Murgo Brut

Opinione su

Murgo Brut

Valutazione complessiva (2): Valutazione complessiva Murgo Brut

 

Tutte le opinioni su Murgo Brut

 Scrivi la tua opinione

Lo champagne che venne dal caldo

5  30.10.2006

Vantaggi:
uno prima di tutti :  non fa venire il mal di testa, mai !

Svantaggi:
solo per chi non ama spumante metodo classico

Consiglio il prodotto: Sì 

katane-sicily

Su di me:

Iscritto da:21.06.2004

Opinioni:137

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 26 utenti Ciao

Reduce felice di una splendida festa, durante la quale ho servito anche il mio spumante preferito, ho sentito la necessità di mettermi a scrivere su questa bevanda divina. Mi rendo conto che questa opinione scinderà la community per quel che riguarda i gusti di ognuno di voi; difesa ed acclamazione da un lato e assoluto dissenso dall'altro lato. Ma così è la vita…

Quando si vive in Italia, paese decisamente dedito alla buona tavola, una delle cose che si imparano è il grande amore della gente per i gusti dolci, … anche troppo dolci. Vi do solo un esempio: la classica torta del compleanno, dolce dentro e guarnita con tanta panna montata zuccherata, accompagnata da un bel bicchiere di spumante dolce. In tante famiglie si va avanti con le abitudini acquisiti e nemmeno le migliori trovate pubblicitarie riescono ad invertire la tendenza, anche se negli ultimi anni il gusto dei giovani subisce una leggera flessione verso il meno dolce.

Vi voglio presentare uno >>spumante V.Q.S. metodo classico brut<<, iniziando con la spiegazione degli singoli significati appena scritti.

Lo spumante è un vino frizzante caratterizzato dalla produzione di una spuma (all'apertura della bottiglia), la quale è dovuto alla presenza di anidride carbonica prodotta per fermentazione e non per aggiunta dall'esterno. Ciò significa che è una bevanda naturale.

V.Q.S. viene dal francese, è significa "vin de qualité supérieur", tradotto "vino di qualità superiore ovvero vino spumante". Si può anche usare la dicitura V.D.Q.S., che significa "vin délimité de qualité supérieure": ciò descrive un vino spumante di qualità prodotto in una regione determinata. Queste sigle sono in vigore per normativa vigente nell'Unione Europea. (n.d.r.: Per i prodotti di acquavite, soprattutto cognac, la sigla usata da tanto tempo e molto conosciuta è V.S.O.P. che viene invece dall'inglese e stà per "Very Superior Old Pale". Ciò descrive un prodotto invecchiato per 4 o 5 anni, a seconda delle denominazioni.)

Per poter produrre uno spumante naturale si usano due differenti metodi per raggiungere la fermentazione del vino nelle bottiglie e la formazione di anidride carbonica:
1. Il metodo champenoise o metodo classico prevede l'introduzione di zuccheri e lieviti selezionati (liqueur de tirage). Le bottiglie sono disposte su appositi cavalletti (con l'apertura rivolto al basso) e dopo un periodo di riposo avviene la fase del remuage. La rotazione manuale di circa 90° di ogni bottiglia in distanza di periodi stabiliti fa depositare le fecce dei lieviti esausti sul tappo temporaneo. L'ultima fase della produziona, chiamata degorgement, consiste nel congelare rapidamente il collo della bottiglia: la seguente apertura del tappo fa che fuoriesce la perte del vino ivi contenuto con i lieviti a causa della pressione. A questo punto si rabocca il vino spumante con uno sciroppo di vino e zucchero (liqueur d'expedition). La quantità di zucchero del composto determina le caratteristiche dello spumante, che va da demi-sex a extra brut.
2. Il metodo Charmat o metodo Martinetti è stato inventato negli anni '20 da Federico Martinetti, direttore dell'Istituto Sperimentale per l'Enologia di Asti, e fu poi adottato dal francese Charmat, che da parte sua aveva costruito e brevettato l'attrezzatura necessaria nel 1910. Il metodo Martinetti-Charmat permette di ottenere spumanti spesso dolci e di note fruttate e usa la rifermentazione in grandi contenitori pressurizzati di acciaio (chiamati autoclave), invece che nelle bottiglie. Questo metodo sviluppa dei vini di colori più tenui con sapori meno strutturati e profumi meno intensi; pertanto si usano preferibilmente uve come Moscato, Bracchetto e Malvasia.

