MSI Z170A TOMAHAWK

Immagini della community

MSI Z170A TOMAHAWK

Scheda madre - ATX - ATX - Intel Z170 - LGA1151 Socket - Scheda grafica (richiesta CPU) - Scheda audio - Compatibile con: Core i7, Core i3, Core i5, C...

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

1 opinioni degli utenti

Opinione su "MSI Z170A TOMAHAWK"

pubblicata 02/06/2017 | TheKruncher
Iscritto da : 22/10/2016
Opinioni : 17
Fiducie ricevute : 28
Su di me :
Sito: wikidos.altervista.org / Facebook: WikiDos (Link concessi dallo staff di Ciao.it)
Ottimo
Vantaggi Prestazioni TOP, chipset Z170, supporto DDR4
Svantaggi Nessuno
Eccellente
Documentazione
Stabilita`
Motivo scelta

"MSI Z170: Innovazione con stile"

MSI Z170A TOMAHAWK

MSI Z170A TOMAHAWK

Pre-recensione


Se siete capitati in questa pagina per sostenere la comunità di ciao, vi ringrazio ed avrò piacere di conoscervi meglio tramite le vostre opinioni, se invece siete capitati da queste parti per pura curiosità inerente alla recensione stessa, sappiate che ogni singolo prodotto è stato da me personalmente controllato / testato / installato / usato ecc.
Sappiate inoltre che sono graditi commenti positivi e segnalazioni ad imprecisioni od errori, qualora ci fossero.
Pertanto vi invito a leggere interamente la recensione e lasciarmi un sincero riscontro con le vostre aspettative.
Vorrei aggiungere inoltre che i giudizi finali non dipendono assolutamente da nessun fattore esterno se non dalla percentuale di soddisfacimento esclusivamente personale.
Molte recensioni potranno essere a favore del prodotto ed accostarsi ad altri giudizi, mentre altre possono risultare contrastanti, ma ripeto, il tutto va a ripiegarsi semplicemente sull'uso strettamente personale.
Alcune mie recensioni e foto possono essere riportate su:

Mio sito internet: www.thekrunchertip.com

Mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/TheKruncherTip

(Segnalazione ed inserimento link approvati dallo staff di Ciao.it).


Recensione Motherboard MSI Z170A TOMAHAWK: Introduzione





Ho sempre avuto la passione per i PC, fin da piccolo, ed anzi, attualmente mi trovo a lavorare con le due più grosse passioni che mi formano: la buona cucina e la tecnologia!
Certo che se si potessero preparare piatti tipici con transistor, resistenze, condensatori e diodi al silicio, il connubio tra le due passioni sarebbe ancora più accentuato, purtroppo dovrò continuare a scindermi in due, almeno per qualche altro annetto!
Scherzi a parte, da una decina d’anni è nata una ramificazione nella passione per l’informatica riguardanti le piattaforme gaming / modding e già da allora ho iniziato a montare i primi case dedicati esclusivamente al gioco.
Successivamente la passione si espanse non solo alle piattaforme hardware / software, ma anche a tutto il comparto che abbraccia il nostro posto di lavoro / svago, ossia tutto ciò che vi circonda in questo momento: la vostra postazione.
Numerose ricerche sono state fatte per capire e studiare approfonditamente la luminosità che i vari ambienti devono presentare per avere effetti positivi se si passa molto tempo davanti ad uno schermo ed a maggior ragione, dietro a dei giochi che già di per se richiedono parecchia concentrazione.
Altro argomento affrontato nel corso degli anni sono le varie posture che si assumono stando al pc e da li si sono ramificate ricerche per le varie scrivanie e poltrone da ufficio / sedie gaming da consigliare ai clienti e dulcis in fundo, ho iniziato a ricercare e sperimentare il mondo audio con varie cuffie ed impianti dedicati sempre al mondo gaming.
Il tutto è stato sempre contornato dalla passione costante nella ricerca del miglior hardware sul mercato che potesse offrire una potenza di calcolo sufficiente a presentare al giocatore sempre dettagli spinti al massimo ed FPS stabili ai massimi livelli!

Discorso a parte, ho sentito sempre più persone “gamers” affermare che l’unico pezzo hardware su cui non vale la pena spender soldi è proprio la scheda madre… e mi son sempre domandato se queste persone avessero mai pensato quanto invece la motherboard fosse importante per il corretto utilizzo del computer...
Mi è sempre venuto in mente il paragone di una machina assemblata con tutti i componenti di una Ferrari ed il telaio di una 500... che stabilità può dare? :)


