Lisbona

Immagini della community

Lisbona

> Vedi le caratteristiche

91% positiva

89 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Lisbona"

pubblicata 12/09/2014 | stefy1970
Iscritto da : 01/03/2006
Opinioni : 2566
Fiducie ricevute : 327
Su di me :
Il mio blog sui viaggi www.girovagandoconstefania.it
Ottimo
Vantaggi bella città, ottima cucina, trasporti efficienti
Svantaggi ---
Eccellente
Bellezze naturali
Ospitalitá
Attrazioni
Gastronomia
Efficienza trasporti pubblici

"Meravigliosa città"

Praça do Comercio con Arco Trionfale

Praça do Comercio con Arco Trionfale

Lisbona è una città meravigliosa nella quale ci siamo trovati benissimo sia nel visitarla a piedi sia coi mezzi di trasporto, ma soprattutto per la cucina.

Il nostro soggiorno è stato solo di 4 giorni e considerato che 1 giono lo abbiamo dedicato a Sintra (Patrimonio nell'Unesco per i paesaggi culturali) ed a Cabo da Roca e Cascais solo 3 giorni ci sono stati sufficienti per apprezzarla.

Lisbona si gira molto bene a piedi perchè i quartieri centrali sono praticamente uno vicino all'altro, quasi indistinguibili. Più distanti Belem ed il Parque Das Nacoes ma ottimamente collegati con la metro o con i bus ed i tram.

Noi avevamo l'hotel in pieno centro, nella Baixa, perciò da lì è iniziata la scoperta della città in 3 giorni.

1° giorno: ALFAMA

Nel pomeriggio abbiamo percorso le ripide salite dell'Alfama fino ad arrivare al Castello di São Jorge che domina la città dalla collina più alta. Molto bello seppure in pratica rimangano da vedere solo le mura e le torrette. Interessante la collezione di oggetti antichi nel museo e pure l'area archeologica.
Prima di arrivare al castello abbiamo visitato la Chiesa di Sant'Antonio da Sé in stile barocco che conserva nella cripta testimonianza della casa natale del celebre santo.
Accanto si trova la Cattedrale patriarcale, conosciuta come la Sé, con il suo aspetto austero che mi ha ricordato Notre Dame de Paris. Bella sia fuori sia all'interno.

Salendo lungo Rua Augusto Rosa si arriva al Miradouro de Santa Luzia che offre una bella vista sul Tago e sul quartiere sottostante, purtroppo non è molto ben tenuto. Sulla sinistra si può vedere la Chiesa de Graça con la bianca facciata, purtroppo non l'abbiamo visitata all'interno. In alto si vede anche il grande Convento di São Vicente de Fora che la più antica chiesa della città e che nel chiostro conserva splendidi azulejos. Anche questa visita sarà per la prossima volta!

Il quartiere è molto bello e caratteristico, peccato che molti edifici siano fatiscenti, cosa che abbiamo notato comunque anche nelle vie centrali della città, la crisi economica si sente. Chi volesse acquistare souvenir fatti con azulejos qui trova tanti negozi che non hanno prezzi troppo alti, certo mi aspettavo cose più artigianali ma ormai nell'era della globalizzazione si stanno perdendo le tradizioni.

Dopo cena abbiamo fatto un giro by night per la Baixa fino ad arrivare al Tago per goderci l'atmosfera serale della città, in certe ore spira sempre un fresco venticello che mitiga il clima, ma occorre anche una maglia!

2° giorno: BELEM - BAIXA- CHADO

La mattina col bus 727 che parte da Praça da Figuera siamo arrivati a Belem in circa 30 minuti, comodamente seduti e perciò consiglio di prendere il bus al capolinea.
Bellissimo il quartiere con grandi viali ariosi lungo il Tago. Bellissimi i giardini con aiuole potate artisticamente ed una spettacolare fontana.
Abbiamo visitato nel Centro culturale il Museo Berardo che ospita opere di arte moderna e contemporanea in una struttura molto moderna che ben s'integra nel quartiere.
A Belem si trovano due siti Patrimonio dell'Unesco: la torre ed il Monastero dos Jerónimos che consiglio di visitare magari facendo il biglietto cumulativo.

