Opinione su "Lovecraft's Innsmouth: Il Romanzo (Claudio Vergnani)"

pubblicata 03/11/2015 | Ely90_90
Iscritto da : 24/09/2014
Opinioni : 372
Fiducie ricevute : 148
Su di me :
Se non merito Eccellente, lasciatemi un commento per capire il motivo! Grazie ^.^ (Non si migliora altrimenti) // Scrivo anche altrove ///
Buono
Vantaggi Scritto bene, originale, interessante, scorrevole, piacevole,
Svantaggi Un po' troppo lunghe certe parti secondarie, diciamo....
Eccellente
Contenuti
Reperibilità
Qualità Dispositivo
Rapporto Qualità/Prezzo
Prezzo

"Una storia interessante e ben scritta....forse troppo lunga...."

dal mio instagram @viaggiatricepigra

dal mio instagram @viaggiatricepigra

TRAMA

DALLA PREFAZIONE DI FRANCO PEZZINI

“… Ritroviamo i due personaggi come perplesse guardie del corpo di un professore – tal Franco Brandellini – in visita presso una specie di Disneyland lovecraftiana sulle coste del Massachusetts: una Innsmouth farlocca dove i turisti assistono a finti rituali e vagano sghembe comparse camuffate da uomini pesce. Possibile che sotto il velo della mascherata ci sia qualco­sa di vero? O anche questo rientra nel gioco di specchi e di nebbia di una situazione continuamente cangiante, dove le cer­tezze sembrano slittare come i piedi sull’umidore della costa?”

QUARTA DI COPERTINA

«A volte ci si muove in un territorio vago», disse il professo­re.
«Pieno di nebbia. Una nebbia fitta, che rende ciechi, che as­sorbe ogni rumore e fa perdere l’orientamento. Ecco, a Inn­smouth noi ci muoviamo in quella nebbia. Non sappiamo niente di ciò che vi si nasconde dentro. Intuiamo qualcosa. E quel qualcosa intuisce a sua volta la nostra presenza.» Prese la saliera e la posizionò a capotavola.
«Questi siamo noi», spiegò. «Per trovare ciò che cerchiamo dobbiamo avanzare in quella foschia.» Spostò la saliera in avanti. Poi mise un bicchiere nel centro. «Questa è Innsmouth. Quella vera. È tutto ciò che noi possiamo vedere. Ma è anche ciò che gli altri possono vedere.» Posizio­nò il con­tenitore del pepe all’altro capo della tavola.
«Ecco, questi sono… loro. Noi avanziamo in mezzo alla nebbia, verso Innsmouth. Ma naturalmente così facendo po­tremmo finire per segnalare la nostra posizione. Allora forse sarebbe più saggio rimanere fermi.» Riportò la sa­liera al punto di partenza.
«Ma anche questa scelta non è priva di pericoli. Rimanendo fermi saremmo un bersaglio facile da inquadrare. E allora forse sarebbero loro ad attraversare quella nebbia per raggiungerci.»
Assistetti inquieto alla marcia del pepe verso di noi.
Scese il silenzio. La superficie del tavolo sembrava vera­mente svaporare in una caligine indistinta. Dovetti sbattere due o tre volte le palpebre per fugare quella sensazione.

(da Amazon)

* ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^

AUTORE


Claudio Vergnani nasce a Modena nel 1961.
Svogliato studente di Liceo Classico, ancor più svogliato studente di Giurisprudenza, preferisce passare il tempo leggendo, giocando a scacchi e tirando di boxe. Allontanato per indisciplina dai Vigili del Fuoco, dopo una breve e burrascosa parentesi militare ai tempi del primo conflitto in Libano, sbarca il lunario passando da un mestiere all’altro, perso nei ruoli più disparati ma sempre in fuga da obblighi e seccature.
Nel 2009 si fa conoscere ed apprezzare, grazie a uno stile originale e innovativo - che intreccia ironia, horror e action ad una malinconica vena esistenziale - con il suo primo romanzo, Il 18° Vampiro, seguito da Il 36° giusto (2010) e da L’ora più buia (2011), trilogia pubblicata dalla casa editrice Gargoyle di Roma.
Nel 2010 partecipa con il racconto Il nuotatore all’antologia Stirpe angelica, edita da Edizioni della Sera.
Collabora con riviste e magazine come Il Posto Nero, Nero Cafè e Altrisogni, pubblicando recensioni e racconti.
Nel 2013 pubblica I Vivi, i Morti e gli Altri con Gargoyle books e il thriller Per ironia della morte con Nero Press.
(dal Libro)

* ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^

OPINIONE

Mai contenta, direte!
Eh già....ma vi spiegherò i motivi tra poco, prima di tutto voglio ringraziare Dunwich che al mio "sarebbe bello che questi racconti fossero più lunghi" mi ha accontentato con questo, che si aggira intorno alle 400 paginette.....e io quì a dire "troppo lungo"!!! :P
Insomma: mai contenta!!!

