Marker MRR Turbo SC Racing

5  03.03.2005

Vantaggi:
ottimo compagno di avventure

Svantaggi:
nessuna

Consiglio il prodotto: Sì 

bigiog

Su di me: E' in un giorno di pioggia che ti ho conosciuta,il vento dell'ovest rideva gentile-e in un giorno di...

Iscritto da:04.07.2003

Opinioni:609

Fiducie ricevute:110

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 12 utenti Ciao

Marker MRR Turbo SC Racing

Scio da più di 25 anni, e soprattutto da ragazzo ero sufficientemente bravo a cacciarmi nei guai da solo, senza l’aiuto di altri…
Ne ho combinate di tutti i colori, le mie avventure sulla neve sono molto colorate, nonostante l’ambiente alpino decisamente di colore chiaro tendente vagamente la bianco neve.

La sicurezza è sempre stata la mia fortuna, la sicurezza degli strumenti che utilizzavo, in un primo momento per la fortuna di essersi imbattuti in sci e attacchi in grado di prevenire al massimo le mie rocambolesche cadute, poi con cognizione di causa l’aver scelto volutamente sci e attacchi, soprattutto attacchi in grado di essere vigili ed efficienti in caso di caduta accidentale, visto che crescendo le cadute sono diventate quasi una rarità da annoverare tra gli annali.
Sono discretamente bravo a sciare, ma ciò non toglie che anche le cadute stupide accidentali, per uno scherzo possano causare inconvenienti seri (…tipo ginocchia rotte per un giochino…)

Ultimamente la mia attrezzatura, direi a questo punto datata è composta da un paio di K2, e un ottimo paio di Marker MRR Turbo SC Racing, quelli con i molloni, per intenderci, attacchi eccellenti, utilizzati sia in gara che nel granturismo, li trovo fantastici.

L’attacco in questione ha già i suoi anni, ma già la loro tecnologia è altamente efficiente in caso di caduta.
Molto comodi da calzare e sganciare, anche su pendii molto ripidi, si riesce a farli scattare senza grossi problemi (per chi non ha idea di cosa sto dicendo, provi a calzare uno sci su una pista anche poco ripida, lo sci tende a scappare e l’attacco oppone molta resistenza)

Analizziamo l’attacco, abbastanza aggressivo alla vista:
Utilizza una talloniera Rotomat step-in con i caratteristici molloni e si avvale della tecnologia intelligente Logic Biometric

Il puntale ha una tecnologia Logic Biotech che permette di regolare la forza di sganciamento verticale del puntale in base alla durezza impostata sulla talloniera.
Come il sistema Biometric riduce di circa il 25% la forza necessaria allo sganciamento in caso di cadute all’indietro con torsione.

E’ in grado di riconoscere e assorbire gli urti e le vibrazioni laterali di lieve intensità, specie su piste ghiacciate e ad alta velocità, per cui è adattissimo alle gare, impedendo lo sganciamento casuale dell’attacco in seguito a urti banali o vibrazioni innocue.
Ha una piastra scorrevole in acciaio AFD, che assicura il funzionamento dell’attacco anche con scarponi consumati, sporchi o ghiacciati; (molto importante in fase di riaggancio dopo la caduta, con lo scarpone sporco sotto, perchè ci avete camminato sopra, e la neve sembra si sia appiccicata con la colla, sarebbe necessario pulire accuratamente il fondo dello scarpone, ma non siete in ciabattine avete uno scarpone pesante che non permette una torsione totale della caviglia, per cui fate quello che potete…)

Il filtro antivibrante integrato nella parte anteriore del puntale; Il sistema Selective Control a tre posizioni e dell’EPS, il sistema di pressione laterale.
Tale selettore a tre posizioni permette di irrigidire o ammorbidire la piastra centrale dell’attaccoin modo tale che con i diversi tipi di neve siate in grado di controllare la meglio i vostri sci, anche nelle situazioni più ostiche tipo, ghiaccio o neve particolarmente morbida.

L’attacco ha valori Din 5,5-15 ed è indicato per sciatori il cui peso supera i 60 chilogrammi.
Si sgancia solo in caso di cadute pericolose, ATTENZIONE PERO’ L’ATTACCO SI SGANCIA SE AVETE TARATO CORRETTAMENTE IL VOSTRO PESO SIA SUL PUNTALE CHE SULLA TALLONIERA, NEL SENSO SE AVETE PESATE 70 KG E AVETE L’ATTACO TARATO A 130 KG, perché AVETE FINITO UNA GARA E LE PRESTAZIONI NECESSITAVANO DI AVERLI SVRATARATI, NON SI SGANCERANNO MAI.
Con una taratura idonea l’attacco lavora al vostro fianco, sentendo le vibrazioni sbagliate e troppo forti segno di una caduta poco sana.

E’ disponibile in tre colori:giallo/argento, argento/nero e nero/argento.

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
Danybag

Danybag

03.03.2005 19:15

dettagliato e tecnico, bravo! Si capisce che sei molto appassionato :)

ashar

ashar

03.03.2005 18:15

ci dai sempre delle interessanti e utilissime info :-)))

magomorgano

magomorgano

03.03.2005 12:13

a malapena sò distinguere un paio di sci da un'asse da stiro !!!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Marker M9.1 Turbo SC Racing è stata letta 2774 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"molto utile" per (100%):
  1. sabbiaevento
  2. tany72
  3. traveller55
e ancora altri 16 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.