Condividi questa pagina su

arancione Status arancione (Livello 6/10)

sweetdream11

sweetdream11

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 30/11/-0001

57

Gatti 09/03/2008

ConFUSA dalle FUSA

Gatti Quante cose mi hanno insegnato i gatti? Contarle è difficile. Perché contare è una cosa che, vivendo con loro, ho subito disimparato. Con tutto il rispetto per la matematica, ho trovato geniale aderire alla totale flessibilità felina riguardo a : che ora è di quanti minuti sono in ritardo con l'occasione della vita quanti anni o mesi (nel loro caso anche secondi) sono passati dall'ultima volta che qualcuno mi ha detto di non fare quello che sto facendo dopo quante ore sarebbe opportuno alzarsi dal letto per evitare una citazione nella lista dei rifiuti della società. Comunque come insegnamento gattesco, non è granchè. Ne ho di migliori. Purtroppo non tutti messi in pratica altrettanto efficacemente…il cervello umano è quello che è. Per penetrare in quello di un gatto, invece, bisogna addentrarsi in luoghi bui delimitati dal cartello "vivi e lascia vivere" Lasciare vivere, in teoria è molto facile. Per moltiplicare le possibilità di un'esistenza serena basterebbe prendersi cura degli altri il minimo possibile. Il gatto applica il principio senza sforzi: allo stato selvatico non vive in gruppo, fa affidamento solo su di sé,prende decisioni senza dover scomodare nessuno e, se fa una sciocchezza, sono cavoli suoi. Se non si teme il giudizio altrui, non ci sono motivi per striscianti sensi di colpa: avete mica visto passare un Senso di Colpa? Macchè, spiacenti, cercate in un altro dna, magari dalle parti di quello umano. Chi si aspetta compiacenza da un gatto è meglio ...

Con la P 05/03/2008

un(quasi ex) "mostro" chiamato DAP

Con la  P Un sabato sera di tanti,tanti anni fa...... solita discoteca con i soliti amici(situazione rassicurante quindi)stavo bevendo il "solito" long-drink...quando...all'improvviso la gola mi si è serrata neppure una goccia del colorato liquido riuscivo piu' a deglutire,l' angosciante sensazione di respirare a fatica,il cuore a mille e TERRORE allo stato puro. Sono uscita barcollante dal locale il mio di allora fidanzato mi ha caricata quasi a forza in auto,destinazione:Pronto soccorso di Ravenna il quale distava circa una decina di chilometri,ma il percorso appariva infinito. Una volta arrivati fortunatamente l'attesa è stata molto breve e mentre mi visitavano già presagivo terribili sentenze. Classica iniezione di Valium e via andare....."ma Dottore cosa mi stà succedendo?"..(piccola pacca sulla spalla seguita da sorrisetto di circostanza) "Niente, niente ,si tratta soltanto di una piccola crisi di nervi"...la "piccola crisi di nervi "è durata circa venti anni ed ha reso il resto della mia giovinezza un semi-incubo....paura, sempre e di tutto: dell'auto,dei luoghi chiusi,degli spazi aperti,delle gallerie,del silenzio ma anche del troppo rumore....... al cinema mi avvinghiavo come l'edera al braccio del malcapitato(o malcapitata) di turno,ma nonostante il contatto umano raramente riuscivo ad arrivare alla fine della proiezione. Al ristorante? Recitavo il mio mantra dall'antipasto al caffè"oddio fa che riesca a deglutire"con la costante paura che il cibo mi si bloccasse in ...

Poesie personali 02/09/2007

La musica lenta di un piano

Poesie personali Soffocate da duri silenzi, le risposte che cerco hanno perso la voce trasportate nel tempo e nei luoghi di altri mondi e altre vite sospese nel niente. Ci vorrebbe la musica lenta di un piano per salire aggrappata ad un'ala di airone e guardare lontano,dove sguardi comuni non sanno ed il cielo comincia a morire. Lo vedrai ritornare a cercarti cosi' immenso per te cosi' piccola e il suo cuore che è stato anche il tuo si farebbe piu' grande e piu' vero. Ti ha toccata,sentita e vissuta come un brivido freddo attraverso la schiena. Ora ride attraverso i tuoi occhi e mi abbraccia se bacio il tuo viso. Se un amore finisce,in un punto preciso, il dolore ed il pianto lo portano altrove ma resiste piu' forte di prima e ti aspetta perchè ti appartiene. Avrà il volto di un'altra persona o una casa piu' grande in un'altra città il mio nome od un altro per farsi chiamare. So che adesso tuo figlio ti aspetta me l'hai detto una notte di luna confondendo il mio pianto col tuo. Io l'ho visto e giocava coi sassi. Se una donna è un'amica, un'amante ed una madre appartiene a se stessa e a nessuno e tu sei tutto questo e altro ancora. Io ti trovo ogni giorno in un sogno, e ho il terrore di riaprire gli occhi, lui ti aspetta ogni istante che passa sa che un giorno verrai e il suo amore non ha fretta. A presto..Cucciolo mai nato

