Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

waffy7

waffy7

Autori che si fidano di me: 129 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Opinioni scritte

dal 12/05/2010

649

SanDisk Ultra 32 GB 30/10/2015

Una chiavetta XL

SanDisk Ultra 32 GB Introduzione Ho sempre utilizzato chiavette USB, ma mai spingendomi oltre gli 8 GB di spazio su disco. Anche se talvolta ho avvertito l'esigenza di avere una chiavetta più capiente, non ho mai concretizzato un acquisto un po' perchè la ritenevo una spesa superflua e un po' per l'utilizzo di altri strumenti come l'HD esterno e il cloud. Queste due soluzioni comunque comportavano dei limiti: nel primo caso un ovvio limite di spazio, oltre che di alimentazione, avendo un HD esterno non autoalimentato; nel secondo caso, il disporre di una connessione veloce per caricare la moltitudine di dati. Fino a poco tempo fa sono "sopravvissuto" con soluzioni alternative, ma per vari motivi ho deciso alla fine di acquistare una chiavetta con spazio superiore alla media. La scelta non è stata facile, anche perchè non credo di essere un esperto conoscitore di chiavette, per cui mi sono orientato seguendo come criteri, oltre allo spazio, la velocità di lettura/scrittura e ovviamente un buon rapporto qualità/prezzo. Da non trascurare l'affidabilità, soprattutto per un prodotto che dovrebbe archiviare dati, tuttavia non è facile reperire informazioni affidabili e certe su questo aspetto. Alla fine ho optato per una SanDisk Ultra da 32 GB. Come va Si tratta di una memoria flash con la solita struttura esterna in plastica e una levetta per estrarre la chiavetta. Su una estremità c'è anche un anellino a cui legare lacci o altro per trasporto o maggiore facilità di trasporto. Lo spazio ...

Panasonic ER GB60 K503 06/10/2015

Il piacere di tagliare barba e capelli

Panasonic ER GB60 K503 Introduzione Dopo 3 anni abbondanti di utilizzo, il mio Braun Cruzer 5 risulta parecchio inaffidabile per via di una batteria con l'autonomia ridotta praticamente a pochi minuti. E' stata una improvvisa e celere corsa ai ripari, poichè il regolabarba/tagliacapelli è uno strumento fondamentale che non può mancare nel mio bagno. L'acquisto del Panasonic ER-GB60 è stato quasi del tutto casuale, nel senso che avevo puntato altri modelli di altre marche, ma alla fine per indisponibilità di alcuni pezzi, prezzi troppo elevati di altri e qualche altro motivo la scelta è ricaduta senza troppi dubbi su questo modello che non conoscevo e che sul web è recensito praticamente ovunque in maniera positiva. Il prodotto Come mai tutte queste recensioni positive? Beh, quello che posso dire è che l'ER-GB60 è un prodotto molto versatile e con una confezione completa di tutto il necessario: oltre al rasoio, ci sono due pettini aggiuntivi, il caricabatterie, l'olio per le lame, la spazzola per la pulizia delle lame, una pratica custodia da viaggio e i vari manuali di istruzioni. A livello di design il prodotto secondo me rientra perfettamente nella media, ovvero nè troppo piccolo, nè troppo grande, e senza essere sia obsoleto che ipertecnologico. Dal punto dei vista del funzionamento, il Panasonic offre un'ampiezza di taglio tra gli 0.5 mm (lametta senza pettini) e i 20 mm (con il pettine più grande) e presenta una lama larga 40 mm, circa 10 in più di altri prodotti che magari tagliano ...

