Lisbona

Immagini della community

Lisbona

> Vedi le caratteristiche

91% positiva

89 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Lisbona"

pubblicata 15/04/2008 | tonymart
Iscritto da : 26/10/2004
Opinioni : 203
Fiducie ricevute : 71
Su di me :
Sono giovane, dinamico e cerco sempre di prendere le occasioni buone al miglior prezzo possibile. Ho vissuto un anno a Madrid e ho visto una realtà per certi versi migliore della nostra.
Buono
Vantaggi monumenti e clima
Svantaggi camminate
Eccellente
Bellezze naturali
Ospitalitá
Attrazioni
Gastronomia
Efficienza trasporti pubblici

"Lisboa capital"

Tipico tram a passo corto di Lisboa

Tipico tram a passo corto di Lisboa

ARRIVO

Arrivando con l'aereo sui cieli di Lisbona potrete vedere una serie di monumenti e costruzioni che svettano sulla città. Il Cristo Rei e il ponte 25 Aprile svettano su una serie di case ordinate e strade regolari.
Una volta atterrati un autobus ci ha portati al ritiro bagagli che è molto distante dalle piste. Ritirati i bagagli abbiamo avuto i primi contatti portoghesi all'ufficio informazioni e ci siamo diretti verso il nostro albergo. Erano circa le 10 di mattina e siamo stati accolti da una coda, ma in realtà era solo un semaforo. Una volta superato l'incrocio la strada scorre veloce lungo le grandi strade multi corsie.
E' un popolo che mi ha stupito per la cortesia e la gentilezza, che offre il suo aiuto anche se non glielo chiedi e se non ne hai bisogno.
Il turista a Lisbona non rischia di spendere una fortuna, come succede in molte altre città, europee e non, ma viene trattato con grande cordialità e rispetto, e questo forse è il suo grande punto di forza: la gente del posto rende stupenda questa città, già bella di per sé.

VIAGGIO
Noi abbiamo viaggiato con l'Air Portugal TAP, con partenza da Fiumicino, e abbiamo scelto un pacchetto con la tui.it che prevedeva volo e albergo a 310 euro. Abbiamo scelto un'offerta molto conveniente, e così siamo partiti di venerdì mattina e siamo tornati di lunedì sera. Era la prima volta che volavamo con la TAP, e devo dire che ci siamo trovati molto bene, il personale è molto gentile e socievole e le poltrone piuttosto confortevoli. C'è molto spazio per le gambe e il catering è ottimo. Certo, è sempre un volo che sul sito internet costava 250 euro a persona, ma non a caso questa è la compagnia che nel 2004 ha vinto il premio come migliore compagnia aereo al mondo. Siamo sempre partiti in orario e arrivati in anticipo.

HOTEL
Hotel Vip Berna, Av Antonio Serpa 13 - www.vipberna.pt
Per quanto riguarda l'hotel, abbiamo usato il sito www.tui.it che consiglio a chiunque, perché funziona bene, si può scegliere tra una vasta gamma di alberghi: ognuno ha una scheda con informazioni sui servizi offerti, prezzi, foto e i commenti degli utenti che hanno alloggiato in quell'albergo.
Si paga con carta di credito e ci è sembrata una cosa molto comoda.
Il prezzo di listino era di 80 euro a notte più 7 euro per colazione. Che per 3 notti sarebbero 240 euro.
In realtà comprando il pacchetto abbiamo risparmiato 60 euro a persona. L'albergo è un 3 stelle, bello, pulito, con camere grandi e confortevoli, il personale molto gentile, simpatico e disponibile, e si trova in una traversa dell'Avenida della Repubblica tra la fermata della metro Entrecampos e Campo Pequeno e questo è un grandissimo vantaggio se volete girare molto per la città, come abbiamo fatto noi.
Siamo rimasti un po' delusi dal letto matrimoniale che era fatto da 2 letti uniti.
In camera avevamo tv, condizionatore regolabile, un paio di prese elettriche, phon a muro.
Il bagno aveva il gabinetto, il bidet, il lavandino e la vasca da bagno modello casa popolare, inutile e scomoda per la doccia. Il bagno non aveva la finestra, ma era molto luminoso.