Le basi





Prima di presentarvi la scheda madre in questione, vorrei cercare di gettar le basi per una facile comprensione di funzionamento.
Fin dai primi calcolatori elettronici grandi quanto intere stanze si ha avuto la necessità di avere una parte centrale che gestisse tutti i vari componenti e su cui passassero i vari segnali via via sempre più veloci.
Le “piste” su cui i segnali si alternano, sono il cuore principale di una scheda madre e sono racchiusi in vari strati all’interno di essa.
Possiamo trovare in commercio Motherboard con 4, 5 o 6 strati posizionati uno sopra l’altro contenenti tutte le corrispettive corsie di segnale e questo per creare vari ponti in modo da non far mai incrociare due o più piste, causa il mal funzionamento dell’apparecchio ed il rischio di far fare corto circuito a qualche componente collegato.
Per rendere la spiegazione ancora più spicciola, immaginatevi una miriade di strade grandi e piccole su cui viaggiano centinaia di macchine tutte uguali, chi più veloci e chi più lente. Se due o più strade si incrociassero, si causerebbero incidenti, ed è per questo motivo che sono stati creati i sottopassaggi, ponti, gallerie ecc.
I vari collegamenti partono e giungono da/verso componenti specifici posizionati direttamente sopra ai relativi socket (gli zoccoletti della CPU e RAM, per intenderci) o tramite cavi dati.
Nel primo caso abbiamo CPU (Central Processing Unit, ossia il “cervellone” a cui tutta la macchina affiderà gran parte dei calcoli da compiere), RAM (Random Access Memory, ossia delle memorie volatili su cui verranno temporaneamente salvate delle informazioni per poi cancellarle), schede video (attualmente collegate alla mobo tramite slot PCI Express), periferiche varie (come schede video, schede di rete, schede di acquisizione, hub interni, modem ecc. sempre più in disuso dato che queste tecnologie sono state via via implementate nella scheda madre stessa.
Nel caso in cui le periferiche non si trovino fissate direttamente sui relativi socket e slot della scheda madre, verranno sempre connesse ad essa tramite cavi dati ed è questo il caso degli HD (Hard Disk, via via sostituiti sempre più da SSD, Solid State Drive), lettori ottici (Lettori CD, Lettori DVD, Lettori BD ecc.), porte USB, jack audio ecc.
Da notare che non tutti i componenti sono supportati dalle varie schede madri, quindi occhio a ciò che comprate!
Per portarvi un esempio, se avete una CPU, non basta controllare se sia di marca AMD o Intel e non basta nemmeno vedere il relativo modello, ma bisogna approfondire le ricerche per giungere al tipo di socket utilizzato per la connessione alla motherboard.



Passando oltre, altra cosa che potrebbe tornarvi utile, è il form factor delle varie scede madri.
Mi riferisco alle dimensioni che, ad oggi, sono state standardizzate in:
  • ATX: Compatibile con la maggior parte dei full tower e mid tower
  • Mini-ATX: Compatibile con case aventi form factor ridotte
  • Micro-ATX: Compatibili con case aventi dimensioni nettamente ridotte alla prima form factor.

Esistono vari altri standard meno utilizzate rispetto a quelle sopra riportati, ma pur sempre importanti (E-ATX, Mini-ITX, Mini-STX per citarne alcuni).

Perché scegliere la serie Z170? Quali sono le differenze tra H110, H170 e Z170?




Ora, dopo una minuscola carrellata sulle basi, anche chi mastica poco l’informatica può seguirmi nella presentazione di questa scheda madre.
Parto con “l’ovvio”, come si suol dire, ovvero dal “nome in codice”!
La MSI ha iniziato la produzione di questa scheda madre ormai da un annetto abbondante o giù di li garantendo massime prestazioni grazie al chipset integrato Z170.
Mi sento di aprire una postilla sul significato di questa sigla e, rispetto alle motherboard con chipset H170 ed H110, esplicarvi quali siano le differenze.
  • H110


    E’ l’attuale chipset integrato alla scheda madre con prestazioni di livello base.
    Scordatevi l’overclock con questo componente, scordatevi le tecnologie RST, SST, SBA, RAID e le configurazioni in multi-GPU per non parlare del supporto estremamente ridotto delle USB 3.0 diventato ormai quasi lo standard di produzione nei collegamenti a memorie e lettori esterni.
    Questo chip non supporta la tecnologia dual channel sulle RAM e riesce a sfruttare solo 8 linee nelle PCI express.
    Ah, dimenticavo, non è abilitato il supporto alle PCI express 3.0, ma solo alle 2.0!
    Diciamo che come scheda madre può essere presa in considerazione solo ed esclusivamente per piattaforme da studio, da streaming, come workstation, per sistemi IP cam e poco altro
  • H170


    E’ l’evoluzione del fratello minore. Diciamo che si discosta moltissimo da lui perché iniziano qua ad essere compatibili le recenti schede grafiche con tipologia PCI express 3.0.
    Ha il supporto RST, SST, RAID e multi-GPU, anche se collegando due schede video contemporaneamente non potrete godere della suddivisione parziale nelle linee di trasmissione BUS VGA.
    Ultima implementazione è il supporto ampliato alle USB 3.0
  • Z170


    E’ attualmente il top di gamma nelle varie case produttrici dopo il chipset Z270. A differenza delle altre due versioni, la scheda è stata progettata per supportarvi in ogni cosa voi vogliate fare.
    L’implementazione di un UEFI BIOS, porta alla ribalta dell’overclock “casalingo”, dove, anche gli appassionati di questo hobby, possono trovare un buon mezzo di svago!
    Inutile dirvi che le linee d’interfaccia alle VGA sono divisibili equamente, che sono supportate tutte le tecnologie ed ampliate il numero delle porte USB 3.0.