Samsung EO-HS130 15/09/2015

Un compromesso che va bene

Samsung EO-HS130 Introduzione Da tempo cerco di limitare i danni derivanti dalle radiazioni dei cellulari con l'utilizzo del vivavoce ove possibile. Purtroppo questa soluzione è praticamente inutile in luoghi affollati o in presenza di altre persone, per cui tra le varie opzioni possibili ci sono gli auricolari. Spesso dati in dotazione di serie con gli smartphone, sono facilmente reperibili nei negozi di telefonia a prezzi relativamente modici. Mi sono orientato su questi Samsung non tanto perchè originali (alla fine su prodotti del genere non credo che l'originalità sia garanzia di qualcosa), bensì per il rapporto qualità/prezzo e per l'apparente semplicità del prodotto. Vediamo meglio. Il prodotto Come anticipato, sono auricolari Samsung, precisamente il modello EO-HS1303BEG, dal dimensioni contenute (18 x 24 x 2 cm), usciti nel 2013 e compatibili con parecchi modelli Samsung (lo davo per scontato). La struttura è abbastanza semplice e direi anche abbastanza economica: il solito filo di plastica/gomma presenta ad un'estremità il classico jack di auricolari e cuffie, mentre sull'altra le due cuffiette in-ear; a metà un pezzetto di plastica dove sono collocati i tasti risposta, volume +/-, oltre ovviamente al microfono. Le cuffie, essendo in-ear, garantiscono una buona stabilità e vanno indossate secondo quanto inciso su di esse: L e R, anche se le scritte francamente sono quasi impercettibili. Nella confezione vengono forniti altri gommini di ricambio, sicuramente un must per ...

Magic Hour - Scissor Sisters 23/06/2015

L'ultimo lavoro degli Scissor Sisters

Magic Hour - Scissor Sisters Introduzione Era il maggio 2012 quando il gruppo americano Scissor Sisters pubblicò il quarto e ultimo album (almeno finora). Si tratta di "Magic Hour", la cui uscita è stata anticipata da quella dei singoli "Only the Horses", co-prodotto con Calvin Harris, e successivamente "Shady love", riprodotta in una trasmissione radiofonica. Non solo Calvin Harris ha collaborato per la realizzazione di questo album, ma Pharrell Williams, Diplo, Alex Ridha e Azealia Banks. Dopo l'uscita, l'album ha riscosso un buon successo, raggiungendo la posizione #4 della UK Albums Chart e la #35 della Billboard 200. Come anticipato è attualmente l'ultimo album degli Scissor Sisters, poichè da allora (2012) Jake Shears e compagni hanno preso un periodo di pausa indefinita, confermando che comunque non si sono sciolti. Contenuti I singoli estratti sono "Shady Love", "let's have a Kiki", "Only the Horses" e "Baby Come Home". Gli ultimi due sono quelli di maggior successo commerciale e sono rientrate in alcune classifiche musicali. L'intero album invece è composto da: Baby Come Home Keep Your Shoes On Inevitable Only the Horses Year of Living Dangerously Let's Have a Kiki Shady Love San Luis Obispo Self Control Best in Me The Secret Life of Letters Somewhere Ms. Matronic's Magic Message (Bonus track) Cosa ne penso "Magic Hour" rappresenta l'ultimo lavoro di un gruppo direi maturo che, nonostante varie collaborazioni, maggiore visibilità rispetto agli albori e dei video accattivanti, non è ...

Edge Of Tomorrow - Senza Domani (Blu-ray 3D) 20/06/2015

"You see, this isn't the first time."

Edge Of Tomorrow - Senza Domani (Blu-ray 3D) Introduzione In dei tempi dove non è semplice trovare validi fanta-thriller, "Edge of Tomorrow - Senza domani" cerca di proporre la solita invasione aliena, ma in una chiave più interessante. Uscito nel 2014, è diretto da Doug Liman, conosciuto per "The Bourne Identity", "Mr. & Mrs. Smith" e per un altro sci-fi, "Jumper - Senza confini". Protagonisti del cast sono l'esperto Tom Cruise, che nello stesso genere si era fatto notare in "Minority Report" e nel più recente "Oblivion". La pellicola, ispirata alla light novel "All You Need Is Kill" del 2004, ha riscosso un buon successo commerciale con 370 milioni di dollari di incassi, a fronte di un budget comunque elevato (178 milioni di dollari). Attori principali Tom Cruise: Maggiore William Cage Emily Blunt: Rita Vrataski Bill Paxton: Sergente Maggiore Farrell Noah Taylor: Dott. Carter Brendan Gleeson: Generale Brigham Jonas Armstrong: Skinner Trama senza spoiler Il pianeta Terra subisce l'invasione di alieni chiamati "mimic", capaci di emulare e persino anticipare, le tattiche militari terrestri. Per contrastare questa pericolosa minaccia, gli esseri umani sviluppano una tecnologia da combattimento rappresentata da un potente esoscheletro. Simbolo della ribellione terreste è Rita Vrataski, soprannominata l'Angelo di Verdu e la cui immagine è sfruttata dal maggiore Cage per cercare di arruolare più persone possibili per il raggiungimento di una vittoria che sembra possibile, anche se molto difficile. Nel frattempo il ...

