Malta

Immagini della community

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Malta"

pubblicata 01/02/2015 | saturnaxl
Iscritto da : 29/08/2014
Opinioni : 106
Fiducie ricevute : 269
Su di me :
ma quanti molto utile fioccano...sarà un caso?
Ottimo
Vantaggi Andarci!
Svantaggi Stare a casa
Eccellente
Bellezze naturali
Ospitalitá
Attrazioni
Gastronomia
Efficienza trasporti pubblici

"UN' ISOLA TUTTA DA SCOPRIRE"

Malta 'La Co - Catedral Di San Giovanni

Malta 'La Co - Catedral Di San Giovanni

Cari amici un saluto e buon febbraio, inauguro il mese parlandovi di un argomento che vi avevo già anticipato in un' opinione il mese scorso, Malta, ci sono stata per soli tre giorni, dal 26 al 29 dicembre 2014, un concentrato di bellezza in sole 72 ore, ne sono rimasta incantata e spero di tornarci presto, per il momento mi limito a rinverdire i ricordi scrivendo per voi un diario di viaggio, sono certa che se deciderete di andarci potrebbe essere un riferimento utile.


----------------___________---------------

MALTA, L' ARRIVO

-----------------__________----------------


Le cose da dire sono tante, cercherò di andare con ordine, siamo atterrati nell' aeroporto di Malta nel primo pomeriggio, abbiamo subito notato un chiosco che vendeva i biglietti per il trasporto pubblico, ci siamo avvicinati e dopo aver letto il tariffario, abbiamo acquistato un ticket giornaliero che ci permetteva di girare per tutta Malta senza limitazioni fino a sera, indovinate quanto costa ?

Solo 1.50 euro, iniziamo bene, il pullman parte puntuale, prima della partenza ci siamo scaricati gli orari e i tragitti di tutte le linee del servizio pubblico, un foglietto che si rivelerà preziosissimo durante tutto il nostro soggiorno sull' isola.

Dopo un' ora di viaggio arriviamo a Mellieha, ho organizzato tutto on line, un' offerta che mi sembrava vantaggiosa mi ha fatto scegliere l' hotel Maritim Antonine Hotel & Spa del quale vi parlerò in dettaglio a fine opinione, il pomeriggio ormai è inoltrato, una volta sistemati in albergo non ci rimane molto tempo prima che tramonti il sole, il paesino è piccolo, non c' è molto da vedere e tutto chiude prestissimo, ci rechiamo quindi al vicino Santuario della Nostra Signora di Mellieha, costruito dai Cavalieri di Malta all' interno del quale si trova l' effige della Madonna disegnata su una roccia, secondo la tradizione dall'apostolo Luca e risale al 1100, veramente spettacolare, già nel piccolo cortile interno sembra di essere tornati indietro nel tempo, un luogo estremamente suggestivo dove la Fede permea ogni angolo.

Dovete sapere che la popolazione di Malta è molto religiosa e praticante, non solo è piena di chiese, cattedrali e santuari, ma anche molte case sono provviste di piccole nicchie con immagini religiose, i luoghi di culto sono molto affollati, i fedeli pregano con un fervore che molti di noi hanno dimenticato.

Siamo poi saliti sulla cima della piccola collinetta che sovrasta il santuario per godere della splendida vista sulla baia sottostante, la Mellieha Bay visto il periodo freddo e il poco tempo a disposizione, purtroppo non ci siamo potuti soffermare sulle bellezze naturalistiche quali scogliere, spiagge e fondali marini, un breve giro per il paese e ritorniamo in albergo a scaldarci e farci una nuotatina nella piscina interna riscaldata.


--------------_________----------------

LA VALLETTA

--------------_________----------------


Il giorno successivo ci alziamo di prima mattina, una buona colazione poi fuori di corsa, alle 8.10 c' è un bus che ci porta alla capitale, durante l' ora di viaggio incontriamo molti paesini caratteristici, ne ammiriamo l' architettura barocca, curiosiamo dentro le botteghe che sembrano uscite da un film italiano degli anni '50, barbieri con le classiche poltrone simil pelle rosse e le perline alle pareti, vecchi seduti sulle sedie fuori dalle porte di casa, soste impreviste, volete per caso negare all' autista due chiacchiere con un amico che attraversa la strada ?

