Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

versusvii

versusvii

Autori che si fidano di me: 35 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Che rottura quegli utenti che non sanno neanche recensire il prodotto giusto e se li valuti di conseguenza ti vengono a dare voti negativi

Opinioni scritte

dal 28/09/2015

78

Un, due, tre... strega! Hadez (Vol. 3) (Ilaria Catalani, Silvia Tidei) 10/09/2017

La conclusione della trilogia

Un, due, tre... strega! Hadez (Vol. 3) (Ilaria Catalani, Silvia Tidei) Oggi vi recensisco il terzo e ultimo volume di Hadez, storia scritta e disegnata da un duo di autrici italiane. L'OPERA Il primo volume di Hadez si intitola Il paese dei malocchi ed è stato pubblicato nel 2015 da Dentiblù. Potete leggere la mia recensione qui http://www.ciao.it/HadezIlpaesedeimalocchiSilviaTideiIlariaCatalaniOpinione2038424 Il secondo volume di Hadez si intitola Mezzanotte di fuoco ed è stato pubblicato da Dentiblù sempre nel 2015. Potete leggere la mia recensioen qua: http://www.ciao.it/MezzanottedifuocoHadezVol2SilviaTideiIlariaCatalaniOpinione2041410 Hadez nasce come webcomic pubblicato dalle autrici online e venduto come autoproduzione alle fiere del fumetto. La storia è disegnata da Ilaria Catalani, colorata da Silvia Tidei e scritta da entrambe. Hadez è una trilogia e ogni volume è composto da circa 100 pagine. Questo volume l'ho acquistato al Mantova comics & games di quest'anno, dove non erano presenti le autrici e per questo non ho lo sketch di dedica. TRAMA La storia riprende da dove eravamo rimasti nel volume precedente: Kurt accetta un patto con l'oog Hadez, ma viene raggirato da quest'ultimo che lo usa per recuperare il suo maloculus (il terzo occhio usato per lanciare i malocchi) da Meredith. Hadez riesce così a tornare alla sua forma completa e progetta di gettare la città e il mondo nel caos per accumulare energia negativa. Gli altri oogen amici di Hadez percepiscono il cambiamento e accorrono per aiutarlo nel suo piano iniziando a ...

Copic Pennarelli 14/08/2017

Cari ma sono i migliori

Copic Pennarelli Chi disegna e fa illustrazioni conoscerà sicuramente i Copic, dei pennarelli professionali a base alcolica chiamati anche markers. I Copic sono un prodotto Giapponese e conta una varietà di 358 colori e ha differenti pennarelli sia per principianti che per professionisti. E' composta dalle seguenti linee: ?1456474299 - I più comuni sono i Copic Ciao, con la punta a pennello e quella a scalpello. Sono ideali per chi inizia a disegnare perchè sono la linea più economica e offrono una gamma di 180 colori più il blender incolore. Hanno una forma cilindrica e vicino al tappo con la punta a pennello c'è una linea grigia per evidenziarla. - I Copic Sketch sono quelli più professionali e hanno una vasta gamma di colori (358). Il pennarello ha una forma rettangolare e le punte sono come quelle dei Copic Ciao. - I Copic Classic al posto della punta a pennello hanno la comune punta dei pennarelli. Contano 214 colori. La forma del tubetto è quadrata. - Copic Wide, una new entry tra i prodotti copic. La punta larga permette di fare ampie campiture in una sola passata. --------------- ...

