Merzouga (Marocco)

Immagini della community

Merzouga (Marocco)

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

2 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Merzouga (Marocco)"

pubblicata 14/06/2016 | carcal
Iscritto da : 26/01/2014
Opinioni : 192
Fiducie ricevute : 74
Su di me :
Bollino arancio! Grazie a tutti!
Ottimo
Vantaggi mozzafiato
Svantaggi nessuno assolutamente
molto utile
SERVIZI A BORDO
SERVIZI A TERRA
RAPPORTO PREZZO/QUALITA'
Puntualità negli arrivi/partenze:

"un'escursione memorabile"

Merzouga (Marocco)

Merzouga (Marocco)

sono stato in Marocco da poco e ho avuto la possibilità di visitare l'incantevole location che è Merzouga, il posto in cui inizia il deserto del Sahara marocchino.
Voglio parlarvi dell'escursione con base di partenza Marrakech, perchè è quella che ho potuto provare rimanendovi davvero meravigliato.

Partiamo col dire che ci sono varie agenzie che organizzano questo tour a più livelli, si può scegliere di andare in jeep o in pulmino, in jeep si può andare massimo in 4 o 5 persone con costi abbastanza elevati, ma avendo un servizio totalmente personalizzato, con i pulmini si formano gruppi da 8/9 persone o da circa una ventina, avendo prezzi più bassi.
Io ho preferito fare l'esperienza in gruppo sia per una questione di prezzo che per approfittare e conoscere altra gente, parlare un po' d'inglese con i compagni di viaggio e magari stringere qualche amicizia.

Il giro comprende più o meno le stesse tappe per tutti, la strada per raggiungere Merzouga da Marrakech è abbastanza "obbligata" perciò durante il tragitto è possibile visitare la Kasbah Ait Ben Haddou, location, fra gli altri, anche di alcune scene del film "Il Gladiatore". Proseguendo si è potuto visitare la città di Ourzazate e le gole di Todra.

Assolutamente non secondario è il fatto che tutto il tragitto è un continuo paesaggio, bello da perdere il fiato, si passa per zone abitate dai berberi, sia nomadi che stanziati in piccoli villaggi, attaversandone alcuni si può avere l'occasione di trovarsi in un mercato settimanale, approfittando per capire qualcosa in più sul questa stupenda cultura. Fra i vari villaggi è possibile vedere bambini che raggiungono le scuole, pastori, agricoltori. Gli autisti si fermano in zone particolarmente panoramiche, permettendo qualche minuto di pausa dal lungo viaggio, in questi punti sembra che il mondo si fermi davanti alla bellezza della natura, ad esempio si attraversa l'Atlante arrivando fino a quota 2260 metri, poi si riscende e il paesaggio si fa man mano più "desertico".

Ma arriviamo al fulcro dell'esperienza, ovvero l'escursione nel deserto del Sahara.
Gli autisti lasciano i viaggiatori nelle varie basi di partenza, ce ne sono diverse e tutte offrono servizi di vario tipo, si va dalle jeep ai quad, noi ovviamente avevamo organizzato l'escursione in dromedario.
Dai vari punti di partenza partono le carovane alla volta dei bivacchi, in genere gestiti dalle stesse persone che gestiscono le basi di partenza e i dromedari.
Le carovane partono in genere dopo le 17 del pomeriggio, in questo modo si può avere un cammino tranquillo, senza il sole che picchia, e godendosi la bellezza del tramonto, delle ombre lunghe che rendono i dromedari dei veri e propri giganti.
Arrivati all'accampamento si ha un po' di tempo per far la conoscenza del deserto, noi con grande fatica abbiamo scalato una duna alta oltre 250 metri.
Prima di cena, come da tradizione, viene offerto il the marocchino a tutti gli ospiti, poi ci si reca nella tenda adibita a ristorante per gustare piatti della tradizione, in genere tajine di verdure e pollo.
Dopo cena gli accompagnatori radunano gli ospiti attorno a un fuoco, si suona si canta e si balla.
La lunga giornata a questo punto si fa sentire, perciò tutti a letto! Nella particolare occasione noi abbiamo deciso di dormire all'aperto, non volevamo perderci lo spettacolo di un celo stellato, limpido e lontano dall'inquinamento luminoso, un'emozione davvero unica.
La mattina la sveglia è stata alle 4, velocemente abbiamo ripreso i nostri dromedari e siamo ripartiti alla volta della base, durante il tragitto di ritorno la luce iniziava a farsi strada fra le dune, a metà del percorso infatti abbiamo potuto ammirare una splendida alba fra le dune del deserto del Sahara.


In definitiva come si fa a non consigliare un'esperienza del genere? In tre giorni si può avere non solo un assaggio del Marocco inteso come territorio, ma visitare anche qualche luogo di interesse per poi passare una delle notti più belle della vostra vita.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 523 volte e valutata
72% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • tonymart pubblicata 29/10/2016
    Ottime info
  • sbettinnic pubblicata 06/10/2016
    Molto utile
  • celeste100 pubblicata 12/09/2016
    Bellissimo viaggio-
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Merzouga (Marocco)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 04/11/2013