Il Monastero dos Jerónimos fu costruito per omaggiare Vasco da Gama quando tornò dalle sue navigazioni. E' bellissimo sia all'esterno con le sue decorazioni in stile manuelito, sia all'interno dove ci sono un bel chiostro, l'ex refettorio con meravigliosi azulejos. La chiesa si può visitare senza pagare nulla e merita anch'essa.
Sul lungo Tago si trova il Monumento alle scoperte che sembra una nave pronta a salpare, molto bello da vedere con gli altorilievi che lo decorano. Davanti tutta la pavimentazione è un decoro con la rosa dei venti, la rappresentazione del mondo con indicati i vari viaggi compiuti dagli esploratori portoghesi, e non solo, alla conquista di altre terre.
Con una bella camminata di 15 minuti si arriva alla Torre di Belem che ho trovato bellissima per il suo stile, a buon diritto è il simbolo della città.

Nel quartiere ci sono tante altre cose da vedere come il Museo di Arte Popolare, il Museo dell marina, il Museo di Archeologia, il Museo delle Carrozze, il giardino tropicale ma con tempi ristretti abbiamo scelto le cose principali.

Nel pomeriggio siamo tornati in centro col tram per esplorare la Baxia.
In Praça do Comercio abbiamo ammirato la statua equestre di Re Giuseppe I ma soprattutto la struttura urbanistica del quartiere voluta da Primo Marchese di Pombal dopo il terremoto del 1755.
Attorno alla piazza che si apre sul fiume ci sono edifici tutti uguali che danno un senso di omogeneità. Da qui superato l'arco Trionfale, molto bello, inizia la Rua Augusta. La strada pedonale dello shopping con negozi e ristoranti.
Come in quasi tutta la città si può ammirare la pavimentazione dei marciapiedi fatta con sanpietrino in marmo nero e chiaro messi ad arte per creare disegni geometrici molto decorativi.
Sono un po' scivolosi, se bagnati, ma molto belli.
Il quartiere finisce nel Rossio, la Piazza Pedro IV, dove c'è un bel teatro.
Dalla Baxia parte l'Elevador de Santa Justa decorato in stile neogotico che porta davanti alla Chiesa do Carmo, della quale rimangono solo le rovine, nel Chiado.

La sera abbiamo visitato il Chiado percorrendo le vie dello shopping come l'elegante Rua Garrett, incontrando piazze molto belle ed ammirando l'architettura dei palazzi.

Il 3° giorno siamo andati a Sintra mentre il 4° giorno: BARRIO ALTO - BAIXA

Di prima mattina abbiamo preso al capolinea l'Electrico28 il celebre tram storico ed abbiamo così visto i quartieri della città da una visuale insolita, fino ad arrivare al capolinea accanto al Cimitero dos Prazeres. Da qui siamo tornati indietro a piedi avendo così modo di passare per zone non proprio turistiche constatando che tutta la città è molto pulita e che i giardini pubblici sono perfettamenti tenuti, come il Jardim de Estrela.
Nel Barrio Alto abbiamo visitato il Giardino botanico con tantissime specie ed alberi giganteschi, non è però molto ben tenuto in confronto ai giardini pubblici!!
Dal Miradouro de Sao Pedro de Alcantara, molto bello, abbiamo ammirato la città dall'alto e visto accanto l'elevador da Bica, che sembra un tram che corre lungo la collina.
Nel quartiere abbiamo camminato lungo viuzze che la sera si animano visti i tanti locali e ristoranti.
Prima di partire però me lo immaginavo più animato, invece non è molto diverso ad altre zone della città.