Novembre 2005 20/04/2007

Forse non è un addio

Novembre 2005 chissà cosa sognavi mentre la sveglia ha iniziato a gracchiare,hai aperto gli occhi e ti sei alzata,ore 8 del mattino di una domenica di novembre ...chissà cosa hai pensato mentre guardavi dalla finestra il cielo grigio,tutto avvolto da una impalpabile nebbiolina: forse che era giusto cosi' forse il sole ed il cielo azzurro sarebbero stati quasi un affronto. Chissà se te nei sei accorta che qualcosa ti stava rotolando sulle guancie bagnando un poco il colletto del vecchio anonimo pigiama...ma si,te ne sei accorta ed hai ripetuto il tuo mantra: "non ce la posso piu' fare". Chissà cosa ti ha spinta ad andare in cucina a scaldare il latte per la colazione, la sigaretta già tra le dita, che schifo, ma chissenefrega...silenzio totale la gente dorme ancora e tu vivi sola, neppure il ronfare di Maya questa mattina,ieri l'hai portata dai tuoi genitori,ti manca ma dovevi farlo si dovevi farlo.....rimani a fissare la tazza blu colma di caffè latte nella testa rimbombano parole e pensieri,sempre quelli gli stessi da qualche settimana,anzi forse peggio,forse di piu'....ti aggrappi alla tazza blu cercando un appiglio qualcosa che possa distoglierti...chissà a cosa pensavi....sicuramente all'inutilità di vivere quando il cuore da troppo tempo batte solamente perchè è un muscolo involontario,in fondo svolge il suo onesto lavoro, ma hai sempre freddo.....chissà quando è stato che hai deciso di escluderti completamente, di pensare che per te non poteva esserci piu' nulla, di convincerti che ...

Il miele della solidarietà 18/03/2007

IO CI SONO!.....FACCIAMOLO IN TANTI.....

Il miele della solidarietà Questa pagina è un copia-incolla dell'opinione dell'utente Ciao : mimmotuscia" < Ritorno su questo argomento, scusatemi, ma è un argomento a cui tengo molto ... Questa mattina, mettendo in pratica l'idea datami ieri da eriN, un altro utente di Ciao che ringrazio per l'idea, ho scritto una mail allo Staff, che qui sotto vi riporto : "Gentilissimo Staff Sono venuto a conoscenza, come molti altri utenti di Ciao.it, di una iniziativa umanitaria a favore di un bambino molto malato, di una rarissima malattia, che ha bisogno di cure particolari negli Stati Uniti, e questa iniziativa è dettagliatamente spiegata nel sito www.aiutiamoedoardo.it. Questa mail vuole essere un invito a Ciao per in qualche modo contribuire a questa opera di bene, e chiedere alla Società un suo eventuale contributo. Le forme possono essere quelle che Voi riterrete più opportune, quella che io vorrei proporre è magari di stabilire, come fatto nel mese di Dicembre e Gennaio, un eventuale extra bonus sulle valutazioni delle opinioni, soltanto che poi invece di girarlo agli utenti questo bonus venga da voi girato per l'iniziativa in oggetto. La vostra eventuale adesione, oltre ad essere accolta con gioia da noi utenti, avrebbe sicuramente un positivo ritorno di immagine per il sito che dimostrerebbe in questo modo una grande sensibilità per le problematiche sociali. Nella speranza che questa richiesta possa essere da Voi favorevolmente considerata, approfitto per salutare con cordialità e ...