Packaging




Ho acquistato questa scheda madre ad Agosto dello scorso anno e non ho purtroppo foto di quando l’ho scartata. Vi posso garantire, però, che il packaging è veramente ben curato.
Da quel che ricordo, la scheda madre è stata la prima ad apparire al sollevamento del cartoncino superiore su cui v’è impresso il logo dell’azienda ed il modello della scheda madre.
La solita busta scura plasticosa funge come da protezione contro graffi e danneggiamenti.
Sollevata la mobo, trovano spazio due scomparti sottostanti con:
  • Cavetti di collegamento SATA 3 (6.0Gb/s)
  • Il backplate per il fissaggio sul retro del case
  • I vari manuali d’uso ed estensione di garanzia
  • CD contenente i driver (ovviamente aggiornati alla data di uscita della motherboard)
  • Delle targhette per aiutarci nel riconoscimento istantanei dei fili da collegare


Che cosa manca? Rispetto ad altre confezioni di schede madri scartate per vari clienti, con tutta onestà, l’unica cosa che avrei avuto il piacere di trovare è il moletto per il fissaggio dei pin del pannello frontale alla mobo.
Essendo stato un felice possessore di una ASUS Sabertooth Z77, sono riuscito a godere del vantaggio di questo accessorio e lo trovo veramente estremamente comodo nello smontaggio mensile che un PC di questo calibro dovrebbe sopportare per la pulizia dalla polvere.
Complessivamente mi sento di dare un voto estremamente positivo al package
Mio voto: 9.5/10


Estetica




Ragazzi, ci tengo veramente a dire che non percepisco nessuna provvigione nell’affermare quanto segue:
“Questa mobo è una tra le migliori che io abbia mai provato nei recenti anni”! :D
OK, capisco che l'estetica è un argomento molto soggettivo, in quanto può piacere o meno, sono gusti personali, ma la scelta dei colori nero, rosso e bianco è stata azzeccatissima!
La mobo è anche equipaggiata con dei led posti sotto ad essa per illuminare le parti di case sottostanti creando un ambiente interno veramente molto suggestivo, tuttavia i led non hanno una marcata luminosità, pertanto, se si volesse accentuare il loro colore rosso, siamo costretti ad aggiungervi dei neon od altre strisce LED.
Non mi sento però di assegnare nessun punto negativo, né positivo, in quanto si tratta di migliorie estetiche apportate in quanto sono solo dei surplus per gli utenti, anche se MSI ha spinto veramente tanto nel pubblicare questo aspetto di loock "rinnovato" e "moderno" diffondendo annunci e pubblicità che rimarcassero questo pregio, ma come detto in precedenza, non è ottimale, o almeno, mi sarebbe piaciuta una uniformità dei LED e mi avrebbe fatto piacere trovare tra le features un software che mi avesse dato la possibilità di cambiare la colorazione, l'intensità e la possibilità di far oscillare la luce dei LED.
"Eh, ma quante ne vuoi pure tu!"… Se vi state chiedendo questo, sappiate che la scheda viene venduta nei negozi a circa 200€, cifra che dovrebbe contenere ogni minimo sfizio concesso agli utenti, no?...
Cambiando pagina, un altro aspetto molto interessante per quanto riguarda l'estetica, è l'accuratezza con la quale è stata rifinita la scheda, specialmente nella parte posteriore, difatti qua possiamo trovare le schermature per i condensatori della scheda audio rifiniti con varie linee bianche che formano un disegno omogeneo, geometrico e molto particolare ed interessante a mio avviso.
Tra le altre caratteristiche estetiche peculiari vi sono i colori degli slot delle RAM che si alternano tra nero e rosso, mentre i due per le VGA rossi si alternano con gli slot d'espansione PCI neri.
I dissipatori per i mosfet adiacenti da 2 dei 4 lati della CPU ricordano lo stile complessivo tricromatico, stesso effetto con l’aggiunta del logo “msi” vi è invece sul dissipatore del Chipset, posto in basso sulla destra.
Attualmente ho montato la scheda madre su un PC con case laterale trasparente e devo dire che, accompagnata a LED e neon luminosi, fa la sua bella figura e mi spinge a fare delle considerazioni in questa sezione estremamente positive.

Mio voto per l’estetica: 10/10


Primo avvio




Dopo aver montato CPU, dissipatore CPU e RAM, montiamo la scheda madre nel case seguendo le apposite istruzioni riportate sui manuali forniti nel package, quindi continuiamo a collegare l'alimentazione a 24 pin, quella a 8, alimentiamo tutte le periferiche collegandole successivamente agli slot SATA, alimentiamo la VGA con gli appositi connettori, se necessario, e testiamo infine il corretto funzionamento accendendo la macchina.
Già da questo passaggio si inizia a capire quanto MSI abbia lavorato duramente per offrire un prodotto che si distinguesse dalla massa, in quanto appena premuto il tasto CANC saremo indirizzati al nuovissimo BIOS su base UEFI.
L'acronimo UEFI, sta per Unified Extensible Firmware Interface, architettura proposta in sostituzione al normale BIOS, ma non vorrei annoiarvi molto su tecnicismi informatici, pertanto se siete alla ricerca di spiegazioni più approfondite, date un occhiata al sito www.thekrunchertip.com, troverete molte curiosità, spiegazioni e consigli in merito.

