La testa perduta di Damasceno Monteiro (Antonio Tabucchi)

Immagini della community

La testa perduta di Damasceno Monteiro (Antonio Tabucchi)

Un truce fatto di sangue. L'inviato di un giornale popolare di nome Firmino. Un avvocato anarchico e metafisico, ossessionato dalla Norma Base, che as...

> Vedi le caratteristiche

87% positiva

3 opinioni degli utenti

Opinione su "La testa perduta di Damasceno Monteiro (Antonio Tabucchi)"

pubblicata 29/08/2017 | countryheart59
Iscritto da : 21/12/2015
Opinioni : 658
Fiducie ricevute : 147
Su di me :
si riparte con i nostri usi e consumi....speriamo di renderci utili...
Buono
Vantaggi LEGGERE!!!!
Svantaggi LEGGERE!!!!
Eccellente
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"Romanzo Thriller con tematiche importanti che fanno riflettere!!!"

La testa perduta di Damasceno Monteiro (Antonio Tabucchi)

La testa perduta di Damasceno Monteiro (Antonio Tabucchi)

Un saluto a tutti, la mia proposta letteraria di oggi è super flash dedicata all'autore Antonio Tabucchi con il suo romanzo/thriller “LA TESTA PERDUTA DI DAMASCANO MONTEIRO ” Casa editrice Feltrinelli (Universale Economica Feltrinelli) stampato nel gennaio 2006 , 239 pagine in edizione tascabile - il libretto si presenta con copertina flessibile con una impaginatura semplice senza fronzoli marginali, il carattere è scorrevole senza stancare gli occhi, trama con tematiche importanti tutto da scoprire, non è il classico giallo/thriller perché alla fine rispecchia tantissimo i giorni nostri, fa pensare, e fa pensare anche tanto!!!! Dove il bene trionfi sempre sul male è solo una metafora o una speranza che si indebolisce leggendo questo romanzo di Tabucchi “La testa perduta di Damasceno Monteiro” dove la storia ci dimostra che la giustizia non è poi cosi equa e che i ricchi, i potenti, i forti riescono a cavarsela bene nonostante la presenza di prove schiaccianti…..
E’ proprio questo che succede sia al “giovanotto benestante”, violentatore della prostituta difesa dall’avvocato Mello Sequeira, sia al sergente della Guarda Nacional Titanio Silva, detto il Grillo Verde, che nonostante abbia ucciso Damasceno riesce ad uscire dal processo con la fedina penale pulita….
Questo romanzo si può definire un “thriller” per la narrazione degli eventi che ruotano intorno all’omicidio di Damasceno Monteiro, ritrovato cadavere, senza testa, da un gitano di Oporto, la cittadina in cui è ambientata gran parte della vicenda…..

******
CONOSCIAMO L'AUTORE
Antonio Tabucchi
 (Pisa, 23 settembre 1943 – Lisbona, 25 marzo 2012) è stato uno scrittore e accademico italiano, docente di lingua e letteratura portoghese all'Università di Siena….. è considerato il maggior conoscitore, critico e traduttore di Fernando Pessoa, scrittore proprio in ragione del quale, per meglio comprenderne la poetica, Tabucchi aveva imparato il portoghese dalla moglie Maria Josè de Lancastre, nata e cresciuta in Portogallo.
I suoi libri e saggi sono stati tradotti in oltre 18 lingue, compreso il giapponese…..
Con Maria José de Lancastr ( sua moglie) ha tradotto in italiano molte delle opere di Fernando Pessoa, ha scritto un libro di saggi e una commedia teatrale su questo grande scrittore.

******

La testa perduta di Damasceno Monteiro
Autore Antonio Tabucchi
1ª ed. originale 1997
Genere romanzo
Sottogenere poliziesco
Lingua originale italiano
Ambientazione Oporto
Protagonisti Firmino
Coprotagonisti Mello Sequeira


******

RIASSUNTINOOOOOOOO…….

Nell'antica e affascinante città di Oporto , avviene un feroce
fatto di sangue, un cadavere decapitato viene trovato casualmente nei pressi di un accampamento di zingari situato in periferia, ne nasce l'inchiesta giornalistica di un giovane inviato di nome Firmino, che scrive su un giornale locale…
I problemi dell'abuso poliziesco, della tortura, della giustizia, della marginalità sociale e delle minoranze etniche sono il punto focale di questa storia…
Un avvocato anarchico e metafisico, ossessionato dalla Norma Base, che assomiglia a Charles Laughton, consiglia di scrivere un articolo per condizionare l'opinione pubblica sui fatti avvenuti e messi per conto lui poco alla luce…Firmino incontra il misterioso avvocato e oltre a parlare del caso, discorrono anche di altri argomenti, tutto viene messo alla luce , giornalista viene a sapere dei traffici di droga proveniente da Hong Kong che attraverso il sergente della Guarda Nacional perveniva alla discoteca Puccini's Butterfly e poi a tutti i piccoli spacciatori.

Attenzione spoiler!!!
La vicenda finisce in tribunale ma non c'è giustizia: nonostante i fatti siano stati chiariti e le responsabilità stabilite, gli assassini vengono condannati a pene lievissime; questo non grazie all'abilità dei propri avvocati o all'insipienza dell'accusa, ma a causa della condizione patologica di uno Stato che non riesce a fare i conti con se stesso, che si rifiuta di sanzionare i propri rappresentanti accettando versioni dei fatti ridicole e incredibili e mortificando così la propria credibilità democratica prima ancora che giuridica.
*******
PENSIERO FINALE
La storia di Damasceno Monteiro è una storia fatta di miseria che troviamo anche intorno a noi , abusi e violenze che purtroppo se ne vedono tutti i giorni al telegiornale, alcuni passano inosservati e vanno nel dimenticatoio, altri non si dimenticano, purtroppo come al giorno d'oggi se ne vedono e se ne sentono davvero troppe!!!!
La storia narrata non è di per sé originale e nuova, né contiene gli elementi del thriller mozzafiato che ti tengono incollato alle pagine, d'altronde il libro non è stato scritto per divertire, ma è un'opera di riflessione su quello che ci circonda, ancora oggi, il termine giustizia non abbia un significato univoco…..
Il romanzo che Antonio Tabucchi ci propone è sicuramente da tenere in considerazioni per le sue tematiche assolutamente attuali, dove c'è tanto anzi tantissimo da riflettere!!!!
CONSIGLIATO!!!!
Grazie della lettura alla prossima….

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 52 volte e valutata
78% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Eidos81 pubblicata 29/08/2017
    Eccellente! :)
  • gaetanomedia pubblicata 29/08/2017
    descrizione sbalorditiva,COMPLIMENTI
  • byron2011 pubblicata 29/08/2017
    Un consiglio di lettura molto apprezzato , grazie :-)
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "La testa perduta di Damasceno Monteiro (Antonio Tabucchi)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : La testa perduta di Damasceno Monteiro (Antonio Tabucchi)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Un truce fatto di sangue. L'inviato di un giornale popolare di nome Firmino. Un avvocato anarchico e metafisico, ossessionato dalla Norma Base, che assomiglia a Charles Laughton. L'antica e affascinante città di Oporto. Un romanzo che sotto le apparenze di un'inchiesta costituisce una riflessione sull'abuso e sulla giustizia.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788807815317, 9788807880513

Tipologia del prodotto: BA, BC

Categoria commerciale: tascabile

Autore: Antonio Tabucchi

Numero totale di pagine: 249, 239

Alice Classification: Letteratura Italiana: Testi

Editore: Feltrinelli

Data di pubblicazione: 2002, 2013

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 11/07/2006