L' ora passa in fretta, arriviamo a destinazione, le cose da vedere sono tante, iniziamo con La Co - Catedral Di San Giovanni ( foto numero 1 ), fu costruita dai Cavalieri del Sovrano Militare Ospedaliero Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta, tra 1572 e il 1578, la facciata esterna è sobria, quasi austera, non prepara minimamente il visitatore a ciò che troverà al suo interno, il prezzo del biglietto è di soli 6 euro, ci forniscono un' audio guida dettagliatissima che ci terrà impegnati per un' ora e mezza.

Appena entrati rimaniamo a bocca a aperta colpiti da tanto splendore, contiene otto cappelle ricchissime di fregi, sculture, dipinti bellissimi, la maggior parte sono opera di Mattia Preti, ognuna è dedicata ad un santo patrono per ciascuna delle lingue dell' Ordine, persino il pavimento è da ammirare ( foto numero 2 ), è composto da numerose lapidi in marmo policromo dove giacciono sepolti importanti cavalieri della dell'Ordine, meraviglioso, entriamo poi nell' oratorio dove si trova il quadro più famoso, La Decollazione di San Giovanni Battista opera del 1608, di Caravaggio uno dei miei artisti preferiti, è l' unico firmato dall'artista, il realismo è impressionante, nonostante fossi preparata, mi emoziono.

Usciti ancora frastornati dalla visita, ci precipitiamo al Gran Palazzo del Presidente , era l' antica residenza dei Cavalieri dell' Ordine di Malta, oggi sede del parlamento, al suo interno di trovano bellissimi affreschi del pittore Nicolò Nasini, ospita inoltre un' importante collezione di tappezzerie dei Gobelin e una ricchissima collezione di armi d' epoca, da vedere !

E' ora di pranzo, abbiamo le budella deserte ma non possiamo perdere troppo tempo, c' è ancora molto da vedere, una bella camminata per le antiche vie con la piantina in mano ed eccoci davanti alla Casa Rocca Piccola, acquistiamo il biglietto, la visita guidata partirà fra 50 minuti, a fianco vediamo un bar ristorante siciliano, non resistiamo, entriamo e ordiniamo dei fantastici cannoli e torta una meringata da 2000 calorie, per finire un buon caffè espresso, ora con la glicemia alle stelle siamo pronti per fare la conoscenza del conte.

Ci fanno accomodare nel cortile dove ci intrattiene un coloratissimo pappagallo, essendo questa una casa di una famiglia nobile maltese, appartiene a loro da 200 anni, contiene una preziosa testimonianza storica dei costumi e delle tradizioni della nobiltà maltese nel corso degli ultimi 400 anni, contiene più di 50 camere, la maggior parte visitabili, contiene una collezione di mobili, argenti e dipinti raccolti dalla famiglia nel corso dei secoli, il tutto viene spiritosamente raccontato dall' anziano e distinto conte che alla fine della visita ci saluta tutti uno per uno, la visita si è tenuta in inglese, noi avevamo un piccolo riassunto in italiano, quando arriva il mio turno si scusa in un italiano stentato e mi fa il baciamano, che signore !

La casa merita davvero una visita, gli arredi e l' atmosfera che si respira sono autentici, dappertutto foto di famiglia e momenti di vita vissuta, c' è persino una piccola collezione di strumenti chirurgici rinascimentali, tornando al cortile scendiamo per vedere il rifugio scavato per difendersi durante la seconda guerra mondiale e ora si parte per la prossima destinazione; Forte Sant’ Elmo.

E' una delle immagini più rappresentative dell' isola, fu una roccaforte strategica, durante la minaccia ottomana, ora è in restauro e non si può visitare l' esterno, peccato, ci facciamo un giro intorno, andiamo a vedere la punta dell' isola, Forte San Michele dal quale si può ammirare una stupenda visuale dell’ intero porto, qui infatti si trova un bastione fortificato e una torre di vedetta dalla quale si può avere una stupenda panoramica a 360°,l' importante è non trovarsi sotto la campana a mezzogiorno se non volete diventare sordi.

Iniziamo a essere stanchi ma le cose da vedere sono ancora molte, facciamo allora un piccolo sforzo e ci trasciniamo al Museo delle armi sembra che sia la più grande raccolta di armi medioevali del mondo, ci racconta delle lotte dei Cavalieri di Malta contro i diversi dominatori e soprattutto della resistenza offerta contro i saraceni, entrando ci forniscono di un' audio guida che ci descrive minuziosamente ogni pezzo conservato nelle vetrine, sarà la stanchezza ma dopo un po' non ce la facciamo più e diamo una rapida scorsa a ciò che manca e riprendiamo il bus che ci riporta a Mellieha.