Italia in Miniatura (Viserba di Rimini ) 10/08/2017

Miniature stupende e dettagliate

Italia in Miniatura (Viserba di Rimini ) Ciao a tutti! Durante le vacanze che ho fatto a luglio a Viserba di Rimini ho approfittato per visitare il parco tematico Italia in miniatura. STORIA Questo parco è stato fondato nel 1970 da Ivo Rambaldi e all'inizio conteneva 50 miniature. Ora si contano più di 270 miniature di monumenti e architetture sia italiane che europee. Nel parco sono anche presenti trenini elettrici che si muovono per tutta la piccola Italia. Sono anche presenti canali e stagni a ricreare laghi e fiumi, oltre a bonsai piantati in terra per simulare gli alberi. Si parte dalla Sicilia per poi risalire tutte le regioni, fino a varcare le Alpi per andare nei paesi europei confinanti. Sono presenti dei cartelli in lingua italiana e inglese che danno informazioni basiche su ogni regione e monumento rappresentato. Alcune attrazioni si possono attivare per mostrare una breve animazione dei suoi elementi con anche il sonoro. Ora che ci penso nel parco sono state inseriti rumori di sirene di ambulanze e auto della polizia per dare un tocco di vita alle mini città. Nel parco è presente una monorotaia da cui vedere tutto il parco dall'alto. Ci sono poi scivoli e percorsi sia gratuiti che a pagamento. La riproduzione di Venezia e la monorotaia sono gratutiti per esempio. Nella parte finale del parco c'era una voliera con dei pappagalli tropicali. Per mangiare c'è l'imbarazzo della scelta e nel caso appena fuori dal parco c'è un McDonald's. OPINIONE PERSONALE Il parco l'ho trovato stupendo, le miniature ...

Paypal.com 04/08/2017

Utile per riscuotere premi dalle app

Paypal.com Oggi vi parlo di Paypal, una sorta di conto online in cui depositare soldi che uso da anni ormai. COS'è PAYPAL Paypal è un portafoglio online in cui depositare soldi ed effettuare pagamenti sicuri in negozi online. Ci si può collegare il proprio conto corrente o una carta prepagata da cui paypal preleverà i soldi in caso il vostro saldo nel portafoglio sia vuoto o insufficiente. Collegare un conto o una carta a paypal è semplice, inserite i dati dell'intestatario e paypal per verificare preleverà una piccola somma che poi restituisce. Per pagare acquisti su internet è molto comodo, non dovete ogni volta copiare i numeri delle vostra carta prepagata e inserire dati personali, basterà inserire l'email associata al vostro account durante l'iscrizione e inserire la password. COME LO USO Lo avevo creato per poter ricevere i pagamenti da eventuali commissioni di disegno su Deviantart, ma poi è diventato un salvadanaio dove ricevere i pagamenti dalle varie app di guadagno per smartphone o dai siti come clixsense. Uso il saldo che accumulo per acquisti su Steam o trasferisco i soldi sulla mia prepagata quando devo effettuare acquisti su Aliexpress. Purtroppo paypal non è accettato come metodo di pagamento ovunque, su Amazon e su Aliexpress per esempio bisogna per forza avere una carta di credito.

Mirror's Edge (PC) 26/07/2017

Bug su bug

Mirror's Edge (PC) Oggi vi parlo di Mirror's edge, un videogioco d'azione a cui ho giocato nel 2014. IL GIOCO Mirror's edge è un gioco d'azione in prima persona uscito nel 2008 per playstation 3 ed xbox, mentre per PC è uscito nel 2009. Impersoneremo Faith, una "runner" che trasporta informazioni e pacchi illegali e pericolosi per i suoi clienti correndo per la città. Sua sorella Kate è una poliziotta e non approva lo stile di vita della protagonista, ma quando viene incastrata dell'omicidio di un politico non esita a chiedere aiuto a Faith per trovare prove della sua innocenza. Inizia così l'avventura di Faith, che scoprirà una cospirazione formata da altri runner ribelli volta a prendere il controllo della società. Del gioco si era parlato molto per la presenza del parkour: la nostra runner corre e salta da un grattacelo all'altro usando capriole per attenuare le cadute oppure scivola tra le fessure degli edifici. Si possono anche combattere i nemici a mani nude o rubargli le armi di mano per sparargli contro. PARERE PERSONALE Il gioco non mi ha entusiasmato per niente. Avevo previsto il colpo di scena sull'identità della runner misteriosa già da subito e il finale l'ho trovato messo nel punto in cui la storia aveva iniziato a prendermi e la trama aveva iniziato a decollare. I numerosi bug poi me l'hanno fatto odiare. Quando i vetri iniziano a frantumarsi il gioco inizia ad avere lag, fino ad andare a scatti. Già dalla prima missione, quando degli spari rompono una vetrata, si ...