BIOS: Presentazione e primo impatto


Come prima impostazione, andiamo a verificare se i settaggi di fabbrica vanno bene per la nostra configurazione, accediamo quindi al UEFI BIOS, clicchiamo con il mouse sul riquadro in alto a sinistra “SETTINGS” e successivamente clicchiamo sulle voci:

  • System Status: In questa schermata possiamo trovare le impostazioni della data ed ora, tutti i vari componenti rilevati dalla scheda madre collegati tramite le 6 porte SATA e successivamente vari codici ID della CPU, versione BIOS, totale della memoria fisica rilevata tramite RAM, la cache di sistema base e cache L3 della CPU.
    All’interno di questa opzione vi è un sottomenù “DMI Information” con altre informazioni inerenti alla scheda madre.


  • Advanced: In questo menù è possibile controllare una serie di sotto menù molto importanti per la corretta stabilità del sistema e precisamente
    -PCI Subsystem Settings: menù dedicato al protocollo per le PCI Express e le relative latenze e codifiche
    -ACPI Settings: per controllare l’accensione e lo spegnimento dei LED fissati sulla scheda madre
    -Integrated Peripherals: dove possiamo controllare il controller LAN, abilitare il controllo da remoto e soprattutto configurare i connettori SATA su RAID Mode o standard AHCI, il controller audio integrato HD ed altri valori che vi consiglio di non modificare.
    -Integrated Graphics Configuration: qua possiamo decidere di attivare o meno la scheda grafica integrata e decidere se abilitare o meno il “multi-screen” dalla stessa scheda.
    -Intel Thunderbolt: attivare o disattivare la tecnologia thunderbolt (vi consiglio di leggere in proposito qualche articolo)
    -USB Configuration: come da titolo, qua è presente tutto ciò che riguarda la configurazione delle porte USB e compatibilità con Legacy USB (da abilitare nel caso non lo fosse)
    -Super IO Configuration: per permetterci di settare dettagliatamente la configurazione delle porte COM ed LPT
    -Power Management Setup: Per abilitare o disabilitare vari parametri inerenti all’alimentazione fornita
    -Windows OS Configuration: Dove poter settare il supporto da UEFI BIOS per Windows 8.1 in WHQL e Windows 7.

E’ altresì possibile abilitare o meno la tecnologia Fast Boot di MSI

*Sono presenti anche menù meno importanti come
-Wake Up Event Setup
-Intel Rapid Storage Technology
-Realtek PCIe GBE Family Controller
Dopo aver impostato i valori più consoni alle nostre esigenze dovremmo spostarci nella sezione "SETTINGS", quindi su:


*Boots: In questo menu dovremmo decidere principalmente da dove vogliamo far partire la nostra installazione del S.O. impostando il corretto settaggio su “Boot Option#1.
Nel mio caso ho installato una memoria SSD M.2 integrata alla scheda madre, settata in GPT su cui ho dovuto installare Windows 10 tramite USB, di conseguenza ho settato come prima configurazione la chiavetta su cui era installato il S.O. per poi completare l’installazione sull’SSD.
Altre impostazioni in questa schermata servono ad abilitare o meno il logo iniziale, ad impostare il CMOS, il blocco degli effetti e poche altre cose utili per un normale utente
Una volta impostati tutti i parametri, clicchiamo su “SETTINGS”, quindi su “Save & Exit” oppure premiamo semplicemente il tasto F10 e proseguiamo al salvataggio della nostra configurazione facendo iniziare così l'installazione di Windows.
Mio voto 10/10


BIOS: Personalizzazione e finiture di sistema


Questa scheda madre ci offre la possibilità di impostare svariati parametri secondo le nostre esigenze.
Per gli utenti più comuni, quanto sopra descritto è già sufficiente all’uso corretto della macchina, in quanto sarà la scheda madre ad impostare tutti i valori secondari in automatico, ma se vogliamo spingere le nostre prestazioni ai massimi livelli, dovremo impostare manualmente tutte le varie velocità di clock, latenze ecc.
Spostiamoci quindi sul secondo riquadro posto sulla sinistra, sezione “OC” o comunemente detto “OVERCLOCK”.


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Vi avviso che questa sezione è dedicata solo ed esclusivamente ad utenti esperti nel settore, visto e considerato che basta un solo errore nei decimali e si rischia di bruciare un componente collegato alla scheda madre o la scheda stessa!
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------




La sezione Overclock ci viene presentata, così come nelle mobo ASUS, tramite tabelle e parametri di riferimento.
Prima di tutto abbiamo l’abilitazione all’overclock esperto o normale.
Nel mio caso utilizzo la macchina solo ed esclusivamente come workstation e game machine, di conseguenza non ho necessità di overclock ed ho quindi impostato la modalità in Manuale.
Altri parametri presenti sono il CPU Ratio, Ring Ratio, Clock base CPU e tutti i settaggi inerenti a velocità e latenza per le RAM.


