Nestlè Fitness miele e mandorle

Immagini della community

Nestlè Fitness miele e mandorle

> Vedi le caratteristiche

72% positiva

17 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Nestlè Fitness miele e mandorle"

pubblicata 14/08/2006 | Smillaneve
Iscritto da : 21/06/2005
Opinioni : 90
Fiducie ricevute : 52
Su di me :
Accettabile
Vantaggi Sapore discreto, relativamente sazianti ed energetici
Svantaggi Non così leggeri e nutrienti come si vorrebbe far credere
molto utile
Sapore
Rapporto qualita`/prezzo

"Sotto al miele c'è una brutta sorpresa…"

Fronte confezione

Fronte confezione

Ebbene…quello di cui vi parlerò in questa opinione non è stato certo il mio primo incontro con i cereali da prima colazione, ma di sicuro è stato uno dei più interessanti. A questo punto, però, è d'obbligo un avvertimento: per chi è interessato solo al prodotto in quanto merce, salti la parte seguente e legga direttamente la seconda parte dell'opinione. Se volete invece deliziarvi con la mia farneticante requisitoria contro i cereali, continuate subito qui sotto.

Per chi vuole approfondire…ecco come la penso io
Abitualmente non consumo cereali nel latte al mattino, anche se da bambina ho fatto da cavia per tutte le grandi multinazionali alimentari e li ho provati tutti: dal loro prototipico antenato, lo 'Sprint', passando per il Nesquik e poi per i vari coco-choco-malto- pops-cric e croc. Ignara del mucchio di schifezze che ingurgitavo quotidianamente, sia nel latte, caldo e freddo, sia nello yogurt e anche senza nessun accompagnamento, a mo' di patatine, sgranocchiando allegramente.
Con i miei savi 25 anni, non credo più né nelle qualità 'salubri' e 'dietetiche' dei cereali per le prima colazione, di qualunque tipo siano, e per due precisi motivi:
I cereali da prima colazione hanno tante calorie, questo è fuor di dubbio. I prodotti più 'ricchi' (zuccherati, cioccolatati, glassati, imbrillantinati e impomatati con chissà quante golosità) arrivano anche a 450-500 kcal all'etto (non ci vuol molto per arrivare a 100 grammi di cereali: 6 belle cucchiaiate abbondanti e ci siamo!). E anche i più 'leggeri', aggettivo usato davvero a sproposito dai pubblicitari che le direbbero di tutti i colori pur di vendere un prodotto, non scendono al di sotto delle 350 kcal per 100 grammi. Per 'leggero', le case produttrici intendono dire 'senza grassi'. Purtroppo, 'senza grassi' non significa che se ne può mangiare a volontà. E infatti, le calorie di un etto di cereali 'leggeri' equivalgono approssimativamente a un etto di biscotti, di pane, ecc. Si salvano forse soltanto i cereali con le fibre. Ma anche in questo caso bisogna fare una selezione (io per esempio salvo soltanto un paio di prodotti alle fibre e il muesli tradizionale, senza arricchimenti, che però piace soltanto ai cavalli e a pochi arditi esseri umani dai gusti spartani).
Un'altra distorsione della realtà, che dovrebbe riempire di sdegno i consumatori di cereali e i genitori che li propinano ai loro bambini, è la pubblicizzatissima ricchezza di vitamine, sali minerali e fibre posseduta da questi prodotti. Sulle scatole a colori sgargianti che ci chiamano ammalianti come le sirene dagli scaffali dei supermercati, spesso è possibile trovar sciorinato tutto l'alfabeto: dalla vitamina A alla Z, passando per la PP. Indispensabili sostanze di cui i nostri stressati organismi hanno sempre più bisogno, costretti in ritmi frenetici che ci tolgono il respiro, il sonno…e le vitamine dal sangue, insieme ai minerali come calcio, fosforo, ferro, zinco, rame, potassio, manganese, zirconio etc. che in modo altrettanto subdolo e latente defluiscono dai nostri tessuti…e poi le fibre, che tanto fanno bene all'intestino ma che purtroppo mancano nei raffinati cibi che siamo soliti mangiare tra un salto al ristorante e uno spuntino al fast food. Falso? Non proprio. Esasperato? Secondo me, sì. Le vitamine e i minerali si possono assumere benissimo con un'alimentazione sana e variata ricca di frutta e verdura fresche (non quelle liofilizzate dei cereali). Quindi, in teoria, questa frenesia di arricchire i cereali, le multinazionali potrebbero benissimo evitarla. Ma il plus di vitamine e compagnia fa vendere, eccome…e fa vendere anche la presenza di fibra, quella robetta indigesta al nostro stomaco e intestino che non apporta energia al corpo umano…ma che, purtroppo, è presente in quantità rilevanti e utili alla salute soltanto in un pugno di prodotti. La maggior parte delle aziende produttrici di 'cereali ricchi di fibre', in realtà propinano biscotti sotto forma di cereali. Nulla di più. Condivido la tesi del www.albanesi.it, molto interessante, a cui vi rimando: http://www.albanesi.it/dietaitaliana/BLU/Recensioni/fitness.htm
Le fibre contenute soltanto in certi tipi di cereali (sol quelli ricchi di fibre, però) faranno pure bene alla salute, ma soltanto se questi prodotti vengono consumati in quantità limitata (come tutti i cibi, dal burro alla trippa passando per la soppressata), altrimenti le amare conseguenze per l'organismo si faranno comunque sentire. Per quanto riguarda le vitamine e i sali minerali, così come per la 'leggerezza' del frumento, così naturale e 'sano', beh… a parer mio, tutte balle. Non ci sono soltanto il frumento integrale, o l'avena, o l'orzo, in quelle colorate scatole di cartone; ma anche zucchero, tantissimo zucchero. Se ci concedessimo abbondanti porzioni di cereali ogni giorno, il girovita si allargherebbe comunque, in barba alla leggerezza.

