La nuova Nintendo Switch

Immagini della community

La nuova Nintendo Switch

> Vedi le caratteristiche

73% positiva

4 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "La nuova Nintendo Switch"

pubblicata 03/05/2017 | vitaclar
Iscritto da : 03/12/2014
Opinioni : 476
Fiducie ricevute : 118
Su di me :
sono veterinaria, ho un blog e pagina facebook che si chiamano sehaibisognodiunconsiglio in cui parlo dei nostri pelosetti. Venite?
Soddisfacente
Vantaggi si gioca
Svantaggi ma quanto costa!
Eccellente

"La nuova Nintendo Switch"

La nuova Nintendo Switch

La nuova Nintendo Switch

Forse non tutti sanno che...

Il nome Nintendo significa "'lasciare la sorte al cielo"'

Nintendo è una società giapponese che nasce come produttrice di giocattoli:inizialmente infatti nacque come produttrice di carte da gioco Gli inizi, non furono semplici: I vari tentativi di commercializzare articoli di vario genere, tra cui anche elettrodomestici, fallirono e gli unici successi la società li riscontrò vendendo giocattoli.
In particolare, grazie ad una associazione con la Disney , allora ben più famosa della nascente casa Nintendo,quest'ultima nel 1959 ebbe tanto successo nella produzione di carte da gioco, che fu quotata in borsa.
Solo negli anni '70, grazie all'assunzione di uno sviluppatore di videogiochi, Shigeru Miyamoto, creatore del famosissimo gioco Donkey kong , la Nintendo cominciò il suo inarrestabile successo nel mondo dei videogiochi, successo che riscontriamo .
ancora oggi.
Le console create furono tantissime, hanno fatto storia, e con esse i giochi più famosi: Super Mario, è uno di questi, ma anche The Legend of Zelda , hanno venduto enormi quantità di copie.
Le console potevano essere portatili oppure fisse, da applicare allo schermo della televisione , ma senza dubbio la maggiore diffusione fu quella delle console portatili: portare l'intrattenimento dovunque, limitati solo dalle batterie del nostro dispositivo! Si pensi che la Nintendo riuscì anche a superare la crisi dei videogiochi del 1983, che portò alla bancarotta numerose aziende.
Nella storia dei videogiochi, vediamo modificarsi , sempre più le console: diventano infatti di dimensioni sempre più piccole, i giochi diventano sempre più interattivi ed appassionanti, abbiamo anche piccoli schermi 3D per permettere un'esperienza di gioco sempre più coinvolgente.
Ultima console nata, nel marzo 2017, la Nintendo Switch, una console che si potrebbe definire 2 in uno .

Costa ben 300 euro o poco più ed è così costituita: c'è un blocco centrale, simile ad un tablet, con il logo della casa produttrice sulla regione posteriore. In esso, si possono inserire le piccole Game Card,schede leggermente più spesse delle schede SD a cui siamo già abituati, ed in cui sono ovviamente i giochi che abbiamo scelto.
Ai lati di questa specie di tablet, vanno applicati due piccoli controller,chiamati joycon che scivolano in guide laterali metalliche, in modo da fissarli al tablet posto al centro. In tal modo, non solo si ricaricano, ma acquisiscono funzioni differenti da quelle che hanno se presi singolarmente.
Forse, per rispettare dimensioni abbastanza piccine, questi controller hanno i pulsanti troppo ravvicinati e non sono decisamente comodi da utilizzare, ma sicuramente sono molto carini a vedersi.
Nel momento in cui sono alloggiati ai lati del tablet centrale, in pratica avremo una console simile alla playstation portable, ma più grande e più colorato, visto che i due controller sono colorati in rosso e blu, anche se è disponibile anche una versione in colore grigio.

Sulla parte inferiore di questo tablet, infine, avremo un attacco USB per ricaricare il dispositivo e per connetterlo tramite docking station alla televisione.
E' possibile anche ampliare la memoria con ulteriori schede, cosa molto importante perché una notevole parte della memoria interna viene occupata dal sistema operativo.

E quindi?

Si tratta certamente di un prodotto molto innovativo: con pochissime mosse si può scegliere di giocare da soli, con un compagno, per strada oppure a casa,Si passa facilmente dalla modalità tablet a quella tavolo , inserendola nel suo apposito supporto, ed ancora posiamo trasferire tutto sulla televisione che permette quindi di vedere le immagini in grande e di giocare in compagnia.
E' molto comoda da trasportare, essendo davvero piccolina, misura infatti appena 102 mm x 239 mm x 13,9 mm e pesa soli 295 grammi.
Mi piace il suo design: trovo che sia geniale l'idea di poter utilizzare i due controller sia da soli, separati dal tablet, sia uniti ad esso.
Insomma a me sembra che la Nintendo con questa nuova console abbia voluto riprendere e rimescolare quanto aveva già precedentemente fatto con la Nintendo Wii e con la WiiU. Se la Wii infatti pareva innovativa perché offriva la possibilità di interagire in modo coinvolgente con il gioco, aveva il limite di non poter essere portata con sè nel momento in cui si decideva di andare a giocare a casa di amici; cosa che la Nintendo aveva tentato di superare producendo la WiiU. ma questa console portatile, a quanto pare ed a detta della stessa casa produttrice, si è rivelata essere un flop: forse per un'errata manovra pubblicitaria, forse perché diciamo la verità, non era molto comoda da manovrare, insomma il progetto Wii U non è riuscito a decollare come si deve. Ed ecco quindi le idee innovative: una console, la Nintendo Switch , che si può trasportare facilmente, versatile, carina e performante. ed i miglioramenti rispetto alle console precedenti si vedono: mentre infatti per la Wii era necessario possedere sia i controller che i Nunchuck, ora con la Switch basta un unico piccolo controller, il Joycon che, essendo munito di accelerometro, svolge le funzioni che nella wii svolgono invece i due controller uniti. Ed esteticamente ed anche funzionalmente, credo proprio che non ci sia paragone tra Switch e Wii U.
La mia unica perplessità é: ma vale poi la pena di spendere più di 300 euro per acquistare una console di gioco? Senza contare che poi, ovviamente, verremo indotti ad acquistare gli accessori ed i giochi, insomma una spesa non indifferente. Probabilmente parlo così perché non sono una fanatica del gioco, ma devo dire che mi sembra davvero una spesa eccessiva.
Certo, c'è da dire che tutti i giochi della casa Nintendo offrono la possibilità di condividere le esperienze di gioco tra amici, e quindi una console portatile come questa permette anche di socializzare e di coinvolgere più persone. In effetti avere la possibilità di riunirsi tra amici portando ognuno la sua console per poi magari condividere l'esperienza di gioco sullo schermo grande della televisione, potrebbe essere un modo bello di giocare.
Forse dobbiamo adattarci alle richieste delle nuove generazioni e, visto che la tecnologia ormai invade sempre maggiormente ogni sfera della nostra vita, compresi i giochi e le attività socializzanti, tentare di scegliere per lo meno quelli che si possono condividere. Insomma, a conti fatti, se prima andando a casa di amici ci si portava le carte da gioco oppure gli scacchi portatili, adesso si può portare la Nintendo Switch!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 242 volte e valutata
95% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • iceblu_78 pubblicata 08/06/2017
    Una console con i fiocchi...descritta benissimo, eccellente meritato
  • Mauro-73 pubblicata 22/05/2017
    Eccellente ed auguri dallo Zio M.
  • Rovami pubblicata 11/05/2017
    Ottima recensione!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : La nuova Nintendo Switch

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 27/04/2017