Una casa sull'albero 08/03/2007

Broken dream

Una casa sull'albero Il sogno è l'uomo che ricorda. Di essere uomo. Il sogno è il tempo che non vuole più. Essere questo tempo. Il sogno è la vita che chiede di tornare in vita. Il sogno è il cuore che vuole rimanere in volo. Ma a volte il sogno interrotto di uno diventa la realtà terrena di altri. Il comandante chiude il piano di volo e spegne i battiti del motore. Le assistenti di volo si tolgono le maschere. Non c'è più nulla da fare. I passeggeri si alzano, increduli. Alcuni si disperano, chiedono ai controllori di volo. Altri escono, perché già sanno. Volo cancellato. un abbraccio......ho paura

Con la B 20/02/2007

Bad-ness

Con la  B Pragmatismo. Pragmatismo. L'officina degli automi. Produzione di vita in serie. I nuovi stordimenti del progresso. Se accusate disturbi, ci sono i coadiuvanti. Il pronto soccorso per chi è finito sul bordo della vita. Pragmatici. Che al posto dell'ombra avete la realtà. Appiccicata, addosso. Non vi abbandona nemmeno di notte. Che triste l'uomo senza la sagoma della vita. In un mondo senza sogni, le rondini si metterebbero a scavare. Pragmatismo. La passerella della psiche. Sfilata di risultati appariscenti. I nuovi modelli della collezione "Vanità-Intelligenza". Se vi sentite fuori giri, ci sono sempre gli specialisti. Il pozzo ascoltatore senza fondo, dove cercare la Luna. Pragmatici. Che invece dei ricordi avete i bilanci. E al posto delle speranze, i finanziamenti. Formulate risposte senza domande. E avete smesso di vedere: è già tutto certificato. Ci volete togliere lo sguardo? In un mondo senza immaginazione, la televisione si metterebbe a sognare.

Viktor & Rolf - Flowerbomb Eau de Parfum Spray 30/01/2007

Flower!!!!

Viktor & Rolf - Flowerbomb Eau de Parfum Spray Il profumo è invisibile e presente… Complice della notte, speranza e grido del giorno. Il profumo è un simbolo,un sogno….Stimola il desiderio, Suscita l'entusiasmo e crea il mistero. Il profumo rende piu' bella la vita….il profumo.. E' la vita. Chissà da cosa verrà ispirato l'artista che lo crea….un semplice movimento oppure il volo di una colomba? La violenza di una tempesta, lo stormire di una foglia o il sole di primo mattino? Da una goccia attraversata dalla luce, scaturisce una limpida bellezza. Somerset Maugham disse : "La bellezza è qualche cosa di raro, meraviglioso, che l'artista, nel tormento dell'animo, trae dal caos universale". FLOWERBOMB di Viktor & Rolf Non ho potuto resistere ….. Alle 19 esco dal lavoro,giornata pesante,certo, oramai è quasi la regola! Le luci della profumeria sono ancora accese,d'impulso mi fermo, ho bisogno di una gratificazione,ho bisogno di coccolarmi un po'….voglio un profumo,ma che sia speciale…. La commessa mi conosce,oramai sa benissimo che iniziero' a scrutare ,ad osservare ogni flacone, quasi una ricerca la mia di un qualcosa che forse potrebbe anche non esistere....ne provo qualcuno,spruzzato su quelle striscioline di carta assorbente…aspiro,no no, "questo è troppo etereo"…uhmm…"non male,ma non mi esalta"….Narciso Rodriguez? "perché no? M'incuriosisce…ufff…che delusione lo immaginavo diverso….. Forse non è sera,forse è meglio rinunciare. Ma poi guardo in uno scaffale in basso," Flowerbomb",bellissima la ...

Dicembre 2006 25/12/2006

Tearstearstears

Dicembre 2006 Non so cosa pensare,o meglio,i pensieri rimbalzano,si attorcigliano…cerco di inseguirli per dare loro un filo logico,una parvenza di lucidità….Natale…un giorno come un altro,tento di convincermi che sia cosi' oppure lo penso veramente? E' facile manovrare i pensieri quando la realtà ci fa molto male,stilettate silenti nel cervello indolenzito ed ammosciato. Oggi sono fuggita,no,non stanno proprio cosi' le cose….diciamo che ho preferito andarmene, sentivo che di li a poco sarei diventata noiosa e persino fastidiosa….infilzavo gli agnolotti in silenzio, sentivo un cicaleccio monotono attorno a me,sentivo,ma non ascoltavo,apparentemente interessata al cibo non ho destato sospetti…pregavo che non mi venisse posta la classica domanda "Come mai cosi' silenziosa?"….fortunatamente le portate risultavano piu' interessanti della mia sofferenza ,tanto oramai mi conoscono ,tanto io sono quella "sempre incazzata"…no,non amareggiata,delusa,disperata,preoccupata……solo ed esclusivamente INCAZZATA. Non importa,fa lo stesso oramai siamo arrivati alla frutta,si,proprio nel senso di uva,mele,pere,ananas,frutta del fruttivendolo insomma ! "Ora pero' vado, era tutto buonissimo! vado perché mi sento un poco la testa pesante,sarà la stanchezza accumulata"…… Finalmente salgo in macchina,finalmente posso lasciare scorrere il fiume in piena che A stento sono riuscita a trattenere…piango per tutto il tragitto con un sole accecante che bussava sul parabrezza…le strade erano semi deserte se mi fossi ...

