Opinione su

My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne

Valutazione complessiva (1): Valutazione complessiva My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne

7 offerte a partire da EUR 4,46 a EUR 78,95  

Tutte le opinioni su My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne

 Scrivi la tua opinione


 


 


ritorna il cespuglio dei fantasmi

5  26.05.2006

Vantaggi:
Musica travolgente  .  .  .  belle emozioni

Svantaggi:
se non l'ascolti !

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Qualità dei testi

Qualità della musica

Originalità

continua


uankenobi

Su di me: ¹²³ Per chi ama la Mountain Bike: uankenobi.spaces.live.com ¹²³

Iscritto da:17.04.2005

Opinioni:21

Fiducie ricevute:28

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 12 utenti Ciao

Venticinque anni fa, due personaggi molto significativi della sfera "alternativa" del mondo musicale, realizzarono un'opera unica nel suo genere. I personaggi in questione sono il signor Brian Eno ed il signor David Byrne.
L'opera in questione è un LP ... un vinile ... in pratica un disco di resina plastica sul quale viene incisa la musica su un solco concentrico che, se percorso da una puntina di diamante alla velocità di 33 giri ed un terzo al minuto, per un fenomeno che ha ancora oggi un fascino "miracoloso", ci permette di riascoltare la musica registrata.
Prima dell'avvento del CD la musica (e anche altro) era diffusa così! Ora gli LP sono il pane quotidiano solo dei DJ che li "manipolano" sui piatti del groove per i giochi ritmico/sonori dello "scretch".
Dicevo, l'opera di cui vi sto parlando è un capolavoro della musica pop, una piena dimostrazione che alcuni artisti, con la loro ricerca, anticipano gli eventi e condizionano le sonorità degli anni a venire.
E' il caso di Eno e Byrne (quest'ultimo ex chitarrista dei "talking heads") che con il loro lavoro, spesso incomprensibile ai contemporanei, sono riusciti a creare quel misto di suoni, emozioni e ritmi che vengono assorbiti e riprodotti dalle generazioni seguenti con le dovute metaboliche evoluzioni.
Sto parlando di "My life in the bush of ghosts", undici brani di curiosità musicale, geniali, emozionanti.
Non voglio farvi un articolo nozionistico su questo disco, la rete internet è piena di nomi e date che non è necessario aggiungere altro, quello che vorrei trasmettervi è l'idea delle emozioni che un opera del genere può trasmettere, o almeno provare a fornirvi la chiave di lettura ... o meglio dire ... di ascolto.

Cosa rende un opera unica "My life in the bush of ghosts"?
E' la giusta amalgama di una vibrante e coinvolgente base ritmica con una forte componente etnica, di una sapiente scelta di sonorità elettroniche e di un uso particolarissimo delle parti vocali .. cantate e parlate!
Mi spiego meglio:
--- La base ritmica ---
è il frutto di un'ottima ricerca effettuata dagli autori durante diversi viaggi in nord africa.
--- I suoni elettronici e la melodia ---
sono il bagaglio che Eno e Byrne hanno sviluppato in decenni di attività, fondamentale la chitarra secca e talvolta lacerante di Byrne.
--- La parte cantata e parlata ---
o meglio, le "voci", sono realizzate con diverse registrazioni, anche casuali, di diversa natura.
Ovvero: un confronto tra politici durante una campagna elettorale, una cantante Libanese che esegue un brano di musica popolare (Dunya Yusin), un reverendo di New Orleans che si esalta durante un sermone, la registrazione di un esorcismo eseguito a New York nel 1980, si sostituiscono, mediante un sapiente lavoro di montaggio, alla parte del cantante con un effetto favoloso.
Una considerazione importante. Tenete presente che siamo nel 1979, non c'era internet che permetteva di avere le culture musicali mondiali a portata di mouse e non esisteva la facilità che esiste oggi di elaborare in digitale i suoni, l'uso dei "sequencer" e "campionatori" non era di uso comune come ai giorni d'oggi, quasi tutto era elaborato in analogico con la maestria dai tecnici del suono.

La pratica di usare le registrazioni delle voci e dei suoni "rubati" dalla vita quotidiana è una prerogativa di Eno che ne ha fatto una sorta di linea filosofica della sua vita artistica, in alcuni articoli e biografie ha spesso dichiarato che "il nastro è la musica", ed ascoltando "My life in the bush of ghosts" non possiamo che dargli ragione.

Oggi, dopo venticinque anni (un quarto di secolo!), a dimostrazione che i brani di Eno e Byrne erano avanti di parecchi decenni, "My life in the bush of ghosts" è stato ristampato su CD con l'aggiunta di 7 brani inediti scartati nel 1981 per esigenze di spazio.
I brani extra non aggiungono gran ché al fascino del disco originale ma indubbiamente sono interessanti perché rilevano ulteriori sperimentazioni e rielaborazioni della materia prima messa a disposizione da Eno e Byrne.

Ma ... non è bene dilungarsi troppo per descrivere la musica ... la musica va ascoltata e in quanto emozione soggettiva, va criticata.