Thor - The Dark World (Dvd) 18/06/2015

Ben...Thornato!

Thor - The Dark World (Dvd) Introduzione Uno degli ultimi film della Marvel è "Thor: The Dark World", sequel di Thor e avente come protagonista l'omonimo supereroe. In realtà il film può essere visto anche come seguito di "The Avengers", il film del 2012 che raggruppava alcuni dei supereroi dell'universo Marvel e che si pone cronologicamente prima di "The dark world". Nel cast troviamo gli stessi attori del precedente film, quindi nei panni di Thor il possente Chris Hemsworth, Loki è intepretato da Tom Hiddleston e poi ci sono Natalie Portman, Anthony Hopkins, Stellan Skarsgård, Idris Elba, Jaimie Alexander, Christopher Eccleston. Cambio alla regia: la macchina da presa è affidata ad Alan Taylor, noto per alcune serie tv, ma che di recente sembra si stia costruendo il suo spazio nei lungometraggi, tra cui il prossimo capitolo del franchise di "Terminator" (che peraltro segna il ritorno di Schwarzenegger nel personaggio principale). Attori principali Chris Hemsworth: Thor Natalie Portman: Jane Foster Tom Hiddleston: Loki Anthony Hopkins: Odino Stellan Skarsgård: Erik Selvig Idris Elba: Heimdall Jaimie Alexander: Lady Sif Christopher Eccleston: Malekith il Maledetto Adewale Akinnuoye-Agbaje: Kurse/Algrim il forte Trama senza spoiler Tanti anni prima degli eventi raccontati nel primo film, Bor, padre di Odino, sconfisse in una sanguinosa battaglia gli Elfi Oscuri e respinse il perfido Malekith, intenzionato a impossessarsi dell'Aether, un materiale dotato di poteri speciali e con la capacità ...

Panasonic RP-HS34 06/06/2015

Non fanno quello che dovrebbero fare

Panasonic RP-HS34 Introduzione Torno sul sito per recensire delle cuffie che mi hanno accompagnato per qualche mese, ma che non mi hanno lasciato soddisfatto per cui ora sono state accantonate e sono tornato alle mie ottime Philips. Si tratta delle Panasonic RP-HS34, modello di cuffie catalogato come da "corsa/attività sportiva" per via dell'archetto che dovrebbe garantire stabilità... dovrebbe. Infatti dopo varie esperienze con cuffie di questa categoria, posso dire con assoluta certezza che esiste un'ampia fetta di prodotti che non svolge il compito per cui sono state realizzate, ovvero garantire una stabilità ed ergonomia superiore rispetto al normale per resistere al movimento dovuto all'attività fisica. Vediamo nel dettaglio queste Panasonic. Caratteristiche E' un modello che pesa circa 40 grammi ed è relativamente compatto, rispetto ad altri ancor più grandi, ma più grande delle cuffie in ear classiche. Buona la potenza, buoni anche i bassi ed esteticamente secondo me sono anche abbastanza appetibili. L'archetto che termina con la cuffia vera e propria è regolabile per migliorare l'aderenza all'orecchio, tuttavia non ho trovato riscontro personalmente su questo aspetto, poichè nell'utilizzo quotidiano, sia normale che facendo attività fisica, le cuffie non risultavano stabili e praticamente erano impossibili da tenere per più di 5 minuti senza che cadessero. Peccato perchè a livello di suono la cuffia non è affatto male, se si considera anche il prezzo, ma se cade sempre la vedo ...