TRASPORTI
Per arrivare all'hotel dall'aeroporto c'erano un paio di autobus che lasciavano proprio d'avanti alla traversa dell'albergo. Sicuramente potrete prendere il 745 e il 44: si fa il biglietto sull'autobus oppure potete fare un abbonamento o comprare la Lisboa Card.
La metro ha 4 linee: azzurra (Azul), gialla (Amarela), verde (Verde), rossa (Vermelha). I cambi possono essere rapidi come quello tra la Azul e la Verde o un po' più lunghi come quello tra la Azul e la gialla.
Noi abbiamo fatto la lisboa card per 2 giorni, ma io consiglio di farla per un solo giorno e poi fare l'abbonamento giornaliero ai mezzi di trasporto che costa 4 euro la prima volta e 3,50 le successive. Potete anche fare il 10 viajes a 6,90 euro o il mensile che costa 18,90€.
I biglietti si fanno alle macchinette automatiche nelle stazioni della metro, le istruzioni sono piuttosto semplici, ma non c'è l'italiano.

LISBOA
La città è tutta un sali-scendi, quindi mettete in conto di camminare molto. Se proprio non ce la fate, comunque, ci sono molti tram che risalgono le "sete colinas" (sette colline) di Lisbona. Costano 1,35 euro a viaggio così come gli ascensor e gli elevator, ma sono compresi nel prezzo dell'abbonamento giornaliero.
La Lisboa Card può essere fatta per un giorno(15 euro), 2 giorni(26 euro) o 3 giorni(35 euro). La passerete d'avanti alle macchinette obliteratrici e potrete entrare nei mezzi pubblici. Nei musei invece non viene controllata la data, quindi la cosa migliore, come già detto, sarebbe fare la lisboa card per un giorno e poi comprare l'abbono giornaliero per i giorni successivi.

LINGUA
Il portoghese è molto diverso dallo spagnolo e le persone preferiscono parlare inglese. In hotel e in molti ristoranti ho sentito parlare anche il tedesco e il francese, e anche un po' di italiano smozzicato, quindi le lingue non sono un grosso problema come potreste pensare prima di partire.
La prima parola che sentirete sarà quasi sicuramente "Obrigado/a", che significa "Grazie", e sarà anche quella che sentirete di più. Si usa però in maniera opposta all'italiano. Ad una donna di dice Obrigada e ad un uomo Obrigado, indipendentemente che siate uomini o donne.

CLIMA
Lisbona si trova alla foce del fiume Tejo e subisce il clima atlantico con nuvole che vanno e vengono, e un gran vento che spazza la città.
In aprile si sta bene, ma essendo ventilato quando non c'era il sole ci voleva la giacca! Bisogna comunque stare attenti perché c'è sempre il rischio di sudare e poi beccarsi il vento e passare il resto di giorni con il mal di gola.

CIBO
Mangiare a Lisbona non è per niente caro. Noi al ristorante non abbiamo mai pagato più di 30 euro in 2.
Per il pranzo non ci sono problemi di orario, i bar e i ristoranti sono sempre pronti a servire i turisti con i menu più svariati. Il problema si pone per la cena: alle 22.00 i locali che servono cibo incominciano a ritirare i tavolini all'aperto, e chiudere la bottega. In realtà di ristoranti ce ne sono molti, sparsi per tutta la città, ma noi siamo andati nelle traverse di Rua Augusta una volta e nella famosa Cervejaria de Trinidad in Rua Nova Trinidan n°20.

Le SPECIALITA' lisbonesi sono molte, e molto saporite. Noi abbiamo assaggiato:
- il "riz con Bacalhau ", Zuppa di riso con baccalà aromi e prezzemolo.
- la "Carne de porco à alentejana", uno spezzatino di maiale e vongole, patate fritte e prezzemolo, abbinamento bizzarro e tendente all'agrodolce.
- la "carne assada", filetto alla brace accompagnate da patate fritte.
- i "Pasteis de nata" sono i dolci tipici portoghesi, fatti di pasta sfoglia e riempiti di crema cotta al forno. Però non fate lo sbaglio di comprarli in una qualsiasi pasticceria, rischiereste di rimanere delusi: andate invece nella famosissima e antichissima "Pastelaria de Belem" (Rua de Belem, 84), a Belém, approfittando della visita al bellissimo quartiere. E' qui che sono nati questi pasticcini, e solo qui li fanno in maniera così sublime… Sono sempre serviti tiepidi, perché vengono sfornati in continuazione! Costano solo 0.80 cadauno e vengono venduti singoli oppure in tubi di cartone che ne contengono fino a una dozzina, accompagnati da bustine di cannella e zucchero a velo, per chi vuole esagerare!
I GELATI artigianali non esistono. Se per caso credete di aver trovato un chioschetto, in realtà vi accorgerete che i gelati sono tutti della Algida, che però qui si chiama "Olà", e che troverete in ogni angolo della città.