Sulle RAM è possibile abilitare un opzione comodissima a mio parere, denominata XMP.
E’ possibile abilitare l’opzione direttamente sulla schermata principale in alto, di fianco a GAME BOOST.
Questa opzione setterà in automatico tutti i valori di clock e latenza ottimali forniti dagli sviluppatori delle RAM montate sulla scheda madre.
Nel mio caso, abilitando per la prima volta questa opzione ho avuto delle incompatibilità con RAM Kingston, sostituite successivamente con delle G.Skill Trident 3000Mhz risolvendo così il problema.
Altre configurazioni basi che ci fornisce la scheda madre sono:
  • M-Flash: dedicato al supporto e caricamento di nuove versioni BIOS UEFI
    https://postimg.org/image/wb49s1rk9/
  • OC PROFILE: menù ideato per passare istantaneamente da un profilo overclock all’altro con la possibilità di preimpostare ogni singolo valore sopra elencato

  • HARDWARE MONITOR: per visualizzare istante per istante tutte le varie velocità delle ventole e temperature dei componenti per settare successivamente il numero delle rotazioni ottimali per le prime

  • BOARD EXPLORER: per avere una panoramica visiva e a colori della scheda madre in tutti i suoi particolari e soprattutto per vedere le periferiche connesse o disconnesse in tempo reale
    Mio voto 10/10

SSD M.2




Una delle principali caratteristiche per la quale si dovrebbe indirizzare l’acquisto verso questo modello di scheda madre è la piena compatibilità per gli SSD con socket M.2.
Questi SSD non sono facili da reperire ed hanno attualmente un costo molto elevato, si parla di prezzi che vanno dai 0.50€ ad oltre 1.60€ per ogni GB installato.
Ma perché scegliere queste memorie?
Prima di tutto, quando si effettuano upgrade hardware a questi livelli, è normale considerare l’acquisto dei prodotti in base alla massima performance che i componenti possono offrirci.
Questi nuovi SSD offrono velocità veramente spaventose in modo da ridurre i caricamenti delle varie applicazioni, programmi e giochi al minimo!
L'aumento considerevole delle prestazioni è dovuto al fatto che lo slot M.2 è fissato direttamente alla scheda madre e comunica istantaneamente con i vari componenti del PC senza dover tenere conto del massimo transfer rate di 6Gb/S per le SATA III.
Con la tecnologia SSD M.2, quindi, le velocità teoriche si fanno non solo reali, ma vengono incrementate del 430% in più, vale a dire che dai normali 6Gb/s, passiamo a ben 32Gb/s!
Scegliendo poi degli SSD di nuova generazione come i Samsung della serie SM, raggiungiamo picchi REALI di 2.2 / 2.6Gb trasferiti per ogni secondo…
Per farvi rendere conto di che cosa stiamo parlando, un film normalissimo di 1H 30min in FHD viene trasferito in meno di 1 secondo, per film in 4K che pesano una 10ina di GB, il tempo di attesa sale a “ben” 5 – 6 SECONDI!
A mio avviso I M P R E S S I O N A N T E !!!
La compatibilità dei nuovi SSD M.2 è consultabile tramite questo link:

https://it.msi.com/Motherboard/support/Z170A-TOMAHAWK.html#support-hdd

Mio voto per lo sviluppo e supporto M.2 10/10

Features MSI Hardware




Tra le peculiarità della MSI Z170, spiccano:
  • Gaming LAN: ossia una tecnologia sulla quale si basano i vari collegamenti ad internet in modo che il programma di gestione riconosce quando stiamo lanciando un gioco online riducendone così la latenza "PING"
  • Audio Boost: una nuova tecnologia che fa risaltare il connubio tra ottimi materiali utilizzati in via di costruzione e software di gestione audio ottimizzato.
    Con questa tecnologia si potranno godere suoni cristallini e si potrà decidere quali frequenze far spiccare maggiormente rispetto ad altre.
    In chat di gruppo come Skype o Teamspeak 3 vi garantisco che si nota molto la differenza.
    La tecnologia Audio Boost, riconosce poi automaticamente l'audio del gioco che abbiamo aperto indirizzandone la musica su canali laterali, mentre le chat vocali verranno indirizzate ai canali centrali (nell'uso di home theatre 5.1 o 7.1), in alternativa, se si utilizzano normali cuffie stereo, verrà applicato un effetto molto gradevole che riesce a distaccare le musiche dalle chat vocali indirizzando i segnali su frequenze distaccate.
    C'è da ribadire inoltre che i jack audio posteriori sono placcati in oro, i componenti PCB completamente isolati e costruiti a strati, per cancellare completamente i disturbi e fruscii di sottofondo che si potrebbero creare ed è presente un'uscita cuffia frontale completamente dedicata.
    E' stato migliorato l'effetto della soppressione dei disturbi e a mio parere appare di qualità impeccabile!
  • Game Boost: Come tecnologia non l'ho ancora provata, dato che le prestazioni che mi fornisce l'hardware mi basta, in ogni modo la casa costruttrice afferma che entrando da BIOS ed impostando l'opzione Game Boost, la frequenza di clock della CPU e RAM e le latenze verranno portate a valori ottimali per i videogiocatori più esigenti.
  • USB 3.1 Gen2: Ebbene si! Nuova generazione di porte USB!
    Le "Universal Serial Bus" si sono evolute portando i trasferimenti dati il doppio più veloci rispetto alle USB 3.0 standard.
    Il transfer-rate è di ben 10 Gb/s, pari a 20 volte quello delle USB 2.0.
    Le porte USB 3.1 frontali hanno anche una protezione denominata ESD per evitare l'accumulo di tensione sulla porta stessa, causa involontaria di improvvise scariche elettriche.
  • nvm Express: E' stata migliorata la protezione per la sovracorrente della CPU in modo da prevenire danni irreversibili a microprocessori ed altri componenti ad esso collegati.
  • EZ Debug led: sono una composizione di 3 semplici LED per la diagnostica immediata per ogni accensione del pc.
    Il software precaricato nel UEFI BIOS, crea una lista di diagnosi preaccensione dei componenti principali e riferisce tramite questi LED la positività delle operazioni o i vari problemi riscontrati.
    I led corrispondono alla corretta accensione o meno di CPU / Memorie / VGA.



