Marilyn

Immagini della community

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Marilyn"

pubblicata 17/06/2012 | stefy1970
Iscritto da : 01/03/2006
Opinioni : 2542
Fiducie ricevute : 325
Su di me :
Il mio blog sui viaggi www.girovagandoconstefania.it
Soddisfacente
Vantaggi per chi ama Marilyn
Svantaggi non rivela nulla di nuovo
molto utile
Qualità del veicolo
Affidabilità su strada
Comfort
Spaziosità dell'abitacolo
Qualità di guida

"La fragile diva"

Dopo diverso tempo questa settimana sono tornata al cinema per vedere Marilyn incuriosita dal trailer che avevo visto e perchè volevo conoscere qualche aspetto della sua vita privata rimasto finora inedito.
Il film è tratto dal libro scritto da Colin Clark all'epoca terzo aiuto regista sul set del film "Il Principe e la ballerina" nel quale recitava Marilyn.

Siamo nell'estate del 1956 e Marilyn (Michelle Williams) è in Inghilterra per la realizzazione del film seguita dal suo assistente personale, dalla sua assistente che l'aiuta nella recitazione Paula Strasberg (Zoë Wanamaker) e dal marito Arthur Miller.
Arriva sempre in ritardo sul set facendo irritare Laurence Olivier (Kenneth Branagh) e gli altri attori abituati ad una certa disciplina. Ma Marilyn è Marilyn e quando azzecca le battute e viene fuori la sua aria da svampita è incredibilmente nel personaggio e mostra doti innate che molti attori neppure dopo anni di studi riescono ad avere.
Colin (Eddie Redmayne) per una serie di circostanze si ritrova a vedere spesso Marilyn su suggerimento di Olivier sia per controllare che arrivi puntuale ma anche per accertarsi che non beva o faccia uso di pillole.
Vivien Leigh (Julia Ormond), la moglie di Olivier, è gelosa di Marilyn vedendone la bellezza ed il fascino ma incredilmente la celebre diva è interessata a Colin, impacciato giovane che arrosisce vedendola senza abiti o che si eccita fin troppo quando fanno il bagno nel laghetto in campagna vicino ad Eton.

Il film oltre a mostrare come si gira un film fa vedere una Marilyn insicura seppure tutti le confermino che è le sue doti recitative siano innate. Mi aspettavo però di vedere qualcosa in più del suo privato perchè del suo vizio di bere e prendere pasticche ben si sapeva. Una cosa che ignoravo era che fosse seguita sul set e durante la lettura del copione da un'assistente personale che le diceva le battute e le spiegava come recitare le scene.

Non si capisce neppure bene se il suo amore per il marito sia sincero o se effettivamente cerchi di spassarsela con ogni bel ragazzo che capita e per quale motivo sia interessata proprio a Colin. Lui sì che si prende una cotta per lei ma quale uomo non lo avrebbe fatto se fosse stato al suo posto!

Peccato che il film non vada oltre ad una rappresentazione superficiale della diva prodiga di baci e che ostenta le mosse che l'hanno resa celebre perchè sarebbe stato sicuramente molto più interessante.
Sarei curiosa di leggere il libro di Clark per vedere se racconta qualcosa in più!

Fin dall'inizio si capisce come sia insicura e bisognosa d'amore, in fondo lei è cresciuta senza padre e con una madre affetta da problemi psichici. Forse in Colin vede una persona sensibile con la quale parlare e confidarsi perchè non vuole stare sola nella grande casa di campagna e soprattutto quado non c'è il marito si sente abbandonata e senza affetto.

Mi è sembrata molto brava la Williams nel ruolo non facile della diva come tutto il resto del cast, da Branagh alla Thompson, nella parte di una costumista innamorata di Colin, a Judi Dench che intepreta una celebre attrice che dopo l'iniziale dissapunto per i ritardi di Marilyn capisce quanto sia brava e le dà consigli.

Un film piacevole ma che purtroppo non rivela nulla di nuovo su Mairlyn.

Marilyn (My Week with Marilyn)
regia Simon Curtis
Con Michelle Williams, Eddie Redmayne, Julia Ormond, Kenneth Branagh, Pip Torrens.
Biografico, durata 99 min.
Gran Bretagna, USA 2011

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 498 volte e valutata
88% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • fraxinus pubblicata 28/09/2012
    provo a vederlo
  • flyzmarco pubblicata 17/07/2012
    Oltre al bere e alle pasticche era anche una fumatrice e amava i clisteri... Pare che uno di questi sia stato avvelenato... Cercare per credere. CIao!
  • tajlung pubblicata 15/07/2012
    chissà perchè i poveracci non sono così fragili
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Marilyn

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 11/06/2012