Tatuaggi: amici o nemici? 09/07/2017

Mi piacciono i disegni dei tatuaggi su carta

Tatuaggi: amici o nemici? L'argomento della settimana è "tatuaggi: amici o nemici?" e per una volta ho deciso di dire la mia. I tatuaggi in genere mi piacciono, ma più per il lato dei disegni che si andranno a fissare su pelle. In passato per raccimolare qualcosa avevo collaborato con uno studio per tatuaggi disegnando o ricalcando i disegni sulla speciale carta copiativa che si usa per riportare il disegno su pelle. E' stata un'esperienza interessante e faticosa allo stesso tempo: ho dovuto disegnare un drago la cui testa era sul petto mentre la coda scendeva verso il braccio. Calcolare la lunghezza della coda e fare tutte le squame aveva messo a dura prova la mia pazienza. Penso che non andrei mai oltre il creare disegni per tatuaggi, avrei troppa paura di sbagliare nell'usare lo strumento di incisione. Per quanto riguarda il tatuaggio in generale, lo odio e lo amo. Per me devono avere un significato, qualcosa che mi faccia dire "l'ho fatto perché credo in questo o per rappresentare un momento significativo", dato che sono un qualcosa di permanente che resterà con noi per sempre. Non sopporto chi si fa i tatuaggi per puro vezzo estetico o si tatua qualcosa solo perché è carino il disegno. Ricordo quando le prime compagne di classe avevano iniziato a compiere 18 anni. Tutte volevano farsi un tatuaggio perché erano grandi e ora potevano farlo senza il consenso dei genitori. Alcune hanno scelto un disegno con un significato per loro, altre hanno scelto la prima immagine carina o il classico ...

Bonsai. Stili, legatura e potatura 30/06/2017

Un breve e completo manuale sui bonsai

Bonsai. Stili, legatura e potatura Ciao a tutti, oggi vi parlo di questo volumetto su bonsai che ho comprato in libreria per informarmi su questa pratica. Nel mio giardino questa primavera ho trovato una piantina di albicocco e di ciliegio, nate a dei semi sputati da qualcuno in giardino. Per problemi di spazio non posso lasciarle crescere e ho pensato di creare due piccoli bonsai. DI COSA PARLA Il manuale Bonsai. Stili, legature e potature è edito da Demetra e questo manuale è del 2017 ( su amazon si può trovare ancora la vecchia edizione con lo stesso nome). Ha 128 pagine. E' diviso in 9 capitoli tematici che contengono al loro interno vari paragrafi distinti. Si inizia con un'infarinatura generale sulla storia di questa antica pratica, nata in Cina e poi diffusa in Giappone dai monaci buddisti. Si passa poi ad illustrare i vari modi per creare un bonsai: da seme, da talea, da margotta o da innesto. Se si è fortunati in natura si possono anche trovare dei proto bonsai, ovvero piante nate in luoghi ristretti in cui non sviluppano a pieno le radici. Questa guida illustra anche gli stili più comuni che si scelgono per modellare queste piccole piante, che possono essere posizionate da sole o con altri bonsai per creare un bosco in miniatura. Anche i vasi hanno la loro importanza: oltre a contribuire allo sviluppo ridotto delle radici, hanno una funzione estetica. Le pagine successive sono tutte dedicate alla cura delle piante e si parla di come scegliere il terreno in base alla specie che si vuole crescere, ...