ZTE MF90 14/01/2015

Connessi ovunque

ZTE MF90 Introduzione L'esigenza di avere un dispositivo per avere internet non solo a casa mi ha portato a cercare quelli che sono chiamati "mobile wi-fi". Si tratta, in pratica, di delle varianti di internet key con wi-fi, a cui si possono collegare piu dispositivi come pc, tablet, smartphone, ecc. Questi prodotti spesso sono inclusi in pacchetti che offrono anche un piano internet, come quello che alla fine ho acquistato io e che include il mobile wi-fi di proprietà (non in comodato d'uso). Acquistando soltanto mobile wi-fi, nello specifico il MF-90, il costo si sarebbe aggirato sui 70-80 euro. La scelta quindi è ricaduta sul MF-90 della cinese ZTE, un big delle telecomunicazioni e telematica, unito ad un'offerta internet della Tim. Caratteristiche Il MF-90 è un valido mobile wi-fi di dimensioni compatte (10 x 5,8 x 1,5 cm) che offre navigazione anche sulla rete LTE, supportando fino a dieci dispositivi connessi. La batteria è da 2300 mAh (più o meno come quella di molti smartphone) e garantisce circa quattro ore di utilizzo. Si può comunque tenere attaccato al cavo alimentazione e utilizzarlo per non rischiare che si spegna per la carica insufficiente. Supporta la connessione LTE, il che è chiaramente un vantaggio (qualora ci siano tutte le condizioni per la navigazione ad alta velocità). Sul piccolo display ci sono tre icone principali che segnalano alcune funzionalità (rete e batteria), oltre alla segnalazione di SMS. E' presente, oltre allo slot per la SIM card, anche ...

Nespresso Inissia RED XN1005 27/12/2014

Il caffè secondo Nespresso

Nespresso Inissia RED XN1005 Introduzione Quest'anno Babbo Natale è arrivato in anticipo per portarmi una nuova macchinetta del caffè. Nonostante sia un fan del caffè in grani da macinare, ho accettato un nuovo "rischio", ovvero quello di una macchina della Nespresso con le capsule, più di preciso una Inissia di colore rosso. Rispetto alla precedente Saeco Odea Giro (ancora perfettamente funzionante), questa macchinetta di marca Krups rappresenta in fondo un downgrade, poichè, al di là del prezzo nettamente inferiore, ha diverse funzionalità in meno. Il presunto vantaggio dovrebbe essere quello di un caffè più denso e di vari sapori a seconda delle capsule utilizzate. Caratteristiche Krups Inissia Red XN1005 si presenta innanzitutto più compatta di macchine che macinano il caffè e soprattutto più spartana: meno tasti, meno strumentazioni e un recipiente dell'acqua a vista e non nascosto all'interno, dalla capacità di quasi un litro. Nella parte anteriore c'è un vassoio dove si poggia la tazzina da riempire, che può essere rimosso per svuotare liquidi di scarto; tale vassoio è attaccato ad una vaschetta dove vengono espulse le capsule usate e che può essere facilmente rimossa. A livello di funzionalità, la macchina nasce esclusivamente per erogare caffè, tant'è che ci sono solo due tasti: uno per caffè espresso e uno per caffè lungo, e le loro combinazioni consentono anche accensione e spegnimento. E' prevista anche una modalità di risparmio energetico, con l'auto-spegnimento dopo circa 10 ...

Lenovo YOGA 2 15/12/2014

Il lato buono del made in China

Lenovo YOGA 2 Introduzione Un altro portatile in famiglia, che potrebbe portare ad una riorganizzazione dei pc in famiglia: dico già che è un bel ultrabook, rimandando un'analisi approfondita alle righe seguenti. Si tratta di un Lenovo Yoga 2 in versione Pro, un bel prodotto, tra l'altro nemmeno cosi economico come la casa cinese ci aveva abituati. Prima di andare avanti, una postilla: per chi non sapesse la differenza tra notebook e ultrabook, i primi sono i classici pc portatili, diciamo di dimensioni nella media e prestazioni variabili, con svariati processori; i secondi sono una categoria specifica di notebook con processori Intel con prestazioni solitamente elevate e dimensioni compatte, concorrenti dei sottili MacBook Air di Apple. Caratteristiche Aperta la confezione, troviamo subito l'ultrabook e sotto alcuni manuali (per la verità quasi inutili: solo garanzie e una guida rapida di accensione e primo utilizzo); unico accessorio nella confezione è il cavo alimentazione. Una volta toccato ed aperto, il Lenovo si presenta molto elegante e soprattutto leggerissimo. Unico neo (forse) la presenza di qualche plastica di troppo, ma comunque ho avuto una percezione di buona qualità. La prima caratteristica che balza agli occhi è la possibilità di ruotare la parte dello schermo di 360°: tutto normale, questa caratteristica serve ad utilizzarlo anche come tablet e in altre tre modalità. Esternamente è dotato di webcam frontale, altoparlanti stereo di qualità buona, anche se mi ha ...

Samsung CLT-R407 19/11/2014

Nuovo tamburo o nuova stampante?