Dicembre 2006 13/12/2006

Il REGALO

Dicembre 2006 Deve sapere il regalo, se un giorno avrai voglia di aprirlo. Sciogliere il nodo del fiocco che lo assicura. Dispiegare la carta da confezione che lo avvolge. Deve sapere il regalo, se le tue labbra disegneranno la circonferenza meravigliata sul tuo volto. Deve sapere il regalo, se lo prenderai per mano e lo porterai là, tra tutti i tuoi regali. Il tuo sguardo sempre attento. La tua carezza sotto il mento. Il tuo bacio succulento. Ma il regalo ha un dono. Sa aspettare. Come tutti i regali. Nascosti dentro i mobili, tra i vestiti nei cassetti. O parcheggiati in bella vista, sotto gli alberi. In attesa, che arrivi il giorno. Ma i giorni passano. E il regalo resta. Tra le cose dimenticate. Perché il regalo - anche quello più inaspettato - non conosce altra destinazione. Un regalo.....è tale soltanto se donato con gioia,non ha importanza il valore,lo sfarzo......quel pacchetto,minuscolo od enorme che sia, deve contenere l'affetto,l'amore,la tenerezza della mano che l'ha toccato,soppesato e...scelto. e quando con occhi stupiti di bambino scioglieremo quel fiocco,strapperemo impazienti la carta colorata e frusciante...tutto questo lo sentiremo e sarà il NOSTRO regalo. Un bacio, perchè vi voglio molto bene...davvero ...

Inquinamento 23/11/2006

ECO-delirio

Inquinamento Le cose stanno andando male ultimamente, ve ne sarete accorti. E non è solamente perché abbiamo distrutto in un secolo l'80 per cento delle foreste del pianeta o perché l'ultima volta che la terra è stata cosi' calda risale al Pliocene e l'oceano allora era cresciuto di 25 metri (ma non avevamo ancora Venezia o San Pietroburgo da salvare). E nemmeno perché 1700 specie animali e vegetali(mi sono documentata…che credete…) hanno già migrato verso i Poli in cerca di fresco e quasi altrettante stanno cercando di sopravvivere a predatori e climi sconosciuti. O perché il petrolio sta per finire, bella novità, pure Schwarzenegger l'ha capito! No, la tragica notizia è arrivata da Londra l'ottobre scorso, durante la presentazione del sequel di Peter Pan, scritto un secolo dopo l'originale. L'isola che non c'è, Neverland, non è che non c'è perché non esiste, come avevamo tutti ingenuamente creduto, non c'è perché non si vede, oscurata come si trova da una fitta coltre di fumo, nubi tossiche e gas che la nascondono a qualsivoglia bambino o adulto in cerca di innocenza. E, certo, noi infestanti mortali potremmo anche fare a meno della Terra e magari andare a vivere su Marte o qualche altro pianeta, pure declassato, come Plutone. Ma potremmo mai accettare che si inquinino impunemente le nostre fantasie? Che a Peter Pan venga l'asma o la bronchite come a un qualunque pargolo milanese o che il coccodrillo di Uncino, anziché inghiottire le sveglie, sia soffocato dalle alghe come un ...

Con la H 11/11/2006

HELL

Con la  H Oggi sono entrata nei tuoi occhi nel nero profondo cadevo, evitando pareti di rocce. Schiantata sul fondo in quel buio era sporco di sangue il mio viso. Camminavo a quattro zampe come un cane e ho visto attorno a me soltanto fuoco bruciare i boschi, i fiumi e le montagne. Sentivo avvicinarsi a grandi passi il gelo della morte camminare con la lava nutrirsi come bestia inferocita del mio terrore e della mia paura. Potevi guidarmi a un sentiero sicuro e ho chiamato il tuo nome. Alzavo gli occhi per trovare la tua mano, afferrarla e scappare. Ma tu eri piu' in fondo, dove tutto è silenzio solo un'eco tornava alle orecchie. Quando oramai ero fuoco nel fuoco mi è passato davanti il tuo viso con sguardo curioso. Sono andata all'inferno e tornata sono andata all'inferno e non mi sono bruciata sono andata all'inferno e ho sognato. Poi,fuggendo dagli occhi ormai chiusi, ti ho guardato dormire disegnando il contorno del tuo viso con un dito. E ho voluto tornare nell'inferno di fuoco.