Vorrei infine sottolineare che lo champagne non è altro che un vino frizzante (vino spumante) che prende il nome dalla regione Champagne, situata nel nord-est della Francia, dove si produce da secoli. Infatti però, in diverse altre regioni famose per la produzione di vini, dall'Europa alla California, dal Sudafrica all'Australia, i viticoltori si dedicano alla produzione di vini spumanti. E non si esagera dicendo che diverse regioni italiane (n.d.r.: Franciacorta, Asti) coprono i primi ranghi mondiali nella produzione di spumante, per quel che riguarda l'esportazione di grandi numeri, ovviamente senza tralasciare la qualità.

In Sicilia, sulle falde dell'Etna, si produce uno spumante V.Q.S. metodo classico brut, che non ha nulla da invidiare ai grandi spumanti e champagne famosi. I vitigni di Morello Mascalese al 100% della Tenuta San Michele "Murgo" crescono in vigneti che si trovano fra 500 e 550 metri di altitudine. I terreni, situati sul lato sud-est dell'Etna nella zona di Santa Venerina, sono di sabbie vulcaniche e danno una resa di 55/60 quintali per ettaro. Si vinifica nelle cantine del Murgo, azienda resa moderna dalla famiglia che possiede la Tenuta San Michele da secoli.
Per produrre il "Murgo Brut" si vinifica a 16° per 20 giorni, segue l'affinamento in serbatoi di acciaio inox per 8/9 mesi e poi sui lieviti fra 18 e 26 mesi.
Il prodotto finito, chiuso con un tappo di sughero pregiato e personalizzato dalle cantine Murgo, ha una gradazione alcolica del 12,5% vol.

Il "Murgo Brut" ha un aspetto giallo paglierino e colpisce l'olfatto con il suo profumo floreale e fruttato, da leggere sensazioni di mela e lievito. Sul palato è morbido e fresco ed esprime senza ioni di agrumi, che tradiscono la sua provenienza siciliana.
Si consiglia come aperitivo e per accompagnare piatti leggeri.

La mia bevanda preferita è lo spumante brut, oltre al quale bevo vino non dolce e preferibilmente bianco; di tanto in tanto, dopo una cena abbondante, un bicchiere di grappa. Oltre a questo solo acqua, nient'altro.
Ho assaggiato negli anni tanti tipi di champagne e spumante, da quelli in offerta speciale fino a qualche bottiglia Magnum (durante la mia permanenza in Francia) la quale acquisto avrebbe portato in rovina temporanea molti di noi. Ma non è il prezzo che decide il gusto migliore, è invece il nome famoso di una marca che decide il prezzo. Il "Murgo Brut" si trova in una fascia di prezzo che per un V.S.Q. metodo classico brut è economico e anche inferiore ai due prodotti molto simili italiani. Se si riesce a trovare nella grande distribuzione una bottiglia si vende intorno fra euro 9,50 e euro 12,00.

Le cantine Murgo producono anche i spumanti Brut rosato e da pochi mesi l'Extra Brut, svariati ottimi vini e una grappa divina, per quel che riguarda il mio giudizio. Da qualche anno producono anche olii aromatizzati, pesto e patè, marmellate, confetture e miele. Trovate dettagliate informazioni nel sito www.murgo.it.

Personalmente acquisto il "Murgo Brut" direttamente nelle cantine, si trova però in Sicilia anche in ipermercati ed enoteche ben forniti e in qualche ristorante di buon livello. Nonostante la rete di vendita del Murgo si estende dagli Stati Uniti fino al Giappone, si trova più facilmente all'estero che in certe zone dell'Italia, escluso qualche ristorante di Milano e Roma, dove sono riuscita a scovarlo.
Ciò non significa che non potete assaggiarlo se veramente lo desiderate. Potete contattare le cantine Murgo direttamente, trovate il contatto nel sito. Vi diranno loro come e dove acquistarlo….

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
ddraghetto

ddraghetto

28.11.2006 20:45

ma sei un esperto! :) davvero bella opinione, è un prodotto da cercare!

Caro_Lyn

Caro_Lyn

15.11.2006 20:24

Infatti uno spumante a questo prezzo non si trova in Francia !!! Sono curioso di assaggiarlo !!! Prefersico da molto il vino bianco (spumante o no) dal vino rosso. Ricordo avere assaggiato l'Asti una volta in una fiera ad Aix en Provence, che lascio' un ricordo ancora stupito nella mia mente! A differenza di te, sono piu' attratta da un champagne dolce che uno brut! Infine, complimenti per quest opinione molto interessante e dettagliata!

vitangelo

vitangelo

14.11.2006 20:53

complimenti per l'eccellente descrizione. Gran champagne il nostro Murgo Brut!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Murgo Brut è stata letta 2020 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (26%):
  1. ddraghetto
  2. Caro_Lyn
  3. vitangelo
e ancora altri 8 iscritti

"molto utile" per (74%):
  1. Barz
  2. Monfalconese
  3. Sir_Etneo
e ancora altri 29 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a Murgo Brut