La storia è raccontata attraverso gli occhi di Claudio, un italiano, che insieme al suo amico Vergy partono per un incarico che dovrebbe fruttar loro un po' di soldi, ovvero accompagnare il professor Franco Brandellini ad un parco ispirato a Lovecraft, chiamato Lovecraft's Innsmouth, e fargli da guardia del corpo.
Qualcosa di strano e bizzarro, finchè non arrivano a destinazione e lentamente scoprono che c'è altro dietro a quella facciata da parco di divertimenti.

Prendetemi a sberle, ma Lovecraft ancora non l'ho mai letto, quindi ho letto questa storia basandomi solo su quello che quest'autore mi racconta. Ma da quel che intuisco, mi sembra abbia preso molti elementi trattandoli con rispetto ed inserendoli nella sua storia, senza copiarli nè rovinarli...anzi creando qualcosa di nuovo ed...interessante.
E' scritto molto bene, ma in certe parti l'autore tende a persersi e dilungarsi troppo in alcuni capitoli che, a mio parere, sembrano piovuti dal cielo!

E' fantastica la sintonia tra i due protagonisti, Claudio e Virgy, sopratutto il senso dell'umorismo strano e sboccato di quest'ultimo.
Sono personaggi già presenti in opere precedenti dell'autore, ma anche quì mi trovo a scoprirlo durante la lettura......tranquilli, alla fin fine si sente la voglia di approfondire (e leggere altre opere dell'autore), ma non si sente la mancanza di nulla mentre lo si legge.

Vorrei metter più di 4 stellette, ma al 5 non ci arriva proprio, a causa di quei capitoli che rallentano la trama e non c'entrano nulla con il resto.Un vero peccato!

Brividi, qualcuno.....e detto da me, vorrà dir qualcosa! ;)
Quando ci si immerge in certe ambientazioni e si entra nella storia, certe scene ti tengono attaccato alle parole e non riesci proprio a staccarti.
Ed è per queste scene che vi consiglio di leggerlo, per queste pagine in cui l'autore vi fa sentire a Innsmouth con Claudio, Vergy e Franco, immersi nella nebbia, in un posto strano, un parco divertimenti anomalo ma che regalerà qualche brivido fuori programma.

Insomma, ricapitolando un po':
scritto davvero bene, una storia originale, scorrevole ed interessante; si avvicina molto all'horror e allo spavento più di tanti altri libri che ho letto,....e l'unico "difetto" è che tende a prolungarsi un pochino in alcune parti scondarie, diciamo.....

Quindi...che aspettate a buttarvi in quest'avventura???

[Lo scrivo anche quì:
Se avete critiche/suggerimenti, non fatevi scrupolo a scrivemeli nei commenti o in un MP....solo così si può migliorare ^.^ ]
[Questa opinione è mia personale di cui mi riservo il diritto di copiarla in parte o tutta, e/o di modificarne il contenuto per altri siti/blog o altro]
I miei Blog:
http://viaggiatricepigra.blogspot.it/
http://viaggiatricepigra.tumblr.com/

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 358 volte e valutata
71% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • roby07 pubblicata 08/11/2015
    Più che "mai contenta" come ti sei definita tu, io direi "critica al punto giusto"! Dopotutto per me per esempio che non ho idea di questo libro e a dire il vero non ho letto nulla mai dell'autore, mi serviva un punto di vista obiettivo come il tuo per comprendere di che si tratta. Peraltro se davvero ci sono delle lungaggini del genere su alcuni capitoli anche io avrei tentennato sull'assegnazione della 5° stella! ECCELLENTE la proposta e il tuo impeccabile modo di presentarla, dettagliato e approfondito!
  • Mats1990 pubblicata 06/11/2015
    eccellente!
  • mariorossi2015 pubblicata 05/11/2015
    È un libro importante e molto utile, grazie. :-)
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Lovecraft's Innsmouth: Il Romanzo (Claudio Vergnani)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

Autore: Claudio Vergnani

Genere Letterario: Gialli-horror-noir

Data di pubblicazione: 2015

Tipologia del prodotto: E-book

EAN: Dunwich Edizioni

Ciao

Su Ciao da: 28/10/2015