  • Supporto Crossfire: ossia l'abilitazione al supporto per più schede video.
    Il supporto è reso possibile grazie anche ad un miglioramento delle porte rinforzate sulla saldatura dei componenti e dei pin delle stesse.
    Mio voto 10/10

Features MSI Software




Anche sul comparto software la MSI non si è risparmiata.
Con l'acquisto di questa scheda madre, verranno scaricati dal driver di installazione automaticamente anche i tools software per valorizzare sempre più l'acquisto effettuato!
Tra le varie features presentate da MSI nel comparto software abbiamo:
  • Gaming Hotkey: ovvero la completa personalizzazione di ogni singolo tasto, possibilità di programmare fino ad 8 step di macro, ed avvio di qualsiasi profilo preimpostato in overclock premendo semplicemente un tasto
    Tramite questa feature, è possibile anche associare o bloccare vari tasti anche all'interno di semplici applicazioni e in ambiente comune
    E' possibile ad esempio:
    -Bloccare il tasto Windows durante l'esecuzione di vari programmi.
    -Accedere ai propri account di posta elettronica premendo un solo tasto che richiamerà la funzione del software di fornire automaticamente la password salvata precedentemente ed il nome utente ecc.
  • Click BIOS 5: forse una delle principali innovazioni apportate da MSI nel comparto UEFI.
    Stiamo parlando di un BIOS esplorabile comodamente tramite il mouse dato la compatibilità con un'interfaccia visiva molto più accurata.
    La normale sgranatura delle immagini per le precedenti versioni BIOS ad esempio, su questa nuova piattaforma non si ha minimamente.
  • XSplit | Gamecaster V. 2.5: ossia un programma che permette di registrare i vari momenti in gioco e condividerli attraverso social come Youotube, Twitch, UStream ecc.
    E' possibile registrare le sessioni di gioco e condividerle in un secondo momento potendole modificare editando qualsiasi parte si voglia.
    E' possibile inserire note in tempo reale durante le sessioni di gioco e registrare un video dalla propria Webcam cancellando automaticamente qualsiasi sfondo voi abbiate nella stanza tramite la tecnologia TriDef SmartCam.
  • Gaming OC on screen: per poter vedere in qualsiasi momento, anche durante le sessioni di gioco le temperature dei vari componenti, gli FPS riprodotti dalla scheda video, CPU e RAM voltage e tantissimi altri valori.
  • DragonEye: software sviluppato con lo scopo di aumentare la multimedialità della piattaforma anche durante sessioni di gioco implementando la possibilità di creare una finestra sullo schermo dove è possibile avviare ad esempuio un video Youtube, uno streaming Twitch ecc.
    Basta aggiungere un link ed inizia immediatamente lo streaming.
    Tramite dei piccoli tasti su schermo è anche possibile modificare la dimensione del video, la posizione, il volume e soprattutto la trasparenza.
  • CPU-Z MSI edition: reperibile anche da altre fonti, si tratta del comunissimo programma CPU-Z usato per riconoscere i socket delle CPU, la velocità effettiva del procio, l'effettivo utilizzo di tutti i core ed in particolar modo per verificare le memorie RAM connesse.
  • MSI Ramdisk: Se non vi basta la velocità del vostro SSD potete provare l'SSD M.2... e qualora non vi dovesse ancora bastare le sue performance, perché non utilizzare una porzione di RAM per riservarla a giochi particolarmente pesanti?
    Con RAM disk si ha un incremento di un buon 2500% circa delle prestazioni rispetto a comuni SSD




