Opinione su "La bibbia"

pubblicata 17/03/2006 | miaobau
Iscritto da : 30/11/-0001
Opinioni : 386
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Ottimo
Vantaggi una buona lettura sempre attuale
Svantaggi nessuno
molto utile

"LA MELA e un dubbio"

Quando la sera arrivo a casa stanca della giornata trascorsa,mentre preparo la cena,mi piace ascoltare più che guardare il programma di Amadeus su Rai 1,e cioè l'eredità--
E' un programma che non disturba e a volte fa anche sorridere-

Ieri sera in mezzo a tante altre domande una in particolare mi ha colpita--
Si chiedeva alla concorrente quali furono le prime parole che Dio disse ad Adamo e Eva appena creati.La risposta fù..andate e moltiplicatevi--
A questo punto mi sorge spontanea una domanda,anzi un interrogativo:ma se dovevano andare e moltiplicarsi,come in realtà hanno fatto,perchè quando Eva mangiò la mela venne scacciata dal Paradiso??
Per moltiplicarsi forse dovevano cambiare frutto??
Non comprendo questa faccenda che mi pare ingarbugliata,e sia chiaro,con questo mio pensiero non voglio essere irriverente verso il buon Dio,ma proprio non comprendo--
E' pur vero che Eva bellissima prima donna,diede un dispiacere ad Adamo mangiando la mela,ma in fondo ancora oggi,chi è che non mangia mele???
Mah,non comprendo questa faccenda,,magari volete spiegarmela???
grazie ,forse è l'effetto primavera in arrivo che mi dà questi pensieri meditabondi.,ma non pensiate sia irriverenza,questo proprio nò,ma è tanto per strapparvi un sorriso--

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 923 volte e valutata
64% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • password12345 pubblicata 21/09/2007
    vedo che Prod8Ok, conoscere e ex-don ti hanno già dato una giusta spiegazione al tuo dubbio... Hai notato comunque quanto semplice è la Verità biblica? e quanto si "arrampano" nei dubbi i "colti" che si definiscono "sapientoni", ma non si accorgono che sono persone tenute nell’ignoranza rispetto alla verità biblica da un sistema satanico che vuole che tutti siano nelle "tenebre"? Le verità basilari della Parola di Dio non sono complicate. In preghiera Gesù disse: “Ti lodo pubblicamente, Padre, . . . perché hai nascosto queste cose ai saggi e agli intellettuali e le hai rivelate ai bambini”. (Matteo 11:25) Il nostro Creatore ha fatto in modo che i suoi propositi fossero rivelati a persone dal cuore umile e sincero. (1 Corinti 1:26-28) Pertanto la semplicità è una delle caratteristiche principali della verità biblica, come i suddetti ti hanno spiegato sulla facenda della MELA...
  • ex-don pubblicata 07/02/2007
    Il peccato originale, era il sesso? Questa non è affatto una domanda accademica. Perché? Perché la disubbidienza di Adamo ed Eva a Dio ha influito su tutte le generazioni successive, fino ai nostri giorni. Quando creò Adamo ed Eva, Dio li pose in un bel giardino in cui c'erano vegetazione buona da mangiare e alberi da frutto in abbondanza. Solo un albero era vietato: l'''albero della conoscenza del bene e del male". Poiché erano dotati di libero arbitrio, Adamo ed Eva potevano scegliere se ubbidire o disubbidire a Dio. Quest'unico divieto non causava nessuna difficoltà ad Adamo ed Eva: potevano mangiare i frutti di tutti gli altri alberi del giardino. Inoltre il divieto non sottintendeva che ci fosse qualcosa che non andava in loro, né li privava della dignità. Se Dio avesse proibito cose detestabili come la bestialità o l'omicidio, alcuni avrebbero potuto asserire che gli esseri umani perfetti avevano inclinazioni degradate che occorreva frenare. Mangiare invece era un bisogno naturale e necessario...
  • ex-don pubblicata 07/02/2007
    Bei ragionamenti... il frutto proibito erano forse i rapporti sessuali, come hanno sostenuto alcuni? Questo punto di vista non trova nessun sostegno nelle Scritture. Per prima cosa, quando Dio stabilì quel divieto Adamo era solo, la donna non era stata ancora creata, e il frutto proibito era già nel giardino! Secondo, Dio disse ad Adamo ed Eva: "Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra". Certo se il frutto proibito fosse stato il sesso non avrebbe certo comandato loro di usarlo per avere figli, costringendoli a infrangere la sua legge per poi condannarli a morte per averlo fatto. Terzo, Eva mangiò del frutto prima del marito, senza avere Adamo vicino, solo in seguito ne diede anche a lui. Chiaramente il frutto non rappresentava i rapporti sessuali!!! Perciò l'albero della conoscenza era un albero vero e proprio. Rappresentava, però, il diritto di Dio quale Governante di decidere ciò che è bene e ciò che è male per la sua creazione umana. Mangiando il frutto di quell'albero Adamo ed Eva presero qualcosa che apparteneva a Dio. Ma non fu solo un furto, fu anche un tentativo presuntuoso per conseguire l'auto determinazione, ovvero l'indipendenza dalla guida del loro Creatore!!!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : La bibbia

Descrizione del fabbricante del prodotto

Collana: Edizioni della Bibbia

Caratteristiche Tecniche

Numero dei volumi/tomi: 2 volumi

EAN: 9788838411083, 9788838411083, 9788838414701, 9788838424007

Tipologia del prodotto: Libro

Curatore: P. Vanetti

Numero totale di pagine: 2304, 2304, 2560, 3392

Alice Classification: Bibbia

Editore: Piemme

Data di pubblicazione: 1988, 1988, 1990, 1995

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 23/03/2010