Samsung CLT-R407 Qualche cenno sulle stampanti laser Chi possiede una stampante laser dovrebbe sapere che non solo le classiche componenti consumabili come i toner necessitano di sostituzione, ma anche altre che dovrebbero avere una vita più lunga, come il tamburo. Facciamo un passo indietro e vediamo innanzitutto come funzionano le stampanti laser. A differenza di quelle a inchiostro, probabilmente le più diffuse in ambito domestico e che funzionano con una schiera di centinaia di microscopici ugelli che spruzzano minuscole gocce di inchiostro a base di acqua sulla carta durante lo spostamento del carrello, il funzionamento delle stampanti laser deriva dalla xerografia, tecnica realizzata per la prima volta negli anni '30, e si basa su di un raggio laser che elettrizza una parte di tamburo fotosensibile, sul quale l'elettricità statica attira la polvere dei toner; la polvere viene trasferita su carta e "fissata" con un rullo fusore ad elevata temperatura. Le stampanti laser, in generale, hanno costi fissi maggiori (a partire dai 70-80 euro per le monocromatiche; 100-150 quelle a colori) delle inkjet, ma una maggiore affidabilità e minori costi variabili. In altre parole, sono consigliabili a chi stampa parecchia roba, e non a caso l'ambito di maggiore diffusione è quello di aziende e uffici. Sul mercato ci sono tantissimi modelli con svariate caratteristiche e il punto comune di quasi tutti i modelli è la presenza di alcune componenti che necessitano della sostituzione, non solo per ...

Very Best of INXS - INXS 14/11/2014

Gli INXS in uno (o due) cd

Very Best of INXS - INXS Introduzione Ancora anni '80 - inizio anni '90, stavolta è il turno degli INXS, che molti probabilmente pronunceranno alla lettera "incs", in realtà il nome è un gioco di parole perchè pronunciato in inglese darebbe "in ex ess". Il gruppo proveniente dall'Australia nacque nel 1977 e ancora oggi esiste, anche se c'è da sottolineare che ha perso a fine 1997 il frontman nonchè "anima" principale del gruppo, Michael Hutchence. La sua controversa e misteriosa morte ha inevitabilmente creato un vuoto anche in ambito musicale, ancora oggi non colmato del tutto, con sostituzioni estemporanee e provvisorie. Dopo la morte di Hutchence il gruppo ha vissuto forse più di rendita che di altro, con la pubblicazione di parecchie raccolte e very best. Tra questi, "Very best of INXS", ultima raccolta rilasciata in ordine cronologico (2011), oggetto dell'opinione e rilasciata inoltre in due versioni: una da singolo cd e una doppio cd. Quella di cui si parla è la prima. Contenuti Il gruppo ha riscosso un buon successo, forse non come quello di altre band più note in quello stesso periodo e ovviamente la raccolta annovera i pezzi migliori. Direi che ci sono tutti i più significativi, come "Need you tonight", "Suicide blonde" (anche se manca un bel remix di questa canzone) e uno dei ultimi brani cantati da Hutchence, "Elegantly wasted", presente tra l'altro nella raccolta di Festivalbar '97. "Need You Tonight" "Mystify" "Suicide Blonde" "Taste It" "Original Sin" "Heaven ...

Best of Living in a Box - Living in a Box 11/11/2014

Vivere in una scatola

Best of Living in a Box - Living in a Box Introduzione Cosi come tanti altri gruppi anni '80, anche i "Living in a box" hanno avuto vita breve e, dopo un buon successo dovuto a qualche canzone (se non proprio una), sono ritornati nell'anonimato, per poi sciogliersi. Il gruppo nasce a Sheffield nel 1985 e due anni dopo pubblica il primo dei due album, che non brilla per fantasia sui nomi ("Living in a box" è il nome del gruppo, di questo primo album e anche della canzone che li ha resi famosi). Dopo il secondo album del 1989, i "Living in a box" interrompono la produzione del terzo per dissidi con la nuova etichetta discografica. Praticamente si conclude cosi la carriera di questo gruppo, durata circa cinque anni e caratterizzata da due album, più alcune raccolte uscite a cavallo del nuovo millennio. Contenuti "Best of" del 1996 è la prima raccolta del gruppo e annovera le migliori canzoni, che, a dire la verità, si contano sulle dita di una mano. "Living in a box" è il successo principale e merita sicuramente l'ascolto, poi ci sono tracce da non disdegnare come "Blow The House Down", l'omonima del secondo album, "Gatecrashing" e "Generate The Wave" che ha un buon ritmo. Living In A Box Scales Of Justice So The Story Goes Love Is The Art Blow The House Down Gatecrashing From The Beginning To The End Different Air Day After Tomorrow Night Live It Up Unique Generate The Wave Going For The Big One Cosa ne penso La produzione del gruppo non è poi cosi vasta, per cui farne una raccolta non credo sia stato poi ...