Ottobre 2006 15/10/2006

TACCO 12

Ottobre 2006 Cerchi. Il passo giusto. Nella danza di ogni giorno. La danza: la trasmutazione fisica del sogno. Anestesia per la psiche. Danzare: sognare attraverso il corpo. Tutti corrono. Nessuno danza. Passi all'altezza. Dodici centimetri sopra il livello della massa. Eleganza sopraelevata. Sopra la noia. Sopra le preoccupazioni. Sopra gli invidiosi. Sopra gli invadenti. Tutti corrono. Nessuno danza. Passi verso l'alto. In cima ai pensieri della gente. In cima ai desideri degli uomini. In cima ai tuoi sbagli. In cima alle tue sofferenze. Tacco 12. Dodici centimetri sopra te stessa. ...riordinando la scarpiera......banale no? come? mancano ancora trendadue parole? Mi dispiace,le ho finite...aggiungero' un rumore di sottofondo.....Tic tac tic tac Tic tac Tic Tac tic Tac......il suono dello "stiletto"

Settembre 2006 25/09/2006

StupidaMente

Settembre 2006 Domenica 24 settembre….anno 2006 ore…forse l'una …è già mattino quindi? Appunti annotati prima del viaggio, il viaggio verso l'oblio …mi stropiccio gli occhi , ho sonno (DORMI)…NO,non adesso.. La vista mi si annebbia , sono stanca Strisciando sulle lenzuola riesco a raggiungere una " Bic intensity ",mi piace, il gelatinoso tratto scorre sulle piccole pagine del Chaier de notes….nessun progetto questa notte,nessuna storia da raccontare, nessun ricordo da riesumare . Scrivo e non penso, lascio che sia . Calligrafia ondeggiante al limite del comprensibile ,cerco di mettere a fuoco le parole, non importa ,me le faro' tradurre da chi vorrà spiegarmi. Di colpo è come se qualcosa mi guidasse la mano, l'ultima barriera mentale cede. Non si torna nei luoghi dove si è stati davvero felici Cosi' è scritto,o è stato detto.....accendo una sigaretta ed il fumo si spande malefico, occhi iniziano a lacrimare…..pensieri come una scala a chiocciola che porta in soffitta, scalini sconnessi e chiodi arrugginiti che cadono con un suono di rimbalzante metallo sul pavimento di graniglia. Open my mind…ignoro il significato di cio' che sto scrivendo, lascio che vocali,consonanti e punteggiatura trovino un'adeguata sistemazione…a piacimento. Un senso,devo assolutamente riuscire a trovare un senso ,un argomento,un lamento,una protesta,una fiaba……encefalogramma piatto,di piu', il cervello ha subito una modificazione, si è trasformato in un foglio di carta velina….boccheggia ed implora le ...

Poesie 12/08/2006

SARO'

Poesie Saro' la terra sotto ai piedi quando camminerai per strade sconosciute saro' le viole che raccogli e prendono colore dai tuoi occhi. Se perderai la via allora saro' stella mi seguirai di notte camminando dentro ai boschi. Saro' la tua fatica e il tuo sudore quando ti laverai le mani dentro a un fiume e l'acqua sarà mia e tua energia. Saro' i tuoi pianti amari, saro' i tuoi giorni tristi saro' felicità se lo vorrai. Saro' l'arcobaleno che stringi forte in pugno per dargli piu' colore. Saro' il tuo sangue che scorre nelle vene e ti daro' la forza per lottare. Saro' la rabbia e il vento, inverno e primavera, saro' la neve e il sole. Quando avrai freddo ti potrai scaldare e se vorrai saro' di ghiaccio. E quando tornerai saro' stanchezza. Saro' il tuo pentimento e la tua gioia. Saro' una macchia verde all'orizzonte che ti riporterà da me a passi sicuri. Saro' con te....inutile lasciarti. §§§§§§§§§§§§§§§ §§§§§§§§§§§§§§§ §§§§§§§§§§§ Per te che sai donarmi emozioni di lacrime e sorrisi ..... per te.........ciao stellina ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra