Condividi questa pagina su

oro Status oro (Livello 9/10)

streghe_1965

streghe_1965

Autori che si fidano di me: 372 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

problemi? NON prende i voi, non carica le foto..è lento...

Opinioni scritte

dal 16/02/2008

3908

Maina La Gran Colomba 25/04/2014

Maina La Gran Colomba

Caremar Traghetto, Capri 25/04/2014

Caremar Traghetto, Capri

Durante la mia esperienza a Sorrento ( a conclusione di questo ciclo di opinioni metterò una unica foto con tutti i "prodotti" recensiti relativi a Sorrento-Positano-Capri), ho preso anche il traghetto per Capri. Il primo giorno, arrivati al porto, abbiamo scoperto che tale servizio di trasporto, diciamo cosi, era fornito da circa 3 compagnie diverse e ognuna aveva il suo prezzo. Questo primo giorno la Caremar era chiusa, e l'altra compagnia, di cui non ricordo il nome, voleva in pratica 35 euro e qualcosa a testa. IN pratica in due per far neanche mezz'ora di traversata ci sarebbero volute alla fine 70.40 euro. Un pò troppo ho pensato. Senza fretta siamo tornati il giorno dopo alle 14 di pomeriggio, orario che giudico perfetto per fare tante cose perchè è quello meno "movimentato" e infatti, abbiamo trovato posto sulla Caremar a 27 euro a persona. Alla fine abbiamo speso 50.40 e non settanta. Alla fine 20 euro di differenza NON penso proprio siano poche, non vedo poi del perchè regalarle quando alla fine si ha lo stesso servizio. Ci imbarchiamo con la Caremar. Un traghetto vero e proprio, con tanto di garage macchine e moto da imbarcare sull'isola, quindi piuttosto grande. Nave un pò vecchiotta ma molto grande e il caffè a bordo costava 1 euro, che per i prezzi che giravano, e quelli visti giù al porto era davvero pochissimo. Sedili larghi, comodi, vista stupenda, mare calmissimo, caffè ottimo preso mentre si navigava ammirando il panorama. Diciamo che quella cifra pagata ...

Mary Pizza, Roma 24/04/2014

Mary Pizza, Roma

Quasi ogni Sabato vado al Centro Commerciale della mia zona e pranzo presso questo punto ristoro. In pratica si tratta di una sorta di self service che offre varie possibilità : pizza a taglio di ogni genere, patatine fritte, suppli e via dicendo, panini , e anche veri e propri primi, come la pasta, secondi, frutta, verdura e dolci. In pratica bene o male i primi che si alternano onestamente sono sempre gli stessi, anche se di discreta qualità. Per la maggiore va la lasagna, che non consiglio poichè il pezzo che viene dato è davvero piccolo, e poi di solito o farfalle o penne condite in vari modi, ogni sabato in modo diverso. I secondi sono semplici e bene o male si alternano sempre anche qui gli stessi, passando dalle polpettine di vitella, al pollo, alla classica cotoletta panata, alla carne di vitello, al classico Hamburger. Diciamo che la scelta comunque non è amplissima, infondo non è un ristorante. Per quanto riguarda i contorni abbiamo cicoria, melanzane, zucchine, fagiolini, piselli. Non manca poi la macedonia e insalate miste con dentro quasi di tutto. La qualità è come vi dicevo discreta e il prezzo è buono. Considerate che per un TRIS, composto quindi da un 50 grammi di pasta a scelta, un secondo con contorno + 2 pezzettini piccoli di pizza bianca + 1 acqua piccola minerale + 1 secondo con contorno con 2 pezzettini piccoli di pizza bianca ( quadratini che offrono come companatico), si spende sulle 12/13 euro in totale in due. Un prezzo da fastfood senza mangiare ...