Mio voto 9/10

Certificazioni




La MSI Z170 TOMAHAWK ha numerose ed importanti certificazioni di qualità quali:
  • msi Military Class 4 (sinonimo della scelta accurata di ogni singolo componente)
  • Guard PRO:
  • Protezione dall'umidità
  • Protezione dalle alte temperature
  • Protezione dei circuiti
  • Protezione ESD per le porte I/O con Chipset dedicato
  • Protezione EMI per migliorare l'impatto delle interferenze elettromagnetiche
    Mio voto 10/10

Compatibilità




La scheda madre è compatibile con tutte le CPU Intel aventi socket 1151.
Sul sito è riportata solo la compatibilità con CPU Intel i7, ma vi posso garantire per esperienza personale che si possono tranquillamente montare anche CPU differenti, stando sempre ben attenti al modello giusto di socket.
Un'attenzione in più va data alla scelta dell'abbinamento della scheda con le RAM.
Il chipset integrato Z170 abilita la compatibilità delle memorie RAM fino a 3600Mhz in OC mode, ma attenti a scegliere le RAM con la latenza più bassa in compenso di clock leggermente meno performanti, ma soprattutto, occhio ad acquistare il nuovo standard DDR4!
La scheda non è compatibile con le DDR3 o precedenti!
Per quanto riguarda le schede video, sono tutte compatibili, sia AMD che GeForce.
Anche qua è necessaria la compatibilità con il socket PCI Express, poi che sia Gen 1,2 o 3 poco cambia in termini di compatibilità
Sono compatibili sistemi operativi installati su più dischi, quindi in RAID, connessione ethernet fino a 1Gb/s, connessioni USB fino alla 3.1 e crossfire tra due schede AMD.
Attualmente ho montato una RX 480 con futuro upgrade al crossfire, quindi non saprei dire se sia compatibile la scheda madre con uno SLI di due schede Geforce, in caso fatemi sapere voi!
Mio voto 10/10

Specifiche Tecniche


Inutile che vi riporti papale papale tutte le caratteristiche visibili sul sito MSI, cosa più utile vi riporto il link dove poterle visionare con tutta tranquillità:

https://it.msi.com/Motherboard/Z170A-TOMAHAWK#hero-specification


Prezzo


Per quanto riguarda il prezzo è sempre da vedere in che momento si acquista il prodotto, dato che i componenti hardware di ultima generazione sono estremamente soggetti ad oscillazioni di prezzo.
Ad ogni modo il costo rimane attualmente circoscritto sui 200€ in negozio, 180€ online con garanzia italiana e 150€ con garanzia europea.
Che cosa cambia tra garanzia italiana ed europea? Tanto! E forse ne parlerò presto in un articolo sul Blog!


A chi consiglio la MSI Z170 TOMAHAWK?


Io sono dell'idea che ogni macchina deve nascere per un determinato scopo e bisogna progettarla come tale.
Svolgendo lavori come tecnico informatico ho il piacere di fornire al cliente ciò che realmente serve e non ciò che vorrei IO!
Dopo questa premessa, personalmente vedo molto bene questa scheda in primis su piattaforme di medio costo dedicate al gaming, allo streaming online di intere partite ed ai fanatici dell'overclock casalingo.
Se si dispone di piastrine, manicotti e bocchettoni adatti nessuno vi vieta di sperimentare la scheda nell'overclock spinto con azzoto liquido, anzi, in qualche modo c'è la necessità di sfatare il mito che le motherboard ASUS sono le migliori nelle tenute dei massimi punteggi in OC, anzi, se riuscite a raggiungere qualche bell'obbiettivo, fatemelo sapere! :)
D'altro canto, invece, sconsiglio l'acquisto della scheda madre a tutti coloro che si accingono per le prime volte nel mondo dell'informatica, perché potrebbe risultare a volte fastidiosa se non si conoscono bene le funzioni settabili da BIOS.
Altra fascia a cui sconsiglio la scheda sono i computer da streaming casalingo o workstation, dato che si trovano altre piattaforme con prezzi nettamente inferiori e compatibilità ampliata.


Conclusioni




In conclusione sono estremamente soddisfatto dell'acquisto effettuato.
Mi sono ritrovato a dover "giocherellare" con una vera e propria bestiolina che mi sta facendo divertire in ogni minimo dettaglio.
Nei giochi noto una fluidità sulle DDR4 impressionante e tutte le volte che sento Youtubers affermare che v'è poco in termini di cambiamento tra DDR3 e DDR4 mi vengono delle risate pesantissime!
Sono cose che mi rendo conto, non si riescono bene a spiegare, bisognerebbe provarle e testare personalmente, ma vi garantisco che se il tutto è contornato da un monitor anche in normale FHD con una densità di pixel PQI elevata, la differenza tra la vostra vecchia configurazione ed una nuova si tocca con mano!
Cambiando anche generazione di PCI Express mi sono lasciato alle spalle i micro freezing della VGA, fastidiosissimi in giochi FPS o Action MMORPG!
Inoltre, tutte le varie tecnologie MSI sono una più utile dell'altra, specialmente il controller LAN FINALMENTE REALMENTE INTELLIGENTE!
Beh, concludo qui la recensione, come sempre rimango a disposizione per ogni singolo chiarimento, dubbio o domanda e vi prego di leggere interamente la recensione prima di lasciarmi un voto od un commento!
Se su qualche traccia di testo non vi trovate d'accordo fatemelo sapere e se avreste voluto trovare in questa recensione maggiori dettagli, fatemi sapere con un commento o mex privato e provvederò immediatamente al loro inserimento!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 322 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Eidos81 pubblicata 06/09/2017
    Diamante meritato! Eccellente! :)
  • wonderwoman17 pubblicata 15/08/2017
    molto interessante, bella opinione :) SUPER-ECCELLENTE!
  • catina56 pubblicata 12/08/2017
    eccll
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : MSI Z170A TOMAHAWK

