Le ossa della principessa (Alessia Gazzola)

Immagini della community

Le ossa della principessa (Alessia Gazzola)

Benvenuti nel grande Santuario delle Umiliazioni. Ossia l'istituto di medicina legale dove Alice Allevi fa di tutto per rovinare la propria carriera d...

> Vedi le caratteristiche

90% positiva

2 opinioni degli utenti

Opinione su "Le ossa della principessa (Alessia Gazzola)"

pubblicata 18/10/2016 | romy73
Iscritto da : 15/12/2006
Opinioni : 455
Fiducie ricevute : 486
Su di me :
Sto costruendo un blog dove riporto le opinioni che ho scritto in questo sito!!!!!
Ottimo
Vantaggi gradevole carino e originale
Svantaggi nessuno
Eccellente
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"Due misteri lontani ma vicini"

Le ossa della principessa (Alessia Gazzola)

Le ossa della principessa (Alessia Gazzola)

PREMESSA
La prima volta che sono venuta a conoscenza di Alessia Gazzola è stato grazie ad un cestone in un supermercato pieno di libri di tutti i generi tutti in super offerta. Non ne avevo mai sentito parlare prima ma mi è capitato tra le mani un libricino con una copertina bianca intitolato “Un segreto non è per sempre” e, visto il prezzo irrisorio e visto che spesso e volentieri mi piace leggere autori che appartengono al mio paese, ho deciso di acquistarlo. Beh le avventure di questa specializzanda in Medicina Legale mi hanno coinvolta immediatamente sia per il modo in cui sono state scritte ovvero con ironia e semplicità sia per i personaggi che mi sono sembrati simpatici e caratterizzati molto bene e poi per la protagonista che spesso e volentieri è maldestra proprio come lo sono io. Speravo che questa autrice continuasse a scrivere di questi personaggi e infatti, sempre in versione economica, ho acquistato anche altri suoi romanzi. Con tutto quello che ho ancora da leggere acquisto il formato originale del libro solamente quando per me diventa questione di vita o di morte altrimenti attendo con ansia i formati a prezzo ridotto.

Vista la mia ossessione di acquistare romanzi evito accuratamente le librerie per parecchi mesi all’anno e non sono mai aggiornata sulle ultime uscite…una lettura non deve per forza essere un libro nuovo per essere avvincente o convincere un lettore quindi non sapevo che fosse uscito un nuovo romanzo di Alessia Gazzola “LE OSSA DELLA PRINCIPESSA” fino a quando non l’ho visto pubblicizzato sulla rivista del Club degli Editori, l’unico modo per ora, visto che la mia casa non ha più spazio per le mie letture, per acquistare libri: so che ne posso scegliere uno a catalogo così la mia pila non cresce spasmodicamente e mio marito non brontola perché gli occupo tutti gli spazi disponibili. Anche se il costo era di €9,80 mi sono lasciata tentare e l’ho acquistato.

Come dico sempre c’è un periodo per leggere qualsiasi cosa. Io per esempio quando ho bisogno di un caldo abbraccio mi leggo un bel romanzo d’amore, quando sono arrabbiata un bel thriller non me lo toglie nessuno e quando sono un po’ triste un bello scritto ironico è quello che ci vuole. Tra le liti con le colleghe, il lavoro che è sempre più pesante e il tempo che sembra volare via avevo proprio bisogno di svagarmi un po’ con le disavventure della protagonista che nonostante sia quasi un medico a tutti gli effetti rimane sempre un po’ imbranata e un po’ sopra le righe come sono io del resto. Mi sono affezionata in fretta a questi personaggi ma alcuni sono davvero indimenticabili e anche se leggo davvero tanto non mi ero dimenticata di nessuno di loro. Ma adesso vi racconto un po’ di trama così da incuriosirvi ancora un pochino.

LA STORIA…
Alice Allevi è una specializzanda dell’Istituto di Medicina Legale. Mancano ancora due anni e mezzo alla sua specializzazione ma lei ancora non sa quale sarà il suo futuro visto che le piace tantissimo anche indagare nei casi di polizia ma come dice lei ha ancora un po’ di tempo per pensarci su. Questa volta si trova immersa in due misteri che all’inizio sembrano davvero lontani l’uno dall’altro. Il primo riguarda la sparizione di una sua collega. La perfida e odiatissima Ambra Negri Della Valle definita anche Perfida Ape Regina da tutti i colleghi poveri mortali che hanno avuto a che fare con lei. Ambra che non è mai in ritardo, che non esce se non è in perfetta forma, con i suoi capelli che non si muovono nemmeno se passa un uragano, con i suoi modi altezzosi ha fatto perdere le sue tracce. Sembra scomparsa dalla faccia della terra e tutte le ricerche condotte e le ricostruzioni degli ultimi avvenimenti che l’hanno vista protagonista sono davvero inutili. Ha lasciato il suo cellulare ma i soldi e le sue carte di credito sono sparite con lei anche se non si sono rilevati più movimenti di nessun tipo. Alice non riesce a capire cosa possa aver spaventato Ambra una ragazza che non aveva paura di niente e di nessuno che si credeva così superiore da non poter avere un comportamento del genere. Certo la sua relazione con il dottor Conforti era già finita da un pezzo ma nulla lasciava a pensare che fosse quella la causa della sua dipartita.

