorle tritate ed infine il Pan degli Angeli. Versare il composto nella teglia imburrata e far cuocere nel forno preriscaldato, per 35 minuti a 180°. Sfornarla, scostare la torta dalle pareti con un coltello con molta delicatezza e lasciarla raffreddare. Una volta fredda versarla in un vassoio e spolverizzarla con zucchero a velo. Consigli: - Se le uova sono molto grandi e il composto dovesse sembrarvi troppo liquido, aggiustare con un cucchiaio di farina. -Se si possiede un forno elettrico ventilato, usare la modalità con ventola ma dopo 15 minuti abbassare la temperatura a 150 gradi. - Per praticità, spesso io sciolgo il cioccolato con il burro in ...
Torna sopra