Mezzanotte di fuoco. Hadez (Vol. 2) (Silvia Tidei, Ilaria Catalani) 13/06/2017

Le cose si fanno interessanti

Mezzanotte di fuoco. Hadez (Vol. 2) (Silvia Tidei, Ilaria Catalani) L'OPERA Il secondo volume di Hadez si intitola Mezzanotte di fuoco ed è stato pubblicato nel 2015 da Dentiblù. L'opera nasce come webcomic pubblicato dalle autrici online e venduto come autoproduzione alle fiere del fumetto. La storia è disegnata da Ilaria Catalani, colorata da Silvia Tidei e scritta da entrambe. Hadez è una trilogia e ogni volume è composto da circa 100 pagine. Questo volume l'ho comprato alla fiera del fumetto di Lucca nel 2016, dove erano presenti le autrici che me l'hanno autografato. TRAMA Iniziano i guai per i protagonisti. Ike si è lasciato convincere da Hadez e stringe un patto con lui per diventare un ragazzo popolare tra i compagni di scuola. Tutto il suo successo è dovuto ai malocchi lanciati per sabotare gli altri in scommesse proposte da lui. Ottiene la popolarità al modico prezzo del suo sigillo (una sorta di terzo occhio che ci protegge dagli spiriti) e qualche pustola qua e là sulle braccia. Kurt è preoccupato per l'amico e chiede aiuto a Yucca (il tombarolo conosciuto nel volume precedente) ed amanita, il suo Oog. Mentre cercano un modo per sciogliere il patto tra Hadez e Ike, Kurt litiga con quest'ultimo esasperato dalla sua superficialità e nervoso per problemi famigliari. Stanco dei problemi, Kurt cerca Hadez per convincerlo a mettere fine a tutto. Le ultime pagine contengono una piccola spiegazione su come classificare i vari spiriti di cui si parla nell'opera. OPINIONE PERSONALE Questo secondo capitolo mi è piaciuto molto, iniziamo ...

rabadaba.com 11/06/2017

E' diventato un sito per avere bonus su cibo per animali

rabadaba.com Ad agosto dell'anno scorso avevo iniziato a usare questo social dopo la chiusura di TSU. Mi aveva attirato l'idea di guadagnare tramite punti ricevuti sulle foto che pubblicavo nel social. Inizialmente era un'app, poi è stato aggiunto un sito internet. Inizialmente si accumulava una media di 100 punti al giorno e c'era una buona comunità (molti miei amici ex tsunauti si erano iscritti insieme a me). Si può caricare foto vecchie oppure scattarne una sul momento per avere il bollino "OC" (original content). Fino all'ultima settimana di ottobre 2016 con 10 mila punti si potevano riscuotere 10$ sul conto paypal. I problemi sono iniziati a sorgere verso fine ottobre. Erano iniziati ad apparire i primi cheater che postavano foto prese da google (contro il regolamento) e gli admin non facevano nulla per bloccarli subito. Molti utenti avevano iniziato a non usarlo più data la lentezza nell'accumulo punti e la mancanza di foto di buona qualità da postare sempre. Altra cosa che aveva rovinato l'atmosfera era il continuo favoritismo dell'admin nel mettere sempre contenuti dei soliti utenti in home, che nella maggior parte dei casi erano selfie sfocati o foto non stupende, dando l'idea di essere un social per cercare un partner... A fine ottobre gli admin annunciarono un grande cambiamento per migliorare i guadagni di tutti a detta loro. Avrebbero introdotto un sistema a votazione con cui gli utenti avrebbero votato i contenuti meritevoli di vincere 10-5-1 dollaro. L'idea non ...

Capire il fumetto. L'arte invisibile (Scott McCloud) 10/06/2017

Ottimo sia per sceneggiatori che per fumettisti

Capire il fumetto. L'arte invisibile (Scott McCloud) Edito questa vecchia recensione ora che ho più tempo per scrivere. Non mi ricordo come ho scoperto l'esistenza di questo manuale. Probabilmente stavo cercando qualche manuale nuovo da leggere per ampliare le mie conoscenze su come disegnare o ideare un fumetto. Sono riuscita a trovarlo nella biblioteca della mia zona e l'ho subito preso in prestito. Ora possiedo il tomo unico con tutti i manuali scritti da questo autore- AUTORE? Capire il fumetto è stato scritto da Scott McCloud, un fumettista autore e disegnatore di Zot! e del più recente Lo Scultore. Quest manuale è stato realizzato tra il 1992 e il 1993. L'OPERA Capire il fumetto ha 224 pagine ed è diviso in 9 capitoli. E' il primo manuale scritto da Scott McCloud ed è la seconda opera che esamina la forma artistica del fumetto (la prima analisi sulla nona arte è stata scritta da Will Eisner in "Comics and sequential arts") Nelle prime pagine l'autore si presenta e ci sintetizza ciò di cui andrà a parlare nel corso dei capitoli. Nel primi capitolo cerca di dare una definizione del termine fumetto. Partendo da qui McCloud colloca anche la nascita della narrazione a fumetti, che risale addirittura agli antichi egizi. Nel corso dei secoli l'arte sequenziale è stata usata per vari scopi e l'invenzione della stampa nel medioevo ha permesso la diffusione delle prime vignette. Nel secondo capitolo l'autore si concentra sul linguaggio visivo dei fumetti, parlando di onomatopee, dei font e della stilizzazione del disegno da ...

