Nero a Manhattan (Jeffery Deaver)

Immagini della community

Nero a Manhattan (Jeffery Deaver)

Togliere di mezzo Robert Kelly, un anziano e solitario signore il cui unico passatempo consiste nel guardare e riguardare lo stesso vecchio film giall...

> Vedi le caratteristiche

62% positiva

10 opinioni degli utenti

Opinione su "Nero a Manhattan (Jeffery Deaver)"

pubblicata 26/11/2009 | Libraia1978
Iscritto da : 04/02/2009
Opinioni : 83
Fiducie ricevute : 49
Su di me :
Accettabile
Vantaggi Jeffery Deaver
Svantaggi Piuttosto lento e inconcludente
molto utile

"Nero che più nero non si può"

Jeffery Deaver: per me uno dei migliori autori al mondo. Il suo primo libro, Il Collezionista di ossa, lo annovero tra i migliori libri che abbia mai letto (e vi posso assicurare che la mia lista di libri letti è piuttosto lunga). Il protagonista di molti suoi romanzi Lincoln Rhyme è uno dei miei preferiti. Per tutti questi motivi aspetto sempre con ansia e con piacere l'uscita di un suo libro.
Ma questo non è certo stata una piacevole sorpresa. Premesso che i libri in cui non compare Lincoln Rhyme non sono all'altezza degli altri, questo mi sembra comunque ancora meno nel suo stile.

La storia in breve è questa: a Manhattan viene ritrovato un anziano signore ucciso in casa sua. Tutto fa pensare ad una rapina finita male, un quartiere violento, pochi spiccioli in casa e un uomo dalla vita apparentemente tranquilla e irreprensibile.
Ma a ritrovare il suo cadavere è Rune, una ragazza che lavora in un videonoleggio e che era andata a casa del signore proprio per riprendere una videocassetta, ma anche perché i due avevano stretto una simpatica amicizia.
Così un omicidio come tanti a New York, viene presto relegato in un cassetto dalla polizia, ma non da Rune, che si trasformerà in investigatrice, per scoprire il vero movente che si cela dietro all'uccisione del suo amico. Infatti, la sua morte sembra essere collegata ad un vecchio film, che si intitola appunto Nero a Manhattan, e che narra di una vera rapina avvenuta negli anni '40 e il cui bottino non è ancora stato ritrovato. Vai a vedere che il vecchio noleggiava continuamente quel film per un motivo... Secondo Rune è proprio così: il vecchio c'entrava qualcosa con quella rapina ed è per questo che è stato ucciso. Ma il bottino? Per quello si che vale la pena impegnarsi...e Rune continua la ricerca.
Un solo dubbio sorge nel lettore: tutta questa storia è vera o è solo una delle fantasie che nascono nella testa di quella ragazza un po' strana? Ai lettori l'ardua sentenza...

Fatta premessa che questo libro ha un'atmosfera noir che io non amo particolarmente, nel complesso l'ho trovato comunque piuttosto deludente, mancano gli spunti vivaci che caratterizzano solitamente questo autore e la storia è persino troppo inverosimile. Il libro si trascina piuttosto stanco fino alle ultime pagine, senza tensione narrativa e con poco spessore.
Lo stile nonostante tutto permane, per cui pur nella inconcludenza della trama, si riesce a finire piuttosto in fretta.
Una nota positiva è il personaggio di Rune: ragazza davvero fuori dal comune, mi ricorda molto Lisbeth, la protagonista di Uomini che odiano le donne. Non chiedetemi per quale motivo, non credo ci sia una spiegazione logica, semplicemente leggendo di questo personaggio mi ha richiamato alla mente lei...

EDITORE: Rizzoli
COLLANA: Rizzoli Best
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2009
PAGINE: 306 p.
PREZZO DI COPERTINA: Euro 19,50

Buona lettura a tutti!!!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1665 volte e valutata
97% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • miagolio77 pubblicata 26/12/2009
    Io l'ho trovato carino... anche se tra quelli con Lincoln e gli altri c'e' sempre un abisso...
  • doomer pubblicata 17/12/2009
    bene a presto!
  • NickUlow pubblicata 15/12/2009
    Ottima recensione
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Nero a Manhattan (Jeffery Deaver)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Nero a Manhattan (Jeffery Deaver)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Togliere di mezzo Robert Kelly, un anziano e solitario signore il cui unico passatempo consiste nel guardare e riguardare lo stesso vecchio film giallo, si direbbe un gioco da ragazzi per una coppia di veri professionisti come Haarte e Zane. Peccato che anche i lavoretti più facili a volte possano riservare imprevisti. In questo caso l'imprevisto si chiama Rune, ha vent'anni, è bella ed eccentrica, cambia lavoro con la stessa disinvoltura con cui cambia colore di capelli. E, soprattutto, è troppo curiosa e ostinata per tenersi lontano dai guai. È lei che, nella scalcinata videoteca del Greenwich Village in cui lavora, ha dato a noleggio a Kelly il solito film, "Nero a Manhattan", che il vecchio stava guardando nel momento in cui, nel suo appartamento, è stato freddato con tre colpi di pistola. Ed è sempre lei - che con il vecchio ha stretto un'improbabile quanto sincera amicizia - a nutrire il sospetto che nei fotogrammi in bianco e nero di quella vecchia pellicola possa celarsi la chiave per svelare il mistero della sua morte. Rune si getta così in una pericolosa indagine privata, che, tra equivoci e scambi di persona, porterà alla luce la verità che si cela dietro un omicidio apparentemente inspiegabile. Con "Nero a Manhattan" Jeffery Deaver costruisce un intreccio intenso e d'atmosfera come un noir degli anni Quaranta che avviene svelando il volto di una New York insolita e affascinante.

Caratteristiche Tecniche

Traduttore: M. Foschini

EAN: 9788817038867

Tipologia del prodotto: Libro in brossura

Categoria commerciale: tascabile

Autore: Jeffery Deaver

Numero totale di pagine: 308, 306

Alice Classification: Letteratura Italiana: Testi, Letterature Straniere: Testi

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Data di pubblicazione: 2010

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 25/03/2009