COSA VEDERE
- Fatevi un giro per l'ALFAMA: è il quartiere più antico e più povero di Lisbona, ma è anche molto pittoresco (è l'unico quartiere della città vecchia sopravvissuto al terribile terremoto del 1755). Ovunque ci sono panni stesi alle finestre delle case, ricoperte di azulejos coloratissimi.
Un bellissimo punto panoramico è il "Miradouro de S.Luzia", da dove potrete ammirare una panoramica della città dall'alto e rendervi conto dell'immensità del Tejo.
In questo quartiere non potete perdervi il "Castelo de São Jorge", che dalla cima della collina domina l'intera città. Ingresso con Lisboa card:3.50 euro. Ne vale la pena anche solo per lo stupendo panorama che offre, ma mettete in conto di dover camminare sia per raggiungere il Castello che è in salita, sia per camminare all'interno. Noi eravamo all'ultimo giorno ed eravamo a pezzi! Inoltre potete entrare nella maestosa cattedrale (Sé Catedral) in stile romanico, fatta costruire dal primo monarca portoghese, D. Afonso Henriques (1109-1185).
- BAIXA è invece un quartiere commerciale pieno di negozi e dedicato ai turisti che amano lo shopping: Rua Augusta lo percorre interamente, fino alla maestosa Praca do Comercio, una delle più grandi d'Europa, che si affaccia sul fiume Tejo.
In questo quartiere non potete perdervi l'Elevador St. Justa, un ascensore (1,35 euro se non avete l'abono) costruito nel 1902 che permette di arrivare in 30 secondi nel Chiado, un altro quartiere. Dalla piattaforma dell'ascensore (a cui si accede tramite strettissime scale a chiocciola) si può ammirare tutta la bellezza della Praca Dom Pedro IV, più comunemente chiamata Rossio (grande piazza), con una grande statua di Dom Pedro IV e il Teatro Nazionale sul fondo.
Dalla piattaforma dell'ascensore in alto potrete anche sedervi in uno dei tavolini del bar che si trova in cima.
Collegata da una strada di pochi metri c'è Praca de Figueira, quasi identica: edifici eleganti, negozi e locali, e la statua di Re Joao I.
-BAIRRO ALTO: quartiere che si anima soprattutto di sera, dove turisti e portoghesi vanno a bersi una birra nelle tipiche Cervejarie. Di giorno il quartiere è piuttosto smorto, ma ci sono comunque molti negozietti interessanti. Di notte si popola anche di spacciatori che vi offrono di tutto.
-CHIADO: Questo quartiere prende il nome dal poeta rinascimentale Ribeiro (detto Chiado), di cui ospita la statua, nel Largo Chiado. Ribeiro non è però il solo poeta a caratterizzare il quartiere: tra i tavolini del "Café A Brasileira" spicca la statua di Fernando Pessoa, creata in occasione del centenario della morte (il poeta era un cliente abituale del Caffè).
-BELEM: Un quartiere da non perdere per nessuna ragione. Noi l'abbiamo visto per primo. L'abbiamo raggiunto con il tram n° 15 che si prende da Cais de Sobre e ti lascia d'avanti al Monastero dos Jeronimos.
La costruzione più spettacolare è il Padrao do Doscombrimentos, monumento gigantesco a forma di prua di nave che celebra le grandi scoperte marittime, che si erge su un piazza decorata con un planisfero che riporta le varie esplorazioni. Si può salire fino in cima al monumento, con un ascensore molto veloce. Da sopra abbiamo potuto scattare foto del panorama. L'ingresso è compreso nella Lisboa Card.
Un'altra tappa da non perdere è la Torre de Belem. Si tratta di un piccolo castello in riva al fiume molto ventoso a pochi passi dal precedente monumento: piena di strette scale intasate dai turisti, non è nulla di eccezionale all'interno, ma la vista è davvero suggestiva. Da qui partì Vasco da Gama per la conquista dell'impero. L'ingresso è compreso nella Lisboa Card.
E proprio la tomba di Vasco da Gama (insieme a quella di Fernando Pessoa) è conservata nel vicino Monastero dos Jeronimos, straordinario enorme esempio di architettura manuelina, lo stile caratteristico delle opere rinascimentali del Portogallo.
Il prezzo è compreso nella lisboa Card.

-SAO SEBASTAO: dalla Praca Marques de Pombal (il marchese che ricostruì la città dopo il terremoto del 1755) inizia il Parque Edoardo VII, il più grande parco della città, con vista su Baixa e Castelo di Sao Jorge. Lì vicino c'è il Jardim Botanico (gratis) e la Estufa Fria(gratis con la Lisboa card). Sono posti molto rilassanti, ricco di particolari specie botaniche, dove vi potrete rilassare su una panchina all'ombra di una palma, senza che nessuno vi disturbi.