Per chi è interessato al prodotto, con tutte le conseguenze
Premesso ciò, devo dirvi che ho una sorella più giovane. Nella tipica età in cui si acquista tutto (o quasi) viene pubblicizzato soltanto perché 'fa bene' e 'rende più belle'. E la mia cara, nonostante il suo acuto spirito critico, l'altro ieri in un raptus di shopping forsennato al supermercato (in cui…ehm…ogni tanto casco anche io, visto che qui su ciao ho provato e recensito il mangiabile e l'immangiabile) ha agguantato dal variopinto scaffale la scatola di un nuovo prodotto: i cereali 'fitness' della Nestlè al miele e mandorle.
La gamma di questi cereali 'a tutta salute' della multinazionale, come ben sa qualunque tizio che guardi la televisione o legga le riviste, è nota:

> Fitness classici: fiocchi di frumento integrale (disponibili anche in versione barretta snack);

> Fitness & chocolate: cereali al frumento integrale di cui un 25% ricoperto di cioccolato (disponibili anche in versione barretta snack);

> Fitness & fruits: o petali con frumento integrale con l'aggiunta di frutta secca e/o disidratata
(uvetta, ananas, papaya, cocco, mirtillo e mela);

Infine, il prodotto che ho provato io l'altra mattina per una 'colazione dei campioni': fitness miele e mandorle. La tiritera descrittiva sulla pagina web del prodotto (http://www.cereali-fitness.it/cereali/prodotti/Fitness_Miele_Mandorle.htm) dice: "Tutta la dolcezza del miele e la croccantezza delle mandorle in ogni petalo".
Bah, giudicate voi dalle immagini che ho scattato per dovere di cronaca (mi spiace che siano un po' sfocate): croccanti, va bene. I cereali Fitness, anche senza aggiunte di sorta, hanno un buon sapore dolce (altrimenti nessuno li acquisterebbe!) ma non saprei dire sulla prova di croccantezza più difficile: quella nel latte caldo. Io, infatti, li ho assaggiati nel latte freddo di frigo, e devo dire che, una volta gettata una manciata nella tazza, si sono mantenuti belli crocchianti per tutta la durata della mia ruminante colazione. Dolci, certo, ma il sentore di miele era piuttosto vago…appena un ricordo. Quanto alle mandorle (che la dicitura sulla confezione definisce dal sapore 'delicato e intrigante') io ne ho viste ben poche tracce. I casi sono due: mia sorella è stata sfortunata, oppure quelli della Nestlè sono avari proprio degli ingredienti che danno maggiori benefici all'organismo, come le mandorle (ricche di calcio e magnesio, vitamina E, grassi insaturi). Pagare più di 3 euro per banali cereali di frumento integrale (ci mancherebbe se non fossero integrali!) dal gusto dolce e che vagamente ricorda il miele, mi sa di fregatura…e la fregatura cresce per chi li compra sperando di acquistare un prodotto 'dietetico'.
La tabella nutrizionale di questi fitness la trovate sia sul sito web che ho indicato sopra, sia nelle foto qui sotto. Ve la riporto:

Per 100g di SOLI cereali, senza alcuna aggiunta:
Energia: 382 kcal
Proteine: 7,4 g
Carboidrati: 78,8 g, di cui zuccheri: 28,3 g
Grassi: 4,2 g, di cui saturi: 0,6 g
Fibre alimentari: 4,4 g
Sodio: 0,4 g

Per 30 g + 125 ml di latte scremato
Energia: 158 kcal
Proteine: 6,6 g
Carboidrati: 30,0 g, di cui zuccheri: 14,6 g
Grassi: 1,3 g, di cui saturi: 0,2 g
Fibre alimentari: 1,3 g
Sodio: 0,2 g