Hadez. Il paese dei malocchi (Ilaria Catalani, Silvia Tidei) 14/05/2017

Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio

Hadez. Il paese dei malocchi (Ilaria Catalani, Silvia Tidei) Ciao a tutti, oggi vi parlo di Hadez, una storia a fumetti. L'OPERA Il primo volume di Hadez si intitola Il paese dei malocchi ed è stato pubblicato nel 2015 da Dentiblù. L'opera nasce come webcomic pubblicato dalle autrici online e venduto come autoproduzione alle fiere del fumetto. La storia è disegnata da Ilaria Catalani, colorata da Silvia Tidei e scritta da entrambe. Hadez è una trilogia e ogni volume è composto da circa 100 pagine. TRAMA La storia inizia con Izaak "Ike" Leimann e Kurt Weissberg, due adolescenti, che si devono recare al funerale di una zia sconosciuta di Ike. Mentre rovistano tra le cianfrusaglie della soffitta, trovano un libro di incantesimi con un occhio sulla copertina. All'interno del libro era imprigionato uno spirito dispettoso in grado di lanciare malocchi per chi chiede i suoi servigi. Purtroppo lo spirito non è di buon umore a causa del brusco risveglio e ruba i sigilli ai due ragazzi e sparisce. Ad Ike e Kurt iniziano a capitare cose strane, come vedere fantasmi o venir pure impossessati dagli stessi. Solo Meredith, una compagna di classe dei due ragazzi, sa cosa è capitato loro e decide di aiutarli a trovare lo spirito dispettoso (chiamato poi Hadez) per fare un accordo. Al trio si unisce anche Jukka, un ragazzo a cui piace fare il tombarolo e interessato a trovare anche lui ad Hadez per ragioni sconosciute. PARERE PERSONALE Hadez lo seguivo già online, dove la storia era arrivata a poco più della metà del primo volume, ma non ero mai ...

appnana.com 10/04/2017

Accumulo punti lento

appnana.com Ciao a tutti, oggi vi parlo di questa app che sto usando da qualche settimane per cercare di ottenere dei buoni per paypal. COS'è APPNANAS Appnanas è un'app di premi per Android e iOS in cui si ricevono punti completando diverse azioni da convertire poi in buoni regalo. Per usarlo bisogna iscriversi con un indirizzo e-mail corretto alla quale si riceveranno i premi. COME FUNZIONA Dopo esservi iscritti, potrete iniziare ad accumulare punti nanas guardando pubblicità e/o scaricando app sul telefono. Si ricevono anche 400 punti giornalieri, ma solo se si accumulano un tot di punti a settimana scaricando app o guardando pubblicità. E qui inizia l'inghippo: si possono installare le app solo una volta sul proprio dispositivo perchè vengano accreditati i nanas e non sempre vengono dati. Purtroppo non ci sono molte applicazioni gratuite o che non richiedono spese e versamenti per essere valide, il che rende difficile incrementare punti dopo la prima settimana. Altro modo per aumentare i propri punti è inserendo codici referrall superati i 15000, che daranno a voi e al proprietario del codice 2500. Anche qui purtroppo c'è una nota dolente: dopo aver inserito il codice di un'altro, altre 5 persone dovranno aggiungere il vostro, rendendo la pratica stagnante o una catena di Sant'Antonio volta alla ricerca di nuovi iscritti per ricominciare. Ultimo modo redditizio per avere punti è giocare ogni tanto ai games, che vi rilascia dai 5 ai 500 nanas a caso. COME MI TROVO" In 3 ...