Infine, ci sono anche i due famosi ponti, Ponte 25 aprile e Ponte Vasco da Gama.
-Il ponte 25 Aprile lo abbiamo preso per andare al Cristo Rei. Dalla piazza di Marques de Pombal si prende l'autobus 53 che passa sul ponte. Alla prima fermata dopo il ponte dovete scendere. Fate circa un kilometro a piedi ed arriverete al Cristo Rei. Il prezzo per salire con l'ascensore è di 4 euro a persona e non sono previste riduzioni. Dalla sommita del Cristo Rei potrete ammirare tutta Lisbona, il ponte del 25 di Aprile e in lontananza il ponte di Vasco de Gama. Il ponte sembra la riproduzione di quello di San Francisco e il Cristo Rei, eretto come ringraziamento per il mancato coinvolgimento del Portogallo nella seconda guerra mondiale, riproduzione in tono minore del Cristo Redentore di Rio de Janeiro.
Nella zona fiera costruita per l'Expo 98 troverete l'Oceanario, la Fiera, la torre Vasco de Gama e il Ponte Vasco de Gama. Si raggiunge con la metro linea rossa e si scende al capolinea Oriente. Subito vi stupirà la modernità e la gran quantità di acciaio che domina tutte le costruzioni. D'avanti a voi vedrete il centro commerciale con 2 torri che ospitano gli uffici della città. Passando per il centro commerciale vi troverete di fronte al Palazzetto dello sport dove possono essere anche noleggiate biciclette. Camminando per circa 5 minuti raggiungerete l'oceanario. Per entrare bisogna pagare 9,35 con la Lisbona card che dà una riduzione del 15%. Potrete ammirare squali, pesci luna, barracuda, pinguini, castori, foche, stelle marini, seppie, meduse e tante altre forma di vita acquatiche molto interessanti. All'uscita c'è anche la possibilità di prendere una funivia che porta fino alla torre Vasco da Gama costeggiando il Tejo. Costa 3,90 euro solo andata e 6,00 euro andata e ritorno. Io ho fatto andata e ritorno, ma consiglio di fare solo andata e poi farsi un passeggiata a piedi e raggiungere la metro che è equidistante dai 2 ingressi della funivia.
Dalla stazione Oriente, ma anche dal centro(Rossio, Restauradores), potrete prendere un treno che vi porta a Sintra un importante centro della regione storica dell'Estremadura all'estremo nord della Serra dello stesso nome, in un paesaggio che comprende pareti rocciose e lussureggianti giardini. Già insediamento arabo fu faticosamente ripresa nella prima fase della reconquista promossa dai re delle Asturie trovandosi all'inizio dell'XI secolo al limite del regno del Portucale. Fu residenza estiva dei re portoghesi ed è composta da tre distinte parti: Sao Pedro, centro commerciale, Estefania con la stazione ferroviaria e un grande parco pubblico, Vila Velha con il grande palazzo reale. Con 4 euro potrete comprare il biglietto di andata e ritorno dalla stazione al palacio de Pena, passando per il centro storico e il Castello de Moros. Sia il castello che il Palacio si pagano. Con la Lisboa card abbiamo pagato 3 euro. Mettete in conto delle lunghe camminate all'interno del castello e nel giardino del palazzo che vi restituiranno una vista dell'oceano stupenda.
Al ritorno invece potete fermarmi al centro storico dove si possono comprare souvenir e visitare le stradine della cittadina.
Se avrete ancora tempo potrete fare, come abbiamo fatto noi, una visita al giardino zoologico. Il prezzo è di 12,70 euro con la Lisboa Card e oltre a vedere gli animali che abitano il parco potrete assistere allo spettacolo gratuito dei delfini e dei leoni marini e prendere la funivia che vi permette di vedere tutto il parco dall'alto.

CONCLUSIONE


Lisboa è una città che piace a tutti, ma che porta anche tanta fatica. Si narra di amici tornati con tendiniti e vesciche. Bisogna cercare di dosare le forze nei giorni a disposizione. Evitare di fare uscite serali dopo una giornata intera di visita. Meglio suddividere la giornata in due e riposarsi il pomeriggio o tornare a casa presto la sera.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 5732 volte e valutata
63% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Baldo2 pubblicata 08/01/2012
    Allora la mia prossimka tappa deve essere Lisbona, ne hai parlato benissimo, e mi hai fatto una voglia matta d'andar a visitarla!!
  • erika1971 pubblicata 03/07/2011
    una città che non ho ancora visitato,mi ispira tantissimo!!
  • somra pubblicata 26/06/2011
    la tua recensione merita il massimo. eccellente
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Lisbona

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 26/06/2000