Ci fermiamo a mangiare in un ristorantino dall' aspetto senza pretese vicino all' hotel Ta Randi, il giorno prima avevamo mangiato un piatto unico, costava poco ed era buonissimo, stasera proviamo il menù degustazione, è per due e costa 29.50 euro in totale, comprende : 5 tipi di antipasti, un primo, un mega secondo con contorno, dolce, caffè e bevanda, non vi sto a descrivere nel dettaglio quanto abbiamo mangiato e bene, ma la notte abbiamo fatto fatica ad addormentarci da quanto era pieno il pancino.


-------------________-------------

MDINA E RABAT

-------------________-------------


La mattina del terzo giorno ci aspetta un programma molto nutrito, alle 8 partiamo per raggiungere con i mezzi pubblici la città di Mdina che significa città murata, la vediamo svettare sulla collina, intorno il vuoto, è spettacolare, vista da lontano sembra un avamposto medioevale, devono averla veduta così anche gli antichi che arrivavano a piedi o a cavallo, emozionante, ha una storia millenaria, la prima fortificazione risale ai fenici, i romani lasciarono molte testimonianze del loro dominio e sembra che l' apostolo San Paolo si fosse stabilito qui per tre mesi dopo un naufragio.

Camminando per le strette vie si respira un' atmosfera senza tempo, è tutta pedonale, hanno la possibilità di entrare con l' auto solo i pochi residenti, ci facciamo rapire dal fascino delle piccole botteghe artigianali, entriamo in una vetreria gestita da due ragazze in gamba, io mi vorrei portare via un souvenir, i colori e la squisita fattura degli oggetti mi entusiasmano, le stesse cose a Murano costerebbero un capitale, qui un pezzo di pane, ma non posso, avendo solo il bagaglio a mano non saprei dove metterle, esco rammaricata.

Ci rechiamo al museo di storia naturale della città, ci fanno un biglietto cumulativo, per 15 euro abbiamo inclusa anche la visita alla villa romana dallo splendido pavimento in mosaico e un tour della città sul trenino con guida in italiano che ci porta a visitare la città e i dintorni, dopo 30 minuti abbiamo il ... lato B distrutto, le panche in legno sono durissime e gli sbalzi di sconquassano, ma ne valeva la pena.

Il tempo passa, dobbiamo visitare anche Rabat che si trova a fianco a Mdina, le cose da visitare anche qui sono molte, la Cattedrale, le Chiese e le Catacombe di sant'Agata, al suo interno si trovano numerosi affreschi rovinati durante le invasioni musulmane in attesa di restauro, i più antichi risalgono al 1200 fino al 1480, grazie all' audio guida ascoltiamo la storia della città raccontata attraverso la sepoltura dei morti nelle catacombe, interessante, posto non adatto a chi soffre di claustrofobia.

Ci mangiamo un panino al volo mentre aspettiamo il bus che ci porterà al traghetto, destinazione Gozo, il mare è molto mosso, le onde altissime, vediamo arrivare il traghetto, ogni tanto scompare fra i flutti per poi riapparire, siamo un po' preoccupati, sarà sicuro ?

Saliamo titubanti, per fortuna non soffriamo il mal di mare, per stare fermi dobbiamo ancorarci al tavolo inchiodato sul pavimento altrimenti le sedie volano, mi sembra di stare a Gardaland.

Dopo mezz' ora un po' traballanti mettiamo piede sulla leggendaria isola di Calypso, in alto si staglia una chiesa neo gotica meravigliosa, a malincuore non possiamo andare a visitarla, abbiamo solo due ore e decidiamo di investirle nella visita di Victoria , conosciuta dalla gente del posto con il nome di Rabat, camminiamo nelle pittoresche e antiche viuzze, curiosiamo nei negozietti, visitiamo le chiese e poi ci rechiamo a La Cittadella, conosciuta con il nome di Gran Castello, si tratta di una località che sorge sull' estremo promontorio dell' isola, collocata in un sito strategico, considerato inespugnabile, c' è un vento tale che mi sembra di stare a Trieste quando c' è la Bora, si sta facendo buio, inizia a piovere, è meglio che torniamo in albergo, la favola volge al termine.