Descrizione del fabbricante del prodotto

Scheda madre - ATX - ATX - Intel Z170 - LGA1151 Socket - Scheda grafica (richiesta CPU) - Scheda audio - Compatibile con: Core i7, Core i3, Core i5, Celeron, Pentium

Caratteristiche Tecniche

Descrizione Prodotto: MSI Z170A TOMAHAWK - scheda madre - ATX - LGA1151 Socket - Z170

Tipo prodotto: Scheda madre - ATX

Tipo chipset: Intel Z170

Socket processore: 1 x LGA1151 Socket

Processori compatibili: Pentium, Celeron, Core i5, Core i3, Core i7

Dimensione max RAM: 64 GB

RAM supportata: 4 slot DIMM - DDR4 senza buffer

Porte storage: 6 x SATA-600 (RAID), 1 x M.2

USB / Porte FireWire: 2 x USB 3.1 Gen 2 + 2 x USB 3.1 Gen 1 + 2 x USB 2.0 + (4 x USB 3.1 Gen 1 + 2 x USB 2.0 tramite intestazioni)

Audio: HD Audio (8 canali)

LAN: Gigabit Ethernet

Generale

MPN: Z170A TOMAHAWK

Tipo prodotto: Scheda madre - ATX

Tipo chipset: Intel Z170

Socket processore: LGA1151 Socket

N. processori max: 1

Processori compatibili: Pentium, Celeron, Core i5, Core i3, Core i7

RAM supportata

Capacità massima: 64 GB

Tecnologia: DDR4

Clock bus: 2400 MHz, 2133 MHz, 2800 MHz (O.C.), 2600 MHz (O.C.), 3000 MHz (O.C.), 3200 MHz (O.C.), 3600 MHz (O.C.)

Registrata o bufferizzata: Senza buffer

Caratteristiche: Architettura memoria a doppio canale, Intel Extreme Memory Profiles (XMP)

Audio

Tipo: HD Audio (8 canali)

Audio Codec: Realtek ALC892

Standard di conformità: Audio ad alta definizione

LAN

Controllore di rete: Realtek RTL8111H

Interfacce di rete: Gigabit Ethernet

Espansione/connettività

Slot di espansione: 1 x CPU ¦ 4 x DIMM a 288-pin ¦ 2 x PCIe 3.0 x16 (modalità x16/x4) ¦ 3 x PCIe 3.0 x1 ¦ 2 x PCI ¦ 1 x M.2 socket

Interfacce memorie: SATA-600 / PCIe 3.0 .connettori: 6 x 7pin Serial ATA, 1 x M.2 - RAID 0 / RAID 1 / RAID 10 / RAID 5

Specifiche RAID: Intel Smart Response Technology

Interfacce: 1 x LAN (Gigabit Ethernet) ¦ 2 x USB 2.0 ¦ 1 x DVI-D ¦ 2 x USB 3.1 Gen 2 ¦ 1 x HDMI ¦ 1 x uscita audio - mini-jack ¦ 1 x ingresso audio - mini-jack ¦ 1 x microfono - mini-jack ¦ 1 x uscita audio (posteriore) - mini-jack ¦ 1 x uscita audio (centrale/subwoofer) - mini-jack ¦ 1 x tastiera / mouse PS/2 ¦ 2 x USB 3.1 Gen 1 ¦ 1 x TOSLINK

Interfacce interne: 2 x USB 2.0 - header ¦ 4 x USB 3.1 Gen 1 - header ¦ 1 x audio - header ¦ 1 x seriale - header ¦ 1 x parallela - header

Connettori d'alimentazione: Connettore alimentazione principale 24 pin, connettore 8-pin ATX12V

Caratteristiche

Caratteristiche BIOS: UEFI BIOS, MSI ClickBIOS 5

Caratteristiche hardware: Supporto Intel Extreme Memory Profile (XMP), supporto per tecnologia AMD CrossFireX, MSI Military Class IV, 4K Ultra HD ready, MSI Audio Boost, Pulsante di reset CMOS, MSI Guard-Pro, Debug LED, Doppia Protezione ESD, SteelSeries Certified (SSC), MSI VGA Armor, protezione sovratensione

Miscellanea

Software incluso: RAMdisk, MSI Gaming App, MSI Gaming Hotkey, MSI Gaming LAN Manager

Larghezza: 30.4 cm

Profondità: 22.4 cm

Ciao

Su Ciao da: 07/03/2017