Nel pomeriggio siamo tornati nella Baxia e dopo il Rossio abbiamo camminato lungo l'Avenida de la Liberdade, un viale alberato molto ampio con al centro panchine nelle quali sedersi e tanti negozi.
Mi ha ricordato gli Champs Elisee parigini per i negozi lussosi e gli edifici eleganti.
La strada termina in una grande rotonda dove c'è il monumento al Marchese de Pombal. Qui si trova il parque Eduardo VII, il giardino più grande di Lisbona, ed iniziano i qaurtieri moderni di Lisbona con alti edifici, molti alberghi di lusso, che la rendono simile a tante altre città.

Purtroppo per mancanza di tempo non abbiamo visitato il quartiere PARQUE DAS NACOES sede dell'Expo del 1998 dove si trovano un grande acquario, centri culturali, un centro commerciale e si può vedere da vicino il Ponte Vasco da Gama.

TRASPORTI
Molto efficienti, puntuali ed a prova di furbi. Infatti nelle stazioni, metro e ferroviarie, ci sono i tornelli e senza biglietto non si passa. E' necessario acquistare la Viva Viagem Card, valida un anno, sulla quale caricare biglietti singoli o multipli che vengono poi scalati ad ogni passata sui lettori della metro, bus e tram. Il biglietto a bordo prevede una maggiorazione di 2 euro. La corsa singola costa 1,40 euro.

CUCINA
Ottima la cucina portoghese con piatti unici a base di pesce o carne con abbondante contorno di verdure fresche o bollite, a volte patatine fritte. Ci sono anche piatti con riso di accompagnamento che sono più completi. Le porzioni sono davvero abbondanti e con 9-10 euro si mangia.
Il baccalà è fatto benissimo ed in tantissime maniere.
Buona anche la birra e costa poco.
Quando ci si siede portano degli antipasti, un piccolo formaggio con burro e marmellate, conta come coperto e costa tra i 2 ed i 4,5 euro perciò se non si vuole si può rimandare indietro. La stessa cosa per il pane, costa di meno, ma noi italiani senza non possiamo mangiare!

Da provare anche il liquore di ciliegie, la Ginjinha, dolce ma non troppo.
Chi ama i dolci deve assaggiare le Pasteis de nata che si trovano in tutte le pasticcerie.
Nel conto non è prevista la mancia, siamo in vacanza se ci hanno trattato bene è meglio lasciarla.

Non mi sono piaciuti invece i ristoranti delle vie del centro con personale che richiama i passanti, troppo standardizzati ed anche costosi, meglio andare in vie più defilate. Noi mangiavamo in un ristorante in Rua Poço do Borratem sotto il nostro albergo del quale però non ricordo il nome. Piatti tipici, servizio veloce e si spende poco.

COSA COMPRARE
Non ho visto nulla di particolare eccetto souvenir con azulejos. Prima di partire avevo letto che alla Mouraria c'era un centro commerciale con prodotti tipici ma sono andata ed ho trovato solo negozi di cinesi!!!

CONSIGLI
Prima di partire avevo letto di una città piena di clochard, spacciatori, sporca ma nulla di tutto ciò. Lisbona è meravigliosa!!
Certo come in tutte le città bisogna stare attenti a borse e portafogli ma è pulitissima, c'è tanta polizia in giro, la gente è ospitale.
Belli tutti i quartieri, ognuno con le proprie particolarità, ed ovunque ci sono le tradizionali decorazioni con azulejos che abbeliscono i palazzi e non solo. E' bello girare per le sue strette vie, tutte sali scendi, ed ammirare palazzi, portoni, giardini, piazze e scoprire angoli davvero suggestivi.
E' uno dei pochi luoghi nei quali vivrei perché mi sono trovata bene e ritornerò sicuramente.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1343 volte e valutata
97% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Aerea pubblicata 24/05/2017
    arrivata su questa tua su gentile indirizzo di cavaradossi e devo dire una cosa: ECCELLENTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
  • franz_eljinnah pubblicata 23/01/2016
    ottima descrizione! devo ritornarci!
  • cavaradossi pubblicata 23/11/2015
    STAMPATA LA TUA OPINIONE.Domani ci torno, dopo parecchi anni.Grazie stefy!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Lisbona

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 26/06/2000