--------------________--------------

NOTIZIE UTILI

--------------________--------------


Dove dormire

Hotel Maritim Antonine Hotel & Spa
George Borg Olivier Street,
Mellieha, Isola di Malta MLH 1021, Malta


Ho soggiornato in questo hotel dal 26 al 29 Dicembre 2014, l' impatto iniziale non è stato dei migliori, non trovavano la nostra prenotazione e l' italiano lo capivano a malapena.
Finalmente entriamo nella nostra camera, molto spaziosa e arredata con gusto. Peccato che la temperatura al suo interno sia freddina, non c'è possibilità di alzarla.

Il balcone si affaccia su un bel giardino interno e io mi dico, dormirò col silenzio, invece no, fuori c'è un condizionatore rumorosissimo, ho dormito solo perchè stando in giro tutto il giorno la sera ero distrutta.

La pulizia è discreta ma non impeccabile, mi fa tristezza vedere le tende con i buchi è un 4 stelle o cosa? Ho gradito la presenza di un bollitore in camera, prima di andare a dormire un the caldo mi ha fatto piacere.

La colazione a buffet invece l'ho apprezzata molto, è abbondante e varia, peccato per l'orario di apertura, sia alle 7.30, non un minuto prima, l'ultimo giorno dovevo prendere un aereo alle 9 del mattino e ho dovuto saltare la colazione inclusa nel prezzo, non c'è nemmeno la possibilità di avere in alternativa almeno un panino e marmellata o due biscotti, ribadisco il concetto, un 4 stelle dovrebbe offrire questo e altro.

La prima sera abbiamo provato la piscina interna, molto carina ma... piena di bambini urlanti senza controllo che si tuffavano praticamente sopra le teste degli ospiti, nessun controllo.

Facciamo due passi e una cliente ci allerta, ci sono macchie di sangue sul pavimento, dopo un' ora nessun inserviente è ancora entrato a pulire.
L'ultima sera abbiamo deciso di mangiare nella pizzeria posta all' interno dell'hotel invogliati dalle foto esposte nell'ascensore che mostravano delle pizze invitanti.

Una delusione, la pasta era gommosa, come se non fosse lievitata bene, il pomodoro era conserva salatissima e il formaggio... sicuramente non era mozzarella.

La sua posizione invece è comoda, a 2 minuti c'è la fermata degli autobus ed è a due passi dal centro e non lontano dal mare, a Malta tornerò, ma non so se soggiornerò ancora qui.

A suo favore invece il prezzo, una camera doppia colazione a buffet compresa ci è costata solo 60 euro a notte, so che per questo ha preso il premio Travellers' Choice
Vincitore 2015 per le Migliori tariffe.

Muoversi a Malta

I mezzi pubblici sono numerosi, puntuali ed efficienti, forse troppo, incredibile ma vero spesso partono già dal capolinea in anticipo e arrivano alle fermate prima del previsto, se poi quando vedete avvicinare il bus non fate un segno evidente che volete salire, l' autista non rallenta nemmeno, tira dritto senza problemi, ce ne siamo accorti il primo giorno a spese di un poveraccio che poi è rimasto alla fermata.

Gli orari

Pur essendo un' isola del sud del Mediterraneo, che gli inglesi che l' hanno dominata fino agli anni '70 hanno lasciato certe loro usanze, come quella di aprire presto negozi, musei e locali chiudendo altrettanto presto, informatevi prima di recarvi in qualche posto.

Il costo della vita

Rispetto all' Italia in particolare a Milano città dove vivo, è molto più basso, vi consiglio di portarvi una valigia non completamente piena per far posto all' artigianato locale, a saper scegliere qualche buona occasione può saltar fuori.

Credo di avervi detto tutto, per qualsiasi informazione sarò a vostra disposizione, parte di ciò che ho pubblicato è già presente su altri siti ma è sempre opera mia, buon viaggio !

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 2216 volte e valutata
98% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • teresacarb pubblicata 02/06/2017
    Bravissima! Descrizione dei posti che hai visitato molto dettagliati e con tanti buoni consigli. Molto utile per chi vorrà recarsi in questa bellissima isola (direi, isole nell'isola)
  • NEW__ENTRY pubblicata 23/09/2016
    Grandiosa
  • coccio pubblicata 11/05/2015
    Quanti bellissimi ricordi !!! Per quanto riguarda i prezzi però ricordo che erano decisamente più alti !!!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Malta

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 22/08/2013