La caccia al tesoro (Andrea Camilleri)

Immagini della community

La caccia al tesoro (Andrea Camilleri)

Un torpore inerte ha invaso il commissariato di Vigàta: un tedio strascicato. Ammortisce pure il trallerallera di Catarella, che adesso incespica tra ...

> Vedi le caratteristiche

89% positiva

17 opinioni degli utenti

Opinione su "La caccia al tesoro (Andrea Camilleri)"

pubblicata 04/09/2015 | kicciola
Iscritto da : 03/02/2014
Opinioni : 86
Fiducie ricevute : 8
Su di me :
Ottimo
Vantaggi avvincente
Svantaggi nessuno
molto utile
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"occhio a Harry Potter"

La caccia al tesoro (Andrea Camilleri)

La caccia al tesoro (Andrea Camilleri)

Due anziani fratelli molto religiosi e psichicamente instabili si sono rinchiusi in casa e accolgono i poliziotti giunti alla loro porta a colpi di pistola.
Entrando in casa lo spettacolo che si presenta è decisamente sorprendente: incuria e degrado, clima spettrale e spaventoso per lo stato d’abbandono e per la selva di crocifissi mentre su un letto viene trovata una bambola gonfiabile, consumata,strappata in più punti, quasi senza capelli e priva di un occhio.
Dopo qualche giorno un’altra bambola di gomma viene rinvenuta in un cassonetto di Vigàta.
Montalbano incautamente si porta le due bambole a casa dando origine ad una inevitabile commedia degli equivoci con Adelina e Ingrid.
Il commissario indaga mentre è a sua volta studiato da Arturo Pennisi, ragazzo ventenne amico di Ingrid, preciso ad Harry Potter, interessato al funzionamento del suo cervello.
Il gioco però si fa tenebroso e sprofonda in abissi cupi e sordidi.
Una storia inquietante, cruenta, con un commissario più incline alla riflessione e che questa volta rischia davvero grosso.
Avvincente

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 337 volte e valutata
95% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Cinzietta92 pubblicata 14/09/2015
    interessante
  • Shiningsun pubblicata 14/09/2015
    Ok bene
  • butragueno pubblicata 12/09/2015
    ok
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "La caccia al tesoro (Andrea Camilleri)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : La caccia al tesoro (Andrea Camilleri)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Un torpore inerte ha invaso il commissariato di Vigàta: un tedio strascicato. Ammortisce pure il trallerallera di Catarella, che adesso incespica tra rebus e cruciverba. Montalbano legge un romanzo di Simenon, e distratto va sfogliando una vecchia annata della "Domenica del Corriere": al telefono continua il dai e ridai querulo e molesto della suscettibile fidanzata, lontana sempre, lontanissima. Eppure un diversivo c'era stato. Due anziani bigotti, fratello e sorella, a furia di preterìe e giaculatorie, avevano rincappellato pazzia sopra pazzia. La loro demenza era arrivata al fanatismo delle armi. E la sceriffata santa aveva lasciato sul campo uno strumento di passioni tristi e appassite: una bambola gonfiabile, disfatta dall'uso; una di quelle pupazze maritabili che (diceva Gadda) tu le "basci, e ci piangi sopra, e speri icchè tu voi. E, fornito il bascio, te tu la disenfi e riforbisci e ripieghi e riponi, come una camiscia stirata". Un'altra bambola gemella, ugualmente disfatta, ma data per cadavere di giovane seviziata, era stata trovata poi in un cassonetto della spazzatura, in via Brancati. Sembrò una stravaganza.

Caratteristiche Tecniche

Alice Classification: Letteratura Italiana: Testi

EAN: 9788838924781

Tipologia del prodotto: Libro, Libro in brossura

Autore: Andrea Camilleri

Numero totale di pagine: 290, 271

Editore: Sellerio Editore Palermo

Data di pubblicazione: 2010

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 18/03/2010