Il secondo mistero ha a che fare con un cadavere ritrovato per caso in un campo dove stavano costruendo, ormai ridotto a poche ossa. La coroncina da Principessa che l’affianca sembra non avere molto significato almeno per ora però almeno il ritrovamento non corrisponde con Ambra. Si scopre che il cadavere appartiene a Viviana Montorsi una giovane archeologa che aveva lavorato in uno scavo in Palestina e che lì aveva perso tutto: il suo futuro e l’amore per il figlio del suo professore ossia per Daniel. Saranno Alice e il commissario Calligaris a trovare il nodo per arrivare alla soluzione del caso o meglio dei due casi.

Intanto anche la vita sentimentale di Alice non è tra le migliori. La sua è una lotta continua tra i suoi sentimenti che non dovrebbe più provare per Arthur che ha deciso di fare una vita da vagabondo inseguendo i suoi sogni, e la corte sfacciata che le fa il suo superiore ovvero Claudio Conforti…

MI E’ PIACIUTO
Forse si sarà già capito ma questo romanzo mi è piaciuto moltissimo. Mi ha tenuta compagnia senza mai annoiarmi, mi ha fatto ridere ma anche riflettere. I personaggi sono davvero indimenticabili, nessuno escluso, persino il cane Ichi ha il suo perché. La scrittrice è davvero molto brava ad alternare momenti un po’ cupi come il ritrovamento di un cadavere con gag esilaranti che ti fanno dimenticare di star leggendo un romanzo giallo. E’ bello per me unire la mia passione per i thriller con qualcosa di leggero ogni tanto ma scritto molto bene. Le storie si intrecciano alla perfezione ed anche il finale è molto imprevedibile ma ben pensato.
Ho visto che in televisione su Rai Uno è da poco iniziato un telefilm basato sulle storie di Alessia Gazzola. Sarà perché io mi sono costruita mentalmente i personaggi, sarà perché gli attori che hanno scelto non rispecchiano i miei gusti ma non sono riuscito a vederlo dopo i primi 30 minuti. Chi lo ha fatto ha tenuto poco conto dell’ironia che ha questa scrittrice e secondo me non è riuscita a darla ai personaggi. Ma questo è solamente un mio parere e poi ho guardato pochissimo ma mi è bastato. Molto meglio leggere le avventure di Alice che guardarle nello schermo.
Spero di avervi aiutati nella scelta della vostra prossima lettura. Un abbraccio Romina


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 301 volte e valutata
89% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • sarad12 pubblicata 29/12/2016
    Eccellente descrizione, grazie
  • ariel270 pubblicata 13/11/2016
    Mi piace molto Alice
  • Ciobin pubblicata 13/11/2016
    eccellente
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Le ossa della principessa (Alessia Gazzola)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Le ossa della principessa (Alessia Gazzola)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Benvenuti nel grande Santuario delle Umiliazioni. Ossia l'istituto di medicina legale dove Alice Allevi fa di tutto per rovinare la propria carriera di specializzanda. Se è vero che gli amori non corrisposti sono i più strazianti, quello di Alice per la medicina legale li batte tutti. Sembrava quasi che la sua tormentata esistenza in Istituto le avesse concesso una tregua, quanto bastava per provare a mettere ordine nella sua sempre più disastrata vita amorosa, ma ovviamente non era così. Ambra Negri Della Valle, la bellissima, brillante, insopportabile e perfetta Ape Regina, è scomparsa. Difficile immaginare una collega più carogna di lei, sempre pronta a mettere Alice in cattiva luce con i superiori, come se non ci pensasse lei stessa a infilarsi nei guai, con tutti i pasticci che riesce a combinare. Per non parlare della storia di Ambra con Claudio Conforti, medico legale affermato e tanto splendido quanto perfido, il sogno proibito di ogni specializzanda... E forse anche di Alice. Ma per quanto detesti Ambra, Alice non arriverebbe mai ad augurarle la morte. Così, quando dalla procura chiamano lei e Claudio chiedendo di andare a identificare un cadavere appena ritrovato in un campo, Alice teme il peggio. Non appena giunta sulla scena del ritrovamento, però, mille domande le si affollano in mente: a chi appartengono quelle povere ossa? E cosa ci fa una coroncina da principessa accanto al corpo?

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788850237999

Tipologia del prodotto: Libro in brossura

Categoria commerciale: tascabile

Autore: Alessia Gazzola

Numero totale di pagine: 344

Alice Classification: Letteratura Italiana: Testi

Editore: TEA

Data di pubblicazione: 2015

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 31/10/2014