Non tengo conto dei valori per i 125 ml di latte scremato + 30 g di cereali, perché sono una porzione che non sazia affatto: corrispondono a due cucchiai in un bicchiere scarso di latte. Latte totalmente scremato, per giunta, ossia latte insapore. E con queste dosi, che danno 160 kcalorie, dovrei tirare per una mattinata? Ma siamo seri… con queste razioni da fame e così pochi grassi, starebbe 'leggero' anche un incudine (leggero e affamato dopo un'ora).
Se si osservano i valori per 100 grammi di soli cereali, eco l'inghippo: 382 kcalorie. Non certo dietetici, e anche se i grassi sono pochi, in compenso contengono tanti zuccheri. Troppi, a meno che non dobbiate affrontare una maratona di prima mattina. E le fibre? Una pera media contiene più di 5 grammi di fibra, contro i 4,4 g di fibre dei Fitness al miele e mandorle. Con una piccola differenza: la pera in questione dà circa 70 kcalorie, i Fitness 382. fatevi un po' di conti… ah, meno male che sulla confezione di questi cereali, come su tutte quelle della gamma, c'è scritto: "Fitness è particolarmente indicato per le persone che vogliono controllare l'assunzione di calorie ed integrare la dieta con vitamine e Sali minerali".
Beh, sul 'controllare la dieta', penso che sia facile stare a stecchetto con le porzioni suggerite sulla confezione. Per quanto riguarda le vitamine, che sempre secondo l'etichetta vengono fornite dai cereali con una percentuale che va dal 20 al 65 per cento delle razioni giornaliere raccomandate dalla Comunità Europea, io preferisco mangiare una pera, un kiwi e una banana.

Sempre sulla scatola, per stimolare ancora le illusioni dell'acquirente, è scritto che "i cereali fitness miele e mandorle sono preparati con farina di frumento integrale. Se aumenti il consumo di frumento integrale arricchisci la tua dieta con nutrienti preziosi. Inoltre, i carboidrati, le fibre e le proteine rendono il rilascio di energia più graduale permettendo così di essere attivo durante la mattinata". Peccato che gli ingredienti siano i seguenti (riportati dalla confezione):

Frumento integrale 36,2%
riso 33%
zucchero
mandorle 5,7%
miele 5,3%
sciroppo di zucchero di canna parzialmente invertito
estratto di malto d'orzo
sale
correttore d'acidità fosfato di sodio
antiossidante estratto ricco in tocoferolo
vitamine (C, PP, E, B5, B6, B1, B2, folacina, B12)
calcio e ferro.

Può contenere tracce di arachidi, frutta a guscio, latte.

A parte il fatto che il prodotto è da evitare per gli allergici a frutta a guscio e latte, tra gli ingredienti non c'è ovviamente solo il frumento integrale, altrimenti i cereali sarebbero alquanto insapori: abbiamo riso, zucchero e sciroppo di zucchero, estratto di malto d'orzo. Sostanze che fanno impennare la glicemia e che non saziano affatto per tutta la mattinata, né rendono attivi. Sulla quantità irrisoria delle fibre ho già detto. Le proteine: 7,4 grammi su100 grammi di cereali… davvero una quantità scarsa. Si sa che i cereali da colazione consistono soprattutto di carboidrati: perché sottolineare sull'etichetta la presenza di proteine, visto che la quantità è praticamente irrilevante? Un comportamento non proprio trasparente…
Ah, un'ultima chicca: tra gli ingredienti, usato come correttore d'acidità, c'è il fosfato di sodio: un composto irritante per la pelle, gli occhi e le vie respiratorie. Il fosfato di sodio (E339) è un derivato dell'acido fosforico, da evitare poiché sottrae calcio all'organismo.
Ho preso i dati dai siti www.albanesi.it (http://www.albanesi.it/dietaitaliana/Alimentazione/additivi.htm) e Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Fosfato_di_sodio).
Molto benessere, i miei complimenti.

Il mio parere in sintesi: questi cereali 'Fitness miele e mandorle',anche se consumati con una tazza di latte (normale), forniscono una colazione comunque squilibrata verso i carboidrati, con meno fibre di un frutto, pochissime proteine, pochi grassi (e invece ne servirebbero di più per "essere attivo durante la mattinata"), tantissime calorie (se confrontati con altri tipi di colazione), un vago sapore di miele, mandorle inesistenti e al prezzo di 3,50 euro e più a scatola. In più contengono sostanze pericolose. Un affare davvero, per il portafogli e la salute!


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 7387 volte e valutata
69% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Friedrich44 pubblicata 17/08/2014
    ok
  • gallina77 pubblicata 14/05/2007
    complimenti per l'opi........
  • paolo_sc pubblicata 08/03/2007
    Ho finito gli Eccellente...ma domani ripasso...anche perchè la mia colazione varia tra il pane e marmellata ed i cereali...
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Nestlè Fitness miele e mandorle

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 14/08/2006