Final fantasy (Dvd) 27/03/2017

A caccia di spiriti

Final fantasy (Dvd) Ciao a tutti, passato buone feste? :D Oggi vi parlo di Final Fantasy - Spirit within. Credo di aver visto Final Fantasy in onda su Italia 1 un bel po' di anni fa (quando ancora guardavo la TV) e me ne sono innamorata, tanto che appunto ho comprato il DVD appena ho potuto. Non mi ricordo quanto mi è costato, ma sono sicura che ho speso meno di 10€ perché l'avevo trovato in offertissima in un negozio di elettronica che svendeva i film meno recenti. Il film è tutto in italiano, nei contenuti speciali è possibile vedere il film con i commenti dei produttori in lingua giapponese con i sottotitoli in italiano. STORIA DELLA PRODUZIONE DEL FILM Final Fantasy è stato prodotto nel 2001 dalla Square Pictures e tuttora risulta il miglior film mai fatto in computer grafica. I produttori hanno investito molto nel realizzare i personaggi, soprattutto la protagonista Aki Ross, con l'obiettivo di creare degli attori virtuali che andassero a sostituire quelli reali. Purtroppo la cosa non è mai andata in porto a causa dell'opposizione degli attori in carne ed ossa e all'elevato tempo nel realizzare i modelli. Questo film è anche considerato il flop cinematografico più clamoroso: è costato la bellezza di 137 milioni di dollari, ma al botteghino ne ha guadagnati solo 94 milioni, mandando quasi in bancarotta la casa che l'ha prodotto. Il titolo è preso dalla più famosa saga di videogiochi della Square Enix, Final Fantasy appunto, e riprende qualche elemento della trama da alcuni di ...

Ungaro - Ungaro Eau de Parfum 23/02/2017

Lo adoro

Ungaro - Ungaro Eau de Parfum Oggi vi parlo di questo profumo che avevo ricevuto l'anno scorso per il mio compleanno. La confezione che ho è da 30 ml. FRAGRANZA Questo profumo ha un odore floreale e delicato. Le note di testa sono Bacche Rosse, Pompelmo e Peonia; le note di cuore sono Violetta, Fiore d'Arancio e Gelsomino; le note di base sono Legno Bianco, Ambra e Muschio Animale. CONFEZIONE La confezione consiste in una scatola color prugna. Le scritte nella parte frontale sono in colore oro e come sfondo al nome del profumo hanno messo lo stampo di due labbra nere. La boccetta del profumo invece ha una forma a mezzaluna di un colore giallo tenue trasparente. Il colore del profumo invece è sul lilla. OPINIONE PERSONALE Adoro questo profumo, me lo spruzzo sempre quando devo uscire. L'odore è molto piacevole e non troppo intenso. Lo consiglio a chi adora profumi come Miss Dior oppure fragranze dolci e floreali.

wetransfer.com 30/01/2017

Utile per spedire allegati pesanti

wetransfer.com Ciao a tutti, dopo tanto tempo torno a scrivere opinioni. Oggi vi parlo di Wetransfer, un sito attraverso cui si possono inviare foto e video. L'ho scoperto l'anno scorso durante il mio anno di servizio civile presso un museo. Lo usavamo per spedire le foto dei quadri in alta risoluzione dato che le mail del comune hanno una capienza limitata per gli allegati COME FUNZIONA Si va sul sito https://wetransfer.com/ Qua vi chiede quale versione usare, quella Free (gratuita) oppure la versione Plus, a cui c'è da iscriversi e pagare una quota mensile o annua. Con la versione Free potrete inviare fino a 2 GB e il file rimane disponibile al download per 2 settimane. Con la versione Plus invece si possono inviare fino a 10 GB e il file resta sempre disponibile al download. Si caricano i file, si inserisce la nostra mail e quella del destinatario. Dopo che i file sono stati caricati, premere Trasferisci. In base alla grandezza dei documenti e alla potenza della vostra linea internet, ci vorrà un po' di tempo perchè i file vengano inviati. Alla vostra mail e a quella del destinatario arriverà un link dove poter scaricare l'allegato, ma attenzione, avete solo due settimane di tempo per farlo. Arriva anche un avviso se l'allegato è stato scaricato. PARERE PERSONALE Questo sito lo trovo utilissimo, lo usavo appunto per spedire foto di grandi dimensioni o alcuni video leggeri per lavoro. Ve lo consiglio
Visualizza altre opinioni Torna sopra