Sono sicuro che in qualche lettore ho suscitato almeno la curiosità di andare a scoprire di che cosa abbiamo appena parlato.

Io intanto vi do un consiglio per l'ascolto: prendete una serata d'estate calda, con un po' di brezza che accarezza piacevolmente, qualcosa da bere a portata di mano, possibilmente vicino al mare con gli occhi puntati sui riflessi delle increspature delle onde. In compagnia se possibile o soli se non volete rotture ... ora ascoltate ... senza esagerare col volume ... il ritmo incalzante della batteria di "Regiment" (traccia 3) con la chitarra ritmica che come una spada colpisce a ritmo serrato ed il fraseggio orientaleggiante della chitarra di Byrne che contrappunta il canto della Yusin. Oppure concentratevi su "A secret life" e lasciatevi trasportare dai particolari intrecci delle percussioni, insomma preparatevi ad emozioni sonore che vi si imprimeranno nella mente insieme al paesaggio che vi circonda, provare per credere.

Nel caso aveste modo di ascoltare "My life in the bush of ghosts" sono curioso di conoscere le vostre impressioni, se lo ritenete descrivetemi le vostre impressioni in relazione ad uno o più brani che vi hanno colpito, fate un'opinione anche voi.

Ultima particolarità, restando fedeli alla filosofia del progetto musicale che ha caratterizzato "My life in the bush of ghosts", Eno e Byne mettono a disposizione sulla rete (www. Bush-of-ghosts .com) le tracce (mp3 e wav) dei singoli strumenti di due brani ("help me somebody" e "a secret life"), per consentire, a chi è appassionato del genere, di effettuare una operazione di remixing personalizzata, inserendo anche proprie elaborazioni. I nuovi brani composti possono essere inviati sul sito per la pubblicazione e diventano di pubblico dominio per tutti i web-surfer. Attualmente sono stati pubblicate circa 40 nuove elaborazioni.
Occasione ghiotta per tutti i maestri del "Cubase" ... forza "musicisti", al lavoro!

---------------------------------------------
My life in the bush of ghosts "remix"

Elenco brani

edizione originale 1981:
01 America Is Waiting \ 03:38
02 Mea Culpa \ 04:57 03 Regiment \ 04:10
04 Help Me Somebody \ 04:17
05 The Jezebel Spirit \ 04:54
06 Very Very Hungry \ 03:21
07 Moonlight In Glory \ 04:30
08 The Carrier \ 04:19
09 A Secret Life \ 02.30
10 Come With Us \ 02:42
11 Mountain Of Needles \ 02:33

Tracce aggiunte edizione 2006:
12 Pitch To Voltage \ 02:38
13 Two Against Three \ 01:56
14 Vocal Outtakes \ 00.36
15 New Feet \ 02:25
16 Defiant \ 03:41
17 Number 8 Mix \ 03:31
18 Solo Guitar with Tin Foil \ 02:56
--------------------------------------------

Buona musica a tutti, Uanke.

Immagini
  • My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne Fotografia 700263 tb
  • My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne Fotografia 700264 tb
  • My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne Fotografia 700269 tb
My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne Fotografia 700263 tb
Gli artisti nello studio
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
OOfarfallaOO

OOfarfallaOO

08.05.2007 00:05

sono dei "miei tempi"... eppure non li ho mai sentiti :-(((

AndreAnnA

AndreAnnA

27.04.2007 19:52

Byrne era l'anima (e non solo il chitarrista) dei TH....... questo CD è una vera chicca del quale io solo parzialmente avevo (in prima battuta) compreso a pieno la grandezza.....

puccione

puccione

21.04.2007 21:23

Fantastica la tua spiegazione su cosa è un 33 in vinile. Mi sa che è proprio necessario, ormai sono pezzi di antiquariato, come me!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
My Life In The Bush Of Ghosts - David Byrne

My Life In The Bush Of Ghosts -​ David Byrne

Su Amazon.it dal: 2006-03-29, Audio CD, EMI

€ 4,46 amazon.it marketplace musica 27 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,99

Disponibilità: Generalmente spedito in 1-​2 giorni lavorativi.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it marketplace musica

My Life In The Bush Of Ghosts - David Byrne

My Life In The Bush Of Ghosts -​ David Byrne

Su Amazon.it dal: 2006-03-29, Audio CD, EMI

€ 9,99 amazon.it musica 481 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Generalmente spedito in 24 ore.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it musica

My life in the bush of gho Brian Eno, BYRNE DAVI

My life in the bush of gho Brian Eno, BYRNE .​.​.

My life in the bush of gho, il CD Musicali di Brian Eno, BYRNE DAVI edito da ...

continua

€ 9,99 Inmondadori.it 35 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,90

Disponibilità: 3-​5 Giorni

     Al negozio  

Inmondadori.​it



Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su My Life in the Bush of Ghosts - Brian Eno & David Byrne è stata letta 1477 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (33%):
  1. irene-arale
  2. TheShark
  3. Lallacare
e ancora altri 4 iscritti

"molto utile" per (67%):
  1. OOfarfallaOO
  2. AndreAnnA
  3. puccione
e ancora altri 11 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.