Ikea Kalas Bicchiere 23/04/2014

Ikea Kalas Bicchiere

Ikea Kalas Bicchiere Onestamente non sono una grandissima amante dei bicchieri plastificati, poichè ad esempio, un conto è averli di plastica totale e uno lo sa, ci beve e poi li butta, un conto è averli di plastica da lavare. Diciamo che comunque quando i proverbi dicono che a caval donato non si guarda in bocca...danno un ottimo consiglio. Questi bicchieri colorati di plastificati di Ikea mi son stati regalati. Una volta erano un set di 6 bicchieri, ma alla fine ne è sopravvisuto solo uno se non vado errata, forse ne ho anche un altro messo da qualche parte. Esteticamente volendo sono carini, colorati, vari colori, semplici nel design ma comuqnue interessanti. Il discorso è che comunque sono plastificati quindi onestamente ti lasciano quel sapore di plastica dura quando bevi. Esempio. Prendete la birra. Berla qui o dentro il bicchiere di plastica tradizionale è assolutamente uguale, lascia quel retrogusto poco indicato lo stesso. Oppure il vino, diverso è berlo dentro il bicchiere di vetro. Allora la domanda è, a cosa servono? Considerando che poi li dovete lavare lo stesso e che alla fine un pò di scheggiano lo stesso, come potete vedere dalla foto..certo, dopo anni, ma tanto è...diciamo che secondo me tornano utili a chi ha figli piccoli. Quando vogliono bere da soli, quello di plastica tradizionale è troppo delicato e soggetto a mille rovesciamenti, questo almeno è più stabile, più "duro" ma non essendo di vetro è sicuramente molto meno pericoloso. Trovo quindi sensato il loro utilizzo ...

Ristorante Moonlight, Sorrento 22/04/2014

Ristorante Moonlight, Sorrento

Questo posticino l'ho testato la prima sera di arrivo a Sant'Agnello, frazioncina di Sorrento, dopo aver letto recensioni in giro e dover che la proprietaria del Bed dove soggiornavo mi aveva consigliato di andare. Siamo andati e abbiamo testato. Locale piccolo, abbastanza nascosto forse. Prezzi visto quelli che girano a Sorrento non altissimi. L'arredo abbastanza semplice, sedie in legno, ambiente confortevole ma non elegante, informale diciamo. Cosi informale che c'è un gattino che gira tra i tavoli. Ci sediamo. Personale cortese. Ordiniamo. Ci vengono portati come antipasto 4 crocchettine di patate e 4 suppli piccoli fatti rotondi, anzi, arancini per l'esattamente, con ingredienti interni diversi. In tutto quindi 8 pezzi ma per dimensioni alla fine saranno state 4 crocchette e 2 arancini al dunque. Arriva la pizza. Margherita per me e una denominata Lo Monaco per lui, con formaggio, noci. Prendiamo 2 bottiglie di acqua. Per il dolce un gelato alla vaniglia io, servito in modo molto semplice dentro una coppa di vetro e una panna cotta semplice piccola. Tutto piccolo, dall'antipasto, alla pizza, al dolce..l'unica cosa grande il conto alla fine di 36 euro. La pizza era buonina, ma sinceramente niente di trascendentale. Si sale con il coperto, con un fritto pagato 8 euro invece che 5 e non si è capito perchè. I prezzi delle pizze nella norma, 5 euro la margherita, 7 quelle più pienotte...diciamo esagerato un pò tutto il resto. Nel complesso visto ripeto i prezzi che girano ...

Johnny Pizza, Sorrento 22/04/2014

Johnny Pizza, Sorrento

Camminando per SOrrento abbiamo notato che questo locale era sempre pieno e cosi siamo entrati. Abbiamo capito subito il perchè. In pratica era grande mezzo metro. Aveva un bancone iniziale, con pizza a taglio, e fritti vari a prezzi decisamente abbordabili, almeno i fritti, per essere in pieno centro a Sorrento. Mangiare in piedi non è il massimo e ci accomodiamo in saletta. Arriva la cameriera e si ordina. Prendiamo 1 bottigli di acqua piccola frizzante, 1 pizza capricciosa, 1 caprese e 1 focaccia bianca. La caprese in pratica era composta da 3 tagli di pomodoro e 3 fettine di mozzarella di quella dura comprata, e pensare che siamo a Napoli. La foccia arriva quadrata e non tonda, cotta al legna, moto molto fina, senza olio, senza origano, senza nulla. La capricciosa in pratica è piccola, leggerissima e sa solo di Oliva. Di quelle sotto olio comprate per intenderci. Pizza discreta ma nulla di che e fortuna che il pizzaiolo sarebbe un gran campione non ho capito di cosa. Il tavolo è senza tovaglia, si mangia con tovaglioli e bicchieri di carta, posate di carta e PIATTI DI CARTA. La pizza stessa viene servita non su di un piatto classico, ma sopra un piatto plastificato, con sopra una sorta di velina bianca, carta da forno.. Servizio STRA-VELOCE per permettere il ricambio visto i pochi tavoli disponibili. Il conto ? La bellezza di 16 euro per ripeto 1 acqua piccola, 1 capricciosa, 1 pizza bianca e una caprese con 3 fette di mozzarella ( contate davvero). Inoltre, abbiamo ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra