Malattie legate al fumo

Immagini della community

Malattie legate al fumo

> Vedi le caratteristiche

61% positiva

17 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Malattie legate al fumo"

pubblicata 15/12/2005 | giuly82
Iscritto da : 29/11/2005
Opinioni : 28
Fiducie ricevute : 15
Su di me :
Non fa per me
Vantaggi NESSUNO...
Svantaggi TUTTI...
molto utile

"VIVERE .. è COME UN COMANDAMENTO VIVERE!"

CIAO!voglio parlarvi del cancro.. e di come si muore per nulla!!!!! e si perche fumare uccide!!! una persona a me molto cara è morta cosi... per troppo sigarette!!!! ah.... assurdo!!! si muore per tante cose... quella del fumo è la piu stupida!! ammetto che una volta al mese o anche di piu la fumo anch'io... ma mai avuto questa esigenze irrefrenabile di fumarne 300 al mese!!!!! ho voluto scriver su questo male perche ne ho avuto esperienza .....il tumore del polmone rappresenta la prima causa di morte nei paesi industrializzati.
Questa malattia da sola rappresenta il 20 per cento di tutti i tumori maligni nelle persone di sesso maschile. In questi ultimi anni, però, si sta registrando un progressivo aumento anche tra le donne. Il più importante fattore di rischio nel tumore del polmone è sicuramente rappresentato dal fumo di sigaretta: esiste infatti un chiaro rapporto dose-effetto- e questo vale anche per il fumo passivo - Ciò significa che più si è fumato (o più fumo si è respirato nella vita), maggiore è la probabilità di ammalarsi. Questa relazione vale in particolare per alcuni sottotipi di cancro al polmone: il carcinoma spinocellulare e il microcitoma.
Il fumo di sigaretta contiene numerose sostanze che agiscono direttamente (cioè con lesioni immediate) o indirettamente (cioè con lente modificazioni nel corso del tempo) a livello dei bronchi. Per fare un esempio, sono cancerogeni i prodotti della combustione, tra cui il ben noto benzopirene e i derivati dell'ammoniaca usati nella lavorazione delle sigarette; invece i fenoli e le aldeidi (contenuti per esempio nella carta) si sono dimostrati fattori indiretti, cioè sono in grado, col tempo, di promuovere la trasformazione delle cellule in senso tumorale.
Quasi tutti gli organi possono essere colpiti: il fegato, il cervello, i surreni, le ossa, i reni, il pancreas, la milza e la cute. Il tumore del polmone non sempre si manifesta con chiarezza fin dagli esordi e i sintomi possono essere comuni ad altre malattie polmonari. Tosse secca o con catarro (talora striato di sangue), piccole perdite di sangue con i colpi di tosse (emottisi), difficoltà respiratorie, dolore al torace e perdita di peso sono segni e sintomi caratteristici che possono anche presentarsi in forma lieve e in una piccola percentuale di casi mancare.
Per fare una buona prevenzione del cancro al polmone non resta che eliminare il fumo.Nel caso dei non fumatori è bene far rispettare in ogni occasione i divieti imposti nei luoghi pubblici e di lavoro, in particolare in presenza di bambini.
Sono passati oltre 30 anni da quando il presidente degli USA Nixon dichiaro' la "guerra al cancro"; da allora per ricerca e terapie sono stati gia' spesi oltre 2 trilioni di dollari, con il risultato che oggi muoiono piu' malati di prima!!!! Sapete quando penso al cancro e a un po tutte queste malattie penso al malato di cancro terminale.....lo immagino li nel suo lettino..penso ai medici......beh ...."Quando si muore si muore soli”, cantava Fabrizio De André ed è attualmente e veramente terribile verificare come ciò sia vero, quando la medicina ufficiale propone una diagnosi infausta e terapie drammaticamente invasive, non risolutive, lasciando quindi a se stesso il malato a morire quasi sempre senza nessuna assistenza.
Questo perché la “moderna medicina” è centrata sugli specialisti (che hanno perso di vista l’insieme Uomo), su terapie farmacologiche molto invasive e sulla logica vanagloriosa di medici che si sentono sicuri di essere utili solo quando il malato fa “la richiesta, per loro, giusta"; la medicina moderna non vuole farsi carico della persona nella complessità del suo essere spirituale/emotivo e fisico. Chiaramente mai fare di tutta l'erba un fascio!!
"La malattia non è né una crudeltà in sé, né una punizione, ma solo ed esclusivamente un correttivo, uno strumento di cui la nostra anima si serve per indicarci i nostri errori, per trattenerci da sbagli più gravi, per impedirci di suscitare maggiori ombre e per ricondurci sulla via della verità e della luce, dalla quale non avremmo mai dovuto scostarci."

(Edward Bach, medico, 1886-1936)

LIMATE IL FULMO IL PIU POSSIBILE E TUTTO QUELLO CHE PUO UCCIDERVI!!!!!!!! BEVETE, FUMATE FATTE TUTTE LE "PERVERSIONI" CHE VOLETE SEMPRE CON COSCIENZA E SENZA MAI ESAGERARE!!! LA VITA è UN BRIVIDO CHE VOLA VIA.... CERCATE DI NON FARLA VOLARE ANCOR PRIMA!!!
BACI LAURA

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 783 volte e valutata
68% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • federico3 pubblicata 13/03/2006
    Sono daccordo con te. come sempre ottima opinione
  • dotcate pubblicata 10/03/2006
    abbasso il fumo!scuota il portafoglio e porta alla tomba!
  • Belair pubblicata 13/02/2006
    Brava
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Malattie legate al fumo

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 04/07/2004