Samsung Galaxy TAB 4 8.0 SM-T335 WI-FI LTE 16GB 08/11/2014

Compattezza e qualità: uno degli ultimi tablet di Samsung

Samsung Galaxy TAB 4 8.0 SM-T335 WI-FI LTE 16GB Introduzione Non ho mai visto di buon occhio i tablet, soprattutto quelli con dimensione inferiore ai 10", tuttavia è giunto di recente in famiglia un Galaxy Tab 4 da 8", dopo un'esperienza infelice di qualche anno fa con un Galaxy Tab 2 da 7". La confezione del tablet è marroncina, stile "legno", e al suo interno la suddivisione è simile a quella di altri smartphones e tablets avuti: parte superiore col dispositivo, parte inferiore con accessori e manuali. Di accessori ci sono caricabatterie/cavo USB e auricolari, più alcuni manuali e foglietti della garanzia. Caratteristiche Il Galaxy Tab 4 si presenta abbastanza bene, con un look direi "tipicamente Samsung" (forme arrotondate, tasto centrale fisico, tasti laterali "invisibili") e da sottolineare le dimensioni parecchio compatte, considerando per esempio lo spessore di 8 millimetri. Lo schermo da 8", nonostante non sia tra i più grandi in circolazione, ha dei colori davvero fantastici e un'ottima risoluzione, anche se io resto convinto che sia meglio avere un tablet da 10" (che solitamente però costa di più). Connettività affidata principalmente a wi-fi e ad una micro-sim, occhio comunque ai pacchetti che vi vengono venduti (le tariffe per tablet ufficialmente non sono utilizzabili su smartphone, cosi come anche sul traffico voip regna un po' di caos se si possa utilizzare o meno). Da sottolineare la compatibilità con lo standard LTE (dovete però avere una tariffa che supporti quella velocità). Il processore è un ...

Best of Johnny Hates Jazz - Johnny Hates Jazz 05/11/2014

Johnny odia il Jazz!

Best of Johnny Hates Jazz - Johnny Hates Jazz Introduzione Nel panorama musicale anni '80-'90 ci sono gruppi meno famosi, che forse non hanno riscosso il successo che avrebbero meritato. Molti di questi ebbero vita piuttosto breve, come i "Johnny Hates Jazz", band britannica dal curioso nome, formatasi nel 1985. Ebbero successo grazie ad alcuni brani, per poi finire nel dimenticatoio. Nonostante il gruppo sia tornato insieme dopo circa vent'anni dallo scioglimento datato 1992, credo che ormai abbia raggiunto l'apice. Peraltro uno dei tre membri principali, Calvin Hayes, ha abbandonato una seconda volta il gruppo poco tempo dopo dal suo ritorno. Contenuti Celebre per il pezzo "Shattered dreams", in realtà questo gruppo ha prodotto altre buone canzoni, quasi tutte presenti in questa raccolta. Si tratta di "I Don’t Want to be a Hero", "Cracking Up", "Last to Know", "Turn the Tide" e ovviamente "Shattered dreams" in versione originale e mixata. Peccato però che manchino altri due pezzi semi-sconosciuti come "Don't Let It End This Way" e soprattutto "Listen". "Shattered Dreams" "My Secret Garden" "Me and My Foolish Heart" "Living in the Past" "I Don’t Want to be a Hero" "The Cage" "Turn the Tide" "Heart of Gold" "Don’t Say It’s Love" "Let Me Change Your Mind Tonight" "Last to Know" "Fool’s Gold" "Shattered Dreams (12” Extended Mix)" "Turn the Tide (Rogue Vogue Mix)" "Cracking Up" "Turn Back the Clock" Cosa ne penso Buona raccolta per conoscere questo gruppo non proprio tra i più noti di quel periodo, che però ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra